Le regole per conquistare un uomo, le idee balzane (e pericolose) che hai nella tua testa e i falsi miti che ammazzano la seduzione

regole per conquistare un uomoComincio con un frase rassicurante e per nulla polemica: è inutile che tu vada cercando e imparando le regole per conquistare un uomo se non hai un approccio positivo all’attrazione, alla seduzione, al rapporto di coppia. Se non hai un atteggiamento di apertura verso gli altri e le loro debolezze, verso gli uomini e le loro debolezze. Se sei negativa, pessimista e piena di rabbia, non ci sono regole per conquistare un uomo che tengano. Nessun trucco serve, non ci sono strategie di seduzione o tecniche di seduzione efficaci.

A questo proposito di consiglio caldamente – se non l’hai ancora fatto – di scaricare la mia guida gratuita Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi. Ti aiuta nel tuo percorso del recupero di un genuino ottimismo verso la vita e l’amore, che è il vero carburante della seduzione.

Se continui a fare confronti (tra te e le altre donne, tra te e gli uomini che frequenti, tra i diversi uomini che frequenti e hai frequentato, tra la vita di coppia delle tue amiche e la tua), le regole per conquistare un uomo non ti servono a niente.

Sempre supposto che esistano delle regole per sedurre un uomo e che servano più di quanto serva una sana autostima, un profondo senso del valore di sé e l’autentico rispetto per la propria dignità.

Talvolta rimango sconcertata dal modo di in cui le donne riescono a rovinarsi la vita e a bruciarsi molte opportunità di essere felici con la sola forza dei pessimi pensieri che coltivano. E si rovinano la vita senza nemmeno accorgersene, ma, magari, attribuendo la “colpa” agli altri, alla società, all’avverso destino. Ai costumi che sono cambiati. Alla propaganda di TV e giornali.

Non sto parlando in questo caso di sabotaggio o di autosabotaggio, ma di un atteggiamento mentale “pervasivo”, cioè che si estende in ogni area della vita di molte persone e che distrugge invece di costruire. Anche quando le carte che si hanno in mano, la base di partenza, è eccellente.

"Non si è morti fin quando si desidera sedurre ed essere sedotti. Charles Baudelaire"

Cioè anche quando si è donne dotate di fascino, di intelligenza e di molte capacità umane e intellettuali. Capacità che, quando si tratta di affari d’amore o di regole per conquistare un uomo, puff, sembrano annullarsi di fronte a considerazioni, convinzioni e pensieri che sono solo sciocchi luoghi comuni, assomigliano alle frasi da giornaletto da autobus e che, nonostante tutto questo, sono tremendamente e incredibilemnte potenti.

Le regole per conquistare un uomo e la donna di valore che si perde in un bicchier d’acqua

Una lettrice pochi giorni fa mi ha mandato una mail: “Carissima Ilaria, grazie intanto delle righe che mi hai scritto e del tuo blog, che seguo da vicino. Quello che segue è probabilmente non molto più che uno sfogo, anche se penso che tu saprai trarne comunque spunti utili per me e per altre/i. Io so, ho capito, che il problema è la socialità, uscire, avere amici, fare facilmente nuove conoscenze. Eppure questa cosa così facile a dirsi è terribilmente complessa per chi non l’ha appresa in casa, per chi è stata educata a star sola ed è diventata bravissima in questo, salvo poi soffrire così tanto di solitudine da fissarsi per l’uomo di turno, che si affaccia sul bordo del baratro della sua mancanza d’amore. E lo so che mi fisso, e nemmeno per l’uomo giusto, ma per un uomo e basta.

Uno che mi ha fatta sentire donna, cercata una volta o alcune volte. E ho capito anche che devo solo aumentare le mie occasioni di contatto con gli altri. Ma intanto…

Intanto non è per niente facile: moltiplico i corsi, sostengo costi e fatica, e in ogni posto trovo tantissime altre donne come me. Tutte alla ricerca sempre più disperata di un uomo che le noti, che le guardi, che trovi in loro qualcosa di interessante, più interessante delle tantissime altre presenti e ugualmente in cerca, direi a volte proprio a caccia!

E intanto… con le amiche che finalmente riesco a farmi, anche questa una fatica, non mi basta più stare. E penso sia anche normale, anzi un bene, desiderare un uomo. E intanto… non ho l’abitudine alla seduzione e gli uomini sembrano incoraggiati proprio dall’abitudine ai gesti, ai discorsi seduttivi, persino dalla presenza di concorrenti… e io non ho il codazzo! Ne’ dal vivo ne’ online…  

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

E intanto io resto molto sola. E questo va avanti da anni. E vedo l’uomo con cui ho avuto una storia fatta di pochi incontri, tutti rigorosamente di sesso, riuscire con una facilità estrema a circondarsi di donne, belle e affermate. E mi fa rabbia, non posso negarlo, non riuscire a fare altrettanto! Mi fermo qui Ilaria e ancora grazie per il tuo lavoro. Ripeto una cosa che ho già detto: il vero problema per me è il dove e il come incontrare uomini. Ti saluto con stima e cordialità.” Camilla (nome di fantasia)

Camilla è arrabbiata, delusa, si sente triste e sola. Mi spiace per lei, le dò la mia vicinanza. E ho l’impressione ben forte che Camilla sia un po’ troppo negativa, un po’ troppo in competizione con gli uomini e con le donne. E’ in competizione con se stessa e addirittura con la vita.

Nel suo breve messaggio nomina la “fatica” ben due volte e riguardo a temi in cui la fatica non dovrebbe esserci. Se fai fatica ad andare ai corsi e vai ai corsi solo per conoscere uomini che alla fine non stimi o non consideri abbastanza perché sei più interessata a vincere una tua sfida personale (con chi e con che cosa? Per chi e per che cosa?) come puoi prendere l’abitudine alla seduzione? La capacità di sedurre, certo, nasce anche da una certa competenza e dalla pratica (lo spiego anche nel mio percorso Come sedurre un uomo senza stress), ma non è come giocare a tennis o a golf, sport nei quali ti alleni per ore in gare finte per vincere in gare vere.

"Se un uomo vi fa lo sguardo duro… non ci cascate… potrebbe essere l’unica cosa dura che ha. Angela Finocchiaro"

La seduzione non è una gara, non è un gioco a punti in cui si fa il conto di chi ha il codazzo più lungo, online o offline (mio dio! Ma che razza di gente frequenta la nostra amica Camilla?) Che cosa trasmette agli altri e agli uomini con questa serie di pensieri intrisi di astio verso “il mondo in generale” e i costumi e i comportamenti altrui?

Il problema non è come e dove incontrare uomini, in questo caso, ma con quale atteggiamento lo si fa.

Regole per conquistare un uomo e snobismo perdente

E’ coltivando la propria serenità con un’attenzione focalizzata ai propri obiettivi che si diventa capaci di sedurre naturalmente (è questo di cui parlo approfonditamente nel mio percorso I 7 Pilastri dell’Attrazione). E’ anche decidendo di comportarsi con maturità, senza perdersi dietro a giochi sciocchi e superficiali e cadendo nelle trappole più banali (tipo fare sesso con un uomo che non ha nessuna intenzione di impegnarsi, con l’illusione di convertirlo e di conquistarlo).

"Seduciamo usando le menzogne e pretendiamo che ci amino per quello che siamo. Paul Géraldy"

Se le persone che ci circondano non ci piacciono, gli ambienti in cui andiamo non ci piacciono e perfino gli hobby che pratichiamo non ci piacciono, cambiamo tutto questo. Tiriamo fuori il coraggio di affrontare sfide serie e quindi di darci l’opportunità di conoscere persone di livello, ambienti più stimolanti e di praticare attività appassionanti.

Diversamente il rischio di inacidirsi e di somigliare al cliché ormai obsoleto e demodé della zitella antipatica è molto concreto. Non lo dico per metterti paura, ma per metterti, semplicemente, in guardia.

Non perderti aggiornamenti e approfondimenti su Facebook! Metti il tuo “mi piace” alla pagina de La Persona Giusta per Te.

Lascia un Commento!

79 Commenti

  1. Avatar di Goldie

    Goldie 6 anni fa (14 Maggio 2014 18:40)

    anche io
    1
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  2. Avatar di Vesper

    Vesper 6 anni fa (14 Maggio 2014 19:03)

    @Goldie,i tuoi commenti non sono inadeguati e non devi smettere di scrivere o leggere questo blog! Il fatto è che si cade in un circolo in cui si sta bene nei panni della vittima e appena qualcuno prova a scrollarci,e a farci capire delle cose,diveniamo aggressivi perchè pensiamo :"nessuno mi capisce" ..semplicemente perchè non ci danno corda nella nostra "sofferenza" come vorremmo noi..in poche parole ci arrabbiamo perchè non ci compatiscono!! Tu scrivi chiaramente che nonostante tu sia una donna fatta,cioè sei indipendente,hai un lavoro,i tuoi hobby ecc..non riesci a trovare quella pace interiore e a colmare quel vuoto che provi! Fai terapia ma non vedi risultati..e allora che fare? Beh la cosa può sembrare stupida e banale ma credo che tu debba avere quello scatto emotivo che ti fa dire BASTA!!! Un pò come quando ci si sveglia un bel giorno e si decide di smettere di fumare..io dopo l'ennesimo attacco di panico mi sono svegliata e mi sono detta:"ora basta"!!! Ho cambiato il mio atteggiamento mentale verso me stessa e la vita e devo dire che ora stò meglio..soprattutto perchè ho smesso di lamentarmi perchè non mi arrivava la manna dal cielo quando non capivo che la manna dovevo procurarmela con le mie forze!! Goldie non essere arrabbiata nessuno ce l'ha con te..fatti forza e ce la farai!! @Sig.ra Cardani ne approfitto per ringraziarla del lavoro che svolge su questo blog! Mi ha aiutata molto a cambiare il mio punto di vista su molte cose! La ringrazio.
    5
    Rispondi a Vesper Commenta l’articolo

  3. Avatar di Michela2

    Michela2 6 anni fa (29 Maggio 2014 17:21)

    Ciao a tutti! Stasera usciro' con un ragazzo bellissimo. Non ci sono mai uscita prima perchè so che è un donnaiolo, perchè lo vedo poco uomo e perchè probabilmente non mi interessa. Pensandoci bene pero', stasera non ho nulla da fare, lui è molto simpatico,solare e so che passerò una bella serata in amicizia.Ho deciso quindi di uscire con lui, senza secondi fini,senza pretese,senza vedermi all'altare perchè non è lui che voglio. Pero' mi sento allo stesso tempo contenta e rilassata per star per fare una cosa mai fatta prima, uscire con qualcuno sapendo già che non lo voglio come uomo ma solo come amico/passatempo:-) Baci a tutti
    0
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  4. Avatar di Marina

    Marina 6 anni fa (29 Maggio 2014 19:22)

    pero c'è una cosa Ilaria sulla quale vorrei chiarezza da qlc parte qui dentro ho letto che scrivi che ad un uomo può anche piacere una donna ma può sentirsi bloccato e temere di fare dei pasticci...se la vede poco accessible (giusto?) in altre parti ho letto, anche nn qui, che se un uomo vuole una donna la prende...e che se nn la cerca vuol dire che nn la vuole insomma il secondo pensiero nn combacia con il primo secondo me...
    0
    Rispondi a Marina Commenta l’articolo

  5. Avatar di Laura

    Laura 5 anni fa (1 Agosto 2014 13:54)

    Mi sento in sintonia con Goldie, non solo per i 44 anni, un matrimonio alle spalle, ma soprattutto per la poca convinzione nel riavere una vita sentimentale. Dopo la separazione mi sono presa del tempo, ho chiuso con il passato e ho lavorato molto su me stessa e la persona che vedo allo specchio mi piace (nn intendo solo fisicamente). Ma la vita di una separata di 44 anni con figlia ancora piccola è difficile. Ci sono stati uomini che si sono fatti spazio nella mia vita, che mi hanno affascinato quel tanto per poi sparire o fidanzarsi con altre più giovani e biologicamente "attive". Ci sono poi gli "impegnati" che mettono mille paletti ancor prima di sapere se mi interessano o meno e se la giocano subito male perchè chi vorrebbe iniziare qualcosa che non avrà mai una realizzazione se non sentirsi usati? Troppi impegni e difficoltà mi fanno fare una vita in disparte, unica realizzazione è il lavoro, le amiche tutte sistemate ci si incontra solo con i figli ... che dire, ho dei propositi per l'autunno, per me per sentirmi ancora viva ma non sono poi così convinta che non rimarrò sola.
    1
    Rispondi a Laura Commenta l’articolo

  6. Avatar di stella

    stella 5 anni fa (1 Agosto 2014 16:49)

    qs riflessioni, se ti può consolare, le faccio pure io che sono un po più giovane. potrei incontrare un altra persona...chi lo sa? al momento son sola da 3 mesi...e l'ultima storia x me ha rappresentato una batosta x come è finita (è rimasta cosi..sospesa nell'aria..) e ora sono stanca di qs cose....x nn definirle in altro modo
    0
    Rispondi a stella Commenta l’articolo

  7. Avatar di Cris83

    Cris83 5 anni fa (4 Maggio 2015 22:17)

    Quanto mi ritrovo nelle parole di Camilla e quanto mi sento "meno sola". Per ANNI mi sono fissata con l'uomo di turno, perche'non conoscevo di meglio (questa frase mi mette i brividi). Mettendogli addosso i pregi che cerco in un uomo (serio, preciso, lavoratore )per poi rimanere puntualmente delusa . Ora voglio vivere me stessa, la mia vita, le mie passioni, e soprattutto l'amore. Ma quello vero, tra due persone che guardano insieme nella stessa direzione. Non rincorrere uomini che non ci sono, quelli che una vale l'altra, che vanno in chat a fare i pervertiti...e niente più voli di fantasia. ;)
    0
    Rispondi a Cris83 Commenta l’articolo

  8. Avatar di luciana

    luciana 4 anni fa (28 Gennaio 2016 1:14)

    Cara Ilaria, oggi si è rotto il mio cuore. avevo una storia con un bel ragazzo afghano che in realtà non si è mai mostrato particolarmente preso, poi è dovuto tornare al suo paese ed io a dir la verità io ho anche regalato dei soldi per aiutarlo nel viaggio. Ricevo questa mattina un suo messaggio nel mi informa di essere andato in Afghanistan per sposarsi e si scusava per non avermelo detto prima nella speranza che non mi fossi arrabbiata. Ha anche detto che a me mi vuole sempre ( cioè vuom tenermi a sua disposizione quando tornerà in Italia).Io naturalmente gli ho detto di non cercarmi più augurandogli di essere felice. Ora ho paura di non provare piu' le sensazioni che provavo con lui. Mi sento tradita e usata. Cara Ilaria ti chiedo aiuto..che consigli mi dai? E' vero che in fondo non ho perso nulla?Grazie per l'ascolto...ho il cuore rotto!
    -2
    Rispondi a luciana Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (28 Gennaio 2016 9:54)

      Sai Luciana? Queste son proprio storiacce... Un tipo viene da un paese lontano - in tutti i sensi, davvero in tutti i sensi - forte di un aspetto "esotico" e per questo ritenuto affascinante, probabilmente senza nessun altro valore aggiunto di sensibilità, cultura, attenzione verso l'altro, non si fa nessuno scrupolo di prendersi libertà che in casa propria non oserebbe. O, meglio, non in questo modo. Il tema è che queste persone senza scrupoli da qualsiasi parte provengano (possono essere simpatici autoctoni, gli stronzi e le stronze non hanno nazione o razza) fanno leva sulla bisognosità, l'ingenuità e la credulità di chi davvero non ha di meglio (o crede di non aver di meglio) dalla vita. Sono come quelli che raggirano le persone anziane poco istruite, si approfittano di persone fragili (disabili) o di persone in varie difficoltà. Come i pensionati che vengono raggirati da straniere più giovani di loro che mirano ad avere un tetto sulla testa e le briciole di una pensione minima, che parametrate alla fame del loro paese di provenienza sono "ricchezze". Sono solo orride storiacce, Luciana. Di due miserie morali e umane che si incontrano. L'aspetto che rimane come minimo comune dominatore è la tua bisognosità, quella bisognosità che è totale mancanza di dignità e del senso del tuo valore, quella stessa bisognosità che mi tocca vedere spessissimo in molte donne di qualsiasi età e qualsiasi ceto sociale (lo so uso termini forti). Questa bisognosità che alimenta i miti e le convinzioni maschili sulle donne come esseri "fragili", "inferiori", "irrazionali". Innamorate dell'amore, dei fiori e dei cuori all'apparenza ma in realtà terribilmente affamate di pene. Esseri fastidiosi, rompiscatole ma assolutamente a disposizione e da usare senza scrupolo, dato che tale è l'irrazionalità che manifestano, le contraddizioni e la compiancenza che, in cambio di uno sguardo (falso e bugiardo) danno tutte se stesse. Insomma sono da tenere a distanza per il loro appiccicume e la loro invadenza, ma da sfruttare senza scrupolo, perché alla fine "se la vogliono loro" con la loro bisognosità che, nella visione maschile, è solo sfigata voglia di pene. Perché la bisognosità rende cieche, stupide, manipolabilissime. Punta su altro, davvero, ma non riguardo a questo stupido idiota, riguardo alla tua esistenza, al senso che vuoi dare alla tua vita.
      9
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  9. Avatar di susy

    susy 4 anni fa (28 Gennaio 2016 10:55)

    Ciao Ilaria, hai scritto "E’ coltivando la propria serenità con un’attenzione focalizzata ai propri obiettivi che si diventa capaci di sedurre naturalmente", in che senso? cosa intendi per obiettivi? da un punto di vista sentimentale o lavorativo o altro? perchè, quanto può incidere, ad esempio, la serenità negli obiettivi lavorativi per sedurre un uomo?
    0
    Rispondi a susy Commenta l’articolo

    • Avatar di Alice

      Alice 3 anni fa (29 Luglio 2016 16:17)

      Ciao susy, credo che per "obbiettivi" intenda dal punto di vista della propria vita: che cosa vuoi ottenere nel lavoro, cosa vuoi per te stessa e il tuo corpo, i principi che vuoi seguire, fare e imparare cose che ti appassionano o che potrebbero farlo; in poche parole, fare di te stessa la migliore concentrazione di cose che ti piace fare e che ti danno soddisfazione, costruendoti dei principi sani e forti che ti permettano di non dipendere da nessuno, in modo da poterti sentire completa e quindi renderti conto che non serve un uomo per essere felici. Ilaria correggimi se sbaglio.
      3
      Rispondi a Alice Commenta l’articolo

  10. Avatar di flo

    flo 2 anni fa (27 Giugno 2017 11:22)

    Ciao Ilaria vorrei raccontarti una cosa.. non ho abbastanza vita sociale, la mia vita è fatta di studio e quando posso faccio attività fisica questo penso che ne risente sulla ppossibilità di trovare la persona giusta. Allora un giorno mi perviene una richiesta di amicizia su Facebook da parte di un ragazzo che vive nel mio stesso paese così decido di accettare. Parliamo un po e sinceramente non mi ha dato l'impressione che volesse rimorchiare, o attrarre me le conversazioni erano su ciò che facevamo nella vita che abitavano nello stesso paese.. dopo un po di tempo ci scambiamo i numeri i telefono parliamo così per due volte mi ha chiesto di andare a prendere un caffè io sono stata un po indifferente , non me la sono sentita di andarci perché non mi va di incontrare una persona che non conosco anche se in realtà mi piacerebbe vederlo... anche solo per un saluto.. . lui dopo non mi ha detto più nulla ...ed io dopo qualche mese li dico che non sono propensa a incontrare persone conosciute su Facebook. .ma se ci fossimo incontrati per la strada che cosa sarebbe cambiato? Alla fine all inizio non la si conosce mica una persona ed io vorrei uscire con lui solo per scambiarci due chiacchiere.. gli scrivo dicendole che mi sembrava di averlo incrociato per strada e lui mi risponde che mi ero sbagliata, per farglielo capire che lo vorrei vedere li dico un po ironicamente.." non capita mai che ci incontriamo .." cosi per caso e lui mi dice 'quando vuoi ' ed io li rispondo non posso mica dirti io quando. Nel senso che mi piacerebbe fosse lui a chiermelo. Ora non so che fare perché in realtà mi piacerebbe molto vederlo se aspettare che me lo chiedesse lui oppure farglielo capire ...
    -8
    Rispondi a flo Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (27 Giugno 2017 12:17)

      Miserie. Miserie. Ricevo sempre più messaggi di persone che mi raccontano di realtà interiori ed esteriori profondamente misere. In un mondo ricco di opportunità e scelte come quello in cui viviamo oggi ci sono milioni di persone che vivono una miseria emotiva e relazionale profondissima. Io sono e sarò sempre dalla parte delle donne che hanno sofferto per amore, che per una serie di ragioni personali e oggettive si sono ritrovate abusate e violate, plagiate e derubate di tutto. Io ci sono per loro e sempre le aiuterò, come ne sarò capace. E so per certo che queste donne hanno una vita tutt'altro che misera, soprattutto dal punto di vista interiore, anche se hanno attraversato tragedie. So anche che queste donne sono coloro che più sanno tirare fuori forza ed energia. Ora basta di contattarmi per miserie, per baristi che vi chiedono il numero di telefono e non vi richiamano; per colleghi di lavoro sposati che tentano di portarvi a letto o vi ci hanno portato; per relazioni vuote online o per uomini che vi mandano foto dei membri o vi chiedono foto a seno nudo e dei quali vi innamorate perdutamente. Ho altro da fare e gli strumenti per capire di smetterla di fare le piccole fiammiferaie ve li ho messi a disposizione tutti. Ora a questo genere di interventi risponderò con "miserie" e diventerà una parola d'ordine. Non seccatemi, ché se smetterete di seccare me con queste miserie di cui vergognarvi forse salirete un gradino rispetto al vostro standard abituale e smetterete di frequentarvi con organismi unicellulari e incomincerete a rendervi conto che esistono bipedi.
      19
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 anni fa (27 Giugno 2017 15:57)

      ..."miserie"....Wow!!
      1
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Leo

      Leo 2 anni fa (28 Giugno 2017 8:22)

      Ok.. sarò perfido ma da utente ogni tanto leggere le Miserie mi fa sorridere. Però capisco che moderare telenovelas alla lunga sfianchi :D
      0
      Rispondi a Leo Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (28 Giugno 2017 8:53)

      Lo so bene, le Miserie sono la prova provata e orribile che gli uomini nel pensare che le donne siano esseri inferiori qualche appiglio ce l'hanno (non che alcuni uomini con la loro fissa per il pene e il maschio alfa il calcio e l'auto siano messi meglio: c'è sempre un corrispondente per tutto e più che di generi si tratta di persone davvero poco evolute) e mi immagino le risatone dei molti che si affacciano qui. L'ho già detto, certi comportamenti in ambito sentimentale sono l'equivalente dell'analfabetismo funzionale nell'ambito della politica, del vivere civile o della salute. Non è moderare le telenovelas che mi sfianca, è la pochezza delle problematiche che vengono presentate e il candore e l'ingenuità. Candore e ingenuità che io comprendo e contro i quali mi batto ogni giorno perché so che appartengono anche a persone di grande intelligenza, ma certi livelli e certe modalità non sono tollerabili e non sono giustificabili.
      7
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Leo

      Leo 2 anni fa (28 Giugno 2017 8:55)

      PS .. mi rendo conto che riferirsi a Ilaria come moderatore è estremamente riduttivo (per non dire errato) ma ringmaster mi suona un po' forte ;)
      0
      Rispondi a Leo Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (28 Giugno 2017 8:59)

      Leo se c'è del trollagio condito o ispirato da misoginia posso offrirti la mia pietà. E' notorio quali siano le cause della misoginia e hai tutta la mia comprensione, tanto più se stai a distanza :)
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Leo

      Leo 2 anni fa (28 Giugno 2017 9:04)

      Nessun trollaggio o misoginia, al massimo solo autoironia che (opinione ovviamente personale) è salutare. D'altronde non è certo per farmi risatone che leggo quotidianamente il blog e saltuariamente intervengo.
      0
      Rispondi a Leo Commenta l’articolo