Come sedurre un uomo: i principi base per decidere quando iniziare a fare sesso con lui

Quando fare sesso con un uomoQualche settimana fa  ho pubblicato un post dedicato a quando è il momento giusto per fare sesso con lui.

L’articolo era collegato alla teleconferenza  “I 7 segreti dalla mente degli uomini che loro vorrebbero che tu conoscessi ma che non osano assolutamente dirti in faccia”.

Riepilogo per chi – sfortuna sua – non avesse seguito il dibattito fin dall’inizio, non avesse seguito la videoconferenza e fosse troppo pigra per andarsi a leggere l’articolo…

Con una piccola nota, in ogni caso: se vuoi realizzare la relazione di coppia dei tuoi sogni qui sei nel posto giusto e, nello stesso tempo, un po’ del tuo ce lo devi mettere, dato che essuno può far niente per la tua situazione se tu non collabori attivamente e non puoi sperare che l’uomo giusto per te piombi dal cielo, per magia. Anche se, appena scopri come fare le cose giuste, tutto ti diventa spontaneo e naturale, anche realizzare la relazione dei tuoi sogni.

Questo lo spiego bene nei miei vari percorsi ai quali ti consiglio vivamente di dare un’occhiatina, dato che ogni momento è estremamente propizio per determinati argomenti e soprattutto per approfondire.

Ok, dài, basta prediconi e arriviamo al nocciolo della questione di questo articolo: i tempi per fare sesso.

Nella mia videoconferenza “7 segreti dalla mente degli uomini…” uno dei principali segreti – e più importanti e più condivisi – dalla mente degli uomini è proprio relativo ai tempi in cui si fa sesso.

Ebbene un uomo, di norma,  desidera fare sesso con te quanto prima (ma questo so per certo che l’avevi già capito di tuo e te lo diceva anche la nonna).

Nello stesso tempo, se tu fai sesso fin da subito con lui (o troppo presto) la considerazione che lui fa sul tuo conto è del tipo: “Se questa ragazza fa subito sesso con me, evidentemente è perché ci è abituata (a fare sesso con il primo che capita), lo fa con me come lo farebbe con mille altri. E non lo fa con me perché mi ama o io sono speciale… Questo mi dice che forse questa fanciulla non è adatta a me se voglio avere con lei una storia seria, ma solo per una storia superficiale e di sesso e basta.”

E questo ovviamente a te non va bene se il tuo obiettivo è avere con un uomo una storia seria, una relazione duratura nel tempo.

Se invece ti interessa  avere con lui una storia di solo sesso, va tutto bene…

Ma tu sei sicura di volere una storia di solo sesso?

Comunque, durante la videoconferenza è venuta fuori la questione di come fare a rimediare se si è ceduto troppo presto a un uomo.

Nell’articolo che ho citato nel quale affrontavo questa questione sollevata durante la videoconferenza, dicevo che si rimedia semplicemente tornando sui propri passi e “smettendo” fino a quando non si ritiene che davvero è arrivato il momento giusto per condividere l’intimità con un uomo.

Spiegavo bene tutto ciò, per cui ti consiglio di andare a leggertelo…

Ora, facciamo un passo un po’ più in là e vediamo di capire quando è il momento giusto per fare sesso con un uomo.

Fare sesso: quando è il momento giusto

Intanto, il sesso insieme deve avvenire senza forzature di alcun genere.

Hai mai sentito che il sesso è considerato un argomento “tabù”?

Sai che cosa penso io? Che è vero: il sesso è un argomento tabù.

Gli uomini e le donne danno molta importanza al sesso e, te lo garantisco, per i motivi sbagliati.

Infatti, sia gli uomini, sia le donne, per lo più, al giorno d’oggi, considerano il sesso come un “simbolo”, come il termometro o la cartina di tornasole di qualcosa che non ha nulla a che vedere con il sesso.

Gli uomini considerano (ma dài?!) il sesso come lo strumento per avere riscontro della propria virilità e della propria capacità di sedurre.

Le donne lo considerano  il termometro del “grado” di amore che c’è nella loro relazione e – anche loro -come conferma della loro capacità di sedurre e del loro fascino personale.

Fatto sta che pensandola in questo modo, molte poche persone fanno sesso e se lo godono al meglio.

Ai nostri tempi si parla molto di sesso, se ne vede e se ne sente molto, ma lo si gode molto poco…

Torniamo alle forzature: se tu decidi di fare sesso con un uomo per non perderlo o perché credi che lui se lo aspetti, beh, ti dico che quello non è il momento giusto e probabilmente nemmeno l’uomo giusto.

Ma che razza di rapporto è quello in cui tu temi di perderlo se non fai sesso con lui, entro una certa data dal vostro primo incontro, o quello in cui tu devi compiacere eventuali sue aspettative?

Se qualsiasi tema all’interno di una relazione ti crea tensione – sesso incluso – significa che c’è qualcosa nella relazione che va sistemato. O che non funziona in modo irrimediabile.

Quindi non fare sesso se senti che hai dall’interno e dall’esterno spinte che assomigliano a “doveri” e “ricatti” o al “compiacere ad aspettative”.

Avventura o amore vero? Scopri se la relazione che stai vivendo è una storiella temporanea o è destinata a durare nel tempo...

Poi, i tempi per il sesso cambiano in base all’età che hai. Non allarmarti: non si tratta di fare calcoli complicati.

Semplicemente, se sei molto giovane e magari non hai avuto alcun tipo di esperienza nel campo è giusto che tu ti prenda un po’ più di tempo.

Se invece sei una persona che comunque il tema “prima esperienza” lo ha già afffrontato e in qualche modo risolto, puoi fare qualche riflessione in meno.

Anche se ponderare il “momento giusto” in cui fare sesso è opportuno per tutte.

E sai perché? Perché ponderare quel tema significa ponderare la relazione.

Significa non comportarsi in modo bisognoso. E se segui questo blog sai benissimo che la bisognosità oltre a renderti terribilmente infelice, respinge gli uomini mille miglia lontani da te.

Non solo: aspettare e ponderare significa prenderti tutto il tempo per “distaccarti” dalle emozioni di superficie, cioè dall’eccitazione post-primo-incontro, quella che ti fa girare a mille e, insieme, ti tiene lontano dalla realtà spingendoti a fare cose delle quali potresti pentirti.

Questo per dire che ponderare è utile e consigliato anche quando tu, per prima, sei talmente attratta da lui da morire dalla voglia – sinceramente e in modo genuino e senza costrizioni di alcun genere – di fare sesso con lui…

Aspettare qualche tempo (per esempio un paio di mesi dalla vostra prima uscita a due, considerando che in quel paio di mesi vi siete frequentati/sentiti/sms-essati con regolarità e senza polemiche e ricatti) non ti ucciderà – te lo garantisco – e creerà le premesse perché tu e lui viviate una relazione – anche sessuale – davvero soddisfacente.

Nei miei progetti iniziali avrei voluto dare molte più indicazioni in questo articolo, ora penso che sia il caso di fermarmi, perché mi preme passarti il principio di tutti i principi e cioè:

in ambito sentimentale spesso quello che funziona davvero è il contrario di quel che comunemente si crede e si dice che funzioni;

spesso è il contrario di quel che sei convinta funzioni.

Perché ti dico questo?

Fare sesso: aspettare o bruciare le tappe?

Molto semplice: se tu aspetti a fare sesso con l’uomo che vuoi davvero conquistare, stai solo preparando per lui e per te un fantastico futuro erotico insieme.

L’attesa – te lo anticipo – e anche solo l’idea dell’attesa, lo farà arrabbiare.

Sulle prime.

Se non ha vero interesse per te, se ne andrà. E tu avrai risparmiato tempo ed energie.

Avvertimento: non pensare di fare sesso con lui e di cedere al ricatto per “convertirlo” all’amore per te. Se non ha interesse sincero e forte prima, ti garantisco che non ne avrà nemmeno dopo.

Se nutre sincero interesse per te e vuole davvero approfondire la vostra relazione e la vostra conoscenza, la sua rabbia gli servirà da stimolo a giocare il tutto per tutto per sedurti e per fare di te la donna della sua vita.

E questo a che cosa porta? Aumenta l’attesa emozionante e l’eccitazione reciproca.

Ora è venuto il momento di salutarci.

Con due richieste da parte mia:

–          se ti interessa che continui la trattazione di questo argomento, fammelo sapere chiaramente nei commenti qui sotto e se ha domande e curiosità specifiche, scrivile, sempre nei commenti qui sotto.

–          Per favore, quando hai finito di leggere, ricordati di condividere questo articolo sui social (Facebook, Twitter, etc.) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto. Sai perché questo è utile anche a te? Perché più si allarga la comunità delle lettrici e dei lettori di questo blog, più semplice è per me dare informazioni di interesse sui temi legati a sedurre l’uomo che ti piace e ad attrarre la persona giusta per te.

Grazie!

Cordialmente

Ilaria

Vuoi davvero abbassare i tuoi livelli di “bisognosità” e debellare per sempre il nemico numero 1 dell’attrazione? Fai il percorso pratico che ho preparato apposta, “I 7 Pilastri dell’Attrazione”.

Lascia un Commento!

297 Commenti

  1. Avatar di Francesca

    Francesca 4 anni fa (17 Ottobre 2017 9:44)

    Cara Ilaria, trovo davvero interessante il tema della bisognosità femminile su cui,spesso,ti soffermi e credo sia uno dei principali motivi che fa allonatanare da noi gli uomini.Ci terrei a ricevere la tua opinione su quanto sto per raccontarti. Da poco frequento un uomo,di 11 anni poi grande di me:lui medico,sposato con figli io insegnante,con un figlio e in procinto di separarmi.Un anno fa ci siamo conosciuti e subito piaciuti.Si trattava,per me,dopo diversi anni cupi e dolorosi,a causa del fallimento della mia relazione coniugale,del primo approccio ad un altro uomo.Lui,già avvezzo ad esperienze analoghe,si spaventó perché gli apparvi insistente e “pericolosa”(gli ho inviato un paio di volte messaggi quando era con la moglie).Lui troncó la storia prima ancora che iniziasse. Io ci rimasi male,ma aveva ragione lui. Nell’arco dell’anno,sporadicamente,l’ho contattato e invitato a prenderci un caffè per scambiarci due chiacchiere:ha sempre rifiutato.Finchè,qualche settimana fa,esplicitamente gli ho scritto cosa lo spaventasse di me e perché continuasse ad evitarmi.Insomma ci siamo rivisti e l’attrazione che avevamo sentito l’uno per l’altra un anno prima,si è manifestata dinuovo,ancora più intensa. Dopo una settimana abbiamo fatto sesso ed è stato letteralmente incredibile,per il trasporto e per il reciproco coinvolgimento. Lui è divertente,simpatico,affascinante e un amante davvero appassionato. Mi sono sentita e mi sento desiderata,cosa che non avveniva da tempo... La mia domanda,e concludo,è la seguente:È possibile attrarre a sè anche uomini sposati?O devo,necessariamente,vivere questa storia come un’avventura a termine?C ‘è qualcosa che posso fare per “conquistare” quest’uomo? Grazie e un abbraccio F.🌺
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (17 Ottobre 2017 13:24)

      Ciao Francesca, come ho detto altre volte (per esempio qui https://www.lapersonagiusta.com/problemi-di-cuore/come-conquistare-un-uomo-sposato/ ) attrarre a sé uomini sposati è la cosa più facile del mondo. Che sia opportuno e utile per sé avrei qualche dubbio. Che cosa intendi per "conquistare" quest'uomo? A quale scopo? Con quale progetto? Se fosse anche, secondo quali sarebbero i passaggi e le conseguenze sulla tua vita di un tale percorso? Te le fai questa domande? Al di là dell'eccitazione del sesso insieme, questo piccolo "salto nel futuro" con la mente lo hai fatto? E che cosa ti rimanda rispetto al progetto che hai per te stessa?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 4 anni fa (17 Ottobre 2017 17:35)

      E' vero Francesca, pensaci bene, secondo me pensare di conquistare un uomo sposato è come fare un salto nella melma.........con la M maiuscola.
      Rispondi a London Commenta l’articolo

  2. Avatar di Sara

    Sara 4 anni fa (2 Gennaio 2018 13:18)

    Ciao Ilaria, quindi secondo te fare sesso con una persona al terzo appuntamento è in ogni caso troppo presto se si vogliono porre delle basi solide per un rapporto? A me è successo al terzo appuntamento. Siccome ci tengo a questa persona sarebbe meglio smettere di farlo e concentrarsi su altre attività e quindi cercare di conoscersi meglio almeno per un mesetto? I tuoi articoli sono sempre molto interessanti e illuminanti, grazie.
    Rispondi a Sara Commenta l’articolo

  3. Avatar di Kelsey

    Kelsey 4 anni fa (23 Marzo 2018 19:36)

    Ciao Ilaria! Se al secondo appuntamento si è sbagliato e si è lasciati andare un po troppo, come si puo rimediare? Se nella volta successiva ci riprova, come lo si puo fermare gentilmente?
    Rispondi a Kelsey Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (23 Marzo 2018 20:11)

      Ciao Kelsey, immagino che tu sia una donna e giovane. Ma per quel che mi consta anche una giovane e perfino una donna (udite udite) hanno una volontà, una direzione di vita e sono capaci di esprimerla con parole, opere e omissioni. Quindi essendo che siamo esseri umani e non bestioline governate solo dagli istinti (pensa, mi riferisco anche a giovani e uomini, eh!) e abbiamo un ampia cassetta di strumenti di comunicazione a disposizione, non è che se una donna, per paura di dire di no, ha detto sì una volta, lo deve dire per sempre. Non è che siccome uno allunga la mano, bisogna accettare. Si prende quella mano, la si sposta e si dice: "Stasera si fa altro". Che dici? Si può fare? Se no c'è il rischio di essere trattate alla stregua di bamboline di pezza. E non è quello che vogliamo. Per il resto puoi anche leggere qui: https://www.lapersonagiusta.com/essere-interessanti/dire-di-no-sedurre-conquistare-uomo/ https://www.lapersonagiusta.com/conquistare-un-uomo/sesso-uomo-seduzione-attrazione/ https://www.lapersonagiusta.com/problemi-di-cuore/fare-l-amore-seduzione-attrazione/ https://www.lapersonagiusta.com/problemi-di-cuore/fare-l-amore-uomo-attrazione-seduzione/
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 anni fa (24 Marzo 2018 14:59)

      Parole sacrosante, Ilaria! Mi vien da pensare che, in mancanza di modelli familiari sani e a supporto del lavoro fatto in alcune scuole (spesso per iniziativa di singoli docenti), ci vorrebbe un blog di educazione sentimentale e sessuale per ragazzi e ragazze, per imparare il rispetto di se' e degli altri. Buon week-end.
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  4. Avatar di Mary

    Mary 4 anni fa (27 Giugno 2018 23:20)

    Ciao Ilaria, mi sono ritrovata in pieno in quello che hai detto nell'articolo. Proprio in questo periodo sto conoscendo un ragazzo e siamo usciti già due volte. Devo dire che lui ha provato a creare occasioni per andare oltre ma io (nonostante la voglia) ho gestito al meglio, frenando gli istinti. Questa persona credo mi interessi realmente e credo che io interessi a lui. Ora mi chiedo, visto che le prime due uscite le ha chieste e programmate lui ed io ho davvero voglia di rivederlo, é il caso che aspetti che sia dinuovo lui a chiedere o posso azzardare una richiesta a distanza di qualche giorno dall'ultimo incontro? La mia paura è che al terzo incontro, se si crea dinuovo l'occasione, io non riesco a resistere ma non voglio cedere perché potrei pentirmene laddove lui una volta raggiunto l'obiettivo, non mi cerchi più. Come devo comportarmi per mantenere vivo il suo interesse nei miei confronti? Secondo te parlare con lui dei nostri punti di vista è troppo prematuro ancora per cercare di capire dove vuole andare a parare? Sarei felicissima di un tuo cortese consiglio.
    Rispondi a Mary Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (28 Giugno 2018 10:40)

      Aspetta che si faccia vivo lui, non parlare di punti vista sulle relazioni! Parlate di viaggi luoghi serie tv libri lavori ristoranti etc etc. Esci senza l’ossessione di sedurlo. E se ti approccia gli rispondi cortese ma ferma: ‘Mi piacerebbe molto, ma non ora.’
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Mary

      Mary 4 anni fa (28 Giugno 2018 12:54)

      Grazie Ilaria. Mi sei stata di grande aiuto, anche perché ero fortemente tentata a scrivergli ma aspetterò.
      Rispondi a Mary Commenta l’articolo

    • Avatar di Mary

      Mary 4 anni fa (5 Luglio 2018 11:21)

      Ciao Ilaria, dopo giorni di silenzi ho deciso di scrivergli per farmi sentire...lui mi ha detto che "sá di aver lasciato una cosa in sospeso" ma non avanza richiesta di vederci! Ha iniziato anche a giustificarsi cosa che io non avevo chiesto; i miei toni sono stati, infatti, sempre molto scherzosi e leggeri. Però non capisco perché lui faccia così... forse difronte la stagione estiva si sarà fatto due conti? Ma perché non parlare chiaro e lasciare intendere ancora una volta che ci sarà un seguito? Mah...
      Rispondi a Mary Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (5 Luglio 2018 14:12)

      Meglio avere una donna in più che una donna in meno. Un'adoratrice su cui contare. Un harem ricco.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Mary

      Mary 4 anni fa (5 Luglio 2018 17:23)

      Dunque, a questo punto meglio non cercarlo più?
      Rispondi a Mary Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (5 Luglio 2018 17:24)

      Che cosa pensi di ottenere cercandolo?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Mary

      Mary 4 anni fa (6 Luglio 2018 12:17)

      Nulla penso. Però era piacevole passare del tempo con lui. Concedersi nell'immediato con una persona che ti chiede di uscire non la vedevo una cosa molto positiva, però inizio a pensare che se avessi ceduto forse le cose sarebbero andate in maniera differente... sembra che siano fatti tutto con lo stampino.
      Rispondi a Mary Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 anni fa (6 Luglio 2018 14:42)

      Ilaria lo ripete sempre, e io mi associo: inutile e dannoso pensare di modificare l’atteggiamento di qualcuno con il proprio comportamento. Bisogna essere autentiche, fare quello che sentiamo e pensiamo giusto. Gli altri agiscono in base al loro sentire e ai loro valori. Agire sperando di cambiarli significa non essere autentiche
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 anni fa (6 Luglio 2018 14:46)

      Aggiungo. E anche quando impari a essere autentica, non è che per magia gli altri cambino e trovi l’amore. Anzi, se becchi uno abituato ai giochetti di potere che vanno tanto per la maggiore, a maggior ragione si allontanerà. Non troverà trippa per gatti :)
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  5. Avatar di Simona

    Simona 2 anni fa (9 Gennaio 2020 16:31)

    Buonasera Ilaria, di recente ho condiviso sul blog una mia esperienza non proprio felice ed ho ricevuto da te e da altre lettrici un grande incoraggiamento. Sto facendo tesoro della mia esperienza e delle storie che vengono qui condivise. Dalla storia di @Fede quello che possiamo imparare è che vedersi solamente 7 volte in 4 mesi è indice di scarso interesse da parte di un uomo? Così come scambiarsi solamente messaggi? Per quanto riguarda il fatto che non ci sia stato un contatto fisico prima dei 4 mesi cosa dici?
    Rispondi a Simona Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (9 Gennaio 2020 17:44)

      Ciao Simona, non è che tutte-tutte-tutte le storie che vediamo, sentiamo, ascoltiamo, siano dei distillati di apprendimento. Nemmeno nei casi, che molti di noi hanno sperimentato, di esempi negativi. Ricordo che quando lavoravo in azienda, incoraggiavo le giovani colleghe che si sentivano frustrate dall'avere capi molto incompetenti dicendo che erano esempi perfetti di come NON fare il manager. Quindi non sempre le altre storie sono modelli, né in positivo, né in negativo. In più, dipende da quel che intendiamo. Per i miei parametri vedersi 7 volte in 4 mesi è lecito, ma questa non si può definire una relazione di coppia, nemmeno all'inizio. Sullo scambiarsi solamente messaggi, poi non ne parliamo. Se siamo corpi in grado di deambulare, respirare, odorare e scambiarsi sguardi e affettuosità e menti che hanno inventato la ruota già da millemila anni, una ragione c'è. Se no, programmiamo i nostri smartphone a scambiarsi messaggi tra loro (qualcuno fa già qualcosa di molto simile, con i copia incolla e scopiazzando parole d'altri) e noi dedichiamoci ad altro. Quanto al contatto fisico, stai parlando di sesso? Boh, in un quadro del genere, tutto è possibile. Mi pare irrilevante. Infatti ben si vede come è finita la storia. Un mio amico una volta mi disse raccontandomi di sé: "Ho preferito una buona conversazione a una sc°°°ta qualunque". Ecco, io posso dire che, a mio parere, anziché sprecarsi in messaggi, incontri saltuari, e sesso scadente, meglio coltivare la cinefilia, la lettura, il té con buone amiche, lo studio di una lingua o del decoupage, o, se proprio vogliamo, ecco, lo dico, del sesso estremo con qualcuno che merita molto... Queste storielle rigurgitano di squallore e di povertà umana. E questo è un punto di vista, eh...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (9 Gennaio 2020 18:13)

      Ciao Ilaria, Purtroppo si sbaglia :-( Non ho mai pensato fosse una storia: quello che è successo è stato che io ho iniziato a vederlo in amicizia e non mi attraeva manco più di tanto. Ci chiacchieravo bene, ridevo, parlavamo anche di cose serie. Insomma un bel tempo. Ovviamente non essendo io presa lo trattavo come altri amici: se avevo altri impegni gli davo la data in cui potevo. Mi ha rotto le palle lui per mesi, mi tampinava e si è pure risentito che io fossi così impegnata. Io sinceramente continuavo a vederlo come amico per cui sai non ci facevo nemmeno caso al fatto che non chiamasse. Va beh ho abbassato la guardia appunto perché all'inizio non mi piaceva e ho sbagliato. In ogni caso non è stato lui a cercare il contatto fisico...sicuramente però ne ha approfittato. Posso dire che io non mi sento una persona squallida e cmq ho sempre passato del tempo piacevole . Tempo 3 settimane dal primo bacio e l avevo già mandato a quel paese comunque. Non è che ci ho perso i mesi a soffrire. Volevo solo portare la mia esperienza e l l'insegnamento che ne ho ricavato: I segnali di una non voglia di impegnarsi c erano, purtroppo non ho dato loro il peso giusto. Posso solo imparare ancora e fare meglio d ora in poi, il passato non lo cambio! Comunque ho acquistato il tuo manuale , lo sto leggendo. Grazie e buona serata Fede
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (9 Gennaio 2020 18:19)

      Non capisco in che cosa siamo in disaccordo. Mi sembra che abbiamo fatto le stesse considerazioni: io ho evidenziato che non si trattava di una storia. Mai detto scritto pensato che tu sia una persona squallida o tale ti senta (come faccio a dirlo, poi?).
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (9 Gennaio 2020 18:42)

      " Queste storielle rigurgitano di squallore e di povertà umana." Sicuramente non mie...saranno del bellimbusto in questione. Non è stata una storia , è stata una frequentazione. Guardi Ilaria, purtroppo già seleziono moltissimo tanto che passo mesi e mesi e mesi leggendo, bevendo il the con le amiche e coltivando le mie passioni. Con la maggior parte degli uomini faccio persino fatica a parlare, tanto li trovo poco introspettivi e superficiali. Grazie a dio ho avuto storie con uomini in gamba e so che esistono. Purtroppo non sono tanto capace di stare anni senza sesso ( visto che potrebbero passare anni da una storia seria all'altra) . E niente, mi sono lasciata andare. Ho fatto la cavolata. Sono stata male qualche giorno e vado avanti. Non chiedo mica l assoluzione. Però neppure giudizi taglienti. Se ho frainteso io me ne scuso, non è facile interpretare i toni su un blog. Grazie Fede
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (10 Gennaio 2020 15:07)

      Cara Fede, lei usa termine come "giudizio" e "assoluzione", che sono fuori luogo in genere e soprattutto per quel che mi riguarda e il modo in cui mi rapporto (o cerco, o intendo, o miro a rapportarmi con il mondo). Con affetto sincero sono termini che rispecchiano un suo modo di sentire. Io non sono qui per dare giudizi o assoluzioni (davvero, per favore, non siamo blasfemi, nel senso più alto e pure del termine), sono qui per offrire dei punti di vista e delle proposte di analisi utili a chi vorrebbe avere relazioni che lo/la facciano stare bene e lo/la arricchiscano, in un mondo come quello attuale dove questo obiettivo sembra sempre più difficile (ma non è impossibile!!!). Io non penso e mai mi permetterei di osservare che lei è squallida e povera umanamente. Penso il contrario. Le confesso che di storie come le sue, leggo, sento, vedo tutti i giorni e le ritengo (le storie come quelle) squallide e povere umanamente. Proprio per questa ragione faccio quello che faccio: per evitare a tante donne di trovarsi in storie deludenti. Se non le è chiaro, mi dica pure che proverò a spiegarmi diversamente, rimanendo convinta che una analisi del mio lavoro faccia trasparire con evidenza questo approccio e questa attitudine.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  6. Avatar di Emilia

    Emilia 3 anni fa (13 Giugno 2019 19:34)

    Ciao Ilaria, mi sta accadendo una cosa strana. Il ragazzo col quale spero di fare sesso non si decide a prendere l'iniziativa chiedendomi il numero e proponendomi di uscire. Inizio a sentire un senso di frustrazione. Che problemi ho? Grazie mille per qualunque consiglio vorrai darmi.
    Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (13 Giugno 2019 20:09)

      Emilia, non drammatizziamo. Non hai nessun problema. Semplicemente hai posto delle aspettative esagerate su una sola persona, probabilmente mal scelta. Capita a molti, in molti campi. La questione è che è tutto ingrandito, per te, dal fatto che ti senti un po' troppo sfortunata. Ridimensiona il tutto e, davvero, fai qualunque cosa per imparare ad avere una vita gratificante per conto tuo. Il resto, davvero, verrà da sé.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 3 anni fa (13 Giugno 2019 20:16)

      Ok... Grazie per la tua vicinanza Ilaria, davvero.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (9 Gennaio 2020 8:22)

      Ciao Ilaria, Grazie dei consigli. Purtroppo sono davvero sfortunata! Ho incontrato questa persona ad agosto...all inizio ero distaccata e mi fidavo poco, venivo da una storia appena conclusa. Questo uomo ha iniziato a starmi dietro, scrivermi un giorno si e uno no, chiedermi di uscire... Ci siamo frequentati per 4 mesi , anche se in questi 4 mesi ci siamo visti tipo 7 volte, perché mettevo al centro me stessa. Lui era corretto e non ci provava e io stavo sulle mie. Come è finita? Che appena mi sono lasciata andare ( già dal primo bacio) lui ha continuato a mandarmi solo un messaggino al giorno e per due settimane non mi ha chiesto più di uscire. Io non è per bisognosita' ma dopo che mi stai dietro mesi e ci baciamo , mi aspetto un comportamento diverso. Già li mi sono girate le scatole, ma è comunque successo che abbiamo fatto sesso la volta dopo.( dopo 4 mesi!) Lui dice che non è pronto a buttarsi in una relazione e che vuole far le cose senza fretta. Non mi pare che abbiamo corso cavolo! Ovviamente ho detto che a tali condizioni io posso offrire solo la mia amicizia. Da notare che " prima" del bacio lui organizzava aperitivi romantici e faceva battutine. Il bacio gli è piaciuto ma lo spaventano le mie aspettative, dice. Le mie aspettative erano di approfondire la conoscenza, di vedersi e sentirsi un po' di più. Non certo di sposarlo! :-0 Niente...è sparito . Io non ho parole davvero! Sono amareggiata e delusa! Passerà e io passo oltre per forza! Grazie dei tuoi articoli e consigli...prof volta faccio aspettare 8 mesi 🤣 Cmq dal fatto che non abbia mai voluto parlare con me al tel dovevo capire molte cose ( mandava solo messaggi brevi) . Si impara sempre! Fede
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (9 Gennaio 2020 14:54)

      Ciao @Fede, infatti dobbiamo imparare ad interpretare i segnali, ed il non voler mai parlare al tel è senza dubbio rivelatore di magagne. Il punto non è far aspettare. Potresti farlo aspettare un anno prima di fare sesso, se è solo a quello che mira aspetterà. Per poi sparire.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Simona

      Simona 2 anni fa (9 Gennaio 2020 15:38)

      Ciao Fede, si i segnali c'erano. Anche a me è capitato di non volerli vedere, comunque ti assicuro che si impara ad essere più accorte dopo certe batoste. Ma tornando alla tua esperienza 4 mesi in cui vi siete visti solo 7 volte sono un segnale incontrovertibile del fatto che lui non fosse ( molto ) interessato, così come la totale assenza di telefonate ( che sia chiaro da sole non significano nulla, ci sono uomini che ti chiamano e messaggiano con te per mesi e una volta che ottengono una serata intima spariscono o iniziano a spaventarsi per le nostre presunte aspettative, non vi viene voglia di fare una pernacchia a questi uomini così "delicati e paurosi"? ). Ti sono vicina, recentemente ho provato anche io amarezza e delusione, ma se ne esce e ciò che conta è fare tesoro di queste esperienze e aprire le antenne. Un abbraccio.
      Rispondi a Simona Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (9 Gennaio 2020 16:53)

      Ma sai che ci siamo visti poco perché io avevo i cavoli miei? Mi chiedeva di uscire e io gli davo appuntamenti dopo2/3 settimane. Già lì gli dicevo" perché dovrei spostare i miei impegni per uno che manco mi telefona?" E lui" Eh ma io sono impedito col telefono, mi ci vuole tempo! " Ho abbassato la guardia in un momento di fragilità mia... Mai più! Piuttosto mi faccio suora ma se uno d ora in poi non si comporta alla perfezione da me non avrà più nulla! Anche perché con gli anni sono diventata molto più sensibile...da ragazza me ne fregava pure io, ero meno" in contatto" con me stessa. Ora mi concentro su di me che sto molto meglio! Un abbraccio a tutte e grazie! ♡
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 2 anni fa (9 Gennaio 2020 19:34)

      Ciao Fede, Ho letto tutti i commenti e comprendo le tue esigenze di donna. Da uomo mi pongo sempre delle domande. Una di queste è : come è possibile che in uomo non scatti la molla sessuale ? Che tipo di uomo è uno impedito a usare il telefono ? Quella più importante: che c'è di cosi eccitante nel messaggiare ? Poi sono d'accordo con Ilaria che poche uscite in 4 mesi possano essere adeguate. Ragazze se un uomo ha problemi a fare una telefonata c'è da farsi tante domande.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 2 anni fa (9 Gennaio 2020 16:03)

      Ciao Fede, E un classico comportamento di chi voleva solo una cosa. Non mi sembra che abbiate corso anzi direi che in 4 mesi si ha già l'idea di cosa si cerca. E lui cercava solo quello.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (9 Gennaio 2020 16:57)

      Beh diciamo che quando ho capito che le cose non avrebbero avuto un'evoluzione gli sono saltata addosso io ...lui sarebbe pure andato avanti a scrivere messaggini senza sostanza e vedermi senza fare niente...un incubo! Cioè io pure con un amico parlo al telefono! Va beh dai, almeno ho passato una bella nottata 😅 Io la mia amicizia gliela ho offerta, se non se ne fa nulla cavoli suoi! D ora in poi se non chiamano: ciaoneeee!
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 2 anni fa (9 Gennaio 2020 17:37)

      La frase “quando ho capito che le cose non avrebbero avuto un'evoluzione gli sono saltata addosso io” è alquanto bizzarra. Praticamente, invece di andarci a letto direttamente, hai perso 4 mesi per vedere se può avere una evoluzione la relazione fra uno che non telefona e una che non accetta gli inviti e centellina gli incontri? È collegato a un progetto di ricerca socio-antropologico? :D
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (9 Gennaio 2020 18:26)

      Ho spiegato come sono andate le cose rispondendo a Ilaria. Non ho buttato via 4 mesi...non è stato brutto il tempo trascorso insieme. Boh diciamo che dopo essermi resa conto che comunque lo avrei mandato a quel paese, ho voluto almeno passare una bella nottata! Sai dopo mesi di astinenza, purtroppo ho ceduto! Si, ho perso la soddisfazione di congedarlo senza concedergli nulla...e qualche giorno ci sono stata male. Ora sto bene.... In ogni caso io non riesco a far sesso la prima sera...anche per una "botta e via" ho bisogno di un minimo di confidenza. È andata così...amen! 🙏
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 2 anni fa (9 Gennaio 2020 19:42)

      Non è l’essere andati a letto, lo strano, quanto l’averci girarci attorno senza grande interesse reciproco per così tanto tempo. Ora, è vero che non bisogna farsi prendere dall’entusiasmo, ma personalmente se non sento un po’ di ormone in circolo non cincischio per quattro mesi. Non era per fare del moralismo.
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (10 Gennaio 2020 16:48)

      Ero dubbiosa ma un po' mi piaceva...se no non ci sarei neanche uscita...:-)
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (9 Gennaio 2020 22:43)

      Ciao Ilaria, la storia di Fede mi ha fatto riflettere sull'annosa questione del sesso. Ma non del sesso in generale, diciamo del sesso e le "brave ragazze". Con brave ragazze intendo non le suore laiche, ovviamente, ma quelle donne che, pur amando il sesso e il piacere che ne deriva, danno un valore all'atto in sé e quindi si concedono solo quando sono attratte davvero da qualcuno e pensano di essere ricambiate. Quando però l'intenzione non è quella di una botta e via iniziano i problemi. Ho elaborato uno schema pratico di possibili comportamenti femminili e conseguenti reazioni maschili. Dunque dunque... Situazione a): ti piace uno e a lui piaci te, uscite insieme e dopo una serie di appuntamenti lo fate, lui sembra davvero volerti frequentare, poi un giorno magicamente sparisce (ergo, tu capisci che cercava solo sesso e una volta ottenuto si è annoiato in fretta e ha deciso di chiudere). Situazione b): ti piace uno e a lui piaci te, uscite insieme e, memore della fregatura ciclopica dell'altra volta, col piffero che ci vai subito a letto, vi frequentate per un po' senza andare oltre il bacio, i segnali di interesse che lui ti dà sono altalenanti, quindi tu non ti fidi e non ti lasci andare, nel frattempo non lo fai da otto mesi e hai una voglia matta ma ti trattieni, poi lui un giorno magicamente sparisce (ergo, capisci che non aveva sto grande interesse per te, che è andato a cercarsi una facile che non richiede sforzi, che magari è meglio così, almeno la tua dignità è salva, che alla fine mah). Situazione c): ti piace uno e a lui piaci te, uscite insieme e, memore della fregaturina dell'altra volta, che comunque ti ha fatto perdere 4 mesi dietro a un babbeo, te la tieni ben stretta e cerchi di captare tutti i segnali, intanto non lo fai da un anno e non ne puoi più ma resisti, i segnali sono buoni, lui sembra davvero interessato, uscite, chiacchierate, ti telefona, ti fa ridere, ti fa conoscere la mamma e la zia e tu gli fai conoscere il cugino Alfonzino, tu dopo tre mesi sei pure innamorata e alla fine cedi, fate l'amore ed è bellissimo e... e poi un giorno lui magicamente sparisce (ergo, tu capisci che magari quello è stato un love bombing, che non c'era niente di reale, che ha recitato alla grande e una volta ottenuto quello che voleva si è squagliato, piangi e ti disperi perché stavolta ci avevi creduto e vai in analisi, ti rode soprattutto per avergli presentato Alfonzino (a quel cornuto!) e ci metti altri tre mesi per tornare a dormire senza valeriana (poi ti riprendi, eh). Situazione d): ti piace uno e a lui piaci te, non sai che accidentimannaggialaputtana fare (scusate il francesismo), nel frattempo non lo fai da un anno e mezzo e sei repressa, lui sembra interessato ma boh vatti a fidare, dice che è separato ma a dirlo so boni tutti e così via bla bla bla... Allora, spero di avervi strappato un sorriso, cmq la domanda per Ilaria è: ha senso tutto questo? Che si deve fare? C'è uno schema da seguire o dobbiamo solo sperare di incrociare prima o poi qualcuno di decente e che però ci attragga? Perché qui pullula di personaggi da operetta. Ed è quasi comico se non fosse tragico :-)
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (9 Gennaio 2020 23:04)

      Vic, sul serio, in genere (ho detto "in genere") gli uomini che cosa fanno? Volano di fiore in fiore, si portano a letto le donne per fare sesso, se ne fregano del batticuore, del sentimento e di tutto il resto e poi le mollano perché loro (le donne) non si accozzino. Perché è questa la storia: vogliono fare sesso, ma non vogliono seccature, attaccamenti, impegni, paturnie. Se il desiderio è quello di avere una relazione di tipo sessuale, si cerca un uomo che piace e ce lo si porta a letto senza mettersi in pericolo (non fare caxxate), proteggendo la propria salute e usando anticoncezionali che funzionino, in modo responsabile verso di sé. Che cosa impedisce di fare tutto ciò? Sono seria. Dammi la risposta.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (9 Gennaio 2020 23:13)

      Ilaria, il punto è cosa fare quando il desiderio non è di avere una relazione sessuale, ma si cerca una relazione bella e duratura. E' questa la mia domanda.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (10 Gennaio 2020 8:20)

      Scusa, sai, nel tuo commento ho letto talmente tante volte espressioni che facevano pensare al desiderio sessuale, a non avere rapporti da tanto tempo, all’essere addirittura ‘repressa’, che sono andata in confusione. Per il resto, qualche mio articolo lo hai letto? Perché mi capita sovente di discutere di come avere una storia bella e duratura, sia negli articoli, sia nei commenti...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (10 Gennaio 2020 10:35)

      Buongiorno Ilaria, sì, ammetto di essere una donna che pensa molto al sesso e mi ha colpito il commento di Fede perché ha (coraggiosamente, direi) ammesso di non poter stare a lungo senza farlo. Ci sono donne che riescono a stare anni senza e non ne sentono neanche il bisogno, altre che ci pensano eccome invece, ma non lo fanno perché non vogliono buttarsi via con un babbeo qualsiasi. Io ho provato a fare sesso fine a sé stesso una sola volta in vita mia, in un periodo che dire di melma era dir poco. E me ne sono pentita. Non mi pento mai quando decido di andare a letto con qualcuno, e quella volta invece mi sono pentita, perché è stato squallido e meccanico. Il sesso fine a sé stesso non fa per me, se non c'è coinvolgimento emotivo, fisico e mentale io non riesco a lasciarmi andare, e quindi neanche a godere. Ora, il problema è quello che ho descritto nel commento precedente, cioè che non sai come comportarti con il sesso quando inizi una frequentazione. Se lo fai subito o quasi, rischi che lui incassi e sparisca. Ma anche se aspetti, di per sé il farlo attendere non è garanzia che lui poi si innamori, anzi, come leggiamo spesso qui, questi omuncoli spariscono lo stesso. Quindi, la soluzione più saggia sarebbe non concedersi finché non siamo sicure di un reale interesse, finché non vediamo segnali incontrovertibili da parte di lui, finché, nonostante l'assenza di intimità, la storia evolve, la confidenza si fa maggiore, si fanno cose, si sta bene insieme. Così facendo però si rischia di interrompere sul nascere tante frequentazioni inutili e di stare senza fare sesso per anni. I tuoi articoli li sto leggendo e li trovo utili e interessanti, però la presenza di una miriade di ometti senza spina dorsale non aiuta.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 anni fa (10 Gennaio 2020 15:32)

      Ciao Vic, se prevale l'esigenza di fare solo del sesso con qualcuno, il problema che il tipo possa sparire non si pone nemmeno. A me diversi anni fa è capitato di fare del sesso con uno che non consideravo come un potenziale partner (lo conoscevo da poco e non ero molto attratta da lui fisicamente ma avevo voglia di una s*****a - eh già, anche a noi donne capita ogni tanto il desiderio di soddisfare qualche "voglia", che volete farci), la frequentazione durò un brevissimo periodo, in pratica il tempo di discutere per una baggianata alcuni giorni dopo e non ci siamo più sentiti né visti. È stato piuttosto semplice dimenticarlo. Io credo che sia possibile non farsi coinvolgere emotivamente, tutto dipende da quanto si è coinvolti prima di farci la famosa s*****a. P.S. Sono un po' volgare oggi? :D :D
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (10 Gennaio 2020 16:52)

      Grande Emilia, mi piace questo tuo lato trasgressivo :) Sono d'accordo con te, solo che per me il non essere coinvolta a livello fisico e mentale fa sì che il sesso sia scadente e meccanico, in sostanza squallido, per questo lo evito.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 anni fa (10 Gennaio 2020 17:17)

      @Vic, mi stupisco anch'io della mia trasgrescion! 😂😅 Comunque capisco cosa intendi... Infatti molto dipende dall'approccio che si ha, e se tu hai già sperimentato questa cosa in maniera negativa, evidentemente non riesci a "godertela" (parola quantomai azzeccata 😂), dunque meglio evitare.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (10 Gennaio 2020 18:01)

      Exactly, Emilia ;)
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 2 anni fa (10 Gennaio 2020 19:03)

      Ciao Vic e Emilia, mi piace questo scambio franco! Tendenzialmente anche io tendo a limitare molto le occasioni del sesso 'purché sia' perché ho scoperto che non ne traggo grande beneficio, nemmeno puramente a livello fisico. Mi è capitato però di avere rapporti saltuari, in periodo difficile per me (era la prima volta che studiavo all'estero da sola e mi era presa una gran ansia, in sostanza), e devo dire che mi hanno insegnato tanto su di me e su ciò che mi piaceva o meno. Li per lì sono stata e mi sono comportata in modo bisognosissimo con questo tipo, che infatti davvero non cercava che sesso. Nel lungo periodo però quei pochi mesi mi hanno davvero fatto fare esperienza, scoprendo alcune inclinazioni o bisogni di cui non sapevo nulla ;)
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 anni fa (10 Gennaio 2020 22:02)

      Ciao Silvia, grazie! ;) Dalle esperienze si deve trarre sempre il meglio, anche da quelle brutte!
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 2 anni fa (11 Gennaio 2020 1:12)

      Wow! Tipo gruppo di autocoscienza! Ai miei tempi ancora si facevano, grazie alle le ragazze “grandi” (4-5 anni più di me). Erano spazi di condivisione libera: ognuna parlava di sé, senza repliche, domande e risposte.
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 2 anni fa (11 Gennaio 2020 16:05)

      Esatto, AnnaV, proprio con quella libertà di parlarne ed eventualmente di scambiarsi idee. Mi è capitato e capita di avere una certa intimità con alcune amiche, tale da poter fare questo tipo di discorsi in serenità e con quell' 'abbraccio', diciamo, che ci vuole.
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (10 Gennaio 2020 15:39)

      Vic, sono d'accordo con te. Fede è stata sicuramente coraggiosa ad ammettere un proprio bisogno, per altro sano e legittimo, se considerato a prescindere. Non saprei dire in altri paesi, ma in Italia, da parte di moltissime donne c'è ancora molto pudore (o, nel peggiore dei casi) molta ipocrisia riguardo il tema. Io qui affronto il tema sesso molto meno di quanto vorrei (e se un minimo mi conosci sai che non sono né oscena, né scabrosa né negli argomenti, né nei toni) perché ogni volta che lo faccio, devo battere in ritirata perché ricevo lamentele, insulti e segnali di non gradimento. Per quanto riguarda il rapporto "pratico" delle donne con il sesso, oltre alle osservazioni che hai fatto tu, tipo quella dei lunghi periodi di astinenza (è vero, sono dati piuttosto noti), che peraltro hanno un loro perché e una loro utilità, e quello di astenersi per non stare con un babbeo, posso aggiungere che ci sono legioni di donne in relazioni apparentemente "serene" che hanno una vita sessuale di melma o pure essendo in coppia non hanno idea di che cosa sia godere della sensualità. Ci sono anche moltissime che accettano di fare sesso con un uomo perché non sanno dire di no, temono di passare per "antiquate" o che lui se la prende. Vedi come stiamo messe? Ti garantisco che non si tratta di pochi casi isolati. Intanto non usare il termine "concedersi", che è ancora un termine che crea un discrimine e un disequilibrio che non sono utili. Il modo migliore di decidere se e quando avere intimità con un uomo è quando si è sicure di volerlo per se stesse e di essere anche sicure di non avere rimorsi o recriminazioni. Oltre ad essere protette.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Fabio

      Fabio 2 anni fa (10 Gennaio 2020 16:34)

      Ilaria, Posso confermare l'esistenza di coppie apparentemente felici, in cui non si fà più sesso da anni, coppie in crisi da anni e in cui l'atto sessuale è stato meccanico, privo di sentimento, sempre con atteggiamenti di dovere, difesa e diffidenza. Penso che amare l'altr* comporti un insieme di sentimenti che poi sfocia nell'atto sessuale come atto estremo di piacere, se manca il sentimento, l'amore, finito l'atto ti ritrovi un pò deluso e sol* con un pò di endorfine nel sangue ma che a breve finiranno.
      Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (10 Gennaio 2020 16:42)

      Ilaria, sottoscrivo tutto quello che hai detto, grazie. Pensa che ho usato "concedersi" perché una volta che ho scritto più terra terra "darla" mi è stato risposto che era un termine inopportuno. Credo anch'io che siamo ancora arretrate sul tema sesso, gran parte delle donne, o per ipocrisia o per vergogna o per paura o per religiosità ed educazione bigotta ricevuta, non ammette di volerlo fare spesso e in tutte le posizioni (va bene, non mi allargo più di così, giuro). Molte donne hanno paura, lo fanno e si pentono, lo fanno per far contento lui, lo fanno senza preliminari, non chiedono... Io dico solo che quanto mi piacerebbe che tu scrivessi anche di sesso, ma quanto! Perché lo sai fare, sai consigliare e non sei mai volgare. Quindi io voto pro rubrica sesso e chi non vuol leggere passi oltre :)
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 2 anni fa (10 Gennaio 2020 18:48)

      Lavorando in un ambiente internazionale, mi e' venuto all'occhio che in altri paesi europei, ad esempio la Svezia, il rapporto uomo - donna e' decisamente diverso da quello che solitamente si percepisce in Italia. Le donne sono mentalmente piu' preparate ad avere esigenze relazionali o sessuali proprie, e quindi a crearsi le opportunita' giuste per soddisfarle, anche negli approcci. Sono molte le donne che approcciano gli uomini, ad esempio, diversamente da cio' che accade in Italia. E, se lo fanno, nella maggior parte dei casi non si tratta di un atteggiamento bisognoso o disperato. Oltre ad avere ben chiaro cio' che si vuole da un rapporto, che sia una one-night-stand o una relazione di piu' lungo termine, mi sono resa conto non molto tempo fa di quanto sia importante conoscere il proprio corpo e cio' che ci da' piacere. Soprattutto sapendoci dare piacere anche da sole. Per me questa e' stata una presa di coscienza notevole, quando prima mi sentivo piuttosto 'ingabbiata' nel pensiero secondo il quale il sesso era qualcosa solamente 'di coppia'. Cioe' da fare a due. In realta', questa presa di coscienza mi ha reso molto piu' consapevole di cio' che sento e mi piace, anche grazie agli ottimi e diretti articoli su questo blog! Mi hanno davvero aiutata a vedere il sesso da una prospettiva diversa, e soprattutto hanno attenuato molto il timore di non fare sesso, in senso tradizionale, per svariato tempo.
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (11 Gennaio 2020 10:41)

      Ciao Silvia, guarda non potrei essere più d'accordo. Io non lo so, per secoli la donna ha dovuto subire, relegata al ruolo di incubatrice, considerata alla stregua di una mucca, mentre gli uomini godevano tra di loro o con giovanissimi ragazzini o con le amanti nei bordelli. Adesso che finalmente siamo libere dal giogo della morale maschilista, la maggior parte ancora crede alle menate sulla masturbazione che è peccato, il sesso orale che schifo (questa poi...), certe posizioni eh ma poi che penserà di me. Così tante si accontentano di tre minuti da missionario senza preliminari. Ma come se fa... Mi sono sentita dire "Eh, ma sto sesso è sopravvalutato, sono gli uomini che ci pensano sempre (le donne invece fischiano, vero?), non capisco ste grandi prestazioni che millantate che io boh non le ho provate mai". Ma insomma, è chiaro che non con chiunque è così. Per questo bisogna farlo con chi ci attrae, con una persona con cui c'è una forte chimica. In quel caso sì che il sesso può diventare memorabile. E gratificante per la donna, che prova piacere sia nel dare piacere che nel riceverlo. Insomma, datevi questa chance, donne. Io penso che con la persona con cui c'è la giusta sintonia si possa fare tutto, viversi la sessualità in toto. Così si impara tantissimo di sé e ci si sente femmine e donne appagate.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 2 anni fa (11 Gennaio 2020 16:11)

      Cara Vic, molta delle cultura distorta sul sesso e la sessualità di cui parli è davvero ben radicata nella società italiana attuale. Sicuramente anche per via di una mancata o molto scarsa educazione sul tema, sia scolastica che in famiglia. Insomma, ci si tramanda questi pensieri svalutanti di generazione in generazione. Persone come Ilaria e gli/le utenti di questo blog, ad esempio, stanno già facendo una piccola grande parte nel modificare queste convinzioni, partendo proprio da ciascun* di noi. Poi, quanto per esempio mi trovo dentro ad una situazione di 'regresso', diciamo, non è sempre facile capire, in primis, e poi tirarsene bellamente fuori. Ma sapere che ci sono persone con cui poter scambiare queste idee è già un grande successo.
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Atolla

      Atolla 2 anni fa (11 Gennaio 2020 16:44)

      Vic, non siamo affatto libere dal giogo della morale maschilista. In Italia no di certo, o devo ricordare che nei processi per violenza carnale, la vita privata della vittima viene scandagliata e se solo risulta che, non so, era iscritta a Tinder, era ubriaca, aveva chiesto un passaggio, aveva la minigonna, "se l'è cercata". Non solo ma tutto questo schifo è considerato normale e "legittimo", diciamo.
      Rispondi a Atolla Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (11 Gennaio 2020 22:26)

      @Silvia @Atolla Sono con voi ragazze che siamo ancora in alto mare per quanto riguarda la mentalità retrograda maschilista. Ma appunto per questo almeno noi donne dobbiamo pian piano tirarcene fuori. Qui c'è gente che vorrebbe rimettere il reato di aborto, ci rendiamo conto… Roba che addirittura in Irlanda si sono svegliate. In Irlanda!! Un paese con una morale cattolica così radicata fino a poco tempo fa, che a confronto in Vaticano giocano a tressette. Basta farsi condizionare. Cosa te ne frega se Peppino da Taurano, 37enne di professione collaudatore di seggioloni da bar, ti ha detto che secondo lui la donna che a letto chiede il sesso orale è una zo...ola? Ma andasse a f...o Peppino e la sua ignoranza con tutto il seggiolone. Tu salvati. Parti, emigra. Silvia, tu te ne sei andata in Belgio, ho letto. Brava. Se non potete permettervi l'estero andate in una grande città, venite a Roma, andate a Firenze, a Bologna, a Padova, a Torino. Dobbiamo salvarci. @Laura Secondo me quel tipo aveva il disturbo narcisistico. La volontà di coltivare un "amore platonico", senza sesso, che serve a pompare l'ego di questi poveracci insulsi, è un indizio.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 2 anni fa (10 Gennaio 2020 19:53)

      Sono d'accordo anch'io che esprimere liberamente il desiderio sessuale sia un argomento spinoso per molte donne. Per quanto mi riguarda la mia visione attuale è che un attrazione ci deve essere. Qualcosa la devo sentire, non è che tutte quelle che mi passano sotto gli occhi le vedo per fare sesso. Mi serve visualizzare fare sesso con una determinata persona. E quel qualcosa che scatta e la fantasia galoppa. E non avviene con tutte.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 2 anni fa (10 Gennaio 2020 11:04)

      E centinaia di volte abbiamo anche parlato del fatto che “non darla” non serve a fare innamorare l’altro, o a trasformare uno stronzo nel fidanzato dei sogni. Se uno cerca solo quello, prima “gliela dai”, prima te lo levi di torno, perdendo meno tempo. E questo, volendo, risolve il problema dell’astinenza. Per il resto, il blog si occupa appunto di come trovare la persona giusta, ma soprattutto di come diventare la persona giusta per la persona giusta. Gli unici schemi che possiamo cambiare sono i nostri. E si, non resta che uscire, frequentare e conoscere.
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (10 Gennaio 2020 15:08)

      Attenzione che "buttarsi via", dopo fa rimanere tanto male...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 2 anni fa (10 Gennaio 2020 15:57)

      Lo dicevo per paradosso. Chiaro che con uno stronzo ambiguo è meglio evitare anche la singola notte.
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Riccardo

      Riccardo 2 anni fa (10 Gennaio 2020 8:17)

      Mi spiace dirtelo, Ilaria, ma stavolta ti sbagli davvero. Pare il tipico ragionamento binario di certi uomini che quando non hanno successo con le donne (probabilmente perché neanche ci provano), vedono in loro delle bieche megere travestite da tenere ninfette interessate solo ai soldi. Trovo che sia un peccato che proprio tu, l'autrice di questo sito, abbia questa visione erronea del sesso maschile.
      Rispondi a Riccardo Commenta l’articolo

    • Avatar di Fabio

      Fabio 2 anni fa (10 Gennaio 2020 10:53)

      Scusami, Riccardo, ma non riesco a capire dove sia il ragionamento binario, mi pare si sia sempre scritto: generalmente, di solito e via di seguito, senza mai estremizzare, ma forse mi sono perso qualcosa?
      Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 2 anni fa (10 Gennaio 2020 15:30)

      E poi, "vogliono fare sesso, ma non vogliono seccature, attaccamenti, impegni, paturnie" non è mica un giudizio negativo in assoluto. Quello che Ilaria sta dicendo nel commento a cui credo Riccardo si riferisca - e se non interpreto male - è che raramente gli uomini vanno a vanvera. Quando fanno sul serio, fanno sul serio. Se cercano solo sesso (e non c'è niente di male) non vogliono impegni o paturnie. Classica "one night stand" che nasce per essere e restare "one night". Devo dire che nei primi tempi dopo la separazione, io ho imparato molto da questo atteggiamento ... che sarebbe sano, se non venissero usate bugie e inganni per sedurre, quando quello che si cerca è semplicemente il sesso. Ma questo è un altro discorso. Non vorrei che passasse l'idea che tutti gli uomini cercano solo il sesso, ma se usi bene la p***nza magica possono essere trasformati tutti in principi azzurri. Non credo proprio che questa sia la filosofia del blog.
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (10 Gennaio 2020 15:56)

      AnnaV, ammiro la tua voglia e la tua dedizione a voler puntualizzare proprio con tutti-tutti-tutti. Sul serio. Però occhio che il tempo e le energie sono i tuoi ;)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 2 anni fa (10 Gennaio 2020 16:23)

      Hai presente la serie The Office? Quei periodi al lavoro un po' così ... :D :D :D Non metto le cuffie per decenza
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (10 Gennaio 2020 10:17)

      Vic, non so che dire... La situazione è questa infatti. Mi piace il sesso ma per me il sesso passa inevitabilmente da un cuore un po' aperto... Ho provato a fare "solo sesso" e nulla, ero praticamente anestetizzata. Solitamente cerco di evitare ma anche quando mi è capitato di avere rapporti occasionali, ho avuto il magone per qualche giorno perché comunque io so fare solo l amore. Che sfigata che sono! 🤣 Invidio davvero chi non ha di questi problemi. Niente...io selezionero ' ancora di più ma metto in conto che nel momento in cui mi rimetterò in gioco, un margine di rischio c è sempre. Non sono mai morta e non morirò per l immaturo di turno. Pace e amen 🤷‍♀️ Certo che quest'ultimo fra cene, aperitivi, serate romantiche si è sbattuto parecchio per portarmi a letto! 🤣 Almeno una piccola soddisfazione!
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (9 Gennaio 2020 18:31)

      No forse non è chiaro che ero io a centellinare gli inviti perché inizialmente non ero particolarmente attratta. Niente raga, è andata cosi. 🤷‍♀️ L importante è guardare avanti....
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di emanuele

      emanuele 2 anni fa (9 Gennaio 2020 17:59)

      Comprendo cosa dici. Che si sia spaventato della tua intraprendenza ?
      Rispondi a emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 2 anni fa (9 Gennaio 2020 17:06)

      Ciao Fede, capisco la tua delusione, soprattutto per il fatto di essere stata presa per i fondelli da quest'omuncolo che faceva solo il furbone e voleva approfittarsi delle tue attenzioni. Purtroppo succede, e sicuramente passera' come hai gia' detto bene tu. Quello che ci insegnano queste situazioni e' proprio di fare attenzione alle virgole, ai dettagli e ai comportamenti che ci puzzano di sola lessa. Rimanere presenti a noi stesse, anche e soprattutto nei momenti in cui vorremmo vedere (o speriamo di vedere) altro. Un abbraccio.
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (9 Gennaio 2020 18:19)

      Grazie , sei carina! 💪 Assolutamente si, da oggi in poi affinero ' ancora di più le antennine! E pensare che ho passato periodi lunghi da sola, senza frequentare nessuno e in cui sono stata molto bene! Cavolo però un momento di fragilità mia e il sentirmi un po' sola e ho fatto la cavolata! 😣 Va beh inutile piangere sul latte versato! Un abbraccio e grazie! In bocca al lupo anche a te!
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

    • Avatar di Rexely

      Rexely 2 anni fa (10 Gennaio 2020 14:46)

      Ma scusa Fede, dici che la tua intenzione era quella di approfondire la conoscenza, vedersi e sentirsi un po' di più e poi lo vai a baciare!?!?!? Quando lui prima ti cercava (perché magari ti voleva conoscere?) tu ti facevi i cavoli tuoi ma ora che tu l'hai baciato stai male perché lui (giustamente) non vuole correre. Sinceramente, mi sembra che il comportamento scorretto l'abbia avuto TU nei suoi confronti.
      Rispondi a Rexely Commenta l’articolo

    • Avatar di Fede

      Fede 2 anni fa (10 Gennaio 2020 16:58)

      Guarda è difficile da spiegare e vi assicuro che io sono partita molto in apertura e disponibile... Ho voluto vedere come si comportava prima di "correre". Certo che se io sono stra carica di lavoro e stanca morta non vado a perdere ore di sonno per un uomo che non chiama mai e non riesce neanche a fare una conversazione decente su WhatsApp. Lui mi ha detto che gli sarebbe piaciuto approfondire...ok, mi sono detta, magari non è un gran telefonatore ma diamogliela una possibilità a quest'uomo... Si era pure rammaricato che mettevo troppi "paletti" . E certo che metto i paletti, è pieno di morti di f.... Bene il suo obiettivo era solo farmi spostare i paletti per orgoglio maschile...una volta spostati non ha minimamente colto l l'occasione di conoscerci meglio e di vederci di più...anzi...ha iniziato a farneticare di non avere fretta di " impegolarsi" in relazioni ecc...ma che voleva fare le cose con calma. Bene, gli dico io...allora riavvolgiamo il nastro e conosciamoci con calma...ma a queste condizioni io posso riprendere col rapporto platonico, non me la sento di avere contatti intimi ...lui dice che va benissimo e sparisce! 🤣 Io non sono stata assolutamente scorretta, sono partita piano con la possibilità di dare fiducia e di avvicinarci...direi che se l è giocata proprio male!
      Rispondi a Fede Commenta l’articolo

  7. Avatar di Cinzia

    Cinzia 2 anni fa (16 Giugno 2020 0:39)

    Devo fare un incontro mai visto mi vuole portare subito a letto e giusto.ioho paura.incontro al bar e dopo piano si conosce la persona
    Rispondi a Cinzia Commenta l’articolo

  8. Avatar di Ilaria

    Ilaria 2 anni fa (25 Giugno 2020 4:09)

    Ciao Ilaria, Sono una tua omonima, ho 28 anni, sono vergine e finalmente ho incontrato un ragazzo con cui vorrei farlo per la prima volta! Ho avuto diverse relazioni, ma non era mai scattata la scintilla e ho sempre rimandato questo momento...fino ad oggi. Anzi, fino ad un mese fa, quando ho incontrato questo ragazzo. Non appena l'ho baciato ho subito avuto il desiderio di andare oltre. Ovviamente lui sa che sono vergine, gliel'ho detto immediatamente. Abbiamo già dormito insieme, ci siamo esplorati, c'è una grossa chimica e sento che il momento si sta avvicinando. Lui è molto comprensivo, con dolcezza mi sta guidando in questa avventura senza fare pressioni. Il problema è che al momento mi trovo all'estero per lavoro e anche lui (siamo entrambi italiani, ma abitiamo in due città distanti, io in provincia di Trieste lui a Vercelli) e tra meno di un mese torneremo entrambi in Italia. Cosa devo fare? Ho paura di fare sesso perché ho paura dei sentimenti che potrei provare per lui dopo (non so quanto questa "relazione" potrebbe durare, lui è uscito da una relazione importante da circa un anno e io mi sono appena ripresa dal tradimento del mio ultimo ragazzo, che mi ha appunto tradita perché non mi sentivo di fare l'amore con lui) ma allo stesso tempo sento che lo voglio con tutta me stessa. Grazie a chi mi risponderà
    Rispondi a Ilaria Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (25 Giugno 2020 8:32)

      "Con dolcezza mi sta guidando in questa avventura" e tu che cosa sei? Una Jeep? Lui un autista? Scusa ma la premessa che un uomo ti guidi alla scoperta del sesso è un premessa che non fa granché di buono. Ti metti già tu da sola in una posizione di subordinazione e metti lui, per non si sa quale ragione, in una posizione di supremazia. Poi, che senso ha, a 28 anni dormire insieme senza avere rapporti? Mi sembra tutto strano, soprattutto la tua sopravvalutazione del sesso e di costui.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 anni fa (25 Giugno 2020 9:20)

      "Una Jeep" :D :D :D
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 2 anni fa (25 Giugno 2020 13:58)

      Che belle le tue "vetriolate", Ilaria. Ahhhh. Sono rigenerati come una doccia fresca in piena estate. Non sono ironica, lo penso davvero!
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 anni fa (25 Giugno 2020 14:53)

      Ciao Ilaria, io ti consiglio di affrontare il tutto uscendo dalla modalità "film" e dal modo romanzato che hai di considerare la perdita della verginità. Più che altro per evitare di fare un botto spacca ossa cadendo dalle nuvole. Se vuoi farlo, fallo per te e fai in modo che sia bello per te, senza aspettarti niente da lui. Non lo considerare una "guida", non lo innalzare a maestro. Ti metti in una posizione di soggezione, come ha scritto Ilaria. E, quasi sempre, chi ci si mette non ne esce mai bene.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

  9. Avatar di gloglo

    gloglo 2 mesi fa (1 Dicembre 2021 17:35)

    io non so più che dire sull'argomento. fino a 27 anni l'avrò data 3 volte in tutto ai miei 10 spasimanti collezionati fino ad allora. manco a dirlo, scaricata sempre da tutti per un'altra. a 28 mi sono fidanzata e l'ho fatto aspettare 3 mesi. poi lo facevamo regolarmente solo la domenica perchè era l'unico giorno di casa libera. risultato;: un bel cesto di corna. da 33 a 43 mi sono data alla pazza gioia (certo non con la gente rimediata nei locali, ma sempre con persone che conoscevo bene e con i quali c'era del precedente feeling sino ad allora non messo in pratica); risultato: tutte le mie amiche si sposavano e figliavano, io ero l'anticristo. nell'ultimo anno (tra pandemie e lockdown) ho iniziato a frequentare un'amico che, tra un whatsapp e l'altro, ci ha provato spudoratamente.. gli ho fatto capire che mi piaceva, è venuto per un caffè da me la prima volta, ho resistito dandogli solo qualche bacio e poi alla seconda serata dopo 10 giorni siamo finiti a letto. risultato: va avanti da 9 mesi, è un infame patentato, mi dice che non vuole impegni ma solo sesso quando dice lui (x ora spesso e volentieri). quindi alla tenera età di 45 anni posso tranquillamente dire che o non c'ho capito una cippa io o non esiste una regola.. e come fai fai, sbagli (o fai bene, dipende dai punti di vista). è questione di fortuna, o di amore a prima vista (quindi il sesso diventa secondario), odi opportunismo (tipo il mio collega povero che ha sposato una ricca). fatto sta che a me non è capitato nessuno di questi casi. "quando la dai", non conta veramente.
    Rispondi a gloglo Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 mesi fa (1 Dicembre 2021 18:14)

      Potrebbe anche capitare l'uomo che vuole impegnarsi ma con cui si fa sesso dopo pochi appuntamenti. È capitato a mia sorella. La sua prima volta e dopo qualche anno l'ha pure sposato. Fortuna? Boh... Fatto sta che penso che farsi desiderare sia un buon modo per capire se l'uomo che abbiamo conosciuto è realmente interessato e se potrebbe essere quello giusto. Nessuno ci garantisce che se si va a letto con uno dopo 5, 9 o 12 mesi allora è sicuramente quello giusto, ma perlomeno si ha il tempo di valutare una persona con più calma. La fretta di voler raggiungere un obiettivo spesso non dà buoni risultati. Se i risultati sono sempre gli stessi, probabilmente il metodo non è abbastanza efficace.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 2 mesi fa (1 Dicembre 2021 19:16)

      Io però penso che questo fatto di "valutare" una persona prima di farci sesso sia un po' ingannevole e, infine, una perdita di tempo. Mi spiego: ci vuole tempo per conoscere davvero una persona e i primi tempi solitamente ognuno di noi mostra la parte migliore di sé. Siamo tutti "in vendita" o "in vetrina" e cerchiamo di mostrarci al top. Il punto, secondo me, non è quanto aspettiamo prima di farci sesso, perché, a dirla tutta, questo reprimerci non ci fa bene e crea uno stato di frustrazione e di aspettativa mal riposta. E ci viene da pensare: "Ma come? Ho fatto una vita monacale, con cintura di castità acciaio inox per anni, e tutti mi hanno mollata o cornificata. Peppina l'ha fatto in tutti i luoghi e in tutti i laghi con 300 uomini diversi e adesso è felicemente sposata con prole. Perché?" Secondo me, perché non importa quando e quanto lo fai ma conta la capacità che hai di distaccarti dal risultato, di rimanere forte, autonoma e indipendente, senza aspettative di accasamento. Se fai la preziosa, un uomo che è poco interessato guarderà altrove. Un uomo interessato magari pazienterà, però magari si rivelerà interessato solo al sesso. E tanti sanno pazientare, eccome. Nel frattempo che prendono il tè con te, programmano la serata di sesso con un'altra. Non dico che sia sempre così però capita spesso, purtroppo. E cosa otteniamo dopo esserci private per mesi di una cosa gratificante come il sesso? Di solito, un pugno di mosche. Poi magari funzionerà pure con uno, non dico che non possa capitare, ma intanto avremo passato mesi e mesi o anni con le ragnatele a lamentarci del perché, nonostante i sacrifici e le attese, alle altre capita e a noi no. Tra l'altro, un conto è far aspettare l'uomo perché si è tranquille, indipendenti, desiderose di capire chi si ha davanti e se merita o meno il tuo tempo a letto e fuori, e un altro non concedersi per paura di essere smollate. "Non ci sto subito se no pensa che sono una facile", "voglio che si innamori, quindi il mio piano è farlo aspettare 6 mesi" ecc., sono pensieri che denotano insicurezza, paura dell'abbandono, bisogno di una relazione. E l'uomo se ne accorge, e scappa. Forse dovremmo fare come gli uomini, come i più intelligenti di loro, ovvio: selezionare, vivere la frequentazione e poi vedere come va, se c'è interesse reciproco anche dopo il sesso, se c'è feeling a letto, se ci si piace davvero. Io prima pensavo che "il sesso lega" ed è meglio non andarci a letto subito con uno che ti piace se non vuoi rimanerci sotto. Mi sono però resa conto che ci si può innamorare e "rimanerci sotto" a prescindere dal sesso e anche senza sesso, perché è della personalità dell'altro che ci si innamora. E questo vale sia per gli uomini che per le donne. La bellezza attrae, la personalità fa innamorare. Quindi, se la persona è adatta a te, lo sarà anche se ci vai a letto al terzo appuntamento. O se non ci vai mai. C'è chi cerca persone vergini, quindi... Penso che il riuscire a distaccarsi dal risultato o, peggio, dal "piano" del farlo innamorare non facendoci sesso, sarebbe un grande passo in avanti per l'umanità femminile. Perché, a pensarci bene: ma che razza di piano è?
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Shibumi

      Shibumi 2 mesi fa (2 Dicembre 2021 17:28)

      Vic, concordo con te in tutto ciò che hai scritto, se un uomo vuole solo sesso ti lascerà anche se lo avete fatto dopo mesi. Un uomo o una donna che vogliono aspettare diversi mesi probabilmente hanno problemi con il sesso e ciò fa scappare l'altra persona. E quando qui scrivono donne che dicono che l'uomo che stanno frequentando non vuole fare sesso, tutti gli diciamo di lasciarlo perdere, quindi perché dovrebbe essere diverso per un uomo? Anche ad un uomo diremmo di lasciar perdere una donna se non lo desidera.
      Rispondi a Shibumi Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 mesi fa (3 Dicembre 2021 20:51)

      Io comunque tengo a precisare che non ho affermato che fare sesso dopo mesi garantisca una relazione sana e appagante... Penso che sia importante il sesso, ma allo stesso tempo credo che andare a letto con qualcuno dopo pochi appuntamenti non contribuisca a creare connessione emotiva. È necessario del tempo per entrare in intimità con qualcuno. E forse il sesso "mediocre" (voglio essere positiva) che ho sperimentato dipende anche da questo. Se però si è interessati soltanto al sesso tutti questi ragionamenti non hanno alcun senso.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (3 Dicembre 2021 22:18)

      Io credo che il tema del sesso tra due persone sia molto complicato. Sono piuttosto convinta che moltissimi uomini non siano capaci a fare sesso, a esclusione certo del puro atto meccanico, con molti incapaci anche di fare quello. Dall'altra parte molte donne non hanno idea di che cosa significa il piacere o il massimo del piacere, che per una donna è questione complessa (non complicata, non difficile, ma complessa). In più si sono rapidamente infilati anche in questo ambito film romanzi e storie. Insomma, credo poco che dopo due giorni che si conosce un uomo e ci si va a letto, sia un gran divertimento. Il discorso è molto articolato, in ogni caso.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 mesi fa (3 Dicembre 2021 23:30)

      Ecco, Ilaria, condivido tutto. Inutile dirsi che se vogliamo fare sesso al secondo appuntamento non ce ne dobbiamo privare perché un uomo può non essere innamorato anche dopo mesi. Io penso che sia più facile capire se uno sta giocando o fa sul serio quando si ha il tempo per conoscersi meglio. Perché, per quanto mi riguarda, divento più consapevole del mio valore se non dono il mio corpo a chiunque mi susciti un po' di interesse. Donarsi è un atto d'amore verso l'altro ma deve essere un gesto amorevole anche verso se stessi.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Fabio

      Fabio 1 mese fa (4 Dicembre 2021 16:26)

      Data la mia esperienza sono l'ultimo a poter dire qualcosa, ma comunque voglio esprimere il mio pensiero. Fare sesso con una persona presuppone, a mio modo di vedere, che la si ami, che la si conosca abbastanza bene da capirne le intenzioni, che si sia entrambi disinibiti in intimità con l'altro, solo così, credo per me, ci si lascia andare completamente senza pensare ad altro che al piacere reciproco. Ve lo saprò dire se sbaglio o no! 🙄🙄😐😂😂
      Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 mese fa (4 Dicembre 2021 11:03)

      @Shibumi Vero, un uomo che vuole aspettare diversi mesi spesso ha problemi con il sesso. Una donna, invece, o ha problemi nella sfera sessuale oppure si illude che facendolo aspettare il "nostro" si innamori. Ovviamente, ci sono anche casi in cui si innamorano proprio per questo motivo ma sono eccezioni. Il sesso di per sé, in media, non fa innamorare, ma neanche il non-sesso lo fa. Secondo me l'interesse autentico prescinde dal sesso. Se ti piace davvero una persona desideri farci sesso, desideri farlo CON lei. Se non ti piace abbastanza, desideri andarci a letto perché ti va di sc**are. Ma, sia che l'uomo ottenga di andarci a letto sia che non lo ottenga, nel secondo caso comunque scomparirà.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 1 mese fa (4 Dicembre 2021 19:38)

      @Vic ti assicuro da uomo che quando ti piace una donna, il desiderio è al massimo. Non aspetta mesi. Certo che ciò comporta rispettare la donna, il suo sentire e i suoi tempi. Non mesi però. Se un uomo è disposto ad aspettare svariati mesi a mio avviso più che problemi , manca di passionalità. Di desiderare lei , di sognarla.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di SaraK

      SaraK 2 mesi fa (3 Dicembre 2021 8:59)

      Sono d'accordo. Considerare se stesse come possibili vittime di atteggiamenti usa e getta non aiuta a capire cosa si vuole davvero. Negli anni ho visto tante donne fare il contrario di quello che desideravano, per paura che l'uomo di turno si allontanasse. Fare sesso anche quando non ci sente davvero a proprio agio. Non fare sesso quando se ne ha una voglia sana e matta. Proviamo ad assecondare i nostri bisogni, i nostri desideri. Stando lontane dalla mediocrità per quanto possibile, ché, quando si tratta di sesso sì sesso no, è facilmente percepibile. Inoltre, dovesse capitare di "venire usate" da un mediocre qualunque, dobbiamo evitare di dare significati non nostri all'accaduto. Se lo abbiamo fatto con gioia assecondando noi stesse, assecondiamoci anche nel "giudizio", rimaniamo ancorate ai nostri valori, non a quelli degli altri.
      Rispondi a SaraK Commenta l’articolo

    • Avatar di Shibumi

      Shibumi 2 mesi fa (1 Dicembre 2021 20:41)

      Io conosco uomini che vogliono impegnarsi ma per disperazione, non per reale interesse verso la donna. Un uomo di quasi 40 anni mi aveva detto che, se dovesse incontrare la donna della sua vita, entro massimo un anno si sposa. E certo, così puoi tenere più legata una persona affrettando i tempi. Comunque lui vorrebbe una donna di dieci anni più giovane, ovviamente carina e senza figli perché figli che non sono suoi non ne vuole. Lui, come la maggior parte degli uomini, si considera l'uomo ideale. Sinceramente ha difetti che è meglio che non vi elenco, il peggiore è che non sa scrivere in italiano. Diffidate degli uomini che dicono di volersi impegnare, spesso significa solamente che sono bisognosi. Per me un uomo che dice di volere una fidanzata è il caso umano per eccellenza, è come se stesse dicendo: non mi vuole nessuna, sei la mia ultima spiaggia.
      Rispondi a Shibumi Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 mesi fa (2 Dicembre 2021 19:07)

      Vic, il mio non è un piano. In base all'intervento di gloglo, che si lamentava delle sue storielle di sesso inconcludenti, ho pensato che evidentemente il suo atteggiamento verso gli uomini non è efficace e che quindi sarebbe necessario modificare qualcosa. Ognuno poi fa j suoi ragionamenti... Anche il tuo è un ragionamento che potrebbe sembrare un "piano". Tutte siamo qui per lo stesso obiettivo, in fin dei conti. Sarebbe bello vivere il sesso nel modo in cui l'hai descritto, ma molto spesso la teoria è differente dalla pratica. Anch'io pensavo potesse essere gratificante il sesso e quindi ho pensato che aspettare mi avrebbe fatto rinunciare ad una parte bella di un ipotetico rapporto. Peccato che si sia rivelata una grande delusione in tutte le circostanze che ho vissuto. Sinceramente sarei stata meglio senza. Ovviamente parlo per me... Magari a te è andata meglio. Poi, ribadisco, può capitare che quell'uomo sia "giusto", come nel caso di mia sorella, ma posso assicurarti che lei aveva delle aspettative e non c'era da parte sua quella "capacità di distaccarsi dal risultato". Semplicemente si sono trovati. Ad ogni modo, l'importante è sentirsi a proprio agio nelle situazioni e viverle al meglio. Se fare sesso con uno che conosci da poco non ti crea "problemi", ben venga. Io, dopo le ultime esperienze, proprio non ce la posso fa'...
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 mese fa (4 Dicembre 2021 8:47)

      Sì Emy, io in realtà non mi riferivo a te nello specifico, era una riflessione generale. Ognuno deve giustamente fare ciò che ritiene opportuno per sé. Però secondo me per gloglo, come anche per me, il problema con gli uomini non dipende tanto dall'andarci a letto presto o tardi, infatti ha sperimentato entrambe le "strategie", come ho fatto io in passato, che hanno dato il medesimo risultato. È il carico di aspettative del fare sesso con una persona che ci mette ansia, panico e paura di fallire di nuovo. E le paure poi si manifestano sempre con la sparizione dell'uomo. È vero che nella pratica è difficile lasciarsi andare e vivere il sesso senza paure e senza il carico emotivo che comporta. Però gli uomini ci riescono, anche perché la società da sempre li aiuta in questo. Noi donne dobbiamo fare pratica di leggerezza mentale, dobbiamo allenarci. Poi non dico mica di fare sesso fine a sé stesso, solo di imparare a cambiare il pensiero limitante, secondo me, che l'uomo si innamori se lo facciamo aspettare o che noi possiamo coinvolgerci di meno se non ci andiamo a letto. Perché non è così. Il coinvolgimento è mentale e fisico. Ti coinvolgi facendoci sesso perché sei già coinvolta a livello mentale, ti piace lui/lei, la sua personalità. Se no, uno potrebbe essere pure Rocco Siffredi a letto, ma se non ti attrae per intero come persona non ti innamori. La tua si è rivelata una grande delusione perché era una persona sbagliata, non adatta a te, e hai avuto la sensazione di essere stata usata e nemmeno ti è piaciuto. Capita, anche a me è capitato. Ma se avessi aspettato ad andarci a letto la melmina sarebbe sparita subito. Meglio? Non lo so, sai. Meglio rispetto a cosa? Secondo me non è né meglio né peggio, fa schifo uguale. Un idiota/manipolatore/stronzo lascia comunque una scia bavosa di sensazioni negative quando sparisce, sia che ci vai a letto sia che non ci vai. Meglio perché con il sesso mi sarei coinvolta di più? Lo pensavo anch'io prima, ma adesso penso che il sesso con una persona che ti piace molto sia solo l'affermazione di un coinvolgimento che già c'è. E provi quelle sensazioni lì di innamoramento proprio perché già c'è. Questa è la mia opinione, posso sbagliare, però l'ho maturata con l'esperienza. È vero che tante persone si trovano, però tante altre si accontentano e poi raccontano di essersi "trovate". Non è sicuramente il caso di tua sorella ma di tanti sì. Certamente ci vuole anche fortuna ad azzeccare i momenti giusti nella vita di entrambi.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 mese fa (4 Dicembre 2021 23:12)

      Vic, comunque la questione secondo me è che è sbagliato proprio l'assunto. Io non è che non voglio andare subito a letto con un uomo che mi piace perché così spero che lui si innamori di me... Sono assurdità che io non ho mai espresso. Però se io aspetto un po' prima di farci sesso, mi do il tempo di capire se effettivamente può esserci un sincero interesse da parte sua, tutto qui. E questo si può capire solo frequentandosi per un periodo abbastanza lungo (non parlo di anni). Io mi sono stufata di dire a me stessa "Sì, mi vivo tutto come viene..." per poi pentirmi sempre di quello che faccio perché 1) il sesso faceva c@g@re; 2) mi sento usata e poi scartata. Io voglio prendere le giuste precauzioni, perché sono stanca di star male per qualcuno che merita meno di zero. Questo è il mio pensiero.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 mese fa (5 Dicembre 2021 14:41)

      @Emilia Sì ok, il tuo è un pensiero condivisibile e son d'accordo. Sei stanca di prendere fregature e vuoi "testare" il reale interesse di un uomo non andandoci a letto subito. Ok, va bene. Io però mi riferivo non a te in particolare ma a tutte quelle, me compresa, che pensano/pensavano a far attendere l'uomo come "strategia", pensando che si possa/potesse innamorare. È questo il problema che ha messo in luce gloglo, quello che "come fai, sbagli". Il mio punto di vista è solo mio, ma penso che attendere mesi per andare a letto con qualcuno non sia una grande idea, perché magari ti affezioni e poi scopri che il sesso con lui è tremendo, che non è cosa ecc. Ovviamente non bisogna neanche buttarsi via per paura che sparisca, serve una giusta misura e bisogna ascoltarsi ed essere alleate di sé stesse. La mia considerazione nasce dal fatto che, a volte, per paura di rifarsi male si evita di fare sesso con qualcuno che ci piace molto. Poi lui sparisce e noi restiamo preda di interrogativi e rimpianti, del tipo "e se mi fossi lasciata andare, e se non mi fossi chiusa..." ecc., e nessuno potrà mai effettivamente dirci come sarebbe andata se ci fossimo comportate diversamente. Ora, la questione è: è meglio vivere di rimorsi o di rimpianti? Io credo che, se non si ha abbastanza forza e padronanza di sé e delle proprie emozioni, sia senza dubbio meglio vivere di rimpianti e proteggersi fin dall'inizio. Se, invece, si riesce a creare un distacco dal risultato e a non farsi più trascinare e devastare dalle emozioni, come fa gran parte degli uomini, si possa anche decidere di viversi il momento e vedere come va. Perché potrebbe anche andare bene. Non è detto, è difficile, ma rientra fra le possibilità. A ognuno la sua scelta, in base al proprio vissuto e alla consapevolezza di sé.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 mese fa (6 Dicembre 2021 13:09)

      Sì Vic, ricordo il contenuto del commento di gloglo e ho capito che ha usato entrambe le "strategie". Però io mi riferivo alla risposta che mi hai dato la prima volta, cioè quando ti sei soffermata sulla questione che riguarda il "valutare" la persona che si sta frequentando, prima di andarci a letto dopo un paio di appuntamenti. Ho spostato un po' il focus su di me, ma stavo facendo un discorso più ampio. Sarebbe bello non lasciarsi coinvolgere e fare sesso quando ne abbiamo voglia, ma la faccenda è più complicata di come ce la prospettiamo. Non ci sono soltanto donne che pensano di creare un legame forte con un uomo non facendo sesso, ma ci sono anche quelle che sono convinte che andandoci a letto lui si innamorerà. Entrambe le ipotesi sono assurde. Appurato ciò, dato che è tutt'altro che facile - almeno per me - non lasciarmi coinvolgere emotivamente, io sostengo che sia meglio concedersi del tempo per capire se vale la pena andare a letto con uno che ci piace. Anche perché il rischio è di restare delusi anche sotto le lenzuola. Per il resto sono d'accordo con te... La consapevolezza di sé è fondamentale, e ognuno deve sentirsi libero di comportarsi secondo le proprie esigenze e i propri desideri. :)
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 mese fa (6 Dicembre 2021 21:32)

      Già, vero. Io penso anche che, quando ci proteggiamo non andando a letto dopo breve tempo con uno che ci piace e anche se ne abbiamo tantissima voglia, stiamo in realtà giocando in difesa. Ci proteggiamo, appunto. Abbiamo paura di soffrire di nuovo, temiamo di restare deluse e amareggiate, di essere umiliate e scartate. In sostanza, è la paura che ci domina e ci fa andare coi piedi di piombo nella frequentazione. E se il tipo scompare, non fa un po' meno male solo perché non ci abbiamo fatto sesso. Almeno per me è così. È la delusione a fare male. Il fatto magari di sentirsi in colpa per aver "ceduto" è un retaggio del passato e non mi appartiene. Ogni volta che vado a letto con qualcuno lo faccio per mia scelta e non mi pento mai. Se l'ho fatto è perché mi andava di farlo. Quello di cui mi pento è di aver accordato ancora una volta la mia fiducia a una persona inaffidabile e di non aver voluto captare i segnali che ricevevo. Ma non ha nulla a che vedere questo con il sesso. Il punto, secondo me, è che collezioniamo delusioni perché ci facciamo guidare dalla paura. Un uomo che scappa ci sta, ma se tutti si autoeliminano mi viene da riflettere su di me. Attiro uomini sbagliati? Ok. Non mi piacciono quelli giusti che mi capitano e non voglio accontentarmi di qualcuno che non mi attrae? Ok un'altra volta. Cosa fare per attirare uomini giusti e che mi piacciono? Questa è una buona domanda. Per quello che sto sperimentando ora, visto che esco spesso e ricevo apprezzamenti da tipi diversi, non credo che il successo di un rapporto abbia molto a che fare sul quando si fa sesso. Contano più la sicurezza in sé stesse, il diventare risolte come persone, a proprio agio nel mondo. Quello colpisce. Se no, proteggersi e basta non garantisce nessun risultato. Non si soffre, ok. Ma il risultato è ottenere la felicità, non tenere l'infelicità al minimo. Uno scudo ti difende in battaglia, ma serve a poco senza una spada. Grazie per questo scambio, Emy❤️
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 mese fa (7 Dicembre 2021 19:41)

      Sono contenta che ci sia questo scambio di opinioni con te, Vic!❤ Io sono in cerca della felicità e del mio equilibrio, e proteggermi mi aiuta a raggiungere l'obiettivo. Vic, sai quanti uomini vanno a letto con molte donne ma sono degli insicuri cronici? Secondo loro collezionare avventure è una dimostrazione di virilità e di successo con le donne. Niente di più sbagliato. Per me la sicurezza in se stessi si acquisisce attraverso un altro genere di esperienze. Non è una questione di retaggi culturali... Il fatto è che molto probabilmente non avevo tutta 'sta gran voglia di fare sesso con i tipi con cui sono andata a letto. Perché se è avvenuto significa che ho ignorato i segnali - c'erano, inutile negarlo - che mi sono stati inviati. La voglia di fare sesso in qualche maniera ha prevalso, ma sono rimasta delusa da tutti i punti di vista. E il discorso sulla manipolazione c'entra solo in parte. Comunque ho capito una cosa importante, cioè che non riesco a scindere il sesso da tutto il resto. Per me non è un momento a sé stante, ma è un tassello che si incastra insieme agli altri nella costruzione di un rapporto. Non sono convinta quando dici che bisognerebbe imparare da certi uomini che si comportano in una tal maniera... Non è una competizione, io non voglio imitare qualcun altro. Voglio seguire la mia natura e rispettarmi per ciò che sono. Ci sono uomini al mondo che condividono gli stessi valori ed io confido di trovarne qualcuno, un giorno o l'altro. Ed è quello che auguro anche a te. 😊
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 mese fa (4 Dicembre 2021 9:06)

      D'accordo con voi, ragazze. @Emy, il sesso con quel tipo sarebbe stato mediocre comunque, pure al centesimo appuntamento, perché era un mediocre lui. Come tanti omuncoli meschini ed egoisti. La connessione emotiva non si crea mai con questi soggetti, neanche dopo anni. @Ilaria, è vero, all'inizio non è quasi mai un gran divertimento, infatti penso che nel sesso ci voglia una buona componente di ironia e leggerezza e apertura mentale, se no spesso da complesso diventa tragico. Ma questo pure dopo anni che si sta insieme.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 mese fa (4 Dicembre 2021 20:31)

      @Vic, certo che sarebbe stato mediocre anche al centesimo appuntamento, ma avrei avuto più tempo per capire che non ne sarebbe valsa la pena e quindi non ci sarebbe stato nessun centesimo appuntamento e nessuna notte di sesso. Il punto è proprio questo. Non crearsi aspettative non è affatto semplice comunque, almeno per quanto mi riguarda, e credo che sia così per la stragrande maggioranza delle persone che frequentano questo blog (e non solo). Ma va be', se qualcuno riesce a uscire con qualcuno senza porsi interrogativi o nutrire qualche speranza, che mi contatti subito così mi istruisce un po'...
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Clarabella

      Clarabella 2 mesi fa (2 Dicembre 2021 8:07)

      Mamma mia, è il maschilismo delle donne ad essere spesso più pervasivo di quello degli amici maschi! Lo dico non solo in base a quanto appena letto, ma anche per esperienza personale. Si è talmente insinuato nel costume, il vecchio che è ancora il nuovo, da diventare una allucinazione collettiva.
      Rispondi a Clarabella Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 1 mese fa (4 Dicembre 2021 10:45)

      Concordo con SaraK e Clarabella. Perú ma di tutto, se non si esce dalla modalità “cercamarito” si è bisognose anche se si sono risolte altre magagne personali. Questa manfrina “la do”/“non la do” (a parte l’espressione patriarcale orrenda), è chiara nel suo significato come la luce del sole, per gli uomini. O pensano a tavolino che le donne sono asessuate (c’è ne sono), e allora meglio perderli che trovarli, oppure capiscono benissimo che li si sta manipolando. Se voglio un uomo gentile e amichevole, mi rivolgo a uomini che siano spontaneamente gentili e amichevoli. Non posso certo estirpare interesse o gentilezza a qualcuno facendo la preziosa. Come si dice, chi nasce tondo non muore quadrato. Poi a una certa età … comportarmi come una ragazzetta dei romanzi di Tolstoj … mah. ah! Consiglio “Amore e guerra” di Woody Allen
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 1 mese fa (4 Dicembre 2021 21:25)

      @ AnnaV accade in modo naturale o parliamo di altro. Riferito al sesso. Ci si piace , c'è attrazione , desiderio e scatta il sesso. Se non scatta allora mancano questi elementi.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo