Gelosia: che cos’è?

gelosiaRicevo spesso domande sulla gelosia. Quella “attiva” e quella “passiva”. Cioè la gelosia che si prova nei confronti di qualcuno (ad esempio il proprio partner: cioè quando tu sei gelosa di lui, quando ti struggi o per lo meno ti preoccupi per un possibile tradimento) e la gelosia che qualcuno può provare nei nostri confronti (cioè quando il tuo fidanzato è geloso, te lo dice, te lo fa pesare. Teme il tradimento o anche solo qualche “disattenzione” da parte tua).

Siccome mi piace condividere le mie opinioni e le mie riflessioni con le lettrici, sulla pagina Facebook de La Persona Giusta per Te ho fatto la domanda: “Che cos’è la gelosia?” Tutte le risposte che ho ricevuto sono state molto interessanti. C’è chi ritiena che la gelosia sia la “paura di perderlo”; altre che pensano che la gelosia nasca dall’insicurezza e che sia una sorta di “desiderio di possesso” che non ha nulla a che vedere con l’amore.

"Spesso la gelosia non è che un presentimento. Roberto Gervaso"

Siccome le percezioni e le opinioni di tutti sono sempre estremamente interessanti e il tema della gelosia è sicuramente molto controverso, mi piacerebbe molto che si aprisse una ricca discussione al proposito, proprio a partire da questa mia domanda “Che cos’è la gelosia?”. Nello stesso tempo, ci tengo a proporre alcuni spunti utili a una riflessione, per permetterti anche di prendere consapevolezza di che cosa significa provare gelosia o dover sottostare alle richieste spesso troppo “restrittive” di un partner che prova gelosia.

Gelosia e maturità della relazione

Partiamo dalle basi: stare in una relazione ad alto tasso di gelosia non è per nulla piacevole. La gelosia è “faticosa” da sopportare sia che la si provi verso il proprio partner, sia che il proprio partner la provi nei nostri confronti. So che ci sono “culture” e persone che ritengono la gelosia un valore aggiunto nel rapporto di coppia. “Se è geloso significa che tiena a me!”, “Se è gelosa vuol dire che ti ama!” , Se è geloso è un vero uomo, è un uomo di valore!”.

Su quanto siano dannose certe antiche convinzioni sui rapporti di coppia parlo ampiamente nella mia guida gratuita Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi (se non l’hai già fatto, scaricala adesso).

Perbacco, come si fa a pensare di costruire un rapporto di coppia sano e sereno pensando di metterci un ingrediente disturbante come quello della gelosia?

Intendiamoci: un certo grado di gelosia – naturale e minimo – è normale. Una coppia la si crea anche partendo dal principio di esclusività, non è un caso. E’ ovvio e assolutamente umano che ciascuno di noi tenga a proteggere e mantenere questa esclusività. E si tratta di qualcosa che appartiene alle nostre emozioni più profonde, che spesso sfugge alla razionalità e alla logica e nello stesso tempo mica è un’idea campata in aria.

Gelosia ed equilibrio

Essere naturalmente gelosi delle persone che si amano fa parte dell’amore, certo, dell’investimento emotivo che viene fatto sugli altri e per gli altri.

Si tratta di equilibrio, ancora una volta. Tenere all’esclusiva del rapporto è più che normale. Impostare o sbilanciare il proprio rapporto nella direzione di una gelosia fastidiosa per sé e per gli altri, non ha nulla a che fare con l’amore.

"La gelosia ha da entrar nell’amore, come nelle vivande la noce moscata. Ci ha da essere, ma non si ha da sentire. F.Algarotti"

Perché mai? Perché un eccessivo attaccamento all’altra persona e all’ idea della sua fedeltà significa che l’altra persona non è più il riferimento in sé e per sé, ma solo per quel che rappresenta. Come probabilmente sai già, io metto spesso in guardia le donne rispetto a un atteggiamento mentale molto comune e molto pericoloso: quello di iniziare una relazione con il solo scopo di avere un partner, un compagno, un fidanzato, per esigenze sociali e di “stabilità” personale.

Ecco qua che allora la gelosia non è più espressione di un sincero interessamento verso gli altri, ma solo un’inconsistente pretesa di un diritto di “proprietà” e di possesso. E, di sicuro, come spesso ci si rende conto spontaneamente, di profonda insicurezza in se stessi, di profonda disistima verso il proprio valore e i propri punti di forza.

Siccome non ci si sente sicuri, si ingabbia l’altro. Ma l’amore è libertà ed espansione, non chiusura e limitazione. Come si fa a essere terribilmente gelosi e ad amare con sincerità? Come si fa a essere felici in una relazione che opprime invece di far esprimere?

Gelosia e differenze tra uomo e donna

E già: se assilli il tuo fidanzato e tuo marito e fai la rompiscatole, non è che sia un gran bel vivere e un grande amore. E lo stesso nel caso sia lui a toglierti il respiro e a limitare la tua libertà e il tuo pontenziale: non è sano tenere ingabbiati gli altri, non è sano vivere ingabbiati dalla gelosia degli altri. Non è amore. E’ potere. Amore e potere non possono stare insieme.

"La gelosia nasce sempre con l’amore, ma non sempre muore con lui. F. de La Rochefoucauld"

Se il tuo fidanzato ti fa delle sceneggiate per la gelosia, quello è desiderio di potere, non di amore. Se tu sei ossessionata dalla mania del controllo, nel senso che vuoi che lui sia a tua disposizione e anche fai sempre mille verifiche su di lui, hai un’ossessione, non si tratta di amore.

Il fatto è che, parlando di differenze tra uomini e donne, succede molto più spesso che siano gli uomini gelosi a creare terra bruciata intorno alle loro compagne. Le donne non hanno questa “predisposizione”, in generale. Quindi, a proposito di uomini sbagliati e di segnali, ecco, la sua eccessiva gelosia, fin dall’inizio, è un segnale che non si tratta, come ti piacerebbe credere, dell’uomo giusto, ma dell’uomo sbagliato.

Se ti interessa approfondire il tema del raggiungimento dell’equilibrio personale per evitare un’insana gelosia e comprendere i tuoi reali bisogni, fai il mio percorso I 7 Pilastri dell’Attrazione.

Gelosia e fiducia

La gelosia ha a che fare con la fiducia? Certamente sì. Se si ha fiducia nel proprio partner non si deve provare gelosia, giusto? Il fatto è che la fiducia nel proprio partner non è un prerequisito importante per non essere gelosi; invece, la fiducia è un prerequisito essenziale alla relazione. Detto in altre parole: se non hai fiducia in un uomo, non iniziare una relazione con lui.

"La gelosia è l’inferno dell’amante tradito. John Milton"

Riepiloghiamo dunque i punti importanti dell’articolo:

1)      La gelosia è un sentimento naturale e spontaneo. Non va bene quando domina incontrastata il rapporto, quando toglie equilibrio o quando è causata dalla mancanza di equilibrio.

2)      Quando è eccessiva la gelosia di certo nasce dall’insicurezza.

3)      La gelosia morbosa non ha nulla a che vedere con l’amore e con una storia d’amore.

4)      Un uomo morbosamente geloso non è un uomo giusto.

5)      Se non si ha fiducia in uomo (o in una persona in generale), la relazione va abbandonata.

Che cosa ne pensi? Fammi sapere opinioni, domande e curiosità.

Lascia un Commento!

72 Commenti

  1. Avatar di Elisa

    Elisa 2 anni fa (15 novembre 2016 13:52)

    La gelosia però a volte arriva nel corso della storia...una bugia di troppo un sorriso rivolto ad una persona ....insomma secondo me gelosi si diventa non si nasce. Sbaglio?
    0
    Rispondi a Elisa Commenta l’articolo

  2. Avatar di Serena

    Serena 2 anni fa (16 novembre 2016 9:05)

    Ciao! Sono pienamente d'accordo. Ho appena lasciato l'uomo con cui ho avuto una relazione di un anno quanto mai profonda ma tormentata. Ogni piccolo dettaglio era motivo di litigio per lui, anzi di vero e proprio dramma. Aveva l'idea che fosse giusto controllare il mio cellulare, i miei accessi su whatsapp, le volte in cui ero on line, se il mio telefono risultava non raggiungibile voleva dire che l'avevo spento volontariamente. Anche dopo averlo lasciato, a causa dell'ennesimo litigio inutile basato su un normalissimo commento PUBBLICO lasciato su Facebook, (nella sua vana convinzione che la mia decisione non fosse definitiva), è venuto sotto casa mia ad accusarmi di avergli nascosto conversazioni con certe persone ma di aver letto tutto di nascosto, di aver aggiunto su Facebook persone il giorno dopo il nostro litigio (che in realtà era il giorno in cui l'ho lasciato) per farlo star male. Pretendeva anche dopo che l'ho lasciato di leggere i miei messaggi e farfugliava di voler tornare con la sua adorata ex che non gli ha mai dato di questi problemi. Lo amo ma mi ha tolto la serenità, la voglia di pensare alle mie priorità ... spero di superare questa fase in cui nonostante tutto mi manca...e riprendere in mano la mia vita senza di lui. Serena
    0
    Rispondi a Serena Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 anni fa (16 novembre 2016 16:34)

      quando leggo commenti come questo sono contento di non avere un profilo facebook e mi guardo bene dal farlo...già le relazioni sono complicate e tossiche, senza le paturnie che si innescano con i social
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

  3. Avatar di carla castellarin

    carla castellarin 2 anni fa (17 novembre 2016 17:06)

    ciao ILARIA io invece ho il problema opposto .L'uomo con cui sto ora, continua a ripetermi che lui non e' geloso: non ci vediamo spesso, piu' o meno 1 volta a settimana se non meno,perche' io vivo con mio figlio e preferisco non far conoscere a lui i miei fidanzati prima di essere io sicura di loro.A volte io bleffo faccio finta di uscire con amici uomini, proprio per vedere come reagisce .Niente,non e' geloso ,e anzi mi ripete che a lui non interessa,a me cio' disturba molto e mi fa incazzare perché credo che cio' significhi che non gli freghi nulla di me.Pero' a volte ho come l'impressione che anche lui bleffi,che sia un suo atteggiamento per non farmi capire quanto ci tiene .Perche' oggi e' moda dire che non si e' gelosi e si e' molto aperti.IO sono gelosa ,se so'che lui esce da solo con un'altra donna mi fa arrabbiare e rosico moltissimo,come faccio a capire la verita'?se davvero non gli interessa se esco con altri lo voglio mollare.
    5
    Rispondi a carla castellarin Commenta l’articolo

  4. Avatar di angela

    angela 1 anno fa (19 gennaio 2017 20:39)

    salve il mio fidanzato è super geloso , per caità è un bravo ragazzo i miei lo dicono ma mi ha trumatizzato all'inizio della nostra storia nove anni qyuasi 10 , non usciamo mai in compagnia, se accetta si mette in mostra , io ho la sensazione che c'è qualcosa che mi spaventa ma non so cosa il mio subconscio mi avverte del pericolo ma non ho capito cosa è...
    0
    Rispondi a angela Commenta l’articolo

  5. Avatar di FRANCESCO

    FRANCESCO 1 anno fa (24 gennaio 2017 16:09)

    Purtroppo a volte atteggiamenti anche innocenti, esasperano soggetti già predisposti alla gelosia. Ecco il punto è capire e valutare se il nostro carattere magari libero nella buona fede, è compatibile con un uomo o donna tendenzialmente geloso. Una volta capito ciò , se gli atteggiamenti non cambiano ed in genere accade quando c'è un sentimento profondo il rapporto è destinato a morire anche in maniera burrascosa.
    0
    Rispondi a FRANCESCO Commenta l’articolo

  6. Avatar di Angela

    Angela 1 anno fa (14 marzo 2017 10:57)

    Buongiorno, Ilaria. Ho una domanda da fare in tema di gelosia. Premetto che non è un problema che attualmente mi tocca, sono semplicemente curiosa. Ha senso essere infastidite se una donna ci prova con il proprio uomo, pur sapendo che lui non ci starebbe e avendo la massima fiducia in lui? O è anche questa una forma di mancanza di fiducia in lui, magari mascherata?
    0
    Rispondi a Angela Commenta l’articolo

  7. Avatar di marta

    marta 11 mesi fa (28 luglio 2017 23:10)

    Credo che sia molto vago questo articolo,non è una critica ma è solo un'insieme di una oarte di gelosia che esite. Credo invece che esistano tantissime sfaccettature di gelosia e che sia difficile stabilire con esattezza cosa sia giusto o cosa sbagliato perchè a volte la coppia funziona anche se ci son squilibri.. È un argomento molto complesso purtroppo,forse troppo da ridurre in poche definizioni. Penso però che ci voglia semore un equilibrio non è giusto che ci sia troppa gelodia e quindi divieti,ma nemmeno la totale assenza di gelosia! Questo è il mio parere
    4
    Rispondi a marta Commenta l’articolo

  8. Avatar di Sofia

    Sofia 5 mesi fa (21 gennaio 2018 13:33)

    Salve a tutte, in questo momento sono gelosa verso il ragazzo che frequento. Premetto che ci sono tutti elementi positivi in questa relazione però un suo comportamento mi da da pensare. Una sera eravamo in compagnia ed era presente una ragazza più piccola con il suo ragazzo. Bene..fino a quando non ha iniziato ad abbracciarla mentre nei miei confronti è stato indifferente. Questo suo atteggiamento mi mette in confusione in quanto mi è sembrato un modo per farmi ingelosire. Io però non considero rispettoso dare attenzioni a un' altra ragazza e a me invece no. Pensavo infatti di parlargliene con calma.. Voi cosa ne pensate? Grazie
    0
    Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (21 gennaio 2018 16:29)

      Ti è sembrato un modo per farti ingelosire? Davvero? E una volta che ti ha fatto ingelosire che succede di bello?
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Sofia

      Sofia 5 mesi fa (21 gennaio 2018 18:26)

      Avrei fatto la stupidaggine di parlare con lui di questa cosa. Per cui grazie Ilaria della risposta e di avermi fatto capire di non prendermela per cose banali.
      0
      Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

    • Avatar di Cla

      Cla 5 mesi fa (21 gennaio 2018 22:04)

      Ciao Sofia, ti inviterei a rileggere il commento di Ilaria: non mi sembra che la conclusione che se ne possa trarre sia un generico invito a 'non prendertela' e a inzerbinarti, lasciando correre un atteggiamento del genere senza porre a te stessa delle domande sulla piega che ha o potrebbe prendere questa frequentazione...
      0
      Rispondi a Cla Commenta l’articolo

    • Avatar di Sofia

      Sofia 5 mesi fa (22 gennaio 2018 0:06)

      Quindi come potrei affrontare questa situazione? Osservare il suo comportamento oppure affrontare il discorso con lui?
      -1
      Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 5 mesi fa (22 gennaio 2018 2:01)

      Sofia, è normale considerare poco rispettoso ignorare la propria ragazza per dedicare attenzioni ad un’altra. Ma tu sai farti rispettare mettendo le cose in chiaro? La tua persona ha dei limiti che l’altro non deve violare o abusare? Hai sentito disagio, questo non è importante?
      -1
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Sofia

      Sofia 5 mesi fa (22 gennaio 2018 12:24)

      Ciao Emanuela, in quella situazione mi sono sentita a disagio infatti è per questo che ci tenevo a chiarire per mettere un limite al suo comportamento. Io mi sono sempre fatta rispettare e non ho paura di affrontare questi discorsi perché innanzitutto devo stare bene io. Ho interpretato male la risposta di Ilaria pensando che intendesse che il suo comportamento fosse stata una cosa banale. Ti ringrazio della risposta.
      0
      Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (22 gennaio 2018 12:34)

      La mia risposta era provocatoria e intendeva dire: perché, se ti vuole bene, tiene a te e non è un cretino dovrebbe farti ingelosire? Ma che modo di fare è? Soprattutto, più che farti ingelosire, come si permette di abbracciare un'altra essendo impegnato con te?
      -2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (22 gennaio 2018 14:04)

      Irrispettoso della propria ragazza, dell'altra ragazza e del di lei ragazzo. Suppongo siano tutti molto giovani, ma il tipo di atteggiamento del ragazzo di Sofia mostra una leggerezza mista a manipolazione, probabilmente nutrita da modelli televisivi che riempiono di fuffa e muffa la testa di certa gente, mentre chi, come Sofia, sente giustamente che la cosa non va bene, finisce per mettersi in discussione pur avendo ragione.
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Sofia

      Sofia 5 mesi fa (22 gennaio 2018 16:41)

      È quello che ho pensato anche io e hai proprio ragione Ilaria. Grazie!
      0
      Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 5 mesi fa (22 gennaio 2018 14:44)

      Sofia, se una persona è a disagio, vuol dire che indipendentemente da quanto agli altri quella cosa possa significare insignificante ( e qui nessuno lo pensa ) è fondamentale rispettare il suo punto di vista. Ognuno ha una sensibilità differente, conoscersi come coppia vuol dire rispettare le reciproche sensibilità e limiti. Affrontalo in modo sereno, ma fermo, digli che sei stata a disagio e che non gradisci che l'episodio si ripeta più. Attenta a valutare la sua reazione, se afferma di non essersi reso conto di averti ferita, ma comunque ti comunica il suo impegno ad evitare il ripetersi di episodi futuri, puoi star serena, altrimenti comprendi che non ne ricaverai nulla da questa storia.
      -1
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Sofia

      Sofia 5 mesi fa (22 gennaio 2018 17:13)

      Ho affrontato il discorso con lui e la sua reazione è stata positiva in quanto mi ha dato le sue spiegazioni, ha detto di aver capito e che non avrà più questo comportamento. Devo dire che sono rimasta sorpresa da quello che ha fatto poiché fin dall' inizio il nostro rapporto è stato sereno. Questo atteggiamento invece mi ha dato da pensare. Credo sia importante mantenere la lucidità e osservare le sue azioni. Grazie per i vostri pareri e consigli.
      0
      Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 5 mesi fa (22 gennaio 2018 20:53)

      Mi fa piacere che lui sia stato aperto al confronto e alla comprensione, è molto positivo. Ogni tanto è piacevole sentire di qualcosa che avviene secondo criteri di normalità.
      0
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (22 gennaio 2018 22:40)

      Sofia, hai fatto benissimo a parlargli e tanto meglio cosi se lui ha capito e non fara' piu' cavolate simili! Molti purtroppo sono casi disperati, ma e' bello vedere che altri alla fine, se gli si parla loro, riescono a capire. Mi incuriosisce solo sapere se ti ha anche chiesto scusa o no... Credo che a molti giovani e meno giovani uomini "rieducabili" farebbe bene leggere il blog di Ilaria per capire cosa significa davvero una relazione. Buona serata e auguroni! 😊
      -3
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  9. Avatar di Attila

    Attila 4 anni fa (2 giugno 2014 18:49)

    Ciao a tutte! Per la mia esperienza, posso dire che a volte si può anche diventare gelosi senza esserlo mai stati prima, e questo secondo me dipende dal modo in cui stiamo vivendo il rapporto che ci scatena questo sentimento. Io ho avuto una storia in cui c'erano una tale fiducia e una tale trasparenza da non aver mai, mai provato nemmeno una fitta di gelosia: sapevo che lui era sincero (tutt'ora lo definisco la persona più onesta che conosca, e lo stimo moltissimo), e questo mi faceva sentire sicura e serena. La storia successiva, invece, ha scatenato in me tutto il contrario: abituata com'ero ad un legame senza ombre, nel nuovo invece mi sono ritrovata ad avere a che fare con un uomo che talvolta si contraddiceva, che spesso ometteva delle cose, e che soprattutto non mi dava mai sicurezze ne' mi faceva sentire davvero importante.... e qui sta il punto: con lui io sono diventata sempre piu' insicura e dipendente, e questo mi portava a sentirmi ancora più debole e preoccupata di perderlo (sic!). Penso perciò che la gelosia abbia due componenti: una legata a noi stesse, ossia a quanto noi ci sentiamo forti e di valore, e una riferita invece ai comportamenti talvolta ambivalenti di colui che frequentiamo. Una cosa ora pero' la so....se io non fossi stata già di mio in crisi e in difficoltà non mi sarei mai messa, ne' sarei rimasta tanto a lungo, con un ragazzo del genere! Quindi... tutto molto spesso parte comunque da noi! :-) In bocca al lupo a tutte, e... non fatevi MAI mancare di rispetto. Da nessuno!
    0
    Rispondi a Attila Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 3 mesi fa (13 marzo 2018 17:06)

      Quanto sono d'accordo Attila!! Anche io ho vissuto esperienze molto simili alle tue: anni fa una frequentazione con un ragazzo raro, una trasparenza nel rapporto e un'onestà mai più ritrovate (rapporto finito per altri motivi) e poi uomini secondo me, volutamente ambigui, che giocano a mettere la pulce nell'orecchio e a lanciare semini di gelosia...che io ho sempre interpretato come "guarda volendo cosa posso fare". Io non sono una persona particolarmente gelosa di natura, ma quando entro, mio malgrado, in queste situazioni, mi trovo ad essere insicura e sto davvero molto male.
      0
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

  10. Avatar di Sofia

    Sofia 3 settimane fa (3 giugno 2018 16:52)

    Salve Ilaria e salve a tutte. Vorrei fare una domanda riguardo a un argomento non molto trattato e a causa di una recente esperienza vi chiedo come difendersi dalla '' gattamorta''? Sembrano innocenti però usano fini tattiche per intromettersi nella relazione. Avete esperienze o consigli in merito? Grazie
    10
    Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

  11. Avatar di Elisa

    Elisa 1 settimana fa (16 giugno 2018 17:50)

    Ilaria, perchè sono gelosa se il mio partner si diverte senza di me? Come si fa a trovare l'equilibrio tra il non essere gelosi e possessivi e allo stesso tempo non farsi mettere i piedi in testa?
    -1
    Rispondi a Elisa Commenta l’articolo