“Non voglio una storia seria” e altre baggianate alle quali credi senza battere ciglio

storia seria“Ciao mi chiamo Marco e non voglio una storia seria”; “Ciao mi chiamo Stefano, sono separato, sono triste, ti corteggio e non voglio una storia seria”. “Mi piaci ma non voglio una storia seria.” Quante volte ti sei sentita dire da un uomo o da più uomini diversi la frase: “non voglio una storia seria”? Quante volte hai dato la tua massima comprensione e considerazione e forse anche il tuo amore a un uomo che ti ha detto e continua a dirti che non vuole una storia seria?

E tu, quante volte dici a un uomo o hai detto a un uomo che non vuoi una storia seria? Secondo me mai o molto raramente, dato che tu, per lo più, vuoi delle storie serie, anzi serissime.

Ora, ti dò un piccolo spunto di riflessione, del quale se vuoi puoi parlare poi nei commenti qui sotto. Io credo che una delle principali differenze uomo-donna in amore sia proprio questa: le donne prendono l’amore troppo sul serio; gli uomini molto spesso prendono le relazioni di coppia troppo poco sul serio.

[twittw]Non prendere il tuo mestiere troppo sul serio. Non prendere la vita troppo sul serio. Mick Jagger[/twitta]

O, meglio ancora, le donne vorrebbero che ciascuna delle loro storie d’amore fosse una storia d’Amore con la “a” maiuscola (e anche la “s”), gli uomini vorrebbero che le loro storie d’amore non fossero mai tanto importanti. Le donne lottano con se stesse e contro l’evidenza, fanno marciare la loro fantasia a mille giri per poter vedere il grande amore anche dove non c’è nulla, gli uomini si proteggono a tutta forza dai grandi coinvolgimenti, dalle tribolazioni dei sentimenti, dal rischio di perdere tempo ed energie preziose in un rapporto di coppia.

Le donne impiegano gran parte della loro vita nella costruzione di amori che non ci sono, perdendo tempo prezioso e risorse preziosissime, arrivando anche a rovinarsi la vita.

L’hai mai fatta questa considerazione? A me capita di farla spesso e mi piacerebbe che si invertisse la tendenza, mi piacerebbe che le donne costruissero di più nel concreto per se stesse e meno nella fantasia riguardo a storie sbagliate con uomini sbagliati.

La storia seria e l’uomo inaffidabile

Ora, pensa un po’ all’atteggiamento mentale delle molte donne che accettano di stare con un uomo che dice loro (e ripete a manovella): “Non voglio una storia seria… perché sono già stato scottato una volta/sono separato/sono divorziato/ho un figlio con un’altra donna etc etc/perché non è il momento giusto della mia vita/perché non voglio una storia seria e basta, non chiedermi altro.”.

Ecco, pensa alle molte donne che ogni giorno, pur avendo sentito chiaramento la frase “non voglio una storia seria”, continuano a uscire con l’uomo che l’ha pronunciata, continuano a fare sesso con lui, continuano anche a fargli dei favori e ad amarlo. Che considerazione hanno di sé le donne che accettano tutto ciò? Quale livello di autostima? Quale rispetto di sé e senso del proprio valore?

"Non si deve giudicare un amore futuro in base alla sofferenza passata. P. Coelho"

Sto parlando molto sul serio e in particolare mi riferisco a questo: quante insensatezze le donne accettano in nome dell’”amore”? Quante insensatezze accettano in nome di qualcosa che all’amore nemmeno somiglia?

Mi viene spesso chiesto: “come si fa a capire se si sta con un uomo sbagliato? Come faccio a evitare la catena delle storie sbagliate? Come posso smetterla di stare con uomini che mi fanno soffrire per amore?”

Ed ecco qui una delle tante risposte: basta premere il bottone del buon senso. Mi spiego meglio: andresti mai dal tuo macellaio di fiducia a chiedergli una tagliata, e dicendogli: “ma guardi io non voglio una tagliata seria”. Oppure, al contrario, apriresti mai un conto corrente in banca da un impiegato che ti dice. “Le devo dire che io non voglio clienti seri.”

La storia seria e l’uomo che non ha coraggio di nulla

No, non lo faresti mai, perché quella frase ti sembrerebbe una roba da matti, ti sembrerebbe una presa in giro, ti sembrerebbe un totale non senso. Come minimo ti sembrebbe un atto di profonda maleducazione nei tuoi confronti.

Non ci hai mai pensato?

Ci sono una serie di espressioni, di atteggiamenti, di comportamenti che nessuno di noi, dotato di un minimo di buon senso, metterebbe in atto nei confronti degli altri: a nessuno di noi viene in mente di girare nudo per strada, di dire a voce alta in autobus che la persona davanti a noi puzza o di rovesciare la spazzatura in strada. Sono comportamenti assurdi, non si fanno, non si accettano.

"Non è amore quell’amore che muta quando trova un mutamento. W. Shakespeare"

E dire a una persona con la quale si vuole una relazione e la si mantiene: “non voglio una storia seria” rientra nelle assurdità che ho elencato sopra. Solo che, per “liberalità”, “abitudine”, “debolezza” ormai nelle relazioni uomo-donna si è portati ad accettare l’inaccettabile.

"In amore comanda chi ama di meno. Houdetot"

Perché dico questo? Perché penso che la frase “non voglio una storia seria” porti con sé una serie di sottintesi molto offensivi, molto irrispettosi e sia una frase intrisa di cafonaggine e di viltà.

Vediamo un po’, partendo dal fondo: perché è intrisa di viltà? Perché colui che la pronuncia si sta lavando bellamente le mani delle proprie responsabilità. Sta dicendo: “guarda, ti ho avvertito, io non voglio una storia seria, quindi non fare la rompiscatole, lo sai, sai anche che puoi prendere solo quel poco che ti posso dare. Non lamentarti. Non pensare che io mi prenda le mie responsabilità, dato che ti ho avvertito per tempo. Se tu ti lasci coinvolgere sono solo affari tuoi, io non c’entro niente.”

Che cosa mantiene alto il desiderio di un uomo per te e solo per te?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Perché contiene cafonaggine pura al 100%? Perché chi la pronuncia sta dicendo che la persona che sta frequentando e con la quale ha una relazione, non è degna della sua serietà, non è degna, per lui, di una storia seria, non la merita.

Tutt’al più può meritarsi una storia di seconda o terza categoria. La “storia seria” è riservata a qualcun’altra, probabilmente a una donna di fronte alla quale non si avrebbe mai il coraggio e la sfacciattaggine di pronunciare la frase “Non voglio una storia seria.”

Perché è molto irrispettosa? Perché se qualcuno ti dice “non voglio una storia seria” e nel contempo ha una relazione con te, ti sta dicendo di fatto che ti rispetta così poco da “usarti” per avere una storia NON seria e ha anche la sfrontatezza di dirtelo in faccia.

Perché è offensiva? Perché un uomo che intrattiene una relazione con una donna alla quale dice di non volere una storia seria, è convinto che quella donna non meriti nulla e abbia bisogno invece di troppo, tanto da avere l’ardire di dirle che non vuole una storia seria con lei e allo stesso tempo di non temere le conseguenze che una frase del genere potrebbe provocare.

Ecco, detto in poco parole, un uomo che dice una frase del genere a una donna è convinto di averla misurata e pesata così bene e con tale sicurezza, da potersi permettere di dirle questa frase senza avere in cambio da lei un sonoro spernacchiamento…

***

La comunità de La Persona giusta per Te è attiva anche su Facebook.

Partecipa anche tu. 

Metti il tuo “mi piace” alla pagina.

***

Sei stufa di essere in ansia per amore e vuoi finalmente la tranquillità interiore per essere davvero interessante e realizzare una relazione felice  e serena, con l’uomo giusto per te?

Inizia subito il percorso: I 7 Pilastri dell’Attrazione

***

Ti senti sempre insicura e allora ti fai prendere dalla mania del controllo quando sei con un uomo? Vuoi finalmente liberarti dell’insicurezza e scoprire come capire un uomo per sedurlo e tenerlo legato a te?

Fai adesso il percorso: Come sedurre un uomo senza stress, né per te né per lui

***

Lascia un Commento!

483 Commenti

  1. Avatar di Claudia5

    Claudia5 4 mesi fa (14 Febbraio 2020 8:14)

    Ilaria quanto scrivi è tutto vero, se solo ti avessi letto prima... invece sentendomi dire questa frase ho continuato per qualche mese a frequentare il mio ex nell'illusione che tutto cambiasse e che sotto sotto questa ritrosia fosse dovuta alle sofferenze dovute alla fine di relazioni precedenti, di cui mi parlava spesso durante la fase di conoscenza. Nello studio e nel lavoro sono sempre stata intelligente e sveglia, l'ingenuità e la poca intelligenze le ho mostrate solo nelle relazioni sentimentali. Sai Ilaria perché inspiegabilmente spesso crediamo a certe baggianate? Queste mezze calzette lanciano messaggi contrastanti, ci dicono di non volere una storia seria PER ORA lasciandoci intendere che la situazione conoscendoci potrebbe sicuramente cambiare, oppure ci raccontano qualcosa di molto privato ( col senno di poi tutte bugie ) poi si lasciano andare a gesti di affetto, ci raccontano la loro giornata ( o meglio pretendono che facciamo loro da psicoterapeute gratuite, ci presentano i loro fratelli o le loro sorelle, ci fanno credere che la storia stia prendendo una piega diversa, più seria. Intanto ci lasciamo succhiare tutte le energie, la gioia e la nostra luce. Grazie per i tuoi articoli Ilaria!
    Rispondi a Claudia5 Commenta l’articolo

  2. Avatar di Claudia5

    Claudia5 4 mesi fa (14 Febbraio 2020 10:19)

    Ciao Ilaria, ormai la frase " Non voglio una storia seria " dilaga tra gli esponenti maschili di tutte le fasce d'età. Potresti suggerirmi una frase per rispondere a tono ad una frase così brutta nei nostri confronti?
    Rispondi a Claudia5 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 mesi fa (14 Febbraio 2020 18:27)

      "Mo' me lo segno..." potrebbe essere una risposta, giusto per dire che a te sapessi quanto te ne frega di quello che lui vuole. La verità è che io non vedo perché bisogna rispondere ad affermazioni come queste che sono fuori tono, oltre che cafone. Si potrebbe guardare l'ora e dire: "Uh, scusa, mi sta scadendo il tagliando del parcheggio; sta per finire la lavatrice e devo stendere; inizia la mia seri tv preferita..." Ceffi del genere non vanno frequentati e se si incappa in uno di loro, vanno mollati quanto prima. Senza ripensamenti e senza rimpianti.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudia5

      Claudia5 4 mesi fa (14 Febbraio 2020 20:28)

      Si Ilaria non vanno più rivisti.
      Rispondi a Claudia5 Commenta l’articolo

    • Avatar di Fabio

      Fabio 4 mesi fa (14 Febbraio 2020 19:26)

      Le storie serie le fanno solo le persone serie.
      Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudia5

      Claudia5 4 mesi fa (14 Febbraio 2020 20:31)

      Su questo non ci piove.
      Rispondi a Claudia5 Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 4 mesi fa (14 Febbraio 2020 20:12)

      Sono d'accordo con Ilaria nella sua risposta. E faccio una considerazione: si dà per scontato che la donna voglia la storia seria ( che vuol dire tutto/ niente ) probabilmente perché si pensa ancora in modo arcaico. Fidanzamento, matrimonio, figli ecc. Domanda: dove è scritto ? E poi mettere le mani avanti serve a qualcosa ? Comunque io risponderei: nemmeno io e di certo non con te.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudia5

      Claudia5 4 mesi fa (15 Febbraio 2020 16:01)

      Ciao Emanuele, " di certo non con te " è un ottima risposta ;)
      Rispondi a Claudia5 Commenta l’articolo

  3. Avatar di Vic

    Vic 4 mesi fa (15 Febbraio 2020 11:25)

    Gira e rigira sempre di serietà si parla. Ecco il concetto di serietà per Pasolini: "La serietà! Dio mio la serietà! Ma la serietà è la qualità di coloro che non ne hanno altre: è uno dei canoni di condotta, anzi, il primo canone, della piccola borghesia! Come ci si può vantare della propria serietà? Seri bisogna esserlo, non dirlo, e magari neanche sembrarlo! Seri si è o non si è: quando la serietà viene enunciata diventa ricatto e terrorismo!" Quindi seri si è o non si è, e si scopre con i fatti. Chi afferma di essere serio (uomo o donna, possibile partner o amico) o mette le mani avanti dicendo di non volere una storia "seria", quindi mette sul piatto il tema della serietà, si sta già etichettando per quello che è: probabilmente una persona non affidabile.
    Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Claudia5

      Claudia5 4 mesi fa (15 Febbraio 2020 16:04)

      Vic è proprio vero, chi afferma di essere serio è l'esatto opposto, Ilaria proprio su questo punto mi aveva aperto gli occhi.
      Rispondi a Claudia5 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 mesi fa (15 Febbraio 2020 16:58)

      Anfatti. Intendo, è un caposaldo del mio sistema filosofico. Stai attenta su che cosa insistono gli altri. Chi ti ripete che è onesto ti dovrebbe mettere in guardia sul fatto che non lo è e sta per fregarti. Da chi si proclama sincero dovresti aspettarti delle gran bugie, da chi dice di essere fedele, un bel tradimento.E via dicendo. Certo, io sono dolce, amabile, comprensiva e tollerante. Ho un carattere di miele. La dolcezza è qualcosa di fondamentale per me, ci tengo moltissimo. P.S. Il problema è che è vero che ci tengo, ma non gliela fò...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 4 mesi fa (15 Febbraio 2020 17:10)

      Sono d'accordo. Poi è così difficile portare avanti una conoscenza, una storia senza fare inutili affermazioni ? A che pro poi ? Mah!
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 mesi fa (15 Febbraio 2020 17:44)

      Perche' si comportano nelle relazioni come politici bugiardi in campagna elettorale e ci sono i tonti che gli danno retta... a meno che non gli finisca come e' accaduto di recente a quel pirla di Griveaux che stava facendo campagna elettorale per le comunali a Parigi sbandierando la sua "faccetta rassicurante" (da bellimbusto della canzone degli EELST) e i valori della famiglia tradizionale (moglie e tre figli), e poi si e' dovuto ritirare perche' e' stato sputtanato da un artista/attivista russo (fuori come un balcone, peraltro) che ha divulgato video del bravo pater familias in attivita' "manuale" che lo stesso "smanettone" aveva inviato ad una o piu' donne. 😑
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 4 mesi fa (15 Febbraio 2020 20:04)

      E infatti diffidare degli slogan proclamati, politici e non. "Dio, patria e famiglia" diceva colui che tentò di fuggire travestito da soldato tedesco. Se uno mette le mani avanti, è solo per prendere meglio le misure per darti una spinta.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 4 mesi fa (15 Febbraio 2020 20:52)

      Concordo (non succede mai 😂) con Gea. Ormai belle presentazioni andiamo a spot pubblicitario: compra i! Sono serio, onesto ed affidabile. Lavoro nel commercio da anni e ahimè continuo a notare sempre un sacco di punti in comune tra attività di marketing e relazioni. Mah!
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo