Come gestire i rapporti con la tua famiglia (a Natale ma non solo)

famigliaLa famiglia è la base della società. Così sostengono la filosofia, la sociologia, la politica. Ok, ma la famiglia, molto spesso è alla base di uno stress emotivo infinito. La tua mamma, il tuo papà, i fratelli, le sorelle, le zie e gli zii e molto spesso anche le nonne e i nonni hanno aspettative su di te. Grandi, grandissime aspettative su di te. La tua famiglia ha aspettative su di te che tu non hai, ha progetti per te che tu detesti e vorrebbe scegliere e decidere per te, quando tu, invece, vorresti solo la tua libertà. Di pensiero e di azione. Per esempio, la tua famiglia vorrebbe che tu avessi una famiglia. E magari tu non vuoi o per te non è ancora il momento o per una ragione o per l’altra, il progetto per ora non ti sta ancora riuscendo. Ma tu certo non ti devi giustificare di fronte alla tua famiglia, non ti devi sentire in colpa o non all’altezza. Non ti devi giustificare nemmeno davanti a mamma e papà. Anche se loro – per il tuo bene – vorrebbero che tu ce la facessi (a fare quello che vogliono loro, non quello che vuoi tu) e che ti giustificassi.

"Il legame che unisce la tua vera famiglia non è quello del sangue, ma quello del rispetto e della gioia.Richard Bach"

Per esempio, se tu stai affrontando una separazione o la fine di una storia, la tua famiglia vorrebbe che tu rimanessi nel tuo rapporto di coppia; se non hai un fidanzato, i tuoi parenti vorrebbero che tu lo avessi; se tu hai un fidanzato (o molti fidanzati) e non sei sposata, loro vorrebbero che tu fossi sposata. Se tu sei sposata e basta, vorrebbero che tu avessi dei figli. Se hai un figlio solo, vorrebbero che tu allargassi la famiglia. Se tu hai due bimbi (che sono tutte e due maschi) vorrebberro che tu avessi finalmente una bambina (e viceversa). Se sei così straordinaria da avere figli di entrambi i sessi (magari la coppia “perfetta” maschio e femmina), di sicuro loro sono convinti che tu potresti educarli in modo diverso, vestirli in modo diverso, mandarli a una scuola diversa. E poi arriverà anche per loro il momento di farsi una famiglia. E alé, il cerchio ricomincia… Ossignore, che ansia.

"La famiglia è il test della libertà. Gilbert Keith Chesterton"

La famiglia e i doveri vari

Se poi, come capita di questi tempi, ci ritroviamo sotto Natale (o anche in periodo di battesimi, cresime, matrimoni e varie feste più o meno comandate) ed è opportuno, per rispetto, buona educazione e per tradizione, ritrovarsi tutti in famiglia, l’ansia di cui sopra si moltiplica per quattro o anche per quattrocento.

Bisogna affrontare tutta in una volta l’intera famiglia, in una mega riunione di famiglia che durerà poco ore o un paio di giorni, ma sembra una maratona di magoni, tristezze e incomprensioni infinite.

Ma come, tutto l’anno tu tenti di barcamenarti come puoi e come vuoi nella tua vita e – zac! – tutto d’un colpo, arrivano le feste, che tutti sanno – anche tu – che sono segnate lì ben bene sul calendario eppure ti colgono sempre di sorpresa. Ti senti inadeguata, impreparata. La tua autostima – alla quale lavori incessantemente 350 giorni all’anno – per una decina/quindicina di giorni viene messa a dura prova.

"In genere le buone famiglie sono peggiori delle altre. Anthony Hope"

La famiglia: 7 passi per affrontarla senza soffrire

Ok e allora che si fa? Si vivono tutte le sante feste con malinconia, angoscia e tristezza, impotenti ad affrontare gli attacchi “amorosi e amorevoli” di genitori, zii e nonni che magari sono un po’ antiquati, invecchiati e stanchi e non riescono a capire esattamente dove sta andando il mondo e, soprattutto, dove vuoi andare tu?

Rompiamo lo schema, sovvertiamo i vecchi meccanismi botta-risposta, una volta tanto, e pensiamo con un po’ di allegria a questi momenti trasformando i parenti che ogni tanto si comportano da rompiscatole in innocui compagni di festeggiamenti.

Come puoi farlo? Segui questi 7 passi

1)      Sii preparata: essere preparata non significa preoccuparsi o essere terrorizzata per questi “magici” incontri. Molto spesso la fantasia gioca brutti scherzi e pensare troppo e troppo in negativo a eventi futuri peggiora solo le cose. Ormai dovresti avere capito i vari “tic” e le varie “fissazioni” dei tuoi parenti stretti. Ripeteranno sempre il solito schema. Lo sai. Punto. Tu non stare al gioco. Tappati occhi, orecchie e bocca, come le famose scimmiette. Non è una ritirata: significa che stai pensando agli affari tuoi e ai tuoi interesse che non hai tempo da perdere.

2)      Prendi gli incontri di famiglia con ironia e senso dell’umorismo: pensa ai tanti film comici italiani che hanno fatto la fortuna di registi e attori buttando in ridere certe manie della famiglia all’italiana. Fallo anche tu. E’ un’ottima prova di crescita personale. E’ una via rapida per imparare a essere felici. Pensa a questo articolo e a tutte le altre lettrici che lo hanno letto e che di fronte alla domanda della zia Margherita: “Allora, tu non ti sposi proprio? Ma non sei un po’ vecchia ormai?” finalmente sor-rideranno di gusto. E anche tu.

3)      Non dare corda a nessuno che affronti temi fastidiosi e in modo fastidioso. Non sei obbligata a rispondere alle domande, alle provocazioni, alle goffaggini degli altri. Esercita il tuo cinismo positivo e se qualcuno parla a sproposito, lascia che le sue parole cadano nel nulla e, quando ha esaurito le sue cartucce, solleva tu un argomento leggero e “neutro” (comincia a parlare di un bel libro, di uno spettacolo in tv, di una nuova ricetta che ti piace).

La famiglia e le frasi giuste da usare in ogni occasione

4)      Sii positiva tu per prima, portando l’attenzione degli altri su quello che c’è di bello nella vita: è vero che c’è la crisi, ma speriamo tutti nel futuro, perché la crisi prima o poi passa ed è bene essere preparati al meglio. Siamo grati di essere qui, vivi, e riuniti attorno a una tavola imbadita, con del vino, i dolci e i regali. Non sono cose da poco.

Che cosa mantiene alto il desiderio di un uomo per te e solo per te?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

5)      Non crearti aspettative sui tuoi parenti, smettila di desiderare la loro approvazione: non ne hai bisogno, l’approvazione della quale hai bisogno è solo la tua. Non pretendere che loro ti amino e ti dimostrino l’affetto nel modo in cui vuoi tu: loro lo fanno (o non lo fanno) nel modo in cui sono capaci loro. Non pretendere di convertirli. Lascia loro la libertà di essere come sono, prenditi la tua. Con rispetto e saggezza.

"La vita familiare è un’interferenza nella vita privata. Karl Kraus"

6)      Rimani concentrata sui tuoi progetti di vita, su quello che vuoi creare per te: se insisti nel soffrire per come loro ti trattano stai sprecando energie che invece sono utili a creare la tua felicità, che è la sola cosa che conta.

7)      Abituati a dire “no” a chi vorrebbe farti dire “sì” o che si impiccia un po’ troppo degli affari tuoi. Il “no” è più utile mostrarlo nei fatti che con le parole. Quindi non farti prendere dall’ansia di rispondere per filo e per segno, non perdere tempo in discussioni, non dare spiegazioni (che in molti casi sarebbero inutili perché incomprese). Rispondere sempre a tono alle domande, soprattutto a quelle fastidiose o invadenti, significa dare spazio e possibilità di intervento ulteriore a chi vuole seccarti l’anima, provocarti o usare la manipolazione. Se proprio devi parlare, ogni volta che qualcuno ti chiede, dice o fa nei tuoi confronti qualcosa che non ti piace, rispondi semplicemente, con chiarezza e un sorriso, usando una di queste frasi magiche:

I) “Questo non mi fa sentire bene.”

II) “Per me non è così che funziona.”

III) “No, grazie.”

***

Per il resto, ti invio i miei migliori auguri di buon Natale, buone feste e buon percorso sul tuo cammino verso la felicità personale.

***

La comunità de La Persona giusta per Te è attiva anche su Facebook. Se vuoi partecipare agli scambi metti il tuo “mi piace” alla pagina.

Lascia un Commento!

87 Commenti

  1. Avatar di stellina

    stellina 6 anni fa (24 Dicembre 2013 2:11)

    Tanti auguri anche a te Ilaria!!!... ;)
    Rispondi a stellina Commenta l’articolo

  2. Avatar di Paolaquellanuova

    Paolaquellanuova 6 anni fa (24 Dicembre 2013 3:12)

    Cara Ilaria, buon Natale a te prima di tutto e poi a tutte le lettrici! Questo è il mio primo Natale con i genitori separati. Quindi passerò la Vigilia con uno, il Natale con l'altro. Francamente a me mi frega anche poco, lo faccio per loro. Tu mi dirai che si deve agire per sé stessi. Hai ragione, per me faccio che: - Santo Stefano me lo sono tenuta per me e cari amici, anzi comincio già dal pomeriggio di Natale a vederli, - per come sono messa psicologicamente ora, il senso di colpa verso i miei avrebbe prevalso, se non fossi andata, per cui meglio non dover affrontare quello e fare un compromesso, - vado con lo spirito giusto e di cui hai parlato (e loro stan certo peggio di me e mi spiace, comunque io posso fare sola la mia parte). Oggi ho fatto un augurio collettivo a tutti gli amici che pare abbia fatto un certo effetto... le donne hanno commentato pubblicamente e mi hanno inondato di like. Ben 4 uomini 4 mi hanno scritto privatamente e molto carinamente, due chiedendomi di vederci... :-) :-) :-) ...e pensare che io mi sono sempre sentita quella che nessuno voleva, mah! Baci!
    Rispondi a Paolaquellanuova Commenta l’articolo

  3. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 6 anni fa (24 Dicembre 2013 9:36)

    Grazie, Stellina.
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  4. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 6 anni fa (24 Dicembre 2013 9:37)

    Paola, vedrai che il Natale con i tuoi genitori ciascuno per sé sarà molto utile al tuo benessere.
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  5. Avatar di Fiorediloto

    Fiorediloto 6 anni fa (24 Dicembre 2013 11:54)

    Grazie Ilaria, per quesot articolo. Mai come per QUESTO Natale ne ho avuto bisogno... Colgo l'occasione per mandare i miei AUGURI di felice Natale a te, Ilaria, e alle mie amiche del blog, Goldie, Paola, Minou, Attila, Al, Reggienove, Supernova, cito quelle con le quali ho avuto più "scambi", ma sono dedicati a tutti voi. Un abbraccio.
    Rispondi a Fiorediloto Commenta l’articolo

  6. Avatar di Fenice

    Fenice 6 anni fa (24 Dicembre 2013 14:00)

    Tantissimi auguri Ilaria e auguri anche a tutte le donne,fantastiche, di questo blog perché, mi rendete ogni giorno più ricca. Condividere con voi esperienze, dolori e conquiste, mi ha resa migliore. Per cui, oltre agli auguri, vi ringrazio di cuore!! Detto ciò, è vero! La famiglia è fonte di stress e delle peggiori nevrosi. Io sono arrivata al punto in cui, o la mia famiglia mi rispetta, o non mi vede!! E siccome ora vivo da sola, al primo sgarro, che sia natale o meno,dico: au revoir mes amis!! Ce la stanno mettendo tutta per rispettarmi, e io dal canto mio faccio, esattamente, quanto scritto in questo articolo. Anche se, la mia mamma, più che spingermi al matrimonio, mi ha sempre boicottato ogni mio tentativo di indipendenza, e/o matrimonio.
    Rispondi a Fenice Commenta l’articolo

  7. Avatar di Al

    Al 6 anni fa (24 Dicembre 2013 15:56)

    Grazie per gli auguri! E tanti auguri a tutte/i voi! Per il resto continuerò a cercare di non sclerare e mettere tanti paletti con il "discorso io". Grazie Ilaria!
    Rispondi a Al Commenta l’articolo

  8. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 6 anni fa (24 Dicembre 2013 16:14)

    Al (e tutte le altre), sai cosa? Più che cercare di non "sclerare" e di mettere tanti paletti (che è ok, ma può diventare stressante se poi si fa qualche scivolone) vale la pena "giocare" ed "esercitarsi" un po'. Invece di concentrarsi sulla tombolata o sul Trivial, tu gioca al "discorso io". Buon divertimento ;)
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  9. Avatar di Nicoletta

    Nicoletta 6 anni fa (24 Dicembre 2013 17:16)

    Un sereno Natale a tutte le amiche ed a Ilaria naturalmente!
    Rispondi a Nicoletta Commenta l’articolo

  10. Avatar di Maria

    Maria 6 anni fa (24 Dicembre 2013 18:07)

    Grazie, carissima Ilaria! E auguri di cuore a te e a tutte le lettrici e i lettori del blog! Buon Natale!
    Rispondi a Maria Commenta l’articolo

  11. Avatar di Attila

    Attila 6 anni fa (25 Dicembre 2013 10:00)

    Per Ilaria, Fiorediloto e tutte le altre donne in gamba che ho conosciuto grazie a questo importante e prezioso "spazio": grazie, grazie per le vostre storie, i vostri pensieri, il vostro rispetto affettuoso quando si parla e ci si confronta tutte insieme. E tanti tanti auguri a tutte, affinché diventiamo sempre più consapevoli di noi stesse e sempre più felici! Buon Natale ragazze! :)
    Rispondi a Attila Commenta l’articolo

  12. Avatar di Goldie

    Goldie 6 anni fa (25 Dicembre 2013 14:02)

    Buone Feste a tutte!Ieri lunch rapido di vigilia con l'uomo che divide mi fa compagnia con un approccio a me sconosciuto da tempoo, cinema con mia figlia e cenetta. oggi sono sola soletta, anche il cane è in vacanza. Da domani "evado" un po',in giro con parenti e amiche di lunga data, mia figlia e un bel capodanno in vista. Ultimi preparativi, qualche leccornia da gustarmi, pioggia fuori, pc e tv accesa, lettura... grazie a questo blog, alle signore con cui ho condiviso la mia pena, ma anche delle sane risate : Minou, Fiorediloto, Attila e le altre di cui non ricordo il nickname. Grazie a Ilaria e che questa avventura virtuale continui. ho trovato tanta solidarietà e consigli. Sono contenta!
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  13. Avatar di Nina

    Nina 6 anni fa (25 Dicembre 2013 20:09)

    Buon Natale Ilaria! Buon Natale a tutte voi! Stamperò questo articolo, io con la mia famiglia sono una frana. Commetto spesso l'errore di dire ''Sì'' quando sarebbe proprio perfetto un bel ''NO! ''. Userò queste feste... Proprio per imparare...
    Rispondi a Nina Commenta l’articolo

  14. Avatar di wendy

    wendy 6 anni fa (26 Dicembre 2013 2:58)

    A te Ilaria e a tutte le amiche che si trovano in questo spazio, un augurio di serene, dolci e calde giornate a prescindere da chi si ha accanto. Buone Feste
    Rispondi a wendy Commenta l’articolo

  15. Avatar di minou

    minou 6 anni fa (26 Dicembre 2013 22:32)

    Ehi Ilaria, buone feste! Ciao ragazze. Sono di passaggio veloce. Sono rimasta indietro… cercherò di leggere tutti gli arretrati e magari commentare. Sono in una fase troppo negativa (ma anche profondamente produttiva) e non vorrei avvelenare l’aria, cosa che non fa mai bene. Magari tornerò con più sprint a fine produzione! :-) Famiglia e parenti? Mah, tranne qualche legame che mi richiede uno sforzo maggiore, devo dire che non faccio differenza tra parenti e conoscenti. Io sono la scostumata, quella cui si deve parlare con attenzione perché altrimenti ti smerda in pubblico. Per cui che tutti si sforzino di usare rispetto altrimenti io dico quello che vedo e penso. E poiché sono abilissima a cioccare le paure nascoste della gente, meglio fare attenzione. Lo so che essere temuta tipo la strega cattiva non è esattamente gratificante come impersonare Biancaneve, ma ragazze io sono una giustiziera, la zia Margherita ha imparato a sue spese a interagire col giusto garbo con me. Non lascio agli altri la possibilità di essere sé stessi fino in fondo? Odiosi e raccapriccianti come la vita li ha forgiati?? Beeeene! A presto amiche care e, se qualcuna si sente oppressa, sono pronta a venire in trasferta a metterle in riga tutto il parentado!
    Rispondi a minou Commenta l’articolo

  16. Avatar di Paolaquellanuova

    Paolaquellanuova 6 anni fa (28 Dicembre 2013 10:49)

    Ah ah ah, ciao Minou/strega cattiva! :-) Vedrai che meravigliosi fiori nasceranno dalla "fase negativa", che come giustamente dici è anche molto molto produttiva... Un abbraccio!
    Rispondi a Paolaquellanuova Commenta l’articolo

  17. Avatar di rosita

    rosita 6 anni fa (28 Dicembre 2013 21:32)

    Ilaria, capisco che i miei genitori possono sentirsi delusi se le aspettative che hanno su di me non si realizzano, ma ormai è diventato un continuo sentirmi dire che la mia vita è finita che non riuscirò più a trovare un lavoro, sono vecchia ho 41 anni, sono brutta, scema perché non riesco a trovare un fidanzato, ormai è tardi per avere dei figli, insomma sono pronta per essere mandata allo scasso..credimi per quanto cerco di farmi scivolare di dosso tutte queste cose, arrivi a un punto che ci credi e incominci a domandarti se per caso loro non hanno ragione...anche se in ritardo buone feste
    Rispondi a rosita Commenta l’articolo

  18. Avatar di Al

    Al 6 anni fa (28 Dicembre 2013 23:27)

    Ciao a tutte. I miei cattivi propositi sono andati a quel paese. Torni a casa, sei contenta, magari hai detto al tuo fantasma tutto quel che pensi dopo un casino di mesi passati sospesi. Iniziano le feste e ti trovi in un lutto assurdo (reale, non metaforico). La sera sei a cena con tutti e la mattina dopo sei alle pompe funebri a cercare una bella bara. Assurdo, assurdo, assurdo. Cavoli basta un attimo e finisce tutto. Nel senso non la mia vita, ma quella del mio caro che è andato via. E' totalmente assurdo, cioè talmente assurdo da essere reale. Chissà quale sarà la lezione da imparare in tutto questo.
    Rispondi a Al Commenta l’articolo

  19. Avatar di reggielove

    reggielove 6 anni fa (29 Dicembre 2013 1:34)

    Auguri anche da me ragazze :) Natale terribilissimo ma ormai e' andata! Li ho salutati e sono tornata felicemente nel mio mondo :) Buon anno a tutte e che ci porti qualche uomo decente finalmente ;)
    Rispondi a reggielove Commenta l’articolo

  20. Avatar di adry

    adry 6 anni fa (29 Dicembre 2013 12:20)

    tanti cari auguri a te, Ilaria e a tutti gli amici lettori. Questo Natale non ho avuto il coraggio di sopportare quasi nessuno, salvo che i miei figli ed i miei porcellini d'india. Per il resto mi son sentita bene nel mandari in .... tutto il resto. Sono stata cattiva? Ciao a tutti!
    Rispondi a adry Commenta l’articolo