Perché incontro solo uomini sbagliati? Alcune risposte a una domanda molto comune

perché incontro solo uomini sbagliatiPerché incontro solo uomini sbagliati?

Magari tu o qualche tua cara, carissima, amica vi siete poste questa domanda molte volte.

In effetti sappiamo benissimo che ci sono tante donne che incappano regolarmente in rapporti che non funzionano e non si sa perché, non si sa per come, non sanno come interrompere la catena delle storie sbagliate.

Intanto partiamo da un assunto che di tanto in tanto ci tengo a ricordare: non tutti gli uomini appartengono al genere rospo, non tutti sono stronzi.

Cioè non tutti gli uomini sono sbagliati.

Ma come ci sono più edifici ordinari che capolavori mozzafiato, come ci sono più ristoranti mediocri, che stellati, come ci sono più vini scadenti che sopraffini, ecco che ovviamente ci sono più uomini sbagliati che giusti.

È semplicemente una legge di natura, va accettata con realismo senza sentirsi vittime del mondo o degli uomini.

Dov’è allora la questione?

Gli uomini giusti ci sono, vanno solo selezionati

La questione – che è poi l’obiettivo di questo blog e di tutto il mio lavoro – è che è utile diventare sempre più accorte, furbe e consapevoli di sé e degli altri per sapere evitare e scansare velocemente l’uomo sbagliato, per rimanere concentrate nella ricerca dell’uomo giusto.

Perché la verità probabilmente è che non incontri solo uomini sbagliati, ma è solo agli uomini sbagliati che dài corda.

L’uomo giusto c’è.

Se vuoi una vita di coppia stabile e duratura di uomo giusto te ne basta uno e trovarlo non è certo una mission impossible.

Per realizzare questa “mission” tutta tua personale è molto importante che tu comprenda quali sono le convinzioni, i valori, le idee e i comportamenti che ti fanno “incrociare” costantemente uomini sbagliati.

E che li cambi.

Questo non significa snaturarti, semplicemente significa crescere sentimentalmente, evolverti.

Perché incontro solo uomini sbagliati? Gli errori da non fare più

Le ragioni per le quali si è attratte dalle persone sbagliate sono molte e spesso si “compongono” tra di loro.

Qui di seguito ti descrivo 10 dei più classici tipi di donna che è “abbonata” alle storie sbagliate.

Ti suggerisco di considerarli più che “tipi” di donna, atteggiamenti che spesso molte donne assumono.

Assumere uno solo o più di questi atteggiamenti impedisce di avvicinarsi alla persona giusta.

10 atteggiamenti da evitare

1 Colei che si concentra sul “presunto” potenziale del proprio partner e non considera i dati nudi e crudi della realtà così com’è al momento.

Ha una visione ideale e troppo ottimistica dell’uomo che sta frequentando e soprattutto – approccio distruttivo quanto mai – è convinta che lui cambi e/o che lei possa cambiarlo.

Invece di porsi la domanda: “Posso essere felice con lui per quello che è e che ha adesso?” la donna che tende a concentrarsi sul potenziale costruisce castelli in aria su come poter trasformare il proprio uomo e il proprio rapporto.

Questo tra l’altro facilita il fatto che possa cadere nella trappola e tra le braccia del narcisista perverso, quell’uomo molto ambiguo, multiforme e camaleontico, che fa credere di avere molte doti anche se si comporta molto male e ha pessime intenzioni.

Se non si sa quanto può essere pericoloso un narcisista e soprattutto si ignora l’esistenza di questo tipo di uomo e delle sue caratteristiche, come si fa a non vedere del potenziale in lui?

Attenzione, la donna che considera più il “potenziale” della realtà attuale, ignora i propri bisogni e non è concentrata su quello che lui può offrire ora, ma solo su quello che lui potrebbe essere o diventare. Cioè su quello che non c’è.

Se non consideri i tuoi bisogni, non vai da nessuna parte, in nessun ambito.

Sesso e amore non sono la stessa cosa

2  È convinta che il sesso le porti amore.

Cioè è convinta che fare l’amore con un uomo lo faccia innamorare di lei.

Sesso e amore non sono la stessa cosa.

C’è un vecchio detto che dice: “Gli uomini usano l’amore per avere sesso, le donne usano il sesso per avere amore”.

Che cosa significa?

Che gli uomini per sedurre una donna la corteggiano spesso fingendosi innamorati.

Pensa a questo comportamento spinto all’eccesso: è il love bombing, il bombardamento d’amore.

Alcune donne invece spesso non riescono a dire di no perché non vogliono deludere, respingere o lasciarsi scappare l’uomo di turno e temono di essere giudicate.

Sono anche convinte che facendo sesso possano “stregare” l’uomo che frequentano.

Premesso che sia la posizione di “usare” l’amore per ottenere sesso, sia quella di “usare” il sesso per ottenere l’amore sono disfunzionali, c’è anche altro da aggiungere.

Il sesso crea indubbiamente un legame tra le persone, ma di certo non nel lungo termine.

In altre parole, se un uomo non ti vuole nella sua vita e tu non sei nei suoi progetti per il futuro, se non ti ama e se non ti vuole bene, puoi offrirgli tutto il sesso che vuole, in termini di qualità e quantità, ma l’amore non nascerà comunque.

Non farti manipolare e non manipolare

E se si decide di costruire un rapporto di coppia di lunga durata sulla base che “oggi” si ha una buona intesa sessuale, non oso pensare a che cosa può succedere nel futuro, prossimo e remoto.

Per una serie di meccanismi “culturali”, che creano senso di colpa (“Una donna si deve concedere se davvero innamorata”) si verifica anche il fenomeno che chi si lega di più attraverso il sesso è la donna e non l’uomo.

Inoltre concedersi a un uomo per non deluderlo e per tentare di conquistarlo lascia molto frustrate nel caso l’obiettivo non fosse centrato.

È anche manipolatorio, che non è affatto bello.

Insomma, parrebbe proprio che questo gioco di scambio tra amore e sesso sia sempre più rischioso per le donne che non per gli uomini.

Esistono delle regole da seguire per avere una vita fortunata e felice? Molto rapida e sintetica, la guida gratuita che rivela ciò che conta per avere una relazione che ti fa stare bene.

Perché fare sesso se non ti senti ancora a tuo agio?

C’è anche da aggiungere che molte donne accettano l’intimità con un uomo prima di sentirsi veramente pronte, proprio, come abbiamo detto, per compiacerlo, per “non perderlo” o per “conquistarlo”.

La verità è che forzare se stesse – magari ripetendosi che si è donne libere disinibite e moderne per spingersi a fare ciò di cui non si è convinte – può togliere la tranquillità d’animo necessaria per avere una buona intimità.

La conseguenza può essere che l’uomo in questione si convinca di non essere con la donna giusta.

E se lui scompare perché è rimasto deluso?

Precorrere i tempi non permette di creare una connessione autentica, perché se si affronta l’intimità troppo presto, prima di conoscersi bene come persone, prima che come amanti, e le cose non funzionano al meglio, la delusione diventa cocente per entrambi.

Altro che amore allora.

Ci si allontana invece di avvicinarsi.

Inoltre concedersi troppo presto oltre che deluse può lasciare umiliate.

Spesso si sostiene che un uomo “scompare” nel nulla dopo aver ottenuto quello che gli interessava, cioè il sesso.

Non si considera mai il fatto che anche gli uomini possono restare insoddisfatti, delusi, sentire la mancanza di autentica connessione o sentirsi manipolati attraverso il sesso e quindi se ne vanno.

Per carità sparire nel nulla non è mai educato e rispettoso, ma spesso ci sono delle spiegazioni insospettabili dietro ai comportamenti delle persone e quindi anche degli uomini.

Essere realiste rende vincenti

3 Colei che vuole credere a tutti i costi alle parole di lui e preferisce non vedere e ignorare le sue azioni e i fatti che accadono davvero.

Se un uomo dice che ti ama e ti tratta male, la verità è che ti tratta male e non ti ama.

Per tutti, in tutti i campi, onestà, franchezza e affidabilità ci sono quando parole, azioni e fatti sono coerenti e congruenti.

4 Colei che ignora le “spie rosse”, non le vuol vedere.

Razionalizza, sottovaluta e ridimensiona quello che non va.

Pretende di dare una spiegazione “benevola” a tutti segnali negativi che indicano di darsela a gambe.

5 Colei che non si è presa cura delle proprie ferite emotive del passato.

E per passato si intende tutto il proprio passato, non certo solo l’ultima relazione.

È necessario curare le proprie ferite emotive e affettive che risalgono ai tempi “antichi” della propria esistenza, da quando si è venute al mondo.

Senza indugiare, insistere o fermare la propria vita, ma per camminare più veloci e leggere nella direzione giusta.

6 Colei che non si prende le proprie responsabilità per quanto è successo nelle sue relazioni.

È inutile darsi colpe e sentirsi in colpa, ma è fondamentale fare tesoro delle esperienze del passato, di quanto ci hanno fatto scoprire su di noi e sugli altri.

E poi cambiare di conseguenza i propri comportamenti per ottenere i risultati desiderati.

Dopo una storia sbagliata puoi porti utilmente queste domande:

“Che cosa posso evitare la prossima volta?”

“Che cosa posso cambiare?”

“Che cosa posso imparare per stare meglio adesso e in futuro?”

Hai una valida cerchia di supporto?

7 Colei che non ha una cerchia di supporto o ha una cerchia di supporto che non dà reale supporto, cioè dà consigli sbagliati e che creano confusione.

Spesso il confronto con gli altri può essere molto utile, se non determinante, anche nel capire le proprie situazioni sentimentali.

Gli altri offrono una prospettiva esterna e probabilmente più obiettiva.

Ma si deve trattare di interlocutori di valore.

Se si fa riferimento ai consigli delle amiche invidiose o impreparate alla vita, della vecchia zia o della nonna o di quanto viene propinato in alcuni forum online, stiamo freschi.

Ascolta sempre il tuo intuito

8 Colei che ignora il proprio intuito e quanto le dice l’inconscio.

Quante volte avevi già “capito” e “sentito” che tutto sarebbe andato male e non hai mollato il colpo? Ecco…

Credo che ci siamo capite.

9 Colei che non ha fiducia in se stessa, nel fatto di trovare uomini migliori, nel fatto di meritare di meglio.

Chi non ha fiducia in se stessa si lascia trascinare dalle emozioni del momento, dimenticandosi di proteggersi.

10 Colei che non mette in pratica quello che già sa o non usa gli strumenti davvero utili e provati che ha a disposizione.

Ecco alcune risposte alla domanda; Perché incontro solo uomini sbagliati?

 

 

Lascia un Commento!

13 Commenti

  1. Avatar di enry

    enry 6 mesi fa (3 Aprile 2022 19:29)

    Nella mia esperienza il punto 5, insieme al 9, che è direttamente collegato (la mancanza di fiducia in se stesse è conseguenza di ferite emotive del passato) è responsabile credo del 90% dei fallimenti. Sono dovute al passato (all'educazione ricevuta, alle interazioni con i coetanei e con gli adulti quando si è bambine e ragazze) tutte le convinzioni sbagliate su se stessa che si annidano profondamente nell'inconscio e creano una serie di credenze limitanti di cui nemmeno ci accorgiamo ma che ci sabotano spesso e volentieri, facendoci assumere comportamenti disfunzionali e prima ancora avere pensieri disfunzionali (negativi). Le esperienze negative che per forza ne conseguono non fanno altro anche alimentare questo circolo vizioso. Uscirne non è facile perché occorre un lavoro lungo e minuzioso di indagine tra i propri modi di pensare, prima di tutto. Poi cambiare i comportamenti ovviamente, ma spesso una non si accorge nemmeno dove sbaglia.
    Rispondi a enry Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (4 Aprile 2022 12:20)

      Ciao enry, proprio così. Spesso succede di non capire quali sono i meccanismi che ci portano ad autosabotarci. Molto spesso non sappiamo neppure di crescere in un ambiente malsano, finché non decidiamo di ascoltare i nostri bisogni e di metterci al centro della nostra vita. Le opinioni degli altri finalmente perdono importanza e vengono messe in secondo piano, perché solo contando su noi stesse possiamo raggiungere ciò che desideriamo. Mi viene in mente la metafora del pesciolino rosso nella boccia di vetro. Esso è immerso nell'acqua, che rappresenta il suo habitat naturale, ma non può esplorare il mondo. Si trova lì dentro e non è consapevole della sua condizione. Crede che quello sia l'unico modo di vivere, del resto non può neppure ribellarsi. Noi invece possiamo farlo se lo vogliamo, possiamo cambiare le cose per evolverci come persone. Non dobbiamo accettare passivamente quello che gli altri cercano di imporci. Possiamo accettare il fatto che gli altri non cambieranno, ma non dobbiamo compiacerli per illuderci di ricevere un po' di affetto. Io finalmente ho capito che voglio impiegare le mie energie in attività utili per il mio benessere psicofisico. E se questo comporta allontanarmi anche dai miei familiari e dai rapporti disfunzionali che mi hanno sempre tenuta vincolata a loro, ben venga. Farò qualunque cosa pur di preservare la mia salute mentale. Un abbraccio
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  2. Avatar di Sarsa

    Sarsa 6 mesi fa (4 Aprile 2022 13:01)

    Buongiorno Il punto sette, a mio parere, è fondamentale, e Ilaria ha centrato anche questo tema in pieno. "Se si fa riferimento ai consigli delle amiche invidiose o impreparate alla vita, [......] stiamo freschi." L'ho imparato sulla mia pelle, è una grande verità. Chiedevo a chiunque io ritenessi avere dell'affetto per me consigli, pareri, ecc. e non nego che i risultati sono stati spesso disastrosi. Grazie per questo bell'articolo Sara
    Rispondi a Sarsa Commenta l’articolo

  3. Avatar di Enry

    Enry 6 mesi fa (4 Aprile 2022 18:22)

    perfettamente d'accordo, Emilia. Un abbraccio anche a te.
    Rispondi a Enry Commenta l’articolo

  4. Avatar di Antonella

    Antonella 6 mesi fa (3 Aprile 2022 10:08)

    Ciao Ilaria, avrei bisogno di un chiarimento importante. Mi è appena capitata un esperienza con uomo che presentava un grandissimo "potenziale" su cui ho investito molto nell illusione/speranza che si concretizzasse. Cioe ho creduto e ceduto al suo lungo corteggiamento e interessamento pensando che equivalesse a "ti voglio, voglio stare con te" . Le spie rosse le avevo notate però non ho voluto affrontare da subito l argomento con lui perché mi sembrava prematuro ho pensato si potesse spaventare facendo discorsi troppo seri... ho voluto dare tempo al tempo ..stando male...per vedere come si sviluppavano le cose Poiché non si sviluppavano ad un certo punto l ho chiesto chiaramente . La sua risposta: per me è una bellissima e dolcissima affettuosa frequentazione amichevole. Non sono innamorato di te. Non ho mai avuto nessuna intenzione di piu" . Il chiarimento che ti chiedo è questo: quando appaiono le spie rosse che danno inizio al nostro stare male BISOGNA PARLARNE SUBITO CON LUI COL RISCHIO DI NON DARGLI IL TEMPO CHE SERVE PER CAPIRE MEGLIO CIO CHE PROVA O BISOGNA ANDARSENE E BASTA?
    Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (3 Aprile 2022 20:09)

      La seconda che hai detto.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giada

      Giada 6 mesi fa (7 Aprile 2022 8:28)

      Buongiorno, Ilaria, quando la leggo, penso sempre di volerla ringraziare, perché cerca in tutti i modi di far aprire gli occhi. Il potenziale di cui parla è lo stesso per il quale io ero sicura che lui e il rapporto sarebbero migliorati, alla luce dei momenti che per me erano sinceri e costruttivi, solo per me evidentemente. Sono Giada, le ho scritto alcuni articoli fa, perché il mio ex compagno mi ha lasciato due volte in due mesi. Non ci siamo mai più parlati da allora, ed io affronto questo ghosting dopo una storia di più di dieci anni, consapevole che non potevo più farmi trattare male. Ci riesce anche adesso che mi ha lasciato e mai più parlato, perché ho saputo molto sinteticamente da un’amica che lui dice che gli manco. Io non ho e non guardo social network e ormai cerco di non parlare più di lui, farebbe solo più male, ma purtroppo ho capito che gli manca forse un giocattolo, non la donna della sua vita, se no sarebbe venuto a parlarmi e a cercare di agire decentemente questa volta. Io sto male ma voglio andare avanti, ho chiuso anche io. Mi rendo conto ancora più di prima. Vorrei una sua opinione, per favore, su questi mezzi tristi, immaturi e offensivi di dire ad altri che gli manco e su come cercare di ristrutturarmi da tanto dolore e da questo ghosting che è stato un trauma. La ringrazio davvero di cuore per questo blog.
      Rispondi a Giada Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (7 Aprile 2022 13:58)

      Cara Signora, la ringrazio per i ringraziamenti :); mi servono per motivarmi e per continuare il mio percorso di lavoro con energia e fiducia. Lei, come molte donne, sembra fragile ma non lo è. Ho la sensazione che si circondi di persone sbagliate. Uomini sbagliati, ma anche conoscenze e amicizie sbagliate. L'amica che lo sta ad ascoltare e che viene a riferire a lei le di lui sciocchezze non è meno immatura e superficiale di lui. Lei parla e chiede la mia opinione sui messi tristi immaturi e offensivi che questo soggetto (come molti altri) usa. Sono mezzi di una persona triste, immatura e offensiva. Aggiungo sadica e infelice. Separi nettamente il pensiero di lui da quello di se stessa. Lui è un melaccia, come molte altre persone - attenta alle amiche, di nuovo! - quindi tenga le distanze da lui e tutti quelli come lui, uomini e donne che siano. Si dedichi a quello che per lei è il bello, si concentri su quello che le piace, di qualsiasi cosa si tratti, un obiettivo importante per lei e dedichi tutta se stessa a queste cose. Nel frattempo si accorgerà di diventare ogni giorno più forte. Le suggerisco di continuare a seguire il blog, mettendo in pratica quello che è indicato e per il momento legga o rilegga questi due articoli: La tua storia d’amore è appena finita? Ecco una strategia in 8 passi per uscire dal tunnel Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/dimenticare-una-persona/uscire-tunnel-storia-amore-finita/ Ti amo, la manipolazione e l’insostenibile superficialità dell’aria fritta Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/problemi-di-cuore/ti-amo-manipolazione-seduzione/ Come trattare un uomo che gioca con i tuoi sentimenti Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/capire-gli-uomini/come-trattare-chi-gioca-con-i-tuoi-sentimenti/ Come capire se ti ama o ti usa: 11 segnali infallibili Continua a leggere su https://www.lapersonagiusta.com/capire-se-gli-piaci/come-capire-se-ti-ama-o-ti-usa/ Ci faccia sapere, questa comunità è uno straordinario luogo di supporto!
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giada

      Giada 6 mesi fa (7 Aprile 2022 14:38)

      Posso solo dirle grazie, sperando che le arriivi anche solo un po' della mia sincerità e del mio cuore, qui sopra. Rileggeró sia gli articoli che mi ha indicato, sia la sua risposta. Grazie davvero dal cuore, per il bene che fa alle persone che vogliono capire.
      Rispondi a Giada Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (7 Aprile 2022 15:01)

      Stia tranquilla che arriva.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giada

      Giada 6 mesi fa (7 Aprile 2022 14:42)

      P.S. ho apprezzato il fatto che abbia ripreso quelle mie parole, perché mi ha fatto sentire sostenuta leggendole da lei.
      Rispondi a Giada Commenta l’articolo

  5. Avatar di Daniela

    Daniela 6 mesi fa (10 Aprile 2022 21:04)

    Grazie Ilaria, Tutti punti veri o di riflessione. Incredibile a riguardare indietro tutto e’ così evidente che mi lascia basita. In questi giorni mi ha ricontattato una lagna che avevo felicemente rimosso cambiando ambiente. Per educazione ho risposto evidenziando che non sarei stata di nessuna utilità. Risultato non mi ha ricontattato più. Libera 😉
    Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

  6. Avatar di Ida

    Ida 4 mesi fa (20 Maggio 2022 21:48)

    Ciao Ilaria. Un saluto a tutti. Scrivo per chiedere un parere. Mi trovo a lavorare da esterna presso un'organo statale, un ambiente costituito per il 95 % da soggetti di sesso maschile. Fatto sta che essendo di altra origine mi rendo conto di non esprimermi perfettamente in italiano, anche se ho letto e leggo tanti libri e ho frequentato anche l'università qua in Italia. Il problema è che quando inizio un discorso e magari sbaglio qualche parola vedo gli altri che si chiudono nei miei confronti, non rispondono proprio oppure rispondono a monosillabi oppure mi girano le spalle letteralmente e iniziano a parlare e scherzare tra di loro. Questo comportamento mi fa sentire molto frustrata e umiliata perché vorrei tanto che ci fosse uno scambio di idee e di conoscenza reciproca. Avrei tanto da raccontare e altrettanto da imparare ma ogni volta che parlo ottengo un effetto invalidante che si ripercuote anche sulla mia autostima. La mia domanda è potrebbe essere che mi trovi circondata da persone (in questo caso uomini) sbagliate? Vi ringrazio in anticipo.
    Rispondi a Ida Commenta l’articolo