Conquistare un uomo: 3 principi base e 1 errore

Come conquistare un uomo con un sorrisoLunedì scorso (16 luglio) c’è stata un’interessante teleconferenza: di sicuro già lo sai perché o hai partecipato in diretta oppure hai ascoltato la registrazione: il link per connettersi alla “differita” è arrivato via mail a tutti gli iscritti al blog.

La teleconferenza aveva un titolo che prometteva bene:  “Oltre la psicologia maschile: 10+10 chiavi per capire se è solo un’avventura estiva o se può diventare una relazione seria”.

Eravamo davvero in tanti e siamo andati avanti (io a parlare e le lettrici ad ascoltare e fare domande in chat) per una buona ora e mezza.

Mi piace avere questo contatto diretto con chi segue il mio blog: per me è un modo per farmi conoscere ancora meglio e, soprattutto, per conoscere ancora meglio chi mi segue.

Soprattutto per me è importante in quanto posso capire davvero quanto è efficace quello che propongo e quali sono le domande più pressanti per chi mi legge e per chi mi ascolta.

Quali sono le tue domande più pressanti…

Per questo ti avviso: quest’estate metti in pratica per bene quello di cui abbiamo parlato (nelle teleconferenze e sul blog) perché al tuo rientro ci saranno una serie di nuove iniziative, importanti e interessanti per te…

Non bisogna mollare, è bene stare sul pezzo, soprattutto per quel che ha ache fare con la tua vita sentimentale

Detto ciò, durante la teleconferenza ho rilasciato una serie di rivelazioni inedite per quel che riguarda  la differenza tra una storia estiva e una storia vera e anche alcuni “segreti” per comprendere il modo di comunicare tipico degli uomini.

Ho tenuto a ribadire i principi sui quali si basa il blog, quelli sui quali è utile che tu “imposti” la tua crescita sentimentale e cioè:

1)      avere un alto senso del valore di te

2)     comprendere la psicologia maschile.

A questi due si aggiunge un altro caposaldo essenziale, indispensabile a vivere una vita sentimentale di qualità e una vita (in senso più lato) di qualità e questo principio è:

3)    avere un senso preciso della realtà e di ciò che accade nella realtà.

Troppe donne – di tutte le età – credono più facilmente ad alcune fantasie e ad alcune proiezioni fantastiche della loro mente e non vogliono molto spesso vedere la verità e la realtà dei fatti che si manifestano sotto i loro occhi…

E questo è causa di guai infiniti e di molte sofferenze.

Ne ho parlato durante la teleconferenza. Ora non posso ripetere per filo per segno quello che è accaduto l’altra sera, se no che senso avrebbe?

Ti dico solo che a un certo punto, cioè alla fine, in chat, una lettrice ha scritto: “Sono cose ovvie”.

La mia risposta è stata: “Va bene.” E che vuoi rispondere a una persona che ti dice una frase del genere? J

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Fatto sta che il giorno dopo quella frase ha stimolato alcuni commenti sul blog che sostanzialmente difendevano il fatto che, sì, possono essere concetti “ovvi”, il tema è metterli in pratica.

Allora, a quel punto ho espresso la mia opinione.

Che ti riporto di seguito.

Coloro che dicono o pensano: “cose ovvie” o “niente di nuovo” o “queste cose si sanno” o “queste cose le ho già lette qui e lì”, più tutte le varianti infinite sul tema, in realtà si stanno difendendo.

Non vogliono – ancora una volta – accettare quel che viene loro detto perché, per una serie di impedimenti “interiori” non se la sentono di mettere in pratica quelle cose pur “ovvie”.

O sono convinte che metterle in pratica sia per loro difficile e rischioso.

Tipo: non è utile compiacere un uomo, perché a furia di compiacerlo diventi il suo zerbino.

Molte donne sanno questo, ma non riescono a non compiacere il loro uomo e non essere il suo zerbino, perché temono di perderlo e non conoscono alternative valide al compiacerlo

Per cui ritengono “ovvio” il fatto che non si debba fare, ma in cuor loro si rifiutano di metterlo in pratica.

Non sono consapevoli di questo loro “rifiuto” e comunque lo esternano lamentandosi di non aver alternative e facendo critica “distruttiva”…  (magari anche lamentandosi degli uomini che sono “tutti uguali, bugiardi e traditori”).

E questo è un grave errore.

Migliorare la propria situazione – di vita e sentimentale – significa innanzittutto mettere in pratica poche, semplici cose – che magari ti “pesa” un po’ mettere in pratica – e osservare che succede.

Ci vuole coraggio, ma soprattutto ci vuole la ferma volontà di costrursi una vita di felicità e non quella di raccontarsi un sacco di scuse per giustificare la propria infelicità.

E’ per questo per esempio che io ho deciso di fare una rigida selezione rispetto ai clienti di coaching che accetto per lavorare con loro di persona ed è per questo che ritengo che il mio percorso “I 7 Pilastri dell’Attrazione” sia utile a molti ma non adatto alla “massa” di coloro che parlano parlano parlano dicendo di voler cambiare e, poi, all’atto pratico dimostrano che non hanno nessuna intenzione di essere felici.

Lasciami i tuoi commenti, le tue opinioni e le tue domande (anche relative ai temi della teleconferenza) e per favore, quando hai finito di leggere, ricordati di condividere questo articolo sui social (Facebook, Twitter, etc.) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

67 Commenti

  1. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 7 anni fa (11 Agosto 2012 12:17)

    Penso che per non correre rischi valuterei seriamente l'ipotesi di targliarmi un braccio! :D (Per favore, Lorymaodi, non farmi più domande del genere... E soprattutto non frequentare più persone del genere)
    0
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  2. Avatar di lorymaodi

    lorymaodi 7 anni fa (11 Agosto 2012 12:51)

    è difficile non frequentare persone del genere,dato che sono tutti cosi! io trovo solo gente del genere. quelli sani,equilibrati,onesti,guardano sempre altrove, e preferiscono donne cattive ,egoiste e superficiali
    -3
    Rispondi a lorymaodi Commenta l’articolo

  3. Avatar di lorymaodi

    lorymaodi 7 anni fa (11 Agosto 2012 20:47)

    non è colpa del mondo,io pensio sia questione di destino
    -3
    Rispondi a lorymaodi Commenta l’articolo

  4. Avatar di Anonima

    Anonima 5 anni fa (29 Ottobre 2014 16:48)

    Premetto che ho letto solo il titolo del topic, ma mi verrebbe da chiedere: MA NON È L'UOMO CHE CONQUISTA LA DONNA??? e la considera come un trofeo per un cacciatore
    0
    Rispondi a Anonima Commenta l’articolo

  5. Avatar di Lucia

    Lucia 3 anni fa (17 Settembre 2016 17:19)

    Sono così felice di leggere gli articoli di questo blog ?. Ho 18 anni e mi devo preparare a una serata importante. Questa sera il mio ragazzo molto probabilmente mi chiederà di finire la nostra relazione. Stiamo insieme da due anni e negli ultimi mesi è stato un po'difficile e leggendo questo articolo mi rendo conto che davvero, almeno per metà è stata colpa mia. So di essere giovane e che non dovrei rattristarmi ma mi sento molto attratta da lui. Sono molto innamorata. Negli ultimi mesi ho combinato un guaio dietro l'altro: sono stata bisognosa senza lasciargli molto spazi, guardando più al MIO bisogno, e ogni volta che lui si mostrava molto irritato e mi stava per lasciare mi scioglievo e diventavo la donna zerbino. Talmente zerbino che ho scopert che le mie amiche/amici da dietro mi chiamano proprio così. Ho fatto talmente tanto per lui e ora mi rendo conto che è stato TROPPO! Lettere d'amore, sms sdolcinati, gesti da "super corteggiatrice"! Da parte sua ho ricevuto tanta sofferenza però. Oltre al rifiuto di parlarmi, anche mancanza di rispetto con insulti gravi anche in pubblico, minacce di menarmi e "finto" corteggiamento delle mie amiche davanti e dietro i miei occhi. Abbiamo sbagliato talmente tanto... questa sera voglio dirgli che per me non c'è problema a quello che vuole fare, che voglio che si senta in pace con me e, almeno sembrargli sicura di quello che dico. In realtà come tu hai scritto alcune cose possono sempre ovvie ma ti giuro che nonostante averle lette molte volte ancora non riesco a metterle in pratica... e mi perdo nella sofferenza :( ... auguriamo buona fortuna e fammi sapere se quello che gli dico è utile per far sì che lui non si senta stressato... ricordati però che io... cioè lui.... dovrà riconquistarmi perché è quello che voglio... quindi devo anche essere desiderabile...
    -6
    Rispondi a Lucia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (17 Settembre 2016 17:46)

      Lucia io non ti auguro niente perché la sorte non c'entra niente. Io credo che quello che è più importante è che tu sia consapevole di quanto è preziosa la tua vita, di quanta intelligenza hai e di quanto tu sia desiderabile a prescindere che costui ti desideri o ti riconquisti. I tuoi amici ci hanno visto giusto, come spesso accade ai giovani che più frequentemente di quanto sembri conoscono il valore delle persone. Lui non mi sambra riconosca il tuo valore. Ti ha dato insulti, ti ha minacciato violenza fisica, ti ha umiliato in pubblico: tutto il repertorio dell'abuso psicologico. Stasera, non è lui che devi riconquistare. Stasera e a te stessa che devi rispetto e onore. Fregatene di lui, sul serio. E pensa a te stessa. E' un grande sforzo, ma vale davvero la pena. Poi niente sarà come prima.
      7
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 anni fa (17 Settembre 2016 20:49)

      Lucia tu sei molto giovane, e quindi le esperienze, anche quelle sbagliate ci stanno, per poi trovare la nostra direzione...ma il rispetto che un uomo deve portare ad una donna, quello è imprescindibile, alla base di qualsiasi rapporto, dal più serio all' avventura...tienilo bene a mene...sennò la relazione è una relazione sbagliata...mi auguro per te che il tuo ragazzo ti lasci per davvero, così tu potrai farti la tua vita, e trovate un amore vero.ciao.
      2
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 anni fa (17 Settembre 2016 23:00)

      Spero che stasera il mentecatto non abbia lasciato Lucia, ma che sia stata Lucia a lasciare lui, con un memorabile e irreversibile v-a-f-f...!!!
      5
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  6. Avatar di Maui

    Maui 3 anni fa (16 Ottobre 2016 8:40)

    Ciao Ilaria, non ti scrivo per fare domande bensì per ringraziarti soprattutto riguardo gli articoli che parlano di autostima. Sono un uomo che ne ha passate (e spesso subite) un po' di tutti i colori, relazioni sbagliate, finite male, sbilanciate o con un rapporto non alla pari (quando uno dei due vuole prevaricare sull'altro). Da qualche mese mi frequento con una donna, relazione non facile logisticamente ma sembrava funzionare tutto alla perfezione; da alcune settimane mi sto accorgendo che il nostro rapporto sta prendendo una brutta piega nel senso che si sta sbilanciando e mi sto lentamente trasformando in uno zerbino. Mentre a parole mi viene detto che sono importante e fondamentale, nei fatti non trovo questo riscontro. Ho l'impressione di essere diventato per lei una sorta di seconda scelta (vengono prima le sue amicizie, le serate con i colleghi, i suoi innumerevoli impegni tanto da non riuscire mai a darmi un orario certo per i nostri incontri). I tuoi articoli mi hanno aiutato ad aprire gli occhi e spero di riuscire a sistemare le cose, in caso non ci riuscissi avrò perlomeno ri-acquisito consapevolezza di quanto valga io in realtà, del valore che ho e dell'importanza che mi merito nella scala delle sue priorità.
    8
    Rispondi a Maui Commenta l’articolo