Ti amo, la manipolazione e l’insostenibile superficialità dell’aria fritta

ti amoTi amo: due parole magiche. Perché sono magiche? Perché come le formule magiche – tipo abracadrabra – compiono degli incantesimi, cambiano gli stati d’animo, modificano i comportamenti delle persone. Hanno prodigiosi effetti collaterali. Sono utilissime alla manipolazione. E molte persone ne fanno un uso smodato proprio allo scopo di manipolare gli altri, proprio allo scopo di fare cambiare lo stato d’animo di chi si trova di fronte a loro con l’obiettivo di ottenere da lui o da lei ciò che desiderano. Per dominare gli altri, prevaricarli, avere potere su di loro.

"Sarebbe un mondo migliore se “Ti amo” e “Addio” si potessero dire una sola volta nella vita. E mai alla stessa persona. Mheathcliff"

Tradotto in parole povere, per chi avesse bisogno di ulteriori chiarimenti: per poterle toccare, vederle languire a ogni loro frase, per portarsele a letto. Sono pericolosissime le parole ti amo, esattamente come sono pericolosissimi i doni, le rose rosse, le lusinghe e quant’altro. Non ci hai mai pensato?

Pensaci. A chi non piace sentirsi dire: ti amo? Il bisogno di amore, di connessione e unione è uno dei bisogni più forti dell’essere umano. Se non sentissimo il bisogno di essere amati e di amare non riusciremmo probabilmente a vivere nelle nostre comunità, molto spesso soffocanti e affollate, e non riusciremmo a sopportare le differenze di caratteri, gusti e opinioni che ci caratterizzano come persone uniche. Nemmeno in una storia d’amore, in un rapporto di coppia. Diciamo che il desiderio di essere amati e di amare, in senso generale, è il cemento che tiene in vita le nostre società ( e permette che le nostre comunità “crescano e si moltiplichino”). Ecco perché la formula ti amo è una formula magica.

La questione è che ti amo è solo una frase. Nulla più che due paroline, messe una dietro l’altra. E tutti, ma proprio tutti, sanno che si tratta di una formula magica. Anche il più scarso dei seduttori, tipo quelli che ti corteggiano sulla chat di Facebook, di nascosto dalla moglie e da un profilo con un nome falso, facendo il famoso copia-incolla delle frasi a effetto di cui abbiamo già parlato tante altre volte.

Ti amo, l’uomo sbagliato e l’ingenuità femminile

Ora ti faccio una rivelazione: tutti siamo sensibili alle lusinghe, tutti. Lo dicevo poco sopra. Ma le donne che amano troppo, quelle che passano da una storia sbagliata all’altra e fanno collezione di uomini sbagliati, quelle che sono vittime di uomini abusivi e violenti, sono un po’ più sensibili della media delle altre persone a tutto quel che riguarda dolcezze e romanticherie. Queste donne che amano troppo non per niente sono le vittime preferite dei manipolatori: dongiovanni, seduttori da strapazzo e stronzi di vario genere (inclusi i perversi narcisisti, nelle loro varie gradazioni e sottocategorie). Non solo: le donne che amano troppo, quelle che vivono relazioni tossiche o sono “dipendenti affettive”, fanno largo uso della manipolazione, loro per prime, verso gli altri. Quali sono le ragioni di questo comportamento manipolatorio? Probabilmente le donne che amano troppo usano la manipolazione a piene mani perché sono cresciute a “pane e manipolazione”, cioè già nell’infanzia hanno vissuto a contatto con personalità manipolatorie (genitori, parenti, insegnanti), quindi quello è un atteggiamento che hanno appreso senza fatica e che a loro sembra naturale. Non solo: credono – in modo inconspaveole – che sia l’unico efficace e che possono scegliere. E chi è manipolato di continuo, non può sentirsi amato per davvero. Ecco perché la manipolazione (subita) diventa un prerequisito che va a costruire il comportamento della donna che ama troppo. Di più: essendo le donne che amano troppo disperatamente bisognose d’amore, ovviamente credono di rendersi la vita facile usando la manipolazione nei confronti degli uomini che frequentano. E usano la manipolazione anche nei confronti di chi tenta di farle uscire dal tunnel della dipendenza. E usano la manipolazione perfino nei confronti di se stesse. Che bel pasticcio!

"A volte un “ti voglio bene” è solo un “ti amo” che ha paura delle conseguenze. Istintomaximo"

Aggiungiamo che noi tutti (tutti) siamo nati in una cultura che ha costruito un mercato sul mito dell’amore romantico, creando un mondo di riferimento in cui viene dato per scontato che l’amore si debba dimostrare attraverso frasi sdolcinate, azioni eclatanti, gesti dimostrativi, che, in realtà, presi così, in quanto tali, non significano proprio niente. Anzi, molto spesso, sono proprio l’antitesi dell’amore.

Ti amo, le parole vuote e i mostri che nascondono

Detto in soldoni: l’amore non è dire “ti amo”, l’amore non è un mazzo di rose rosse o una cena a lume di candela. Quello è l’aspetto commerciale, hollywoodiano, da “grande fratello” dell’amore. E’ l’aspetto manipolatorio. Lo stesso amore di coppia, del quale molto spesso ingenuamente e in buona fede, si vuole dare manifestazione pubblica e trionfante, in quei festeggiamenti di matrimonio appunto “spettacolari”, fintamente sfarzosi, ma molto spesso solo di cattivo gusto – la sovrabbondanza è sempre di pessimo gusto – e per i quali una famiglia intera si indebita per dieci anni. E a che pro? Per dimostrare che cosa? E a chi? Il “ti amo” autentico è un fatto privato, privatissimo. L’amore non può conciliarsi con una manifestazione/dimostrazione di potere, di forza: se no, appunto, si cade nell’inganno della donna che ama troppo, che manipola in maniera maldestra e viene manipolata in maniera distruttiva (per lei). Se usi la cerimonia di matrimonio di tua figlia e/o di tuo figlio o di chicchessia come prova di potere e di forza significa che stai usando la manipolazione (quando pretendi di far colpo sugli altri) e, soprattutto, ne sei vittima, dato che subisci un cliché che ti costringe all’apparenza esteriore che non ti appartiene in modo genuino e che alla fin fine va a vantaggio solo del mercato dei matrimoni. Quanta ingenuità e rozzezza vi è dietro certe esibizioni così commerciali e conformiste.

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.
"Il “ti amo” è un abito non un accessorio. Emituitt"

Se usi la tua capacità seduttiva per allargare il tuo harem di donne (o anche di uomini, neh, non è che le donne siano solo sempre vittime e mai carnefici), sei un dongiovanni che vuole trovare rassicurazioni, rassicurazioni che non hanno nulla a che vedere con l’amare e l’essere amato. O sei una seduttrice seriale, anche tu in cerca di rassicurazioni che non riescono mai a soddisfarti. Se usi il principio degli alti e bassi emotivi (arma di manipolazione letale) e alterni violenza fisica e psicologica a momenti di vicinanza e di tenerezza (che rientrano nella violenza anch’essi, dato che sono manipolatori), sei un perverso narcisista con gravi problemi e hai bisogno di distruggere una donna nel vano tentativo di sentirti più forte (ehi, fanciulle, questi messaggi non sono per i perversi e i dongiovanni, sono per voi, fatevi furbe, infurbitevi e smettetela di prenderle, sia le botte fisiche che quelle emotive, che alla fine vi rovinano la vita per davvero, perché vi tolgono la vita vera dal di dentro, vi uccidono l’anima, che è la cosa più importante che possedete).

Ti amo e il manipolatore della porta accanto

Allora, abbiamo fatto un po’ di incisi sulle parole ti amo e sulla manipolazione. Che cosa voglio dire con tutta questa storia attorno al ti amo? Mi pare chiaro – lo sai già tu di tuo – che un po’ tutte le donne anelino a sentirsi dire queste due magiche paroline. Soprattutto se sono cresciute con la casa della Barbie nella loro cameretta, si sono appassionate a tante belle storie d’amore del passato e del presente e sono state educate all’idea che il loro massimo potenziale si realizza accanto a un uomo (anche se sono nate negli anni ’90 del secolo scorso, ahimé!).

"Si fa presto a dire “Ti amo” quando serve una vita per dimostrarlo. Zziagenio78"

Il fatto è che è così potente e arcinoto lo stereotipo della fanciulla (o anche della donna nel pieno della sua maturità) che si scioglie di fronte al “ti amo” e altre frasi/azioni che rientrano nell’insieme affine al “ti amo” ( tipo “sei bellissima”; “con te sto bene”; “non ho mai conosciuto nessuna come te” – ma che vuol dire? – ; l’sms sdolcinato, la rosa rossa, il fascio di rose rosse, il regalino, il viaggio romantico, il week end alle terme, la cena nel locale di tendenza etc) che, appunto, qualsiasi uomo dai 15 ai 95 anni molto spesso ha nel suo bagaglio di educazione sentimentale una sola certezza: una donna si conquista con due frasi sdolcinate e se proprio è un po’ difficile da sedurre, la si fa capitolare con un mazzo di fiori, magari inviato in ufficio. Perché si sa, le donne sono esseri sentimentali che provano emozioni forti e che non usano il cervello per ragionare.

Che cosa ne deriva da tutto questo ragionamento? Ne deriva che puoi scegliere di vivere la tua vita in rilassatezza rendendoti conto che regalare un po’ di parole complimentose (come il famoso ti amo di cui stiamo parlando) e un mazzo di fiori non significa per davvero dichiarare un amore (dato che probabilmente quell’amore non c’è proprio); lo sai, non pretendi di cambiare la realtà, impari a contare su te stessa e se l’uomo di turno ti regala qualcosa di piacevole, se ti va goditelo, se no fai selezione. Ma non cascare come una pera cotta. Perché rischi di soffrire e di perdere tempo.

Se per caso, invece, ti trovi in una storia che sospetti essere abusiva, prendi consapevolezza del fatto che il tuo partner ti sta facendo violenza anche e soprattutto quando ti dice ti amo e ti chiedo scusa: fa parte di uno schema manipolatorio, per il quale si alternano proprio momenti di distacco e rabbia a momenti di vicinanza e affetto.

Per il resto, usa le informazioni che ti vengono date e le scoperte che fai prima per proteggerti e poi per trarne vantaggio.

Lascia un Commento!

196 Commenti

  1. Avatar di London

    London 4 anni fa (22 Gennaio 2016 18:58)

    Si, dovrebbero esserlo, ovvie....ma penso che per una buona percentuali delle gggiovani altro che lavaggio da soap opera.....molto di più...ahimè!
    0
    Rispondi a London Commenta l’articolo

  2. Avatar di stefy

    stefy 4 anni fa (13 Febbraio 2016 5:04)

    Ne so tanto è di più in materia
    0
    Rispondi a stefy Commenta l’articolo

  3. Avatar di lady Murasaki

    lady Murasaki 4 anni fa (6 Marzo 2016 10:07)

    Carissima Ilaria, per favore ti chiedo di aiutarmi a capire e ad uscire da un rebus piuttosto complicato. Sono una mamma single di un bellissimo bimbo di 7 anni che ha un papà presente, e col quale ho un rapporto di fiducia e collaborazione. E questa è una buona cosa. Ad ottobre ho deciso di chiudere un rapporto di convivenza con una persona che sentivo mi toglieva sempre più energie. Gli ultimi tre anni della mia vita sono stati molto pesanti: Mia madre peggiora le sue condizioni di salute (tra le tante anche la demenza senile); I parenti di mia madre mi fanno la guerra psicologica perché rifiutano di credere che lei sia affetta da demenza senile; In questo scenario scopro (a 45 anni) di essere stata adotta dai miei genitori. Insomma la situazione era parecchio destabilizzante di per sé. Incontro dopo tanti anni un mio ex compagno di scuola su fb iniziamo a frequentarci per circa un anno, con alti e bassi. Ci lasciamo e dopo qualche mese riallacciamo e iniziamo una convivenza ( lui si trasferisce da me). Insomma col passare dei mesi mi sento sempre più privata dell'energia e dell'entusiasmo, lui era pieno di dubbi circa la nostra relazione, io non percepivo calore nella relazione. E quando si sbilanciava in regali o cene romantiche io sentivo che lo faceva più per lui che per me (questo glielo ho anche detto). Non sentivo la sua presenza e la mattina non aveva voglia di alzarsi e affrontare la giornata. Cosa funzionava tra noi? L'eros. Alla fine dell'estate non ce l'ho fatta più e ad ottobre è finita. All'inizio mi sono sentita molto sollevata, sentivo che potevo recuperare lo spazio fisico e mentale. Ma poi.....neanche 15 giorni e intuisco da fb che lui ha già un'altra. Da questo momento vivo tutti i sintomi della sindrome post traumatica da abbandono (anche se l'iniziativa di lasciarci l'ho presa io). Inizia tutta una serie di seghe mentali tipo"lei ha un lavoro fisso, è libera, è più affascinante di me e più interessante perché si relaziona in un luogo di lavoro, è libera perché non ha figli. .....e soprattutto lo farà innamorare e lui sarà con lei l'uomo che non è stato con me". Da qui poi mi sorge un dubbio...."ma allora sono io che non sono in grado di amare? " Posto che lei afferma dai post su fb che si sente amata viste le foto pubblicate di mazzi di rose rosse e di fiori (a proposito del tuo articolo sul " ti amo" e vari annessi e connessi). Ed io me li sono inventati dunque i suoi silenzi pesanti, la sua mancanza di empatia ( lui all'inizio si è definito CINTURA NERA DI EMPATIA), il suo non essere nella relazione? Oppure mi devo ritenere fortunata perché l'ho scampata poiché nonostante avessi voluto la convivenza, i campanelli che risuonavano dentro di me fin dall'inizio non hanno mai smesso di farsi sentire? Chi ho avuto di fronte un manipolatore, un depresso, un vampiro, un narcisista patologico interessato anche ad aspetti economici, oppure un uomo pieno di interessi e di slanci generosi che ora ha trovato la sua anima gemella? È un grande rebus. ....e soprattutto cara Ilaria come si disingue l'interesse autentico che l'altra persona può nutrire nei nostri confronti? Ricevere fiori rose e regali può indicare intento manipolatorio? Non ti nego che alla fine di questa storia sono preoccupata e sfiduciata circa la possibilità di incontrare un uomo autentico. Grazie per l'attenzione.
    -5
    Rispondi a lady Murasaki Commenta l’articolo

  4. Avatar di Livia

    Livia 4 anni fa (19 Marzo 2016 12:41)

    Sapete qual è la cosa che mi fa più rabbia? I ragazzi, anzi gli infami, si giustificano dicendo che sono innamorati ma poi: non ti corteggiano, pretendono a tutti i costi un bacio anche quando non te la senti ed anche a costo di essere prepotenti e avvicinarsi come sanguisughe, poi ci sono quelli che ti dicono come devi vestirti, che non ti devi truccare come ti piace a te perchè per loro è troppo ma per te è il giusto e ti fa anche bella, ci sono poi quelli che non ti ascoltano mai e quando poi si fanno male da soli piangono, pretendono che stai lì a consolarli e mai ti chiedono scusa, devi sempre sottometterti tu. Poi ci sono quelli che giustificano questi loro comportamenti con vittimismo perchè tu non te li fili più, anzi li mandi proprio a cagare dopo che hai ingoiato tanti rospi, addirittura arrivano a dirti che non troverai mai nessuno come loro, che hai un brutto carattere, spariscono e poi ritornano con la scusa di parlarti civilmente ma le loro accuse continuano
    -5
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (19 Marzo 2016 14:48)

      Domandona: ma perché accipicchia li frequenti?! Ma leggi quello che scrivi?
      1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 4 anni fa (14 Maggio 2016 12:10)

      Ilaria leggo leggo infatti tutti questi episodi sono il riassunto delle mie storie passate e se potessi tornare indietro, non farei più quelle cose. Ora che sono maturata, diciamo, perché ne è passata di acqua sotto i ponti da allora, e leggendo i tuoi articoli, sto imparando a riconoscere chi fa per me oppure no e soprattutto a riconoscere chi mi vuole manipolare oppure che vuole stare con me per paura della solitudine. Grazie Ilaria. P.S. Mi dispiace scrivere con rabbia ma solo tu e il gruppo sapete ascoltarmi e vuotare il sacco con voi, mi aiuta molto.
      -5
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 4 anni fa (14 Maggio 2016 12:13)

      Questo è il riassunto di quasi tutti gli episodi della mia vita sentimentale, ma credimi Ilaria, ne è passata d' acqua sotto i ponti e a distanza di anni tirò fuori tutto questi rospi e imparo a riconoscere chi merita o chi non merita grazie non solo alle esperienze ma anche grazie ai tuoi articoli.
      -2
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

    • Avatar di Fran

      Fran 4 anni fa (19 Marzo 2016 15:11)

      Livia, perdonami, ma avverto tanta rabbia nelle tue parole...come se tu ti dibattessi costantemente tra la consapevolezza di ciò che ti fa stare male e il terrore di restare sola...giustamente Ilaria chiede perché frequenti uomini verso i quali provi disprezzo e frustrazione...fatti questa domanda, chiediti se veramente vuoi vivere con la rabbia, il rancore o se vuoi cercare una serenità solo tua a prescindere da ciò che fanno (o non fanno) gli uomini che ti circondano... Un saluto!
      0
      Rispondi a Fran Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 4 anni fa (14 Maggio 2016 12:07)

      sono sempre stata una tipa molto polemica e criticando ogni cosa, mi veniva sempre detto che sarei rimasta da sola. Mia madre mi dice che devo pure tollerare certe cose altrimenti divento pesante, ci sono persone che si lamentano dei loro fidanzati perché a volte assumono atteggiamenti come quello che ho descritti, però loro che sono innamorati si fanno perdonare. Purtroppo io non ho paura di rimanere da sola ma subisco milioni di critiche perche' sono polemica, non mi sta bene niente e tante altre cose. Non è bello soprattutto quando i ragazzi sbagliano, promettono di non farlo più ma poi lo rifanno e pure peggio
      -9
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  5. Avatar di Daniela

    Daniela 3 anni fa (25 Novembre 2016 18:03)

    Bell'articolo! Qual è il primo passo per liberarsi da un manipolatore dongiovanni che corteggia per portarti a letto, e questo si capisce dopo un po', ma che vuole la botte piena e la moglie ubriaca. Che non molla e alla fine ti fa pure sentire in colpa perché non ci vai a letto... Come si taglia e cambia pagina, come si fa se continua a stuzzicare senza però cambiare niente... Lui ha la sua vita e tu ne faresti parte per qualche briciola.... Fa venire una gran rabbia!
    0
    Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 3 anni fa (25 Novembre 2016 20:27)

      Mi ripeto. Si blocca il numero di cellulare e telefono, le email, i vari profili social compresi quelli dei suoi amici. Volendo, si può mandare prima un messaggio "ciao, chiudiamo qui, non mi cercare più", e si blocca il contatto prima che le spunte diventino blu. Infine, si cancella il numero di telefono dalla rubrica. Ma anche no.
      -2
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  6. Avatar di Marilena

    Marilena 3 anni fa (18 Dicembre 2016 23:20)

    Perdonate i miei errori, purtroppo la tastiera fá i capricci!!
    0
    Rispondi a Marilena Commenta l’articolo

  7. Avatar di mi piacere Ilaria e le sue consigli

    mi piacere Ilaria e le sue consigli 3 anni fa (19 Dicembre 2016 14:23)

    un uomo conosciuto sul web.. mai visto solo in cam.. mai, ma detto ti amo solo tesoro o l ultima mente stavo male.. mi dice prendi cura di te figlia mia... non rieso a capirlo a 55 anni mai sposateo.. mi poi aiutare Ilaria Grazie
    2
    Rispondi a mi piacere Ilaria e le sue consigli Commenta l’articolo

  8. Avatar di Marilena

    Marilena 3 anni fa (18 Dicembre 2016 23:18)

    Salve a tutti, a me è capitato da poco di conoscere su Fb un tipo così...all'inizio erano msg privato divertenti, scherzosi, di saluto...poi, man mano, ha iniziato a dire che lo intrigavo e che voleva vedermi per un caffè...io rifiutavo, perché sono impegnata... e il mio errore, forse, è stato proprio questo: non essere subito decisa a dirgli no, ma sinceramente non credevo si spingesse oltre, sono stata un po' ingenua e superficiale...vedendo che io non cedevo, man mano ha iniziato a farsi più romantico, a scrivere msg più dolci, a fare complimenti, finché un giorno mi disse che si stava innamorando di me, poi in escalation che avrebbe voluto stare con me, che ero la donna della sua vita, che avrebbe addirittura voluto fare un figlio con me!!! :O :O Ma era un modo più edulcorato per dirmi che avrebbe voluto fare altro!! In tutto questo, io lo ammetto sono stata ingenua e nonostante abbia un compagno, mi sonoascoata trascinare un po' restando affascinata da ciò che mi raccontava....ma per fortuna e grazie a Dio, ho un cervello che funziona e ho iniziato a dubitare prima che fosse tardi e ci cascassi davvero...non è possibile che qualcuno si innamori di qualcun'altro così, senza mai conoscerlo o incontrarlo!! E che addirittura gli dica tutto quello he lui ha detto con me con tale sicurezza!! Se gli chiedevo cosa gli piaceva di me, non sapeva rispondere, era evasivo...poi mi disse che avrebbe voluto baciarmi già al primo incontro, se mai ci fosse stato!! Se gli chiedevo come faceva ad dire quelle cosr con sicurezza, rispondeva che era una sua forte sensazione...tutte chiacchiere!!! Quando poi ho iniziato a dubitare, a fargli notare i mei dubbi, anhe scontrandomi duramente, negava ovviamente, ma ultimamente non sapeva che rispondere...segno che era stato scoperto e non sapeva come gestire la cosa... dopo l'ultimo ennesimo duro scontro, in cui gliene ho dette di ogni, mi ha pure bloccata su Fb!! Quando avrei dovuto farlo io!!! E sicuramente avrà trovato qualche altra povera ingenua che gli crede e a cui si mostrerà come la povera vittima martoriata dall'aria di turno!!
    -4
    Rispondi a Marilena Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (18 Dicembre 2016 23:35)

      Ma ad avere tempo da perdere con uno del genere bisognerebbe accettare l'invito al caffé con bacio subitaneo e al posto nostro mandare il personal trainer della palestra, due metri di altezza e uno e mezzo di larghezza e faccia ingrugnita (alla mia palestra sono così i personal trainer e pure molto simpatici e intelligenti, solo che se ti limiti a guardarli...). Quanti idioti girano al mondo e ragazze, però, svegliamoci eh!:)
      -6
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Marilena

      Marilena 3 anni fa (19 Dicembre 2016 0:23)

      Magari, io manco ci vado in palestra!! ?? Bella idea, cmq!!?? No, guarda che io mi sono svegliata...forse non l'avrò capito subitissimo,certo, e di questo mi sento in colpa, però non ci sono neanche del tutto cascata, però!! Alla fine di reale non c'è stato nulla.
      -5
      Rispondi a Marilena Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (19 Dicembre 2016 12:03)

      E mai ci potrà essere in storie nate così :)
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 anni fa (19 Dicembre 2016 0:36)

      marilena, ma come si fa a perdere anche più di 5 minuti nel proprio tempo prezioso con una persona così, quando già si ha di fianco un partner -magari anche serio ed innamorato?..questo non lo capirò mai...bah
      13
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Marilena

      Marilena 3 anni fa (19 Dicembre 2016 18:13)

      Ok, è vero che magari merito di essere biasimata o criticata, ma bastò già io a farlo.... mi sento già abbastanza in colpa per essere stata così stupida, e non c'è giorno che non mi rimproveri da sola...mi sento già io di schifo!! Perciò puoi evitare di giudicarmi? Grazie.
      -13
      Rispondi a Marilena Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (19 Dicembre 2016 22:17)

      Concordo.
      -11
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  9. Avatar di Lu

    Lu 3 anni fa (10 Novembre 2016 15:15)

    Esiste davvero la manipolazione, quella subdola, quella lenta, quella che ti fa fare cose che non vorresti fare, e dire si invece di no. Mi sono infilata in questa non storia due anni fa, nel senso, non storia in assoluto perché lui è sposato. Un inizio di corteggiamento, poi un continuo, abbiamo iniziato a conoscerci ma io volevo vedere com’era la situazione ed ho capito che con la moglie va “tutto bene”. Ci siamo conosciuti parlando e potremmo stare molto bene insieme ma io questa cosa, della moglie non l’ho mai mandata giù. Ho provato a chiudere molte volte, ma lui torna sempre facendo il simpaticone e si torna al contatto fisso, quotidiano, subdolo. Perché lui mi piace e molto ma non mi piace il fatto che abbia una moglie. E quindi all’ennesima sua vacanza con la moglie e il progetto della prossima per Natale, gli ho detto chiaramente che cosa cercasse da me visto che con la moglie ci stava così bene e lui: “da te cerco amore ma oramai dubito che tu possa darmelo perché sei troppo presa dai bla bla bla bla” . Lui pensa di essere simpatico, pensa di utilizzare umorismo in tutto. Da qui la mia decisione, spero definitiva, di non sentirlo più ma so già che , magari fra una settimana, si farà sentire magari in superficialità, con qualche battuta. Come non ricascarci?
    1
    Rispondi a Lu Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 anni fa (10 Novembre 2016 16:27)

      ma come non ricascarci?....è due anni che fai l' amante...se ti va bene così continua pure a divertirti andandoci a letto, ma non farti i castelli in aria a sperare in qualcosa che non c'è, che se pensi ad una storia fissa dove si costruisce qualcosa, forse è il caso che dopo due anni gli dici addio definitivamente e volti pagina prima posssibile.
      3
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 3 anni fa (10 Novembre 2016 17:18)

      Si blocca il numero di cellulare e telefono, volendo anche le email, sicuramente i vari profili social (così non viene neanche la tentazione di guardare che fa). Volendo, anche meglio, si possono bloccare sui social anche i suoi amici, così non diventano canali indiretti di comunicazione e/o informazione. A voler essere gentili, lo si può annunciare, ma non per farsi dire "no non mi bloccare". Si manda un messaggio "ciao, chiudiamo qui, non mi cercare più", e si blocca il contatto prima che le spunte diventino blu. Infine, si cancella il numero di telefono dalla rubrica.
      -1
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 3 anni fa (10 Novembre 2016 17:54)

      Scusa mi correggo. Non preavvisare. Non si può sentire uno sposato che ti dice che da te cerca l'amore, ma che TU non glielo sai dare ... Non si merita neanche una parola in più, un simpaticone che manipola così.
      1
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Lu

      Lu 3 anni fa (11 Novembre 2016 22:19)

      Ciao Lu! Bel nome davvero!XD! E' sufficiente qualche 'simpatica' battutina per riconquistarti? Non pensi di meritare di meglio? Sto tipo pensa di essere furbo, di poter stare con un piede in due scarpe. E 'oramai dubita'.....Lui dubita..... Concentrati su di te, sulle tue attività, e vedrai che di tempo da dedicare al 'simpaticone' ne avrai sempre meno!
      0
      Rispondi a Lu Commenta l’articolo

    • Avatar di Michela

      Michela 3 anni fa (18 Febbraio 2017 12:17)

      Incredibile, da come lo descrivi questa storia sembra esattamente come la mia! Solo che io non potendo sopportare il ruolo di amante ho scelto 1. Di non andarci al letto 2. Sono solo 3/4 mesi che va avanti. Ma in definitiva l'unica è farsi forza e chiuderla qui. Queste non storie purtroppo sono basate sull'illusione. Ti illudono di qualcosa che potrebbe esserci se solo tu gli dessi tempo, se solo avessi pazienza e comprensione.....in realtà anche gli uomini (gli sposati) a volte illudono loro stessi di voler uscire da una realtà quotidiana che li annoia, non li stimola, ma in cui in realtà alla fine non stanno tanto male. La verità è che spesso tu (tu generico) servi a movimentare un po' la loro vita grigio topo dalla quale però non si staccheranno mai!
      0
      Rispondi a Michela Commenta l’articolo

    • Avatar di Michela

      Michela 3 anni fa (18 Febbraio 2017 16:05)

      Lu se posso darti un consiglio - mi permetto perche purtroppo sono anche io in una situazioe simile - deve scattarti un clic nel cervello per, come dici tu, non ricascarci. Deve esserci un momento nel quale vedi le cose per come stanno. In inglese si dice fare un reality check - guardare in faccia la realta'. Trovo l'espressione inglese molto incisiva. Dal reality check della tua situazione vedrai che anche se indeciso, anche se forse - ma solo forse - non innamorato della moglie, anche se sicuramente prova una forte attrazione per te.....la verita' e' che alla fine dei conti sceglie lei. O loro (se ha dei figli) Sceglie di passare le vacanze con loro. Sceglie di svegliarsi la mattina con loro. Di andare a dormire la sera con loro. Non con te. Poco importa se le motivazioni sono sbagliate - senso di responsabilita, senso di colpa, paura di perdere le sicurezze, comodita o paura di affrontare l'ignoto? Non importa. Anzi, peggio. Ti dimostra che non ha alcun coraggio ne spina dorsale (per essere gentili). Alla fine come dice Ilaria poco importano i perche, alla fine contano solo i fatti - la mondezza la butta per loro, le raccomandate le ritira per loro, se la moglie ha febbre vomito e diarrea lui le prepara la zuppa. Anche se magari non per amore o innamoramento o passione. Ma lo fa. Il mio si 'nasconde' dietro le responsabilita verso i fligli, ma se gli dico di venire a casa da me arriva in men che non si dica. Che cosa ti dice (o mi dice) di lui tutto questo? Volevo concludere pero con un altro detto inglese che mi sembra molto incisivo riguardo ai tradimenti e agli uomini che tradiscono. C'e un altro detto inglese molto pungente sui tradimenti e traditori. Tradotto in italiano, dice: se una persona in una relaizone e' 'felice', non tradisce; cosi come se io sono sazio, non vado a strafogarmi al buffet.
      5
      Rispondi a Michela Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 anni fa (18 Febbraio 2017 19:40)

      Io credo ci siano persone felici che tradiscono comunque, e persone infelici che invece non tradirebbero mai.
      4
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Michela2

      Michela2 3 anni fa (18 Febbraio 2017 22:34)

      Anch'io la penso come Max. Vedo che Michela continua a non vedere che la prende in giro che le racconta bugie etc etc ma s'impunta e si concentra sul fatto che la relazione con la moglie non è felice. Sembra quasi che pensare di essere più importante della donna che gli è accanto faccia alzare l'ego di una donna. In realtà, il proprio ego si può alzare smettendo di fare l'amante o la ruota di scorta o la seconda scelta. Non è una lotta tra donne forse bisognerebbe capire questo.
      -2
      Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 3 anni fa (19 Febbraio 2017 11:23)

      Anche io la penso come Max. Molti uomini tradiscono pur stando bene con la moglie che non lasceranno mai, a mio avviso. Li può spingere a tradire l'indole, l'essere infedele da sempre, e quindi l'amante in essere non è la prima e non sarà l'ultima. Credo che possa esserci un po' di noia nel matrimonio ma non lascia il suo quotidiano per l'amante a meno che non ci sia un risvolto arrivista. In molti casi, certi uomini, guardano a cosa possono guadagnare, il loro tornaconto. Poi ci sono alcune eccezioni che lasciano perché si sono davvero innamorati di un'altra. In questo caso penso si tratti di uomini fedeli, infatti fanno poi la scelta di lasciare la moglie, talvolta anche con figli.
      -5
      Rispondi a London Commenta l’articolo

  10. Avatar di Tania

    Tania 3 anni fa (31 Marzo 2017 21:39)

    Purtroppo, mi ci rivedo pure troppo in questo articolo. Sono appena uscita da una relazione di tre anni e mezzo con un uomo così, che dopo nemmeno una settimana ha cominciato ad uscire con un'altra. Sarò franca: sono delusa e amareggiata, soprattutto perché mi sembra di avere investito il mio tempo e le mie energie dietro ad una persona che non lo meritava, e che anzi, cercava pure di cambiarmi dicendomi frasi poco carine, come il fatto che dovessi dimagrire perché non mi trovava attraente (e io sono normopeso, non sovrappeso). Ora sto seguendo una terapia, perché purtroppo sì, ho la tendenza a cercarmi sempre questo tipo di uomo, e devo imparare ad amarmi di più e ad essere più forte, a non cedere alle lusinghe e non farmi incantare dalle parole, ma guardare criticamente i fatti. Sto approfittando di questo periodo per ritrovare me stessa, coltivare le mie passioni senza paura del suo giudizio, godermi una nuova libertà, anche se c'è comunque del dolore di fondo. Alle donne che stanno passando la mia stessa situazione do un consiglio: buttatevi su qualcosa che avreste sempre voluto fare e non avete mai fatto, siate coraggiose, fate un piccolo gesto carino a voi stesse ogni giorno, per coccolarvi e sentirvi importanti ai vostri stessi occhi.
    0
    Rispondi a Tania Commenta l’articolo

  11. Avatar di Miriam

    Miriam 2 anni fa (23 Luglio 2017 17:44)

    L'articolo è veramente ottimo .. È fondamentale farlo proprio e mettere in pratica per trarne i massimi benefici. Grazie Ilaria per questi magnifici articoli !! Ne abbiamo tutte tanto ma tanto bisogno!!!!
    0
    Rispondi a Miriam Commenta l’articolo

  12. Avatar di Athena

    Athena 2 anni fa (11 Maggio 2018 22:20)

    Ditemi voi se questa non è manipolazione 😂, ho ricevuto questo messaggio su fb: Ciao, mi sento molto stupido a scriverti su fb. Non uso social solitamente e questo è un vecchio profilo che avevo attivato per motivi lavorativi. Ma proprio per questo motivo non ho foto nè dati dato che sono un insegnante. Ma l'altro giorno un amico è finito su una strana pagina instagram, quasi per gioco, e io ho visto i tuoi video e sono rimasto sconvolto e stregato dalla tua bellezza e dai tuoi occhi magnetici. Ho cercato il tuo profilo e ne sono rimasto ancor più affascinato. Bellissima, con interessi particolari e così affini ai miei che non potevo fare a meno di contattarti. E così ho deciso di fare questa pazzia e scrivere alla più bella ragazza che abbia mai visto, alla sola capace di farmi sciogliere con uno sguardo. L'unica che mi ha portato a rischiare in questo modo. I tuoi occhi sono davvero straordinari e mi son rimasti impressi come mai mi era capitato prima d'ora. Non so cosa spero di ottenere dato che probabilmente non leggerai mai questo messaggio e sicuramente finirà nel cestino insieme a tutti quelli che ricevi ogni giorno. Ma c'è un abisso fra te e le altre ragazze in fatto di stile, di classe, non ho mai visto nessuna che potesse competere con te. Non ho foto perchè preferisco non mettere dati in rete ma se mai leggerai questa mia confessione e vorrai sapere chi sono sarò ben lieto di fornirti ogni informazione. Sei unica e inimitabile, una vera gemma di pura bellezza e straordinaria eleganza. Ciao e scusa per il disturbo.
    -4
    Rispondi a Athena Commenta l’articolo

  13. Avatar di MS

    MS 3 anni fa (30 Marzo 2017 8:46)

    Gentile Ilaria, desideravo farle una domanda diretta..E mi auguro possa aiutarmi. Sono stata vittima inconsapevole di un narcisista perverso, inconsapevole perché solo dopo aver letto articoli, essermi documentata, ho capito chi fosse Paolo. L'ho allontanato da casa mia esattamente a Luglio e ovviamente lui ha continuato a cercarmi a scadenza mensile, poi settimanale, giornaliera non solo per SMS ma anche sul posto di lavoro. All'inizio con difficoltà, lo ammetto, l'ho allontanato, poi però ci sono riuscita in maniera definitiva non rispondendogli e/o minacciandolo di denuncia quando me lo ritrovavo sul posto di lavoro. Adesso, dopo esattamente un mese che non mi invia messaggi e non me lo trovo davanti con inganno, mi è capitato di vederlo più volte, per fortuna non vista, in un luogo dove svolgevo la mia seconda attività lavorativa e ho potuto vederlo all'attacco, con quella sua aria sbruffona e maleducata alla conquista di altre prede e in tutta la sua bruttezza. L'ho finalmente visto per quello che è senza alcun fascino e splendore, diversamente da come lo vedevo nei mesi in cui siamo stati insieme, intervallati dalla sua violenza psicologica, verbale, dal suo vittimismo, dal suo spillarmi soldi e dalle sue sparizioni. La domanda è questa, perché mi sono sentita male nel vederlo? ho iniziato a tremare dalla paura e ad impallidire. E' possibile che la sua tossicità sia ancora così forte e presente? come faccio a non provare più queste brutte sensazioni? questo è successo domenica e lunedì ho rinunciato a quel posto di lavoro, perché il timore probabile che mi potesse vedere in futuro parlando con chi mi ha aiutato a non svenire) ho capito essere da lui un luogo molto frequentato e la maggior parte di chi ci lavora lo considera un uomo squallido..Adesso non sono qui a chiedermi come mai mi sono legata a lui, il meccanismo mi è chiaro adesso, mi chiedo solo quanto tempo mi occorrerà perché non mi influenzi più, il solo pensiero di essere stata con lui mi fa ribrezzo ed io voglio uscirne con tutta me stessa. Grazie di cuore.
    0
    Rispondi a MS Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (30 Marzo 2017 17:43)

      Dunque, intanto la mia massima solidarietà e il mio affetto. Poi, vanno bene tutte le auto-diagnosi e le auto-analisi che ti hanno permesso di capire che cosa è successo. Come ben sai in questi frangenti nessuno è in grado di capire che cosa sta accadendo, nel nostro paese più che in altri "avanzati" manca ogni consapevolezza e cultura dell'abuso. Nemmeno psichiatri e psicologi ne sanno niente. E, appunto, considerando che hai fatto tutto da sola, come succede a molte donne, sarebbe importante capire se questo squallidissimo tipo non sia anche uno stalker: nel caso la denuncia, al suo prossimo avvicinamento, va fatta per forza, anche se qualcuno (perfino chi sarebbe incaricato di riceverla) ti scoraggerà. Questo da un punto puramente tecnico. Mi sembra, comprensibilmente, che a te prema la questione emotiva. Poche ore fa rispondevo a una lettrice reduce da un matrimonio abusivo e facevo presente quanto siano importanti i piccoli passi. Purtroppo in queste situazioni (e questo contribuisce a renderle gravi), non si può risolvere nulla con uno schiocco di dita e mi permetto di dire che qui occorre far ricorso alla propria maturità e pazienza. Il disgusto che tu provi per lui, benché risulti una emozione negativa, non è altro che sano. Bene che ci sia. Quante lettrici intervengono qui e raccontano storie con mostri insistendo alla fine: "non riesco a dimenticarlo, ho nostalgia di lui, in fondo al cuore mi manca"? Ecco, quello è disfunzionale, il tuo sentimento è solo sano. Certo non può pervadere e dominare la tua vita e coi piccoli passi tu eviterai che ciò accada. Del resto, tale è la forza dell'imprinting negativo che queste persone operano che è difficile "liberarsi" in fretta. Ripeto: abbi pazienza, perdonati per quanto è successo e dedicati a costruire qualcosa di positivo per te. Se ne esce più rapidamente facendo cose belle: un lavoro che piace, attività che appassionano, frequentando buone compagnie, stando all'aria aperta con il bel tempo e stimolando la mente con buone letture, bei film, belle mostre. Un passo alla volta con fiducia e con amore di sé. Ti abbraccio forte.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di SM

      SM 3 anni fa (30 Marzo 2017 20:41)

      Gentilissima Ilaria, grazie di cuore per la totale empatia nella risposta che mi hai dato. Sinceramente mi sento meglio, è come vedere adesso un film dall' esterno e allo stesso tempo esserne la protagonista, ma non essere da sola. Le tue parole (empaticamente pure io sono passata al tu) mi rincuorano. E risollevano. Usi poi una parola importante, pazienza, e se poi vorrai ti spiegherò del perché tu hai colto proprio in pieno, nella tua analisi profonda e ricca di semplicità apparente, l'essenza della mia vera rinascita. Proprio noi donne "che amiamo troppe" non siamo mai pazienti, pensiamo che la sfida, la velocità ci diano la possibilità di incontrare la persona giusta, il lavoro giusto... Invece, al contrario, sono la pazienza, la semplicità, la non sfida, l'amor propio che aiutano a costruire rapporti sani, aiutano a capire cosa voler veramente dalla vita, tutte cose sane che non creino dipendenze. Adesso, per me, il percorso sento essere ancora in salita, ma con pazienza e maturità ne esco senz'altro come tu dici. In poche frasi hai spiegato tutto. Il malessere che non viene capito, le colpe che ti dai e ti danno, il perdono che non accetti, l'anima che stridula, la voragine abissale che ti fa andare giù, giù.... e poi la risalita. Ma mi hai fatto capire anche che i miei attuali sentimenti sono sani. E questa è cosa buona. Che perdonarmi è buona cosa. Che la legislazione non aiuta, ma dobbiamo avete fede.. Il vedere che quell'uomo che ti sembrava un Adone, altro non è che un diavolo, un vampiro, che si nutre di anime sane, con valori ... che poi un giorno, per mille ragioni, si e'persa risucchiata nella sua anima nera. Ma questo è il passato. E non mi manca. Da ora in poi mettero' a frutto l'ultima parte da te spiegata. È quello poi che ultimamente mi ha aiutato a risollevarmi. Ammetto anche che i miei rapporti di amicizia e conoscenza con altri ragazzi (pochi) sono disturbati dal timore, lo ammetto, di essere manipolata, vampirizzata.. e allora e' anche in questi momenti che mi devo ricordare di essere paziente.. quindi la pazienza ritorna, verso se stessi, verso la nostra anima, verso gli altri per capire prima chi abbiamo di fronte! Ti abbraccio forte per tutto l'amore e la dedizione che metti nel tuo lavoro. E soprattutto per spiegare con estrema chiarezza quello che proviamo e sentiamo. Baci
      0
      Rispondi a SM Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (31 Marzo 2017 14:18)

      Tu l'hai spiegato mooolto meglio di me :) Avanti tutta. Lo dobbiamo a noi e alla vita.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (31 Marzo 2017 14:22)

      P.S. In effetti mi scuso per avere usato il tu. E' il criterio base di questo blog, in termini di reciprocità e di parità. Rispondo sempre con il lei quando qualcuno sceglie di non uniformarsi a questo criterio (come è legittimo che sia) e in questo caso francamente non mi ero accorta, mi sono concentrata solo sul contenuto.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Martina

      Martina 3 anni fa (31 Marzo 2017 13:22)

      ciao MS, ho letto il tuo messaggio e sono rimasta colpita dalla tua autoconsapevolezza acquisita per quanto ti è accaduto. Il tempo per uscirne è ovviamente personale, varia da caso a caso, ma ti dico: non spaventarti se può essere molto, perchè di solito la guarigione da un abuso narcisistico si misura in anni. Certo, le letture sull'argomento aiutano moltissimo a rendere più breve il tempo, così come la condivisione delle proprie storie personali con altre vittime. Però se ci si occupa molto di noi stesse, e lo si fa molto bene, amandoci ed essendo totalmente centrate su di noi , la bella notizia è che se ne esce più forti di prima e il risultato è una vita molto più serena e consapevole. La condizione necessaria è l'assenza di contatto totale con l'ex partner, niente amicizia sui social, niente spiare il profilo social, non rispondere a nessun messaggio, il niente. buona fortuna!!
      0
      Rispondi a Martina Commenta l’articolo

    • Avatar di SM

      SM 3 anni fa (31 Marzo 2017 14:49)

      Cara Martina, grazie mille anche a te per il rincuoro che mi dai.. e lunga vita al lupo, in tutta l' eccezione romantica del termine! Per quanto riguarda il "no contact" devo aggiungere che la parte social è "fortunatamente agevolata"anche dal fatto che ho scoperto che usa nomi diversi (non so quali) e non il suo e maschere sempre nuove, a seconda di chi ha davanti. Ruba le foto dei profili, e le usa per umiliare ogni volta lo allontani, dicendo che la tal donna è la sua ragazza..è migliore di te ecc..Quindi a tutti/e dico di far attenzione.. anche le semplici foto del profilo di wapp, individui di questo calibro, le usano e abusano. Non lasciate il/i profilo/i aperto/i e visibile a tutti, anche questi sono accorgimenti a tutela nostra. Un caro saluto!
      0
      Rispondi a SM Commenta l’articolo

  14. Avatar di Cara Ilaria

    Cara Ilaria 2 anni fa (20 Maggio 2018 15:41)

    Perché non riesco a staccarmi dell' altro anche lui sposato che dice di amarmi ed essere pronto a scappare con me lasciando la moglie dei figli...dove ormai dice di non starci più bene...mentre io sposata ma senza figli non riesco a pensare di lasciare mio marito.. né tantomeno di scappare con l altro...ma il solo pensiero di non vederlo o sentirlo più mi fa stare male.. aiuto... grazie
    -2
    Rispondi a Cara Ilaria Commenta l’articolo

  15. Avatar di Stefania

    Stefania 1 anno fa (11 Settembre 2018 10:57)

    Brava
    0
    Rispondi a Stefania Commenta l’articolo

  16. Avatar di Stefania

    Stefania 1 anno fa (11 Settembre 2018 10:59)

    Ma quanto sono stronzi! 😠
    -4
    Rispondi a Stefania Commenta l’articolo

  17. Avatar di ayunik76

    ayunik76 4 anni fa (22 Gennaio 2016 16:02)

    Ciao Ilaria, ho iniziato a leggere da poco il tuo blog con interesse. Ho letto diversi articoli che ho trovato utili e interessanti al punto di segnalare il tuo blog ad alcune amiche. Ma in questo articolo credo ci siano molti input e poche risposte. Ok, dire TI AMO a qualcuno o fargli un regalo o una cena romantica o un w end alle terme non vuol dire amare per davvero qualcuno....poi questa storia della manipolazione tra manipolanti e manipolati...bene. Povera mamma che sicuramente se mi ha manipolato non l'ha fatto con intento vessatorio ma probabilmente solo cercando di fare del suo meglio come genitore. Bene. Quindi.....non dobbiamo avere fiducia di una persona che dice di amarci e prova a dimostrarcelo con dei gesti tra cui magari anche quelli sopra? Fiori no, cene no, sms no, parole impegnative come un 'ti amo' no....come e quando possiamo avere fiducia in quello che un uomo vuole provare (o sta provando) a trasmetterci? Il calore di un abbraccio lo possiamo considerare? La disponibilità ad esserci quando noi cerchiamo l'altra persona, la possiamo considerare? il fatto che l'altra persona con gesti e parole ti faccia sentire la persona più importante del suo universo, lo possiamo considerare? In parole povere....quand'è che possiamo rilassarci e dare davvero fiducia sentendo che il sentimento che si prova è reale e ricambiato? Esiste un atto rivelatore? Grazie
    1
    Rispondi a ayunik76 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Gennaio 2016 18:31)

      Lo dico sempre, l'elenco degli atti rivelatori è infinito: portare costantemente e consistemente giù la spazzatura; andare a prendere una raccomandata; stare con te una domenica intera senza andare al calcetto o alla birreria quando tu hai l'influenza e la diarrea e non gliela dài; evitare di mandare sms fiori e usare paroline... L'elenco è infinito e poco romantico, che vuoi farci...
      -2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Michela2

      Michela2 4 anni fa (22 Gennaio 2016 18:43)

      Ilaria, stai dicendo che il mio fidanzato mi ama...:-)
      1
      Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Gennaio 2016 18:48)

      Sì, ma, però, lo chiedo seriamente: non sono cose ovvie quelle che dico? Davvero il lavaggio del cervello delle soap opera ha così rovinato le gggiovani generazioni di donne che pensano che se lui ti manda dei fiori e ti dice ti amo, ti ama? Oh perbacco...
      -1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Michela2

      Michela2 4 anni fa (22 Gennaio 2016 19:14)

      Eh sí sono cose ovvie... io le ho capite con lui...Quando ero single e sognavo la persona giusta immagavo gli sms sdolcinati le foto a 2 sui social i pupazzetti per San Valentino...Infatti poi mi facevo abbindolare dallo scemo di turno che mi apriva lo sportello della macchina da quello che mi mandava 50 sms al giorno...Alcuni si sono impegnati per fare il loro ma altri non hanno fatto neanche il minimo indispensabile e quella che sognava la storia che non esisteva ero io.Se ci penso mi rendo conto che ero una stupida e che era così facile capire il non interesse...Ilaria, io posso dire che il mio uomo non è il principe azzurro senza difetti quello che arriva sul cavallo bianco e che ti sveglia con un bacio...É un uomo normale. Io sono una donna normale e non la bella addormentata...Bisognerebbe leggere i tuoi articoli,coglierne il senso e cambiare magari piano piano il modo di essere e di pensare...
      4
      Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Gennaio 2016 19:21)

      Io non penso che qualcuno sia stupido. Io penso che siamo in un mondo di "so-tutto", "sapientoni", uomini e donne, che poi non sanno come gestire le cose basilari della vita e mi interrogo...
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di mamar

      mamar 8 mesi fa (15 Aprile 2019 18:55)

      Mio marito me lo dice sempre! Quando mi lamento che lui è spesso “rude” e spiccio nel rapporto con me, ma poi fa sempre le cose che dice lei, ciò mi cucina, mi cura se malata, ecc. Lui risponde che mi meriterei certi tizi tutti fiori e Ti amo pucci pucci, che ti riempiono di corna e ti mollano se del caso.
      2
      Rispondi a mamar Commenta l’articolo

    • Avatar di Zabeena

      Zabeena 2 anni fa (29 Luglio 2017 8:22)

      Brava Ayunik76, proprio ciò che avrei chiesto io.
      0
      Rispondi a Zabeena Commenta l’articolo