Ex: 2 cose da sapere e 3 passi da compiere

Ex: le cose giuste da fareAlzi la mano chi non ha un (o una) “ex”: un ex fidanzato, una ex moglie, un ex ragazzo, un ex marito o anche un ex passione sentimentale, cioè qualcuno o qualcuna per il quale hai provato una forte attrazione mai sbocciata in una vera storia d’amore…

Tutti abbiamo un “ex”.

Quel che provi per il tuo (o i tuoi) ex determina il tuo presente e il tuo futuro sentimentale.

All’interno del percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca sul titolo per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno), dedico molto spazio alla questione di chiudere i conti con il passato e fornisco degli strumenti pratici per farlo davvero.

Oggi vorrei considerare la cosa anche da un altro punto di vista.

Qualche giorno fa ho ricevuto questa mail: “Ciao Ilaria, sono una ragazza di 29 anni che si definisce “mediamente felice”. Ho qualche problema, come tutti, e in più mi piacerebbe tanto trovare la persona giusta per me. Ti scrivo perché la settimana scorsa mi è successa una cosa che mi ha sconvolto. Ho chiesto l’amicizia su Facebook al mio ex: dopo due anni, la nostra storia è finita un anno e mezzo fa e adesso, per come la vedevo io, mi pareva ci stessimo riavvicinando. Beh, sai che cosa è successo? Mi ha rifiutato l’amicizia e, peggio mi sento, quando gli ho mandato un messaggio per chiedergli perché, lui mi ha risposto con un gelido: “Dov’è il problema?”. Ilaria, mi sento terribilmente stupida, ma questa storia mi ha fatto stare davvero male. Che cosa mi sta succedendo? Grazie e a presto. Cinzia”.

Cinzia soffre di qualcosa che è molto comune e che io chiamo “sindrome dell’ex”: anche se credeva di averlo fatto, non ha chiuso nel modo più utile per sé il rapporto con il suo ex, dal punto di vista della sua emotività e autonomia personale.

Sindrome dell’ex e Facebook

Quando si affronta una separazione le persone vivono di norma due tipi di sentimenti verso il proprio (o la propria) ex:

il primo è quello dell’amore-rimpianto: l’ex è l’essere umano migliore della terra e niente e nessuno è in grado di rivaleggiare con lei/lui. Se vivi la separazione con questo stato d’animo ti senti completamente perso/a e pensi che nessuno sarà piu in grado di amarti in quel modo, né sarà degno/a del tuo amore. Il bello dell’amore per te è finito per sempre, con la fine di questa storia. Non sarai più in grado di vivere l’amore.

Il secondo è quello della rabbia-rancore-odio. Il tuo ex (la tua ex) è tra le peggiori persone che hanno abitato sul pianeta terra e racchiude in sé tutte le caratteristiche negative che possono appartenere a un essere umano. E’ un bugiardo/a, un traditore o una traditrice, privo/a di valori e di virtù.E tu sei ossessionato/a da una sola domanda: “Come ho fatto a starci per così tanto tempo? Se sono caduta/o in quest’inganno ho qualche limite speciale e dunque il vero amore non fa per me. Morirò sola/o e disperato/a.

In linea generale questi sono atteggiamenti normali e vanno accettati come una parte importante del processo di separazione. Il fatto è che dopo qualche tempo devono essere superati.

E sai perché?

Ex: separarsi davvero per trovare la persona giusta

Perché si tratta di sentimenti che nascono da convinzioni negative sul tuo (o sulla tua) ex, ma, soprattutto su di te: rimanere a lungo con questi stati d’animo ti blocca, ti impedisce di uscire davvero dalla storia e di occuparti per davvero di attrarre la persona giusta per te.

Che fare?

Ecco tre passi da compiere progressivamente e con decisione.

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

1)      Datti un tempo limite per dar sfogo alla tua tristezza, alla rabbia e al rimpianto: soffri certo, ma per un tempo limitato, non più di tre settimane o un mese, dopodiché decidi di uscire dal tuo dolore.

2)      Analizza la storia passata con distacco e obiettività: se è finita delle ragioni ci sono di sicuro. Che cosa hai imparato da quello che è successo? Che cosa è andato bene e che cosa sei certo/a che non ripeterai più?

3)      Dedicati a costruire la tua nuova vita in base alle regole dell’autonomia e dell’indipendenza: esci, divertiti, dedicati alle tue passioni e coltiva amicizie; fallo sempre contando solo sulle tue forze e sulle tue risorse personali, senza cercare appoggio negli altri. E’ questo il modo migliore per preparare il terreno ad attrarre la persona giusta per te.

Lasciami un commento e raccontami le tue esperienze nello spazio qui sotto.

Ex: fare tesoro dell’esperienza e rendere concreto un nuovo amore

Sono profondamente convinta che anche nei momenti di più grande tristezza, quali per esempio possono essere quelli della fine di un amore, sia importante mantenere alto il desiderio di vivere un amore autentico e sincero.

Con una nuova persona, su nuove basi.

Scoprendo nuovi aspetti di sé e del rapporto di coppia, più gratificanti e più appaganti.

Lasciandosi alle spalle quello che non ha funzionato con un ex.

Di come sia possibile mantenere vivo in sé un sano desiderio per una storia sana e appagante parlo nel percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca sul titolo per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno).

All’interno ti guido a scoprire il meglio di te, a dispetto di delusioni e presunti fallimento e a scoprire il meglio degli uomini e di una relazione.

Per un rapporto autentico e onesto, pieno di rispetto.

Guarda i video dell’anteprima gratuitamente e inizia il percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca sul titolo per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno).

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

361 Commenti

  1. Avatar di mat

    mat 3 anni fa (26 Aprile 2017 23:37)

    Ciao, Ti racconto la mia situazione : io e la mia ultima ex ci siamo lasciati a gennaio. mentre stavamo ancora la mia ex e un mio amico hanno cominciato ad essere molto affiatati, a tal punto che negli ultimi periodi sembrava che la coppia fossero loro e io il terzo incomodo. Dopo che ci siamo lasciati, loro due hanno continuato a vedersi, a detta loro sempre in amicizia, il fatto però, è che il rapporto tra me e il mio amico si è, per così dire, "raffreddato". Insomma, per farla breve, più che amico di entrambi sembra più amico di lei. Da come la vedo io, lui è di parte, mentre lei, a prescindere da cosa ci sia tra loro, mi ha rimpiazzato con lui. Ho esposto la mia teoria a entrambi, ed entrambi negano, tuttavia, non mi dà fastidio il fatto in sé che si frequentino, quanto la situazione creatasi
    Rispondi a mat Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (27 Aprile 2017 9:34)

      Ciao Mat, ti capisco eccome. Forse è il caso di non considerare più l'amico come e amico e non cercarli più e soprattutto non chiedere più spiegazioni e chiarimenti.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Lilla

      Lilla 1 mese fa (14 Dicembre 2019 3:32)

      Ciao ilaria. Ho 27 anni e sto passando un periodo bruttissimo. Sono stata con il mio ex per tre anni, lui più piccolo di me di 5, una storia bellissima. Veramente. Io mi sono sentita felice. Viviamo nello stesso paese, ci siamo conosciuti con una serie di situazioni, perché io a 24 anni chiaramente non frequentavo i posti che frequentava lui, che ne aveva 19. E da lì boom, la scintilla. Ci siamo innamorati, senza dircelo e lui dopo poco mi ha detto.che sarebbe partito per l'Australia, per 6 mesi. Io ero tristissima ma non l'ho ostacolato anzi. A pochi giorni dalla sua partenza io vado a trovare una mia amica a Dubai, lui è partito ha fatto scalo lì, siamo stati 5 giorni insieme, magnifici e ci siamo separati. Abbiamo continuato a sentirci e 3 mesi dopo ci siamo incontrati a metà strada, Thailandia, altri 5 giorni. Immagina che sogno. È tornato ed è iniziata finalmente la nostra storia d'amore vera e propria. Tutto a gonfie vele.È ripartito dopo 8 mesi, direzione Australia, andava lì per lavorare e imparare la lingua, 3 mesi, dopo 2 lo raggiungo io, e passiamo un altro mese meraviglioso, insieme, tra australia e thailandia. Eravamo più forti e uniti che mai. Abbiamo condiviso qualsiasi cosa, tutto, in serenità, fiducia e rispetto. Un sogno! Veramente. Emozioni uniche. Torniamo insieme in italia e iniziamo la nostra vita con la serenità di non partire più se non insieme. E prosegue tutto alla perfezione. Innamoratissimi e complici in tutto. Facevamo innamorare anche gli altri insieme (questo è quello che ci dicevano). Ma era tutto troppo perfetto. Qualcosa si rompe. I suoi amici cominciano a dirgli che sta troppo con me, e giuro che io non ho mai obbligato nessuno a stare con me, ci veniva naturale. Lui inizia a farmi del discorsi che doveva dedicare più tempo alle sue cose e da la i problemi. Contiene chiamate dai suoi amici quando eravamo insieme. Mattina alle 8 partivano le chiamate mentre noi magari stavamo dormendo insieme o a cena o ovunque. Lui inizia a sentire la pressione e io dall'altro lato tiro la corda. Inizio a essere gelosa, inizio a vede comportamenti che non mi piacevano, non bugie, ma sempre più distacco. E io perdo la ragione. Avevo paura di perderlo e inizio a pensare che una mia amica fosse interessata a lui. Lei alla fine era interessata a un altro amico di lui che si vedeva con un altra nostra amica. Considera che con il tempo io e le mie amiche abbiamo iniziato a frequentare i suoi amici, ragazzi in gamba nonostante la giovane età, 5 anni non sono pochi. Questa situazione porta in me uno stress acuto, inizio a piangere sempre, ho avuto un attacco di panico, ero terrorizzata all' idea di perderlo. E lui invece di starmi accanto alla fine mi ha lasciato, dicendomi che non mi amava più da quando eravamo tornati dal secondo viaggio e che voleva la mia felicità, per questo.mi lasciava,perché non poteva darmi quello che volevo. Che poi alla fine non volevo niente di più di quel che avevo e forse essere aiutata in un momento difficile. Ci lasciamo. Io il malessere. Inizio ad aver un bisogno di lui tremendo. Lo cerco, lui risponde ci vediamo e stiamo bene, felici, dormivamo insieme, mangiavamo insieme (non convivevano, ma condividevamo la vita ovunque). Io stavo bene ma appena lui spariva io precipitavo. È andata avanti fino ad agosto. Poi ho allungato tempi, non ne potevo più. Lui piangeva e mi ripeteva che lo faceva per me e io stavo peggio. Sempre di più. Decido che basta e mi ci metto d'impegno, non lo cercherò mai più mi dico. Mi sforzo, ci riesco e poi vado di nuovo, i tempi sinallungano. Una sera sono uscita e dopo alcuni drink sono andata a fare un giorno con un ragazzo che conoscevo e che avevo reputato interessante, non succede nulla, solo un bacio. Tornando a casa con lui alle 7 di mattina mi vedono i suoi amici. Ecco qua. Ci vediamo e glielo dico, perché sapevo che lo avrebbe saputo. Ah premetto che prima di questo mio momento, lui aveva provato a fare sesso con una ragazza senza riuscire e addirittura ha provato con una prostituta, abbastanza squallido, ah e me l'ha detto perché io sentivo che c'era qualcosa. Cmq a Lui questa mia cosa non va giù ma non vuole altro da me. Sono 8 mesi che piango e dopo varie situazioni che evito di raccontare, credo mi stia allungando troppo! Inizio a notare dei messaggi, diretti a me, storie di instagram, che solo io potevo capire battutine ecc.... viene da me un giorno mentre io ero a lavoro, x la prima volta mi cercava lui. Fino a quel momento per varie situazioni ero io che iniziavo, ma essenzialmente eravamo entrambi. Quel giorno ha voluto parlarmi: mi ha detto che gli mancavo, che mi pensava ha pianto, ha voluto abbracciarmi, baciarmi allora gli ho chiesto, perché sei qui?? E lui perché volevo dirti queste cose.! Ma cosa cazzo ti dice la testa? Ma secondo te io ho voglia di sapere che tu mi pensi e basta??io ero gelida, gli ho detto che non poteva farmi questo. Gli ho spiegato cosa pensavo e lui mi ha detto di aver sbagliato, che dovevo far come se non fosse mai venuto da me.l quel giorno. Io dentro ero spaccata in mille pezzi, il.mio orgoglio mi diceva di comportarmi così ma il.mio cuore l'esatto opposto. Se ne va chiedendomi scusa. Io mi sento in colpa. La sera esco vado da lui, dovevo parlargli, ci vediamo, parliamo, gli dico per l'ennesima volta quello che penso, ovvero che non è più possibile, o bianco o nero. Iniziamo a scherzare, a ridere a abbracciarci sempre più forte, ci baciamo, facciamo l'amore (tra di noi non ci sono mai stati problemi soprattutto in questo ambito ) e la serata finisce, lo accompagno piangiamo disperati entrambi e mi promette che non soffrirò più.. ci separiamo, per l'ennesima volta. Io amo profondamente questa persona. Ma sto impazzendo. Perché io voglio state con lui, mi sento triste, infelice, piango quasi tuttini giorni, soprattutto quando lo vedo, tipo oggi, e soprattutto quando lui mi incontra e mi dice mezza parola, anche un ciao fa male. Stasera per esempio ero con alcuni dei suoi amici, è arrivato mi ha salutato con un bacio sulla guancia, io non ho risposto nemmeno, anzi ha salutato prima una mia amica, poi si è messo a parlare con lei della sua maglietta di pizzo, dicendo quanto lo faccia impazzire il pizzo, e io lo so bene. Sono dovuta andare a prendere una boccata d'aria. Io da fastidio. Mi fa state male. Io vorrei che non esistesse per poterlo dimenticare. Ma allo stesso tempo voglio stare con lui. Non ce la faccio più. Non riesco a ritrovarmi, lui ha portato con sé la parte più bella di me. Se non dobbiamo stare insieme preferirei non esistere per lui e lui per me. Ho paura che non supererò mai questa cosa. Ho paura a vivere la mia vita senza di lui, anche se ho capito quanto è egoista. Vorrei odiarlo e invece lo amo da morire. Cosa devo fare? Aiuto.
      Rispondi a Lilla Commenta l’articolo

  2. Avatar di Lilla

    Lilla 1 mese fa (14 Dicembre 2019 3:35)

    Spero di non essere stata troppo prolissa, e di aver spiegato tutto al.meglio. Ho veramente bisogno di supporto. Le mie amiche mi aiutano, ma io non riesco più a vivere.
    Rispondi a Lilla Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (14 Dicembre 2019 13:15)

      Lilla, ne parli con il suo medico curante e si faccia indirizzare da qualcuno che la segua in modo opportuno.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela B

      Emanuela B 1 mese fa (14 Dicembre 2019 17:12)

      Ciao Lilla, credo che tu abbia vissuto una grande infatuazione. L' amore non è struggimento, sofferenza, ossessione, manipolazione...Da quello che scrivi hai una vita piena: lavoro, amicizie, possibilità di viaggiare...Per viverla al meglio è necessario raggiungere un buon equilibrio. Ti abbraccio.
      Rispondi a Emanuela B Commenta l’articolo