Come fai a capire se è un uomo da sposare?

uomo da sposareCom’è il classico uomo da sposare? Aspetta, aspetta, aspetta. Non ti agitare, non alzare gli occhi al cielo e non sbuffare, eh! Non devi mica sposarti per forza! Non si è obbligati al matrimonio, anzi. Si può vivere benissimo senza sposarsi mai. Mentre spesso non si può vivere senza diviorziare. Ci hai mai pensato? Spesso divorziare è più importante che sposarsi, ma non tutti lo vogliono intendere, questo discorso.

Si può stare alla grande e realizzarsi  senza mai sposarsi e senza un uomo da sposare, anche se la tua mamma non vede l’ora di accasarti e di farti mettere su famiglia e ha passato la tua vita a convincerti che sposarsi è importante. Fondamentale. Anche se lei ha avuto un matrimonio disastroso. Anzi, forse proprio per quello.

"Il corteggiamento sta al matrimonio come un prologo molto spiritoso a una noiosa commedia. William Congreve"

Il fatto è che capire se l’uomo che frequenti o che ti piace è un uomo da sposare ti è utile non tanto per decidere di sposarlo per davvero, quanto per decidere se continuare a frequentarlo oppure mollarlo di gran fretta, perché non solo non fa per te,  ma non è un uomo con cui stare. Nemmeno per un pomeriggio, figuriamoci per una vita. Facciamola semplice: per uomo da sposare si intende un uomo con il quale è piacevole, sano, costruttivo creare una relazione. Un uomo da sposare non rientra in nessuna delle categorie degli uomini sbagliati. Non è un rospo, non è un dongiovanni, e nemmeno uno stronzo, un irresponsabile, un bambinone, un  confuso, un perditempo, un cretino, o un fantasma.

"Quello che conta nel matrimonio è litigare in armonia. Anita Ekberg"

C’è da dire che ci sono molti uomini sbagliati che sono sposati e ci sono molte donne che hanno sposato uomini sbagliati. Spesso le donne, pur di sposarsi, sposano un uomo che non è da sposare. Interessante, vero? Pur di non stare sola e di non sentirsi triste e sola, una donna si mette con l’uomo sbagliato e ci sta tutta la vita. Almeno si sente triste e sola come e più di prima, ma può dare la colpa all’uomo sbagliato. O ai tanti uomini sbagliati che ha conosciuto.

E’ un uomo da sposare? Ecco come capirlo

E allora, come fai a capire se quello che hai per le mani è un uomo da sposare e se vale la pena che tu investa il tuo tempo, le tue energie e la tua passione nel rapporto di coppia?

Vediamo le 10 caratteristiche fondamentali utili a distinguere un uomo adatto al matrimonio (con te) da un uomo che non è né da sposare, né da frequentare.

1)      Ti piace. E molto. Non è che ti stai accontentando, perché pensi che sei troppo avanti con gli anni, perché un altro non lo trovi, perché è di buona famiglia o tutte le tue amiche sono fidanzate e quindi “devi” fidanzarti anche tu, se no non sei in pari. Ti piace davvero, a prescindere. Anche se non assomiglia ai tuoi ex e anche se non ti maltratta, tanto da farti sentire importante.

2)      Ti attrae ed è attratto da te. Sul serio. Nei fatti. Non a parole. Quindi vi piace e molto fare l’amore, voi due insieme. Piace tanto a entrambi. Non è che uno dei due o tutti e due accampate continuamente scuse per non fare sesso o non vedervi.

"Un matrimonio riuscito richiede che ci si innamori molte volte, sempre della stessa persona. Mignon McLaughlin"

3)      Ti dà grande valore e ti porta grande rispetto. Si dà valore e si rispetta. Gli uomini che adorano senza tregua le loro compagne sono tanto pericolosi quanto quelli che le svalutano e sono offensivi o abusivi. Non è bene che tu sia bisognosa e rompiscatole. Non è bene che lui sia bisognoso e rompiscatole.

Tutte le caratteristiche da tenere d’occhio

4)      E’ coerente: fa quello che dice e dice quello che fa. Capito il concetto? Un fatto concreto vale più di mille parole vane.

5)      E’ equilibrato. Non solo è affidabile nel senso di onesto e sincero, ma puoi contare su di lui per quanto riguarda la gestione delle emozioni: non ha repentini e ingiustificati cambi di umore (un momento è contento, il momento dopo è triste), non ha scatti improvvisi e immotivati di ira o di irritazione, né con te, né con altri. Non è un tipo che porta una pazienza infinita: subire sempre passivamente non è segno di maturità e di equilibrio emotivo.

Non cambia idea di continuo: un giorno è a destra, l’altro a sinistra. Sa essere flessibile: non cambiare mai idea è indice di debolezza e di rigidità d’animo e di mente. Un uomo troppo rigido non può offrire molto di buono né a se stesso né agli altri.

6)      Ha un sguardo “lungo” proiettato verso il futuro: fa progetti, fa programmi. Ha obiettivi per la propria vita e nel pensare e pianificare questi suoi obiettivi include te e, nello stesso tempo, non fa dipendere la propria felicità da te. Non è tipo che vive alla giornata e sta a guardare quel che gli  capita per “caso” o per “destino” minuto per minuto. Decide lui che cosa vuole dalla propria vita, adesso e per il tempo a venire.

"Se vuoi che il tuo matrimonio trabocchi sempre d’amore, quando hai torto, riconoscilo. Quando hai ragione, non aprir bocca. Ogden Nash"

7)      Ha un buon rapporto con le donne e con le figure femminili della sua vita. In sintesi: non è un misogino. I misogini sono tipi pericolosi. Molto pericolosi e terribilmente noiosi. Ce ne sono molti in giro. In tempi di crisi aumentano. Evita i misogini. Sono uomini sbagliati. Tra i più sbagliati possibili.

8)      Ha i piedi ben piantati per terra: sa badare a se stesso, emotivamente, materialmente (se la sa cavare nelle comuni difficoltà della vita, che sono comuni a tutti, senza eccezioni) ed economicamente.

Avventura o amore vero? Scopri se la relazione che stai vivendo è una storiella temporanea o è destinata a durare nel tempo...

9)      Sa scendere a compromessi senza svilire se stesso o gli altri. Sa andare “incontro” alle altre persone ed evita gli scontri.

10)   Ha gusti chiari e definiti. Ha idee chiare e definite. Impara dai suoi errori e mantiene la rotta su quel che è importante per lui e che lo rende felice.

Ora che hai letto questi 10 caratteristiche che fanno di un uomo un uomo da sposare, che dici? Tu sei una donna da sposare? ;)

***

La comunità de La Persona giusta per Te è attiva anche su Facebook.

Partecipare anche tu. 

Metti il tuo “mi piace” alla pagina.

***

Vuoi una relazione sana e soddisfacente? Vuoi attrarre l’uomo giusto  e la relazione giusta per te? Vuoi smetterla davvero con i soliti vecchi errori?

Trova la soluzione adesso, con i miei percorsi:

I 7 Pilastri dell’Attrazione

Come sedurre un uomo senza stress, né per te né per lui

***

Lascia un Commento!

75 Commenti

  1. Avatar di Emma

    Emma 6 anni fa (3 Marzo 2014 17:58)

    Paolaquellanuova razionalmente riconosco che hai scritto delle cose vere ma non riesco a staccarmi da lui ..
    Rispondi a Emma Commenta l’articolo

  2. Avatar di francesca

    francesca 6 anni fa (3 Marzo 2014 21:13)

    Aiuto!! Questa è la descrizione di un mio caro amico!! A parte che non facciamo sesso, l'unico problema è che è un AMICO!! Cosa faccio, ci provo con lui perché "me l'ha detto Ilaria"? Magari sarebbe interessante un articolo su quando anche noi donne possiamo farci avanti con gli uomini!
    Rispondi a francesca Commenta l’articolo

  3. Avatar di sara

    sara 6 anni fa (3 Marzo 2014 22:25)

    @Dario l ho lasciato io,solo che lui si è trovato un altra con cui sta da tre mesi....vuole lasciarla mi ha chiesto del tempo materiale per lasciarla....e io non so cosa fare....sto male....io in questi sei mesi da single ho capito che è lui che voglio è lui la persona con cui voglio stare....mi sto trovando in una situazione un pò del cavolo....e sinceramente non so come comportarmi.... che devo fare?????
    Rispondi a sara Commenta l’articolo

  4. Avatar di Dario

    Dario 6 anni fa (4 Marzo 2014 1:58)

    Può essere che si sia trovato un'altra solo per riempire il vuoto e quindi non vede l'ora di tornare con te, ma può anche essere che semplicemente non le piace molto quella nuova e prefirisce tornare con te anche se non è davvero innamorato di te... ecc. Le casistiche sono tante e solo tu, a mente fredda puoi valutarle o intuirle. Secondo me dovresti valutare anche il motivo per cui l'hai lasciato e vedere se quel motivo sussiste ancora. Tieni in considerazione che quando si è lontani da una persona che ci ha voluto bene si sente sempre e in ogni caso la sua mancanza, ma questa non è detto che sia amore. Io non credo molto al fatto che dopo che ci si è mollati ci si rende conto se si amava davvero da quanto ci manca l'altro. Se ami lo sai senza dubbi quando sei con l'altra persona fisicamente, non quando la pensi. La mente è brava a crearci immagini idealizzate proprio quando l'immagine reale è lontana, poi quando rivediamo la realtà per quello che è, quello che pensavamo amore si trasforma in speranza, poi sforzo e poi delusione... Però appunto solo tu poi sapere e decidere ;) L'unico consiglio è l'onestà e la sincerità.
    Rispondi a Dario Commenta l’articolo

  5. Avatar di eimylise

    eimylise 6 anni fa (4 Marzo 2014 2:09)

    Ciao Ilaria, .. sono due settimane che ho lasciato il mio ragazzo dopo che mi ha chiesto di sposarlo per le motivazioni che hai esaurientemente spiegato nei punti 4) e 5) io penso che se c'e' quel tanto di incoerenza anche se velata secondo me bisogna fermarsi un attimo e riflettere. Siamo stati insieme ben sei anni e non e' stato facile conquistarlo anche perche' era il classico stronzo .. sexy e sfuggente solo che io lo sono di più e forse e' stato questo a farlo capitolare (anche se ho dovuto tirar fuori tutta la mia forza volonta' per non dargliela mai vinta sapendo bene che altrimenti sarei finita nel mucchio), ora dopo averlo conquistato Lui e' innamorato ma pur sempre uno "stronzo" rimane e se penso a un futuro insieme mi spaventa moltissimo non perche' non mi ami ma perche' e' quel tipo di persona che non si fa molti scrupoli per ottenere quello che vuole e a volte usa l'ambiguita' come mezzo per cercare di manipolarmi ,comunque fatto sta che il mondo intero per questa mia decisione mi si e' messo contro , amiche sposate , mia madre e parenti vari come se fossi pazza o una sprovveduta , certo non me lo dicono così usano frasi piu sottili del tipo: " si vede che non sei fatta per il matrimonio" "ma che farai ora per il resto della tua vita ... DA SOLA" (come se non avessi piu opportunita' insomma!!! ho 30 anni!!!!) "ma una vita senza figli e' tristissima!" Ammetto che e' vero che non ho mai visto il matrimonio come una tappa obbligata o un obiettivo da raggiungere a tutti i costi ma non credo di essere anormale solo penso che anche nel matrimonio (nonostante io sia una romanticona) un po' di razionalita' non guasta e non mi sembra una decisione da prendere tanto per... sbaglio? Te lo chiedo perche' comincio quasi a crederlo..
    Rispondi a eimylise Commenta l’articolo

  6. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 6 anni fa (4 Marzo 2014 9:00)

    "Una vita senza figli è tristissima": quanto è triste il mito della maternità, sempre più vivo e spinto, che inchioda le donne all'ennesimo ruolo prigione. Ma chi l'ha detto? Cosa sono, i figli, un altro puntello per realizzare quel che da soli non si è in grado di realizzare? Sono l'ennesimo strumento per ottenere qualcosa che è impossibile ottenere se non si parte da se stessi? Anche un matrimonio triste è tristissimo. Anche un matrimonio che finisce in una separazione è tristissimo. Anche essere circondati da persone imbevute da pregiudizi, stereotipi e saggezza da calza è tristissimo. Anche sposare un marito inadeguato, prepotente e irascibile è tristissimo. E basta vivaddio, e tagliate 'ste catene vecchie di secoli. La libertà non è mica poterla dare a destra a manca, mettere il tacco 12 o stare incollate all'ultimo tablet. La libertà è sempre e solo una: pensare con la propria testa e scegliersi la propria vita.
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  7. Avatar di Marsy

    Marsy 6 anni fa (4 Marzo 2014 10:02)

    Ciao Ilaria...bella la descrizione...ma in realtà non esiste quest.uomo...io ho 29 anni e non mi è mai capitato di incontrarlo o di sentire che qualcun.altra l'ha incontrato...ed è davvero strano perché noi tutte vogliamo e cerchiamo questo tipo di uomo ma nessuna lo trova..come dici tu viviamo in tempi di crisi...
    Rispondi a Marsy Commenta l’articolo

  8. Avatar di Maria

    Maria 6 anni fa (4 Marzo 2014 12:01)

    Per me il punto non è se esiste il tipo di uomo descritto, ma che tipo di donna sono io se voglio attirare un uomo con quelle caratteristiche! Ilaria nelle sue rubriche da' tutte le dritte per lavorare su noi stesse, per aumentare l'autostima e credere che siamo noi che proiettiamo nel rapporto quello che siamo con le nostre credenze.
    Rispondi a Maria Commenta l’articolo

  9. Avatar di mauro

    mauro 6 anni fa (4 Marzo 2014 16:51)

    Se le donne e gli uomini sono tutti/e uguali o simili nei comportamenti che emergono guardando LUCIGNOLO su italia 1, è meglio stare da soli e passare oltre, siamo arrivati a un punto in cui non si vede più l'orizzonte, in questo momento è per tutti o quasi più importante avere facebook o twitter o altro per mettere in mostra la nostra pochezza, siamo incollati al cospetto del pc per conoscere persone di cui alla fine non ci interessa un gran che, magari talmente lontane che non le vedremo mai di persona e forse conoscendole veramente le disprezzeremo pure, 30 anni fà ci si conosceva perchè ci si frequentava, ora è più importante poter dire di avere 500 amici su di un social network... siamo piccini..
    Rispondi a mauro Commenta l’articolo

  10. Avatar di Fiorediloto

    Fiorediloto 6 anni fa (5 Marzo 2014 0:42)

    @Maria Giusto, bella e saggia domanda.... che tipo di donna bisogna essere per attirare un uomo con quelle caratteristiche?? Io penso che leggendo gli articoli si hanno molte, moltissime risposte.
    Rispondi a Fiorediloto Commenta l’articolo

  11. Avatar di Goldie

    Goldie 6 anni fa (5 Marzo 2014 13:29)

    il problema è che di uomini disponibili ce ne sono pochini pochini. allora scartando i cretini, gli ingenui, i dongiovanni, gli stronzi e compagnia bella, chi resta? parlo degli uomini dopo i 40 anni, per le giovani donne c'è speranza, spero! a volte forse un'avventura "intelligente" può essere giustificata, giusto per movimentare un po' le cose? mah...
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  12. Avatar di Cleo

    Cleo 6 anni fa (5 Marzo 2014 16:40)

    ciao Goldie cosa intendi per avventura intelligente ? io ho provato ad avere una conoscenza senza impegno con un uomo davvero molto attraente; mi ha cercata e corteggiata lui e mi sembrava un'occasione ottima per 'movimentare ' un po' la mia vita, come dici tu, tanto più che era più di un anno che ero 'fissata' con una persona che non ricambiava la mia 'fissazione'... pensavo: ma sì, proviamo... do per scontato che questa cosa NN PROSEGUIRà, poi se dovesse proseguire tanto meglio... beh la morale è che lui dopo pochissimo si è volatilizzato (c.v.d.) e io nonostante la buona intenzione di prenderla come un gioco sono ancora qui a intristirni e a pensare che se è sparito è perchè ho qualcosa che non va...eccetera eccetera eccetera . Non potrei 'prendere' solo il buono da questa esperienza ? sicuramente del buono c'è, eppure mi concentro sul brutto e sull'avvilente...
    Rispondi a Cleo Commenta l’articolo

  13. Avatar di Michela2

    Michela2 6 anni fa (5 Marzo 2014 17:34)

    E allora Goldie prenditi un cretino/ingenuo/dongiovanni/stronzo perchè non vedi di meglio in giro. Puoi anche stare da sola, guarda che per vivere basta mangiare bere e dormire. Questo voler stare ad ogni costo in coppia io francamente non lo capisco...
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  14. Avatar di Paolaquellanuova

    Paolaquellanuova 6 anni fa (28 Febbraio 2014 12:07)

    Aiutoooooooooooooooooooo! :-) Sto con un uomo da sposare. Panico. E' proprio ora di chiedersi se io sono una donna da sposare, se mi voglio sposare... Sto scherzando naturalmente... No, non è vero, non sto scherzando affatto. Ci ho pensato tanto (ma senza arrotolarmi su me stessa...), ho cercato di conoscerlo davvero, di pormi con un sincero interesse per la persona in questione, senza nascondermi nulla, guardando pregi e difetti, mi sono aperta con lui, mi sono mostrata per ciò che sono... mi sono ascoltata, ho sentito, ho fatto pensieri su come mi sentivo e come mi sentivo con lui e come lo sentivo con me... ho cercato di comunicare sempre, sinceramente, pacatamente, empaticamente e di persona. Quando qualcosa mi turbava l'ho detto, cercando di capire da dove veniva il turbamento e di chiarire qualcosa se ce n'era bisogno... non ho mai avuto la sensazione di ricevere in cambio abusi, manipolazioni o reazioni di forza... ho sempre avuto la sensazione di crescere naturalmente, come persona e nella relazione. Ho la netta sensazione che lui, per come è fatto e come si pone, stimoli e sostenga la mia crescita... ma dipende anche da me, certamente. Dalla persona che sono e voglio essere oggi e dal tipo di relazione che c'è (no controllo, no giudizio, ciascuno si conosce e si prende le sue responsabilità). Si costruisce insieme, è un gioco di squadra. No, non assomiglia a nessuno dei miei ex. Non assomiglia nemmeno ai miei genitori...
    Rispondi a Paolaquellanuova Commenta l’articolo

  15. Avatar di reggielove

    reggielove 6 anni fa (27 Febbraio 2014 23:58)

    In bel vademecum per noi donne aspiranti maritande ;)
    Rispondi a reggielove Commenta l’articolo

  16. Avatar di fiore

    fiore 6 anni fa (27 Febbraio 2014 22:37)

    Brava Ilaria, bella descrizione! però credo che in realtà sia proprio difficile trovare tutte queste affinità con un uomo: un uomo che mi piaceva tanto con cui avevo una buona intesa sessuale non pensava ad un futuro insieme a me, viveva alla giornata, non aveva un lavoro.. quindi c'era solo quello che ci univa.. ma questo mi faceva soffrire ed alla fine è finita perché volevamo cose diverse nonostante continuasse ad esserci una grande attrazione, mai provata prima; un altro che attualmente mi sta cercando e che sembra affidabile ed equilibrato non mi attrae..comincio a pensare che sia un'impresa impossibile trovare la persona giusta
    Rispondi a fiore Commenta l’articolo

  17. Avatar di Fiorediloto

    Fiorediloto 6 anni fa (28 Febbraio 2014 12:06)

    In quasi tutti i miei ex quello che è mancato di più (tranne in un caso, ma quella è una lunga storia a parte) è stata la progettualità nella coppia... Molti addirittura sminuivano la serietà e il valore della relazione... Ecco quello che desidero da un futuro compagno è che sia progettuale, che creda nella costruzione di qualcosa insieme, camminando fianco a fianco, giorno per giorno.
    Rispondi a Fiorediloto Commenta l’articolo

  18. Avatar di Caterina

    Caterina 6 anni fa (28 Febbraio 2014 1:33)

    Grazie, davvero. Quest'articolo mi ci voleva in questo momento della mia vita. Mi è piaciuto molto leggerlo e mi aiuta. Adesso sono curiosa di sapere com'è la donna da sposare :)
    Rispondi a Caterina Commenta l’articolo

  19. Avatar di Fra

    Fra 6 anni fa (28 Febbraio 2014 0:37)

    ottima guida, complimenti! Grazie a questa noto con estremo piacere quanto il mio recentemente ex ragazzo fosse sbagliato per me!
    Rispondi a Fra Commenta l’articolo

  20. Avatar di alessandra

    alessandra 6 anni fa (28 Febbraio 2014 11:17)

    Ilaria mi piacerebbe che scrivessi un articolo sulla famiglia e sui figli. Vorrei sapere come la pensi, sempre se ritieni interessante la cosa. Per noi donne sono due cose moooolto importanti. Grazie come sempre!!!!!
    Rispondi a alessandra Commenta l’articolo