Come conquistare un uomo: i modi più efficaci per andare d’accordo con gli altri e vivere relazioni serene

conquistare un uomoRiguardo l’amore, l’attrazione e la seduzione c’è un mito che resiste nel tempo ed è: se qualcuno mi ama, mi deve amare così come sono, anche con i miei spigoli, anche con i miei difetti, anche se sono antipatica. Non è affatto così. Imparare come conquistare un uomo, come spesso ripetiamo qui sul blog, non significa imparare a compiacere per piacere, non significa trasformarsi in uno zerbino (orrore!) non significa adeguarsi alla volontà altrui o al pensiero della maggioranza. E sapere come conquistare un uomo (e anche creare relazioni gratificanti ed equilibrate con chi ci sta intorno) non significa nemmeno presentarsi nel mondo là fuori prive di qualsiasi “competenza relazionale”.

"C’è chi vive per farsi amare a tutti i costi, io invece vivo per farmi amare per quel che sono. M. Strega"

Detto in altro modo: nei rapporti con gli altri ci sono atteggiamenti che funzionano e atteggiamenti che non funzionano; ci sono piccole accortezze che, se tenute presenti, ci possono permettere di avere una vita più facile e di rendere la vita più facile agli altri; ci sono dei modi di fare più utili di altri che, se messi in atto nelle relazioni, risparmiano tempo e fatica e regalano serenità e felicità. Per cui per conquistare un uomo non serve solo essere equilibrate, stare bene con se stesse ed essere appagate nella propria indipendenza. Questo è il passaggio essenziale, senza il quale non si va da nessuna parte. In aggiunta a questo, padroneggiare con naturalezza comportamenti che facilitano la comunicazione tra le persone rende tutto molto più semplice e gratificante.

Come conquistare un uomo: la via giusta

E’ un po’ come la buona educazione: da sola non fa nulla; di certo è possibile vivere senza usare la buona educazione (miliardi di persone lo fanno!). Ma essere persone equilibrate e che usano la buona educazione verso gli altri rende i rapporti umani molto più semplici; in questo modo la vita stessa diventa molto più serena e godibile.

"L’amore: una scintilla che si accende fra due sconosciuti. Susan Randall"

Perché è inutile negarlo, anche lasciando da parte le storie d’amore e le diverse strategie di seduzione su come conquistare un uomo o su come tenersi un uomo, la qualità della nostra vita dipende dalla qualità delle nostre relazioni. Di qualsiasi relazione si tratti. E le relazioni, per funzionare, richiedono il massimo della nostra attenzione e del nostro impegno; perché ogni relazione coinvolge un altro essere umano – e gli esseri umani hanno la loro psicologia, le loro emozioni, la loro sensibilità, che vanno accettate, comprese e gestite nel modo migliore  – e le relazioni possono essere fruttuose e gratificanti e nello stesso tempo sono materiale in continua evoluzione, al quale dobbiamo dedicare intelligenza e dedizione.

Di seguito ti propongo 10 semplici passi che si sono rivelati efficaci per me, per costruire relazioni più soddisfacenti e soprattutto – importantissimo – serene ed equilibrate.

Come conquistare un uomo: ecco che cosa funziona

I passi che suggerisco valgono sia per quel che riguarda la seduzione e l’attrazione, sia per quel che riguarda qualsiasi altro genere di rapporto con chi ti sta intorno.

1) Sii autentica. Non fingere di essere più forte, più simpatica, più allegra di quello che sei. Per conquistare un uomo è utile partire dal presupposto che non lo vuoi conquistare per niente (e questo deve essere il primo degli atteggiamenti genuini dal quale essere motivata). Limitati ad essere aperta nei suoi confronti, avvicinati con fiducia e con totale buona fede, senza nessuna intenzione di fingere, raccontare bugie sul tuo conto o “farlo cadere nella tua rete”.

2) Saluta! Abituati a salutare chi incontri, le persone con cui sei a un evento o chi vedi abitualmente. So che molti faticano a salutare – dicono per timidezza, in realtà sono dei cafoni che prendono a scusa la timidezza -. Del potere del saluto ho parlato ampiamente in un altro articolo in cui definisco il saluto un’ama di seduzione imbattibile.

3) Sorridi. Sorridi. Sorridi. Sorridere è utile – lo provano molti esperimenti scientifici – non solo per far colpo sugli altri o per conquistare un uomo, ma per stare bene con se stessi.

4) Chiama le persone con il loro nome di battesimo: è il vecchio trucco degli agenti immobiliari e dei venditori di auto usate. Sentirsi chiamare con il proprio nome è molto gratificante. Chiamare gli altri per nome significa manifestare un reale interesse per loro, anche solo per il fatto che imparare e ricordare il loro nome richiede un minimo di sforzo di attenzione nei loro confronti. Ed è utile per conquistare un uomo.

"Un uomo che ama se stesso fa il primo passo verso il vero amore. Osho"

Come conquistare un uomo: non banali strategie

5) Ascolta quello che gli altri ti dicono. Per davvero. Nel senso: ascolta quel che ti dicono loro, non quelle voci che si sovrappongono nella tua testa e che ti distraggono da quello che gli altri ti dicono. Per abituarti ad ascoltare sempre di più (ascoltare davvero nel modo migliore può portarti a trovare l’uomo giusto senza soffrire per amore e a realizzare una relazione fantastica), quando hai una conversazione con qualcuno, di tanto in tanto ripeti le frasi più importanti che il tuo interlocutore ti ha detto, quasi a rimarcarle e a sottolinearne l’importanza per lui e per te. Dài anche dei riscontri nel breve e medio termine. Nella vostra ultima chiacchierata lui ti ha parlato del fatto che avrebbe accompagnato la madre a fare un acquisto? La volta succesiva chiedigli come è andata, fatti raccontare quello che è successo. Evitando di fare la “mammina” curiosa degli affari suoi.

"Mi è bastato quel suo dolce sguardo per varcare la soglia dell’infinito. Salvatore Torchetti"

6) Offri complimenti sinceri. Senza trasformarti in una leccapiedi (atteggiamento penoso, che trasuda bisognosità) quando c’è qualcosa che ti piace e ammiri in qualcuno, faglielo notare con una certa enfasi, senza insistere e senza dilungarti e/o sbrodolare. Dài atto alle persone di quel che fanno bene o hanno di bello. Ha un effetto straordinario per rafforzare i legami. E anche per rafforzare la TUA autostima.

7) Evita di fare la “criticona”, la maestrina, la rompiscatole. Tutti sono capaci a distruggere quel che gli altri fanno. Pochi sanno dare il giusto valore alla fatica che certe imprese hanno richiesto e pochissimi sanno incoraggiare gli altri in modo positivo, per rafforzare l’emotività altrui e il legame tra le persone. Sforzati di entrare a far parte di quella élite di persone positive che contribuiscono positivamente al mondo. Questo è utile per conquistare un uomo. Per sempre.

8) Evita anche di dare ordini e di essere imperativa. Tutti destestano un atteggiamento di questo genere. Gli uomini ancora di più. Evita di pronunciare frasi assolutisti e generalizzazioni irritanti: “Gli uomini sono tutti degli egoisti e mancano di sensibilità”; “Il vero amore significa accettare tutto dell’altra persona e stare sempre insieme.” Queste frasi non aiutano a conquistare un uomo, ma sono prodigiose per allontanare gli uomini giusti e attrarre gli uomini sbagliati.

9) Fai domande: esprimi esplicitamente il tuo interesse per la vita degli altri e per quella dell’uomo che ti attrae. Senza nessun intento di usare la manipolazione.

Che cosa mantiene alto il desiderio di un uomo per te e solo per te?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

10) Evita le frasi fatte: “piacere di conoscerti”, “sei una bella persona””allora ci vediamo”. Esprimiti in modo più genuino, dì sinceramente che cosa hai apprezzato nell’incontro.

E tu, che cosa ne pensi delle mie 10 “strategie” per avere belle relazioni? Quali atteggiamenti trovi vincenti nelle relazioni? Che cosa ti conquista in un uomo? Che cosa ti rende le persone simpatiche? Che cosa te le rende insoppotabili?

Le risorse che ti permettono di conquistare un uomo

Cogli l’opportunità del momento. Fai adesso i percorsi che ho preparato per le mie lettrici. Aumentare la tua capacità di capire te stessa e gli uomini:

I 7 Pilastri dell’Attrazione.

E’ il primo passo verso la conoscenza di te e del tuo potenziale di attrazione.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso adesso.

Come Sedurre un Uomo senza Stress

In questo percorso si spiegano i passi dell’attrazione “autentica”, quella attraverso la quale ti dài valore, smetti di essere bisognosa e rompiscatole e riesci davvero a realizzare una relazione appagante e duratura.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso adesso.

E se vuoi aumentare la tua autostima, c’è un percorso pratico ed efficace, con una parte dedicata tutta all’Autostima femminile:

APP Autostima Passo Passo.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso adesso.

 

Lascia un Commento!

64 Commenti

  1. Avatar di saris60

    saris60 5 anni fa (3 Novembre 2014 20:59)

    le strategie possono aiutare in un rapporto con gli altri, essi siano colleghi, amici, conoscenti...ma quando comunichi con una persona che ti piace, credo che l'impulsività sia sovrana. Non credo ci si possa fermare a ragionare quando esci con una persona che ti piace, credo che ognuno di noi reagisca di impulso, di pancia...almeno..io sono così. Probabilmente sbaglio, anche perchè non riesco ad attrarre uomini interessanti. Fortunatamente ho tanti interessi e tante amiche,i, se troverò l'uomo giusto bene, altrimenti pace....meglio star bene da sole che male in compagnia.
    4
    Rispondi a saris60 Commenta l’articolo

  2. Avatar di Claudia

    Claudia 5 anni fa (3 Novembre 2014 22:32)

    Belle strategie Ilaria, ma non è detto che se si usano ci portano rapporti di amicizia e amore sereni, soddisfacenti. La forza, la sicurezza di se, la gentilezza sono cose che spaventano l'uomo attuale che vuole essere trattato male, che ha paura dell'intimità e che chiede ma non dà. Per quanto le strategie siano buone, se sei in un ambiente che offre poco... Poco possono fare...
    6
    Rispondi a Claudia Commenta l’articolo

  3. Avatar di stella

    stella 5 anni fa (4 Novembre 2014 8:49)

    eh ragazze...se ti piace una persona nn è cosi facile a me quando piace una persona piace farmi corteggiare, poi magari scrivergli ogni tanto e se me lo trovo davanti nn riesco a far molti discorsi sensati eh eh
    0
    Rispondi a stella Commenta l’articolo

  4. Avatar di Nicla

    Nicla 5 anni fa (4 Novembre 2014 8:17)

    Salve ! Tutto quello che Ilaria ha scritto , sono cose che io già in passato mettevo e tutt'ora metto in " pratica" , penso sia una cosa che mi viene naturale .......ma non è servita ne a conquistare ne a tenere un uomo( che mi ripeto hanno scelto altre ) ........amicizie si , sia femminili che maschili ( quest'ultime in realtà sono pochissime e non di nuove ) ma nient'altro !!!
    7
    Rispondi a Nicla Commenta l’articolo

  5. Avatar di sara

    sara 5 anni fa (4 Novembre 2014 9:48)

    Sono un po'basita! Ma da quando non si saluta??? Ma veramente??? Per me è assolutamente normale salutare l'autista dell'autobus (come dice valeria), le vecchine per strada, le persone che incrocio durante le passeggiate col cane, i vicini (che peraltro sono i primi a far finta di non vedere ma vabbè...), la gente in fila dal medico, il barista e le commesse ai negozi. E' una delle prime cose che la mamma mi ha insegnato a fare:-)... Ringraziare e salutare!
    1
    Rispondi a sara Commenta l’articolo

  6. Avatar di Emanuela

    Emanuela 5 anni fa (4 Novembre 2014 9:59)

    @Noemi, sei stata chiarissima, io difendo la tua posizione perché mi ci sono ritrovata. Se avessi parlato con un' altra persona forse o sicuramente la tua reazione sarebbe stata diversa, questo signore ( conosco il soggetto ) già altre volte aveva avuto una caduta di stile e stavolta si è beccata la risposta adeguata. Inoltre bisogna stare attenti anche a quel meccanismo subdolo del " non stavo parlando di te, ma in generale ", che vale davvero poco ed è solo un modo per offendere senza prendersi alcuna responsabilità. Se tu sai, per esempio, che stai parlando con una persona che di professione fa il medico non puoi dire che la tua opinione puramente generica sui medici è che sono tutti assassini, è ovvio che includi anche l' interlocutore e lo fai o perché lo vuoi offendere ( e quindi ci sta la rispostaccia ) o perché pensi che l' altro sia stupido e con la scusa del " ma non volevo parlare di te " non gli dai l' opportunità di replica ( e quindi ci sta la rispostaccia anche in questo caso ). L' unica occasione che ti consente di rispondere in modo diplomatico è quando l' altro non sa che tu sei nella categoria da lui citata e allora nella tua risposta si manifesta la sua figura di merda.
    2
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  7. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 5 anni fa (4 Novembre 2014 11:17)

    @ Stella, esiste un atteggiamento che si chiama autocontrollo. Non per niente ho fatto l'esempio della buona educazione. Si può essere se stessi anche senza considerare se stessi bambini con problemi di comportamento, ai quali tutto è concesso. Tutti noi se non ci controllassimo un minimo prima o poi ci metteremmo a litigare con l'impiegato scorbutico, ci metteremmo a insultare chi passa col rosso o a piangere a un colloquio di lavoro. Ma, in genere, non lo si fa, perché si sa che sono comportamenti non utili. Si chiama "adattamento", una delle caratteristiche più naturali che esistano, dato che l'adattamento garantisce la sopravvivenza. Puoi chiamarlo anche "senso della misura", "maturità", "saper vivere". Ti garantisco che se si usa un minimo di saper vivere, alla fine si selezionano gli uomini migliori.
    5
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  8. Avatar di Vicky

    Vicky 5 anni fa (4 Novembre 2014 14:14)

    Bei punti Ilaria. Io credo che al giorno d'oggi la buona educazione sia proprio un punto in più a nostro favore; sarà perché se ne vede sempre meno in giro, quando sei educato (saluti, ringrazi, sorridi) le persone sono molto più disponibili verso di te. Inoltre credo che siano 10 punti da considerare quando ci rapportiamo con gli altri, in particolare con gli uomini. Mi è capitato di uscire con un uomo per un caffè, durante l'appuntamento ha sparato diverse affermazioni assolutistiche specie rivolte alle donne (tipo: "le donne vogliono un uomo ricco per sistemarsi per la vita", "le donne che si comportano così sono un po' pu**ane"), alla fine ho ringraziato e l'ho depennato dalla lista dei contatti. Non perdiamo tempo dietro a uomini maleducati!!!
    10
    Rispondi a Vicky Commenta l’articolo

  9. Avatar di Vicky

    Vicky 5 anni fa (4 Novembre 2014 14:28)

    @Agnese Prendi quello che ti dirò con le pinze: non è che lui si è semplicemente pentito di averti parlato del suo passato con un'altra donna, e quando tu hai ritirato fuori il discorso si è accorto di aver fatto uno sbaglio nel parlartene? Magari si è sentito in imbarazzo perché tu, dandogli una risposta dopo che era passato del tempo, hai rinvangato qualcosa che lui ti ha detto nell'impeto del discorso e che, a mente fredda, forse si era già pentito di averti raccontato? :) @vince Se un uomo è intimidito perché non sono una persona "dolce" è un problema suo, non mio. Scusami la franchezza, ma con la storia che le donne "devono" essere "dolci" per piacere, gli uomini ci marciano un po' troppo: perché la persona "dolce" (accomodante? cedevole? docile?) è quella a cui va bene tutto, che sopporta, che manda giù rospi senza mai lagnarsi. Non sono io che devo diventare "dolce" per far star bene un uomo, casomai è l'uomo che dovrebbe chiedersi perché una donna sicura di sé e intraprendente gli fa paura.
    11
    Rispondi a Vicky Commenta l’articolo

  10. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 5 anni fa (4 Novembre 2014 14:41)

    @ Vicky, uno che fa le affermazioni che ha fatto il tuo "amico", mi preoccupa non tanto per la maleducazione, quanto per la "filosofia" che sta sotto quelle affermazioni.
    10
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  11. Avatar di stella

    stella 5 anni fa (4 Novembre 2014 15:06)

    ilaria tu hai ragione, ma ci posson esser dei momenti nella vita dove autocontrollo...saper vivere ed altro nn ci sono in noi. vuoi perché nn siam soddisfatti di noi stessi o della ns vita....vuoi perché siam arrabbiati con la vita stessa....posson esserci momenti dove nn abbiam tutto qs equilibrio. oppure siamo molto insicuri. io invidio chi ha tutta qs padronanza di se stesso. io mi sto impegnando ma ammetto di nn averla sempre. poi penso anche che incontrare una persona veramente....equilibrata, al giorno d'oggi, sia anche un po fortuna secondo me, x quanto si abbia ragione, non è giusto continuare a rimarcare che attraiamo chi davvero vogliamo o chi ci rispecchia, perché in persone come me o che han problemi diversi e più gravi si crea ql senso di ..insicurezza. io conosco persone nn dotate di equilibrio proprio che han in parte persone in gamba.
    2
    Rispondi a stella Commenta l’articolo

  12. Avatar di Vicky

    Vicky 5 anni fa (4 Novembre 2014 15:34)

    Certo Ilaria! Figurati io come sono rimasta allibita @_@ Secondo me, certe affermazioni svelano molto di una persona. Quando qualcuno inizia la frase con "tutti/e" o "sempre/mai" io drizzo sempre le orecchie: è il momento in cui, involontariamente, ti mostrano alcuni lati più reconditi della loro personalità. E una certa "inquadratura" mentale di base. Penso che, in molti casi, se noi donne facessimo più attenzione a certe sfumature del carattere di un uomo, alle piccole cose dette o fatte, che ai grandi gesti, proclami, intenzioni riusciremo a non rimanere impantanate in certe storie senza senso. Per esempio, avevo parlato con quest'uomo alcune volte in attesa che aprisse la biblioteca: gentile e simpatico, mi aveva fatto una buona impressione. Anche qui, però, aveva detto alcune cose e aveva alcuni atteggiamenti che mi avevano fatto arricciare il naso (niente di così plateale come le due frasi dette poi), ma mi sono detta "che rompiba**e che sono! guardo sempre il pelo sull'uovo" e ho accettato l'invito... con il risultato che s'è visto! :D Fortuna che ho perso solo un'ora del mio tempo, e poi cassato direttamente, senza passare dal via.
    7
    Rispondi a Vicky Commenta l’articolo

  13. Avatar di Valeria87

    Valeria87 5 anni fa (4 Novembre 2014 21:47)

    A Stella. "Ho degli amici maschi che invece mi dicono...se la donna che mi piace nn mi cerca significa a lei nn interesso e perché dobbiam esser sempre noi?" Anch'io conosco uomini che dicono così. Non vorrei essere troppo cinica, ma l'esperienza mi suggerisce che chi fa questi discorsi non ha moltissima voglia di mettersi in gioco. Sai cosa mi è successo con la mia ultima frequentazione? Non mi contattava per settimane (proprio zero) e poi veniva a dirmi che "non mi facevo mai sentire" :D
    8
    Rispondi a Valeria87 Commenta l’articolo

  14. Avatar di stella

    stella 5 anni fa (4 Novembre 2014 23:02)

    sai valeria io sono già insicura di mio. un po il mio carattere, un po la fine del mio matrimonio...mi piacerebbe esser più sicura di me stessa quando parlo di amici ....sono uomini che vedo e magari mi parlan delle loro frequentazioni con altre e appunto mi fan notare che poi diventan orgogliosi, che comunque non è giusto che debban esser sempre loro a cercar la donna in questione, che anche l'uomo è insicuro...e via dicendo a me è capitato ciò che è successo a te...cosi come uomini che sono spariti... ora come ora mi piacerebbe tanto tornare a provare determinate emozioni ma mi sembra impossibile. son troppe le persone ormai che, come dici tu, non han voglia di mettersi in gioco (e parlo anche di donne x carità) ql che volevo dire sopra però è che x me è inutile qui dentro dire tanti...devi esser te stessa perché nn è cosi. x me esser me stessa è esser una donna seria...che si interessa....me me come x molte di voi. e questo spesso allontana i maschietti. e se siam troppo serie è perché siamo serie e se non lo siamo..siamo leggere e se ci facciam sentire..e no..dobbiam lasciare fare prevalentemente a loro se nn ci facciam sentire (a detta loro) nn siamo interessate mamma mia che stress ragazze
    3
    Rispondi a stella Commenta l’articolo

  15. Avatar di Cassy

    Cassy 5 anni fa (5 Novembre 2014 11:30)

    Ho letto con attenzione articoli e commenti e mi trovo perfettamente in linea con chi ha affermato che assumere tutte queste condotte quali "sorridere, salutare" e via discorrendo siano molto utili nei rapporti sociali che esulano dall'ambito sentimentale. O meglio. Ci sono casi in cui sicuramente tutto ciò aiuta e casi in cui è del tutto ininfluente. Anzi. Penso questo. Che quando ti dimostri gentile e sorridente con un uomo, quest'ultimo si faccia immediatamente l'idea che tu sia interessata a lui. Io credo che alcuni uomini abbiano un problema di fondo, che non saprei come definire e di cui non sono certa possa esservi definizione, e cioè che questi uomini sono convinti che basta un vostro sorriso o una vostra battuta per poter essere annoverate nel reparto "un'altra preda conquistata". So quanto le generalizzazioni siano fastidiose ma, davvero, a meno che l'uomo in questione non fosse proprio insicuro patologicamente, in genere succede questo. Al di là del fatto che per mia esperienza meno sei solare più sembra che gli uomini ti vengano dietro. Io di mio sono educata e sorridente. Però con il tempo, vedendo che esserlo portava a situazioni del tipo di cui sopra, mi sono un pó chiusa. Magari il sorriso sì ma non troppo aperta. Ecco. Appena ho deciso di essere più estroversa si é verificato questo: o era palese che gli uomini pensassero di avermi conquistata (da atteggiamenti che si percepiscono chiaramente) e dunque nemmeno mi guardavani più oppure ci hanno proprio provato. (Ovviamente chi ci prova è lontano anni luce da ciò che ci piace! Sia dal punto di vista caratteriale che fisico! Se non soprattutto fisico)
    3
    Rispondi a Cassy Commenta l’articolo

  16. Avatar di Cassy

    Cassy 5 anni fa (5 Novembre 2014 12:35)

    Ovviamente intendevo che mi sono un pó chiusa non perché così gli uomini mi venivani dietro! Nella maniera più assoluta! Ma perché mi urta quando un uomo si convince di avermi conquistata solo perché sono stata gentile
    3
    Rispondi a Cassy Commenta l’articolo

  17. Avatar di GoPao

    GoPao 5 anni fa (5 Novembre 2014 13:18)

    Beh ma difatti Cassy non è che devi essere così con tutti, ma solo con chi ti piace...almeno questo è quello che ho capito io :D
    2
    Rispondi a GoPao Commenta l’articolo

  18. Avatar di Cassy

    Cassy 5 anni fa (5 Novembre 2014 15:04)

    @GoPao non credo che l'intento dell'articolo fosse questo. Anzi...tra l'altro Ilaria in un articolo precedente diceva di come si debba essere seduttivi con tutti. Ma a parte ciò, mi sembra assurdo pensare di dover essere gentili o educati solo con chi ci piace?? ma anche no
    1
    Rispondi a Cassy Commenta l’articolo

  19. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 5 anni fa (5 Novembre 2014 15:12)

    @ Cassy, esattamente è quello che penso e che dico. Non ha senso essere gentili in modo selettivo (il che non vuol dire farsi "prendere per il naso"). Quanto al discorso degli uomini che scambiano una gentilezza per "capitolazione", beh, non sono uomini del cui parere tenere conto, a prescindere.
    4
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  20. Avatar di GoPao

    GoPao 5 anni fa (5 Novembre 2014 17:46)

    Io intendevo seduttive con gli uomni che ci piacciono...e gentili con tutti, è chiaro :) Poi magari ci sta che mi sono persa qualcosa, seguendo il sito da poco! :D
    0
    Rispondi a GoPao Commenta l’articolo