Articolo Successivo >>

Vuoi essere attraente? Spegni il fuoco della rabbia!

Se vuoi essere davvero attraente, attrarre la persona giusta per te e realizzare con lei una relazione che sia davvero serena e duratura, è importante che tu “spenga il fuoco della rabbia”, della tua rabbia.

Che cosa significa “spegnere il fuoco della rabbia”? Significa lasciare andare i brutti ricordi del passato, i vecchi rancori, i piccoli o grandi dolori (o traumi), le delusioni che creano tensione al tuo interno e tra te e chi sta “all’esterno”.

Tra te e i tuoi partner, potenziali o reali che siano.

Significa lasciar andare tutto quello che c’è di vecchio e di negativo, anche quello di cui non sei pienamente consapevole.

Di quanto sia importante fare piazza pulita del passato negativo e di quanto sia importante perdonare – soprattutto te stesso o te stessa – parlo ampiamente nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”. Anzi, dedico a questo tema una parte importante di tutta la guida.

Là parlo esplicitamente di “perdono”, qui, oggi, voglio parlare soprattutto di lasciare andare la rabbia.

Confesso: la rabbia è un mio punto debole. Perché la conosco molto bene per esperienza personale, l’ho provata anch’io in passato.

Conosco intimamente persone per le quali la rabbia è stata una questione centrale.

Ho a che fare quotidianamente con persone – i miei clienti – che, pur essendo piene di dolcezza e amore, devono far convivere questi sentimenti e stati d’animo con molta rabbia.

E, soprattutto, sono continuamente sconcertata dalla rabbia che vedo e sento negli altri muovendomi nel mondo.

Sono sconcertata dalla rabbia che molti uomini manifestano nei confronti delle donne, ripetendo frasi fatte e luoghi comuni nei quali però credono con grande convinzione:  “le donne sono tutte uguali”, “le donne mirano solo ai soldi e al successo”, “le donne sono incomprensibili”, “le donne sono facili e usano il loro fascino solo per secondi fini e per i propri fini (perversi)”.

Sono sconcertata dalla rabbia che molte donne manifestano nei confronti degli uomini, ripetendo frasi fatte e luoghi comuni nei quali però credono con grande convinzione: “gli uomini sono inaffidabili e mirano a una sola cosa”, “gli uomini sono traditori, infedeli e bugiardi”, “gli uomini sono superficiali e insensibili”, “gli uomini ti considerano solo per il tuo aspetto fisico”.

Sono sconcertata dalla rabbia che molte persone, uomini e donne, manifestano nei confronti della vita, del mondo, dell’umanità, di quello che accade.

Ci sono coloro che sono pieni di rabbia verso i più giovani, verso i più vecchi, verso la classe politica, verso l’inquinamento, verso il lavoro, verso i colleghi, verso il passare degli anni, il trascorrere del tempo, i cambiamenti della società, i propri genitori, gli stranieri…

La cosa che mi sconcerta di più, comunque, è la rabbia che osservo tra i partner di certe coppie che stanno insieme da anni, da decenni addirittura, e che vivono “uniti” dal livore costante e continuo che nutrono una verso l’altro: i loro dialoghi e il loro parlare l’uno dell’altra si reggono solo sulla polemica, sulla critica e sull’insofferenza reciproca.

Ma, accidenti, chi glielo fa fare?!

Intendiamoci: la rabbia – come anche la paura, ad esempio – è una risorsa: la rabbia è una forma di energia che se incanalata nella direzione giusta, cioè nella direzione di cambiare la situazione che non va bene e risolverla nel modo desiderato, può dare risultati positivi portentosi.

Ma la rabbia cronica e irrisolta, la rabbia “stagnante” e di antiche origini, che viene rinfocolata e alimentata con la negatività di ogni giorno, su ogni aspetto della vita, è uno stato d’animo e un atteggiamento mentale davvero terribile, mortale addirittura.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Già, perché non prendere di petto la propria rabbia e, invece, nutrirla un poco tutti i giorni significa essere dentro fino al collo in una spirale negativa che si autoalimenta. Significa essere dentro a un circolo vizioso, tutti interi.

Hai idea di quanto poco attraenti sono le persone così cariche di rabbia, che si caricano ogni giorno di più?

La persona arrabbiata è la persona meno attraente e seduttiva che ci sia.

E sai perché? Perché la persona arrabbiata e rabbiosa emana tensione, ma una tensione negativa, una tensione che allontana, che fa mantenere le distanze. O, se proprio proprio attrae qualcuno, attrae persone arrabbiate e negative.

La tensione negativa della rabbia è, per esempio, l’esatto contrario della tensione positiva che nasce dall’erotismo e dall’interesse sessuale, che, poi, è il motore dell’attrazione e della seduzione.

Ora, veniamo a noi.

Se per caso senti di avere della rabbia dentro di te, considerala una grande opportunità.

Una grande opportunità per capire e conoscere meglio te stesso/a e per fare un balzo in avanti verso il meglio per te e per la tua vita.

Se hai della rabbia dentro di te, in primo luogo rifletti sul fatto che hai degli ottimi motivi per averla (anche se probabilmente questi motivi non li conosci bene).

In secondo luogo decidi che te ne prendi cura.

In terzo luogo, decidi che per prendertene cura non ti rivolgerai all’esterno, cercando responsabili e colpevoli, ma ti rivolgerai all’interno, cercando le tue motivazioni personali e i tuoi bisogni irrinunciabili.

In quarto luogo prenditi l’impegno personale e solenne con te stesso/a che d’ora in avanti risponderai, dando loro soddisfazione,  ai tuoi bisogni più profondi.

In questo modo spegnerai il fuoco della rabbia. E’ un compito impegnativo, che ha però una ricompensa straordinaria.

Spegnendo il fuoco della rabbia, ti “accendi” alla serenità, alla pienezza della vita e all’attrazione autentica.

Lasciami i tuoi commenti con idee, opinioni e perplessità

Cordialmente

Ilaria

Come fare innamorare un uomo e tenerselo
Gratis per te!
Crea una relazione sana e soddisfacente con sincerità e onestà. Rispettando te stessa e l'uomo che ti piace, senza sembrare una facile, ma esprimendoti al 100% per come sei, molto più serena e sicura di quello che fai.
Ricevi i miei aggiornamenti esclusivi e riservati
Articolo Successivo >>

Lascia un Commento!

68 Commenti

  1. Avatar di Livia

    Livia 11 mesi fa (26 Maggio 2018 21:48)

    Non cercare colpevoli fuori, vale a dire neanche dirgliene di tutti i colori a coloro che hanno causato la tua rabbia?
    -5
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo