Conquistare un uomo: perché lui a un certo punto perde interesse?

Come ri-conquistare un uomoSono sicura che già solo leggendo il titolo hai perfettamente capito di che cosa sto parlando. Il titolo è molto esplicito e soprattutto il tema è molto noto. Come si fa a ri-conquistare un uomo che si sta annoiando nella relazione, dopo che si è partiti alla grande?

A meno che le tante mail che ricevo dalle lettrici di questo blog e quello che mi raccontano le mie clienti di coaching sia tutto tremendamente falso… :)

Mi riferisco a storie del genere (ti riporto una delle tante mail che ho ricevuto solo questa settimana): “Ciao Ilaria, vorrei raccontarti un mio fatto personale sul quale chiedo il tuo aiuto. Dopo una serie di storie andate male, ho deciso di riprendere in mano la mia vita. Ho cominciato a frequentare il tuo blog e a leggere tutti gli articoli settimana per settimana e ho anche scaricato e letto la tua guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”. Mi è stata utilissima. Infatti, dopo qualche mese ho incontrato un ragazzo fantastico, col quale c’è stata intesa immediata, sotto tutti i punti di vista. Io sono convinta che sia proprio l’uomo giusto per me. La cosa bella è che lui dice di stare benissimo con me. O, almeno, me lo ha detto fino a circa due settimane fa… Ora è da un po’ che si è chiuso in se stesso, appare distaccato e se gli faccio domande al proposito evita di rispondermi.  Sono preoccupata, che cosa devo fare, secondo te?” Manuela (nome di fantasia per evitare il riconoscimento).

Manuela ha iniziato un percorso importante, che ha dato frutti: è riuscita ad attrarre un uomo interessante, facilmente e spontaneamente.

Ha avuto successo sotto molti punti vista: ha acquistato molta sicurezza in se stessa e questo le permette di essere attraente senza sforzo e senza tensione.

Che dire del suo atteggiamento mentale verso la relazione?

Questo è il tema di questo articolo.

Allora: è un’esperienza piuttosto dolorosa quella di iniziare una storia con un uomo con il quale senti una profonda connessione – e hai tutte le ragioni per credere che per lui sia la stessa cosa – e, a un certo punto accorgerti che lui sta perdendo interesse e non vuole continuare la relazione o, almeno, non la vuole continuare allo stesso livello al quale vorresti continuarla tu.

E, ancor peggio, è vivere l’esperienza della fine di una relazione iniziata molto bene e vedere il proprio ex convolare a nozze (o in un rapporto serio e duraturo) subito dopo la fine della storia con te.

Quando stava con te sosteneva di amarti ma di non essere pronto a un rapporto impegnativo.

Appena finita la vostra storia, si butta anima e corpo nella relazione seria con un’altra.

Che cosa è successo? Ti ha raccontato solo un sacco di bugie?

La risposta è nel modo particolare che alcuni uomini hanno di vivere e gestire le proprie emozioni più profonde.

Innanzittutto, ci due aspetti importantissimi dei quali devi tenere conto:

1)      per gli uomini una relazione sentimentale non è così importante come lo è per la maggior parte delle donne. Gli uomini hanno una serie di altre priorità, che sono diverse da quella di avere una bella relazione sentimentale.

2)      Gli uomini tendono a vivere e ad esprimersi riguardo la relazione sentimentale – soprattutto all’inizio – in base a quello che sentono momento per momento, nell’immediato.

Non sono interessati a un coinvolgimento a lungo termine, a fare progetti.

Questo che cosa significa?

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Significa che quando si lasciano andare a dichiarazioni romantiche piuttosto forti (per loro) del tipo “Mi piaci da impazzire”, “Con te sto benissimo” non stanno mentendo, ma stanno descrivendo la loro realtà emotiva di quello specifico momento.

In sintesi: per un uomo dirti “Mi piaci da impazzire”,  significa: “In questo momento mi piaci da impazzire” e non sottintende affatto “voglio passare il resto della mia vita con te, impegnarmi con te etc etc.”.

Il fatto è che molte donne, al contrario degli uomini, pongono la relazione settimentale in cima alle proprie priorità di vita e in questo modo entrano nel noto atteggiamento che io definisco “sindrome dell’uomo della mia vita”.

Cioè, con qualsiasi uomo inizino un qualche tipo di relazione, pensano di poter fare progetti a lungo e lunghissimo termine (matrimonio, figli, pensione felice e badante condivisa…)

E questo le fa entrare in un atteggiamento emotivo di “attaccamento” e di “bisogno” che ha come effetto automatico di far allontanare l’uomo con cui hanno una relazione e/o che ha espresso del coinvolgimento per loro.

Quindi che fare?

E’ utile conoscere bene questo aspetto della psicologia maschile.

Ti è ancora più utile “rubare” agli uomini l’idea che la tua felicità non dipende dalla relazione sentimentale che hai e che vivi.

La relazione sentimentale è solo una parte della tua vita.

La tua vita è composta anche da altre parti importanti.

Lasciami i tuoi commenti e le tue opinioni.

Per favore, quando hai finito di leggere, ricordati di condividere questo articolo sui social (Facebook, Twitter, etc.) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto.

Grazie!

Cordialmente

Ilaria

P.S. Per comprendere meglio la psicologia maschile ed essere davvero  efficace nel comunicare con un uomo è essenziale che tu viva bene nella tua pelle, ti senta sicura di te e di quello che vuoi da una relazione.  Se ti interessa smettere di soffrire e davvero raggiungere quello che vuoi in compo sentimentale – e non solo – il percorso “I 7 Pilastri dell’Attrazione” è ideale per te. Attenzione: non è consigliato a chi ama lamentarsi e fare la vittima e vuole continuare a stare nella situazione negativa in cui si trova.

Lascia un Commento!

151 Commenti

  1. Avatar di PENELOPE

    PENELOPE 3 anni fa (6 Giugno 2016 0:02)

    CIAO ILARIA IO SONO FIDANZATA DA MOLTISSIMO TEMPO,DEVO DIRTI CHE I PRIMI TEMPI ERANO BACI,AMORE,PAROLE,LETTERE,FIORI,ROMANTICISMO PURO...ADESSO INVECE NEANCHE MI ASCOLTA,MI AMA MA A MODO SUO,LA DOMENICA E CON GLI AMICI E IO A CASA,FORSE HO DATO TROPPO A QUESTA STORIA?
    -2
    Rispondi a PENELOPE Commenta l’articolo

  2. Avatar di Sandra

    Sandra 3 anni fa (8 Giugno 2016 13:14)

    BUONGIORNO ILARIA. Sto frequentando un uomo più grande di me da più di 2 mesi. Al inizio andava tutto bene, lui affettuoso e tranquillo. Ad un certo punto ho notato il distaccato. Anche al letto, andava tutto bene, poi niente più baciarmi. Sono rimasta sconvolta. Non mi è mai capitato questo (anche se ho poca esperienza con i uomini). Mi sento molto strana senza essere baciata. Mi ha fatto capire che ha paura di innamorarsi e di essere amato (senza dirlo). Mi ha chiesto di non correre troppo, lui ha bisogno del tempo.Per me va bene, visto che ho chiuso un matrimonio di 10 anni, 2 anni fa. Non gli voglio correre a presso, perciò pochissime volte che lo contatto per prima , anche se lui mi ha chiesto perché non lo chiamo io qualche volta. Lui ha un lavoro molto impegnativo e me l'ha detto al inizio, che ora è un periodo difficile. Di solito mi contatta tramite messaggi chiedendo quando ci vediamo, al volte facciamo lunghe conversazioni. Non capisco se gli piaccio e perciò è distaccato perché ha paura di innamorarsi, o cosa significa. Non vorrei parlare dei sentimenti visto che da poco che ci frequentiamo, ma vorrei capire cosa significa tutto questo. Non lo voglio pressare, ma vorrei capire se per caso non sto diventando solo un giocattolo a letto. Lui mi piace, non so se approcciarlo ed essere diretta o aspettare che si apre da solo man mano, quindi essere paziente, come mi ha chiesto lui. Forse inconsciamente ho fatto qualche errore. Vorrei continuare a conoscerlo, posso mettere le cose sui binari giusti avendo atteggiamento "non sbagliato", come descrivi in questo articolo.
    0
    Rispondi a Sandra Commenta l’articolo

  3. Avatar di max

    max 3 anni fa (14 Giugno 2016 17:28)

    sandra, parti dal presupposto che un uomo all' inizio di una relazione se è innamorato di te, ti vorrebbe vedere in ogni momento libero, e te lo farebbe capire in ogni modo, con gesti e parole...poi se è innamorato o solo interessato, ma ha dei problemi di affettività, lo puoi sentire soltanto tu, e se ne vale la pena, le risposte le sai già da sola.
    -3
    Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Sandra

      Sandra 3 anni fa (14 Giugno 2016 22:38)

      Grazie Max. In effetti le risposte le ho già. Il suo comportamento mi dice molto di più che le sue parole. Una persona quando ti vuole conoscere ti cerca, non inventa le scuse. Sicuramente è stata una bella lezione per me. Per fortuna non troppo lunga e dolorosa.
      0
      Rispondi a Sandra Commenta l’articolo

  4. Avatar di Sandra

    Sandra 3 anni fa (14 Giugno 2016 14:59)

    Come devo capire questo atteggiamento? È una perdita di tempo?Cosa consigli?
    0
    Rispondi a Sandra Commenta l’articolo

  5. Avatar di Livia

    Livia 3 anni fa (23 Giugno 2016 18:45)

    Io invece ho constatato spesso che gli uomini, almeno quelli che hai conosciuto da poco e con i quali cominci a frequentarti, se all'inizio erano gentili, ti offrivano da bere e tutte le altre galanterie ma di punto in bianco ti smettono di cercare, è che evidentemente non avevano vere intenzioni. Magari volevano solo perdere tempo, della serie dove coglio coglio e poi stop, senza nemmeno degnarsi di dirti che non volevano più continuare e tu lo vieni ad accettare grazie al tuo intuito, oppure lo vieni a scoprire dai pettegolezzi che lo hanno visto con un'altra mentre tu ancora ti stai chiedendo dove hai sbagliato
    -1
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  6. Avatar di gogo

    gogo 3 anni fa (18 Aprile 2016 15:39)

    Io vorrei capire pero' a questo punto come si fa ad avere convinzioni positive sugli uomini e allo stesso tempo dire "gli uomini non desiderano avere progetti e coinvolgimenti a lungo termine) cosa abbastanza scoraggiunte per chiunque lo desideri e cosa che non e' sempre vera) e ancora... sembra quasi una giustificazione per loro, da come la descrivi, il fatto che alcuni si permettano di dire quel che cacchio gli passi per la testa in quel momento. No, invece non possono proprio permetterselo, come fai a giustificarli in questo modo? Le parole hanno un peso e considero davvero immaturo e irresponsabile, se non stupido, l'uomo che sputa la prima c.....a che gli esce di bocca. E allora noi siamo fesse che non dobbiamo proferire sentimenti mentre loro invece possono permettersi di dire quel che vogliono. io ho tutto il rispetto per gli uomini, in quanto esseri umani, ma non ho proprio rispetto per questi comportamenti, e non ho alcuna comprensione per chi, anche inconsapevolmente, oggi ti dice "sei la donna della mia vita" e l'indomani si allontana e si mostra freddo. Bello mio ma la mamma ti ha insegnato a prendere le relazioni in modo cosi' leggero e a dire stupidaggini? Scusa ma al tuo migliore amico dici la prima cosa che ti passa per la testa? Al tuo datore di lavoro dici "Penso che questo sia il lavoro della mia vita" e l'indomani non ti presento per il primo giorno lavorativo. Iu u mannassi a quel paese. Fate voi.
    6
    Rispondi a gogo Commenta l’articolo

  7. Avatar di Adriana

    Adriana 3 anni fa (21 Agosto 2016 20:36)

    Ciao Ilaria, ti racconto la mia storia. Ho conosciuto un ragazzo all'università( avevo 19 anni e lui 20) e ci siamo messi insieme. L'anno scorso è stato chiamato a Torino per delle supplenze e ci è rimasto tutto l'anno,durante il quale ci siamo visti molto poco. Questo luglio, quando finalmente è tornato mi ha detto di non voler continuare la nostra relazione, che non mi ama piú, che c'è un'altra con cui ha passato il resto di luglio. Questo agosto avremmo fatto 10 anni insieme. Mi manca da morire e l'unica cosa che voglio è riconquistarlo. Posso farlo? Potrei riuscirci?
    3
    Rispondi a Adriana Commenta l’articolo

  8. Avatar di laura

    laura 3 anni fa (30 Agosto 2016 10:18)

    Ilaria, confermo in pieno le tue parole. Sto conoscendo un ragazzo. Mi trovo abbastanza bene con lui, mi "sopporta" xD perché purtroppo sono ancora un po' insicura dalla mia storia precedente e a volte mi faccio prendere dall'insicurezza, lui però è sempre molto gentile. Un giorno stavamo parlando io cercavo rassicurazioni su di noi (lui vive a Torino, io Milano ci siamo conosciuti tramite Facebook a fine luglio perché facciamo la stessa università , lui dovrebbe venire a Milano per gli esami a settembre e dobbiamo dunque vederci e io lo sto assillando perché voglio sia il più presto possibile) lui ha quasi detto le tue stesse parole: Io vivo il momento, ci sono momenti in cui vorrei essere lì da te, altri no (non si riferiva al fatto che dobbiamo vederci). Al che io gli ho detto mi stai dicendo allora che oggi vorresti essere qui ma domani basta mi mandi a quel paese? Lui mi ha detto che sono drastica, che non intende questo. All'inizio non capivo, ora però siccome in molti uomini riscontro questa cosa, sto capendo molto ci più il senso delle tue parole e sto imparando anch'io come lui, a dedicarmi ai miei impegni principalmente che a lui o a un uomo.
    0
    Rispondi a laura Commenta l’articolo

  9. Avatar di M.Rosaria

    M.Rosaria 3 anni fa (31 Agosto 2016 0:39)

    Ciao Ilaria, ho bisogno di un consiglio di una persona esterna ed esperta. Ho letto questa sera per la prima volta il tuo blog, complimenti! Stavo cercando una frase che ho sentito tempo fa sulla differenza che intercorre tra il "potere"e il "volere", che sarebbe l'interesse, appunto. Perché ti scrivo queste cose? Rappresentano il mio stato d'animo, cerco di dire qualcosa senza dirla in modo diretto (stato su what's app) ad un ragazzo con cui mi stavo/sto frequentando...ti spiego. Circa due mesi fa ho conosciuto questo collega, lui dice che mi aveva già notata ma io non l'avevo mai considerato, fatto sta che mi avvicina e con una scusa iniziamo a parlare del più e del meno. Scambio di numeri ed ecco fatta la frittata, iniziamo a scriverci diversi messaggi su interessi comuni. Ci vediamo per una birra, piacevolissima serata che finisce con un bacio, niente di più. Lui parte per le vacanze(una settimana in bici da solo) e durante questo periodo ci sentiamo via mes, una sola telefonata da parte sua, ma sostanzialmente lui messaggia poco (in compenso scrive lunghi mes!diciamo che non ama molto stare con il cel in mano ma ci teneva a raccontarmi le sue esperienze) comunque torna il sabato successivo e ci vediamo, non resisto e ci vado a letto. non sono pentita di questo visto che era una cosa che desideravo! Fatto sta che da allora abbiamo continuato a scriverci e vederci una volta a settimana, e tutto procedeva bene, finché non mi ha dato buca un weekend scomparendo peraltro senza spiegazioni. Così gli scrivo che avevo capito, che gli uomini non sanno comportarsi in certe situazioni e che lo trovavo un atteggiamento poco carino comunque. Lui mi chiama la sera stessa spiegandomi che ha una figlia, ribadisce che è separato ma che lui tiene spesso la bimba e che per questo motivo non mi aveva potuto contattare, che voleva dirmi questa cosa a voce appena lasciata la marmocchia alla mamma...e non scrivermela via mes. Alla luce di questa rivelazione gli dico che volevo continuare a vederlo perché lui mi piace, e lui felice delle mie parole ha continuato a propormi di vederci quando non era con la bimba....sempre una sola sera a settimana. In sostanza siamo usciti 4-5 volte e siamo sempre stati molto bene, promettendoci di rivederci il weekend successivo. Lo so che ė poco tempo per una relazione che superi l'estate...ma lui mi aveva chiesto di vederci dopo le rispettive vacanze fuori cittá. Così pensavo avesse intenzione di frequentarmi, perché interessato seriamente a conoscermi. Beh, durante le vacanze ci siamo sentiti poco, meno di un mes al giorno perché lui aveva sempre la piccola, dice...e l'ho telefonato una sola volta io, chiedendogli inoltre se lo infastidiva continuare a messaggiarci perché avvertivo un pò di distacco da parte sua, certo non volevo essere la rompiscatole e se aveva perso l'interesse volevo me lo dicesse, praticamente gli ho servito la cosa sul vassoio d'argento, ma lui ha ribadito che invece mi sbagliavo che non rispondeva solo perché aveva la figlia(4anni) sempre lui perché in ferie e che in realtà i miei mes gli facevano piacere eccome. Verità o bugie...chi lo sa. Siamo arrivati alla fine del mio lungo(scusa!!!) resoconto, in pratica da 8 gg non Mi scrive più, l'ultimo mes che lui mi ha inviato era di risposta al mio, sciocchezze sulla vacanza al mare, mi ha chiesto se tornavo in cittá, io gli ho scritto due gg dopo ma lui non ha mai risposto. Dunque, la mia domanda ora è, premesso che qualcosa è cambiato rispetto alle prime settimane nelle quali lui mi cercava, probabilmente perché dicendomi della figlia aveva eliminato quella specie di vita parallela affascinante che si era creato...premesso inoltre che gli avevo fatto capire che non amo il silenzio improvviso ma preferisco la chiarezza anche se "amara" e mi ha dato ad intendere che non era nel suo stile scomparire così...che devo fare???chiamarlo per lasciargli inventare una stupida scusa per poi mandarlo a quel paese (perché di certo non mi interessa vivere una storia così discontinua!!e se avessi voluto una storia di solo sesso avrei già chiuso quando è apparsa la figlia, un chiaro intralcio al sesso libero in ogni momento!) cercando di mantenere un rapporto civile, dato che mi capiterà di incontrarlo sul lavoro...oppure aspettare che si faccia vivo lui,probabilmente quando la figlia riprenderà l'asilo....aspettando (forse invano) delle spiegazioni o delle risposte che chiaramente desidero ricevere...meglio togliermi il dente avvelenato o lasciare le cose "in sospeso"( cosa che odio e mi tiene sveglia la notte come puoi notare!) ti ringrazio se riuscirai a rispondermi.
    0
    Rispondi a M.Rosaria Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (31 Agosto 2016 11:09)

      Domanda: ma a te piace stare con un inconcludente del genere e passare le tue giornate a rimuginare su questa non-relazione? Sul serio: è questo che vuoi? Che poi il 90% dei "problemi" sentimentali si risolverebbe ponendosi la domanda: "Ma che storia è questa? Che cosa sto facendo? In che cosa sto buttando il mio tempo e le mie energi?".
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di M.Rosaria

      M.Rosaria 3 anni fa (31 Agosto 2016 11:27)

      Grazie per la risposta Ilaria! Ovvio che non voglio perderci tempo, non è mia intenzione inseguirlo ma chiudere la cosa a modo mio. Cioè, in modo educato e trasparente visto che mi capiterà di rivederlo e non voglio restare senza parole in quella circostanza, come quella che ha incassato il colpo in silenzio...Lo vorrei contattare per dirgli che il suo è stato un comportamento immaturo e maleducato, togliermi la soddisfazione di dirgli quello che penso ecco...ma non vorrei fare la patetica, dici che è meglio il tacito disappunto?
      0
      Rispondi a M.Rosaria Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (31 Agosto 2016 12:28)

      Eh sì, molto meglio. Pensi che a lui disturbi pensare che secondo te ha avuto un comportamento immaturo e maleducato? Semmai è orgoglioso del tuo disappunto, ha infranto un cuore.
      9
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di M.Rosaria

      M.Rosaria 3 anni fa (31 Agosto 2016 18:23)

      Ancora grazie Ilaria. Sei stata illuminante, se non mi ha cercata finora vuol dire che non gli importa cosa penso di lui, meglio non dargli la soddisfazione di sapere che mi ha ferita. Continuerò a leggere il tuo blog, potrebbe essermi utile in futuro!!!
      2
      Rispondi a M.Rosaria Commenta l’articolo

  10. Avatar di federica

    federica 3 anni fa (14 Settembre 2016 11:52)

    anche io sono una ragazza serissima in fatto di relazioni amorose,ma se il mio amato non mi ricambia perchè dovete soffrire donne!!!!!!puo essermi sempre utile per uscire e per divertirmi un'po visto che lui non vuole impegnarsi ciao a presto
    0
    Rispondi a federica Commenta l’articolo

  11. Avatar di Francesca

    Francesca 3 anni fa (30 Agosto 2016 19:02)

    Ciao Ilaria, volevo chiederti un consiglio: io sto seguendo i punti che hai elencato. Mi sto sentendo con un ragazzo, spesso (anzi, quasi sempre) sono io a scrivergli. É normale? A volte mi rompo e lui fa passare un giorno e poi verso sera mi scrive...A me però piacerebbe sentirlo una volta al giorno, non un giorno si e uno no...
    1
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

    • Avatar di Elena

      Elena 3 anni fa (31 Agosto 2016 22:13)

      Francesca, la cosa più importante e che viene prima di sentirlo è che non devi vivere la tua giornata in funzione di un suo messaggio. Tu concentrati sulle tue attività, mettilo via il telefono e non elemosinare la sua attenzione semplicemente perché non ne puoi più. Io ti consiglierei di aspettare che sia lui per primo a contattarti, non farlo sempre tu perché non capiresti se il suo interesse è autentico.
      1
      Rispondi a Elena Commenta l’articolo

    • Avatar di federica

      federica 3 anni fa (14 Settembre 2016 12:11)

      probabilmente meriti di meglio guardati intorno e lascia stere troverai di sicuro uno adatto a te
      -3
      Rispondi a federica Commenta l’articolo

  12. Avatar di Sandra

    Sandra 3 anni fa (14 Giugno 2016 14:17)

    Cara Ilaria se potessi consigliarmi ti sarei molto grata. Ti ho scritto la settimana scorsa. Lo so di aver fatto errore gravissimo con questo uomo, cominciando l'intimità molto presto. Purtroppo mi sono resa il conto troppo tardi. Quanti errori si fanno nella vita...Ahh!! ...Lui fin dai primi incontri mi chiedeva "E che succede se io mi innamoro?", "E tu ti innamori velocemente?" (come se fosse avesse paura che accadesse). Questo prima però che siamo andati a letto insieme. L'ultima volta mi voleva vedere, ho detto che esco con le amiche e lui che mi aspetta dopo. Dopo gli ho scritto il messaggio, senza la risposta neanche il giorno dopo. Non lo contattato più. Di solito mi scrive tipo sabato mattina se possiamo vederci sabato sera. Se sono disponibile per lui va bene. Poi dopo averci visto non si fa sentire, ne chiama. Mi vuole solo per la sua comodità? Lo voglio approcciare dicendo che non mi sta bene questo tipo di relazione. Forse mi ha preso per una donna facile? Mi sono sentita cosi bene con lui, che non ci ho pensato neanche a "dopo", mi sono lasciata andare e basta, forse ha perso la testa?! Proprio io, che ho dei miei valori e etica morale, non ho mai fatto questi stupidaggini. Ma che mi è successo? Comunque dopo piano piano lui ha cominciato col atteggiamento distaccato. Pensi che lui che ha paura di amare ( vedo caratteristiche dal bambinone e indeciso, è cosi?), è possibile ancora rimediare in qualche modo? Cosa consigli? Ti ringrazio tantissimo per aiuto e per aver creato questo sito facendo chiarezza sui tanti dubbi che abbiamo nelle relazioni uomo-donna.
    -4
    Rispondi a Sandra Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (14 Giugno 2016 14:29)

      Certo, certo, certo, lui ha paura di amare, come no...
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di federica

      federica 3 anni fa (14 Settembre 2016 12:14)

      non è per te smetti di soffrire non vale la pena c'e ben altro da pensare bye bye
      -1
      Rispondi a federica Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 anni fa (14 Giugno 2016 15:35)

