Autoerotismo: perché praticarlo è davvero importante per te

autoerotismoEhilà, che coraggio, hai cominciato a leggere questo articolo dedicato all’autoerotismo, complimenti. Magari non hai nemmeno le guance rosse e non ti senti in imbarazzo. Benissimo. Se è così continua a leggere. Se, invece, ti senti in grande imbarazzo ma incuriosita, procedi con tranquillità. Non vi è nulla di male in quello che stai facendo, anzi, affrontare apertamente alcune questioni che magari credi “imbarazzanti” può aiutarti ad assumere un atteggiamento mentale più produttivo e più utile per quel che riguarda tutta la tua intera esistenza. Quindi, calma e gesso. Un passo per volta.

"La pratica della masturbazione è una vera e propria fabbrica di fantasie, un potente generatore di particelle mentali erotiche. Henri Barte"

So bene che riguardo all’autoerotismo molte convinzioni negative ti sono state comunicate nel corso della tua vita. Che è peccato, che fa male, che è ributtante e vergognoso e infine che è da sfigati. Perché secondo la logica della “maggioranza” caprona che subisce la manipolazione di autorità varie, di tv e giornali, si è fighi e meritevoli se e solo se si è giovani, magri, abbronzati, ricchi e se George Clooney ti porta il caffé. Quindi, parliamoci chiaro, l’autoerotismo e le persone fighe non possono andare d’accordo. Questo secondo il “pensiero comune”, il “pensiero dominante”. Fatto sta che il “pensiero comune” molto spesso non è un pensiero giusto, anzi, molto spesso, essendo solo il pensiero della massa manipolata, è un pensiero grossolanamente sbagliato.

Autoerotismo: ma chi accidenti lo pratica?

Detto questo, è anche ovvio che dato che l’autoerotismo è così malvisto e malconsiderato a tutti i livelli, probabilmente tu sei l’unico essere umano che ci pensa sulla faccia della terra. Tutte le altre persone intorno a te ne sono totalmente esenti. Loro no, non peccano, non commettono atti impuri, non sono sfigati. Solo tu pensi all’autoerotismo. Questa mi sembra l’unica considerazione degna di fondamento che si possa fare al proposito.

"La masturbazione può anche arricchire il dialogo intimo della coppia.Willy Pasini"

E, per giunta, sei anche una donna. Il che aggrava la tua posizione. Sì, perché, diciamocelo, chi non lo sa che gli uomini hanno più diritto di fare certe cose, dato che è la loro natura che lo richiede e quindi lo concede?

Una donna che pratica l’autoerotismo deve doppiamente vergognarsi, deve doppiamente sentirsi in colpa. Sta facendo qualcosa di orribile e lo sta facendo in quanto donna. E poi c’è un punto in più, che peggiora ulteriormente questo quadro già molto fosco. Ed è questo: una donna che pratica l’autoerotismo e magari ne ottiene soddisfazione, lo sta facendo in totale autonomia, senza dover dipendere da un uomo. Sono tutte cose che non vanno affatto bene.

Autoerotismo: si tratta di perversione?

L’autoerotismo è stato sempre “demonizzato” (termine quanto mai appropriato), soprattutto nei tempi passati: far sentire in colpa le persone rispetto ai loro bisogni e necessità naturali è un ottimo modo per usare la manipolazione su di loro, dominarle, mantenere il potere. Ma anche al giorno d’oggi il nostro amico autoerotismo non è che se la passi poi così bene. Ha sempre quel fantastico alone di colpa e di “sfiga” che toglie il fiato e fa venire l’angoscia.

Pensa un po’ che nel 1948 e nel 1953 il sessuologo americano Alfred Kinsey ha pubblicato i suoi  studi giganteschi sulle pratiche sessuali di uomini e donne statunitensi (il suo è il celebre “Rapporto Kinsey sul comportamento sessuale dell’uomo e della donna”). Secondo il rapporto del dottor Kinsey, che aveva intervistato migliaia e migliaia di persone, il 90% degli uomini e tra il 50% e l’80% delle donne, praticavano l’autoerotismo. Questo rese chiaro “secondo prova scientifica” che la masturbazione è una naturale espressione sessuale umana. Alla faccia di dogmi, pregiudizi e sensi di colpa.

L’autoerotismo non è una perversione. Se qualche volta ti è capitato di pensarci o di praticarlo, non sei malata, sfigata o deviata.

"Ci pensi mai che le donne non lo immaginano neanche che un sacco di uomini si masturbano pensando a loro? Fabio Volo"

Ti dirò di più: praticare l’autoerotismo può migliorare molto la tua vita, la tua vita sentimentale e il tuo rapporto di coppia, la tua capacità di sedurre un uomo.

L’autoerotismo: 7 buone ragioni per praticarlo

Probabilmente ti stai chiedendo: “Possibile che ci siano delle buone ragioni per praticare l’autoerotismo? Va bene, ok, posso anche rassegnarmi che non è peccato e che non è roba da sfigati, ma adesso, addirittura che mi faccia bene…mi pare davvero strano.”

Io ti espongo 7 buone ragioni per cui non solo non ti devi vergognare di praticare l’autoerotismo – anche se nessuno ti vede e nessuno viene a saperlo -, ma puoi applicarti con attenzione, interesse e curiosità, consapevole che stai compiendo qualcosa di utile e anche di importante per te.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

1)    Decidere di praticare l’autoerotismo come scelta libera e autonoma non può che accrescere la tua autostima, il tuo senso di indipendenza e il tuo senso di libertà. Questo ti aiuta a spezzare le catene del pensiero dominante e a capire che un mondo “diverso”, a misura di come tu lo vuoi è possibile e che tu puoi fare di te e della tua vita quello che vuoi. Metterti in questa posizione ti serve a slegare cuore e mente dai pregiudizi che spesso, senza che tu te ne accorga, ti hanno impedito di avere la vita e la vita sentimentale che vuoi e che meriti. Detto in parole semplici: se impari come si apre una porta, come si vive un’esperienza nuova, poi sai come si aprono tutte le altre porte e le apri senza sforzo e in modo naturale. L’autoerotismo è un atto di libertà.

2)    Allarghi i tuoi orizzonti e le tue possibilità di scelta e di piacere. Già mi vedo i commenti di chi non legge quello che scrivo, ma vuole dire la sua perché ha paura di mollare le vecchie idee per le nuove e allora si affretta a pensare o commentare: “eh, ma io preferisco comunque avere un uomo accanto.” Ok, prendiamo atto della lamentosità e dell’ovvietà di tale considerazione. Praticare autoerotismo non significa smettere di fare l’amore con uomo. Non si tratta di scartare, si tratta di aggiungere possibilità di scelta.

3)    L’autoerotismo è una via per provare sensazioni diverse e in modo diverso rispetto al sesso vissuto con un’altra persona. Quindi, anche in questo caso, apri un ventaglio di possibilità più vaste al tuo piacere e alla sperimentazione di te, delle tue sensazioni e delle tue emozioni.

"Masturbazione: il sesso a portata di mano.Giovanni Soriano"

 4)    L’autoerotismo è autonomo: decidi tu il come, il dove e il quando. Attenzione a quel che sto dicendo. Non sto dicendo che puoi praticarlo anche quando sei alla canna del gas (il che è anche pure vero), ma che nella pratica dell’autoerotismo sei sola con te stessa e quindi “libera” dalle tensioni seppur minime che la relazione con l’altro può comportare. Questo significa che puoi davvero prenderti i tuoi tempi, i tuoi spazi e scegliere il tuo stile. Puoi fare quello che vuoi e questa libertà di azione è utilissima, soprattutto se hai vissuto storie sbagliate con uomini sbagliati. E’ una riappropriazione di te che ti fa comprendere quanto tu abbia potere su di te, sulla tua vita, sulle possibilità di vivere relazioni sane in modo sano.

5)    L’autoerotismo è un’attività che pratichi tranquillamente quando sei da sola (in realtà si pratica con soddisfazione anche quando si è con un partner facendo l’amore con lui, ma non è di questo che stiamo parlando qui): e stare bene da sola è un passaggio importantissimo per raggiungere l’indipendenza emotiva fondamentale per realizzare un buon rapporto di coppia.

6)    L’autoerotismo è una alternativa molto più valida rispetto a: stare con uomini incompetenti dal punto di vista sessuale e sentimentale che non sono capaci di fare l’amore (ma ne danno la colpa a te); stare con uomini che sono emotivamente distanti; stare con uomini che vogliono una sola cosa da te; stare con perditempo, dongiovanni o con lo stronzo di turno; subire violenza, morale o fisica da un uomo; chattare su Facebook scambiando vacue ovvietà con uomini senzacervello che chattano con te e contemporaneamente con 10 altre donne (e fanno copiaincolla dalla prima volta che hanno chattato in vita loro); fissare ansiosamente il cellulare/smartphone aspettando un microscopico sms da un uomo che sono 6 mesi che non dà notizie di sé; mandare sms melodrammatici e da classica rompiscatole a un uomo che è un anno che non dà notizie di sé, che tu sei convinta sia l’amore della tua vita e lui nemmeno si ricorda che faccia hai, dato che ti confonde con la tua amica di quella sera in discoteca. Etc etc etc…

7)    L’autoerotismo apre i tuoi sensi e ti fa conoscere approfonditamente le tue sensazioni, le tue percezioni, le tue reazioni a stimoli vari e diversi. Non sei abituata (no, non sei abituata, perché purtroppo l’educazione classica tende a “costringere i segnali del corpo”) a “sentire” il tuo corpo. E se non sei abituata a sentire il tuo corpo, non sei nemmeno abituata a sentire il tuo cuore e la tua mente. Per quello ti capita di prendere lucciole per lanterne e di non saper interpretare correttamente i segnali che gli uomini ti mandano, sia in senso negativo, sia in senso positivo. Per quello ti capita di credere che un uomo ti ami, mentre se ne frega di te, e, nello stesso tempo, di non accorgerti quando un uomo è interessato. Per quello ti capita di non saper distinguere l’uomo giusto dall’uomo sbagliato. Se invece esplori le tue sensazioni, impari a conoscerle e impari a credere in te e a fidarti di te.E l’autoerotismo è un ottimo modo per imparare a conoscere le proprie sensazioni.

Quale altre buone ragioni ritieni ci siano nel praticare l’autoerotismo?

 

Lascia un Commento!

95 Commenti

  1. Avatar di Gnuni

    Gnuni 4 anni fa (10 Settembre 2015 20:57)

    Io avevo conosciuto un tizio che, oltre a dire che la masturbazione era da sfigati, diceva anche e soprattutto che la masturbazione quando si è in coppia è un sintomo della crisi di coppia ed è come tradire il partner. What the fuc*?! Quelle mentali, di segh*, sono ammesse però eh, che ansia. Amore non è togliere il diritto alla privacy dell'altro.
    -2
    Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

  2. Avatar di Ele

    Ele 4 anni fa (10 Settembre 2015 23:10)

    Ciao Ilaria, sono rientrata dalle vacanze ho letto il tuo ultimo articolo e sto cercando di rimettere insieme i vari commenti del blog.Devo dire che rispetto al pre vacanze ho trovato delle commentatrici non molto educate nel modo di dire le cose.Spero che cambino i toni...Un bacio Ilaria :-)
    6
    Rispondi a Ele Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (11 Settembre 2015 10:55)

      @ Ele, grazie: concordo ci sono persone che usano toni non propriamente cortesi, non in linea con lo stile del blog e delle sue lettrici. Credo che sia la passione per un determinato argomento, che probabilmente le tocca nei loro punti deboli che fa tirare fuori la loro aggressività, anche se sono abbastanza certa che siano animate da buone intenzioni e non si accorgano di usare una comunicazione che spesso è un po' al "limite". Questo ci fa tornare alle "basi". non conta solo quello che di positivo abbiamo nella mente e nel cuore, ma anche e soprattutto il modo in cui lo esprimiamo agli altri. Faccio anche notare che ci sono molte lettrici (la stragrande maggioranza) che mantengono alto il profilo del reciproco rispetto e del confronto e delle riflessioni ad alto livello. Questo è l'importante e piano piano convinceremo alla buona educazione anche chi non è naturalmente portata. Diversamente ne banneremo i commenti, perché non si può accettare tutto e non si può permettere a nessuno di rovinare le cose belle. Un caro saluto.
      -5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  3. Avatar di london

    london 4 anni fa (11 Settembre 2015 11:48)

    Concordo Ilaria, leggere certi commenti al limite dell'educazione di certe persone , a me personalmente, da fastidio e alcuni ho visto bene di saltarli a piedi pari, quando ho visto che era la solita triste cantilena e il solito triste battibecco.
    -3
    Rispondi a london Commenta l’articolo

  4. Avatar di elisa

    elisa 3 anni fa (3 Giugno 2016 21:08)

    Concordo perfettamente
    0
    Rispondi a elisa Commenta l’articolo

  5. Avatar di Christian

    Christian 2 anni fa (29 Giugno 2017 1:54)

    Io personalmente ho capito una cosa. La masturbazione alimenta l ego, e tutti ne sono dominati, ed ecco che si realizza il mondo in cui ci troviamo. Tutti vogliono dominare sul prossimo, e cari miei la masturbazione ne è l alimeno più potente. Un buon augurio a tutti coloro, che come me cercano di reindirizzare l energia sessuale altrove, magari al cuore, rompendo così il legame che unisce uomo ed ego. aprendo cosi la porta dell'amore incondizionato.. non è semplice e le tentazioni sono tante.. vabbé, non è per tutti. Buon sole <3
    5
    Rispondi a Christian Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 2 anni fa (29 Giugno 2017 9:47)

      picchia forte oggi, vero?
      -5
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Fran

      Fran 2 anni fa (29 Giugno 2017 12:46)

      E meno male che non è per tutti...altrimenti ci sarebbero più frustrati di quanti non ne siano già in giro...
      -3
      Rispondi a Fran Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 anni fa (29 Giugno 2017 13:48)

      Bah, per me un conto è pensare di non aver bisogno della masturbazione perché si ha una compagna, ma da single in tempi di magra ogni tanto è pure fisiologico...incanalare le energie con la castità forzata, secondo teorie più o meno tantriche mi sa di autolesionismo misto a sensi di colpa...poi magari per la donna pudica o quella che ha tirato giù la saracinesca sarà più facile, ma per l' uomo credo sia molto più difficile rendere all' asessualità
      4
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (29 Giugno 2017 13:53)

      Max, mi sa che hai frainteso quel che ha scritto Fran, se è a lei che volevi rispondere... Per il resto, hai un po' radicate certe convinzioni sulle differenze tra uomini e donne che non sono sempre vere. In ogni caso non ritengo utile continuare il dibattito su questi temi come se fossero messi in dubbio. Io di dubbi non ne ho e credo che chi mi segue almeno un po' lo abbia ben chiaro. A chi conosce le radici quadrate mica si insegnano le tabelline, no?
      -1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 anni fa (30 Giugno 2017 0:29)

      no no, la risposta era per Christian
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (30 Giugno 2017 9:49)

      Ok, l'avevo immaginato ma spesso la tecnologia fa commettere piccoli errori tecnici.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giudy

      Giudy 1 anno fa (14 Aprile 2018 1:17)

      Concordo pienamente. A mio avviso la masturbazione è una schiavitù piuttosto animalesca.. normale certo, infatti ci si conforma a questo mondo morto e malato di mero oggetto sessuale.. elevarsi con gioia rispetto a tutto questo è un'altra cosa... Non è nemmeno un bisogno masturbarsi, ma un piacere temporaneo. È il cedimento ad un'impulso. Secondo me, praticare la masturbazione allontana anche dalla possibilità di trovare "la persona giusta". Se non si è elevato nel dominare un'istinto di inetto piacere sessuale (mah!), come si farà ad essere meno egoisti? È possibile che non esista altro se non il sesso? Che tristezza.. Concordo appieno Christian! Buon sole a te ! <3 p.s. non te la prendere per le risposte molto meno eleganti della tua, probabilmente hai toccato un loro turbamento al quale non riescono a dare risposta.. adoro gli articoli di Ilaria, ma credo che qui abbia proprio toppato.. possa essere l'eccezione che conferma la regola! Saluti!
      4
      Rispondi a Giudy Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 1 anno fa (14 Aprile 2018 11:42)

      Mi sa che il turbamento ce l’hai tu! Se una donna non conosce bene il proprio corpo, molto difficilmente può provare piacere con un uomo.
      -7
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 1 anno fa (14 Aprile 2018 13:07)

      Aggiungo, ognuno di noi deve amare in primis se stesso, darsi piacere è darsi amore. Perché un uomo che mi ama mi può dar piacere e io che mi amo non posso? Perché mi punisce Dio? La sessualità è naturale e ciò che è naturale non è peccato ma vita.
      -2
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 anno fa (14 Aprile 2018 20:31)

      Ciao Giudy, secondo il mio punto di vista il piacere può essere condiviso oppure no. Qualora si decida di non condividerlo, non perde il suo valore bensì acquisisce un significato leggermente diverso. È qualcosa che fai solo per te e non per dare piacere pure a qualcun altro. Siamo fatti anche per trarre godimento senza l'ausilio di terzi e non ci trovo nulla di male in questo. Io parlerei di impulsi quando non si ha il controllo di se stessi e dei propri stimoli, ma se c'è un equilibrio in quello che si fa l'impulso cessa di esistere. I sensi di colpa andrebbero abbandonati...
      1
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Giudy

      Giudy 1 anno fa (18 Aprile 2018 19:02)

      Ciao Emilia, sono punti di vista.. io non mi astengo per senso colpa, ma per sentirmi più forte, per dominare i miei istinti, per elevarmi, per riconoscere nell'amore qualcosa di più importante del sesso. Siamo fatti così, ok, con questo istinto, infatti siamo fatti male.. abbiamo tutti malattie genetiche, chi più chi meno.. siamo fallati.. la castità dà molto spazio a molto altro, perché siamo perseguitati dal sesso.. fare l'amore è un'altra cosa.. fare sesso, secondo me (da soli o in coppia), rischia di diventare un sostituto dell'amore e che ci porta ad accontentarci. Se penso ad una donna o ad un uomo, che fanno sesso.. e li penso che fanno l'amore, ho già scelto da che parte stare.. ma se ogni weekend mi masturbo e ogni due mesi faccio sesso con uno, mi dici quale spazio resta per fare l'amore?
      4
      Rispondi a Giudy Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 anno fa (18 Aprile 2018 19:40)

      La mia riflessione era ben distante dall'affermare che bisogna fare sesso ogni due mesi con chiunque per appagare i propri "istinti" (parola inappropriata secondo me, perché non è come avere lo stimolo della pipì). Comunque, con o senza sensi di colpa, si è liberi di astenersi, ma credere di essere "malati di sesso" qualora decidessimo di procurarci piacere mi sembra un tantino esagerato...
      2
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 1 anno fa (19 Aprile 2018 8:06)

      Eh sì purtroppo siamo nati donne e uomini imperfetti e fallati e non angioletti, che sfortuna accipicchia..
      -1
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Giudy

      Giudy 1 anno fa (19 Aprile 2018 13:57)

      Carlotta, ognuno ha il suo punto di vista e merita rispetto.. tu sei libera di continuare a masturbarti quanto e come vuoi, stai tra!
      14
      Rispondi a Giudy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (19 Aprile 2018 14:13)

      Ah, che roba brutta il fanatismo e il senso di superiorità che vengono da un'ispirazione più alta dell'umano. Quanto sono profondamente inumani, disumani e disumanizzanti. Non ultimo volgari. Un grande filosofo latino, Seneca, diceva "Nihil humanum mihi alienum puto." Ecco questo è il punto. Questo è il valore dell'indipendenza di pensiero, dell'illuminismo, della luce della ragione contro la cecità di ogni religione.
      -16
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 1 anno fa (19 Aprile 2018 15:06)

      Grazie Ilaria, non aggiungo altro. Un abbraccio
      -1
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Giudy

      Giudy 1 anno fa (19 Aprile 2018 17:46)

      Cara Ilaria, forse non sono io a sentirmi superiore con un'aspirazione più alta dell'umano. Forse ho risposto ad aspirazioni più basse di quelle che può un'umano... non svalutarti così...
      0
      Rispondi a Giudy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (19 Aprile 2018 17:49)

      Non hai capito niente, ma proprio niente. Ma non hai capito niente in un modo che mi sorprende e ripeto, sono vaccinata. Del resto che capissi poco si era già capito. Non hai capito niente. E pensa, la grandezza dell'uomo, del mondo e di dio (non il tuo): si vive bene anche se ci sono persone come te.
      -13
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giudy

      Giudy 1 anno fa (19 Aprile 2018 17:57)

      non potrò più vivere ora pensandoti a casa da sola... una saggezza caduta dal terzo piano...
      -1
      Rispondi a Giudy Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (20 Aprile 2018 5:53)

      "Non giudicate, se non volete essere giudicati" (cit.)
      1
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (20 Aprile 2018 5:58)

      Oggi abbiamo imparato che masturbarsi e' il male assoluto. Fantasticare sugli altri immaginandoli come bonobo dopati di afrodisiaci va benissimo, invece. 😁
      -1
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (19 Aprile 2018 16:22)

      Imperfetti sono d'accordo. Fallati no :) .
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 1 anno fa (19 Aprile 2018 16:26)

      Ciao Ilaria, neppure io sono d’accordo. Riprendevo, con ironia, le parole di Giudy che in un precedente commento diceva che noi esseri umani “siamo fallati”.
      0
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (19 Aprile 2018 16:42)

      Comunque nemmeno io ci credo molto a questa idea di imperfezione. Educazione cattolica prevale. L'idea di imperfezione, oltreché inculcata, è una sorta di anelito in parte probabilmente psicobiologico (in un mondo simmetrico, equilibrato, "giusto", "perfetto" pensiamo in qualche modo che saremmo al sicuro, senza paure e forse immortali) che diventa culturale. Profondamente umano: la religione e la spiritualità nelle loro motivazioni più autentiche incarnerebbero questo desiderio di perfezione. Ma sappiamo anche che il perfezionismo, nella sua pratica corrente di senso di inadeguatezza continuo - inculcato da cultura ed educazione al loro livello più basso - non è per niente una buona cosa.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giudy

      Giudy 1 anno fa (19 Aprile 2018 17:38)

      Cara Ilaria, non è che è un pensiero.. siamo geneticamente fallati. Tutti. Tutti abbiamo problemi genetici. C'è chi ha problemi più grandi, chi più piccoli, chi riesce a curarsi, chi diventa irreversibile.. è scienza non religione. La nostra genetica è imperfetta, rotta, compromessa, sia a livello fisico che psicologico. Sto parlando di dna.. non so a cosa vi riferiate altrimenti.. perdonami ma io ti consiglierei di continuare a parlare di comportamento seduttivo anzichè scienza, figurati religione o mica avrai in mente di diventare Dio? Ma per favore! E' molto spiacevole che una persona che ha un blog seguito da un pubblico femminile, vasto, si permetta di giudicare una persona che crede nel valore della castità... terribile, veramente. Porssimo aritcolo? Il valore del porno?Ma per favore, questa è spazzatura. E se non passasse il mio commento, spero almeno che tu lo legga.
      1
      Rispondi a Giudy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (19 Aprile 2018 17:42)

      Guarda, ahimé l'ho letto. Ma io sono vaccinata :) .
      -2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giudy

      Giudy 1 anno fa (19 Aprile 2018 17:55)

      bhè chi la fa l'aspetti.. non puoi permetterti di offendere delle persone che ti seguono, con stima guarda, davvero.. apprezzo tanto i tuoi articoli.. sono stata incuriosita da questo articolo e ho voluto esprimere in modo educato una visione diversa.. che una persona venga denigrata perchè crede nel valore della castità (e non per religione.. che poi voglio dire, offendere così un credo che possiede millenni di storia e milioni di credenti.. mha..). Ma dimenticavo, hai sicuramente ragione tu.. perchè non c'è spazio al dibattito dico bene?.. tu sai tutto su seduzione, scienza, sesso, religione.. un tuttologo proprio.. te lo dicevo che siamo fallati...
      1
      Rispondi a Giudy Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (19 Aprile 2018 23:01)

      La messa e' finita, andate in pace!
      -6
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Serena

      Serena 1 anno fa (20 Aprile 2018 8:48)

      Ma per favore va'... non ho mai letto tante cavolate oscurantiste, medievali e perverse (si', è perversa e morbosa una tale visione della masturbazione!) tutte assieme... Comunque mia cara è evidente che questo argomento ti sta molto a cuore, altrimenti non avresti letto l'articolo né tantomeno commentato... ;-)
      -4
      Rispondi a Serena Commenta l’articolo