Conquistare un uomo: conta di più essere bella o essere interessante?

interessanteQuanto tempo dedichi ogni giorno a essere più bella? Quanto tempo dedichi ogni giorno a essere sempre più interessante? E’ una piccola domanda tranello, questa. Ed è una domanda molto impotante. Quanti soldi spendi ogni anno/mese/settimana/giorno per essere più bella? Quanti soldi spendi ogni anno/mese/settimana/giorno per essere più interessante? E già, oggi mi sa che non risparmio i colpi bassi. Senti questo: quanto energie sprechi ogni giorno pensando di non essere abbastanza bella per sedurre un uomo? Quante volte al giorno pensi di non essere “giusta” perché credi di essere troppo alta/bassa, grassa, con il sedere grosso, le cosce grosse, le rughe, i capelli secchi o il naso storto? Quante volte al giorno ti preoccupi, invece, che a furia di preoccuparti di non essere bella rischi di non essere interessante? Non è un gioco di parole.

"Il segreto della bellezza consiste nell’essere interessante.Christian Dior"

Quest’ossessione contemporanea per la bellezza esteriore è un fantastico inganno che costringe le persone a occuparsi di come appaiono agli altri e/o a uno specchio e non di come si sentono con se stesse.

Ed è anche uno strumento straordinario per tenere le donne in una posizione di minorità. Ma questi sono discorsi che rasentano la sociologia e la filosofia e non vado oltre. Tu, se ti va, raccogli le mie provocazioni e valuta se ti servono per fare delle riflessioni utili per te.

Interessante o bella: gli uomini che cosa vogliono?

E allora, siccome non vogliamo fare della filosofia, arriviamo alla questione pratica che probabilmente sta a cuore a molte donne: ma gli uomini preferiscono una donna bella o una donna interessante? Non sto a dirti che gli uomini – soprattutto alcuni – sono attratti in prima istanza dalla bellezza femminile. E chi non ha mai visto in vita sua un uomo che spalanca gli occhi, fa cadere la mascella e non trattiene la classica goccia di saliva ogni volta che passa una signorina o una signora scosciata e con i tacchi alti? Queste scene sono note e arcinote e non hanno bisogno di grandi approfondimenti sociologici/filosofici, per cui non facciamola lunga. Ci sono uomini – molti uomini – per cui la coscialunga è il genere di donna che preferiscono. Bene. Assodato.

"Meglio essere polvere che una donna senza fascino.Heinrich von Kleist"

Ma per una relazione seria e duratura, che cosa conta di più, per il genere di uomo – esiste anche quello – capace di andare oltre la coscialunga?

Pensaci un attimo: le persone equilibrate e sane amano le situazioni in cui si sentono bene e sentono di stare sempre meglio. Considera che tra i principali bisogni degli esseri umani ci sono la varietà, la connessione (o amore o unione), la crescita (cioè la possibilità di crescere come persone, di espandere le proprie possibilità e capacità) e la sicurezza. Ebbene, una relazione “sana” funziona e funzionerà quando entrambi i partner trovano soddisfazione a questi loro naturali e legittimi bisogni.

"Se una donna ha fascino non ha bisogno di nient’altro; se non ce l’ha, tutto il resto non serve a molto. J. M. Barrie"

Essere interessante significa, dunque, essere in grado di soddisfare senza sforzo e in modo spontaneo questi bisogni in modo autonomo tanto da “estendere” come una sorta di impercettibile aura questo livello di soddisfazione anche al proprio partner (e a tutte le altre persone che stanno intorno).

In quali casi tu hai voglia di vedere e di rivedere e di stare con una persona? Quando stai bene con lei, quando le sensazioni positive che hai provato una volta si ripetono una seconda, una terza e per sempre. Quando nella relazione i tuoi bisogni vengono appagati in modo costante e continuo.

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Per appagare tutti questi bisogni, la bellezza esteriore non è di certo sufficiente. Nessun uomo di valore (e sottolineo: di valore) starebbe mai con una donna bellissima che non appaga nessuno dei bisogni che ho elencato sopra.

3 regole per essere interessante

E come fai a essere interessante? Per essere interessante devi partire dal principio che prenderti cura del tuo fascino “interiore” significa fare un salto di qualità e un passo in avanti rispetto al solo fatto di prenderti cura della tua bellezza. “Essere interessante” significa soprattutto prenderti cura della tua crescita come persona e come donna e quindi significa apprendere e accumulare una serie di competenze di “vita” che ti serviranno per ottenere quello che vuoi da ora per sempre, anche quando avrai 102 anni e i tuoi nipoti ti parleranno a voce alta convinti che tu non capiresti altrimenti. Mentre tu capirai tutto.