      Uno che ti chiama il sabato mattina per la sera stessa non ti considera facile, ma come un cagnolino che corre al primo fischio. Ha capito che sei bisognosa e se ne approfitta per i suoi porci comodi. Di che opinione lui abbia di te non deve importarti: abbi TU una buona opinione di TE e comportati di conseguenza, senza giustificare l'ingiustificabile e senza correre appresso a un minus habens come costui.
      10
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Sandra

      Sandra 3 anni fa (14 Giugno 2016 22:29)

      è una cosa orrenda avere atteggiamento bisognoso e non accorgersene fin dall inizio. Comunque è passato poco tempo quando ho cominciato vedere chiaro le cose. è meglio cosi.
      -1
      Rispondi a Sandra Commenta l’articolo

  13. Avatar di beatricepii

    beatricepii 2 anni fa (16 Giugno 2017 1:39)

    Buongiorno, mi trovo in un momento molto difficile e, come feci tempo fa in un momento altrettanto duro della mia vita, ricorro a questo blog per distrarmi e trovare consiglio. Ho 28 anni e una relazione che va avanti da un anno, si tratta della prima volta in 28 anni di vita in cui io mi sia mai innamorata. Con lui sento cose che non credevo possibili, una connessione mai provata prima e i primi mesi sono stati qualcosa di semplicemente indescrivibile a parole. Mi ha sempre detto di essere in linea con me, di provare le stesse sensazioni e infatti agli inizi, nonostante fossimo una coppia freschissima, facevamo progetti di convivenza e (anche se non si trattava di cose realizzabili in tempi brevi) ci piaceva viaggiare con la mente e ipotizzare traguardi da raggiungere assieme. Da qualche mese stiamo passando un periodo durissimo, fuori e dentro la coppia. Io ho subito recentemente un lutto che mi ha distrutta, ma già da diversi mesi ero molto triste perché avevo la sensazione che fosse ormai passato il periodo di passione e che la storia stesse diventando più simile a qualcosa di già vissuto. Sommiamo queste paure al momento di stress, a problemi lavorativi e logistici e tac: momento di crisi. Abbiamo avuto le prime discussioni (dopo mesi e mesi di serenità a pace continue) e ho notato le prime differenze tra noi. Una tra le più significative è il fatto che reagiamo alle liti in modo diversissimo: io sbraito e sbraito, ma so di essere spesso troppo sanguigna quindi dopo mi calmo e il mio sentimento e la mia volontà sono invariati, mentre lui interiorizza molto, sembra esternamente più calmo, ma in realtà dentro di lui avvengono cambiamenti importanti. Mi ha infatti confessato che il recente periodo di discussioni lo ha "bloccato" in un certo senso e ora che ha notato che anche noi possiamo discutere e potenzialmente non andare d'accordo dice di non riuscire più a pensare al futuro e che preferisce non parlare più (neanche in forma di "sogno) del vivere insieme un domani etc. Io vivo malissimo questa cosa. Mi sento come se ormai fosse tutto da buttare e come se la relazione più unica della mia vita sia già andata a finire male. E' giusto pensare sia finita? O sbaglio? Come devo comportarmi? Spero di trovare un aiuto, sono davvero a pezzi.
    1
    Rispondi a beatricepii Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 anni fa (16 Giugno 2017 13:38)

      A me pare una persona pericolosa, sinceramente. Mi allontanerei di corsa.
      -5
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di beatricepii

      beatricepii 2 anni fa (16 Giugno 2017 22:07)

      Perché pericolosa? E' indubbiamente la miglior persona io abbia mai conosciuto.
      3
      Rispondi a beatricepii Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 anni fa (17 Giugno 2017 13:49)

      Sospetto sempre molto fortemente di chi parla di affinità e di futuri possibili nei primissimi tempi. Fino a che tutto andava bene, ok, poi ha chiuso. Non ho capito bene se i problemi esterni fossero solo tuoi o anche suoi. Quando litigate, tu ti senti una pazza mentre lui non si scompone, e attribuisce alle tue sfuriate la sua distanza emotiva (e ci può anche stare). Però hai raccontato una storia in cui finché tu fai la brava, tutto a posto, altrimenti lui proprio non riesce più a darti i sogni che ti dava prima. Sembra un ricatto affettivo, magari mi sbaglio: per sicurezza, rispetta il suo stato d'animo, chiediti che cosa ti abbia dato in concreto in termini di supporto (al di là dei sogni), se tu hai agito violenza o erano normali litigi senza riscontro, e vedi che fa lui.
      -5
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 anni fa (17 Giugno 2017 1:37)

