Lui si è messo subito con un’altra e stanno bene: sei tu a essere sbagliata?

lui si è messo subito con un'altraLui si è messo subito con un’altra, la tratta bene, stanno bene e tu ti senti sbagliata.

Lui si è messo subito con un’altra e tu ci stai male e pensi di non valere nulla.

Spieghiamo bene la situazione, anche se è un grande classico, ben noto a molte.

Conosci un uomo, di qualsiasi età, vi frequentate per un po’ e iniziate una relazione.

Ok.

La relazione non va né bene, né male e tu, tanto per cambiare, dài il massimo, per trasformarla nella relazione ideale.

A un certo punto lui dà segni di incertezza e di insoddisfazione, e comincia a dire che “non se la sente”, “non è pronto”, “non vuole una storia seria”, “non è il momento per lui di impegnarsi”.

Alle sue parole fa seguire i fatti tanto che tra di voi le distanze aumentano fino a che a un certo punto lui decide di chiudere.

O, peggio, ma capita spesso, scompare nel nulla da un giorno all’altro.

Non messaggia, non scrive, non telefona, magari ti blocca su tutti i mezzi di comunicazione e social network.

Pochissimo tempo dopo, tipo un paio di mesi, qualche settimana o anche solo pochi giorni, vieni a sapere attraverso fonti diverse che si è messo con un’altra che, per giunta, tratta da principessa.

Forse o di certo hanno anche intenzione di mettere su famiglia.

Urca!

Niente. Tu ti senti una melmina, niente e nessuno può consolarti dall’autopercepirti cacchinosa, nemmeno il fatto che a dirla tutta sapevi bene che le cose tra voi non andavano benissimo, e che sarebbero andate di sicuro peggio

Cioè, oggettivamente, non è una gran perdita, ma tu non puoi fare a meno di fustigarti, di considerarti la più inferiorissima tra le più inferiorissime donne del mondo.

Cominci a credere che sia vera la maledizione che le tue nonne e tua madre ti lanciano da anni: “Nessuno ti si piglierà mai! Morirai zitella, acida e in perfetta solitudine!”

Fai un respiro profondo.

Aspetta un attimo, però!

Mi son dimenticata di dire che la nuova fidanzata del genio è palesemente meno intelligente di te, forse oca e di certo meno bella.

Poi non lo tratta nemmeno bene, a essere oggettive.

Lui si è messo subito con un’altra, tu come fai a non sentirti una melmina?

Qualche giorno fa ho ricevuto questo messaggio, che rappresenta bene un sentire molto comune:

“Gentile Ilaria,

ho letto questo Lui non mi cerca: tutti i perché di un comportamento tipicamente maschile e tutti gli articoli in merito all’argomento – ghosting :)  e tu, in buona sostanza ci tieni a convincerci che sono sbagliati gli uomini che spariscono, non siamo noi inadeguate e fallaci che li facciamo scappare.

Ma quando vediamo che questi stessi uomini dopo di noi (o anche prima) invece, con altre, non sono spariti, anzi hanno instaurato relazioni solide e sono più riguardosi?

Come si fa a non sentirsi sbagliate?”

Si noti che la signora ha proprio scritto “fallaci”…

Autostima portami via!

E già qui c’è un indizio rispetto alla posizione di chi soffre e si dispera per non essere all’altezza di uno che fa ghosting e della sua nuova fantastica conquista.

Lui forse (ho scritto: “forse”) è più “riguardoso” nei confronti dell’”altra” perché a quella mancheranno altre cose, ma non la capacità di farsi rispettare.

C’è poco da discutere, ma la convinzione che gli altri ci trattano come noi ci facciamo trattare è proprio vera.

Ed è incontrovertibile il fatto che qualcuno che ci tratta con poco rispetto è e resta una mezza bestia, se non una bestia tutta intera e che non merita di essere frequentato.

Poi, su che basi questo bipede si è arrogato il diritto di mancarti di rispetto?

Questo come primo punto dice di lui, non di te.

Uno che fa ghosting, scompare, sparisce è un cafone.

A prescindere.

Davvero tu ci tieni e te la prendi per il distacco di un cafone?

Lo sai vero che la vita è lunga e piena di opportunità, spesso è addirittura complicata e avere accanto qualcuno che è pirla e cafone non è né bello, né utile.

Oltretutto tu che stai soffrendo per questo abbandono e soprattutto per il confronto (mai fare confronti! Ciascuno di noi è unico e irripetibile quindi i confronti non hanno senso), stai rimettendo il giudizio sul tuo valore nelle mani di questa mezza calza e della sua scelta?

Ritorna indietro alla casella di partenza: autostima.

Non è finita qui.

Dato per scontato che già uno che I) manca di rispetto II) sparisce, è un cafone ed è codardo, è sicuro che lui abbia scelto un’altra non certo perché “migliore” o “peggiore”.

Credimi: gli uomini non scelgono una donna perché “migliore” o “peggiore” di un’altra.

Non scelgono la più bella del reame e nemmeno la più intelligente.

Neanche la più passionale e la più tenera o quella che li ama di più.

Nemmeno la più simpatica.

Per quel che mi risulta nemmeno le donne scelgono sempre l’uomo “migliore” sulla piazza.

Basta vedere quante stanno con dei veri citrulli e pure maltrattanti.

E si disperano d’amore per i citrulli maltrattanti.

Ti pare che le persone in generale, scelgano il “meglio” per sé?

Ma quando mai?!

Direi, come tendenza generale, che gli uomini scelgono la donna con cui stare in base al livello di “comfort” che ella è in grado di fornire loro.

Per comfort intendo un vasto ambito. Questo è un tema diverso, però.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Questo dovrebbe farti venire dei seri dubbi sul valore del giudizio altrui e perfino sulla tua capacità di giudizio.

Ecco perché io ritengo prioritario sviluppare un sano senso critico e poi pensare a cercarsi un uomo.

Se no son facciate.

Insomma, lui ha scelto lei perché così gli andava, non certo per aver dato pagelle o compilato classifiche.

Magari lei ha più fette di salame sugli occhi di te, con lei può instaurare una storia più ipocrita e più disfunzionale che con te.

Oh, per carità, magari si è pure innamorato e trasformato in un principe azzurro.

Tutto è possibile!

Questo però non ha nulla a che fare con te e con le tue ipotetiche lacune e inadeguatezze.

Comunque lui era uno stronzo e tale rimane, per la mancanza di rispetto e l’essere sparito.

Va bene. Procediamo.

Ma perché lei sì e io no?

Due considerazioni.

La prima.

Se ti è capitato 1478 volte nella vita che un uomo scomparisse per mettersi con un’altra in effetti è un dato significativo che fa statistica.

Se ti è capitato un due/tre volte, il dato non fa statistica, e allo stesso tempo potrebbe indicarti che forse sei un po’ troppo accomodante, tollerante e cedevole con gli uomini che ti usano come sala d’attesa.

Il che ci sta con una bassa autostima.

Quindi lascia stare questo atteggiamento da brava ragazza estremista e non metterti con gli uomini perché sei conciliante e non sai dire di no o hai paura di dire di no per non rischiare di rimanere sola.

La seconda è che tendiamo a sopravvalutare quello che hanno gli altri, che avevamo un tempo o che magari avremo in futuro e a sottovalutare il nostro stato nel qui e ora.

Chi ti dice che con lei lui è il partner perfetto?

Le foto e le dichiarazioni romantiche su Facebook?

Ah, beh, allora…

La “gente” che fa le vasche in centro al sabato pomeriggio?

Ah, beh, allora…

Chi ti dice che quella con lui fosse per te la vita ideale?

Ecco, per esempio.

Parliamo di questo: che cosa ti sei persa? Chi hai perso? No, davvero, parliamone…

Apri gli occhi e proteggiti. Anche dalle tue convinzioni. Soprattutto quelle sbagliate su te stessa.

Abbiamo filosofeggiato un po’ sul tema.

Ora veniamo ad argomenti più concreti.

Perché mai un uomo che con te non intendeva impegnarsi, è sparito, ha fatto ghosting e si è messo subito con un’altra?

Intanto, qualora non fosse chiaro, perché è uno stronzo codardo, come milioni di miliardi su questa terra.

Perché sparire e fare ghosting è da cordardi.

Ma lo sai vero che molti uomini sono fragili emotivamente e incapaci di assumersi responsabilità?

Lo so che una educazione plurimillenaria ha inculcato nelle donne il concetto di un’inevitabile, ineluttabile e naturale superiorità maschile, ma qualsiasi donna con un po’ di sale in zucca, prima della tua trisavola, sa benissimo in cuor suo che è la più spaziale delle balle spaziali.

Però si adeguano e sostengono e trasmettono di generazione in generazione questa balla spaziale.

Dall’alto dei loro matrimoni infelici.

Di nuovo. Pensa che cosa ti sei persa.

Esploriamo altre possibili ragioni.

Una potrebbe essere che con quell’altra già si frequentava prima di frequentare te o che a un certo punto ha iniziato a tenere i piedi in due scarpe.

Poi ha preso una determinata direzione.

Magari l’ha fatto perché aveva bisogno di cambiare.

Certi tipi dopo un po’ si annoiano del giocattolo che hanno per le mani e ne cercano un altro.

E per tenersi quello nuovo tentano/fingono di dare il meglio, cioè di essere dei gentiluomini mentre sono dei poveracci.

Un’altra ipotesi è che è scomparso e si è messo con quell’altra perché probabilmente coglieva da parte tua qualche dubbio o perplessità nei suoi confronti o una certa mancanza di fiducia, cosa che non trovo neppure particolarmente strana.

Il che l’ha convinto a lasciarti e a mettersi con una persona più utile a dare carica al suo ego, quello di lui.

Forse verso di lei gli è scattato qualche “click” di tipo psicanalitico, per cui inconsapevolmente lei gli ha suscitato piacevoli sensazioni di tipo emotivo del tempo in cui veniva cullato dalla mamma, accudito dalla maestra del nido e non aveva ancora scoperto il complesso di Edipo o l’angoscia di castrazione.

Può succedere, eh, non neghiamolo a priori.

In sostanza, però, a te che cosa interessa di lui? Occupati di te, dài, e di fare qualcosa di interessante e divertente.

Hai qualcosa da aggiungere?

Scrivi nei commenti che cosa pensi quando lui si è messo subito con un’altra.

 

Lascia un Commento!

197 Commenti

  1. Avatar di Sonia

    Sonia 3 mesi fa (4 Giugno 2021 18:28)

    Non riesco a non percepirmi come scritto nell'articolo. Non riesco a sopportare il suo cambiamento di atteggiamento nei miei confronti immediato. La freddezza, il distacco, il comportarsi come un estraneo. Di colpo, o quasi. Eri la sua persona preferita e più importante, adesso sei l'elemento di disturbo. Non sai quasi niente niente di lei, sai solo che ha tenuto il piede in due staffe per circa un mese per poi scegliere lei. Ti senti davvero una m.... a. Non ti vuole, non ti cerca, non si importa più nulla di te. Non sei più la sua persona. Non un suo messaggio, nulla. Ti senti.. Niente. Sia che ora lei va tutti quello che fino a giorni fa avevi tu da lui. Sei immeritevole. Qualcuno merita più di te.e questo è solo una piccola minuscola parte. Scusate 😞
    Rispondi a Sonia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 3 mesi fa (4 Giugno 2021 22:25)

      @Sonia Farà a lei quello che ha fatto a te. La melma rimane melma.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Sonia

      Sonia 3 mesi fa (18 Giugno 2021 0:28)

      E se non fosse così 😞..? 🤕 Sarei stata "io" il problema...
      Rispondi a Sonia Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 3 mesi fa (20 Giugno 2021 19:20)

      In che modo potresti essere tu la causa del comportamento da str...ambo di qualcun altro?
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Sonia

      Sonia 3 mesi fa (19 Giugno 2021 18:54)

      ... E se non fosse così 😞...?
      Rispondi a Sonia Commenta l’articolo

    • Avatar di Vanessa

      Vanessa 3 mesi fa (21 Giugno 2021 1:09)

      @Sonia Non ha nessuna importanza, tu sei tu, non esiste nessuno come te. Se se n'è andato via vuol dire che non poteva darti quello di cui avevi bisogno, non hai perso nulla. Non chiederti se è stata colpa tua, se anche con l'altra si sposeranno e faranno 12 figli non ha alcuna importanza. Tu non vali meno per questo. Ripeto, tu non vali meno per questo. Respira, bevi, piangi se ne se ti il bisogno e cerca di dormire a sufficienza ❤️
      Rispondi a Vanessa Commenta l’articolo

    • Avatar di Eleonora

      Eleonora 3 mesi fa (21 Giugno 2021 4:45)

      Ciao Sonia, ti rispondo perché mi rivedo moltissimo nel tuo colpevolizzarti per i comportamenti scorretti di qualcun altro. Tu scrivi “Non sai quasi niente niente di lei, sai solo che ha tenuto il piede in due staffe per circa un mese per poi scegliere lei. Ti senti davvero una m.... a”… Ma non dovrebbe sentirsi lui una merda nell’essersi comportato in maniera scorretta e senza avere il coraggio di affrontare la situazione con gli attributi? Tu ti senti “sbagliata” come se agire in modo diverso lo avrebbe tenuto legato a te, ma guarda che se siete incompatibili e lui davvero dovesse stare bene con questa nuova partner non significa mica che hai sbagliato qualcosa tu, può significare proprio il contrario, che i suoi valori non collimavano con i tuoi e ha scelto qualcuno che vale quanto lui, quindi meno di te. Di certo non sei immeritevole nell’aver perso qualcuno il quale più probabilmente era lui a non meritarti… È solo sulla tua autostima che devi lavorare (io sono sicuramente messa peggio di te, quindi lo dico con comprensione e ti mando forza)
      Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 3 mesi fa (21 Giugno 2021 11:18)

      @Sonia, se non fosse così vuol dire solo che non era l'uomo giusto per te, che ha solo finto di essere "la tua persona", come dici tu, ma in realtà ti ha illuso e preso in giro. Capita, di melmine il mondo è pieno. Non penso che si comporterà diversamente con l'altra, a meno che non abbia qualche convenienza a stare con lei o scatti qualcosa. In genere però le melme rimangono melme, non si trasformano in principi. Al massimo diventano melme col mantello.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

  2. Avatar di Giulia

    Giulia 2 mesi fa (19 Luglio 2021 21:58)

    Costruire un muro di silenzio è la cosa peggiore che si possa fare ad una persona. Ed è ancora peggio quando questo viene fatto da una persona di cui ti fidi ciecamente, anche più di te. Ci conoscevamo da anni, ma sentivo qualcosa di più, che ho sempre cercato di "reprimere" perché per me l'amicizia era importante. Lui improvvisamente si dichiara, lo fa in un modo che non può che darmi la certezza del suo sentimento (e forse questo mi ha impaurito, perché volevo che nessuno dei due si facesse del male) rassicurandomi anche del timore della distanza. Io gli dico che ci tengo, tanto, e proprio per questo voglio andare piano, costruendo un rapporto giorno per giorno. Ci sentiamo ogni giorno, non potendoci vedere, cercando sempre di ritagliare uno spicchio di quotidianità. Improvvisamente il nulla. Per giorni, settimane. Finché non sono io, decisamente in ritardo (avrei dovuto chiudere la questione prima) a scrivergli per chiarire, per cercare di capire. Non gli ho mostrato abbastanza interesse, sono stata ambigua nei miei atteggiamenti cit. Sicurissimo della sua decisione, sofferta eh... niente da ridire, se non fosse che avrebbe potuto avvisarmi. Perché il suo è stato un atteggiamento del cazzo e ancor di più perché io non ero una persona qualunque, o almeno pensavo di non esserlo. Il confronto che voleva avere dal vivo ovviamente non lo ha mai cercato, forse troppo occupato con quella che credo sia la sua nuova fiamma (che ha pescato sempre nel giro delle sue amicizie perché evidentemente non è in grado di creare un rapporto da zero). E ovviamente io, da cogliona, continuo a starci male, a pensare che avrei potuto affrontare meglio la situazione, ad essere meno frenata.
    Rispondi a Giulia Commenta l’articolo