Conquistare un uomo: i micidiali errori di comunicazione che commetti senza accorgertene (e che lo fanno scappare a gambe levate)

Capire un uomoSai davvero come si fa a capire un uomo?

Qualche settimana fa ho scritto un articolo dedicato alle strategie di seduzione e ai sentimenti veri.

Si tratta di un post pieno di informazioni, anche molto pratiche, che riguardano le modalità davvero efficaci per conquistare un uomo.

L’articolo contiene molte idee importanti riguardo l’attrazione, molte idee che sono alla base di questo blog, dei miei percorsi e del lavoro che faccio individualmente con le persone.

E spiega, molto in dettaglio, a livello prettamente pratico, il perché rimane fondamentale la regola per cui se un uomo ti piace davvero e vuoi conquistarlo e fare in modo che rimanga legato a te non devi mai cercarlo per prima, non devi inseguirlo, non devi corteggiarlo.

L’articolo ha fatto sì che, nell’area commenti si aprisse un interessante dibattito tra le lettrici e i lettori, che per me è stato, come di consueto, molto stimolante e molto arricchente.

Anzi, colgo l’occasione per ringraziare  chi commenta ed è così generoso/a e disponibile da offrire a tutti gli altri la propria testimonianza: credo che questo sia molto utile sia per chi legge i commenti e sia anche per chi li scrive.

Mettere per iscritto quel che si prova ha sempre un effetto di chiarificazione ed è efficacissimo per raggiungere una maggiore consapevolezza di sé, che poi è alla base del fascino e del carisma personale.

La consapevolezza di sé accresce il fascino e il carisma personale. Lo confermano anche le tante mie lettrici che hanno fatto il percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca sul titolo per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno).

Ok, andiamo avanti.

Nell’articolo che ho citato e nei commenti emergeva un tema importante: dato che è bene non “inseguire” un uomo per non fargli perdere il desiderio e il senso della conquista, per non “assillarlo” (gli uomini detestano essere assillati) e per non mostrare di essere bisognosa, che cosa è più utile fare?

Soprattutto come è possibile trovare il giusto equilibrio tra l’incoraggiarlo e il “perseguitarlo” (e quindi il mostrarsi “bisognosa”?).

E’ un tema importante, che richiede attenzione, anche perché una volta che hai trovato il “nocciolo” della questione, cioè una volta che hai capito di che cosa si tratta davvero, questo ti è utile sia nel primo approccio, sia durante la fase del reciproco corteggiamento, sia durante la relazione vera e propria.

Oggi voglio che ci concentriamo sugli errori micidiali che molte donne commettono senza rendersene conto e assumendo quell’atteggiamento che, come spiegavo in quell’articolo di qualche settimana fa, è di presunta amicizia.

Cioè: ci sono donne che quando sono interessate a un uomo, per non “compromettersi” si comportano come se gli fossero amiche.

E questo le frega. E le frega alla grande. (Posso dire “frega” sul mio blog? Sì, oggi posso!).

***

A proposito di relazioni che iniziano, di interesse tra un uomo e una donna e di come si dimostra, ho preparato un test che ti aiuta a capire perché un uomo sparisce e non ti cerca, per farlo ti basta cliccare sul bottone qui sotto:

Scopri perché non ti cerca: fai il test

 

***

Torniamo a noi.

Allora, vuoi sapere in che modo ti freghi con le tue mani nel momento in cui fai finta di essere amica di un uomo che ti piace e invece vuoi conquistarlo?

Ecco alcuni atteggiamenti di “finta amicizia” che sono tentativi di conquistare un uomo (e che a lui risultano terribilmente fastidiosi dato che rivelano un alto tasso di bisognosità).

1. Telefonargli per prima o telefonargli solo per avere un contatto con lui, dato che non sopporti il suo silenzio o la sua distanza.

Tutto ciò nelle sue varie declinazioni:

  • telefonargli con la scusa che hai sentito o letto qualcosa di interessante su un tema di cui avete parlato quando vi siete visti (e al quale ti sembrava appassionato); o perché sai che c’è un bel concerto e vuoi avvertirlo o perché qualcuno ti ha parlato di un super-mega-evento-spettacolare al quale vorresti invitarlo (o tutte cose simili, tipo l’inaugurazione di una mostra, il compleanno dell’amica comune, l’addio al celibato di un tuo carissimo amico che è suo amico su Facebook).
  • Telefonargli per chiedergli perché non ti ha ancora telefonato (ommioddio!!!)
  • Telefonargli per dirgli che sei seccata (spiritosamente, ovvio!) che non si sia più fatto sentire (ommioddio 4 volte!!!)
  • Telefonargli per fornirgli precisazioni e informazioni che lui non ha mai richiesto (e di cui non gli può interessare di meno) o dandogli indicazioni e suggerimenti (questo, con un uomo, è un vero suicidio) tipo: se ti ha parlato di un suo problema al ginocchio offrirgli il nome del tuo amico ortopedico; o spiegargli esattamente dove abiti e quali sono le tue ore libere o cose del genere. Non attaccarti alle scuse, non attaccarti a qualsiasi scusa. Per favore!

2. Contattarlo in altri modi “simpaticamente amichevoli”

Cioè per esempio:

  • scrivergli una mail
  • Mandargli degli sms
  • Contattarlo e interagire con lui su Facebook
  • Scrivergli
  • Mandargli cartoline, bigliettini, etc.
  • Capitare “per caso” a casa sua
  • Capitare “per caso” nella palestra dove si allena (o al calcetto, al campo di golf, al club, al bar dove si vede con gli amici).
  • Telefonare a quel suo simpatico e caro amico che magari è anche un tuo amico
  • E tante altre cose che significano che tu vuoi fare il primo passo verso un contatto con lui o vuoi mantenerlo. Ti prego, non lavorare di fantasia per trovare cavilli ed eccezioni: non vanno bene comunque voglia girare la questione.

3. Fare progetti e costruire castelli in aria accelerando le cose.

Cioè:

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.
  • dare consigli (lo ribadisco: gli uomini detestano i consigli non richiesti, soprattutto se arrivano da una donna); fare piani nei quali poi lo coinvolgi con inviti di vario genere; offrirgli un passaggio; offrirgli di uscire insieme e di passarlo a prendere; offrirgli di ospitarlo a dormire a casa tua, o sul tuo divano o, addirittura e peggio, nel tuo letto. Gli uomini odiano essere forzati a fare le cose. A te piace essere forzata a fare quello che non vuoi?
  •  Offrirgli di cucinare la cena, iniziare un approccio sessuale, iniziare un approccio affettuoso (che non sia un semplice sorriso, sincero e davvero interessato), e, poi, – terribilissimo – incominciare conversazioni sul tema “che cos’è e dove sta andando la nostra relazione” (?!), anche soprattutto per il fatto che di relazione non si può ancora parlare.
  • Creare un’ “occasione speciale” per voi due; mandargli piccoli “doni” (tipo foto, immagini, frasi ispiratrici), fare riflessioni a voce alta su cose che potreste fare insieme o parlargli in genere di cose che protreste fare insieme…

Insomma, tutto quel genere di atteggiamenti, parole, azioni e sottintesi che danno la netta impressione che tu pensi di essere il direttore generale della vostra relazione e della sua vita.

4. Chiedergli come “si sente”.

Allora: credo che le battute su quanto le donne e gli uomini sono diversi per quel che riguarda la capacità di percepire la propria “sensibilità”, l’“attenzione ai sentimenti” e la “consapevolezza delle emozioni” si sprecano.

Gli uomini – per una serie di ragioni tutte importanti – sono meno propensi e meno abituati a comprendere e a parlare di certi argomenti.

Lo sperimento io stessa tutti i giorni con il miei clienti di coaching individuale: il lavoro che faccio con le donne e quello che faccio con gli uomini, riguardo la percezione e la gestione delle emozioni, ha, in genere, modalità completamente diverse.

Quindi, sappi che qui ti trovi in un ambito molto “sensibile” (scusa il gioco di parole J) e molto delicato.

Nel “chiedergli come “si sente”” è incluso anche e soprattutto il chiedergli come si sente riguardo te e la relazione (giusto per ribadire il concetto).

Ora considera che – come dicevo sopra – tutti quelli che ho elencato possono essere atteggiamenti che assumi anche senza accorgertene.

E questo perché a te sembrano atteggiamenti spontanei e naturali: anzi, probabilmente ti può sembrare di non comportarti in modo naturale se non ti comporti così.

Forse addirittura ti dà la sensazione di non essere gentile.

Di non essere “carina, amichevole e simpatica”.

Puoi perfino pensare che non puoi mostrarti seduttiva e attraente, tanto da rischiare di deluderlo e di perderlo se non ti comporti come ho descritto sopra.

E invece è qui che sbagli: proprio comportandoti in questo modo lo allontani da te.

Questo è, anche se ti pare duro e crudo

Scrivi i tuoi commenti e le tue opinioni, indipendentemente dal fatto che ti abbia dato gli elementi per una piccola rivelazione personale o ti abbia fatto arrabbiare (tanto o poco che sia), o tutte e due le cose insieme.

Mi interessa davvero sapere che cosa ne pensi.

Se per caso

E, per favore, quando hai finito di leggere, ricordati di condividere questo articolo sui social (Facebook, Twitter, etc.) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto.

Grazie!

Cordialmente

Ilaria

P.S. E’ disponibile il percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca sul titolo per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno). E’ un percorso semplice e pratico, e molto ricco di informazioni da applicare nel concreto, nella tua vita di tutti i giorni.

Ha avuto molto successo presso coloro che lo hanno intrapreso: i risultati ottenuti in termini di relazioni soddisfacenti sono stati straordinari, anche per la più sfiduciata delle donne che l’ha intrapreso.

Tutte hanno ottenuto ottimi risultati dalla sua applicazione in ambito sentimentale. Come gli altri miei percorsi, ovviamente, non è per tutti: non è un percorso per perditempo o per coloro che rimandano sempre a “domani” l’occuparsi della propria felicità.

O che, peggio, giurano e stragiurano che vogliono smettere di soffrire ma non fanno proprio nulla per migliorare e rimangono dove sono.

Di sicuro è un percorso molto utile per chi vuole liberarsi da atteggiamenti di bisognosità e vuole smettere di commettere errori fatali nelle relazioni, di quelli appunto che fanno scappare gli uomini.

A tutte le donne di valore che vogliono una storia bella e soddisfacente di sicuro lo consiglio.

Guarda le anteprime video gratuitamente e inizia il percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca sul titolo per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno).

Lascia un Commento!

947 Commenti

  1. Avatar di Annina

    Annina 6 mesi fa (14 Giugno 2019 9:25)

    A me piace parecchio
    5
    Rispondi a Annina Commenta l’articolo

  2. Avatar di Annina

    Annina 6 mesi fa (14 Giugno 2019 11:48)

    Prendo le goccine!
    9
    Rispondi a Annina Commenta l’articolo

  3. Avatar di Annina

    Annina 6 mesi fa (14 Giugno 2019 12:04)

    Ahahahah dai era una battuta..... quindi lascio perdere del tutto ? "la verità è che non gli piaci abbastanza" ? dove si trovano in questo mondo uomini single?
    8
    Rispondi a Annina Commenta l’articolo

  4. Avatar di Anna*

    Anna* 5 mesi fa (2 Luglio 2019 23:44)

    Ciao! Bell’articolo. Ma io non sono sicura che sia possibile generalizzare così tanto. Come per noi donne, siamo tutte diverse e abbiamo caratteri diversi, a una piace un uomo appiccicoso e a un’altra piace il contrario... vale anche per gli uomini. Certo mettere in atto alcune delle ‘strategie’ a cui fai riferimento può essere deleterio :’) ma a volte gli uomini hanno bisogno di segnali più chiari e aspettano che tu li cerchi per sentirsi “accettati”, cioè più sicuri di poter fare un passo verso di te. Affidatevi di più al vostro istinto e fate quello che sentite. Almeno due mie care amiche hanno “riconosciuto” la loro metà e hanno fatto il primo passo perché si sono sentite di farlo, semplicemente, si sono sentite a loro agio nel farlo al 100% e ora sono felici e contenti da anni e con figli. E se lui scappa... semplicemente non è la persona per voi, quella giusta resta e riesce a vedere oltre qualsiasi ‘errore’. Se proprio avete il dubbio di mettere in atto comportamenti morbosi o quasi che allontanerebbero l’uomo più innamorato (che comunque in quanto tale cercherebbe almeno di aiutarvi a superarli), perché non pensare di iniziare un percorso individuale di conoscenza di voi stesse, di crescita e di guarigione delle vostre ferite, PER VOI STESSE? Buona vita a tutte 🦋
    12
    Rispondi a Anna* Commenta l’articolo

  5. Avatar di Pila

    Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 12:23)

    Ciao, Mi sto trovando in crisi con il mio ragazzo o meglio la crisi sembra esserci da parte mia, ora ti spiego il motivo. Partiamo dal presupposto che io e il mio ragazzo stiamo insieme quasi da due anni e la nostra relazione è sempre stata alti e bassi ma mentre nel primo periodo stavamo spesso insieme e facevamo tantissime cose ora mi sento molto messa in disparte, vuoi che ha molto da studiare (anche di sera, tant’è che esce solo il sabato e raramente il venerdì) quindi per il poco tempo che ha o trascura gli amici o trascura me, fatto sta che ultimamente sta trascurando me e a me non è che stia andando troppo bene... lui dice che in realtà sono io ad essere troppo attaccata e quindi mentre io sto soffrendo per questo periodo di distacco a lui va bene perché ha tante cose da fare... il mio ragazzo è sempre stato un tipo piuttosto solitario ma in passato è anche capitato che passassero mesi in cui usciva solo con me trascurando tutto il resto, ora mi trovo io dall’altra parte. Comunque ci sentiamo tutti i giorni con messaggi e telefonate, lui è in qualche modo presente ma non ci vediamo più come prima, per dire ultimamente ci vediamo giusto in palestra e a cena fuori non ci andiamo da quasi due/tre settimane cosa che prima facevamo almeno una volta a settimana. Cioè da parte sua non vedo tutta questa voglia di vedermi o fare cose come prima, ora quasi tutti i sabati sta con gli amici (e in parte non mi sento neanche di metterlo alla gogna proprio perché durante la settima è sempre sopra e libri, però io quando vengo?) Lui mi chiede di dargli i suoi spazi e che io devo avere i miei, allora mi chiedo, ha ragione lui devo lasciarlo stare perché magari è un periodo e invece di prendermela anche io mi dedico alle mie cose oppure devo preoccuparmi? Non vorrei fare la ragazza rompi palle ma neanche stare ad aspettare lui quando è comodo.
    7
    Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (7 Giugno 2019 12:36)

      Tu devi dedicarti a te stessa a prescindere non in reazione al fatto che lui si dedichi a se stesso. E, se proprio devo dirlo, non mi sembra che costui abbia questo gran coinvolgimento. Ma che cosa impedisce di lasciare dei tipi così? Sei giovane e hai già tutti i comportamenti remissivi di una donna che si sente perdente rispetto a un uomo. Ma perché mai?
      -18
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 12:42)

      Quindi dici che mi sto accontentando? In realtà mi sento un po’ responsabile di tutto ciò anche perché sono una ragazza un po’ insicura e sono stata un po’ troppo attaccata a lui è per questo che non mi sento di condannarlo. Forse questo periodo mi aiuterà a staccarmi un po’ da lui è vivermi meglio il tutto!
      10
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (7 Giugno 2019 13:45)

      Eh, certo. E' colpa tua! Così funziona!
      -16
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 13:47)

      Cosa mi consigli di fare?
      -1
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (7 Giugno 2019 13:52)

      Vivi la tua vita. Sei giovane: permetti alla tua giovinezza di darti la spinta per sbocciare e diventare la donna che vuoi essere, coltiva i tuoi interessi, cresci emotivamente, sganciandoti da convinzioni vecchie e perdenti sugli uomini e sui rapporti uomo e donna, studia, creati una carriera che ti permetta di guadagnare e di divertirti, lascia questo stupidotto che non ti vuole bene e non ti ama, che affossa te e le tue doti e cercarti un bel ragazzo sano che si illumini ogni volta che ha la possibilità di stare un secondo con te. Davvero, non è mai troppo presto per stare con le persone migliori. Le peggiori ti rovinano la vita.
      -14
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 14:26)

      Io sto costruendo il mio futuro e lui uguale! Da quello che ho capito lui vuole una relazione più libera ma libera non per fare i comodi propri, libera per coltivare le proprie passioni e costruire una carriera e crescere! E dato che lui ha moltissimo da studiare (è al quinto anno di medicina e settimana prossima deve chiedere le tesi) ultimamente vuole anche svagarsi un po’ ed è per questo che mi sento trascurata ( non possiamo studiare insieme perché finiamo sempre per fare l’amore o chiacchierare come è successo settimana scorsa 😂) Lui mi sostiene io sostengo lui e insieme stiamo bene ( tranne quando io ho periodi di estremo bisogno e lui si infastidisce) L’unica cosa che mi crea insicurezza è la pressione e il giudizio delle persone (tra cui le mie sorelle) che pensano che se non stai con il tuo ragazzo quasi tutti i giorni allora devi lasciarlo oppure se vedono in giro mio ragazzo con gli amici invece di stare con me non mi ama abbastanza e allora mi sorgono mille domande... so solo che io non voglio essere una persona egoista e superficiale! Volevo solo sapere se faccio bene a dare gli spazi di cui ha bisogno e utilizzare questo periodo per crescere! Ma da quello che ho capito forse hanno ragione le mie sorelle? 😅
      14
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (7 Giugno 2019 14:33)

      Ascolta Pila, che dici? Mi chiedi l'ennesimo consiglio per rispondermi che è un ragazzo fantastico? Che cosa non ti è chiaro delle mie risposte? Ti rendi conto che una frase come "dargli gli spazi di cui ha bisogno" è terrificante? E il doppio terrificante alla vostra età?
      -17
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 15:12)

      Si scusa in effetti sembra contraddittorio ma le mie domande nascono per vedere se il mio approccio è sbagliato, cioè è vero che mi sento trascurata perché non ci vediamo più come prima ma penso anche che la relazione sia fatta di periodi e non sempre è uguale... io alla fine sono anche disposta a mettermi da parte per questo periodo e coltivare così le mie passionii! Ma spesso le persone prendono questo atteggiamento come un comportamento remissivo e questo mi fa pensare! Quando uno passa per questi periodi è normale che soffre anche perché ci si distacca da una visione di relazione più attaccata e si cresce anche perché se come dici tu io mi devo concentrare su me stessa ma anche lui deve farlo (e lo fa) quindi per forza di cose ogni tanto non sono io al primo posto...il problema è che la cosa mi fa soffrire un po’ e la mia domanda è se è giusto intraprendere un discorso come quello citato prima ossia prendere la situazione per migliorarsi o devo per forza lasciarlo? Il consiglio che mi viene dato è sempre quello di pretendere pretendere pretendere pretendere dal proprio partner, anche in questo caso, allora sono io forse quella strana! Quindi in definitiva non devrei dargli i suoi spazi e lasciarlo?
      19
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (7 Giugno 2019 15:30)

      Pretendere, pretendere, pretendere come dice chi ti sta intorno non è un gran modo di vivere la vita di coppia. Anche perché ricordati che al fronte del "pretendere" l'altro ti chiede qualcosa in cambio o, meglio, se lo prende. Di sicuro quello che non va bene qui è la tua remissività - pessimo indicatore, tocca dirtelo - e il fatto che costui di te sostanzialmente se ne freghi. Torno al punto già ricordato: costruisci una relazione di consapevolezza e di amore. Credimi, ne vale la pena.
      -13
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 15:45)

      Lui si è distaccato anche per farmi distaccare a sua volta perché vuole che io non sia troppo attaccata a lui! E credo che se io riesco a fare ciò che mi dice ne guadagneremo entrambi! Sono un po’ troppo bisognosa a volte, e forse anche in questo caso
      13
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 6 mesi fa (7 Giugno 2019 14:58)

      Intuisco da quel che scrivi che potresti avere l’eta di uno dei miei figli. Se fossi mia figlia, ti chiederei: sei felice? è questo quello che vuoi da una relazione? (Poi ovviamente sarei in pensiero per il tuo futuro in generale, studio lavoro e tutto). Secondo me, ti devi chiedere cosa vuoi tu, perché magari al mondo c’è di meglio, non ti pare? In quanto al fatto che prima era colà e adesso è così, risponderei: e pensa fra dieci anni che sarà!
      -11
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 15:33)

      Grazie Anna hai ragione! È che lui è sempre stato molto chiaro con me fin dall’inizio, ossia che non avrebbe mai potuto darmi un rapporto dove ci vediamo tutti i giorni come quello hanno le mie sorelle con i propri ragazzi perché medicina occupa molto tempo ed è tremendamente vero! E in parte neanche io voglio questo, certo che se c’è mi fa piacere ma mi piace anche questa cosa che lui ha comunque una vita al di fuori di me e non si annulla! E mentre nel primo periodo si faceva in mille anche rinunciando a tante cose solo per me quindi non ho mai sofferto tutto quel distacco che diceva che invece credo di cominciare a viverlo veramente solo ora perché ha un po’ la necessità di portare avanti anche rapporti che ha lasciato indietro anche per causa mia occupando quasi tutto il suo tempo libero per me !!
      13
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (7 Giugno 2019 15:39)

      Ecco. Vedi. Siamo riusciti a far quadrare il cerchio. Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
      -10
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 6 mesi fa (7 Giugno 2019 16:02)

      È pieno il mondo di mogli di medici, avvocati, ingegneri, giornalisti, artisti, impiegati del catasto, che si sentono trascurate.
      -9
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 16:15)

      Eh già! E io studio ingegneria quindi figurati quanto anche io ho è avrò da fare! Ma io voglio imparare già da subito ad essere indipendente e non soffrire più la sua lontananza, lo faccio per me e per crescere come coppia! Anche perché non ci manca niente, solo tempo! 😔
      12
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Vittoria

      Vittoria 6 mesi fa (7 Giugno 2019 17:36)

      Ciao Pila! Mi viene da pensare, ma se a te davvero andasse così bene e se sentissi davvero che ciò non può che migliorare la vita di coppia, forse non ti faresti tutte queste domande. Ascoltati profondamente, senza pensare a quello che vuole lui. Poi, in una coppia, non dovrebbe accadere che l'altro si metta ad educarti, imponendoti le proprie decisioni: di solito se c'è un problema se ne parla insieme e si trova una soluzione che non faccia soffrire nessuno, se possibile. Pensaci bene!
      -8
      Rispondi a Vittoria Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 19:23)

      Vittoria hai totalmente ragione! Solo che fino ad ora è sempre stato lui a venirmi incontro ora sento che è il mio turno e mi accorgo che non mi sento forte abbastanza tutto qui e mi serve un ulteriore spinta a diventare più indipendente! È solo questo che mi chiede! È che io sono troppo attaccata a lui è questo fa male a me e a lui...
      13
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 16:56)

      Mi dispiace che non sia passato il mio punto di vista ma accetto anche il tuo, ci sta! Ma come lui deve venirmi incontro anche io a lui o mi sbaglio? Forse se vado incontro alle sue esigenze sono remissiva o fa parte di un rapporto basato sul dare e ricevere? O dobbiamo essere sempre solo noi al centro del mondo e dell’attenzione?
      33
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 6 mesi fa (7 Giugno 2019 18:40)

      Ma che lui quasi tutti i sabati sta con gli amici, e che non ha tutta questa voglia di vederti e che a te non sta bene lo hai detto tu. In che modo lui viene incontro a te?
      -8
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 20:37)

      Si Anna però ho anche detto della mia eccessiva dipendenza da lui su cui abbiamo discusso più volte!
      10
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 6 mesi fa (7 Giugno 2019 20:47)

      Ciao Pila, la tua dipendenza da lui è un motivo in più per staccarsi subito senza remore. Cerca di crearti un giro di amicizie, svagati. Pensa prima a te stessa. Sii genuinamente egoista.
      -19
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 6 mesi fa (7 Giugno 2019 21:53)

      Cara Pila, Sto cercando di leggere in profondità ciò che ci racconti e soprattutto il tuo disagio, che ti ha portato a scrivere qui. Se ho capito bene da un primo inizio di relazione nel quale entrambi avete sfruttato ogni momento libero per stare assieme siete passati ad una fase più moderata. Credo che nel passaggio da innamoramento ad amore sia qualcosa di fisiologico ma non mi quadra qualcosa. Mi arriva dal tuo messaggio un senso di smarrimento e di timore quasi di essere un peso e di disturbare quasi l altro. Un po' come a dire: lui é più maturo ed adulto e mi sta educando ( ottima analisi Vittoria) ad avere un rapporto da "grandi". Se ho capito correttamente ti invito a riflettere su questa sensazione (che conosco benissimo) perché la svalutazione di sé stessi e delle proprie emozioni rapportandosi all altro che é "più bravo" di me, non porta mai a nulla di buono. Approfitterei se fossi in te per ascoltarmi e per rispolverare i miei obiettivi, prendendomi cura di me. Un abbraccio
      -4
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (7 Giugno 2019 23:49)

      Ally hai afferrato in pieno la situazione! È che per me il suo giudizio conta tantissimo e anche il mio per lui conta. Io non ho mai avuto una relazione così importante forse per questo che sono un po’ smarrita. Ci siamo detti cose importantissime e è stato chiaro fin da subito che non stavamo insieme per passere il tempo! Lui ha esigenze e io ne ho altre, e ho valutato a lungo la cosa che mi chiede ... e mentre da un lato penso che sia una cosa giusta dall’altro c’è un qualcosa che mi frena e mi dico, no prima per te devo esserci io! Io credo che comunque essere indipendente non sia una richiesta che vada contro di me anzi... forse è uno dei consigli migliori che mi abbiano dato anche perché io tendo a sviluppare dipendenza con le persone a cui voglio bene, e mi fa stare male spesso perché sento di essere troppo sensibile e a volte poco matura!
      13
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 6 mesi fa (7 Giugno 2019 21:25)

      E quindi lui viene incontro a te, nel senso che ti aiuta a superare la dipendenza?
      -1
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (8 Giugno 2019 0:03)

      Anna , si anche! Anche perché devi sapere che ho questo rapporto di dipendenza non solo da lui ma anche con ad esempio mia sorella! È per questo che comunque la vedo come in occasione per crescere! Perché comunque devo riconoscere che mi ha creato non pochi problemi questa mia tendenza a sviluppare dipendenze affettive...
      11
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 6 mesi fa (8 Giugno 2019 14:08)

      Quindi pensi di poter uscire dalla dipendenza attraverso la stessa dipendenza, ovvero facendo quello che lui ti consiglia, o quello che ti consiglia tua sorella, o chiedendo un parere a Ilaria? A me pare che lui con questi consigli vada incontro alle sue esigenze e non alle tue, non credo che se ne vada in giro ed esca con te sempre meno, per il tuo bene :) In ogni modo, il modo di uscire dalla tua eventuale dipendenza lo devi decidere tu, come vuoi la TUA vita (relazione inclusa) lo devi decidere tu. Gli altri si ascoltano, certamente, ma fine. Sarà molto difficile avere una tua vita personale e professionale con uno che ti lascia lo spazio che serve a lui per avere il suo (mentre tu devi correre al fischio), che riesce così facilmente a farti fare quello che pensa lui, e che oltretutto ti stressa così a livello emotivo. Fosse pure "colpa" tua - direi anzi a maggior ragione - devi trovare un modo esclusivamente TUO per vivere la tua vita e capire quello che desideri e quello che è giusto per te, non fartelo dire dagli altri.
      -11
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (8 Giugno 2019 14:56)

      Anna ok , però il punto è che non si tratta di farmi dire quello che devo o non devo fare da altre persone, cioè capita di aver bisogno di aiuto anche perché entrambi siamo consapevoli che io ho un disagio e per forza di cose devo in qualche modo essere aiutata, perché per me è un disagio quello di creare dipendenze e lui non è che se ne approfitta e il suo tempo “libero” lo passa per andare a zonzo ma bensì a studiare. Abbiamo cercato modi alternativi a questo per la mia dipendenza ma nulla ha funzionato... ora stiamo provando in questo senso e sarà che non sono abituata ad essere indipendente e allora sono un po’ in cerca di risposte tutto qui!
      13
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 6 mesi fa (8 Giugno 2019 19:25)

      E questo disagio è stato diagnosticato da chi? Sai che lui in quanto fidanzato non può farti diagnosi? Se ritieni che il tuo presunto disagio vada curato, rivolgiti a uno psicoterapeuta e fai un tuo percorso individuale (non di coppia). Ci manca pure che tu ti faccia dare della disagiata.
      -7
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Marilena

      Marilena 5 mesi fa (23 Luglio 2019 22:36)

      Oooo e basta! Dunque lui per aiutarti esce con gli amici?😂 ti aiuta a non creare dipendenza?😂 se io ho voglia di vedere il mio compagno non pensò minimamente che per il suo bene me ne debba uscire con le amiche. Ma che discorso contorto è malato è??
      -8
      Rispondi a Marilena Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (8 Giugno 2019 15:46)

      Ma magari questo ragazzo si sarà accorto che un rapporto così non lo faceva stare bene e non sapeva come svincolarsi da questa situazione... La soluzione per lui era questa, io non ci vedo nulla di strano in fin dei conti. Io, per esempio, uno appiccicoso non lo reggo... Si sarà stufato, capita, può succedere, e non bisogna farne un dramma. Pila, cogli questa occasione per sviluppare maggiore sicurezza in te stessa e, se lui vuole i suoi spazi, non cercarlo. Non pensare sempre a lui e poniti degli obiettivi per te stessa. Questo è il mio consiglio ;)
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (8 Giugno 2019 16:53)

      Si Emilia esatto! Solo che lui vuole che io diventi più indipendente! Cioè la nostra comunicazione non è diminuita anzi ci sentiamo sempre con la stessa frequenza... Quello che è cambiato (anche a causa del periodo di studio) è la frequenza con cui ci vediamo! Poi se dobbiamo proprio parlare dell’argomento “appiccicoso” c’è da dire che all’inizio della relazione fino a non troppo tempo fa lo era più lui di me! Ora lui però sta cambiando ritmi e mi chiede di maturare questo mio lato
      12
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (8 Giugno 2019 17:38)

      Ci può anche stare un periodo particolare di stress. L'importante è che lui non ti escluda dalla sua vita, altrimenti è bene che ognuno prenda la propria strada. Non devi interpretare il mio consiglio come un invito a fare come ti impone lui... Semplicemente devi liberarti dalla convinzione che siate una coppia indivisibile.
      -6
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (8 Giugno 2019 18:19)

      Si Emilia infatti penso che più che altro userò questo periodo per ascoltare meglio me stessa e essere più indipendente! Lui non mi esclude, lui mi dice tutto di quello che fa! È la presenza fisica che non è più come quella di prima...( sono stata a casa sua comunque settimana scorsa non due mesi fa... ) ma mi mancano i momenti solo nostri e le cene!
      0
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Sally

      Sally 6 mesi fa (9 Giugno 2019 21:54)

      Ciao Pila, non so cosa sia più giusto fare per te. Da quel che leggo parli solo di lui e dei suoi bisogni. e i tuoi? a te che piace fare? con e senza i lui? Quando ti senti bene con te stessa? se ti dovessi dare un consiglio cosa ti diresti? per quanto riguarda l'andarsi incontro in coppia, penso che lo si possa fare purché sia in serenità da parte di entrambi e qui tu non sei serena altrimenti non avresti scritto. Quando dici che lui ti è venuto incontro vedendoti spesso parli sul serio? cos'è una concessione? si passa il tempo insieme perché se ne ha voglia, quando se ne ha voglia non per concessione almeno un rapporto che piace a me. Poi a te non ho capito bene che rapporto piacerebbe costruire. A volte la paura di stare sole fa rimanere in storie che sono al capolinea portandosi via la dignità personale e l'amor proprio. sei tula prima a voler bene a te stessa e la persona che può aver cura di te sei tu e nessun altro. stare con il tuo lui, lasciarlo, cambiare le vostre dinamiche, fai quel che senti purché ti porti a vivere serena e a star bene. il resto è perdita di tempo ed energie vitali tue, preziose
      -12
      Rispondi a Sally Commenta l’articolo

    • Avatar di Barbara

      Barbara 6 mesi fa (7 Giugno 2019 22:46)

      Ciao Pila, Non capisco perché non possiate uscire in coppia assieme ai suoi amici... Se esce con te non esce con loro e viceversa... È questo il problema più che altro! Non è giusto trascurare te per loro è vero! Ma non è nemmeno giusto dedicare tutto il proprio tempo (e lui poi con lo studio ne ha poco) alla fidanzata trascurando gli amici. Proponigli di uscire in coppia in compagnia dei suoi amici in modo che diventino anche i tuoi! Se per lui è fattibile vuol dire che ti vuole accanto a sé... altrimenti ti vuole solo "a metà"! Se fosse questo il caso, non accontentarti di un rapporto così! Te lo dice una che ci è passata e che ha perso del gran tempo prezioso!
      -16
      Rispondi a Barbara Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (8 Giugno 2019 15:31)

      Grazie del consiglio Barbara! In realtà lui ha provato ad uscire con me e il mio gruppo di amici ma tra di loro diciamo non ha funzionato (alla fine ci sta anche, non posso costringerlo a cambiare amicizie) Poi per quanto riguarda ad uscire con i suoi amici, io in primis non vorrei uscire con loro anche perché mi sentirei fuori luogo (sono un gruppo di tutti ragazzi fidanzati che come il mio ragazzo dividono amici/ragazza) e vedo la cosa comunque come un invasione di spazi!
      12
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Vittoria

      Vittoria 6 mesi fa (8 Giugno 2019 17:41)

      Pila, non raccontartela... Io in una precedente relazione ragionavo come te, mi davo tutte le colpe giustificando l'ingiustificabile. Forse hai bisogno di tempo, ma cerca di aprire gli occhi, di sentire i tuoi bisogni, di cambiare un meglio la tua vita se non ti soddisfa! Ma tutto ciò non ha nulla a che fare con un ragazzo disinteressato e con problemi già di suo...
      -19
      Rispondi a Vittoria Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 6 mesi fa (8 Giugno 2019 20:27)

      Secondo me una riflessione che ti aiuta a spostare il baricentro, Pila, è quella detta varie volte: riflettere sulla modalità secondo la quale ti senti di addossarti tutte le ‘colpe’ della relazione, se così le vogliamo chiamare, invece di pensare piuttosto a cosa vuoi per te e per la tua vita. Fare ciò significa rifocalizzarti su di te, a prescindere da ciò che può fare/dire/pensare lui o altre persone a cui tieni. Secondo me tutto resto è un po’ rumore di fondo che ti distrae da questo obiettivo.
      -17
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Barbara

      Barbara 6 mesi fa (8 Giugno 2019 22:37)

      Sì giusto lasciare lo spazio ai ragazzi di trovarsi tra loro ogni tanto... Però potrebbero anche portare le loro fidanzate qche volta e lui portare te! Così anche fra voi donne potrebbero nascere delle amicizie e tutto è più sereno. Prova a proporglielo se ti va! Comunque riguardo a voi due io fossi in te mi tranquillizzerei xchè se non ti volesse bene ti avrebbe già lasciata... Se vuole spazio prendi la cosa x quella che è e lasciagli lo spazio che ha bisogno! Magari è solo un periodo così che passa da solo. Sicuramente se ti sente tesa in qs senso, ottieni l'effetto contrario quindi dagli fiducia e stai serena! Lui lo apprezzerà e tu guadagni punti ai suoi occhi! 😉
      24
      Rispondi a Barbara Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (10 Giugno 2019 12:37)

      Esatto Barbara! Le realzioni sono costituite anche da momenti del genere credo... e prendersela con il proprio partner o elemosinare attenzioni non cambierà molto le cose! Lui mi cerca comunque e c’è dialogo! Stiamo passando da una fase di relazione tenera e dolce a una più consapevole e matura!
      16
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

    • Avatar di Barbara

      Barbara 6 mesi fa (10 Giugno 2019 13:26)

      Dai sicuramente! Stai super tranquilla! In bocca al lupo!! 😉
      11
      Rispondi a Barbara Commenta l’articolo

    • Avatar di Pila

      Pila 6 mesi fa (10 Giugno 2019 15:38)

      Grazie di cuore Barbara 😊
      10
      Rispondi a Pila Commenta l’articolo

  6. Avatar di michela

    michela 4 mesi fa (29 Luglio 2019 12:28)

    sono michela ho avuto una relazione di 10 anni, a pasqua è partito per andare a trovare in germania una sua amica che tempo fa è stata qui vari mesi per fare uno stage nell'azienda dove lavora lui, fatto sta che dopo parole forti prima di partire che saremmo tornati più forti di prima, che avremmo finito questo 2019 insieme e poi nel 2020 avremmo iniziato un nuovo percorso andando a convivere, lui torna dopo una settimana confuso lì per lì non capisco bhe sono passati tre mesi dalla sua confusione e ora riparte per 14 giorni tornando da lei, si sentono dalla mattina alla sera via whatsapp, abbiamo passato i primi due mesi della sua confusione a parlare dalla mattina alla sera, inconsapevole che parlasse anche con lei poi nell'ultimo mese credo che le chiacchiere con la spagnola si siano intensificate e a me mi calcola poco o niente, premetto che è sempre lui a cercarmi per futili cose o per dirmi cos'ha fatto il momento prima e quando vede che sono fuori casa che sto facendo qualcosa mi contatta più volte. sto cercando di andare avanti con la mia vita ma lui è nel mio cuore e testa, 10 anni sono tanti se mettiamo anche i progetti che avevamo di vita, ma si è insidiata una nuova persona che sta scoprendo e con quale passerà dei momenti di spensieratezza.
    5
    Rispondi a michela Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 4 mesi fa (29 Luglio 2019 14:42)

      Ma se avessi avuto tu uno spagnolo, che avrebbe detto/fatto lui? Pensi che ti avrebbe risposto?
      -17
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 4 mesi fa (29 Luglio 2019 18:50)

      Ciao Michela, Senza dubbio è una situazione spiacevole e hai tutta la mia comprensione.Sono botte dure da digerire. Prendi atto che ha un altra e per quanto difficile rifatti la tua vita.
      -8
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

  7. Avatar di Valentina

    Valentina 6 mesi fa (6 Giugno 2019 8:29)

    Da 5 mesi credo di esser inciampata nel classico "mi piaci ma non so cosa voglio (stronzo)", con sicuramente altre storie in parallelo. Non ho mai fatto gli errori descritti su e Ultimamente stanca del ti cerco solo per... e del non dire ne si ne no alla mia richiesta di conoscerci solo un po' meglio se nn che ha paura di rompere l'equilibrio che si è creato stando solo e che forse nn gli è scattato nulla di forte xche inaridito (Classiche balle!!) Gli ho detto che per me era chiusa, mi ha chiesto di pensarci di parlare ma poi non affrontava il discorso così Ho trovato per settimane scuse per nn vederlo e lui presente ogni giorno con messaggi e proposte (asserendo anche che io fossi innamorata di lui) finché ho preso coraggio e non l'ho risposto più ai msg e alle chiamate ed è letteralmente impazzito (dammi una ragione... Non ci si comporta così... Sto male) finché ho ceduto e chiesto cosa volesse davvero da me... Risultato? A bho nn lo so ed è Scomparso da giorni!
    2
    Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (6 Giugno 2019 9:58)

      :) :) :) Se sei lontana si arrabbia perché sente di essere un perdente. Quando ti avvicini si tranquillizza perché pensa di aver vinto. Di te non gliene frega niente. State con uomini che vi trattano come la priorità della loro vita.
      -6
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 6 mesi fa (6 Giugno 2019 10:30)

      Un bambino che frigna quando non ha il giocattolo. I genitori lo comprano per farlo contento e lui lo mette in un angolo della stanza. Direi che è la sintesi di questo tipo di uomo.
      -5
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Valentina

      Valentina 6 mesi fa (9 Giugno 2019 23:46)

      È esattamente così, quella stessa sera sono uscita a bere con un amico mi ha vista e ha palesato gelosia e nervosismo (ma come quel bimbo ha il mio giocattolo, no! Lo rivoglio è mio) così mille messaggi, dolce, attento, addirittura mi ha invitata Per la prima volta a una delle sue gare per poi dimenticarsi che c ero e mandare un messaggio per giustificare il suo comportamento. Credo però che il problema è mio e inizio a chiedermi il perché un uomo del genere possa avere tanto terreno fertile con me... Perché come mi ha detto nel messaggio precedente a lui di me non frega niente eppure non riesco a staccarmi da lui e a non starci male. Convinta da stupida che possa cambiare la situazione. Ho 37 anni e lui 43 nn proprio ragazzini..
      -14
      Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (10 Giugno 2019 7:50)

      La maturità di un criceto.
      -4
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Valentina

      Valentina 6 mesi fa (10 Giugno 2019 10:09)

      Esattamente e io Non so più come comportarmi, se gli dico basta inizia con le suppliche, se nn lo rispondo da a me dell'immatura, poi vedersi anche per caso è molto semplice e quando succede inizia con il non fare così (davanti la mia delusione) dai vediamoci voglio vederti parlare con te capire. Ma appena capisce di non avermi persa, si allontana, crea distanza "ho avuto impegni, mi sono distratto". Un circolo vizioso senza fine. È un uomo molto bello che viene adulato da ambi i sessi. Con una carriera brillante delle passioni eppure totalmente incapace di essere coerente e onesto con me.
      -23
      Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 6 mesi fa (10 Giugno 2019 10:21)

      Sarò drastica, ma da come lo racconti questo mi sembra proprio una macchietta, uno della serie: pussa via! E se continua con le supplice e altre scene varie, secondo me è da bloccare - sia sul telefono che oltre!
      -6
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Sally

      Sally 6 mesi fa (16 Giugno 2019 13:22)

      Ciao Valentina, mi spiace per la situazione. SCAPPA!!! Amati e scappa, cerca di evitarlo e di trovare luoghi, persone attività che ti fanno sentire bene con te stessa.
      -5
      Rispondi a Sally Commenta l’articolo

    • Avatar di Martina

      Martina 4 mesi fa (7 Agosto 2019 13:08)

      Scusatemi per l'intrusione, avrei bisogno di un parere... Io senza saperlo ho seguito i consigli di questo articolo, nel senso che non mi sono comportata in maniera né troppo amichevole né oppressiva. Ho conosciuto un uomo diversi mesi fa e abbiamo iniziato a frequentarci. Mi ha chiesto di dargli del tempo perché si è lasciato da poco, così io cerco di non disturbarlo con messaggi inutili e di non parlare mai di noi. Però mi lancia segnali troppo contrastanti. Mi ha dato prova più volte del fatto che ha piacere a stare con me e di volermi vedere, ma a distanza di mesi non vedo e non sento un briciolo di affetto da parte sua. Non capisco perché esca con me, a volte dice o fa cose che mi lasciano pensare che non gli piaccio più di tanto, e quando non ci vediamo spesso non si fa nemmeno sentire... Eppure è un ragazzo che potrebbe avere chiunque, credetemi, quindi perché dovrebbe ostinarsi a chiedermi di uscire?! L'ultima volta mi ha detto che quando sta con me si diverte, che gli piaccio e che se per lui non ne valesse davvero la pena non uscirebbe con me perché non aveva intenzione di frequentare qualcuno in questo momento, però il mio istinto mi fa percepire una nota stonata. Ma secondo voi vale la pena continuare? Quando sto con lui sto bene, il problema è in tutti gli altri momenti. Non capisco se sono io ad essere ansiosa e ad avere fretta o se effettivamente lui ha un atteggiamento un po' strano. Stavo pensando di chiudere perché inizio a starci male...
      -2
      Rispondi a Martina Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 6 mesi fa (10 Giugno 2019 12:36)

      Vuoi mettere che soddisfazione riuscire a conquistare uno stronzo, molto bello, adulato da entrambi i sessi, con una carriera brillante e delle passioni? Da stracciarsi le vesti dalla gioia! Chissà cosa penserà di te la gente quando ci riuscirai. E chissà cosa penserai tu di te! Ti spunteranno le ali da superdonna e potrai andare in vacanza (ovviamente con lui) senza dover prendere l’aereo. Perdona il sarcasmo, eh. Metti a tacere la tua bambina capricciosa che è quella che ti fa salire su questa giostra infernale e inizia a comportarti come un’adulta, puoi farlo benissimo (visto certe domande sane e intelligenti che ti poni). Quello che dice lui (suppliche, preghiere,...) conta zero. Zerissimo. Lui deve semplicemente essere depennato, cancellato, mollato. Lui, l’omuncolo petulante, deve sparire dal tuo orizzonte decisionale. Il focus è solo ed unicamente sulla tua vita per evitare di ripetere questo assurdo schema con altri, per creare le condizioni per uscire per sempre dal luna-park psichedelico e per frequentare gente sana ed equilibrata. Perché, lo sai bene, lui non cambierà, perché non si sta con le persone per cambiarle, perché non si fa la gara a chi è più bravo a manipolare, se tu lui oppure lui te. Sempre che tu lo voglia, sei solo tu che decidi per te stessa.
      0
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Valentina

      Valentina 6 mesi fa (10 Giugno 2019 19:36)

      Mi hai dato due meritati ceffoni. Lui può essere o comportarsi come meglio crede per se stesso ma io posso scegliere chi è degno o meno di far parte della mia vita. Le ragioni per cui certi uomini si infiltrano con facilità è da ricercare in noi stesse. Sicuramente aver perso la mia famiglia, entrambi i miei genitori negli ultimi due anni, mi ha reso poco lucida e più fragile del dovuto. Bisognosa di affetto tanto da non accettare che quest'uomo non ha il minimo interesse per me se non with benefits ma senza troppa chiarezza. Quella poca chiarezza che mi avrebbe dovuto spingere a mantenere il distacco e ad avere tolleranza zero. Ma spesso quando ci si trova invischiati in determinate dinamiche riaffiorano in noi quegli istinti perversi e di poco amore verso noi stesse. Lui è stronzo ma perché a me piace un uomo così deludente? È forse un alibi? Lavorerò su questo...
      -12
      Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

    • Avatar di Elena*

      Elena* 6 mesi fa (10 Giugno 2019 20:35)

      Valentina, vuoi fare del bene a te stessa? Sai cosa fare, sicuramente dentro di te lo sai. Dai priorità alla tua lucidità mentale. Sai quanto è prezioso il tuo tempo? Non sprecarlo con chi non lo vale.
      0
      Rispondi a Elena* Commenta l’articolo

  8. Avatar di Chiara

    Chiara 5 mesi fa (8 Luglio 2019 16:54)

    Ciao, io vievevov normalmente lavoro palestra ..in tranquillità mi si avvicina in sauna un ragazzo simpatico, spontaneo, in gamba buono, dopo 2 incontri in sauna mi convince a lasciargli il mio numero; ci vediamo, partono 3 mesi di risate complicità affetto, ci sentiamo tutti i giorni via messaggio, il buongiorno tutte le mattine , sempre in contatto mentre cucino mentre faccio le mie attività in casa, mentra sono al lavoro; m presenta i suoi figli ( 3 bambini bellissimi ) , tiene molto che io li conosca, come i suoi genitori , come il suo migliore amico, mi lascia la chiave di casa sua, ci vediamo tutti i giorni o quasi, weekend guai a stare divisi; un giorno dopo una brutta sentenza da un avvocato corre a casa mia per raccontarmi, andiamo a fare un passeggiata; ridiamo scherziamo, ad un certo punto gli faccio una domanda su noi e lui mi dice basta, sono confuso, siamo incompatibili caratterialmente; e chiude, ci rivediamo dopo una settimana e mi dice di capirlo perhè non ci siamo solo noi e mi dice :"ancora ancora se non ci fosse la mia ex che rompe" la sua ex rompe per gli alimenti, soldi, ogni 2x3 ; ogni tanto mi manda qualche messaggio per chiedermi come va; mi manda catene ecc; ci siamo rivisti in palestra e mi ha raccontato dell'evoleversi della sua situazione in famiglia,; da un mese e 1 settimana non passiamo più un weekwnd insieme
    5
    Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 5 mesi fa (8 Luglio 2019 17:22)

      “partono 3 mesi di risate complicità affetto, ci sentiamo tutti i giorni via messaggio, il buongiorno tutte le mattine , sempre in contatto mentre cucino mentre faccio le mie attività in casa, mentra sono al lavoro; m presenta i suoi figli ( 3 bambini bellissimi ) , tiene molto che io li conosca, come i suoi genitori , come il suo migliore amico, mi lascia la chiave di casa sua, ci vediamo tutti i giorni o quasi, weekend guai a stare divisi” A rischio di sembrare cinica, sai che nel leggere questo passaggio ho avuto un senso di sopraffazione? Capisco l’entusiasmo, ma se mangi montagne di pastasciutta a pranzo e a cena per un mese poi scoppi. Non so, ma se la cosa fosse stata presa con più misura avresti gestito meglio la situazione, naturalmente in un’ottica di auto-protezione, perché il tipo non mi pare granché equilibrato...riprenditi i tuoi spazi e cerca di vedere meglio la cosa stando a una certa distanza.
      -15
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 5 mesi fa (8 Luglio 2019 17:58)

      Cara Francesca, sto facendo di farlo, è stata la cosa che gli dicevo cioè di stare tranquillo con i bambini, con la famiglia, di vederci noi, in palestra x fare due chiacchiere e anche fuori, ma lui no no no ha voluto passare la Pasqua con me, veniva a messa con me; adesso invece è lui che fa il passo indietro
      0
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (8 Luglio 2019 17:42)

      Chiara, il separato tripadre oltre ad usarti come stampella affettiva ti manda delle "catene"? Quelle robe da inoltrare ad altri? Ma lasciale a lui queste catene e anche le altre: figli, genitori, ex non ancora del tutto ex, alimenti e rompimenti assortiti... e torna a vivere normalmente. Un abbraccio!
      -13
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 5 mesi fa (8 Luglio 2019 18:03)

      Oddioooo quelli che hanno i "figli bellissimi" e la ex che "rompe" (ovvero probabilmente rivendica i diritti che ha)!!! Tutti tutti tutti tutti tutti la stessa solfa! A partire dal mio ex, per continuare con quelli che ho frequentato. Tutti. Tutti. Hanno un solo e unico problema: la ex che rompe. Altrimenti sarebbero perfetti. Ti pare verosimile? Io consiglio sempre di fare una ricognizione di donne separate fra le vostre conoscenze e sentire le loro versioni dei fatti. Visto che lavori in una palestra avrai modo di conoscerne ... Siccome il 100% delle donne separate corrisponde ad un uomo separato in circolazione "con la ex che rompe", facciamo funzionare il cervello.
      -21
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (8 Luglio 2019 18:24)

      Il tema è che questo ha fatto love bombing. Questa è la questione. Poi su tutto il resto hai ragione AnnaV. Ma poi con rispetto per le mamme con bambini (;)), prendersi uno disturbato e con 3 figli?! Va bene che sono bellissimi, però, dài, le donne si bevono la qualunque...
      -23
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 5 mesi fa (8 Luglio 2019 18:34)

      Ah certo! Il love bombing è il primo segnale. Ma anche iniziare a mettere in mezzo le ex, sempre pazze e stalker, è un segnale importante. Non è solo un cliché da furbetti spiantati, ma un classico dei soggetti pericolosi, con o senza figli.
      -16
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 5 mesi fa (8 Luglio 2019 18:43)

      Ah ecco, c’è pure il termine tecnico: “love bombing”. Da manuale, quindi. Buono a sapersi.
      0
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (8 Luglio 2019 20:46)

      Il "love bombing" non e' solo amoroso: si usa anche nelle sette per attirare nella rete individui fragili ed influenzabili... e lo usano anche i pedofili per manipolare le loro piccole vittime. 😟
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (8 Luglio 2019 20:30)

      Bisogna mettersi l'elmetto e l'armatura per uscirne vive! Quando sganciano le bombe è la fine :D
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 5 mesi fa (8 Luglio 2019 18:45)

      ciao Anna no non lavoro in una palestra...si vorrei sentire qualche altra campana ....
      1
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

    • Avatar di Daniela

      Daniela 5 mesi fa (8 Luglio 2019 22:00)

      Cara Chiara perché perdere altro tempo a sentire qualche altra campana? Così rinvii il momento di rendere la tua vita appagante per un uomo fuffa (sguaito e non equilibrato). Riempi la tua vita di sostanza, poniti obiettivi sfidanti, corri con la tua testa e scarta scarta scarta.
      -18
      Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 5 mesi fa (9 Luglio 2019 8:47)

      @Chiara, ti rendi conto della fortuna che hai avuto? No, non ad incontrarlo, per il fatto che si è allontanato lui! Ti ha fatto un gran bel favore!
      -7
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 5 mesi fa (9 Luglio 2019 14:31)

      la sfortuna che gli voglio un gran bene
      2
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 5 mesi fa (9 Luglio 2019 16:36)

      Cerca di vederlo per quel che è (direi un idiota a essere buone), che ti passa. Vuoi bene alla persona che hai visto all'inizio, non credo che tu voglia bene alla persona che si è comportata male dopo. Purtroppo questi soggetti fanno conto sul nostro attaccamento al sogno iniziale, e sul nostro volerlo riportare in vita.
      -6
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 5 mesi fa (9 Luglio 2019 19:38)

      Chiara, è buona cosa metterti in testa e nel cuore che ti passerà. Non oggi, non domani. Ci vorrà del tempo, ma passerà. Non fare attrito, trattati come tratteresti un’amica ferita e vedrai che passerà in meno tempo di quanto credi. Devi volere bene a te, innanzitutto. Cioè volere il tuo bene, il tuo benessere, la tua serenità, la tua vita.
      0
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 5 mesi fa (10 Luglio 2019 12:26)

      e' quello che sto facendo; dopo il primo mese va bene; decisamente bene; anche se spero ancora un ritorno
      0
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

    • Avatar di Elena

      Elena 3 mesi fa (26 Agosto 2019 20:45)

      Credo che spesso si nascondano dietro a questa fantomatica ex che rompe, magari anche il mio ex lo dice di me, anche se non è così, quando vuole liberarsi di una donna che inizia a stargli stretta..boh. Comunque io credo che se un uomo è interessato, te lo fa capire con misura, quella giusta per te e te ne accorgi, perché tutto è naturale, bello, normale, che non è affatto una brutta cosa, anzi! Io.lo sto aspetta do ora che sto meglio, dopo 3 anni dalla separazione, e so che un giorno arriverà, proprio qua do meno lo aspetterò e non ci penserò! Inizio la mia nuova vita! Un bacio a tutte
      -5
      Rispondi a Elena Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 3 mesi fa (26 Agosto 2019 21:17)

      Ciao Elena, Riflettendoci ho idea che si parli della ex che rompe per dire: guarda che lei mi ronza ancora intorno e non si sa mai. O qualcosa del genere. Io posso dirti che ne parlo solo se può essere utile sotto forma di storia che magari aiuti a capire meglio chi sono del perché ho fatto determinate scelte o di come ho agito in una determinata situazione.Non so dirti se è giusto o sbagliato ma a piace parlarne in termini d'esperienza e di cosa mi ha insegnato.
      1
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

  9. Avatar di Annina

    Annina 6 mesi fa (12 Giugno 2019 17:34)

    Sono capitata qui per caso, sono separata ho una bambina di 7 anni e dopo avere elaborato tutta la mia storia personale dopo 3 anni mi sento pronta per una nuova relazione. recentemente ha chiesto il mio numero un papà separato del mio paese che a me piace molto. si è separato da poco. mi ha contattata e devo dire che da subito ho capito che è uno di poche parole, lo vedo anche dagli accessi a whatsapp.... tipo due al giorno.... ieri sera siamo usciti. a mio parere (ma sembrava anche da parte sua) è stata una bella serata, siamo stati insieme girando due locali dalle 7 a mezzanotte (poi dovevo andare o non sarei riuscita a tornare a casa) e parlando tantissimo, ridendo e parlando anche delle nostre esperienze. Oggi silenzio. il nulla. soliti due accessi.... niente.... nonostante ieri mi avesse anche chiesto cosa avrei fatto stasera (ma lui ha i figli, quindi solo per informazione, non sarebbe potuto cmq succedere di vedersi). ora, io non ho intenzione di scrivergli perche essendo uno cosi poco social non vorrei assillarlo, dall'altra parte mi sembra che probabimente nonostante la bella serata, non sia interessato..... e sono molto combattuta... consigli?
    5
    Rispondi a Annina Commenta l’articolo

  10. Avatar di Ilaria

    Ilaria 6 mesi fa (11 Giugno 2019 11:00)

    Ciao Ilaria, i tuoi articoli sono sempre ispiranti, ma a volte metterli in pratica è davvero dura... come si fa a smettere di pensare ad un cretino? “Cretino” perché fa lo scemo con tutte ed è pure fidanzato (non con me). Razionalmente so che non è la persona giusta, che mi farebbe stare solo male ecc ecc, ma pur sforzandomi di non pensarci, un po’ il pensiero torna sempre lì, è come se fosse un’ossessione. Quando so che devo rivederlo mi emoziono come un’adolescente... tra di noi non è successo nulla, ma lui è bello da togliere il fiato (e lo sa fun troppo bene) e ci sa fare. Voglio uscirne senza farmi coinvolgere ancora di più ma è davvero difficile. Consigli? Grazie, ti seguo sempre!
    -4
    Rispondi a Ilaria Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (11 Giugno 2019 13:51)

      Cara Omonima, te lo dico in modo davvero rilassato, in modo da trasmetterti rilassatezza. Sono cose che capitano spesso a molti: eccitarsi per qualcuno che "misteriosamente" (in realtà delle spiegazioni nella biologia e nella psicologia ci sono) ha colpito i nostri sensi e la nostra immaginazione, avere un pensiero continuo su questa persona, accorgersi che emozioni e razionalità divergono. Che fare? E' un cretino, lo hai spiegato chiaramente in due parole. Non te ne puoi fare niente (anche perché ti farebbe impazzire). Accetta quello che accade dentro di te senza opporti e vedrai che passa. Più accetti, più in fretta passa.
      -7
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Francesca

      Francesca 6 mesi fa (11 Giugno 2019 16:13)

      Concordo!
      0
      Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  11. Avatar di Elisa

    Elisa 2 mesi fa (25 Settembre 2019 15:58)

    Daccordo con tutto ,ma un uomo non può incazzarsi perchè non ti vede su facebook,,,, Non può chiederti di uscire alle 23 ,rimanete per il giorno dopo alle 8,il giorno dopo dirti che non può.... Quando gli scrivi un è mail per scusarti che non l hai cancellato(lui intanto ti blocca ovunque) Poi ti scrive non gli interessi se non vuoi qualcosa di concreto da lui non cercarlo... Fino sol esaurimento ti chiede di vederti tu accetti per non passare da stronza... Poi alla fine non vai all appuntamento lo avvisi ,ti infama dicendo che è da immatura da bambina fare una cosa del genere....ti invia tremila messaggi... Ti fa stare talmente male che dopo tre giorni gli scrivi scusa forse avevi sbagliato,,,,,lui un 'altra persona Scusa ma io sinceramente rinuncio a capirli gli uomini
    2
    Rispondi a Elisa Commenta l’articolo

  12. Avatar di giulia

    giulia 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 17:53)

    Ciao Ilaria, vorrei raccontarti quanto mi sta accadendo con questo ragazzo per chiederti di darmi qualche consiglio. L'ho conosciuto su tinder a dicembre del 2018 non ci siamo sentiti per mesi, sebbene ci fossimo scambiati anche i numeri, poi verso aprile per caso mi risponde ad una stories su instagram e da lì ricominciamo a sentirci, si stava per laureare ed era stato impicciato con il lavoro e la tesi. Parliamo tanto e decidiamo di vederci, non c'è stato nessun imbarazzo al nostro primo incontro abbiamo parlato per ore, poi siamo usciti di nuovo questa volta pizza, diciamo che da lì ci siamo visti da aprile a maggio circa sei volte (tra uscite pomeridiane e serali) ma non c'è stato nulla nemmeno un bacio, diciamo che io l'ho sempre mantenuto a distanza, perchè ho pochissima esperienza coi ragazzi, diciamo quasi zero e ho tanta paura di buttarmi, non ce la faccio è più forte di me, eppure lui sembrava un bravissimo ragazzo ma temevo di aprirmi con lui di essere giudicata. Poi da maggio a luglio non ci siamo visti perchè ho studiato e avevo problemi di ansia con lo studio non riuscivo anche ad uscirci. Così ci siamo visti ad agosto, diciamo che l'uscita non andò per niente bene, appena salita in macchina gli ho detto che ero molto nervosa perchè avevo litigato con un'amica e non mi andava più di uscire, ma avevo preso un impegno, lui ci è rimasto malissimo ma non me l'ha detto subito, la serata è proseguita chiacchierando ma lo sentivo molto freddo. poi più nulla ha iniziato a farsi sentire sempre di meno, mi ha detto fammi sapere tu quando vuoi uscire e io non gliel'ho mai chiesto perchè ho paura e prendo tempo. A settembre mi sono accorta che non mi scriveva da una settimana forse di più e l'ho affrontato, ci siamo visti abbiamo parlato e lui mi ha detto di aver perso "l'interesse" che sarà stato il tempo quei due mesi che non ci siamo visti, sarà stato il mio atteggiamento freddo, distaccato, il fatto che non abbiamo mai parlato di cose personali (penso che intendesse delle ex) che ho sempre rimandato le nostre uscite trovavo scuse su scuse, e che per come è fatto lui quando perde l'interesse non c'è modo di farlo rinascere, non gli è mai successo. Io gli ho parlato chiaro facendogli capire le mie insicurezze che il mio tenerlo a distanza, era semplice paura e ansia, e gli ho chiesto la possibilità di continuare a vederci e sentirci senza aspettative però solo per conoscersi e per vedere come va. Aveva anche detto che ora come ora ci vedeva solo un'amicizia che cmq non vorrebbe perdermi come amica. Siamo usciti di nuovo, e nel frattempo ci siamo sentiti, abbiamo parlato abbastanza bene, quando siamo usciti ha voluto fare un ape il pomeriggio perchè non è voluto uscire di sera, troppo seria secondo lui la cosa, dopo questa uscita in cui sostanzialmente io avrei voluto provare a fare qualche mossa, ad avvicinarmi, a giocarci con la seduzione, non c'è stato modo perchè eravamo in un bar e subito dopo mi ha riaccompagnata a casa, dopo questa uscita ci siamo sentiti molto poco, visualizza e risponde dopo ore, e a volte non risponde alle domande che gli pongo, oppure fa cadere il discorso così, io volevo provare ad uscirci di nuovo, ma tutti mi stanno dicendo di farlo respirare. La mia intenzione era dimostrargli che ci tengo, che se prima non l'ho fatto, lo faccio adesso, che non mi arrendo ma non voglio nemmeno passare per la bisognosa e disperata che lo contattata con scuse banali e sembra una pazza. Non sai quanto mi sta facendo stare male quando lo vedo online e non mi risponde. Che posso fare Ilaria? come posso ribaltare la situazione a mio favore ed essere io quella che gioca, voglio privare a vederlo e a giocarci per vedere se scatta quella cosa in più anche fisica. Grazie se mi risponderai
    -4
    Rispondi a giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 20:08)

      Ciao Giulia, ho l'impressione che questo ragazzo sia stato fin troppo disponibile con te, dimostrando fragilità e inesperienza e semplicemente non ha interesse per te, dato che tu l'hai "tirato scemo" come si dice dalle mie parti. Ho anche l'impressione che tu abbia alcune aree di inesperienza e che sia importante per te maturare sentimentalmente, di modo che ti avvicini alle altre persone non per usarle per tranquillizzare le tue insicurezze, ma per conoscerle e amarle. Io ti consiglio di lasciare tranquillo questo giovane, di smettere di contattarlo, di togliere il suo contatto dal tuo smartphone in modo da non cadere nella tentazione di cercarlo. Allo stesso tempo dedicati a te stessa e scoprire un importante equilibrio interiore.
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giulia

      Giulia 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 20:26)

      Grazie per avermi risposto, si hai ragione semplicemente si è stancato di aspettarmi e quell'interesse che nutriva all'inizio non c'è più, ma io non lo sto cercando per placare le mie insicurezze ma perchè mi sono resa conto di essere troppo bloccata e ora dopo avergli parlato più a cuore aperto mi sento più pronta a lasciarmi andare, a sciogliermi, o sarà semplicemente perchè più mi sfugge dalle mani e più lo inseguo, prima mi riempiva di attenzioni, ci sentivamo ogni giorno, è sempre stato gentilissimo nelle parole e nei modi, mi ha detto che non si è mai permesso di buttarsi addosso perchè rispetta la ragazza che ha di fronte. Ilaria io sento di aver buttato l'ennesima occasione di conoscere un bravo ragazzo, semplicemente per la mia inesperienza e i miei problemi di ansia(su cui sto lavorando). Ti spiego io non ho mai avuto un ragazzo, mai fatto sesso, giusto qualche bacio in discoteca, in pratica io non so come si fa, non so cosa devo fare per conoscere un uomo, per flirtare, lasciarmi andare e poi ho paura, mi blocco. E ho 27 anni, tutto questo sta diventando un grande problema per me, sento di aver sprecato un'altra occasione perchè non è la prima volta che un ragazzo si stanca di me, lui stato il più paziente, infatti me l'ha detto sono 6 mesi che ci stiamo conoscendo e ancora non ho capito davvero chi sei, perchè non mi sono aperta mai del tutto. Ti ripeto dopo quella chiacchierata lui non sembrava freddo, si un pò più distaccato ma ci siamo sentiti, è un bravo ragazzo ilaria, vorrei capire se posso avere ancora qualche possibilità di smuovere la situazione, potrei allontanarmi e farmi risentire tra una settimana e vedere come reagisce? Non lo so. Grazie per la tua disponibilità
      3
      Rispondi a Giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 21:20)

      Giulia, non è che devi convincere me come si deve convincere il giudice di "Forum" :) . Non hai avuto esperienze a 27 anni? E non importa, sai dov'è il problema! Il fatto è che non puoi appesantire gli altri o usarli per i tuoi "problemi di ansia". Questo ragazzo lascialo in pace, l'ho già detto. Stai con te stessa, occupati di te, diventa grande e nel frattempo impara ad aprirti. Continuare a insistere con lui significa andare nella direzione opposta a quella che ti è utile...
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giulia

      Giulia 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 21:43)

      No ilaria non voglio convincerti, esprimevo solo quanto sento, sono tanto delusa da me stessa, perchè mi sembra di aver buttato all'aria un'occasione d'oro, e le occasioni non andrebbero mai sprecate. Però tu dici: "Stai con te stessa, occupati di te, diventa grande e nel frattempo impara ad aprirti." Come dovrei imparare ad aprirmi, se non mi metto in gioco? Se non frequento i ragazzi? Tu intendi di frequentare altre persone ma non lui... ritieni che non ci sia niente di recuperabile con lui? Grazie mille per i tuoi consigli comunque, ne faro tesoro, così come seguo i tuoi articoli.
      3
      Rispondi a Giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 22:01)

      Il "comunque" è molto rassicurante. :D :D :D Bene. :D :D :D Mi spiego nuovamente: aprirti agli altri, metterti in gioco è una questione tua, che non dipende da me (con la quale mostri la stessa insistenza che evidentemente usi in altri ambiti della vita, tra cui il rapporto con questo ragazzo) e non dipende dagli altri, come non dipende da questo ragazzo. Gli altri non si usano!!! Milioni di miliardi di persone usano gli altri ed è un modo disfunzionale di vivere e di relazionarsi!!! E' un comportamento scorretto che non fa bene innanzitutto a te!!! E' chiaro questo concetto? Gli altri non sono mezzi, non sono strumenti!!! Se insisti a trattare i ragazzi come pupazzi, ti troverai accanto alla fine solo pupazzi. I veri uomini se ne andranno. E tieni presente che i pupazzi ti faranno pagare caro il fatto di averli accanto.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di giulia

      giulia 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 22:24)

      Si Ilaria sono molto insistente in vari ambiti della mia vita soprattutto con gli altri e soprattutto quando le cose non vanno come io vorrei, quando gli altri non la pensano come me. Però non mi è chiaro solo in che modo sto usando questo ragazzo? Lo so che nessuno va usato, e io ho il massimo rispetto per gli altri, per i ragazzi anche infatti io non sono mai andata oltre il primo appuntamento con lui ho già superato questa cosa, e poi non ho mai usato nessuno nella mia vita, per placare le mie ansie e le mie insicurezze, perchè sto usando lui? Perchè sono insistente e voglio fargli cambiare idea? Io ho solo detto che voglio provare a mettermi in gioco, a fare di più di quello che fino a due settimane fa non gli ho dimostrato, perchè dopo avergli parlato mi sono sentita meglio e lui sai che mi ha detto:"perchè non me ne hai parlato prima? di me potevi fidarti, lo hai visto che sono un ragazzo perbene che non ti avrebbe giudicato." Grazie comunque mi stai dando degli spunti su cui potermi migliorare
      3
      Rispondi a giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 22:36)

      Leggi quello che scrivi e ascolta quel che ti dici per un paio di giorni e poi vedi che idea di quel che pensi ti fai...
      -4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giulia

      Giulia 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 22:52)

      Ilaria perdonami ma non ho capito davvero tu cosa intendi per usare i ragazzi? Come ho usato questo ragazzo? Intendi che prima l'ho trattato con sufficenza e adesso che non ne vuole più sapere di me, sono diventata insistente? Io non ci capisco niente di relazioni con gli uomini, e non è vero che alla fine mi ritroverò solo pupazzi vicino, io penso davvero che non supererò mai queste cose, questa è ansia su cui ovviamente sto lavorando a prescindere, però nel frattempo anche la mia terapeuta mi ha detto di lasciarmi andare, di provarci comunque coi ragazzi di non dover rinunciare perchè ho paura del giudizio, della mia inesperienza, delle mie insicurezze. Io ho capito tutto ciò che mi hai detto non mi è solo chiaro cosa tu intendi con usare gli altri e usare gli uomini, solo questo chiarimento vorrei, per il resto lo so che devo lavorare su me stessa e che non posso appesantire le persone attorno a me. Grazie se mi risponderai :)
      4
      Rispondi a Giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (18 Ottobre 2019 22:59)

      Ho capito che non hai capito. Io non ho detto che "tu devi lavorare su te stessa". Anzi, ti dico di smetterla. Ti ho detto di leggere i nostri scambi (in particolare i tuoi interventi) e ascoltare le considerazioni che fai nelle tua testa. Questo ho detto io. Anzi, se proprio vuoi saperlo, non lavorare su te stessa. Perché "lavorare su te stessa" è un'espressione svalutante, avvilente e punitiva. Infatti, guarda un po', nella mia vita, molto più lunga della tua, non ho sentito un uomo dire "devo lavorare su me stesso". Ma molte donne. Smetti di lavorare su te stessa. Rispettati. Accettati. Così ti viene anche più facile rispettare gli altri.
      -6
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Clémentine

      Clémentine 2 mesi fa (19 Ottobre 2019 13:24)

      Ciao Giulia, per me l'ansia è stata un macigno che ha condizionato pesantemente la mia vita. Inoltre anch'io ho pochissima esperienza diretta con gli uomini (e sono più grande di te), e questo fatto mi inibiva moltissimo. Voglio proporti una mia riflessione, riallacciandomi al concetto espresso da Ilaria, secondo cui l'espressione "lavorare su sé stessi" è svalutante, avvilente e punitiva. Condivido. Certo, ritengo auspicabile e sano il tentativo strutturato e costante di diventare sempre più competenti in materia di relazioni (e mi riferisco alle relazioni con gli altri e alla relazione che abbiamo con noi stessi). E anche più competenti riguardo le diverse situazioni che ci si presentano nel quotidiano. Parlo di tentativo "costante" perché, come si suol dire, non si smette mai di imparare, e questo implica che non esiste una versione "ideale" di noi stessi, raggiunta la quale possiamo dire: "Ok, basta, ora so tutto (o quasi) di relazioni e di come si sta al mondo, fico!". Forse mi sto allontanando troppo dal nòcciolo della questione, comunque ciò che voglio dirti è questo: ho imparato che l'espressione "lavorare su sé stessi", troppo spesso, è carica di sottintesi limitanti, che presuppongono una visione poco realistica della natura umana e del mondo che ci circonda: noi esseri umani siamo tutti "imperfetti" e fragili. C'è chi è più fragile, chi è meno fragile, a un certo punto della sua vita. E dalla nascita alla morte siamo anche sottoposti all'influenza forte di fattori che non riusciamo a controllare, o che riusciamo a controllare pochissimo. Ma la società moderna sembra voler far passare con forza il messaggio contrario: noi possiamo fare tutto, noi possiamo essere tutto. Oddìo, che pistolotto cupo e pessimista che ho scritto: roba da abbandonare questo blog, bruciare i libri di self help e crescita personale e smettere di andare dallo psicoterapeuta, perché tanto non c'è possibilità di evolvere ed essere più felici, giusto? Al confronto, "I Malavoglia" di Giovanni Verga è una storia ottimista e motivante :D Ma no, non voglio affatto dire che dobbiamo smettere di fare tutte queste cose, o che non abbiamo speranza di essere più felici, anzi! (E "I Malavoglia" è un libro che ho davvero odiato!). Voglio soltanto suggerirti di allentare la presa, prima di fare qualsiasi altra cosa: sei fatta così, non sta scritto da nessuna parte che saresti dovuta essere in un altro modo. Siamo tutti fatti a modo nostro, siamo tutti "veri", ognuno di noi ha la sua storia. Ci sono lati di te stessa che vorresti cambiare radicalmente, ora, adesso? Comincia a provare comprensione e tenerezza per te stessa. Probabilmente tu hai fatto il meglio che riuscivi a fare, con le risorse che avevi a disposizione in quel momento. Nello specifico: hai "fatto scappare" un bravo ragazzo perché eri presa dall'ansia verso gli impegni della tua vita, e verso l'inesperienza sentimentale? Anche questa è "una cosa che capita", anche se non è affatto piacevole. Può capitare a tutte e a tutti, non una volta ma tante tante tante volte. Nessuno ci ha dato un libretto di istruzioni per affrontare le relazioni e le situazioni della vita, e ciascuno di noi fa del proprio meglio con le risorse che ha a disposizione in quel momento. Io cercherei di accogliere il dolore che questa situazione mi ha provocato, e cercherei di provare tenerezza per me stessa. Non è una cosa facile e immediata nemmeno questa, se non l'hai mai fatto. Ma piano piano... Un abbraccio.
      -7
      Rispondi a Clémentine Commenta l’articolo

    • Avatar di giulia

      giulia 2 mesi fa (19 Ottobre 2019 19:12)

      Grazie per il tuo commento, hai ragione su tantissimi punti, però non è la prima volta che mi capita, sono una ragazza carina ma ho problemi a trovare qualcuno che mi piaccia davvero e se lo trovo lo faccio stancare, perchè sono evasiva, temporeggio, rimando, ho paura del contatto fisico da morire, perchè non le so fare queste cose, le vedo talmente lontane da me, come se tutti potessero farle tranne me. Ora ci sto davvero male, stamattina l'ho incontrato in piscina ed è rimasto a guardarmi perchè lui stava andando via, gli ho detto fammi sapere allora cosa ne pensi e non si è fatto vivo, mi sono abbassata a scrivergli come stai? perchè non si sentiva bene ha un pò di febbre. è online su tutti i social in realtà instagram, facebook il messaggio l'ha visto, mi sta evitando, e io ci sto malissimo. La colpa è mi di averlo perso, quando dovevo fare qualcosa ad agosto o settembre non ci ho pensato, presa da altri pensieri e presa dalle mie paure. Sembrava che mi stesse dando una seconda possibilità ma penso che sia altamente probabile che abbia conosciuto un'altra (è molto attivo su tinder ed è un bel ragazzo, alto) Anche tu pensi come ilaria che devo dimenticare e andare avanti? effettivamente cosa ci sta da salvare, è stato fin troppo chiaro, ha perso l'interesse e per il suo carattere dice che non gli è mai capitato sia rinato, è stato anche gentile nel farmi capire che se anche mi avesse dato una seconda possibilità non dovevo nutrire aspettative perchè non voleva ferirmi. Io ho questo rimpianto che non va via, io devo studiare, faccio medicina e ho molti esami da fare, devo concentrarmi, ma questo è l'ennesimo grande rimpianto della mia vita di ciò che poteva essere e che non è stato per colpa mia, un'altra occasione forse ottima sprecata così. Erano anni che non mi interessava una persona così, come faccio a superarlo? a perdonarmi?
      9
      Rispondi a giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Clémentine

      Clémentine 2 mesi fa (19 Ottobre 2019 20:49)

      Sì, infatti lo avevo capito che non è stato un avvenimento isolato. Mi fai una domanda importante: nella pratica, "come faccio a perdonarmi?" Non ho un metodo infallibile, più o meno veloce, da suggerirti, però ti racconto cosa ha aiutato me a perdonarmi per i tanti "errori" che ho commesso in passato (e che commetto anche oggi). Un po' di anni fa, la lettura di un qualche blog che parlava di psicologia mi indusse a fare la seguente riflessione: "ma se conoscessi una persona che cerca di fare davvero del proprio meglio quando studia, pratica i propri hobby o si rapporta con gli altri, si impegna tanto, ma alla fine i risultati non sono all'altezza delle aspettative, come la 'giudicherei'? Severamente? O forse mi farebbe tenerezza, la giudicherei con simpatia, e persino con rispetto?" La mia risposta, spontanea, fu la seconda. Guardarmi "dall'esterno", come se non stessi osservando me stessa, ma un'altra persona, per me fu la chiave di volta che mi consentì di perdonarmi. Sono passati cinque anni da allora, ho continuato ad aggrapparmi a quella riflessione, a "lavorarci sopra", a documentarmi, e di tanto in tanto mi capita ancora di giudicarmi severamente quando non riesco a fare le cose che vorrei o a essere come non sono, ma rientro abbastanza presto "in carreggiata". E no, nel frattempo non sono diventata una "debosciata" che non ci mette impegno nelle cose che fa, anzi, ho fatto più e meglio in questi cinque anni che nei miei anni di "crisi". Un altro pensiero che mi è stato utile (una cosa un po' filosofica) è stato realizzare che noi umani siamo imperfetti, abbiamo dei limiti. Ora, lo so che penserai subito: "Ma io sono più imperfetta e limitata degli altri, perché, per esempio, Tizio, Caio e Sempronio hanno fatto questo, questo, quest'altro e quest'altro ancora." Ok, d'accordo. Ci sta. E' la vita, è la natura umana. Non tutti nasciamo con lo stesso talento, con gli stessi punti di forza, con le stesse debolezze. Non tutti ci sviluppiamo e cresciamo allo stesso modo. Ora, non sto dicendo che uno dovrebbe smettere di impegnarsi nello studio, nel lavoro o nelle relazioni solo perché non è fatto in un certo modo, no, credo anch'io nel potere dell'impegno che porta tantissimi buoni frutti e migliora la nostra esistenza. Però credo che sia importante partire dalla consapevolezza che non siamo tutti uguali, ognuno ha avuto il proprio percorso che lo ha portato ad essere quello che è oggi, con i propri punti di forza e le proprie debolezze, ed è crudele pretendere che le persone (quindi anche tu!) aderiscano ad uno "standard" incompatibile con quella che è stata la loro storia fino a quel momento (tipo: "a 27 anni non puoi essere così inesperta e insicura nei rapporti con gli uomini" o "non dovresti essere così ansiosa". Ma perché no? Avrai avuto il tuo percorso, le tue buone ragioni, per essere così come sei a 27 anni. Perdonarsi, amarsi e accettarsi, secondo me, vuol dire anche questo.) Ho scritto un poema, ora vado a cenare. Buona serata.
      -6
      Rispondi a Clémentine Commenta l’articolo

    • Avatar di Clémentine

      Clémentine 2 mesi fa (19 Ottobre 2019 21:59)

      Ancora una cosa: è normale che una persona provi rammarico quando sente di aver "perso una buona occasione", ancora di più se quella era "l'ennesima" buona occasione persa. Ma nel tuo caso una persona esterna, quindi non coinvolta emotivamente, quindi più lucida, non può fare a meno di pensare che quella non sarà "l'ultima" buona occasione della tua vita. Ti pare che a 27 anni tu possa aver incontrato l'ultimo "buon partito" della tua vita, e da qui in poi il vuoto? Nah!!!
      -1
      Rispondi a Clémentine Commenta l’articolo

    • Avatar di Clémentine

      Clémentine 2 mesi fa (19 Ottobre 2019 22:10)

      P.P.S. Riguardo la tua domanda, sì, anch'io penso che sarebbe meglio se tu provassi a voltare pagina rispetto a questo uomo.
      0
      Rispondi a Clémentine Commenta l’articolo

    • Avatar di Clémentine

      Clémentine 2 mesi fa (20 Ottobre 2019 13:12)

      Sìììì, che bello! Sono arrivati i "meno" non argomentati anche per i miei messaggi! :DD Che emozione! Sono il mio "battesimo", il mio rito di iniziazione che sugella l'ingresso in questo forum (a dire il vero non è la prima volta che scrivo, l'avevo già fatto, però molto tempo fa).
      0
      Rispondi a Clémentine Commenta l’articolo

    • Avatar di giulia

      giulia 2 mesi fa (21 Ottobre 2019 19:36)

      Grazie per le tue risposte,e ti ringrazio per le tue parole di incoraggiamento. Si lo so che non sarà l'ultima occasione della mia vita, però sembrano sempre così poche quelle occasioni che davvero mi interessano e non devo più sprecarle, devo fare di più, devo imparare a buttarmi nelle situazioni senza stare lì troppo a pensarci, altrimenti la vita passa e quasi non te ne accorgi. Avete consigli su cosa fare, come comportarsi quando si esce con un uomo che ti piace? Perchè io davvero non so lui cosa volesse da me, mi ha detto che lo tenevo a distanza, che ero fredda, quindi che avrei dovuto fare? toccarlo, sedurlo, flirtare...
      8
      Rispondi a giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 2 mesi fa (21 Ottobre 2019 20:38)

      Io veramente avevo capito che fisicamente non ti piaceva un granché ... Magari il tuo comportamento è stato istintivo e non capisco perché tutti questi problemi per uno che non ti fa scattare niente a livello fisico.
      -12
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 2 mesi fa (22 Ottobre 2019 8:40)

      Ciao Giulia, ho letto tutti i vari messaggi in cui racconti te stessa e la tua storia con questo ragazzo in particolare, e la cosa che mi colpisce di più non è tanto l'ansia che tu dici essere la cosa che ti impedisce di essere e vivere come vorresti e che traspare da ogni riga che scrivi, ma la tua incapacità di ascoltare, o forse la tua volontà di non ascoltare ciò che non vuoi sentirti dire! In quest'ultimo messaggio chiedi di nuovo consigli su come comportarti con uomo che ti interessa: toccarlo, sedurlo, flirtare? Di fatto stai chiedendo consigli su tattiche e strategie buone magari per portartelo a letto, non certo per costruire con lui qualcosa di duraturo e appagante. Prima o poi verrà fuori chi tu sei veramente ed è quello che fa la differenza o vuoi portare una maschera per sempre? No perché tanto non funzionerà! Usare tattiche equivale a manipolare e manipolare serve a usare! Ti ricorda niente questo? Ilaria qualche messaggio fa ti ha consigliato di "dedicarti a te stessa e di scoprire un importante equilibrio interiore", invece tu stai chiedendo tattiche!!! Ti ha detto di stare con te stessa e occuparti di te, che non vuol dire isolarsi e non mettersi più in gioco, ma prendersi un tempo, DA SOLA, in cui imparare a amarsi e accettarsi, capire quali sono i profondi bisogni e meccanismi che ti spingono a comportarti come fai! Perché Giulia, vorrei essere franca, tu ti muovi nel mondo come un bruto! (scusa il termine forte ma è per rendere l'idea :)) Guarda la storia con questo ragazzo. Il tuo atteggiamento alla fine è stato: siccome IO mi sono resa conto che ho perso un'occasione e IO voglio avere un'occasione per rimediare, allora LUI deve, e sottolineo deve, darmela. Non importa se lui non vuole più, non importa se non risponde ai messaggi e se quando riesco a strappargli un incontro l'atmosfera è al limite del gelo siberiano, no, io DEVO avere la mia occasione per rimediare per guarire da come sono! Per questo Ilaria ti dice che usi le persone, e leggendo quello che ho scritto, non sembra anche a te così! Il fatto che sembra che il tuo atteggiamento non sia cambiato da qualche giorno fa! Ed è questo che fa la differenza, il tuo atteggiamento, altrimenti potrai anche andare in terapia tutta la vita non servirà a nulla! Non esistono tattiche o ostinazione che tenga, tutte noi dobbiamo cambiare il nostro atteggiamento, è vitale!!! Spero che tu capisca che il mio non è un attacco nei tuoi confronti, ma ho voluto darti una visione dell'impressione che tu dai per farti riflettere e che questo possa essere uno spunto di riflessione per te! Sei giovane, hai tutta la vita davanti a te, cambiare costa fatica a tutte noi, ma purtroppo non esistono né tattiche, né pozioni magiche, né la speranza che qualcun altro ci cambi la vita. Ci siamo solo noi e il nostro amore per noi stesse e questo è una grande risorsa, credimi! Per cui coraggio Giulia, parti da te stessa!!! Un abbraccio!
      0
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di giulia

      giulia 2 mesi fa (22 Ottobre 2019 17:32)

      Grazie Lela, ti ringrazio davvero perchè mi hai dato una visione molto più chiara di quello che mi aveva detto Ilaria, hai ragione su ogni singola parola, non l'ho percepito assolutamente come un attacco, anzi sei stata illuminante. Putroppo prendermi del tempo, DA SOLA, in cui imparare a amarsi e accettarsi, capire quali sono i profondi bisogni e meccanismi che mi spingono a comportarmi come faccio, lo sto facendo da anni e ancora non ho una risposta e nemmeno una soluzione, sono anni che sono "ferma" bloccata lì senza fare progressi. Ti ringrazio comunque ancora per il tuo pensiero, farò tesoro dei tuoi consigli
      0
      Rispondi a giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 2 mesi fa (22 Ottobre 2019 20:48)

      Ciao Giulia, sono contenta! In realtà la soluzione di cui parli è talmente vicina che non la vedi! La soluzione è quella di smettere una volta per tutte di pensare a te stessa come a qualcuno che non è all'altezza, che non ha esperienza, che non sa come fare! Io sono stata una di quelle persone che avevano paura di tutto: paura di amare, paura di non essere amata, paura di affrontare le cose per paura di fallire, paura, paura, ansia, ansia! Lo sai quale è stata una delle cose che mi ha aiutato di più a sbloccarmi dalla paura? Non chissà quale consapevolezza interiore su di me e sulle mie capacità, ma semplicemente rendermi conto che anche TUTTI gli altri avevano paura. Perché una delle più grandi bugie che ti racconta la paura, è che tu sia l'unica a provarla! L'unica stupida, l'unica vigliacca, l'unica incapace in un mondo di fighi...beh non è così! Tutti provano ansia davanti a qualcosa di nuovo, importante, sfidante, una nuova relazione, un nuovo lavoro. Proprio domenica, il mio pastore, un uomo di 35, simpatico colto, con la parlantina sciolta e che fa delle prediche davvero intelligenti, illuminate e anche divertenti, raccontava di come passasse le notti abbracciato alla tazza del water in preda a terribili sconvolgimenti intestinali all'idea di dover predicare il giorno dopo (e ha ammesso che gli capita ancora, quando lo invitano a qualche evento straordinario). Ciò che fa la differenza, tanto per cambiare, è l'atteggiamento con cui lo affronti. Ma se già ti rendi conto che non sei l'unica ad affrontare quelle stesse paure e ansie, questo ti mette in una prospettiva diversa. "Ehi non sono l'unica ad avere paura, anch'io posso affrontarla, anch'io posso vincerla!" Questa è una. L''altra è pensare che tu sei "abbastanza". Non perfetta, non fantasmagorica...abbastanza! Perché come dice Brene Brown, quando sei in una posizione in cui "sei abbastanza" smetti di urlare e cercare d'importi e inizi ad ascoltare e ad accogliere gli altri. E sarai più gentile con gli altri e con te stessa. Sei abbastanza Giulia, credici!
      -1
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 2 mesi fa (23 Ottobre 2019 0:13)

      Grazie di questo commento Lela! È così ispirante che lo prendo anche per me! Grazie di cuore :)
      0
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 2 mesi fa (23 Ottobre 2019 7:54)

      Wow che onore!!!! Felice di esserti stata d'ispirazione Ally! ;)
      0
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di giulia

      giulia 2 mesi fa (23 Ottobre 2019 9:30)

      Grazie Lela :)
      -1
      Rispondi a giulia Commenta l’articolo

  13. Avatar di DONATA

    DONATA 2 mesi fa (23 Ottobre 2019 15:38)

    Possibile che i consigli alle donne siano sempre "far innamorare iun uomo e tenerselo" "l'uomo giusto" "non far scappare gli uomini?", mai un consiglio su come NON fare innamorare un uomo (volendo comunque farci sesso assieme?). Donata
    -2
    Rispondi a DONATA Commenta l’articolo

  14. Avatar di emanuele

    emanuele 1 mese fa (25 Ottobre 2019 18:07)

    Ciao FrancescaF, Ho fatto una lettura veloce e un copia in colla ancora più rapido.Chiedo venia, massimo rispetto per il lavoro altrui.
    -2
    Rispondi a emanuele Commenta l’articolo

  15. Avatar di max64

    max64 1 mese fa (24 Ottobre 2019 18:21)

    Ciao Giulia Ti vorrei dare un parere da uomo . E, da uomo, senza troppi giri di parole : Se per quel ragazzo "varrebbe veramente la pena", torna in piscina , guardarlo negli occhi e chiedigli se gli va di farsi un weekend alle terme con te. Se però accetta, quella sera beviti due grappe e buttati. Poi lo avrai finalmente fatto, e tutto sarà piu "normale", più bello e anche più banale, gestibile. Poi, se tutto riparte, bene. Altrimenti avrai comunque "svoltato" assieme ad una persona per cui valeva la pena provare. E ripartirai con meno pippe In bocca al lupo Max
    24
    Rispondi a max64 Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 mese fa (24 Ottobre 2019 19:01)

      Capito Giulia? Questi sì che sono dei veri consigli...
      -14
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 mese fa (25 Ottobre 2019 10:13)

      Il mio commento era ironico eh... Voglio renderlo esplicito perché qualcuno potrebbe fraintendere.
      -5
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di giulia

      giulia 1 mese fa (24 Ottobre 2019 21:06)

      Non hai tutti i torti max, infatti si è una cosa che vorrei fare trovare un ragazzo che mi piaccia e buttarmi, magari non ci sarà una relazione dopo, o non sarà quello giusto, ma almeno supererò un mio limite. Non penso che questo ragazzo sia il tipo però, è molto serio, non so come la prenderebbe. Grazie anche a te comunque
      21
      Rispondi a giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di max64

      max64 1 mese fa (24 Ottobre 2019 22:35)

      Il meglio è il peggior nemico del bene. Okkio, Giulia, che la cometa di Halley ripassa solo nel 2061
      15
      Rispondi a max64 Commenta l’articolo

    • Avatar di giulia

      giulia 1 mese fa (24 Ottobre 2019 23:21)

      no ma io non sto aspettando il meglio, e sinceramente non credo nemmeno di aspettare il grande amore, ora come ora il problema sono io e basta. La cometa di halley sarebbe lui?
      7
      Rispondi a giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 8:15)

      Evidentemente sì. Pensa te quanto ti valorizza pensare che in un mondo dove a occhio e croce ci sono tre miliardi e mezzo/quattro di uomini, di cui la stragrande maggioranza giovani, tu debba considerare uno che hai pure abbondantemente stufato la cometa di Halley. Comunque Giulia osservo che a 27 anni hai una buona dose di credulità. Purché qualcuno ti dica qualcosa di insensato, ti lasci convincere... Per il resto mira pure basso, che vinci sempre.
      -17
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Max64

      Max64 1 mese fa (25 Ottobre 2019 13:55)

      Squallore e gheisha ubriaca, francamente, non me li aspettavo. Non avrei certo usato gli stessi ragionamenti per una persona di 17anni, ma credo che, parlando con una di 27, alcuni pareri si possano dare. Innanzitutto preciso che "la cometa di Halley", come il "meglio", sono quelle persone ideali che aspettiamo sempre ma che nella vita reale poi non compaiono mai. Credevo fosse chiaro, e mi scuso dell'equivoco. Nessun collegamento al tizio, che semmai è il "bene"; non il BENE assoluto, solo un bene "verificato" dall'esperienza di un anno, che oggi è effettivamente disponibile. Poi credo che abbiate saltato qualche dettaglio: la prima frase è stata "se credi che per lui varrebbe veramente la pena".  Beh, non è proprio un dettaglio, per quanto mi riguarda, e credo sia il discrimine di cui non avete tenuto assolutamente conto, e che è tutto in capo a Giulia, che deve capire se ne valga o meno la pena, e poi decidere. Se poi la ritenete incapace di intendere e di volere causa fragilità estrema, allora non so cosa dire, né come uscirne, né ora né in futuro. Poi io non ho suggerito di sbronzarsi come una gheisha in un bar e portarsi il tizio in camera totalmente fatta e disfatta. Io ho parlato di un weekend alle terme, con tutto il tempo per entrambe di parlarsi prima, di creare il momento e l'atmosfera per tutti e poi, sempre se continua a valerne la pena, decidere insieme se dormire o fare altro, visto che credo che stavolta lei sia cascata su una persona che sa rispettare le regole. E parlavo proprio di lui, di un anno di relazione e di conoscenza e di "tirato scemo", non del primo che passa o del prossimo che arriva, perché la differenza è proprio lì. Infine, credo che per lei superare il problema della prima volta e riportare il valore del sesso ad una normale gestione del corpo proprio e del partner, distinta dal concetto di amore, come leggo molte volte qui, venga ancora prima di trovare il principe azzurro. E in questo, scusate ma ne resto convinto, un paio di grappe possono aiutare. Ripeto, un paio di grappe, non due bottiglie di vodka. Infine una domanda a tutte : ma, secondo voi, "la volta buona" sarà veramente meglio di un weekend alle terme ( o dove volete ), deciso e pianificato, o "capiterà e sarà magico, come nelle fiabe ? Boh ! Insomma erano pensieri sinceri e puliti e, a parer mio, anche poco maldestri e affrettati. Giulia, resto convinto di quanto ti ho detto. Ma di TUTTO quello che ho scritto. Poi, ascolta tutti e decidi tu.
      16
      Rispondi a Max64 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 15:29)

      Ciao Max64. Sulla cometa di Halley mi rendo conto che c'è stato un equivoco, probabilmente dato dalla tua fretta di scrivere, poiché la maggioranza di noi ha equivocato, intendendo esattamente il contrario di quel che tu volevi far intendere. Il tuo era un modo per dire: "se aspetti l'ideale, campa cavallo..." Va bene per l'equivoco, chiarito. Il resto della spiegazione non mi convince. Non sono per altro alla ricerca disperata di essere convinta. A me era sfuggito che l'obiettivo qui fosse quello di trovare un "iniziatore" alla vita sessuale per Giulia (obiettivo peraltro discutibile), te lo garantisco. Direi anche che con l'evolversi dei tempi e la crescita del blog e della sua autorevolezza, forse sarebbe il caso da parte mia di segnalare, di fronte a certe richieste il: "scusi, non ci occupiamo di questo, si rivolga al negozio di fronte". Poi io ho percepito una serie di informazioni: che costui è stato abbondantemente "tirato scemo" da lei, forse avendo dimostrato (troppa) disponibilità. Mi sembra davvero molto, molto scorretto provare a "usarlo" di nuovo come "iniziatore" sessuale. 17, 27, 37 o 47 anni o più gli altri non vanno mai usati. E' un imperativo morale, forse sconosciuto ai più, ma l'ignoranza dei più non rende qualcosa meno importante, anzi. Le tue precisazioni ribadiscono l'impressione di squallore e di una visione della vita che non rispecchia minimamente i miei valori. Tu resta convinto. Non è un problema. Giulia a 27 anni farà della sua vita quel che vorrà. Le consiglio di considerare che qualsiasi cosa faccia, se ne deve assumere la responsabilità.
      -8
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 1 mese fa (25 Ottobre 2019 9:26)

      Più di una occasione al secolo capita persino a me che ho 50 anni, esco pochissimo e non mi vesto “da acchiappo” ... non esageriamo, su 😂
      -10
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 1 mese fa (24 Ottobre 2019 23:45)

      Del finto bene poi non ne parliamo.... Ne son piene le fosse!
      -9
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 1 mese fa (25 Ottobre 2019 7:35)

      Ciao Max64 In questo sito si parla spesso di "leggerezza" nelle relazioni. Leggerezza quella buona, fatta di curiosità, zero aspettative, mettersi in gioco, conoscere per il gusto di conoscere e condividere, persino di vivere una relazione "amorosa" anche in maniera poco impegnativa. Ma da qui a consigliare a una persona che ha evidentemente, per sua stessa ammissione, autostima zero, di andare per l'ennesima volta (l'ennesima!!!) da un ragazzo che ha già ampiamente "tirato scemo" e comportarsi da geisha ubriaca mi sembra una tantino esagerato, ma giusto un po' ehh!!!! Così poi riparte con una denuncia per stalking e la consapevolezza che tutta la sua sicurezza e intraprendenza nelle relazioni amorose si basa sull'aver bevuto un paio di grappe! Altro che meno pippe, sigh!!! Giulia@ sembri aver preso di buon grado il consiglio di Max, prova a seguirlo e poi raccontaci, sono curiosa!!!! :);):)
      -11
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 8:23)

      Già tra leggerezza e miseria/squallore c’è un po’ di differenza. Ovviamente ci sono più persone che vivono nella miseria e nello squallore. Giulia da donna a donna: è piuttosto irritante constatare il tuo approccio totalmente casuale alla vita e al mondo. Un po’ più di rilessivita’ non guasterebbe.
      -19
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Massimo

      Massimo 1 mese fa (25 Ottobre 2019 9:25)

      Squallore e gheisha ubriaca, francamente, non me li aspettavo. Non avrei certo usato gli stessi ragionamenti per una persona di 17anni, ma credo che, parlando con una di 27, alcuni pareri si possano dare. Innanzitutto preciso che "la cometa di Halley", come il "meglio", sono quelle persone ideali che aspettiamo sempre ma che nella vita reale poi non compaiono mai. Credevo fosse chiaro, e mi scuso dell'equivoco. Nessun collegamento al tizio, che semmai è il "bene"; non il BENE assoluto, solo un bene "verificato" dall'esperienza di un anno, che oggi è effettivamente disponibile. Poi credo che abbiate saltato qualche dettaglio: la prima frase è stata "se credi che per lui varrebbe veramente la pena".  Beh, non è proprio un dettaglio, per quanto mi riguarda, e credo sia il discrimine di cui non avete tenuto assolutamente conto, e che è tutto in capo a Giulia, che deve capire se ne valga o meno la pena, e poi decidere. Se poi la ritenete incapace di intendere e di volere causa fragilità estrema, allora non so cosa dire, né come uscirne, né ora né in futuro. Poi io non ho suggerito di sbronzarsi come una gheisha in un bar e portarsi il tizio in camera totalmente fatta e disfatta. Io ho parlato di un weekend alle terme, con tutto il tempo per entrambe di parlarsi prima, di creare il momento e l'atmosfera per tutti e poi, sempre se continua a valerne la pena, decidere insieme se dormire o fare altro, visto che credo che stavolta lei sia cascata su una persona che sa rispettare le regole. E parlavo proprio di lui, di un anno di relazione e di conoscenza e di "tirato scemo", non del primo che passa o del prossimo che arriva, perché la differenza è proprio lì. Infine, credo che per lei superare il problema della prima volta e riportare il valore del sesso ad una normale gestione del corpo proprio e del partner, distinta dal concetto di amore, come leggo molte volte qui, venga ancora prima di trovare il principe azzurro. E in questo, scusate ma ne resto convinto, un paio di grappe possono aiutare. Ripeto, un paio di grappe, non due bottiglie di vodka. Infine una domanda a tutte : ma, secondo voi, "la volta buona" sarà veramente meglio di un weekend alle terme ( o dove volete ), deciso e pianificato, o "capiterà e sarà magico, come nelle fiabe ? Boh ! Insomma erano pensieri sinceri e puliti e, a parer mio, anche poco maldestri e affrettati. Giulia, resto convinto di quanto ti ho detto. Ma di TUTTO quello che ho scritto. Poi, ascolta tutti e decidi tu.
      17
      Rispondi a Massimo Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 1 mese fa (25 Ottobre 2019 15:40)

      Ciao Massimo io non ho la presunzione di sostenere che la mia opinione sia oro colato, ci mancherebbe! Le opinioni sono opinioni, e i consigli, consigli. Non ho dubbi che Giulia tenga a se stessa e sia capace di decidere per se, o comunque ne abbia la piena responsabilità. Penso però che bisognerebbe stare molto attenti a chi e come si danno certi consigli. Non abbiamo saltato alcun dettaglio, forse tu non hai letto bene la storia di Giulia. Non c'è stato nessun anno di relazione, ma un progressivo e caparbio accanimento di lei a volerlo sentire, vedere e messaggiare a tutti i costi nonostante la freddezza e mancata corrispondenza di lui, con conseguente raffreddamento/fuga del ragazzo in questione che non risponde nemmeno più ai suoi messaggi. Quindi capisci che il tuo consiglio di presentarsi da lui e invitarlo alle terme (ma sulla base di quale tipo di relazione poi????) probabilmente la spingerebbe solo a svilirsi ancora di più! Infine credo che la "prima volta" di una donna di 27 anni, ancorché leggera e senza impaturniamenti di sorta, possa tranquillamente essere vissuta all'insegna della consapevolezza, non dei fumi dell'alcool. Eccitazione artificiale, divertimento artificiale no??? Ma basta parlare di Giulia ora, della sua storia ci siamo impicciati anche fin troppo!!! Giulia@ io ci credo fortemente che puoi farcela!!!!!!........Senza grappa però!!!!!! :)
      -7
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 15:46)

      A proposito, chi ha mai sentito parlare di "mansplaining" o "minchiarimento" o "maschiarimento"?
      -12
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di emanuele

      emanuele 1 mese fa (25 Ottobre 2019 16:27)

      L’etimologia è chiara: men+explaining. All’improvviso, un’esperienza che la maggior parte delle donne ha avuto nella sua vita – ovvero quella di vedersi spiegare con sufficienza da un interlocutore di sesso maschile cose che sa meglio di lui o di cui lui non ha la minima esperienza – ha un nome. Un nome che indica non solo l’azione, ma anche la reazione: essere soggette a mansplaining genera una forma di rabbia e frustrazione che non è presente in un qualsiasi (pacato) scambio di opinioni con un uomo; un nome che esprime un portato culturale antichissimo, fatto di pregiudizi di genere, supremazia maschile percepita, autorevolezza auto-conferita. Gli uomini ti spiegano cose che conosci meglio di loro perché pensano che la loro opinione sia necessaria, anche quando non richiesta. Da quella presa di coscienza – non sei tu l’ignorante, sono loro gli arroganti – nasce una nuova consapevolezza; dalla designazione di un concetto, di un’azione, di una cultura, nasce la possibilità di affrontare un nodo centrale della cultura e della società. Io aggiungerei di ragionare anche sull'effetto Dunning-Kruger.
      -8
      Rispondi a emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 16:34)

      Grazie Emanuele. Mi fai sentire superflua e questa è un'immensa soddisfazione...
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di emanuele

      emanuele 1 mese fa (25 Ottobre 2019 16:41)

      Ciao Ilaria, scusami forse ho interferito nel tuo lavoro.
      -4
      Rispondi a emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 17:53)

      Ciao Emanuele, la mia era una frase ironica, mi fa piacere che le persone si documentino, soprattutto se io ho invitato a farlo.
      -2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 1 mese fa (25 Ottobre 2019 18:23)

      Grazie Ilaria, io sono affascinato da determinate tematiche e sono un divoratore di conoscenza. Ora so come citare i lavori altrui.
      -3
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 1 mese fa (25 Ottobre 2019 16:51)

      Scusa, Emanuele, forse lo hai fatto involontariamente, ma il tuo testo (ultima frase a parte) è attinto da un articolo di un blog e firmato da una donna. Credo sarebbe stato corretto citarla. :-)
      0
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 18:00)

      Ciao FrancescaF, esclusa la frase finale, il testo è di Giulia Blasi, che da sempre si occupa di queste questioni. Lo avevo subodorato senza verificare, dal momento che conosco il suo lavoro e il suo modo di scrivere e dopo il tuo intervento ho verificato semplicemente inserendo il testo in Google. Mi pareva evidente che Emanuele, come hanno fatto altri, sia andato a cercare il termine sul web (non a caso io avevo messo tutte le versioni che conosco). Sono certa che non ha citato l'autrice involontariamente (non tutti conoscono le modalità con cui si cita e si dà credito agli autori e non tutti sanno che va fatto) e la sua frase conclusiva ("IO aggiungerei...") dice chiaramente che non intendeva prendersi nessun merito/credito. Hai fatto bene a segnalare la cosa e allo stesso tempo non vedo nessuna malizia in quel che ha fatto Emanuele. Ricordo che, per correttezza (intesa come rispetto del prodotto dell'ingegno altrui, valorizzazione delle fonti e chiarezza della comunicazione) le opinioni e frasi citate da altri vanno messe tra virgolette e va indicato l'autore/autrice con nome e cognome. Cosa che non deve essere fatta, invece, (quella di citare nome e cognome) quando si riportano fatti personali o accaduti in privato e frasi di persone che non si sono espresse pubblicamente.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 1 mese fa (27 Ottobre 2019 10:35)

      Certo, credo anche io che sia stato fatto senza malizia alcuna.
      0
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 1 mese fa (25 Ottobre 2019 16:29)

      Confesso: io no, ma mi sono appena documentata! E in effetti, come faremmo "noi" se non ci fossero "loro"!!!!! :):):)
      -10
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 16:34)

      Anvedi...
      -3
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 mese fa (25 Ottobre 2019 17:06)

      Neanch'io ho sentito parlare di "minchiarimento" prima d'ora. Emanuele, sei stato così esaustivo che non ho nemmeno sentito il bisogno di andare a cercare. Grazie! ;)
      -5
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 1 mese fa (25 Ottobre 2019 17:10)

      Dal patriarcato al paternalismo che è maschilismo ma con pacca sulla spalla (e anche altrove) alla donna.
      -9
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 20:14)

      Come ho fatto presente in altre occasioni, il "paternalismo" nei paesi anglosassoni, nella cultura britannica in particolare, viene considerata una grave maleducazione, che rasenta l'offesa. Che sia rivolta a uomini o donne. E ovviamente questo a ragion veduta.
      -6
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 1 mese fa (25 Ottobre 2019 20:19)

      Stavo proprio riflettendo su questo Ilaria. In Italia di strada da fare c'è né.
      -5
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 1 mese fa (25 Ottobre 2019 18:34)

      Ilaria ma minchiarimento vuol proprio dire chiarimento di m*****a???? Ma pias!!!!!! :):):)
      -10
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (25 Ottobre 2019 18:45)

      Voi non ci crederete, ma ho fatto un dibattito con una linguista su questo tema... Ma non usciamo dal seminato...
      -8
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 1 mese fa (25 Ottobre 2019 20:10)

      Grazie per la delucidazione! Contate che da sempre non ho mai saputo come dare un nome a questa cosa ed ora ce l ho! Grazie Emanuele, Ilaria e a Giulia blasi :)
      -4
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 1 mese fa (25 Ottobre 2019 20:50)

      Una riflessione del venerdì sera. Il già citato effetto Dunning-Kruger e verificabile nei discorsi dei maschi Italiani quando si parla di calcio,sono tutti allenatori.
      0
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di giulia

      giulia 1 mese fa (25 Ottobre 2019 10:33)

      Ciao Ilaria, non ho la tendenza a prendere in considerazione ogni consiglio che mi si dà, sinceramente del consiglio di max io ho per così dire apprezzato il fatto che effettivamente il pensiero di fare sesso per la prima volta con un ragazzo che mi piaccia, anche se non ci sia già amore, perchè ritengo che forse sarà più semplice, senza quel carico emotivo che mi porterebbe a scappare. Ovviamente non mi riferivo per forza a questo ragazzo, ci mancherebbe, non è il tipo e penso che quasi riderebbe della cosa, non voglio certo calpestare la mia dignità e scendere nello squallido. Per quanto riguarda il mio approccio totalmente casuale alla vita, ti assicuro ilaria che io sono una persona molto molto riflessiva, su ogni cosa che faccio ci penso non una ma mille volte, ho questo super io che mi ha sempre responsabilizzato in maniera eccessiva, non faccio mai cose sbagliate, cerco di non deludere i miei genitori. In campo sentimentale purtroppo brancolo nel buio, ma tutti i consigli che sto leggendo, mi hanno solo dato degli spunti non influenzano certo il mio modo di agire in maniera netta.
      6
      Rispondi a giulia Commenta l’articolo

    • Avatar di Clémentine

      Clémentine 1 mese fa (25 Ottobre 2019 12:04)

      Senza parole. Sono totalmente d'accordo con quanto detto da Lela e da Ilaria, dalla prima all'ultima parola. La cometa di Halley, poi...
      -7
      Rispondi a Clémentine Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 1 mese fa (25 Ottobre 2019 12:08)

      Cara Giulia, quando ho iniziato ad avere più consapevolezza sui miei rapporti ci sono stati consigli scomodi (ossia prenditi tempo, cura te stessa, riparti da te, pensa ai tuoi obiettivi di vita) ,indicazioni non semplici da seguire perché sovvertivano il mio solito approccio, e le indicazioni da chi avevo vicino a quei tempi che mi dicevano di sopportare, insistere, addirittura stare al mio posto(!) mentre il mio ex era sparito e cercare di riconquistarlo mettendomi da parte, scusandomi perché lui doveva fidarsi di me e dovevo inventarmi qualcosa per renderlo felice (testuali parole). A quel tempo era sgomenta e timorosissima quindi avrei fatto di tutto, seguendo quella roba delirante.. . Ma tra le lacrime mi sono detta:per ottenere risultati diversi bisogna lavorare diversamente. Non lo voglio un amore che uccide, che logora, voglio un amore sano e non lo posso cercare nella pattumiera. Alza lo sguardo Giulia, capisco che sovvertire il proprio andare non é affatto semplice ma svilirsi e buttare giù Dell alcol per essere una persona diversa (?!) non é il primo passo. Costa fatica cambiare ma lo fai sempre mantenendo rispetto per te stessa. Un abbraccio.
      -5
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Lela

      Lela 1 mese fa (25 Ottobre 2019 13:31)

      Dai meno ai commenti mi chiedo quanti uomini ambiscano a incontrare geishe ubriache e quante donne aspirino ad esserlo e, soprattutto, che cosa cercano in un blog come questo... mah...!!!! ;)
      -8
      Rispondi a Lela Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 1 mese fa (25 Ottobre 2019 14:36)

      Difatti Lela, non è il massimo della vita. Poi se qualcuno ambisce a certi incontri , beh esistono i luoghi per farlo.
      -7
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 1 mese fa (25 Ottobre 2019 10:20)

      Il ‘64 è l’anno di nascita?
      -3
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Clémentine

      Clémentine 1 mese fa (25 Ottobre 2019 15:16)

      FrancescaF, me lo ero chiesta anch'io. Max64, potresti citarmi anche solo un articolo di questo blog nel quale si incoraggiano le donne ad andare a letto solo con uomini dei quali sono innamorate? Visto che qui lo hai letto molte volte...
      -6
      Rispondi a Clémentine Commenta l’articolo

  16. Avatar di Anastasia

    Anastasia 1 settimana fa (28 Novembre 2019 17:25)

    Ciao Ilaria, vorrei parlarti della mia storia. È una storia complicata dalla quale voglio cercare di uscire da tempo, senza riuscirci. Ho 25 anni e ci siamo conosciuti quando ne avevo 19 frequentando la stessa comitiva. Lui era fidanzato, ma nonostante ciò ha iniziato ad instaurare con me un certo tipo di rapporto confidenziale anche se io all'inizio non volevo affatto. Parliamo per mesi e mesi e alla fine diventiamo "amici intimi". Questa storia va avanti per qualche mese fin quando non mi fidanzo anche io e chiudo con lui ogni rapporto, in maniera molto brusca. Lui continua a cercarmi, anche se raramente, ma io niente. La svolta ci sarà dopo due anni, quando decido di scusarmi con lui. Ricominciamo così la nostra relazione fisica, ma mai ininterrottamente. Passano anche mesi senza vederci o sentirci. Ci sono momenti in cui si dimostra molto dolce e altri in cui si chiude a riccio, scappa per poi tornare. Ma lo stesso faccio io con lui, me ne rendo conto. È un tormento perché abbiamo entrambi la nostra vita, i nostri compagni, ma non riusciamo a chiudere. Io so che per lui non sono l'unica, che probabilmente avrà lo stesso tipo di rapporto anche con altre, e a me sta bene perché alla fine sono stata anche io a mettermi in mezzo in questa situazione. Per me è diverso però; per lui credo di provare qualcosa, e la prova ne è il fatto che non tradirei il mio ragazzo se non fosse per lui. Ora ti chiedo un consiglio per uscirne definitivamente, perché nonostante chiuda spesso con lui, poi ci ricado inevitabilmente. Spero di non essere giudicata e che non leggerete la mia storia in maniera superficiale , sono consapevole di non agire positivamente. Un saluto a tutti
    -7
    Rispondi a Anastasia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 settimana fa (28 Novembre 2019 22:19)

      Ciao Anastasia, qual è la richiesta? Qual è lo scopo del commento? Qual è il tuo obiettivo? Perché sai, a leggere quello che tu scrivi la storia sembra così semplice che sorge spontanea la domanda (succede con te e anche con altri) del perché tu scriva e chieda consigli. Qual è l'obiettivo recondito e inconsapevole? Liberarsi dal senso di colpa? Provare la via del consiglio per dire a se stesse "Ahò, io ci ho provato, ma proprio quello non ce la faccio a levarmelo dalla testa"? Io la tua storia la leggo anche in maniera profonda - si tocca sempre, come a Rimini, anche se si va molto avanti - e allora ti dico: profondamente, chiudi questa storia. Blocca questo ragazzo. Aggiungo: lascia anche il tuo attuale fidanzato, perché no, non è il caso che, profondamente, tu ci stia ancora. Lavora, studia, datti da fare. Ché a 25 anni non solo si è giovani. Si ha anche una vita lunga davanti. Meglio cominciare con il piede giusto. Prenditi il gusto di stare sola per un po'. Quella sì che è profondità.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo