Come fare amicizia in modo semplice e spontaneo a qualsiasi età

fare amiciziaFare amicizia, avere degli amici su cui contare è importante. Ed è molto importante anche solo avere una cerchia di relazioni abbastanza numerose e sufficientemente affidabili, anche se non si tratta di amici del cuore. E’ gratificante e ti aiuta a fare  “rete” (il famoso networking”), come si dice oggi.  Ti permette di  avere una vita sociale abbastanza ricca e varia tanto da poter conoscere sempre persone nuove e di avere una sorta di “ricambio” continuo nel tuo giro di frequentazioni.

Saper fare amicizia in modo spontaneo e naturale ti permette di evitare il senso di vuoto, di evitare gli uomini sbagliati, gli uomini che non amano per niente e di interrompere la catena delle storie sbagliate.

"L’unico modo per avere un amico è essere un amico. Ralph Waldo Emerson"

Credo che sia superfluo specificare che fare amicizia può essere importante per creare dei legami forti, cioè delle relazioni talmente strette e confidenziali con alcune persone da permetterti di poter contare su di loro in ogni momento della tua vita, anche in quelli più difficili. E credo anche che sia superfluo sottolineare che i legami fortissimi o forti non possono essere infiniti e nemmeno molto numerosi. Spesso, è sufficienete avere tre-quattro relazioni importanti di questo genere. E’ anche difficile, mediamente, crearne di più. Tali relazioni infatti possono dare moltissimo e, nello stesso tempo, per ricevere è necessario dare: le relazioni che ti danno di più spesso sono quelle alle quali ti dedichi di più e con maggiore energia e né tempo, né energia sono infinite. Per questo non è essenziale avere numerosi legami forti o fortissimi: in questo caso vale la regola pochi ma buoni.

Le amicizie molto intime di una persona possono dunque, nella maggioranza dei casi, essere contate sulla dita di una mano o poco più. E, nello stesso tempo, le amicizie più “deboli” possono essere molto più numerose in quanto ciascuno di noi può alimentare tanti legami di diversa intensità attraverso numerose cerchie di conoscenze e di frequentazioni che possono essere più lontane, meno intime ma non per questo meno utili a un fruttuoso scambio reciproco di idee, emozioni, sentimenti e, perché no, anche informazioni.

Fare amicizia: essere propositive e prendere l’iniziativa

Quando si è molto giovani (bambini o ragazzini) o giovani, è estremamente facile creare legami, sia forti, sia deboli: il percorso “istituzionale” che è un passaggio obbligato per ciascuno (le scuole, i vari corsi etc, il gioco) facilita l’incontro con persone della stessa età, della stessa area geografica, con le stesse priorità riguardo la vita.

Nell’età adulta l’atteggiamento mentale cambia: si diventa meno spontanei, il tempo e le energie da dedicare ai legami diminuiscono, le priorità cambiano da persona a persona e anche le occasioni d’incontro che prima erano “obbligate” diventano addirittura complicate da creare.

"L’amicizia è l’unico cemento capace di tenere assieme il mondo. Woodrow Wilson"

Il fatto è che quando riesci a fare amicizia con facilità moltiplichi le possibilità di incontrare uomini interessanti e di trovare l’uomo giusto per te: è il principio della catena, in base al quale una nuova conoscenza può presentarti un’altra nuova conoscenza o anche più.

Non solo: frequentare molte persone diverse tra di loro ti permette di riempire la tua vita di varietà, evita che tu ti senta triste e sola, ti impedisce di cadere nel circolo vizioso della bisognosità e ti offre una visuale più ampia rispetto alle relazioni, “costringendoti” ad avere più larghe vedute sul mondo e sulla vita.

Fare amicizia a qualsiasi età: 10 principi base

Se vuoi fare amicizia ed è tanto tempo che sei fuori dal giro, per varie ragioni – non ultima la fine di una storia o una separazione – ti è utile seguire 10 principi base.

1)      E’ vero che da adulti è più difficile fare amicizia: questo è un dato di realtà del quale prendere atto e che ti dice che è utile adattare i tuoi comportamenti rispetto ai risultati che vuoi ottenere. Non scoraggiarti, usa il coraggio e gli strumenti utili allo scopo da raggiungere.

2)      Non giudicare. Non giudicare. Non giudicare. Non giudicare te stessa prima di tutto, con frasi del genere: “Non sono interessante, non sono simpatica, non ho valore, non merito rispetto.”. Questi giudizi che continui a darti sono una barriera tra te e gli altri. Non giudicare gli altri. Come fai a fare amicizia se giudichi gli altri e soprattutto li giudichi prima di conoscerli?

3)      Esci dall’indifferenza e dal disinteresse. Alimenta la tua sincera curiosità verso gli altri. Non fare la rompiscatole e non essere troppo distaccata rispetto alla vita altrui. Dimostra interesse verso gli altri, per suscitare interesse e far sì che si creino legami.

"Quando l’amicizia ti attraversa il cuore lascia un’emozione che non se ne va. Laura Pausini"

4)      Sii entusiasta per ogni nuova conoscenza che fai, anche solo superficiale: le persone sono un valore per noi, dimostra di riconoscere il loro valore.

5)      Non avere paura della tua vulnerabilità e non aver paura di rivelarla agli altri. Imbarazzo e vulnerabilità suscitano simpatia negli altri, che riconoscono e apprezzano in te il loro stesso imbarazzo e la loro stessa vulnerabilità.

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Condividere e non pretendere a tutti i costi

6)      Prendi l’iniziativa: se non ci sono occasioni di incontro sociale, creale tu per prima. Organizza tu un’uscita serale, un aperitivo, un cinema, una gita domenicale. L’organizzazione ti dà una forte motivazione e ti fa entrare in contatto con altre persone: in questo modo diventi il “punto centrale” della compagnia.

7)      Fai la tua parte: se non sei stata tu a prendere l’iniziativa per prima nel creare un evento sociale, partecipa comunque attivamente con proposte e anche con un contributo pratico. I compagni di palestra organizzano un pic-nic? Offriti spontaneamente per verificare che tutti abbiano un passaggio in macchina e porta qualcosa di buono e di spaciale, preparato da te, da condividere con gli altri.

"Quegli amici che hai e la cui amicizia hai messo alla prova, aggrappali alla tua anima con uncini d’acciaio. William Shakespeare"

8)      Non essere troppo pignola ed eccessivamente selettiva nella scelta delle tue frequentazioni: le persone hanno pregi e difetti e nessuno è perfetto. Ci sono amiche e amici con i quali è fantastico andare a sciare e con i quali magari è impossibile visitare una mostra d’arte. Non importa: concentrati su quello di positivo che hanno le persone e lascia andare tutto il resto.

9)      Considera che gli altri non sono al mondo per servirti, renderti felice o risolvere i tuoi problemi. Tu non sei qui per servire, rendere felici gli altri o risolvere i loro problemi. Siamo qui tutti per condividere, dando il nostro contributo, nella giusta misura.

10)   Persevera: fare amicizia è una competenza che si migliora con l’allenamento e regala immense soddisfazioni. Continuare a inserire persone nella propria cerchia di ferquentazioni ti sfida in modo positivo, ti offre enormi opportunità e ti regala energia inesauribile.

***

La comunità de La Persona giusta per Te è attiva anche su Facebook. Se vuoi partecipare agli scambi metti il tuo “mi piace” alla pagina.

***

Ti interessa avere un supporto pratico nel tuo percorso verso una relazione sana e soddisfacente? Non aspettare oltre.

Intraprendi i miei percorsi:

I 7 Pilastri dell’Attrazione

Come sedurre un uomo senza stress, né per te né per lui

***

Lascia un Commento!

149 Commenti

  1. Avatar di Goldie

    Goldie 6 anni fa (28 Febbraio 2014 10:41)

    sono d'accordissimo, in questo post si parla di "amicizie/conoscenze nuove. le amiche, poche, sono quelle di sempre, ma abitiamo lontano le une dalle altre. io sono all'estero, visite da parte loro nn ne ricevo, sono io che quando torno in italia vado a trovarle. a volte ci si vede via skype o ci si scrive. io vado esclusivamente per il ballo e perché è una attività sociale. per quanto riguarda gli uomini ho smesso di cercare da un bel po'...a volte mi pescano loro, ma io non faccio davvero un granché, perché come già detto altrove, sono piuttosto rassegnata. per il resto cerco di divertirmi e svagarmi :-)
    0
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  2. Avatar di Goldie

    Goldie 6 anni fa (28 Febbraio 2014 10:45)

    @fiorediloto : sì parlammo delle conoscenze legate ai cani. io incontro persone ma non mi sono mai legata di amicizia vera e propria. però è bello condividere anche quello. la danza é una delle massime espressioni sia terapeutiche sia fisiche! ti fa rinascere! saluti :-)
    1
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  3. Avatar di Michela2

    Michela2 6 anni fa (28 Febbraio 2014 13:41)

    La danza, se fatta per passione è un toccasana.Se penso pero' alle ultime conoscenze fatte, a parte nuovi colleghi ma sono conoscenze..Non mi sembra di aver conosciuto nuovi amici in un qualche posto particolare.
    1
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  4. Avatar di Sasa

    Sasa 6 anni fa (28 Febbraio 2014 22:39)

    Ciao Ilaria! bell'articolo!! Le tue parole ti vedo la me genuina :-) fortunatamente haun carattere molto socievole che mi permette di avere diverse conoscenze.... tuttavia ho avuto sempre un po' il "difetto" di legarmi e così finisco che confondo conoscenza con amicizia. Finisco che do spazio a alcune persone trascuro altre che forse meriterebbero di più. Ultimamente sono rimasta molto delusa da alcune amicizie che per me erano un pezzo di cuore. Ma ci si può illudere dopo anni?
    0
    Rispondi a Sasa Commenta l’articolo

  5. Avatar di fid

    fid 6 anni fa (2 Marzo 2014 12:04)

    Questo post mi ha messo tanta tristezza addosso. Questo è un argomento che mi tocca. Io ero una di quelle persone che credeva molto nelle amicizie ma ora non più. L'amicizia vera, per me non esiste, perchè include qualità superiori che l'essere umano ancora non riesce ad avere come sincerità, compassione, condivisione ecc. Le amicizie si rompono e le amiche non esistono, molte donne pensano solo a trovare un uomo per sposarsi, giudicano, ti vogliono umiliare perchè vogliono sentirsi superiori, molte altre vogliono la tua infelicità e sono invidiose. Io non credo più nell'amicizia e non mi sforzo più di fare amicizia anche se ciò è triste lo so.. perchè siamo esseri sociali e anche molto pericoloso perchè ti ritrovi sola...però da una parte non mi dispiace perchè gli altri mi allontanano dalla mia vera essenza. Un hobby certo può aiutare a fare amicizia...anch'io danzo e in quel momento la danza ci unisce...ma finita la lezione di danza tutte a casa..ognuno ha la sua vita. Vorrei cercare amiche non riesco a trovarle..o sono troppo avanti con l'età o troppo piccine... Alla mia età poi è difficile ancor di più...le donne sposate tendono a farti sentire sfortunata oppure che sei sbagliata poichè "non sei riuscita a farti amare" (pensano loro) e le piccine invece ti guardano incuriosita ma devi star attenta con le tue parole a non uccidere i loro sogni e le loro speranze per una vita felice...e con le amiche infelici poi diventi ancor più infelice di come già sei...dunque meglio sola che mal accompagnata! Sì..il giro si stringe e non ci sono occasioni di incontro ma anche cercar l'uomo giusto tra queste amicizie per me è un'illusione..se le tue amicizie non rispecchiano il tuo mondo interiore come puoi pretendere di trovare la persona giusta in questa cerchia di amicizie? Non lo se se il mio ragionamento è errato ma accetto di buon grado consigli e suggerimenti su come farsi amicizie e soprattutto in quali luoghi cercare.
    1
    Rispondi a fid Commenta l’articolo

  6. Avatar di Angela

    Angela 6 anni fa (2 Marzo 2014 20:34)

    Salve a tutti, ma soprattutto... tutte! Leggo ogni tanto i tuoi articoli Ilaria, ed i relativi commenti, ed ogni volta noto come a rispondere siano quasi tutte donne, come sono io del resto. Mi piacerebbe ogni tanto leggere cosa ne pensano gli uomini delle questioni che poni e che dovrebbero essere rilevanti nelle vite di tutti noi, indipendentemente dal genere cui apparteniamo. Per quanto riguarda l'amicizia vorrei dire poche cose. Intanto concordo con quanto hai scritto: legami forti pochi ma buoni, legami deboli molti e spesso temporanei, ma va bene così. Sulle occasioni di conoscenza in età adulta non c'è da aggiungere altro. Nella mia esperienza di vita posso dire di aver creduto molto e di credere tuttora nell'importanza di questo sentimento, che per crescere ha bisogno però di reciprocità e di attenzioni costanti. Soffro silenziosamente ed invisibilmente ancora adesso per una bellissima amicizia con una mia ex collega di lavoro che si è avviata sul viale del tramonto da tempo. Il motivo per cui soffro è proprio nella banalità delle ragioni che hanno tolto ossigeno a questo rapporto: il "non tempo per...". Lei è mamma di due bimbe che io ho adorato, io invece sono una "single" da anni, usando quest'etichetta che trovo piuttosto fastidiosa e riduttiva. Ora le creature sono in un'età per cui vanno scorrazzate a destra e a manca per permettere loro di seguire tutti i corsi e le amicizie che animano la loro tenera età e così, per me, non resta più neanche un ritaglio decente di tempo da condividere. Sarebbe molto lungo il discorso, anche perché per ovvie questioni di spazio devo sorvolare su parecchi "dettagli", tuttavia constato sempre più spesso come per "coltivarsi" non bastano proprio più i sentimenti ma occorra una volontà di ferro, soprattutto quando gli eventi della vita ci collocano in "caselline" distanti e diverse. Come a volte è più facile, socialmente parlando, dirsi vedova o divorziata anziché "singulto" che non ha "colto"... così anche in campo amicale è più facile espatriare e continuare a dirsi di essere "grandi amici" anziché continuare a vivere nello stesso territorio ma non condividere più né tempi né spazi... Confermo anche io il primato degli uomini sulle donne... se non altro loro non si raccontano "storie" su se stessi ed il tempo per una partitella di calcetto da condividere lo trovano sempre, anche se uno dei due non si trova nelle stesse condizioni esistenziali dell'altro. Voglio concludere questo mio commento però con una nota positiva per tutti e cioè la consapevolezza che mai si chiude una porta senza che se ne apra un'altra... dobbiamo "semplicemente" stare accorti per vederla e percorrerla..!
    1
    Rispondi a Angela Commenta l’articolo

  7. Avatar di Francesca

    Francesca 6 anni fa (2 Marzo 2014 21:05)

    E' un bell'articolo davvero, però la mia esperienza negli ultimi anni non èstata così brillante. Ho conosciuto persone, ma questo volano di amicizie non si è concretizzato. Ovvero conoscevo una persona e uscivo con quella, non mi presentava altri amici o amiche e il giro si fermava lì. Ho iniziato a frequentare una palestra e gli incontri che ho fatto sono stati piacevoli ma con persone impegnate e con famiglia (sia uomini che donne) per cui dopo la palestra il discorso finiva lì. Ricordo invece i miei 20 anni o anche i 30 anni....era proprio come dicevi tu, un'amicizia ti portava quasi inevitabilmente a un giro incredibile di altre persone, era proprio bello. Succedeva quasi sempre....Sono un po' scoraggiata perchè condivido quanto dici nell'articolo.....ma non riesco a sperimentarlo da parecchio.....
    0
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  8. Avatar di Akire84

    Akire84 6 anni fa (3 Marzo 2014 15:52)

    Articolo molto, molto interessante.... soprattutto se letto dopo aver avuto una storia lunga 1 anno e mezzo in cui sono stata accusata e quotidianamente rimproverata dal partner in questione di avere troppi amici e di uscire troppo spesso in loro compagnia - seppure con lui sempre presente e super coinvolto! ( e di conseguenza, secondo il suo parere, di non saper stare da sola con lui!)!! Ma io mi chiedo: è così peccato stare in compagnia di amici, ridere, scherzare, conversare, andare anche a fare un weekend tutti insieme?! A me sembra così bello: è uno stare insieme che porta allegria e dialogo anche nella coppia! Altrimenti poi mi pare che subentri la noia... non so, penso che sia così... eppure, ogni giorno sono stata messa sotto accusa per questo: ancora oggi, se provo a confrontarmi con lui (la storia è finita da poche settimane e provo a chiarire con lui alcune cose.. inutilmente!!) mi sento dir male di questa cosa.. mi fa stare male tutto ciò, soprattutto perché sono sempre stata una persona socievole, cordiale e sorridente! Perchè cambiare a 30 anni? E soprattutto per chi??
    0
    Rispondi a Akire84 Commenta l’articolo

  9. Avatar di Dario

    Dario 6 anni fa (3 Marzo 2014 15:41)

    Varie volte leggo nei commenti la parola SELEZIONE, ma quanto brutto è parlare di selezione quando si tratta di persone !!! E' brutto persino nel lavoro ma è brutto mille volte di più nelle nelle amicizie e nell'amore ??!! Si selezionano le cose, non le persone! E se pensiamo davvero di selezionare gli amici o il partner ci mettiamo in un atteggiamento di superiorità del tutto illusorio. Primo perchè siamo noi ad attirare le persone che ci avvicinano, anche inconsciamente e rispecchiano qualcosa di noi stessi. Secondo perchè mettiamo al primo posto nelle nostre modalità di interazione il "giudizio" che è una chiusura totale alla conoscenza, quindi spesso rischiamo di selezionare qualcuno che invece ha qualcosa da darci.
    1
    Rispondi a Dario Commenta l’articolo

  10. Avatar di Goldie

    Goldie 6 anni fa (3 Marzo 2014 16:58)

    beh se preferisci stare SEMPRE coi tuoi amici e comitiva a scapito della relazione di coppia, c'è un problemino da qualche parte secondo me
    0
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  11. Avatar di Dario

    Dario 6 anni fa (4 Marzo 2014 2:12)

    Bo, a proposito di amicizia io ho la mia teoria. Secondo me se si è in una relazione è giusto conservare uno spazio riservato alle amicizie, ma senza il partner. Non eccessivo ovviamente e da concordare. Però quello mi sembra un segno di salute, che si riesce anche a stare separati senza problemi. Invece quello di dover essere sempre in coppia e insieme con gli amici mi pare un pò strano. Si rischia di svilire entrambe le cose, per questo bisogna concordare bene.
    2
    Rispondi a Dario Commenta l’articolo

  12. Avatar di Akire84

    Akire84 6 anni fa (5 Marzo 2014 17:44)

    Goldie, ti ringrazio per la risposta che in parte mi aspettavo :-) Ho riletto più di una volta ciò che ho scritto ... in effetti devo sembrare proprio una superficiale che pensa solo agli amici e allo stare insieme agli altri e che tiene poco allo spazio da riservare al partner !! Se così fosse stato, e mi è successo in passato, non sarei arrivata ad 1 anno e mezzo di storia... in realtà, appunto, le cose non stanno proprio così.. certo, non lo nego: mi piace stare in compagnia e mi diverte stare tra la gente. Ma questo non significa che io mi metta solo al servizio degli altri. Dovrei scrivere un "papiro" qui su tutto quello che ho vissuto e, soprattutto, sul come... ci vorrebbe troppo spazio e troppo tempo. In ogni caso, rifletterò anche sui pro e i contro di ciò che ci siamo detti su questa pagina! Le critiche, i commenti servono anche ad aprirsi, capirsi di più... Ps. in ogni caso condivido ciò che dice Dario ... come da sempre sostengo, la verità sta nel mezzo e l'equilibrio lo si ottiene soltanto quando non ci sono estremismi e la bilancia resta ferma al centro. Un saluto a tutte e a tutti ! ;-)
    2
    Rispondi a Akire84 Commenta l’articolo

  13. Avatar di Anna

    Anna 6 anni fa (17 Marzo 2014 19:01)

    Anche per me quello dell'amicizia è un tasto dolente e concordo con Daniela perchè anche io ho un carattere un po' chiuso anche se poi una volta superato l'imbarazzo credo di sapermela cavare con la simpatia. Ho 47 anni, un matrimonio finito e una storia successiva di 5 anni finita al vento. Ho commesso molti errori, ma non nei confronti dell'uomo, ma verso me stessa. Ora saluto questo periodo di solitudine come l'occasione per capire e crescere, ma le amicizie mi mancano e non ho troppi contesti sociali in cui muovermi. La mia tendenza sarebbe quella di chiudermi in casa e vivere come una suora, ma ho tanto da offrire e sarebbe un peccato. Quindi mi sforzerò e cercherò di iscrivermi a qualche corso. Per ora sto analizzando cosa mi piace fare. Se in questo bellissimo e utile blog ci sono donne che come me hanno poche amiche e che vorrebbe scambiare due chiacchiere ne sarei felice. Grazie Ilaria
    1
    Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  14. Avatar di Lena

    Lena 5 anni fa (8 Maggio 2015 23:42)

    Cara Ilaria,sono fuori dal giro da tanto tempo,evito di uscire con i soliti colleghi di lavoro e ,frequentando un corso di ballo ho conosciuto"lui".Ci siamo sentiti subito vicini e la simpatia era reciproca ma io, davanti al suo palese interesse,ho cominciato ad essere scostante e assente.Sono uscita qualche volta insieme ed ero così contenta di aver trovato una persona della mia età,che lavora ,che trovo incredibilmente attraente e...ecco,sono cominciate le mie paure.Andrò bene,sarò abbastanza bella,simpatica,spigliata per lui?Con il lavoro che fa chissà quante ne incontra.Insomma,ho sabotato tutto.Telefono spento,scuse degne di una quindicenne,bidoni vari.Mi sono buttata a capofitto nel lavoro.Lui poco alla volta si è allontanato.Qualche settimana fa mi ha invitata alla sua festa di compleanno e io sono praticamente terrorizzata.Sarà domani sera e io vorrei tirargli l'ennesimo bidone,tanto ormai...mi sento inadeguata,immagino solo donne straordinarie che gli faranno la corte.E io mi sento persa,anche se sono,quando non ci sono uomini vicino,una splendida e simpatica quarantenne.Ma vicino ad un uomo che mi dimostra interesse ho lo stesso disagio di quando ero un'insignificante e bruttina adolescente.Mi sa che non sono cresciuta.
    0
    Rispondi a Lena Commenta l’articolo

  15. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 5 anni fa (9 Maggio 2015 0:02)

    @ Lena, bah chissà se non sei cresciuta, boh... Ma domani, alla festa del tipo c'è il raduno delle finaliste di Miss Universo? Quante sono? 1000, 10.000, 100.000. Capperi ha una casa ben spaziosa costui. E saranno tutte innamorate di lui, ovvio. E di chi sennò... Ma la festa la danno in mondovisione, come lo sbarco sulla Luna, mi auguro, mi sembra il minimo. E chi è 'sto fantastico uomo che ha piena la casa di 100.000 Miss Universo ? Cioè, onestamente, io non lo so se tu non sei cresciuta, però credo che guardare la realtà per come è non sarebbe male. E anche smetterla di considerare ogni comune mortale di sesso maschile come la reincarnazione di Brad Pitt nel cuore di Cristo per lo meno, sì, dài... Cioè, con rispetto parlando e totale ammirazione per il Divo dei Sette Mondi dalle Mille Vergini pronte a immolarsi per lui, è uno che hai conosciuto a un corso di ballo. Calma, la realtà è questa, su. Bello il ballo, bellissimo il corso di ballo, apprezzabilissimi i corsisti, ma di un corso di ballo si tratta, dài ;) (E poi questo valutare se stessi - e dunque gli altri - a peso, a chilo, a prezzo, a cifre, a misure. Ma che modo è di intendere la vita? Quella della pubblicità del Campari, forse...)
    4
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  16. Avatar di Lena

    Lena 5 anni fa (9 Maggio 2015 8:34)

    Grazie Ilaria,per le tue osservazioni! Ie tue riflessioni,disincantate e piene di brio,mi hanno fatto pensare a quanto peso eccessivo stia dando a questa cosa. Non ti nascondo che ovviamente non le avevo neanche considerate,tutta presa come sono dal capire,appena un uomo mi rivolge l'attenzione, se possa essere l'uomo della mia vita,perdendo in naturalezza e perdendo l'occasione di poter approfondire una conoscenza con serenità. Forse,la cosa che per me è più deleteria in questo momento,è vedere tutte le donne come rivali,migliori di me.Non è questo l'atteggiamento giusto,me ne rendo conto,perche' cosi mi ritiro dalla "lotta"senza nemmeno provare a partecipare......E il mio rifugio diventa il lavoro.Non so se questa sera riuscirò a vincere questa mia resistenza,o sarà un'altra sera con un libro,o a studiare violino o a letto presto.....In fondo ho molte alternative allettanti!! Un grandissimo abbraccio e grazie davvero
    0
    Rispondi a Lena Commenta l’articolo

  17. Avatar di Alessandra Amato

    Alessandra Amato 4 anni fa (31 Maggio 2015 16:21)

    Ilaria, per prima cosa ti ringrazio per la tempestività del tuo articolo, che calza a pennello con la domanda che ti ho posto riguardo alle opportunità di allargare la mia cerchia di conoscenze. E' giustissimo quanto dici, e cioè che non va bene essere prevenuti verso nuove conoscenze, quindi esprimere un giudizio a priori sul prossimo, ma penso che "il buongiorno si vede dal mattino"...... Di sicuro quest'anno per me non è stato favorevole per una serie di motivi non ancora del tutto risolti che mi assorbono parecchie energie ma, per mia fortuna, reagisco e non mi faccio prendere dalla pigrizia e dall'avvilimento. Il problema è che mi sento piena di energia e mi sento sprecata, sento di avere tanto da dare ma non so dove canalizzare questa energia, e questo non mi fa sentire soddisfatta !!! In più le mie amiche più strette (che frequento singolarmente perchè non facciamo parte di un gruppo), quelle con cui basta un'occhiata per capire il nostro stato d'animo e con le quali organizzavo uscite divertenti e spensierate, in questo periodo hanno tutte problemi seri di relazione di coppia o di "siimil-coppia" e vedere come si annientano, qualcuna per obiettiva impossibilità di liberarsi della situazione drammatica, mi mette ansia. Sarà perchè ho chiuso da poco e con la massima determinazione una storia in cui inizialmente credevo, mi fa male sentire nelle mie amiche quella sofferenza che dal di fuori, con gli occhi del distacco emotivo, si rivela per quella che è, cioè una "sòla" gigantesca !!! condivido tutti i tuoi articoli, con la speranza che, come fa bene a me ricordare che abbiamo un valore NOI e non in quanto compagne di qualcuno, apra gli occhi anche a loro. Tu mi dirai......ma farti una tegamata di cavoli tuoi....nooo ???? certo che si, non ho mai giudicato le scelte di nessuno, semmai le mie, pur non colpevolizzandomi, sono fatta così, a volte sono tosta, a volte meno, di sicuro dipende dal maggiore o minore coinvolgimento o dalla capacità che sto sviluppando, sicuramente anche grazie ai tuoi suggerimenti, di essere più lucida e vigile.... Quindi, assodato che in questo periodo non ho molto da offrire loro, se non disponibilità all'ascolto, vista l'impossibilità spero temporanea di una frequentazione più assidua e gratificante, mi chiedo :"dove mi butto? che mi invento di divertente?" ....ma non trovo gli sbocchi che desidero! E' bel pò che penso che mi piacerebbe scrivere un libro tragicomico sui miei primi 50 anni suonati e l'idea non mi molla, ma non voglio rinchiudermi in casa, per stare bene ho bisogno di stare all'aperto, possibilmente con una piacevole compagnia. Il mio è semplicemente un sfogo e sono sicura che ci sono tante altre donne che come me, dovendo gestire vita da single con lavoro e figli, si perdano un pò nel poter coltivare sè stesse !!!! mi piacerebbe sentire le opinioni di altre lettrici, un saluto a tutte :)
    0
    Rispondi a Alessandra Amato Commenta l’articolo

  18. Avatar di Alessandra Amato

    Alessandra Amato 4 anni fa (31 Maggio 2015 16:37)

    MI sono piaciuti tanto i commenti di Fid e di Angela, li ho letti solo dopo aver scritto il mio commento, rispecchiano molto la mia situazione. ciao
    0
    Rispondi a Alessandra Amato Commenta l’articolo

  19. Avatar di Marco

    Marco 4 anni fa (24 Giugno 2015 16:21)

    Allargare il proprio circolo sociale è assolutamente fondamentale per vivere una vita piena e ricca di emozioni. Ed è proprio vero che per avere buoni amici devi essere tu stesso un buon amico.
    1
    Rispondi a Marco Commenta l’articolo

  20. Avatar di eloisa

    eloisa 4 anni fa (6 Settembre 2015 7:15)

    Ciao Ilaria io sono una ragazza 19 anni che non riesce a fare amicizia con le persone della mia età perché penso che si io faccio il primo passo mi giudicano vorrei che tu mi dici che posso fare.
    -2
    Rispondi a eloisa Commenta l’articolo