<< Articolo Precedente

40 anni: ecco come conquistare l’uomo giusto e iniziare una relazione

40 anniA 40 anni (e oltre) è possibile trovare l’uomo giusto e iniziare una relazione sana e appagante con lui? Si è ancora in tempo per sedurre un uomo e dar vita a un rapporto di coppia sano e soddisfacente? Certo che si può. Perché mai non si potrebbe? Ci sono delle ragioni per le quali molte donne credono che a 40 anni o a 50 non si possa più fare. E queste non sono ragioni reali, ma solo mentali. Fanno parte di un atteggiamento mentale “appreso”. Che cosa vuol dire appreso? Vuol dire che sono tali e tante le voci che girano sul fatto che dopo i 40 anni alcune cose non si possano più fare, che alla fine le persone ci credono. E cominciano a vivere nel modo in cui che loro vogliono vivere, ma in base ai “si dice”.

"Avevo vent’anni. Non lascerò dire a nessuno che è la più bella età della vita. Paul Nizan"

Io trovo molto interessante come le persone invece di guardare a se stesse, dentro se stesse e per se stesse e invece di decidere come vogliono vivere la propria vita in autonomia, si lascino influenzare moltissimo da quello che gli altri decidono per loro (e per gli altri intendo: la mamma, le amiche, i giornali, i rappresentanti del sesso opposto). Le persone dimenticano di essere individui con possibilità e desideri unici e irripetibili e si muovono come fossero un tutt’uno, un gregge conformista che segue il capobranco e si fa tenere insieme dai cani pastore. Bah…

Detto in sintesi: la vita è tua, fanne quello che vuoi. Esercita la tua libertà, santocielo!

40 anni: seduzione, attrazione e freni mentali

A proposito di libertà. Ogni tanto mi viene da sorridere leggendo le tante mail che ricevo da donne molto giovani (diciamo dai 20 ai 30 anni) completamente impreparate a comprendere la psicologia maschile e che si ritengono “moderne” ed emancipate perché possono fare sesso con un uomo senza troppi problemi. Peccato che poi diventino immediatamente vittime del soffrire per amore, piangono lacrime amarissime (in senso letterale) e perdono un sacco di tempo e di energie, uscendo stremate da tante storie sbagliate con uomini sbagliati.

Queste donne – come anche molte altre che invece hanno sui 40 anni e oltre – credono in un grande malinteso del nostro tempo: che libertà sessuale significhi modernità, apertura mentale.

Sia ben chiaro: la libertà sessuale è un’enorme conquista che va gestita e va protetta con intelligenza e astuzia, anche con cinismo.

Io penso che la vera modernità sia data da qualcosa in più: uscire la sera da sola o con le amiche, mettersi la minigonna e andare a letto con un uomo quando se ne ha voglia sono di certo conquiste. Ma è meglio fare un passo in più: essere moderne significa fregarsene di altre ben più potenti convenzioni e decidere di organizzare la propria vita come si vuole e per il proprio meglio.

Alcuni esempi: chi lo dice che per essere felici bisogna avere un marito e dei figli? Chi lo dice che bisogna laurearsi da giovani? Chi lo dice che bisogna avere un lavoro dipendente? Chi lo dice che bisogna trovare un compagno così e cosà? Chi lo dice che si deve vivere in una casa di proprietà? Etc etc.

Afferrato il concetto?

"L’età che si vorrebbe avere rovina quella che si ha. Daniel d’Arc"

E allora a 40 anni (e oltre) come si fa a sedurre un uomo e soprattutto a essere felici con lui? Come si fa a superare l’insicurezza?

Intanto, a 40 anni ti puoi trovare in diverse situazioni, per esempio: ti sei sposata, poi le cose non hanno funzionato, hai sperimentato la separazione e il divorzio. Oppure non hai mai avuto una relazione duratura e nemmeno particolarmente impegnativa. Oppure hai avuto molte relazioni, qualcuna importante, qualcuna meno.

Come ho appena detto, non viviamo più nei vecchi tempi, ma siamo nei tempi nuovi e in questi nostri tempi nuovi molte di più sono le possibilità di scelta, nella vita, nel lavoro, negli stili in base ai quali impostare la propria esistenza rispetto anche solo a 50 anni fa. Molte sono le opportunità di dare una svolta decisiva, in qualsiasi momento. Considerando che, in un mondo che si “muove” di più, le opportunità si moltiplicano. Per esempio: se tu hai 40 anni e oltre e sei divorziata o separata, ci sono anche più separati e divorziati tra gli uomini della tua età.

Di certo, è necessario andare incontro alle maggiori opportunità con il giusto atteggiamento mentale.

Vi sono ancora troppe donne di 40 anni e oltre che riguardo a se stesse e alla propria età pensano di essere delle fallite, di essersi giocate i loro tempi migliori e sono convinte che mai troveranno il vero amore e che quasi quasi vale davvero la pena rinunciare. Sono queste convinzioni negative su di sé e sui 40 anni che tagliano loro le gambe, non certo l’età.

Ed è solo un lato della medaglia. Infatti considerato da una prospettiva completamente diversa (aperta e moderna) il fatto di avere 40 anni, di sedurre e di iniziare una nuova relazione offre un mondo di possibilità.

Per esempio puoi fare leva sulla grande risorsa di sapere bene chi sei e che cosa vuoi dalla vita per te. Questo è un punto di partenza essenziale (se hai dei dubbi su chi sei e che cosa vuoi, dedica del tempo a scoprirlo, è molto più utile che inseguire uomini sbagliati, cercare di conquistare uno stronzo e soffrire per amore). Ok, ora andiamo avanti e vediamo quali sono i 6 passi essenziali per iniziare una relazione dopo i 40 anni.

Sedurre a 40 anni: 6 passi importanti

1. Fidati di te stessa e dei tuoi desideri

A vent’anni molte persone affrontano la vita impreparate e senza essere consapevoli di essere impreparate. Non sanno chi sono e non desiderano nemmeno tanto saperlo. Spesso scelgono i loro partner in base alle sole “apparenze” e senza approfondire questioni che potrebbero fare la differenza in una relazione. Poi, crescendo e cambiando, si accorgono di non aver sempre fatto la scelta giusta.

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Che tu sia soddisfatta del tuo passato e del tuo presente oppure no, a 40 anni hai un senso di te molto più forte (sì ce l’hai, anche se non te lo vuoi riconoscere) e hai il vantaggio – già, è un vantaggio, anche se ancora non te ne rendi pienamente conto – di poter riflettere sulle relazioni passate, quelle con i partner, ma anche con i colleghi, i familiari etc. Se ti avvicini alla tua esperienza passata con la voglia di farne tesoro e non di compiangerti o di lamentarti, puoi trovare le linee guida utili a definire meglio quello che ti serve per stare bene. Tenendo sempre a mente che hai tutto il tempo a disposizione per vivere nuove esperienze entusiasmanti, per crescere e per trasformare te stessa come preferisci.

Quindi che fare nella pratica? Supera la tua insicurezza: le tue caratteristiche peculiari (anche quelle un po’ da rompiscatole) e le tue ambizioni danno forma alla tua personalità, in modo unico e irripetibile. Non aver paura di mostrarti agli uomini per come sei davvero. Essere autentica ti permette di selezionare le persone che vale la pena frequentare e con le quali iniziare una relazione.

"L’età dell’uomo, vista dal di dentro, è eterna giovinezza. H.Von Hofmannsthal"

2. Sii aperta a vivere esperienze nuove

Si fa un gran parlare di creatività. Ebbene, io penso che la creatività sia molto utile anche quando si tratta di incontrare l’uomo giusto. A 40 anni dovresti essere libera e autonoma di muoverti come vuoi, giusto? Essere creativa significa incominciare a fare cose nuove, a intraprendere attività mai provate. Non si tratta di fare chissà che: basterebbe cominciare a togliere la ripetizione dalla propria vita e cambiare abitudini. Per esempio cominciare a girare da sola, anziché sempre “scortata” da qualcuno (il famigerato gruppo di amiche) o cambiare palestra, strada per andare in ufficio etc. Poniti come obiettivo di fare almeno una nuova attività (visitare una mostra, andare a uno spettacolo teatrale,  partecipare a un gruppo di volontariato) alla settimana.

3. Non fare confronti

Hai 40 anni (o di più) e sei single. Bene questo è un ottimo punto di partenza. Siccome tutto parte dal giusto atteggiamento mentale, ti dico subito che se fai confronti non vai da nessuna parte. Quindi: non fare confronti tra la te di adesso e la te di quando avevi 20 anni; non fare confronti tra te e gli uomini che hanno la tua età; non fare confronti tra te e le donne che hanno la tua età e hanno marito-figli-famiglia etc etc. Non fare confronti tra te e le donne più grandi di te; non fare confronti tra te e le donne più giovani di te. Ecchecavolo, dedicati alla tua vita, una buona volta!!!

"Nessuna donna dovrebbe essere troppo precisa quando dice la sua età. Le dà un’aria così calcolatrice! Oscar Wilde"

40 anni: proteggersi è fondamentale

4. Scegliti dei modelli di valore.

Ti ho appena detto di non fare confronti e ora ti dico di sceglierti dei modelli tra donne tue coetanee o più grandi di te che hanno qualcosa che ti piace e che tu ammiri. Sceglierti dei modelli di valore ti aiuta a trovare nuove modalità per realizzare te stessa e ti fa sentire di appartenere a una comunità di donne che vivono bene la propria vita. Io ho moltissimi modelli: donne molto famose, altre solo conosciute, altre che sono state un mio riferimento personale (insegnanti, cape al lavoro, colleghe etc.). Potrei farti una lista infinita di nomi. Te ne cito solo uno, quello di una donna più grande di me che ammiro moltissimo: Meryl Streep.

5. Proteggiti (sempre!)

Le donne di 40 anni (e oltre) possono essere ambite prede per molti tipi di uomini: giovani che vogliono arrichirsi di esperienza senza fare grandi sforzi, meno giovani che vogliono trovare un porto sicuro, uomini incerti che cercano certezze (anche economiche, ahimé!). Quindi, stai bene salda sulle tue posizioni, non farti prendere dalla bisognosità che acceca e proteggi te stessa, il tuo corpo, le tue emozioni. E, non ultimi, i tuoi guadagni e il tuo patrimonio (piccolo o grande che sia, nessuno deve avere impropriamente quello che è tuo).

6. Parla pure dei tuoi figli

Sei una mamma single? Lo so: frequentare nuove amicizie e fare nuove conoscenze è un po’ più complicato quando ci sono dei figli che hanno ancora bisogno di cure e di presenza. Questa però non deve essere assolutamente una scusa per non uscire e rinunciare alle relazioni e a un nuovo amore. Tanto tutti lo sappiamo che tu tieni moltissimo ai tuoi figli, anche se non ti immoli per loro, giusto? I tuoi figli stanno meglio e crescono in modo sano solo se tu stai bene e dài loro il buon esempio, non certo trasformandoti in una donna che rinuncia alla propria felicità per loro (terribile!!!).

D’altra parte un uomo di valore, che va bene per te, di sicuro rispetta il tuo ruolo di madre e le tue necessità famigliari (che tu gestisci con il giusto equilibrio, vero?)

Quindi bando ai sensi di colpa (nei confronti del tuo partner vero o potenziale che sia e dei tuoi figli) e massima trasparenza con tutti. Informa correttamente i tuoi figli, in base all’età che hanno e alla loro capacità di comprendere, senza drammatizzare e senza minimizzare. Farli sentire importanti e amati è essenziale per tutti, per loro prima di tutto, per te e per la tua libertà di costruire nuove relazioni.

Sii onesta anche con gli uomini con i quali esci. Certo, il fatto che hai dei figli non è la prima e nemmeno l’unica informazione che devi dare di te (tu non sei solo madre, e sei molto più che solo madre), ma essere sincera non ti può arrecare danno. Se il tuo interlorcutore non ama una donna che è anche madre, lo verrai presto a sapere e questo ti farà risparmiare tempo e false illusioni,

Insomma, dovunque tu sia e qualsiasi cosa tu abbia combinato finora, ti meriti il meglio per te e per la tua vita.

Lascia un Commento!

88 Commenti

  1. Avatar di antonella

    antonella 7 anni fa (28 Novembre 2013 12:47)

    Buongiorno a tutte. Mi occorrerebbe un parere/consiglio da voi: a Luglio 2012 ho conosciuto un uomo perchè entrambi siamo stati volontari presso i comuni terremotati dell'Emilia, io allora ero sposata e, seppure ritenessi abbastanza piacevole la sua compagnia ovviamente la cosa è finita lì, come semplice conoscenza. Quest'estate dopo le mie burrascose vicende (separazione e nuova relazione finita miserevolmente) casualmente l'ho rincontrato e ci siamo visti un paio di volte, senza nessuna implicazione. Poi lui mi ha invitato ad andare ad una cena con lui ma, siccome mi sembrava troppo precipitoso, ho declinato con una scusa l'invito e così ho fatto anche per una successiva proposta. Non ho capito nè se mi interessa nè se io interesso a lui. Non voglio però infilarmi in una situazione spiacevole, non ne ho più voglia.
    Rispondi a antonella Commenta l’articolo

  2. Avatar di Goldie

    Goldie 7 anni fa (28 Novembre 2013 13:34)

    vai e vedi cosa vuole
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  3. Avatar di antonella

    antonella 7 anni fa (28 Novembre 2013 12:47)

    ...contina...L'altro giorno, dopo circa due mesi che non ci sentivamo mi ha inviato un sms dicendomi che aveva terminato i numerosi impegni che aveva e che che era pronto a dedicarsi a cose piacevoli e che quindi aveva voglia di vedermi. Io ho preso tempo dicendogli che adesso ero impegnata io e che quando fossi stata più libera lo avrei visto volentieri. Probabilmente ho paura, ma forse come dice Ilaria, non è giusto "ritirarsi" dal mondo e probabilmente conoscere nuove persone può essere utile. Però se fosse solo un perditempo e volesse solo una cosa da me? non ho forse ancora le spalle abbastanza robuste per sopportarlo..cosa ne dite?
    Rispondi a antonella Commenta l’articolo

  4. Avatar di Graziella

    Graziella 6 anni fa (1 Dicembre 2013 9:25)

    Ilaria......grazie.... Un articolo commovente....
    Rispondi a Graziella Commenta l’articolo

  5. Avatar di Attila

    Attila 6 anni fa (1 Dicembre 2013 9:40)

    @ Antonella: aldilà delle paure e delle cautele, comprensibilissime, ma... quest'uomo ha qualcosa di particolare, qualcosa che ti colpisce davvero? Non so, dalle tue parole mi sembra quasi una situazione che stai "subendo", non sento molta curiosità da parte tua nei suoi confronti... tu dici che non capisci se ti interessa, e in effetti la sensazione che ho io e' che di interesse da parte tua non ce ne sia molto! ;) Sono d'accordo sul non chiudersi, pero'... non so, non ti vedo entusiasta di questa conoscenza. Ciao! :)
    Rispondi a Attila Commenta l’articolo

  6. Avatar di Luca

    Luca 6 anni fa (1 Dicembre 2013 9:41)

    Ma invece di pensare all'età, non sarebbe ora di uscire, fare qualcosa di nuovo, andare a teatro, al cinema, farsi una passeggiata fuori porta? Insomma se siete chiuse a casa vostra e state qui a discutere, quando troverete la "persona giusta"? Io giro, mi vedo intorno e non ho ancora trovato la persona che fa per me. Perché? Perché ahimè e qui avrò tanti richiami da parte vostra, ve la tirate.... E anche troppo. Una cosa che dovrebbe essere semplice con voi diventa complessa.... Siamo o no in piena emancipazione sessuale o no? Ma dove vi nascondete? Spero che nessuna di voi si sia offesa. Luca, maschietto 41.
    Rispondi a Luca Commenta l’articolo

  7. Avatar di ciccia96

    ciccia96 6 anni fa (1 Dicembre 2013 12:51)

    Grazie per le belle parole, sono contenta che proprio tu mi abbia risposto, con il tuo ottimismo e le belle parole. E' un buon punto di partenza per questa mia avventura alla "scoperta" di me o forse al mio "trovarmi". Felice giornata a tutti!!
    Rispondi a ciccia96 Commenta l’articolo

  8. Avatar di ciccia96

    ciccia96 6 anni fa (1 Dicembre 2013 12:12)

    Ciao, molto interessante questo articolo! Arriva in un momento della mia vita in cui "per caso" cerco di trovare delle risposte al mio essere me. Giusto ieri ho finito di leggere un libro che suggerisce di "regalarsi" 10 minuti al giorno per fare cose che non si sono mai fatte prima, una bella sfida!!! Ci voglio provare…. scrivere questo commento è la mia prima "prova". A me che di anni ne ho ormai 43 capita spesso di sentirmi attratta da personalità forse un po immature, che prendono moltissimo in termini energetici, che a volte ti fanno sentire un po "svuotata"; mi ritrovo molto spesso a dare, con l'errata illusione di ricevere un po di attenzione (anche questo non è forse il massimo, visto che sto dicendo che ho bisogno di sentirmi "attenzionata" dagli altri per stare bene). Non è semplice a quest'età, mi rendo conto, specie se per tutta la vita hai inseguito il sogno di avere avere una famiglia modello "mulino bianco", non è neppure facile da gestire la pressione sociale che ti fa sentire spesso inadeguata - o - comunque la sensazione che hai è quella ti considerano come "la poverina". Hai ragione Ilaria a dire che magari siamo noi le prime ad etichettarci così, che magari alcuni ci possono perfino vivere come "le fortunate", ma alcuni giorni lo sconforto di avere fallito un po ti prende…. ed è dura……. Poi, cerchi di rialzarti, di andare comunque avanti perché sai di avere delle risorse, sai che piangersi addosso non serve né agli altri, né soprattutto a te stessa, che in fondo dipende tutto da noi, da come decidiamo di viverla questa nostra vita e questa nostra età.
    Rispondi a ciccia96 Commenta l’articolo

  9. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 6 anni fa (1 Dicembre 2013 12:32)

    Brava Ciccia96, complimenti che hai compiuto la tua prima prova. Buona idea anche cominciare scrivendo un commento qui: scrivere è utilissimo per sé, è di grande aiuto per chiarirsi le idee. Ho la sensazione che tu appartenga alla vasta schiera di donne molto intelligenti che sono spinte in una direzione "vitale" e positiva dal proprio cuore e dalla propria mente e "respinte" in una direzione negativa dalle influenze esterne: ma attenzione, spesso le influenze esterne c'entrano poco, siamo noi a dare loro troppo importanza. Siamo molto più libere di quanto pensiamo, dobbiamo solo convincercene, continuando a prendere pezzi di libertà sempre più grandi...
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  10. Avatar di Attila

    Attila 6 anni fa (1 Dicembre 2013 17:45)

    @ Luca: ciao Luca! Nessuna offesa, almeno per me, ma... cosa fai, ci provi un po'? ;) Parlando seriamente, io posso dirti che sono abbastanza certa del fatto che la stragrande maggioranza delle donne che dialogano su questo forum (perché questo facciamo, qui: ci confrontiamo, per capire meglio noi stesse e ciò che ci circonda) abbia una vita stimolante e ricca, fatta di cinema, teatro, gite fuori porta, viaggi, uscite con amici ecc. Non credere che ce ne stiamo sempre qua, chiuse in casa, a rimuginare tra noi su quanto pessimi siano gli uomini! ;) Anche noi usciamo e ci guardiamo in giro, e tutto questo indipendentemente dall'eta '... ma, come te, evidentemente non abbiamo ancora trovato la persona che fa per noi. E, come te (sei qui anche tu, no?) siamo qua a parlarne! :) Non so poi cosa tu intenda davvero, ma a sensazione mia quando ti lamenti di noi donne dicendo "ve la tirate", e abbini questa espressione al concetto di "sessualmente emancipate", forse più che la persona giusta tu stai cercando donne disponibili... boh, magari mi sbaglio, ma questa e' un po' l'impressione che mi hanno dato le tue parole. Ad ogni modo, benvenuto!
    Rispondi a Attila Commenta l’articolo

  11. Avatar di Paolaquellanuova

    Paolaquellanuova 6 anni fa (1 Dicembre 2013 20:10)

    @ minou, grazie del chiarimento... ora ho capito meglio cosa volevi dire! In effetti prima non mi tornava tanto per come ti vedevo io, per quello che avevo capito di te... mi sono ritrovata con una nota stonata... ma sono stata io a interpretare male alcune cose!!! Devo avere sovrapposto alcune cose che hai scritto con quelle che dice una mia amica, che idealizza l'amore per il figlio e non si mette più in gioco. :-) Bene così, ci siamo capite ora. @ luca... oddio, sai, delle volte prima di ripartire dopo una o più delusioni c'è bisogno di prendersi un po' di tempo per sé stessi e riflettere. E noi donne tendiamo a farlo molto parlando tra di noi. Poi non siamo tutti uguali, ma io reagisco molto così, chiudendomi in me stessa a pensare. Sono sempre uscita molto, moltissimo... in certi periodi ogni sera e ogni w-e, tra passatempi culturali, corsi, amici... ma adesso sento il bisogno di fermarmi un attimo... me lo concedi? Sul tirarsela ed essere sessualmente emancipate... Capisco la frustrazione maschile e anche che si faccia magari fatica, partendo dal vostro sentire, immaginare che per una donna ci sia bisogno di tanti ingredienti prima di fare sesso. Che a una donna non importa di fare sesso e basta. Che per una donna non è una priorità. Ne consegue che se il tuo approccio è sessuale e magari anche un po' arrabbiato, il due di picche sarà la risposta che riceverai più di frequente... così avrai l'impressione che ce la tiriamo. La verità è che forse ti converrebbe fare uno sforzo per capire meglio la psicologia femminile e come approcciarci e capire le nostre reazioni. Lo stesso che su questo blog Ilaria ci invita a fare nei confronti degli uomini...
    Rispondi a Paolaquellanuova Commenta l’articolo

  12. Avatar di anonima

    anonima 6 anni fa (15 Marzo 2014 11:31)

    Ciao Ilaria condivido pienamente le tue parole,ho 37 anni mi sento talmente giovane dentro che l'età anagrafica a volte la dimentico. Ho fiducia in me stessa , penso che il bello della mia vita sia arrivato a quasi quarant'anni, la mia esperienza e i miei anni mi portano ad essere più sicura , più decisa...e molto più attraente di tanti anni fa.
    Rispondi a anonima Commenta l’articolo

  13. Avatar di Nicla

    Nicla 6 anni fa (26 Marzo 2014 19:04)

    ciao a tutte ! Sono entrata in questo forum per caso ! Stavo cercando a una soluzione per la mia ansia ! Ho 41 anni , separata dal maggio 2013 ! Ho due gemelli di 10 anni ! Ho un lavoro dipendente e una casa con mutuo ! Me la cavo economicamente arrivando cico cico a fine mese ma non è questo il mio problema ! Dopo due mesi dalla separazione ( dimagrata di 10 kg perché non mangiavo e preoccupata di riuscire a iniziare una vita da sola e fare tante cose che prima se ne occupava il mio ex marito ) un collega della mia età divorziato si è fatto avanti , ho iniziato questa relazione senza grandi pretese d''accordo tutti e due di non avere una relazione seria ma di farci compagnia ! Diciamo che ero emozionata come una bambina e finalmente fare del sesso soddisfacente , più che soddisfacente ! Iniziato tutto in sordina ma le cose ci sono sfuggite di mano ci siamo allargati , ha cominciato a venire a casa mia con i suoi figli , andavamo a fare la spesa insieme , cene , telefonati più volte al giorno , messaggini , confidenze di eventi del passato brutti che non posso dire ecc ! Ma lui sebbene tutto ciò mi ha sempre detto che non voleva nulla di serio ! Io lo capivo perché aveva avuto una brutta separazione , ma la speranza e' l'ultima a morire e così ho continuato sperando che alla fine si accorgesse che stavamo bene insieme ! 7 mesi e' durata poi all'improvviso scopro che frequentava un'altra , macigno sulla testa ! Non pensavo che mi dispiacesse tanto , ci sono rimasta male ! Poi decidiamo di rimanere amici dato che lavoriamo insieme ! Dopo una settimana mi telefona che con quest'altra non ha funzionato e torna da me che lo accolgo a braccia aperte ! La peggiore delle cose che potessi aver fatto ! Dopo una settimana di relazione con me di colpo non mi telefona più ! Dopo due giorni vado a casa sua e mi dice che è meglio rimane re amici e se ne torna con l'altra ! ?!?!?!?! E io mi sono incazzata nera ! Adesso dopo 15 giorni dal fattaccio sono in piena ansia di dover vivere da sola , di dover crescere i miei figli senza avere una vita sentimentale per me ! Mi giro intorno e non vedo nessuno che mi voglia ! Non esco tanto perché avendo i figli ancora piccoli non riesco ad uscire di sera ! Faccio passeggiate , vado al cinema ma di uomini interessati neanche con il binocolo ! So di non essere bella ma uscita da questa relazione la mia autostima e' andata sotto i tacchi ( perché ha scelto l'altra e non me , forse perché questa e' più bella e ha tanti soldi e io non ne ho ?) spero che torni da me che si accorga che gli manco ( sogni alla beautiful ) ! Cerco solo una soluzione a quest'ansia da solitudine ! Ho amiche sposate , usciamo insieme con e senza i loro mariti ma io alla fine torno a casa e mi sento sola ! Nessun messaggio sul cellulare , nessuna chiamata ...........
    Rispondi a Nicla Commenta l’articolo

  14. Avatar di Valentina.maidiremai

    Valentina.maidiremai 6 anni fa (13 Giugno 2014 10:23)

    buon giorno. Penso che siamo in molte... donne di oltre 40 anni che hanno voglia di ricominciare a vivere e questo, per noi donne, spesso significa anche trovare un nuovo amore. e se, come me, ti trovi con una separazione in corso, con la paura di non aver altre possibilità, con i figli che bene o male sono fonte d'amore ma anche impegno e lavoro... comunque ognuna ha una storia a se. per quello che mi riguarda, sto aspettando che il terremoto passi. Già è passato in parte ma non del tutto, quindi non voglio essere troppo esigente con me stessa, mi darò del tempo. ciò non toglie che la paura c'è sempre e dentro di me un fondo di malinconia mi fa temere che quando il tempo sarà passato forse non sarà cambiato nulla. Continuerò comunque a leggere blog e commenti vari perchè sono comunque fonte di confronto e di stimolo per me. E la cosa più importante è che voglio lavorare su me stessa, e le parole "proteggere me stessa" che dice sempre Ilaria mi sono molto care e vorrei cercare di tenerle sempre presenti. Sto facendo ancora degli errori, mi autosvaluto e tendo ancora al bisogno dell'uomo a tutti i costi ma la strada non è alla fine e l'articolo che ho appena letto mi stimola a proseguire
    Rispondi a Valentina.maidiremai Commenta l’articolo

  15. Avatar di ilariag

    ilariag 6 anni fa (26 Agosto 2014 13:07)

    Io di anni ne ho quasi 51 e non mi sono mai sentita così bella, libera, seducente e sicura di me stessa come adesso. L'età non conta, a 30 anni ero più "fresca" fisicamente ma ero un'imbranata pazzesca per tutte le altre cose della vita. Non farei a cambio. Ora gli uomini, nessun uomo, non mi mettono più soggezione e quindi vado incontro a loro a testa alta, li guardo negli occhi, sorrido e non mi maschero nè mi nascondo. Poi, se son rose fioriranno e se no, no.
    Rispondi a ilariag Commenta l’articolo

  16. Avatar di Jolanda

    Jolanda 6 anni fa (18 Settembre 2014 22:14)

    Ho 40 anni e una figlia di 6 mesi ,dopo parto sono tornata subito in forma. Ero sempre una donna che attirava l'attenzione dei uomini e cosi ancora oggi anche se vado in giro con la carrozzina. Qualche settimana fa ho ricevuto un colpo duro dal mio compagno, dopo un po piu di un anno di stare insieme ho scoperto che da sempre mi prendeva in giro, ho scoperto che cercava sul internet le giovane donne che hanno bisogno di un lavoro e li faceva le offerte fasulle solo per portare a letto, il brutto che anche davanti evidenza ha negato, lui è più grande di me 16 anni con la pancia e vizio di bere ,davanti a tutto il mondo dichiarava l'amore eterno per me e per la nostra figlia ,tutte balle. Dopo le scoperte mi ha crollato il mondo ,nonostante che non so come farò a vivere perché dipendevo da lui mi sento come vincitrice, ho una figlia che una meraviglia, ho solo 40 anni e dimostro molto meno ,ho un fisico da invidiare e ho ancora la speranza da provare.
    Rispondi a Jolanda Commenta l’articolo

  17. Avatar di giulia72

    giulia72 5 anni fa (11 Dicembre 2014 12:59)

    complimenti, le vostre discussioni mi aiutano, ho 42 anni, sempre sperato in una famiglia avendo un forte istinto materno... forse, per fortuna sta diminuendo.. come è possibile separare la ricerca di un uomo da quella di un figlio?
    Rispondi a giulia72 Commenta l’articolo

  18. Avatar di Ross.

    Ross. 5 anni fa (7 Febbraio 2015 2:14)

    Grazie Ilariag per il tuo commento. Incoraggiante per me. Chissà se riuscirò mai a sentirmi come te.Tra poco compio 51 anni ma mi sento al tuo estremo opposto.Una Fallita sentimentalmente, insicura e per di più vecchia risucchiata nell'isolamento e nel tunnel della depressione. Da poco sono stata mollata da uno 13 anni più giovane di me, dopo una pseudo relazione durata 4 anni e vissuta, per suo volere di nascosto. Si vergognava di me perché troppo vecchia.Preciso che la gente dice che sono una bella donna e che dimostro meno anni di quelli che ho. Tuttavia non mi sono sentita mai veramente carina o giovane e questa storia non ha fatto altro che azzerare la mia autostima.
    Rispondi a Ross. Commenta l’articolo

  19. Avatar di Vale

    Vale 5 anni fa (7 Febbraio 2015 19:05)

    Aggiungerei anche un: non falsate il vostro carattere, mostratevi per come siete che l'uomo se ne accorge.
    Rispondi a Vale Commenta l’articolo

  20. Avatar di Michele

    Michele 5 anni fa (14 Marzo 2015 7:36)

    Non posso avere figli. Vorrei conoscere una donna con figli per avere una famiglia. Chi ho avuto ha preso da me tutto, ma quando ho chiesto un figlio con l'eterologa....! Non è facile perchè è tanto facile innamorarsi quanto difficile amarsi. Un abbraccio a tutti
    Rispondi a Michele Commenta l’articolo