      è tipico della maggior parte degli uomini di parlare di meno e tenersi le cose dentro in una lite secondo me...i momenti di crisi servono per testare la coppia, se non si vuole -e sottolineo vuole- superarli con impegno meglio separarsi...ci sta che dopo il primo periodo di idillio nascano le differenze, fisiologico...tutto sta se lui parla un po' di più, tu sbraiti un po' di meno, e mantenete viva la complicità e l' intimità..buona fortuna
      2
      Rispondi a max Commenta l’articolo

  14. Avatar di Anna C.

    Anna C. 2 anni fa (23 Luglio 2017 9:29)

    Sante parole che troppo presto dimentichiamo! Grazie
    -1
    Rispondi a Anna C. Commenta l’articolo

  15. Avatar di sofia

    sofia 3 anni fa (6 Aprile 2016 21:50)

    ho letto attentamente ma la mia domanda è la seguente: ma una volta pure c'erano tutti questi problemi? perchè noi donne dobbiamo snaturare le nostre belle convinzioni (l'uomo con cui mettere su famiglia etc etc) che una volta erano la normalità per costoro che ormai hanno davvero perso la bussola e si stancano quasi subito come quando fanno zapping davanti al televisore?
    -3
    Rispondi a sofia Commenta l’articolo

    • Avatar di carla

      carla 2 anni fa (4 Febbraio 2017 17:27)

      brava Sofia...io sono pienamente d'accordo. i maschi sono diventati troppo narcisisti in una cultura dove il bello e organizatto in tutte opere dartr aveva il ogetto dell'amore. oggi l'amore si ha messo di essere non e un comportamento verso il partner o anche partners nel intuito del offrire or condividere momenti e emozioni in un atmosfera di compromisso pero si ha rimasto nel discorso narcisista di momenti virtuali schizofreniche di durabilita sufficente per provare il raporto sessuale asta la stanchezza fino che il commitment si persa per interesse sessuale nel altro che si segue. per questo l'amore ha perso tutta la componente di durabilita altro che ce anche una corrente e grupo che forzando questo fai un advertizong contra il matrimonio. io era in favore del matrimonio pero guardando come diventata muslim e plurigamica nostra societa, senza nessuna difesa delle donne e nostre figlie..e guardando come se ha perso tabti valori cerco di assumere che neanche per mia filfiglia voglio la umiloazioni di essere inganata nel matrimonio.
      -2
      Rispondi a carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Miriam

      Miriam 2 anni fa (24 Luglio 2017 20:16)

      cara Sofia, è vero che la superficialità dei nostri tempi si riflette anche sui rapporti amorosi, ed è vero anche che avere scelta potenzialmente illimitata mette gli uomini in una mentalità di scarso impegno. Ma guarda che anche le nostre nonne non è che avessero vite sentimentali sempre facili. Quante, ad esempio, abbandonate incinte dai soldati americani, alla fine della guerra. E poi, i matrimoni durati cinquanta anni non è che fossero sempre matrimoni felici. Indovina un po' di si sacrificava di più, solitamente? :-)
      0
      Rispondi a Miriam Commenta l’articolo

  16. Avatar di Ariele

    Ariele 11 mesi fa (6 Luglio 2018 19:45)

    L’articolo giusto al momento giusto.grazie
    0
    Rispondi a Ariele Commenta l’articolo

  17. Avatar di Filomena

    Filomena 6 mesi fa (19 Novembre 2018 11:02)

    Voglio riconquistarlo
    0
    Rispondi a Filomena Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (19 Novembre 2018 11:32)

      Che cosa significano questi interventi? Non hanno senso, non portano nulla di buono, davvero. Bisogna sforzarsi di essere donne e non fuscelli, donne e non bambine, donne e non bamboline di pezza. Anche se a molte hanno insegnato il contrario.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo