Come fare amicizia in modo semplice e spontaneo a qualsiasi età

fare amiciziaFare amicizia, avere degli amici su cui contare è importante. Ed è molto importante anche solo avere una cerchia di relazioni abbastanza numerose e sufficientemente affidabili, anche se non si tratta di amici del cuore. E’ gratificante e ti aiuta a fare  “rete” (il famoso networking”), come si dice oggi.  Ti permette di  avere una vita sociale abbastanza ricca e varia tanto da poter conoscere sempre persone nuove e di avere una sorta di “ricambio” continuo nel tuo giro di frequentazioni.

Saper fare amicizia in modo spontaneo e naturale ti permette di evitare il senso di vuoto, di evitare gli uomini sbagliati, gli uomini che non amano per niente e di interrompere la catena delle storie sbagliate.

"L’unico modo per avere un amico è essere un amico. Ralph Waldo Emerson"

Credo che sia superfluo specificare che fare amicizia può essere importante per creare dei legami forti, cioè delle relazioni talmente strette e confidenziali con alcune persone da permetterti di poter contare su di loro in ogni momento della tua vita, anche in quelli più difficili. E credo anche che sia superfluo sottolineare che i legami fortissimi o forti non possono essere infiniti e nemmeno molto numerosi. Spesso, è sufficienete avere tre-quattro relazioni importanti di questo genere. E’ anche difficile, mediamente, crearne di più. Tali relazioni infatti possono dare moltissimo e, nello stesso tempo, per ricevere è necessario dare: le relazioni che ti danno di più spesso sono quelle alle quali ti dedichi di più e con maggiore energia e né tempo, né energia sono infinite. Per questo non è essenziale avere numerosi legami forti o fortissimi: in questo caso vale la regola pochi ma buoni.

Le amicizie molto intime di una persona possono dunque, nella maggioranza dei casi, essere contate sulla dita di una mano o poco più. E, nello stesso tempo, le amicizie più “deboli” possono essere molto più numerose in quanto ciascuno di noi può alimentare tanti legami di diversa intensità attraverso numerose cerchie di conoscenze e di frequentazioni che possono essere più lontane, meno intime ma non per questo meno utili a un fruttuoso scambio reciproco di idee, emozioni, sentimenti e, perché no, anche informazioni.

Fare amicizia: essere propositive e prendere l’iniziativa

Quando si è molto giovani (bambini o ragazzini) o giovani, è estremamente facile creare legami, sia forti, sia deboli: il percorso “istituzionale” che è un passaggio obbligato per ciascuno (le scuole, i vari corsi etc, il gioco) facilita l’incontro con persone della stessa età, della stessa area geografica, con le stesse priorità riguardo la vita.

Nell’età adulta l’atteggiamento mentale cambia: si diventa meno spontanei, il tempo e le energie da dedicare ai legami diminuiscono, le priorità cambiano da persona a persona e anche le occasioni d’incontro che prima erano “obbligate” diventano addirittura complicate da creare.

"L’amicizia è l’unico cemento capace di tenere assieme il mondo. Woodrow Wilson"

Il fatto è che quando riesci a fare amicizia con facilità moltiplichi le possibilità di incontrare uomini interessanti e di trovare l’uomo giusto per te: è il principio della catena, in base al quale una nuova conoscenza può presentarti un’altra nuova conoscenza o anche più.

Non solo: frequentare molte persone diverse tra di loro ti permette di riempire la tua vita di varietà, evita che tu ti senta triste e sola, ti impedisce di cadere nel circolo vizioso della bisognosità e ti offre una visuale più ampia rispetto alle relazioni, “costringendoti” ad avere più larghe vedute sul mondo e sulla vita.

Fare amicizia a qualsiasi età: 10 principi base

Se vuoi fare amicizia ed è tanto tempo che sei fuori dal giro, per varie ragioni – non ultima la fine di una storia o una separazione – ti è utile seguire 10 principi base.

1)      E’ vero che da adulti è più difficile fare amicizia: questo è un dato di realtà del quale prendere atto e che ti dice che è utile adattare i tuoi comportamenti rispetto ai risultati che vuoi ottenere. Non scoraggiarti, usa il coraggio e gli strumenti utili allo scopo da raggiungere.

2)      Non giudicare. Non giudicare. Non giudicare. Non giudicare te stessa prima di tutto, con frasi del genere: “Non sono interessante, non sono simpatica, non ho valore, non merito rispetto.”. Questi giudizi che continui a darti sono una barriera tra te e gli altri. Non giudicare gli altri. Come fai a fare amicizia se giudichi gli altri e soprattutto li giudichi prima di conoscerli?

3)      Esci dall’indifferenza e dal disinteresse. Alimenta la tua sincera curiosità verso gli altri. Non fare la rompiscatole e non essere troppo distaccata rispetto alla vita altrui. Dimostra interesse verso gli altri, per suscitare interesse e far sì che si creino legami.

"Quando l’amicizia ti attraversa il cuore lascia un’emozione che non se ne va. Laura Pausini"

4)      Sii entusiasta per ogni nuova conoscenza che fai, anche solo superficiale: le persone sono un valore per noi, dimostra di riconoscere il loro valore.

5)      Non avere paura della tua vulnerabilità e non aver paura di rivelarla agli altri. Imbarazzo e vulnerabilità suscitano simpatia negli altri, che riconoscono e apprezzano in te il loro stesso imbarazzo e la loro stessa vulnerabilità.

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Condividere e non pretendere a tutti i costi

6)      Prendi l’iniziativa: se non ci sono occasioni di incontro sociale, creale tu per prima. Organizza tu un’uscita serale, un aperitivo, un cinema, una gita domenicale. L’organizzazione ti dà una forte motivazione e ti fa entrare in contatto con altre persone: in questo modo diventi il “punto centrale” della compagnia.

7)      Fai la tua parte: se non sei stata tu a prendere l’iniziativa per prima nel creare un evento sociale, partecipa comunque attivamente con proposte e anche con un contributo pratico. I compagni di palestra organizzano un pic-nic? Offriti spontaneamente per verificare che tutti abbiano un passaggio in macchina e porta qualcosa di buono e di spaciale, preparato da te, da condividere con gli altri.

"Quegli amici che hai e la cui amicizia hai messo alla prova, aggrappali alla tua anima con uncini d’acciaio. William Shakespeare"

8)      Non essere troppo pignola ed eccessivamente selettiva nella scelta delle tue frequentazioni: le persone hanno pregi e difetti e nessuno è perfetto. Ci sono amiche e amici con i quali è fantastico andare a sciare e con i quali magari è impossibile visitare una mostra d’arte. Non importa: concentrati su quello di positivo che hanno le persone e lascia andare tutto il resto.

9)      Considera che gli altri non sono al mondo per servirti, renderti felice o risolvere i tuoi problemi. Tu non sei qui per servire, rendere felici gli altri o risolvere i loro problemi. Siamo qui tutti per condividere, dando il nostro contributo, nella giusta misura.

10)   Persevera: fare amicizia è una competenza che si migliora con l’allenamento e regala immense soddisfazioni. Continuare a inserire persone nella propria cerchia di ferquentazioni ti sfida in modo positivo, ti offre enormi opportunità e ti regala energia inesauribile.

***

La comunità de La Persona giusta per Te è attiva anche su Facebook. Se vuoi partecipare agli scambi metti il tuo “mi piace” alla pagina.

***

Ti interessa avere un supporto pratico nel tuo percorso verso una relazione sana e soddisfacente? Non aspettare oltre.

Intraprendi i miei percorsi:

I 7 Pilastri dell’Attrazione

Come sedurre un uomo senza stress, né per te né per lui

***

Lascia un Commento!

150 Commenti

  1. Avatar di Rosy

    Rosy 1 settimana fa (7 Dicembre 2019 8:01)

    Salve , vorrei crearmi nuove amicizie ma non so come, ho 54 anni e vedo che faccio sempre più fatica ad avere dei buoni amici sono single tutte le mie amiche sono sposate e quindi passo il mio tempo da sola, vorrei dei suggerimenti su come fare, grazie
    0
    Rispondi a Rosy Commenta l’articolo