"La bellezza si vede, il fascino si sente. Roberto Gervaso"

Per essere interessante segui queste tre semplici regole.

1)      Fai una vita interessante. Cioè: fai quello che ti piace e che ti appassiona. Non una volta ogni tanto, non solo durante le vacanze, ma ogni giorno. Come fai a fare una vita interessante ogni giorno? Dedica anche solo 10 minuti, prima di andare a dormire,  alla tua passione di vita. Ti piace viaggiare? Vai su un blog di viaggi e leggi un bell’articolo su un luogo che ti piace. Ti interessa il decoupage? Tieni sul comodino o in cucina un manuale sul tema: facendo colazione o prima di addormentarti, leggi e “stai attaccata” a quello che ami. Ti piace fare sport? Fai sport. Lo dico e lo ripeto sempre: il nostro è un mondo pieno di opportunità.  Quando io ero adolescente un volo per Londra costava 1 milione di lire circa (500 euro). Ora costa 150 euro. Non c’è gioco: le tue passioni le puoi coltivare senza fare sforzi sovrumani. Una vita interessante la puoi avere.

2)      Coltiva la tua mente, di modo che sia una mente interessante: impara ad essere anticonformista, a non accettare sempre e per sempre quello a cui ti hanno abituata a casa a scuola o al lavoro: ci sono modi di pensare diversi per ogni cosa nella vita. Tu scegli il tuo, e vivi secondo quello che hai scelto.

3)      Coltiva la fiducia in te stessa e la fiducia nella vita, presente e futura. Usa anche il pensiero positivo. Non vi è nulla di più interessante di una persona che vive una vita normale (e una vita normale è densa di difficoltà, ostacoli e dispiaceri) e continua a credere e a investire nella propria serenità, negli altri e nella grandiosa bellezza dell’esistenza. Non vi è nulla più attraente, di più sexy, di più affascinante.

E secondo te, che cosa in genere rende una persona interessante e che cosa in genere non la rende interessante? Che cosa ti attrae in una donna o in uomo, della sua vita, del suo modo di fare e di pensare?

Lascia un Commento!

84 Commenti

  1. Avatar di Lucyanto1997@gmail.com

    Lucyanto1997@gmail.com 4 anni fa (6 Gennaio 2016 17:32)

    Ah e un'ultima cosa...anche le ragazze che rasentano la bruttezza per via di evidenti difetti fisici,possono piacere col passare del tempo,possono avere charme,intelligenza e un carattere piacevole e inoltre...una ragazza un po' bruttina io penso che faccia anche qualcosa per migliorare il proprio aspetto.Anche io che non mi ritengo brutta ma non mi ritengo neanche particolarmente bella,faccio quel che posso per migliorare il mio aspetto esteriore(oltre a quello interiore).Il punto è che la cosa che conta è il carattere,lo charme,l'intelligenza,il fascino ma anche l'occhio vuole la sua parte perciò penso che tutti dobbiamo fare un piccolo sforzo per migliorare sia interiormente che esteriormente.
    0
    Rispondi a Lucyanto1997@gmail.com Commenta l’articolo

  2. Avatar di Elisa

    Elisa 4 anni fa (25 Marzo 2016 11:51)

    Sono curiosa di imparare dove sbaglio!attiro da me.. sempre persone simili, molto negative! che vogliono nulla di serio
    0
    Rispondi a Elisa Commenta l’articolo

  3. Avatar di pauline

    pauline 4 anni fa (2 Maggio 2016 15:11)

    Condivido appieno questo articolo. Tuttavia ho provato sulla mia pelle questo cambio di idee repentino: se conosco un uomo, questo finirà di compararmi con un'altra donna conosciuta da poco e che risulta piu' giovane e bella. Conta l'attrazione secondo me e non i valori di affetto e di sentirsi bene insieme. Il predatore fa sfoggio della sua preda. La preda sente di essere apprezzata. Io rimango sempre sola. Anche se sono felice di essere interessante, di aprire la mente con letture, teatro e cinema, ma sola senza affetti e senza attrarre amici maschi, che al solito scelgono loro le prede. Ho provato a dirigere le mie scelte, ho dovuto fare un passo indietro e lasciare lo scettro alla nuova arrivata. Lui aveva deciso per il tradimento. Vorrei essere per una volta dall'altra parte: dalla parte della donna bella e sessualmente attiva cui si indirizzano le attenzioni predatorie del maschio alpha. Ho avuto il coraggio di propormi anche se ho subito una sconfitta amara e deludente. Questa è stata la realtà che ho conosciuto.
    -12
    Rispondi a pauline Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 anni fa (2 Maggio 2016 17:49)

      Vorresti essere la "preda" di un "maschio alpha"? Sul serio? Quale valore ti darebbe essere trattata come un buco da uno che ragiona con le sue parti basse? E pensi che una donna mentalmente lucida si possa sentire lusingata nell'essere corteggiata da un buzzurro simile?
      11
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 anni fa (2 Maggio 2016 17:58)

      P.S. e quale valore ti darebbe essere la prescelta, quella per la quale il porco alpha tradirebbe e lascerebbe un'altra? Il valore é nella competizione fra donne come galline in un pollaio?
      9
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (2 Maggio 2016 19:50)

      Pauline, da una parte riconosco la tua totale trasparenza e sincerità, ancorché sconcertanti per quel che esprimono: probabilmente molte donne (moltissime) la pensano, senza saperlo, esattamente come te, solo che non hanno la freddezza e la franchezza e la consapevolezza di riconoscerlo e addirittura di metterlo per iscritto in una forma tanto chiara. E niente, le bimbe e le donne vengono nutrite e cresciute (ancora!) con la convinzione che il "maschio" sia un essere superiore al quale bisogna indiscriminatamente piegarsi, a prescindere. Il tuo commento mi suscita un'incredibile pena per te e per le tante donne che, sapendolo o non sapendolo, condividono il tuo sentire. Questa frase suona terribile "dalla parte della donna bella e sessualmente attiva cui si indirizzano le attenzioni predatorie del maschio alpha". Tranquilla, da quel che scrivi, da come lo scrivi e dalla storia che racconti è evidente che tu sei già stata al centro delle "attenzioni predatorie" di molti. Non ultimo del "pensiero dominante" che ti fa credere di essere una donnetta senza valore se non ha accanto un omuncolo purchessia. Quello che desideri, ce l'hai in tutto e per tutto. Mi dispiace molto per te.
      17
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  4. Avatar di Daniela

    Daniela 4 anni fa (3 Maggio 2016 12:07)

    Buongiorno Ilaria, questo articolo e' pertinente alla situazione emotiva che sto vivendo in questo periodo.Fino a poco tempo fa avevo,senza falsa modestia, la convinzione di essere una donna interessante. Credo di essere piacente, ho una discreta cultura, interessi. Forse un po' timida e riservata; non faccio amicizia con facilità, ma quando mi apro, so essere simpatica e ironica.Evidentemente ciò non basta.A 43 anni sono sola, dopo una relazione che è terminata 8 mesi fa, iniziata con un bombardamento d' amore e finita con la sua sparizione nel nulla.E con l' inizio della mia depressione. Lui non mi interessa più, ma penso alle macerie che mi ha lasciato a livello emotivo. Mi sento inadeguata, brutta, e poco interessante.Nella mia mente( so che è infantile) faccio paragoni con il suo nuovo amore e, conoscendola, devo amnettere
    -23
    Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

  5. Avatar di Daniela

    Daniela 4 anni fa (3 Maggio 2016 13:04)

    Ilaria,non sono ancora riuscita a perdonarmi di avergli permesso di farmi del male.Credevo fosse un narcisista patologico che avrebbe perpetrato il suo comportamento con le altre. Invece la spiegazione e' più banale: non era realmente interessato mentre ora è devoto innamorato di un' altra,totalmente diversa da me.
    0
    Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

  6. Avatar di lorenzo

    lorenzo 6 anni fa (9 Ottobre 2013 12:44)

    certo che, se la donna, poverina, è veramente brutta difficile possa piacere agli uomini, a meno che non incontri un uomo più disperato di lei...secondo me sul tema della bellezza siamo un po' tutti ipocriti...quante donne, ma anche uomini, brutti non vengono calcolati da nessuno...lo vedo tutte le volte nel ballo, sempre e dico sempre, le brutte non vengono mai invitate dall'uomo...una donna brutta con tanti interessi non piace perché prima deve piacere fisicamente. Una donna normale, ne bella ne brutta, se ha degli interessi può diventare bella. Questa è la verità. Io uomo non andrò mai con una brutta, ed attenzione non sto parlando di donne che hanno un piccolo difetto...non siamo ipocriti per favore...
    -4
    Rispondi a lorenzo Commenta l’articolo

    • Avatar di Lucyanto1997@gmail.com

      Lucyanto1997@gmail.com 4 anni fa (6 Gennaio 2016 17:25)

      Sono d'accordo,la bellezza è la prima cosa che colpisce. Obbiettivamente parlando però una donna che ha un fisico armonioso(nè magro nè grasso) ed ha un bel viso è una bella donna.La bellezza è la prima cosa che un uomo nota,ma non guarda solo quella,io noto che molti guardano anche il portamento,lo sguardo,il sorriso,lo charme.Una donna poco bella che non ha un fisico armonioso e un viso bello,se ha charme può attrarre anche al primo sguardo;per quanto riguarda il carattere...sì è assolutamente importante assieme all'intelligenza(e non mi riferisco alla nozionistica).
      -1
      Rispondi a Lucyanto1997@gmail.com Commenta l’articolo

    • Avatar di naty

      naty 3 anni fa (21 Settembre 2016 12:15)

      Scusa Lorenzo ma se potessero essere amate e fare sesso solo le donne belle allora com`è che non ci siamo ancora estinti? Allora solo chi vince Miss Italia può avere un uomo e le altre devono suicidarsi? Ma poi, tu sei bello? Un discorso così me lo aspetterei da un adone, ma di solito chi fa questi discorsi è lui il primo ad essere brutto.
      2
      Rispondi a naty Commenta l’articolo

  7. Avatar di lorenzo

    lorenzo 6 anni fa (10 Ottobre 2013 11:40)

    @alessanndro: ma una donna normale, come ho già detto, non vuol dire brutta. Vuol dire normale, e, come detto prima, una donna normale ma intelligente diventa bella. Io parlavo delle brutte, non le donne normali. Poi un’altra cosa, perché mai c’è sempre lo stereotipo della bella ma stupida? Sembra che lo si dica solo per consolare le brutte ma intelligenti. Continuo a dire che c’è tanta ipocrisia… Io conosco tante belle, anzi bellissime, donne molto intelligenti e sensibili. Un'altra cosa riguardo il ballo, le donne accettano sempre di ballare perché, normalmente, almeno nel mio ambiente, il tango, il numero delle donne è inferiore rispetto a quello dell’uomo; se dovessero dire di no rimarrebbero a piedi per tutta la serata. Ecco perché dicono di sì, poi quando sono sole hai voglia di criticare l’uomo di turno.
    0
    Rispondi a lorenzo Commenta l’articolo

    • Avatar di anonym

      anonym 3 anni fa (25 Gennaio 2017 22:53)

      Quindi io non potrò mai sposarmi? Solo perchè non sono una top model di Victoria Secret? A me basta essere sposata, poi mio marito può farsi tutte le top model che vuole, basta che non resto zitella. Davvero non posso permettermi neanche questo?
      -11
      Rispondi a anonym Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 3 anni fa (25 Gennaio 2017 23:55)

      Ah beh, se ti basta essere sposata, allora.... Però se non sei una modella di Victoria Secret la vedo in effetti un po' dura... :O
      1
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 anni fa (26 Gennaio 2017 5:02)

      Come no, l'importante é accontentarsi... chi si contenta gode, l'uomo é cacciatore, la donna ha bisogno di "essere messa in cinta" (citando un noto psicologo passato su questo blog), non esistono più le mezze stagioni, quando si stava peggio si stava meglio...
      6
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  8. Avatar di Serena

    Serena 2 anni fa (17 Giugno 2017 18:37)

    Cara Ilaria, mi è capitato piuttosto spesso nella vita di essere considerata una ragazza/donna “affascinante”. Più che bella o avvenente, le persone che mi conoscono e a cui piaccio – e intendo uomini e donne – restano colpiti da mio fascino e dalla mia “femminilità”. Stando a quanto dicono, ovviamente :-) . E altrettanto spesso mi sono chiesta cosa significhi avere fascino o essere femminile. Non credo abbia a che fare con un preciso modo di presentarsi, con un determinato carattere, con un certo stile o con una certa faccia. Magari con un mix di tutte queste cose, ma sono certa sia qualcosa di molto più ineffabile, misterioso. Per cercare di capire ho pensato alle persone che conosco, uomini e donne, e la scelta di chi ai miei occhi è affascinante è stata una scelta immediata, precisa, senza ombra di dubbio. Cosa lega tra di loro queste persone? Bellezza e avvenenza c’entrano poco, o meglio: sono persone che trovo belle proprio perché affascinanti, non il contrario. Quindi non è una questione di aspetto fisico. Si tratta di persone molto ma molto diverse tra loro… per carattere, personalità, modi di fare. E allora, cosa li accomuna, cosa sarà mai questo benedetto fascino? Ed ecco le conclusioni cui sono giunta: simpatia, leggerezza, disponibilità al sorriso, amore per la vita, in primis. Queste diciamo sono le qualità base, imprescindibili. Poi mi affascinano le persone ben disposte nei confronti del prossimo ma non ingenue, nemmeno per finta. Persone che sanno ascoltare e mettersi nei panni altrui se si tratta di dare un consiglio o un’opinione ma che non si lasciano TROPPO coinvolgere dai problemi che non li riguardano, ma restano ferme in loro stesse, con la barra al centro. Persone che hanno passioni e una vita piena, che non hanno bisogno di te, ma ti fanno sentire “speciale” per l’attenzione che ti danno, per un sorriso che ti regalano. E poi... Poi c’è il mistero. Quella cosa che ti fa venire voglia di conoscere quelle persone, di entrare almeno un po’ nel loro mondo. Perché questo accada è un mistero, ma è proprio questo secondo me il segreto imperscrutabile del fascino. Perché alcune persone ci appaiono “banali”, già note al primo sguardo o alla prima conversazione, mentre altre restano uno scrigno impenetrabile ed estremamente attraente dopo anni di vita assieme?
    3
    Rispondi a Serena Commenta l’articolo

  9. Avatar di Daniela

    Daniela 4 anni fa (3 Maggio 2016 12:17)

    Che sento un senso di inferiorità. Sensazione che non credevo di provare più, dopo un lungo lavoro su me stessa. E' stata una relazione tormentata che avrei dovuto interrompere, mettendo io il punto e invece è sparito lasciandomi sospesa.
    0
    Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (3 Maggio 2016 12:23)

      Daniela, in contemporanea quasi al tuo c'è un commento molto simile di un'altra lettrice che racconta una storia davvero quasi identica alla tua. Il "lavoro su se stesse" (orrido termine punitivo partorito da una cultura psicologica che ricalca concetti antifemministi - dato che questo "lavoro" guarda caso lo fanno sempre solo le donne - e punitivi da cattolicesimo) non serve a niente se non si va a sradicare la convinzione più perniciosa: "io non valgo niente se non ho un compagno e se non sono in coppia".
      8
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Daniela

      Daniela 4 anni fa (3 Maggio 2016 12:51)

      Ilaria,purtroppo non sono ancora riuscita a perdonarmi per avergli permesso di farmi del male.Credevo che fosse un narcisista patologico e che avrebbe perpetrato il suo comportamento anche con le altre.Invece la spiegazione è più banale: non era realmente interessato a me, mentre ora è devoto innamorato di un' altra,totalmente diversa da me.
      -2
      Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (3 Maggio 2016 13:04)

      Ovviamente è innamoratissimo e devoto all'altra. Ah, che sfortuna non essere nei panni della prescelta! Meno male, dài, che si è tolto dalle scatole il nostro simpatico stronzo. Poi, certo, se tu vuoi mantenere e alimentare la tesi inconfutabile che tu sei una merdaccia, le vie per l'autoflagellazione sono infinite. Non si può rimpiangere e invidiare qualcuno che ci ha lasciato, immaginati uno che ti ha fatto del male. Piccolo criminale impunito, come ce ne sono a milioni, in famiglia, in ufficio, nel mondo.
      15
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Eleonora

      Eleonora 2 anni fa (28 Ottobre 2017 14:16)

      Ciao Ilaria, scusa ma non capisco ... Perchè pensi che sia un autoflagellarsi pensarla così? Non può semplicemente essere vero che uno si è comportato con noi in un certo modo solo perchè non sinceramente interessato? E che quindi sia realmente interessato e innamorato dell'altra? Non capisco cosa c'è di strano o di flagellante nel pensarlo... D'altronde, purtroppo, non possiamo piacere ed interessare a tutti, no? Poi è chiaro che un amore non corrisposto ti lascia un minimo di senso di inadeguatezza. Io so di valere la pena, di non essere affatto inadeguata, ma esserlo per quella persona mi lascia comunque l'amaro in bocca... e lo rimpiango anche se mi ha fatto del male, pur sapendo di non meritarlo. Ma che ci posso fare se non mi corrisponde? Non so se mi sono espressa bene, ma non ho davvero capito il tuo punto di vista... Spero di ricevere una tua risposta :) è sempre piacevole potersi confrontare su temi del genere
      -2
      Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (28 Ottobre 2017 14:38)

      Guarda, io non sono interessata alla stragrandissima maggioraranza della popolazione umana, ma non vado a rubarle tempo dicendomi prima pazza di amore e poi scomparendo. Mi faccio gli affari miei, non uso le persone, non le abuso. Qui si parla di un comportamento maligno, fare gli innamorati e poi scomparire. Non saremo a cavallo finché non capiremo che cosa è male e che cosa non lo è. Conto di essere stata più chiara.
      25
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo