Tu, lui e la sua ex che non vuole lasciarlo in pace

la sua exLa sua ex non si dà pace? Parliamone. In realtà: una “strana” coincidenza mi ha spinto ad affrontare un argomento che, onestamente, non avrei considerato prioritario per questo blog. Ma il mondo e il mondo delle relazioni cambiano molto rapidamente, fenomeni apparentemente nuovi e apparentemente “insospettabili” e “incredibili” si manifestano con forza ed è giusto dare loro l’attenzione che meritano.

"Dovremmo riuscire ad amarci tanto da vivere fuori dal tempo, distaccati. La Dolce Vita"

Meno di una settimana fa ho ricevuto il messaggio che ti riporto qui sotto. Per brevità ho cancellato alcuni dettagli irrilevanti per il tema. Ho anche cambiato il nome dell’autrice per rispettare la sua riservatezza.

“Cara Ilaria, da circa due mesi ho cominciato una relazione con un ragazzo della mia età (31 anni) con il quale per ora le cose vanno bene. Ho un piccolo problema gestionale, personale con la sua ex. Lui l’ha lasciata otto mesi fa per motivi di incompatibilità, lei molto bella e molto possessiva, diciamo un po’ “tiranna”. Sono stati insieme un anno e mezzo. Lui è un ragazzo tranquillo che però era arrivato all’esasperazione. Beh, fatti loro, poi soprattutto io non conosco la versione della controparte quindi non dò giudizi. Problema pratico: lei non molla. Lui le ha detto chiaramente che stiamo insieme, che è una storia seria e sentita, l’abbiamo incontrata (si fa trovare in tutti i posti dove lui è solito andare) e mi ha pure conosciuta. Vivevano insieme, hanno convissuto sei mesi e lei non ha ancora spostato la residenza fiscale, gli fa arrivare pacchi e acquisti a casa così poi deve passare. È un tormento. Io non ho voglia di perdere tempo dietro a questa cosa. Ma ho detto chiaramente a lui che se entro due/tre mesi non la smette potrei davvero arrabbiarmi. Lui sta cercando un’altra casa e cambiando residenza almeno il problema pacchi e lettere finirà. Ma la sua continua presenza e il continuo corteggiamento che intraprendendo con gli ex amici in comune (che prima odiava) per farmi terra bruciata intorno mi irritano. Grazie. Valeria”.

La sua ex che non molla e tu che diventi vittima

Appena ho letto il messaggio di Valeria ho pensato che sì, avrei trattato l’argomento, senza particolare urgenza e con l’intento primario di fornire utili indicazioni sulle modalità di affrontare le diverse difficoltà esterne che si presentano quando si vuole costruire un rapporto di coppia sano e soddisfacente. E l’intromissione di “estranei” e anche di ex è di quelle difficoltà spesso ben presenti (anche se non dovrebbe esserlo) in una relazione.

Il fatto è che nemmeno un paio di giorni dopo che ho ricevuto la mail di Valeria, una lettrice ha postato una serie di commenti al mio articolo sull’amore disperato, commenti che raccontano dell’atteggiamento abusivo della ex partner del suo compagno.

Il primo di questi commenti dice: “Quando la ex tampina il tuo fidanzato al punto di fargli 100 chiamate in un giorno, sms ed appostamenti cosa si deve fare? Ha cambiato numero ma a causa del suo negozio lei ha fatto presto ad averlo ed ha ricominciato. Ho paura che possa rovinare il nostro rapporto, questo va avanti da mesi…”

"E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. Blade Runner"

Seguono altri commenti sempre della stessa lettrice che forniscono dettagli di un quadro nel quale si manifestano i segnali di una vera e propria “persecuzione”.

Come puoi capire, questa coincidenza mi ha fatto sentire in qualche modo la necessità di affrontare un tema molto attuale, riguardo un fenomeno sempre più diffuso, un po’ a tutte le latititudini (e infatti Valeria, anche se è italiana, vive all’estero e parla della sua vita all’estero).

Il tema al quale mi riferisco è quello dei legami ossessivi e in particolare di uno dei suoi effetti più “oscuri” e terribili: lo stalking.

La sua ex che perseguita e le soluzioni praticabili

Che fare in una situazione del genere? Premetto che quello dello “stalking” è un fenomeno importante e sfaccettato (che richiede l’intervento di esperti che valutino caso per caso e intervengano con competenza).

E’ anche un fenomeno più grave di quanto normalmente si pensi (e già questo è un problema di per sé, che rende il “problema” originario ancora più difficile da affrontare): per questo è mia intenzione fornire dei suggerimenti di base, mettendo in guardia dalla ricerca di soluzioni semplicistiche.

Di certo la prima considerazione da fare è, come Valentina ha scritto esplicitamente nel suo messaggio, che bisogna evitare di perdere tempo. E aggiungo: bisogna anche evitare di perdere per strada preziose energie e “pezzi” della propria vita.

Mi spiego meglio: se si sta con un uomo che è vittima di una ex che gli fa stalking, bisogna avere coscienza che c’è un problema. Ricordi la famosa battuta del capitano dell’Apollo 13 che vagava nello spazio? “Houston, abbiamo un problema…”

"Ho attraversato gli oceani del tempo per trovarti. Dracula"

Ecco, se il tuo partner è vittima di stalking e voi siete una coppia sul serio, voi avete un problema. Nel senso che – se si tratta davvero di stalking – si tratta di un fenomeno talmente complesso e di un comportamento dalle radici talmente profodnde che non puoi pensare che il tuo partner ne sia responsabile, se non in modo relativo e contenuto. Lui ha un problema. Voi avete un problema.

Mi spiego ulteriormente: quando si fanno delle scelte, bisogna valutare contesti e situazioni. Se si decide, per esempio, di stare con un uomo che ha avuto figli da una precedente relazione, non si può ignorare il fatto – importante – che lui ha figli. Sarebbe incosciente e anche poco intelligente pensare come se così non fosse, giusto?

Il fatto è che – a differenza per esempio dell’avere avuto figli da una precedente relazione – lo stalking è un fenomeno estremamente negativo, amaro, distruttivo, che può mettere duramente alla prova i due partner singolarmente e la coppia insieme.

"Se l’amore è cieco, tanto meglio si accorda con la notte. Romeo e Giulietta"

Lo stalking può snaturare un rapporto di coppia e rovinare la vita dei partner (e magari anche di qualcun altro a loro vicino).

Quindi, siccome io detesto che le donne soffrano e perdano tempo ed energie, mi sento l’obbligo di dirti che – se ti trovi davvero di fronte a un caso di stalking – devi soppesare per bene i rischi che comporta stare con un uomo che ne è vittima.

Detto fuori dai denti: tieni davvero così tanto a lui da sentirti di affrontare un rapporto che, magari per anni, può essere avvelenato dallo stalking? Sei disposta a farti carico di un “suo” problema? Perché, nel concreto, questo è il punto di partenza. Valutare se il “gioco vale la candela”.

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Si tratta di  impietoso cinismo? Io preferisco chiamarlo “realismo” e preferisco che le persone affrontino le scelte che compiono sapendo a che cosa vanno incontro. Tutto qui.

La sua ex aggressiva e le cose giuste da fare

Per quel che riguarda le azioni pratiche, ricorda che lo stalking è un reato e non è un fenomeno che si può affrontare, controllare e superare da soli e in autonomia: se si pensa di essere vittime di stalking, vanno fatte le opportune denunce alla polizia e ai carabinieri.

Anche se può succedere che – guarda un po’, proprio quel giorno in cui tu ti sei rivolto/a a loro, cioè alle istituzioni, – chi in quel momento le rappresenta tenda a minimizzare gli episodi raccontati e il caso nel suo insieme e magari, addirittura, a ridicolizzarli.

Infatti ci sono ancora molti che pensano con una mentalità un po’ vecchio stampo (che potremmo definire più appropriatamente “barbara” e “incivile”). E tra questi “molti”, alcuni sono anche – ahimé – tra i rappresentanti delle istituzioni. Come succede che le liti coniugali in cui l’uomo alza le mani sulla donna (fatto sempre intollerabile, come pure il suo contrario) vengano spesso derubricate a “normali” bisticci tra marito e moglie in cui è “umanamente comprensibile” che il “maschio” per “natura” “perda le staffe” andando un po’ “oltre”, così accde che se un uomo viene corteggiato a oltranza da una donna, una certa mentalità (quella  barbara e incivile della quale parlavamo sopra) intravveda in questo tutt’al più virili motivazioni di orgoglio e di fierezza.

Dopotutto, non dovrebbe essere gratificante per un uomo essere cercato da una donna, ancorché ossessivamente?

Capita allora che un uomo vittima di stalking sottovaluti lui per primo i rischi che corre e poi li veda sottovalutati anche da parte di chi, per legge, dovrebbe farsene carico.

Non solo: spesso gli uomini vittime di stalking non riescono a dare la giusta importanza al fenomeno, sia perché magari in parte e forse inconsapevolmente condividono la mentalità di cui sopra, sia perché di fatto non si sentono istintivamente tanto minacciati per quel che riguarda la loro incolumità fisica, come invece più naturalmente capita nella situazione opposta, quando è un uomo a essere lo stalker di una donna.

Il fatto è che i rischi di chi subisce lo stalking, come molti altri tipi di violenza psicologica, non sono immediatamente correlati all’incolumità fisica, ma coinvolgono tutte le aree dell’esistenza di una persona.

La sua ex: 8 passi per evitare che ti faccia del male

Fatte tutte queste considerazioni, ecco dunque un elenco di precauzioni di buon senso che mi sento di suggerirti se temi la sua ex tormenta lui (e te).

1) Metti la tua salute, la tua serenità personale e il tuo benessere sempre per primi, anche a costo di rinunciare a una relazione che in realtà si può rivelare solo “malefica” e non benefica.

2) Ricorda che per alcune questioni il “fai da te” non va affatto bene: bisogna far intervenire chi di dovere, per quel che riguarda il rispetto delle leggi e anche per quel che riguarda gli aspetti psicologici ed emotivi. Lo stalking può avere effetti molto negativi sulle vittime.

3) Per quanto riguarda la questione “vittime”: se il tuo partner è vittima di stalking, c’è un grande rischio che anche tu lo sia o lo diventi. Proteggiti e pensa a come proteggerti.

4) Ricorda che qualsiasi situazione, prima di essere valutata, va compresa: ecco un’altra ragione per la quale serve l’intervento di professionisti competenti.

5) Ricordati che tu non puoi sostituirti a nessuno per quel che riguarda le decisioni personali: tu non puoi decidere per il tuo partner e nemmeno impegnarti in una battaglia per “convertirlo” e convincerlo a fare quello che tu ritieni più opportuno fare. So che ci sono un sacco di Giovanne d’Arco e di Volontarie Crocerossine tra le lettrici. Ormai lo sapete che è ora di cambiare registro, Ragazze.

6) Se sei tu a ricevere attacchi verbali o minacce o sei vittima di appostamenti, prendi i provvedimenti del caso (cioè: fai le tue denunce) anche in autonomia e senza per forza avere il benestare del tuo partner.

7) Ricordati che segnalare alle autorità competenti le persone che hanno comportamenti pericolosi per sé e per gli altri è un dovere civile e morale insieme.

Infine, importante:

8) Se pensi di avere tu dei comportamenti da stalker, è bene che ti occupi della questione, e chiedendo al più presto (anche in questo caso) un aiuto competente.

Lascia un Commento!

86 Commenti

  1. Avatar di Michela2

    Michela2 5 anni fa (9 Settembre 2014 9:22)

    Uomini incoscienti infantili compagne?Intanto se un uomo abbandona o dimentica i figli lasciamo stare la parola infantile sulla sua nuova compagna, che, sul passato non centra niente.Perchè dare dell'infantile ad una persona sconosciuta?L'uomo che abbandona o si dimentica dei figli avuti da un precedente rapporto è un incosciente?Io lo chiamerei con un altro nome.Pensi davvero che lo fanno per dimostrare qualcosa alle loro nuove compagne?Io no, penso che lo fanno perchè sono dei cattivi genitori e lo farebbero pure da single!
    6
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  2. Avatar di Emanuela

    Emanuela 5 anni fa (9 Settembre 2014 12:59)

    Michela2, è vero però che i miei figli dicono di vedere che il padre cambia molto con loro quando c'è l' altra. Quando è solo con loro pare dedicarsi pienamente, quando c'è lei e visto che lei mette il broncio ( infantile appunto ) lui deve controllarsi e diventa più distaccato per sopravvivere. In questi giorni i miei figli hanno casualmente scoperto che lui si è risposato con lei 4 anni fa! ovviamente l' ho scoperto anche io ora ... Suppongo che lei non abbia voluto che lui portasse i suoi figli al matrimonio e infatti quando mia figlia è andata in questi giorni dal padre ( vive a 600 km da qui ) lui ai vicini non ha detto che era la figlia, ma una nipote venuta da Londra. Non ti dico come ne è tornata lei... Sono senza palle, ecco questo è l' unica definizione, senza palle! @ Ilaria, scusa, ma ho urgente bisogno di un tuo post, qualunque tema sia :)
    0
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  3. Avatar di Michela2

    Michela2 5 anni fa (9 Settembre 2014 17:32)

    Si' lei puo' anche essere infantile ma chissenefrega...Lui è in errore.Lei non ha voluto i figli al matrimonio?Beh perché l'ha sposata? L'amore per i figli è un amore che esula dalle persone che vengono dopo. Perché lui ha scelto una donna cosi' poco intelligente e come mai lui è cosi' ""...Preferisco non dire parole poco consone...
    9
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  4. Avatar di Cris83

    Cris83 5 anni fa (10 Settembre 2014 1:59)

    @Anonimo Grazie:)
    0
    Rispondi a Cris83 Commenta l’articolo

  5. Avatar di Emanuela

    Emanuela 5 anni fa (10 Settembre 2014 4:13)

    Michela2, condivido ogni tua singola parola, ma sono convinta che il suo problema principale sia il non saper imporre le sue scelte per paura di noie conseguenti. Forse lui stesso non ha idee da discutere e far valere. Comunque è senza spina dorsale se qualcuna riesce a fargli fare quello che vuole senza limite ed entrambi sono inqualificabili.
    0
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  6. Avatar di sara

    sara 5 anni fa (12 Settembre 2014 0:14)

    Proprio io che ho sempre detestato quelle persone che calpestano la propria dignità perseguitando un ex , proprio io che inorridisco quando sento di omicidi in nome dell'amore ...proprio io sono quasi diventata una stalker.! No no , niente di neanche somigliante a quanto letto sopra comunque sufficiente a farmi vergognare d me stessa. La mia storia faceva acqua da tutte le parti ma cercavo disperatamente d tenerla in piedi . Dopo 11 anni , non volevo accettare d aver sbagliato .. Non volevo e in parte non voglio ancora accettare che lui non mi ama più , che desidera un'altra , che costruirà una famiglia nella casa che avevamo scelto per noi . Con ancora le mie cose lì dentro( si perché ce ne ho lasciate tante ) . I miei messaggi erano tutti per capire capire e anche per sfogare la mia rabbia. Rabbia nel vedere che un'altra si è presa il "mio" uomo , la "mia" casa, i miei amici.. la mia vita dopo solo 3 mesi. Ma ora l'altra sono io.. No non voglio giustificare gli stalker per carità , a tutto c'è un limite ..ma credo d capire come si sentono anche se sbagliano . Soluzioni? Cercare d spiegare con calma la situazione senza far sentire l'ex come l'ultimo degli imbecilli e se non basta come ha detto qualcuno cancellare da fb , cambiare numero e da ultimo denunciare se si comincia ad aver paura per se stessi o altri . Non c'è altro
    1
    Rispondi a sara Commenta l’articolo

  7. Avatar di Monica

    Monica 5 anni fa (12 Settembre 2014 9:14)

    Ciao Sara, io capisco di piu' che quando una persona viene lasciata abbia bisogno di spiegazioni,di capire e di sfogare la sua rabbia.Questo non cambia il corso delle cose ma è comprensibile.Ripeto che il mio uomo non ha lasciato la sua ex ma l'ha trovata nella loro casa con un altro.La storia con l'altro andava avanti già da qualche mese e negli ultimi anni della loro storia lei andava sempre a ballare da sola.Lui è andato via dalla loro casa che era a metà,nonostante tutto non ha mai detto fatto nulla,se non chiudere una storia senza senso e senza futuro.La donna in questione all'inizio non ha mai pensato di tornare con lui o di chiedergli scusa,si è fatta la sua vita con "l'altro"(anche lui con una compagna ed un bambino piccolo)...Poi quando il mio uomo ha iniziato a frequentare me e quindi a smettere di rispondere alle richieste di lei è cominciata l'opera di stalking.
    0
    Rispondi a Monica Commenta l’articolo

  8. Avatar di Monica

    Monica 5 anni fa (12 Settembre 2014 9:16)

    A tutto c'è un limite, ma io stessa non avrei problemi se dopo una storia di 10anni il mio nuovo compagno chiarisca il suo passato con l'ex.E' normale...Lo deve a lei e lo deve a se stesso.Forse tu hai esagerato ma l'hai capito e quindi cambierai rotta.Quando hai detto che ora l'altra sei tu penso che hai capito tutto...Ora l'altra sei tu... Comunque vedi, il mio compagno ha subito un tradimento ed una separazione dopo tantissimi anni di storia insieme casa insieme e progetti insieme. A distanza di tempo (e non troppo) lui è felice con me.Vedrai che sarai presto felice di nuovo anche tu...
    0
    Rispondi a Monica Commenta l’articolo

  9. Avatar di sara

    sara 5 anni fa (12 Settembre 2014 11:42)

    Mi sembra sempre la solita storia del giocattolo. . Io non c voglio più giocare ma guai se lo fa qualcun altro.. Già è triste , poi se ciò sfocia in comportamenti persecutori aiuto.. Sai per alcune persone è difficile capire se non si ama , se si non ama più o non si è mai amato. A volte si confonde l'amore con l'abitudine e l'affetto .. Questa ragazza è a dir poco confusa , non so quanti anni ha ma è anche molto immatura. Le persone non sono giocattoli, non puoi sempre tenere sul filo qualcuno e poi torturarlo quando si rifiuta di cedere ai tuoi giochi (come fa il tuo ragazzo) Forse si comporta così , perché si è resa conto d averlo perso ma non si rassegna. Spero per voi e per lei che la cosa finisca il prima possibile , ciao
    1
    Rispondi a sara Commenta l’articolo

  10. Avatar di Monica

    Monica 5 anni fa (12 Settembre 2014 14:51)

    Si' è la storia del giocattolo!Lei ha 41 anni e un figlio di 22 (nato prima che conoscesse il mio compagno, da una precedente relazione).Non è certo una bambina.Probabilmente si è trovata persa senza di lui che la manteneva, senza di lui che guardava il figlio, senza di lui che comunque era sempre presente.Speravo avesse smesso ma dopo 2 settimane di silenzio è rispuntata con meno chiamate del solito (3/4 al giorno). Comunque Sara, tu mi sembri proprio una donna in gamba, hai avuto solo un momento di smarrimento dovuto alla fine di una storia lunga, sarebbe successo a molti...
    1
    Rispondi a Monica Commenta l’articolo

  11. Avatar di sara

    sara 5 anni fa (12 Settembre 2014 16:04)

    Grazie mille. . . Non ho mai fatto comunque le cose che sento dire... Io per esempio , finora (sono passati 7mesi) ho sempre evitato i posti dove so potrei incontrarlo , cosa che mi ha anche limitata parecchio. Io mi sono "limitata" a ondate d messaggi alcuni deliranti ... Non so come reagiro' quando li incontrerò insieme .. È dura , non l'ho ancora ingoiata, mi si è completamente ribaltata la vita e ho paura di restare per sempre incastrata in questo buco nero . Passerà ps ho cancellato il suo numero però me lo ricordo a memoria ...
    0
    Rispondi a sara Commenta l’articolo

  12. Avatar di Antonella

    Antonella 5 anni fa (14 Settembre 2014 21:25)

    Già è brutto quando le autorità competenti minimizzano la violenza fisica e psicologica del marito sulla moglie....cosa dire se lo stesso atteggiamento o ancora peggiore , in quanto completamente ignorato, viene perpetrato da due giudici donne che devono decidere di una separazione che un marito possessivo costringe a portare avanti?
    0
    Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

  13. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 5 anni fa (14 Settembre 2014 23:32)

    @ Antonella, queste sono questioni che devi affrontare con dei buoni avvocati.
    1
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  14. Avatar di Michela2

    Michela2 5 anni fa (22 Ottobre 2014 15:19)

    "non so cosa c' e sotto,la storia era un po' sfilacciata a seguito di alcuni fatti,tradimenti, forse occasionali ecc.. gia' da qualche anno.comunque il tutto e' accaduto come un fulmine a ciel sereno" Se la storia era già sfilacciata se c'erano stati dei tradimenti da qualche anno non mi sembra che è stato un fulmine a ciel sereno. Un conto è cercare di sapere un conto è andare nel locali che frequenta lui, di sicuro non è il miglior modo per sapere. Se dei comportamenti sono ossessivi si capisce subito, non cerntra se vai nei posti che frequenta lui oppure no. Comunque ad un certo punto penso debba subentrare la dignità...
    0
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  15. Avatar di luisa

    luisa 4 anni fa (24 Febbraio 2015 19:44)

    Ciao ho bisogno d aiuto e tanto e da un anno che sto cn un ragazzo ma c è stato un perdiodo in cui non fidandosi d me èandato cn un altra l h a messa in cinta e ora hanno un bambino ma visto che lui stava cn me l halasciatao lei pero prendedosi. risposteabilita da padre anche se nonlavoroa gli sta accanto e funzionav tutto oraquestoa l ha denunciato perché lui nn sta cn lei si dice che esce cnaltree e ora i genitori del mio ragazzo hanno detto che lui è stato denunciato da lei ora io mchiedio come fare per aiutare e come m comporto inquestoa situazione lui ama me e non puo ritornare cn lei anche perché sperava fosse una semplice che scopa e via sapete d che parlo infatti dopo due mesi era gia in cinta d lui Per me è dura ma io sto con lui lui ha lottato per stare cn me cosa posso fare io ? Ah lei la ragazza ha provato a denuncire anche Allontarnartimi. Da lui Perfavore non rispondetemi. Cn se paazza. O laacialo Perfavore
    -1
    Rispondi a luisa Commenta l’articolo

  16. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 4 anni fa (24 Febbraio 2015 19:50)

    @ Luisa, guarda credo proprio che tu abbia sbagliato posto. Ti dico io cosa ti consiglierei se fossi disposta ad ascoltare consigli: studia, studia l'italiano, impara a leggere e scrivere e a far di conto, dato che sono queste le cose importanti della vita. Vai a scuola, segui le lezioni, vai a casa e studia, fai buone letture, impara ad esprimerti, a ragionare e a pensare con la tua testa.Impara a rispettare te stessa e a non renderti ridicola e patetica e a farti umiliare da un uomo. Impara a non umiliare le altre donne. Impara a non giudicare. Impara ad avere rispetto degli altri e delle loro scelte. Trovati un lavoro, diventa autonoma e indipendente. Sono tutte cose possibili. Basta volerle.
    8
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  17. Avatar di Dany

    Dany 4 anni fa (25 Febbraio 2015 0:26)

    @Luisa, mi associo a quanto ti è già stato consigliato da Ilaria. Soprattutto impara l'italiano e impara a scriverlo come si deve, utilizzando tutte le lettere dell'alfabeto! Lo sai che le vocali fanno parte dell'alfabeto italiano, vero? Ma è possibile che esistano ancora delle persone sulla soglia dell'analfabetismo? E' inconcepibile!!
    4
    Rispondi a Dany Commenta l’articolo

  18. Avatar di Lucia

    Lucia 5 anni fa (12 Ottobre 2014 8:05)

    Secondo voi non dovrei andare ai posti che frequentavo con lui ,altrimenti passerei per stolker.Non andro' ai concerti a teatro(viviamo in provincia e i posti sono i soliti).dopo quasi 16 anni questo signore dopo una mia sfuriata la sera ,la mattina esce intimandomi di non telefonargli piu', , naturalmente io ho cercato di parlargli ma e' stato inutile.Si e' dato ai viaggi,non so cosa c' e sotto,la storia era un po' sfilacciata a seguito di alcuni fatti,tradimenti, forse occasionali ecc.. gia' da qualche anno.comunque il tutto e' accaduto come un fulmine a ciel sereno, e' passato un mese, io sto malissimo ho cercato di controllarlo per sapete se c'era un'altra ,ma non ho notato nulla.Sto male ma io intendo frequentare i posti dove andavamo insieme,se la cosa lo infastidisce sara' lui a non venire.Mi dispiace che lui pensi che e' un modo per avvicinarlo.Comunque il termine stolnker e abusato, e' normale a mio av iso i primi tempi cercare di sapere speciali ente se senza motivi validi uno butta via 16 anni di vita
    0
    Rispondi a Lucia Commenta l’articolo

    • Avatar di Brava

      Brava 3 anni fa (20 Giugno 2016 16:56)

      Ciao io ho 15 anni e il mio ragazzo ne ha 17 c'è la sua ex che lo tormenta e lui esce sempre con lei ma io una volta lo visti che si baciavano e lo lasciato poi le volevo dare ancora una possibilità ma lui mi dice che sono amici ma secondo me non ne vero aitatemi momento estetico come mi devo comportare?
      -6
      Rispondi a Brava Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (20 Giugno 2016 21:23)

      A 15 anni non si sta su questo blog e si deve saper scrivere in italiano corretto.
      7
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di cindy

      cindy 3 anni fa (20 Giugno 2016 23:19)

      Ma esistono ancora le scuole in Italia...?? Mi rattrista tantissimo leggere spesso commenti talmente scorretti che potrebbero essere concepiti solo da uno straniero che sta imparando l'italiano da pochi mesi........
      6
      Rispondi a cindy Commenta l’articolo

  19. Avatar di Giusy

    Giusy 2 anni fa (20 Febbraio 2017 18:42)

    Ciao Ilaria, è da un pò che seguo il tuo blog e leggere i tuoi articoli mi ha aiutato molto. In particolare voglio lasciare la mia testimonianza riguardo alle ex che perseguitano, anche se la mia storia è ambigua a riguardo. Ti spiego... L'uomo che frequento da più di un anno mi ha "confessato" da poco che la sua ex ha un attaccamento morboso nei suoi confronti e lui non riesce a liberarsene. Gli sta addosso con telefonate e richieste continue, lo costringe(cosi dice lui) a passare del tempo con lei minacciando di farsi del male e quando lui ha provato a negarsi lei è andata sotto casa e al lavoro. Io gli ho subito detto di bloccare le sue chiamate e chat, e se non la smette di denunciarla. Lui invece dice che vuole uscire da questa storia senza creare complicazioni e quindi di volerla "convincere" che lui può offrirle la sua amicizia e basta. Tutto assurdo secondo me, se è vero quel che dice, lui non fa che alimentare la sua morbosità. Lui mi ha raccontato questa storia dopo che non volevo più vederlo perché mi aveva lasciata sola durante le feste natalizie...ed era per assecondare lei. Anche se ferita, ho voluto credergli e dargli un'altra possibilità....e lui che fa?! Niente, anzi continua a trascurarmi e a nascondermi le telefonate della "stalker". Inoltre non ha voluto dirmi chi è lei, perché dice che non vuole coinvolgermi! Allora io ho detto basta e ho chiuso. Speravo così di dargli una scossa e di motivarlo a prendere una posizione. Risultato?!...sono venti giorni che non ho più notizie di lui, non una telefonata né un msg...zero. Quindi ha scelto e ha scelto la "stalker"?! Anche se la razionalità dovrebbe farmi voltare pagina immediatamente....fa male e anche tanto!
    0
    Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (20 Febbraio 2017 18:47)

      Che colpo di fortuna! No, non ha scelto la stalker, ha dato seguito alla sua bugia.
      11
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 2 anni fa (20 Febbraio 2017 18:56)

      Si,hai ragione Ilaria! Ora tocca a me farmene una ragione! Complimenti per il tuo lavoro e grazie per le tue utilissime "scosse"!!!
      1
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 2 anni fa (3 Marzo 2017 0:53)

      È passato un mese ormai da quando ho chiuso con lui che mi diceva di essere perseguitato dall'ex ma non faceva niente per liberarsene. Cara Ilaria, io continuo a pensarci... perché uno deve inventarsi una storia simile?! Io gli ho sempre detto di lasciarmi stare se non voleva quello che volevo io....ovvero una relazione seria. Non gli sono stata addosso né ho mai preteso qualcosa che non provasse. Non aveva bisogno di trascinarmi per più di un anno, senza far mai decollare la storia, per poi uscirsene con la bugia della finta stalker e chiedermi di continuare a frequentarlo mentre lui la "convinceva" a lasciarlo in pace. Lui è una di quelle persone dalla quale non ti aspetteresti mai una cosa del genere...forse è questo che mi ha spiazzata. Forse l'errore l'ho fatto all'inizio....quando ho scambiato la sua insicurezza per fragilità ( come hai scritto tu nell'articolo sull'uomo insicuro). Perché farmi del male così gratuitamente?! Scusami Ilaria se ho ripreso questo argomento.... ma sono un po' giù stasera e avevo bisogno di sfogarmi. Grazie a te e a chiunque volesse lasciarmi il suo pensiero!
      0
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (3 Marzo 2017 16:45)

      Grazie a te per aver ripreso questo argomento. I temi di cui trattiamo qui sono sempre validi (ahimé potrei dire), sono molto umani. Il tuo amico cara Giusy non è altro che un farabutto patentato altro che "una di quelle persone dalle quali non ti aspetteresti mai una cosa del genere" e altroché fragilità e insicurezza. Uno dei tanti psycho che ci sono in giro, uno stronzo fatto e finito che gode nel fare del male agli altri (alle donne in particolare) e a distruggere l'anima delle persone. Se vuoi fare più chiarezza sul tema leggi anche qui https://www.lapersonagiusta.com/capire-se-gli-piaci/trovare-uomo-giusto-seduzione-attrazione/ e qui https://www.lapersonagiusta.com/essere-felici/difendersi-seduzione-attrazione-uomo/. Un abbraccio.
      3
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 2 anni fa (3 Marzo 2017 21:54)

      Ilaria, ho letto gli articoli che mi hai suggerito.... interessanti e illuminanti come tutti!
      1
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (3 Marzo 2017 22:01)

      Elllegggettteli sti articoli sul blog che sono agggratisse e che vi fanno un po' di pulizia al cervello, su! Un po' come cambiare l'olio alla macchina...
      1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela

      Emanuela 2 anni fa (3 Marzo 2017 17:13)

      Ho letto il tuo commento sorridendo, e non perché la situazione faccia sorridere, ma perché quella di cui mi sto lamentando qui sopra aveva questo aspetto anche se è quello per me meno rilevante su tutto il resto e su quanto accaduto in finale. Ho l'impressione che la sua ex non fosse tanto ex. Anche a me è capitato di venire a sapere della presenza di una terza persona a causa di un appuntamento bucato da lui, appuntamento che preciso lui mi aveva chiesto con molto interesse. Ero sparita anche io e mi ha ricercata dopo tempo per poi confessarmi che c'era una ex, ma che ancora doveva uscire dalla sua abitazione! ( tecnicamente per me si chiama convivenza ) Io mi gelo, ma mi rassicura che lei sta uscendo di casa definitivamente. Non mi scompongo, se è vero posso attendere. Dopo poco tenta di coinvolgermi nelle psicosi di questa ex che lo torturerebbe con telefonate continue sul lavoro, per insultarlo e con accuse infondate varie. Io resto impassibile fin quando non mi comunica che lei è fuori di casa, che la storia è decisamente finita, che tutto è passato fantasmi inclusi. Accetto di uscire quindi con lui. Non mancano le telefonate però di questa signora, ma il bello è che non mi è dato sentirle, nel senso che lui o si barrica in auto o esce per parlare. Insomma non posso dire con certezza quale tono usasse, se di rottura o di dialogo normale. Ho deciso di avere fiducia perché stanca di varie paranoie e di non ascoltare il campanello d'allarme che trillava molto forte, come quando improvvisamente fingeva di tenere al bambino di lei ( non suo di lui ) e che fosse elemento che avrebbe purtroppo portato lei a rifrequentare l'abitazione dal momento che lui avrebbe fatto da baby sitter per dare a lei spazio per uscire ( ? ). Di punto in bianco è sparito nel momento in cui sembrava fosse stato tutto perfetto, mi ha comunicato dopo varie dichiarazioni precedenti, che no, non voleva più proseguire, ha tirato i remi in barca ed è fuggito senza darmi possibilità di appello. Non ho avuto l'opportunità di un dialogo o di un confronto, perché ho ricevuto solo una mail di chiusura. Ti correggo su una cosa, nel tuo caso ( come nel mio ), lui non ha " scelto " la stalker, lui non ha MAI lasciato la persona con cui stava e alla quale ha attribuito ogni nefandezza. Scorretto dunque nei suoi riguardi oltre che nei tuoi, perché dubito che tu saresti stata bene o meglio se fossi stata nell'altro ruolo.
      4
      Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 2 anni fa (3 Marzo 2017 22:02)

      Speriamo di non incontrarne più di uomini così scorretti. Uomini capaci di dare solo briciole di sé a chi invece gli dà l'anima. E pensare che basterebbe dire..."No, grazie!"....invece di fare a pezzi quell'anima che nulla aveva chiesto a parte la sincerità!
      3
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 anni fa (4 Marzo 2017 19:56)

      Ma la domanda è: perché dare l'anima a chi da solo le briciole? Come è successo? Quando? Come mai invece di ritirare l'investimento si continua a dare pur non ricevendo?
      3
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Giusy

      Giusy 2 anni fa (4 Marzo 2017 22:55)

      Probabilmente, nel mio caso, è successo perché avevo a che fare con una persona molto introversa e all'inizio ho attribuito a quello le sue mancanze. E anche perché avevo chiarito quale fosse il mio interesse e lui a parole lo ricambiava...perciò ho voluto dare tempo per vedere se qualcosa nei fatti cambiasse. Se avessi avuto a che fare con uno sfacciatamente stronzo probabilmente avrei "ritirato l'investimento" prima! Ho sbagliato nello scambiare quell'essere introverso per fragilità.
      0
      Rispondi a Giusy Commenta l’articolo

  20. Avatar di Giulia

    Giulia 2 anni fa (16 Marzo 2017 16:11)

    Ciao Ilaria! Vorrei chiederti un consiglio... ovviamente si tratta della sua ex. Non si tratta come una ex descritta qui sopra, perché in pratica di così malvagio non ha fatto nulla ma vorrei chiederti come sarebbe meglio che mi comportassi secondo te? Ti spiego: premesso che si son lasciati anni fa, lei è la ex storica con cui il mio ragazzo è stato molti anni e lei ora sta con un altro da un pezzo. Comunque questa ragazza quotidianamente mi sbircia video, foto sui social (me ne sono accorta perché ci son social dove puoi vedere chi ha visualizzato il tuo video) che un pochino mi incuriosisce perché vorrei saperne il motivo, in più quando ci incontriamo per caso alle cene/feste mi sembra che la mia presenza le dia quasi fastidio.. ha dei modi un po' grezzi anche se non ha mai fatto/detto nulla di male infondo. Non so forse dovrei parlarle chiaramente? O meglio lasciar perdere?
    0
    Rispondi a Giulia Commenta l’articolo