Uomini e donne: capire l’incapibile

Capire gli uominiQuesto articolo della serie Capire gli uomini porta la firma autorevole di Claudio Belotti. Pioniere del coaching in Italia, Claudio, negli ultimi vent’anni, ha lavorato con migliaia di persone in quattro continenti aiutandole a raggiungere risultati importanti, anche attraverso la sua società di formazione, Extraordinary. Autore di numerosi libri e audiolibri di successo, ha appena pubblicato il suo nuovo saggio, Prendi in mano la tua felicità.

"Obbligateci a essere i maschi che dovremmo essere. Claudio Belotti "

Sono onorato dell’invito della mia cara amica Ilaria a scrivere qui. Cercherò di essere all’altezza del compito nonostante sia un uomo :) .

Ti parlerò da uomo, e cercherò di farlo in modo semplice e diretto. Come a noi uomini dovrebbe riuscire bene.

A parte gli scherzi e gli stereotipi cerchiamo di fare qualcosa di utile che possa aiutarti a essere più felice e a goderti di più l’altro sesso, nei ruoli che ha nella tua vita: partner, padre, fratello, colleghi…

Partiamo da una mia convinzione, non ci capiremo mai fino in fondo. È impossibile, siamo diversi nel cervello, nella mente, nel corpo, ormoni, educazione e tutto il resto. Non abbiamo l’hardware, quindi nessun software può fare il lavoro a pieno. Possiamo però conoscerci, così da rispettarci e apprezzarci un po’ di più.

La seconda cosa di cui voglio informarti è che prenderò le parti degli uomini. È una questione di gioco di squadra e poi, diciamoci la verità, siamo molto in difficoltà ultimamente.

Siamo confusi, frastornati. Le donne finalmente stanno prendendo il posto che dovrebbero avere e noi non sappiamo cosa fare. Stiamo diventando sempre più deboli, narcisi, attenti alla nostra estetica… non a caso il testosterone nei nostri corpi sta diminuendo sempre più. L’educazione poi peggiora le cose.

Detto questo lascia che ti sveli alcuni segreti che ti possono servire a trovare la persona giusta.

La tua estetica conta ma non così tanto

L’uomo, cioè l’essere umano di sesso maschile, ha la sua sessualità legata alla vista. È genetica, siamo stati disegnati così. Non a caso siamo noi a fare il mercato del porno. Non fraintendermi, un bel viso, il seno e il sedere (e tutto il resto) ci piacciono e tanto. Ma non conosco nessun uomo, cioè quelli con gli attributi, che hanno relazioni lunghe, magari di una vita, con donne che sono solo belle. Le eccezioni, se ci pensi, sono uomini che hanno bisogno di un soprammobile, come i pirati che avevano sulla spalla il pappagallo colorato. L’eccezione a questa regola c’è, come sempre. Una l’abbiamo appena detta, l’altra è in caso di una relazione basata solo sul sesso. In quei casi l’estetica conta di più del resto. Ma non penso sia l’ideale di relazione a lungo termine, anche perché non dura.

Quindi? Quindi curati di te stessa. Soprattutto nel tempo. Evita di fare la casalinga in tuta e pantofole che si chiede perché il compagno non ci prova più. Però ricordati che la tua femminilità ci seduce (dal latino portare a sé). Cioè la leggerezza, l’allegria, la vulnerabilità, la “sicurezza insicura” di te, le contraddizioni, il bisogno di essere aiutata ad aprire i vasetti di olive… L’energia maschile è statica, monotona quasi noiosa. Ci servite voi per sentirci vivi. Ed è quello che hai dentro che conta di più. Almeno per l’uomo che vuoi nella tua vita.

Sii sicura di te ma lasciaci essere sicuri di noi

Lo so che siamo testardi. Concordo, siamo dei bambinoni. Lo sappiamo tutti, è inutile dirlo sempre. Tu devi essere forte, sicura e determinata. Però lasciaci decidere dove parcheggiare, che cravatta mettere e cosa mangiare. Noi siamo bambinoni ma vogliamo essere il tuo eroe. Se tu sei felice io mi sento uomo. Tutte le volte che mi correggi mi togli testosterone, poi se sono moscio è anche merito tuo.

Ci sono tanti uomini stronzi

Ce ne sono molti di più senza palle ma ci sono anche gli altri. Il segreto sta nel capire chi è chi. Prima di innamorarmi di quella che poi è diventata mia moglie ho fatto il birichino. Mi sono divertito, e la mia relazione più lunga è stata di meno di un anno. Però ho sempre rispettato, onorato e viziato chi era con me, magari per una sola sera. Cher dice che le donne dovrebbero cercare l’uomo giusto ma nel frattempo dovrebbero divertirsi con quelli sbagliati. Trovare quello giusto è difficile, sono rari e si nascondono. Nel frattempo ti imbatterai negli altri. Non confonderli. Sto cercando di insegnare alle mie due figlie di concedersi (quando avranno l’età per farlo) a chi se lo merita. Poi insegnerò loro che se è per una notte, che una notte sia. Se pensano che sia per la vita soffriranno. Noi uomini siamo avvantaggiati, siamo più razionali e possiamo scollegare la testa dal cuore e/o dal pene. Voi avete tutto collegato, quindi devi fare attenzione!

Avventura o amore vero? Scopri se la relazione che stai vivendo è una storiella temporanea o è destinata a durare nel tempo...

Siamo davvero tonti

Lo so questo non è un segreto. Quindi visto che lo sai benissimo invece di trattarci come dei geni che capiscono da pochi indizi, rendici la vita più facile. Se dagli indizi che ci dai non ci arriviamo non insistere, rimarrai delusa. Aiutaci, rendila più facile, spiegaci, insegnaci.

Una volta i bambini maschi crescevano da maschi. A un certo punto venivano tolti alla mamma e diventavano uomini. Non sapevano nulla delle donne ma almeno sapevano fare gli uomini. Oggi non succede quasi più.

I maschietti vengono educati dalle mamme che si lamentano del loro uomo che non è sensibile mentre dicono al figlio: “non piangere che sei un uomo!”. Si lamentano che il marito è una femminuccia che mette il contorno occhi e lo educano a lavarsi le mani dopo aver fatto pipì, ma non prima di farla (il pene è intimità e le mani sono spesso sporche).

C’è un livellamento delle polarità. La parità è stata, da troppi, confusa con l’uguaglianza. È un vero peccato. Tra le due parti direi che l’uomo è quella più in difficoltà.

Ecco perché penso che voi ci potete dare una mano. Non accontentatevi, obbligateci a essere i maschi che dovremmo essere e, ovviamente, lasciatecelo fare. Ci piace pagare il conto al ristorante, e sì vogliamo portarvi a letto. Che c’è di male? Lo vogliamo anche se paghiamo a metà quindi fateci almeno pagare.

Una cosa vale per entrambi i sessi. Abbiamo bisogno di più comprensione, rispetto e tolleranza. Se ci giudicate con la mente da donne sarà sempre un giudizio sbagliato. Ovviamente lo stesso vale anche al contrario.

Sappiamo troppo poco una dell’altro e quel poco esce da libretti simpatici o rubriche di riviste lette dal parrucchiere. Meglio leggere blog informati e libri di veri esperti. Ci conosciamo poco e, secondo me le donne hanno la pretesa di conoscere gli uomini mentre questi ultimi hanno almeno la consapevolezza di non capire.

Un’ultima cosa. Sì il sesso per noi è un chiodo fisso. È la nostra natura, non c’è nulla da fare. Per noi quella è l’intimità. Non siamo maiali, siamo uomini. Se ci capiamo magari sapremo apprezzarci ed amarci di più e meglio.

Grazie per avermi ascoltato così tanto.

Claudio Belotti

Che cosa ne pensi? Sei d’accordo con Claudio quando dice che una volta gli uomini almeno sapevano fare gli uomini e oggi questo non succede quasi più? E’ vero che tra le due parti di una coppia è l’uomo quella più in difficoltà?

Lascia un Commento!

85 Commenti

  1. Avatar di antonella

    antonella 6 anni fa (17 Giugno 2013 20:11)

    ...gli uomini non vogliono far fatica..e se si impegnano più del necessario, dopo un pò si stufano. già si stufano! a quel punto diventa veramente difficile recuperare. forse a quel punto occorre lasciar sedimentare per un pò le cose e poi...si vedrà! che ne dite signori uomini, è cosi?
    0
    Rispondi a antonella Commenta l’articolo

  2. Avatar di Nikita

    Nikita 6 anni fa (17 Giugno 2013 22:17)

    Concordo con Rossana76 e con Antonella. Uomini : o lo siete o non lo siete. Uomini : gli uomini non vogliono fare fatica. Aggiungo io : la volontà INSIEME alla responsabilità è difficile trovarla in un uomo. All'inizio nella fase dell'innamoramento non ne occorre tanta , poi se ti sposi e hai dei figli ecco che inizia la vera fatica è lì che personalmente mi sono trovata davanti non un uomo ma un terzo figlio. E no...La cosa strabiliante è che a sentire sua madre, (per fortuna la vedo solo 2 volte l'anno), mi dice che sono fortunata ad avere un uomo così che cura le sue figlie e le fa giocare. Naturalmente per non offenderla non commento e la compatisco, ma nel frattempo vado avanti a cercarmi un uomo giusto. Care suocere un po' siete Voi la rovina di alcuni uomini. Che dite ?
    0
    Rispondi a Nikita Commenta l’articolo

  3. Avatar di Alessandro

    Alessandro 6 anni fa (18 Giugno 2013 12:46)

    Francamente credo che i sondaggi americani a volte lasciano il tempo che trovano, l'America e l'Italia sono due realtà esattamente all'opposto, in tutto e per tutto. Tanto è che da noi si chiamano "mammoni" e in Europa deteniamo il record assoluto per il numero consistente di questi personaggi che popolano il nostro bel paese. @ Paola quella vecchia, il tuo ex, che hai descritto tanto minuziosamente e rabbiosamente non ha nessuna caratteristica del bambinone, il quale al contrario è un individuo opposto, il tuo perduto bene si identifica nella classe di merito del narcisista, il narciso, è quasi la fotocopia dell’egoista. E’ un uomo che pensa esclusivamente al suo stare bene, in tutto e per tutto. Il narciso adora un solo dio, se stesso, è al centro dell'universo, non sbaglia mai, è convinto che la sua donna abbia raggiunto l’eterna felicità solo per avere avuto il privilegio di essere la sua compagna. E’ una persona molto carente, delle caratteristiche che una donna si aspetterebbe dall’altro sesso. Incapace di ascoltare se non ciò che riguarda lui, in maniera lusinghiera, il narciso è straconvinto di essere bellissimo, anche internamente, e desidera che chi gli sta accanto, passi il suo tempo ad ammirarlo, anche se è più largo che alto. Non conosce l’autocritica e l’auto ironia, tutto è concentrato intorno a lui, solamente quello che fa lui è interessante, quando impegna del suo tempo con te, pare ti stia facendo un favore. E’ una persona che alla compagna non dà il senso della protezione, se poi aggiungiamo le doti dell'egoista, il cerchio si chiude, fatalmente il rapporto va a ramengo. Gli uomini descritti dall'amico Claudio Belotti, in linea di massima più che bambinoni gli chiamerei immaturi, sono esattamente il contrario di ciò che la donna preferirebbe in un uomo. Non sta alle donne assumersi il compito, l'onere e il dovere di far crescere questi uomini, come giustamente dice Rossana 76, <o ci sei o ti arrangi>, come diceva anche il grande Totò "signori si nasce, non si diventa" appunto <uomini si nasce>.
    0
    Rispondi a Alessandro Commenta l’articolo

  4. Avatar di Alessandro

    Alessandro 6 anni fa (18 Giugno 2013 12:47)

    Per ovviare a tutte le problematiche del caso, dovremmo essere tutti dotati di una sfera magica, con la quale interrogare e predire il futuro per sapere per tempo come sarà il nostro partner appena conosciuto e con il quale si è appena iniziata una relazione, gira e rigira l'inghippo è sempre lo stesso, come faccio a sapere se quest'anima pia è veramente adatta a me? Mistero assoluto!! E' vero che l'uomo di una volta sapeva fare l'uomo, ma una volta era, tutto diverso, anche le mamme erano diverse, le donne si accontentavano, ma le donne nel tempo sono cresciute, non solo di numero, si sono, passatemi il termine, evolute, consapevolizzate di essere in grado di competere alla pari con gli uomini. Il cambiamento è stato veloce, fulmineo, dopo secoli di sudditanza il popolo femminile si è finalmente ribellato, è questo improvviso cambiamento ha frastornato e disorientato l'uomo, il quale non è stato ne capace ne tempestivo nell' assorbirne le mutazioni, una volta era in grado di comandare, fare e disfare a suo piacimento, oggi ha paura della sovrapposizione dei ruoli, oggi la donna, più che legittimamente, pretende rispetto, in tutti i sensi e in tutti i campi, sia lavorativo che affettivo. E' la guerra dei sessi, un braccio di ferro, un tira e molla che non ha ne vincitori ne vinti, ma per mia esperienza e di molti altri, posso affermare con tutta autorevolezza che, in linea di massima la donna può stare bene anche senza un uomo, ma al contrario, difficilmente un uomo sa stare per un lungo periodo di tempo senza una donna accanto, quindi per quanto mi riguarda, chi ha maggiori difficolta è senz'altro l'uomo. E' vero che noi siamo dei grandissimi rompiballe, a volte (qualcuna direbbe, sempre) difficili da sopportare, complicati fino alla paranoia, come tante donne del resto, ma da uomo mi sento di riconoscere che la vita sarebbe una noia mortale senza una bella brontolona accanto. Impazzirei al pensiero di svegliarmi la mattina e non sentire più la vocina melodiosa che come un disco fisso delle compagnie telefoniche, mi ricorda di: sistemare bene le ciabatte, mettere le mutande nel cesto, risciacquare il tappetino della doccia, ecc ecc ecc. ma poi compensa tutto quando sto per uscire per lavoro, mi sorride e con un bacione affettuoso mi augura una buona giornata (non penso che, la buona giornata, significhi, "caro, guadagna tanto, poi ci penso io" lei non è la tipa). A parte la battutaccia, tanto so che se anche lei legge il commento, non potrà che riderci sopra, siamo, per fortuna, ambedue abbastanza ironici, devo ahimè ammettere, che l'uomo di oggi è veramente immaturo, o bambinone, anzi, direi stupido, non ha capito o non vuole capire, che è ancor peggio, quanto sia importante la donna per la società è quindi per se stesso. Stupido perché non riesce, nonostante l'argomento sia all'ordine del giorno, vedi TV, giornali, chiacchiere di parenti, amici e vicinato e quant'altro, che per fare felice una donna basta poco, non vi sto sottovalutando, non fraintendetemi care amiche lettrici, voglio dire che la donna ha bisogno di: rispetto, affetto, sicurezza, presenza e disponibilità soprattutto nelle cose negative della vita, cortesia e gentilezza, lealtà, in sintesi questa è la mia ricetta, poche cose ma determinanti, chi non capisce questo e non lo attua per me non è un bambinone ma uno stupido presuntuoso.
    -1
    Rispondi a Alessandro Commenta l’articolo

  5. Avatar di antonella

    antonella 6 anni fa (18 Giugno 2013 16:46)

    "...per fare felice una donna basta poco, non vi sto sottovalutando, non fraintendetemi care amiche lettrici, voglio dire che la donna ha bisogno di: rispetto, affetto, sicurezza, presenza e disponibilità soprattutto nelle cose negative della vita, cortesia e gentilezza, lealtà" è proprio così. bravo Alessandro. speriamo che in giro di uomini come te ce ne siano sempre di più!
    -2
    Rispondi a antonella Commenta l’articolo

  6. Avatar di Paola quella vecchia

    Paola quella vecchia 6 anni fa (18 Giugno 2013 17:41)

    Ma sì, il problema sta tutto nel fatto che per stare bene con gli altri bisogna stare bene con sé stessi e non è il caso del mio ex, mi sa. Ci ho pensato tanto: narcisismo, perfezionismo, immaturità... come ho scritto a commento anche dell'altro post spesso si tratta di un mix ed è micidiale. Certo, anche noi donne abbiamo i nostri problemi e io anzi sono la prima a dirlo, ma posso anche dire di essere molto cresciuta, di avere imparato e di non avere mai passato il tempo dopo una storia chiusa in un rancore cieco che non mi insegnasse nulla. E hai ragione, Alessandro, le donne sanno stare sole. Non tutte certo, ma molto più degli uomini... Forse il fatto di essere comunque così spesso abbandonate da uomini che per cultura o problemi loro non san fare quel che dici... le ha fortificate. Forse la soggezione a cui siamo state sottoposte (e spesso siamo tuttora) ci ha dato umiltà e forza per crescere. Non lo so, certo è che siamo tanto diversi... E anche complementari, è vero, se lo si vuole. Se il rapporto è collaborativo e non di forza. Cosa che a quanto pare non era il caso della mia relazione... mah!
    -2
    Rispondi a Paola quella vecchia Commenta l’articolo

  7. Avatar di @pfoglia2

    @pfoglia2 6 anni fa (18 Giugno 2013 22:59)

    @Marika Sono contento che tu abbia apprezzato la frase "Mente e corpo separati si odiano a morte". Ma in quell'articolo ci sono tantissime altre cose importanti, come per esempio: "La virtù non è il massimo di una data cosa, ma il centro tra il massimo e il minimo, tra l'eccesso e la scarsità, tra il troppo e il troppo poco". Certamente, se l'uomo sapesse correggere da solo le proprie spigolosità, sarebbe magnifico per la partner, e soprattutto per lui stesso...
    0
    Rispondi a @pfoglia2 Commenta l’articolo

  8. Avatar di cristiana

    cristiana 6 anni fa (18 Giugno 2013 23:20)

    Gia'... glielo avevo gia' detto ank'io tempo fa...sei sempre un mito,Alessandro.Un caro saluto
    0
    Rispondi a cristiana Commenta l’articolo

  9. Avatar di Elena

    Elena 6 anni fa (19 Giugno 2013 14:45)

    ciao a tutti, a me l'articolo è piaciuto tanto, ma soprattutto una frase mi ha colpita, visto che rispecchia il momento della vita in cui mi trovo ed è:"le donne dovrebbero cercare l’uomo giusto ma nel frattempo dovrebbero divertirsi con quelli sbagliati." Ora, io non sono mai stata contraria a scappatelle e avventure, ma mi ritrovo spesso a scontrarmi con il luogo comune che se un uomo è "libertino" è considerato un don Giovanni, un grande!! Mentre se ad esserlo è una donna....allora è una tr... una poco di buono insomma, e di certo non potrà mai essere la donna giusta da accasarsi.... Ma perchè nel 2013 la maggior parte della persone (uomini e donne!!) fa ancora queste differenze?? ILARIA...forse questo argomento meriterebbe uno spazio in più in uno dei tuoi articoli??
    -1
    Rispondi a Elena Commenta l’articolo

  10. Avatar di cristiana

    cristiana 6 anni fa (19 Giugno 2013 19:44)

    Si,cara Elena quella ke hai descritto e' la pura realta'....Come se a noi donne fosse vietato amare il piacere in tutte le sue sfumature....Allucinante!!!Gli uomini invece possono permettersi di sc....re anke senza alcun tipo di coinvolgimento kiunque capita loro e per il mondo intero sono "dei ganzi"
    -4
    Rispondi a cristiana Commenta l’articolo

  11. Avatar di Alessandro

    Alessandro 6 anni fa (19 Giugno 2013 20:56)

    @ Elena e Cristana Purtroppo avete ragione da vendere, dico purtroppo perché per quanto vogliamo essere o meglio fare, i moderni e anticonformisti siamo ancora legati a maglia doppia alle prerogative che appartengono esclusivamente all'uomo. Lotte continue, lotte di classe, sessantotto, quote rosa e chi più ne ha più ne metta, ebbene nonostante ciò nel 2013, nell'era in cui la lavatrice o il microonde si accendono dal cellulare niente è cambiato al riguardo delle esigenze amorose e sessuali dell'uomo e della donna. Come avete detto voi, se l'uomo è attivamente saltallenante da un talamo all'altro, è considerato come uno che ci sa fare, al contrario se la donna si prende qualche divagazione godereccia, vale la formula: è una che la da, quindi è una ...... Dico ancora purtroppo, non c'è niente da fare, è così e basta, in sostanza la donna non può andare al bar dello sport e vantarsi con le amiche per l'ultima impresa in fatto di sesso. Devo però aggiungere che tra gli uomini esiste più solidarietà, le amiche sarebbero le prime a sconsacrarti se tu confessassi qualcosa del genere, riflettete anche su questo.
    -2
    Rispondi a Alessandro Commenta l’articolo

  12. Avatar di Paola quella vecchia

    Paola quella vecchia 6 anni fa (19 Giugno 2013 21:59)

    Stavo per dirlo io, Alessandro: invece di lagnarsi di essere considerate male se si vive il sesso slegato dall'amore, occorre viverlo senza nasconderlo... tocca a noi "cambiare il mondo", non stare lì a lagnarsi per come è fatto e fare nulla!!!
    -3
    Rispondi a Paola quella vecchia Commenta l’articolo

  13. Avatar di Marika

    Marika 6 anni fa (20 Giugno 2013 1:34)

    @p.foglia Sì, il sito è interessante, leggerò anche l'articolo che suggerisci, grazie. Hai ragione, gli uomini "liberati" dai propri spigoli, sarebbero anche svincolati dalle proprie catene, basterebbe solo un pizzico di volontà per entrare in contatto con il proprio "io". Il primo passo però è accettarsi; accettare e amare i propri spigoli, perchè nessun cambiamento potrebbe avvenire senza il processo di amore e accettazione dei propri difetti. Amarsi è il primo passo per una trasformazione vera, per un'inizio di vera crescita. Io consiglio libri di Raffaele Morelli... Un uomo che non mi stancherei mai di ascoltare :)) @Elena Per risolvere a monte il problema basterebbe l'educazione sessuale nelle scuole.... credo. Altrimenti rimangono attive soltanto vecchie credenze e pregiudizi. Per esempio: alle donne non è mai stato insegnato ad amarsi, ad essere più collaborative tra loro, come invece accade per gli uomini.
    0
    Rispondi a Marika Commenta l’articolo

  14. Avatar di morosita

    morosita 6 anni fa (11 Settembre 2013 23:55)

    Ciao In questi commenti si và sempre di più fuori luogo,comunque io mi attengo a rispondere alle domande che ne trae Ilaria dal post scritto da Belotti.Allora è verissimo che l'uomo non sappia fare l'uomo come una volta,perchè?Beh..sono cambiati i tempi ed i soliti bla-bla-bla,queste sono solo scuse ad un cullarsi su false teorie,che ai signori uomini fan comodo per non cacciare i cosidetti attributi.Per quanto riguarda l'uomo sia la parte che sta in difficoltà nella coppia,è grazie fa lo scemo,si culla su quanto le teorie filosofeggianno.Insomma è sempre la stessa canzone,stiamo ogni volta nei circoli viziosi di chi non vuol vedre,che dietro certi atteggiamenti non c'è vero amore,ma solo egoismo e compagnia bella.Arrendiamoci davanti ad uomini ottusi che non ci danno gioia,ma solo noie e grattacapi.Ho letto un commento,mi ha fatto quasi commuovere,una signora diceva che lui,il compagno,non le è stato vicino in un momento cosi delicato e sofferente come la lunga malattia.Questi non sono uomini sono dei bastardi cronici,che ne farne di uno cosi! ;( Saluti
    0
    Rispondi a morosita Commenta l’articolo

  15. Avatar di Elen

    Elen 6 anni fa (9 Febbraio 2014 14:00)

    Un articolo davvero interessante, che molti uomini dovrebbero leggere. La frase che mi colpisce più di tutte è "Se tu sei felice io mi sento uomo. "; purtroppo credo esistano davvero pochissimi eletti che pensano questo, e pochissime elette che hanno incontrato questi pochi. Complimenti come sempre Ilaria per tutti gli spunti di riflessione che ci offri. E complimenti al tuo collega Claudio Belotti per il bellissimo articolo.
    0
    Rispondi a Elen Commenta l’articolo

  16. Avatar di in.cammino

    in.cammino 5 anni fa (26 Settembre 2014 19:12)

    @Elen@Elen Purtroppo, per quanto piacerebbe anche a me considerarli degli "eletti", la dura realtà è che addirittura il bambinone narciso con cui stavo aveva la pretesa di riempirsi la bocca di queste teorie (mio padre lo chiamava "il teorico"!!)... Lui è uno che cala la maschera dopo molto tempo, si mostra disponibile e collaborativo, e l'essere semplicemente autosufficiente può costituire per una donna uno specchietto per le allodole. Solo perché cucina, lava, stira, fa la spesa, o solo perché è bravissimo a corteggiare e vezzeggiare, non significa che sia un Uomo. Se poi non riesce ad essere di supporto, empatico, responsabile, altruista, che me ne faccio di te? A lavare e stirare non solo ci posso pensare io, ma anzi, MI PIACE farlo a me, perché se tu sei il mio uomo io voglio essere la tua DONNA, che ti ripaga con 1000 attenzioni per le tue premure ed il tuo essere spalla forte e silenziosa in ogni momento. Il mio mi ha lasciato dicendo che "non lo ha fatto sentire uomo"... perché ha un senso di inadeguatezza talmente grosso che potrebbe costruirci una casa!!! Naturalmente quando te lo dice?! quando ti ha lasciato e già sta con una più giovane che fatto confluire il sangue nel vero, posto giusto, e non è il cervello....... Allora lì si, allora poi è bravo a puntare il dito e farti notare dove (semmai fosse) sbagli..... Te lo dice ma intanto non sia mai tornare indietro ed assumersene le responsabilità!!! Signori, il mio è un avvertimento: già ci soffrite perché da quando siamo più autonome vi sentite disorientati, se continuate così, con questi continui abbandoni "capricciosi", noi ci fortificheremo sempre di più, e ogni volta pretenderemo sempre più che siate Uomini... e voi vi sentirete sempre più soffocati dalle richieste di perfezione e maturità. In pratica sono cazzi vostri!!!
    -2
    Rispondi a in.cammino Commenta l’articolo

  17. Avatar di Francesco

    Francesco 5 anni fa (8 Ottobre 2014 15:59)

    L'articolo dice delle verità, però ora non tiriamo tutto il letame addosso agli uomini perchè fa comodo......mi sembrano le classiche crociate contro quelli che non ci sanno fare per un motivo o per l'altro. Cara "in.cammino", perchè più che cazzi nostri, sono anche vostri......a pretendere sempre di più da un uomo perchè quelli prima ti hanno deluso è un'arma a doppio taglio. Del resto ogni persona è unica e non mi pare giusto pretendere di più da chi arriva dopo solo perchè quelli di prima ti hanno deluso. Bisognerebbe anche fare autocritica da parte femminile....noi uomini siamo poco maschi? Vero, ma del resto per voi donne, colui che non ci sa fare in fase di corteggiamernto è un fallito a priori, quindi va scartato già in partenza. Andate a mettervi con quelli che sono maschi o dovrei dire che lo sembrano, naturalmente senza poi piangere se vi pigliano a calci (un classico, purtroppo). Potresti incontrare un uomo impacciato e imbranato che non ci sa fare e non sa corteggiare, per poi accorgerti che è una persona splendida e molto meglio dei precedenti da te frequentati.....già, potresti accorgertene, come no....dipende se gliene hai dato la possibilità e non lo hai scartato in partenza. Date troppa importanza alla fase del corteggiamento .......vogliamo dircela tutta? Le donne e gli uomini di una volta erano diversi anche nel modo di affrontare la fase di conoscenza. Adesso quando conosci uno che ti sembra interessante, quante volte lo frequenti prima di finirci a letto? Non credo di poter parlare di mesi....mentre i nostri genitori se la prendevano con più calma e si conoscevano meglio. Diciamola sta cosa. Adesso quando una persona interessa, si vuole arrivare velocemente al dunque senza conoscerla un minimo e poi ci si lamenta. Per quanto riguarda il fatto che voi donne siete considerate delle t.....ie se andate a letto con vari uomini, cosa che non mi trova d'accordo perchè ciascuno fa ciò che vuole, c'è anche da dire che voi restituite lo stesso favore al contrario verso gli uomini che non ci sanno fare disprezzandoli ed etichettandoli come "sfigati" o "poco svegli", atteggiamento che avete sempre avuto. Quindi alla fine se a te dicono che sei "una facile" è sbagliato, ma se a uno che non batte un chiodo tu donna dai dello sfigato non è la stessa offesa girata in senso opposto? Io dico di sì e a mio avviso si parla di noi uomini che ragioniamo male ma alla fine anche voi donne avete le vostre belle pecche. Del resto per piacersi, sesso o amore che sia, bisogna essere in due. Saluti.
    8
    Rispondi a Francesco Commenta l’articolo

  18. Avatar di angy

    angy 5 anni fa (26 Novembre 2014 14:49)

    Ma....E vero i tempi sono cambiati e anche radicalmente Mi sembra un articolo riduttivo La verita e che ce troppa merce sul mercato ed una vasta scelta Per cui la storia seria diventa sempre piu ardua e irraggiungibile, anzi impossibile !
    3
    Rispondi a angy Commenta l’articolo

  19. Avatar di angelo

    angelo 5 anni fa (20 Gennaio 2015 22:35)

    Sono d'accordo sul fatto di una visione ed interpretazione del mondo diversa fra uomo e donna, sono d'accordo sul l'emancipazione femminile ormai pienamente raggiunta e giusta, sono d'accordo sul cercar di capirci e comprendersi a vicenda, ma chiedere alla donna, con tutto il rispetto, di farti fare l'uomo, vorrebbe dire che non sei uomo, se sei uomo non ti devono dare nessun permesso di esserlo..l'unica cosa vera e che oggi l'uomo ha più paura della donna, questo semplicemente perché per la donna sostituire il partner è impresa facile per l'uomo no..e l'uomo lo sa questo...così creano una falsa sottomissione, ma è dovuta solo alla convenienza, conviene più all'uomo salvaguardare il rapporto anzichè alla donna..ma alla lunga i due ruoli escono sempre fuori..
    6
    Rispondi a angelo Commenta l’articolo

  20. Avatar di Ele44

    Ele44 5 anni fa (24 Maggio 2015 18:35)

    Un bellissimo articolo!
    0
    Rispondi a Ele44 Commenta l’articolo