Lui non mi cerca: tutti i perché di un comportamento tipicamente maschile

lui non mi cercaLui non mi cerca. Credo che praticamente tutte le donne siano passate attraverso il dubbio paralizzante di un atteggiamento maschile apparentemente misterioso. La storia di solito è questa: conosci un uomo, inizia a corteggiarti, uscite più volte insieme. Lui sembra entusiasta, tu cominci a legarti.

Lui per un po’ è presente, si fa vedere, ti chiama al cellulare. Ti manda sms. Anche se non c’è niente di “ufficiale” tra di voi, implicitamente pare proprio che sia nato un legame speciale che vi unisce.

"Le cose si rompono in continuazione. Bicchieri, piatti, unghie. Le promesse. I cuori. J.L.Picoult"

Poi, improvvisamente, dopo non molto tempo, c’è la svolta: lui non ti cerca. Non c’è verso che telefoni, che mandi sms o mail. Il suo atteggiamento cambia dal giorno alla notte.

Tu entri in paranoia. Non smetti di interrogarti: “Che cosa sarai mai successo? Come mai non si fa più vivo? Che cosa ho sbagliato?” Fino a 3 giorni fa non perdeva occasione di entrare in contatto: anche se era super impegnato si faceva sentire, magari velocemente, magari solo per un saluto o per la buonanotte. Tu ti eri convinta che fosse davvero interessato a te. E invece ti ritrovi in piena crisi da lui non mi cerca.

Che cosa sarà mai successo tra voi?

Intanto considera che non sei una mosca bianca. Capita molto di frequente che un corteggiatore entusiasta o un partner presente smetta di cercare la donna che corteggiava o la fidanzata.

So che questo non consola il tuo dolore o riduce la tua frustrazione.

Ci sono poche cose che fanno male in una relazione come l’improvviso e (apparentemente) immotivato disinteresse di un partner, soprattutto se tutto sembrava andare nel modo e nella direzione giusti.

Eppure, per quanto deludente e dolorosa sia, la sindrome lui non mi cerca è quanto mai diffusa.

Il che fa pensare che quello di non farsi più sentire è un comportamento tipico maschile.

Le donne di norma hanno la “mania” di voler dire tutto e più di tutto, di rimanere in contatto anche dopo che una storia è finita e stra finita perché tengono al legame e se ne sentono rassicurate. Perché credono che sia meglio così e che l’educazione imponga di spiegarsi e di non lasciarsi “male”.

Gli uomini invece sono molto più “resistenti” a costruire legami e a mantenerli, dato che se ne sentono imprigionati. Per cui ecco che quando appena sospettano che un laccio li stia per stringere, si allontanano.

"Lasciarsi male è spesso l’unico modo. Franco La Cecla"

Ma non basta questo a spiegare perché il tuo partner o il tuo assiduo corteggiatore, dopo aver lanciato un’infinità di promesse, ancorché implicite, smetta di entrare in contatto con te e ti lasci nelle orribili sabbie mobili della sindrome lui non mi cerca.

Quando smette di cercarti qualcosa di certo è successo, o nella sua vita o nella sua testa. Nella stragrande maggioranza dei casi quello che è successo non ha niente a che fare con te, con il tuo modo di relazionarti o con il tuo comportamento. Per cui, se lui non ti cerca, non iniziare a colpevolizzarti o a chiederti dove sbagli.

Concentrati sulla tua vita e su tutto quello che è importante per te, magari cominciando a dedicarti con grande assiduità anche alle piccole cose che ti avvicineranno al tuo obiettivo e lasciando del tutto perdere paranoie e paturnie che, sia chiaro, fanno solo dei danni.

Lui non mi cerca: 9 ragioni che spiegano l’inspiegabile

A questo punto tu dirai: “Ok Ilaria, va bene con questa menata che devo occuparmi dei miei obiettivi per non soffrire per amore. Però ti dico sinceramente che io sono un po’ stufa di certi comportamenti e mi piacerebbe almeno capire perché spesso gli uomini si mostrano interessati e poi di colpo non si fanno più sentire. La sindrome del lui non mi cerca spesso è davvero logorante e mi fa perdere fiducia.”

Sono d’accordo: per quanto tu sia equilibrata e salda sulle tue posizioni, quando lui, senza motivo a te noto, smette di cercarti, è davvero molto deludente e seccante.

Considera prima di tutto che, ahimé, purtroppo ben poche persone hanno un comportamento pienamente autentico (cioè onesto, aperto, trasparente) con gli altri o tengono in considerazione i loro sentimenti.

Gli uomini in particolare non sono dei campioni di “trasparenza” nella comunicazione, non si fanno di solito grandi problemi relativamente agli altri (e non tanto e non solo perché magari sono stronzi, ma semplicemente perché non fa parte del loro atteggiamento mentale e dell’educazione che hanno ricevuto) e spesso vorrebbero sfilarsi da situazioni che per loro sono diventate un po’ “scomode”, senza pagare dazio.

Ecco perché, di fondo, fanno partire la sindrome del lui non mi cerca.

E per esplorare il fenomeno in modo più articolato, vanno considerate almeno 9 ragioni specifiche per cui lui smette di cercarti. Leggi qui sotto.

1)      Si è annoiato. Il gioco non lo diverte più. Tanto poco giorni fa si era entusiasmato per il vostro incontro e l’inizio del vostro rapporto, quanto ora non ci trova più nulla di interessante. Le pile della novità, dell’eccitazione per una relazione e per una persona nuove si sono esaurite. Basta.

Il nostro si comporta come il protagonista di Toy Story che ho descritto in un controverso articolo dedicato alla psicologia maschile.

In questo caso ritieniti fortunata che sia stato lui a interrompere un rapporto non proficuo per te ed evita di ricontattarlo, se no rischi di non uscirne più dato che ti presti a essere usata da lui e lui è uno che usa gli altri.

2)      Si è comportato in maniera superficiale: ha dedicato qualche giorno a te e a corteggiarti, un po’ con lo stesso spirito che si ha quando si fa una gita in una capitale europea durante un ponte festivo. Un intermezzo nella sua vita che ha gestito da perfetto immaturo e da persona inaffidabile. Vogliamo fare un calcolo solo approssimativo di qual è la percentuale di mediocri tra coloro che ci circondano?

Ecco, si tratta di un mediocre, di materiale non utile a costruire un bel niente.

Lascia andare in rilassatezza.

3)      Ha compiuto la sua conquista: secondo il suo metro di misura ti ha già sedotta, ha già dimostrato a se stesso che poteva sedurti e la sua sfida è finita. Ti dà per scontata nella sua vita e non gli interessa andare oltre dato che, appunto, lui voleva solo conquistarti. In questo caso si tratta di una persona insicura, con limitate ambizioni e incapace di vivere veri sentimenti. Davvero non è il caso di sprecare energie e risorse con lui  e nemmeno nella sindrome lui non mi cerca.

"Amare è così breve, e dimenticare così lungo. Pablo Neruda"

4)      Si è sentito “soffocato”, privato della sua libertà e indipendenza, legato al di là delle sue intenzioni: anche in questo caso non si tratta di te ma di lui. E’ un po’ come se si fosse svegliato dall’”incantamento” e si fosse detto tra sé e sé: “Ma che stai facendo? Non lasciarti prendere la mano…” Si tratta di una persona che non è pronta a una relazione. Che te ne fai? Sei in cerca di guai e tribolazioni, forse?

Come diventare più furba e sicura attraverso l’esperienza

5)      Qualcuno della sua “cerchia” di amici e parenti si è intromesso e gli ha fatto sorgere dei dubbi rispetto alla relazione e al suo comportamento da “quasi” innamorato. Se davvero ha smesso di farsi sentire per questo, canta vittoria. Ti stavi tirando in casa una famiglia e un’intera compagnia di problemi…

6)      Ci sta seriamente ripensando. Si è accorto o crede di essersi accorto che in effetti non sei così importante per lui, come credeva e ti ha fatto credere. Non adesso, non in questo modo. Succede. Tutti noi abbiamo diritto al ripensamento, anche relativamente all’acquisto di un paio di scarpe… Non vi è molto da aggiungere. Di sicuro non ti vuole usare senza ricambiarti dello stesso attaccamento. Sono cose che succedono, siamo umani.

7)      Non vuole una storia seria e si è accorto che tu sei su una posizione diversa, quindi si allontana prima che il coinvolgimento diventi troppo compromettente. E’ una forma di rispetto dei tuoi sentimenti e di te, anche se la delusione ti pesa molto.

"Quando un amore finisce, uno dei due soffre. Se non soffre nessuno, non è mai iniziato. Se soffrono entrambi, non è mai finito. M.Monroe"

8)      C’è qualcun’altra nella sua vita. Può trattarsi di qualcuno che ha conosciuto in contemporanea a te o di qualcuno con cui non aveva chiuso definitivamente quando ha incontrato te. Se hai questo dubbio, comportati da persona adulta e trattalo da adulto chiedendogli direttamente, con garbo e rispetto, se si sta vedendo con qualcun’altra. Questa non è una recriminazione, una manifestazione di scontento per il suo comportamento o una forma di ricatto o di manipolazione. Si tratta del dialogo tra due adulti che agiscono in maniera onesta, in modo reciproco. Quindi sii pronta ad accogliere qualsiasi risposta e ad allontanarti senza ripensamenti.

9)      Vuole prendere del tempo, capire le proprie emozioni e sensazioni, mettere i fatti e gli eventi in prospettiva. Può darsi che si trovi di fronte al dubbio amletico: “Mi interessa o non mi interessa davvero?” E vuole concedersi tempo e modo per capirlo. Qualche giorno di “pausa” e di “presa di distanza” può aiutarlo in questo obiettivo. In questo caso l’atteggiamento più utile è quello di mantenere la distanza e di non cercarlo. E’ una forma di rispetto che tu mostri verso di lui, verso te stessa e verso la tua capacità di amare e di essere amata.

Quello che devi tener presente in ogni situazione che riguarda le tue relazioni è che diventi sempre più abile nel gestirle quanto più interpreti quello che accade in maniera “non personale”. Che significa? Significa che nel 90% dei casi e forse di più le persone in generale e gli uomini in particolare si comportano con te non per come sei tu, per quello che fai o dici tu, ma per come sono loro e per quello che sentono loro.

Se un uomo non ti cerca più dopo una partenza alla grande, non è per “colpa” tua o per un errore tuo o perché hai sbagliato qualcosa (almeno che tu non lo abbia preso a manganellate o qualcosa del genere, ovvio), ma perché una serie di fattori (emotivi, razionali, un misto di entrambi o oggettivi, pratici) che riguardano lui e la sua vita lo hanno spinto a comportarsi come si è comportato.

In questo caso non va bene “tirare” verso di te cercandolo. Serve molto di più aspettare, non inquinare gli eventi con azioni e reazioni “forti” e lasciare decantare.

Cioè approfittare della sua assenza per soppesare e valutare, in modo freddo e lucido, così che anche le tue eventuali false aspettative si sedimentino.

So che dopo aver sperimentato il “picco alto” del romanticismo dell’inizio di una relazione tutto questo sembra molto poco poetico e ti invito a valutarne il valore in termini del “potere” personale ed emotivo che un atteggiamento del genere ti dà, non solo per una volta, ma per sempre.

E’ un cambiamento di paradigma, che cambia la tua vita di relazione a tuo netto vantaggio.

Lasciami tuoi commenti e raccontami le tue esperienze legate alla sindrome lui non mi cerca.

Lascia un Commento!

436 Commenti

  1. Avatar di giovanna

    giovanna 7 mesi fa (28 marzo 2018 11:47)

    Salve Ilaria, volevo un consiglio da parte sua, sono sposata da 8 anni ed in crisi da 7 (purtroppo) quindi una relazione ormai a brandelli sotto tutti i punti di vista. Vado a fare la spesa sempre nello stesso fruttivendolo quindi conosco il proprietario da una vita (almeno 20 anni) c'è sempre rispetto, un cordiale saluto ed uno scambio di sguardi ma nulla di più. Quale settimana fa ho chiesto l'amicizia su Fb e abbiamo chiacchierato un paio di ore, una conversazione molto piacevole e scorrevole, ci siamo raccontati un po' le nostre storie, lui è separato da 7 anni, al momento dei saluti io ho semplicemente augurato la buona notte lui invece ha aggiunto alla buona notte la scritta "un bacio". dopo un paio di giorni ci siamo visti ma solo un ciao e ciao essendoci clienti.nel pomeriggio c'è di nuovo uno scambio di messaggi brevi considerato anche l'orario lavorativo, lui mi scrive sei quasi scappata, io ridendo rispondo "la prossima volta non mi lasci scappare" ..... da allora il nulla!!!! dopo 3 giorni vedendolo online ad un orario insolito (lavorativo) gli scrivo semplicemente "giornata libera oggi?" .... nulla, niente, visualizzato ma nessuna risposta. Sinceramente non ho capito perchè... non c'è stato nulla di compromettente nè di ambiguo. Ancora non c'è stata occasione di andare al suo negozio ma sinceramente non saprei nemmeno come comportarmi.
    Rispondi a giovanna Commenta l’articolo

  2. Avatar di giovanna

    giovanna 7 mesi fa (28 marzo 2018 12:00)

    e quindi cosa? ahahah...... perchè dall'oggi al domani visualizza e non risponde ma si collega spesso? ho paura che lui abbia frainteso le mie intenzioni e mi stia evitando, chissà che film si è fatto
    Rispondi a giovanna Commenta l’articolo

  3. Avatar di ely

    ely 7 mesi fa (7 aprile 2018 12:09)

    Letto ora articolo e commenti, molto interessante, e già che ci sono descrivo anche io il mio incontro con Mago Hudinì. Conosciuto al pub, chiacchieriamo tutta la sera e sembra molto interessante sebbene un po' matto, ci baciamo, poi mi chiede di andare a casa sua, io rifiuto e lui si offende. Lo mando a quel paese e me ne vado. Giorni dopo ci risentiamo, lui è offeso, ma mi scrive in continuazione chiedendomi di uscire, io continuo a dirgli che è un pazzo e che se lo può scordare, ma lui niente, continua a telefonarmi (non rispondo mai) e scrivermi come se niente fosse. Alla fine, una sera torno al pub e decido di dargli un'altra possibilità, così gli scrivo e gli chiedo se vuole raggiungermi; arriva poco dopo apposta per me, passiamo una bella serata scherzando e ridendo un sacco e mi presta un maglione col pretesto che siccome poi glielo dovrò rendere, dovremo per forza rivederci (dice). Son passate due settimane e non l'ho più rivisto, gli ho scritto chiedendogli se rivuole il golf e mi ha risposto di essere felicissimo all'idea che io lo indossi (bah), poi che è super impegnato e si farà vivo lui. DESAPARECIDO. Ora, sapevo fin dall'inizio che era matto (e devo ammettere era anche ciò che lo rendeva interessante in un certo senso), ma che senso ha darmi la caccia per settimane e quando finalmente gli mostro un minimo di interesse e affetto, darsi alla macchia in questa maniera? Mi è dispiaciuto i primi giorni, adesso mi domando solo il motivo di questo comportamento strano. Leggendo i tuoi punti, sospetto si tratti di un 8 (altra donna) e forse in parte anche di un 3 (una volta compiuta la sua conquista, addio). Vabè. Mi consolo perché almeno c'ho guadagnato un golf di qualità super, morbidissimo e caldissimo che mi sta pure bene.
    Rispondi a ely Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (7 aprile 2018 12:13)

      E' un 3, questo di donne non ne ha. Comunque, mi piacerebbe aprire un dibattito, non vi viene mai il sospetto che certi atteggiamenti ipergalanti o anche generosi di questi bellimbusti, oltre che manipolatori, servano a placare in loro un più o meno consapevole senso di colpa per il pacco che stanno tirando? Pensateci...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 7 mesi fa (7 aprile 2018 14:30)

      Atteggiamenti per lo più manipolatori, regali anche costosi in cambio di.... Fatti appunto per ottenere quello che vogliono (sesso) o per scusarsi dopo certi atteggiamenti tipo sparizioni o altro. Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 7 mesi fa (7 aprile 2018 14:55)

      Non so Ilaria...sinceramente il senso di colpa mi sembra troppo sofisticato e profondo per certi soggetti. Per me quello descritto da Ely è semplicemente uno dei tanti psicopatici che ci sono in giro, un pazzo che si muove totalmente a caso nel mondo. Del golf non gliene frega nulla, probabilmente non è neppure suo...
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (7 aprile 2018 15:00)

      Urca, sulla proprietà mi hai messo una pulce nell'orecchio, pensa. Certo, il senso di colpa è troppo sofisticato per certi soggetti, ma non escluderei eccezioni, ovviamente totalmente disfunzionali. Come quelli che pagano le donne che non sono prostitute dopo una prestazione. Mica penso che sia un atto di generosità e di finezza d'animo.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 7 mesi fa (7 aprile 2018 15:58)

      Ciao Ilaria, sì ho capito quello che intendi e sono d’accordo che per alcuni funzioni così..Quello di Ely però mi sembra solo uno un po’ pazzo e un po’ che vuole fare il pazzo perché così pensa di essere interessante. Sarà che mi ha fatto venire in mente uno che avevo conosciuto io e che era così..:-)
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (7 aprile 2018 15:18)

      Io penso che sia un modo per avere la coscienza "pulita". Sanno, più o meno, di trattar male una donna e provano ad equilibrare il tutto con comportamenti galanti. Il loro scopo è colpire nel segno, per poi scomparire improvvisamente. Per poter scomparire bisogna lasciare il segno, in qualche modo.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (7 aprile 2018 15:25)

      Sì, anche, è un modo per rendersi "memorabili" (secondo il loro metro di misura, poverelissimo). Un po' come quando il cavaliere partiva per la guerra e lasciava un pegno alla donna. E' un po' un rompere i coniglioni postumo, come in certe commedie americane in cui il ricchissimo nonno o zio o padre lascia in eredità allo scapestrato giovanotto (figlio o nipote) una fortuna immensa a condizione che lui salvi il transatlantico della multinazionale affondato nell'oceano 63 anni fa, immergendosi lui personalmente e senza pinne. Solo che in questi casi c'è sempre la componente affettiva, educativa e di riscatto.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (7 aprile 2018 15:32)

      Esattamente, Ilaria. Il fatto è che, per assurdo, alcuni miei ricordi più vividi sono legati a persone "scomparse". Purtroppo questi soggetti riescono a diventare "memorabili", seppur attraverso azioni non edificanti. Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (7 aprile 2018 15:54)

      Diventano memorabili se si è dato loro spazio nella propria vita, nella propria mente e nella propria memoria. Non facciamo le vittime quando non è il caso! Io insisto che va ben distinta la relazione con un uomo con il quale ci si è sposate o si è avuta una relazione simile a quella matrimoniale, si con-vissuto per anni, si sono con-divisi progetti e tappe di vita e magari anche fatto figli e che è sempre stato o si rivela essere un traditore, un uomo violento, materialmente o psicologicamente o altro. La fine di relazioni del genere, anche meno violente magari, può essere un trauma terribile dal quale è possibile, magari faticosamente, tirarsi fuori. Immaginiamoci le storielle con questi idioti incontrati due volte al bar e con i quali si è chattato due mesi. Non facciamo confusione.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (7 aprile 2018 16:19)

      Il mio atteggiamento non voleva essere vittimistico. L'importanza agli avvenimenti, piccoli o grandi, siamo noi a conferirla. La distinzione che hai fatto è fondamentale, ma spesso le donne (compresa me) danno peso ai brevi incontri in cui non si è condiviso alcunché. Più soffriamo la solitudine, più cerchiamo di dare importanza o valore agli avvenimenti che di per sé non ne possiedono.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 7 mesi fa (7 aprile 2018 18:39)

      Feticista e magari pure impotente, mi sa... Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  4. Avatar di Mirca

    Mirca 6 mesi fa (15 aprile 2018 0:28)

    Salve Ilaria, volevo un consiglio, sto uscendo da circa 5 mesi con un ragazzo, inizialmente era molto propositivo, interessato, ci sentivamo spesso ma ci vedevamo poco perchè abitiamo lontani (una volta alla settimana) in più è molto impegnata tra lavoro e hobby vari. Lui comunque non è una persona che esprime quello che sente, anzi da un certo punto di vista è molto freddo, però capivo il suo interesse dalla sua propositività. Dopo circa due mesi di frequentazione la cosa è iniziata a scemare, meno messaggi meno uscite. Ho chiesto dei chiarimenti se era interessato ancora oppure no, lui mi ha detto che fa fatica ad aprirsi che ha paura a mettersi in gioco e che non riesce a darmi le attenzioni che voglio io, che ci dobbiamo conoscere nel poco tempo che abbiamo. Ora praticamente è sparito, se scrivo lui mi risponde, ma da parte sua non parte nulla nessuna intenzione. Perchè questo comportamento?
    Rispondi a Mirca Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 6 mesi fa (15 aprile 2018 7:57)

      Perché stare in una relazione richiede un minimo di intelligenza, di cuore e di impegno. E i bambini cresciuti a videogiochi e che hanno dormito nel lettone con mamma e papà fino ai 16 anni non hanno tutte queste caratteristiche minime. Domanda: ma ti interessa un tipo che si comporta come e dice le cose che dice lui? Ma davvero? E' la straripante virilità di lui che ti affascina così tanto?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Mirca

      Mirca 6 mesi fa (15 aprile 2018 9:42)

      mah forse sono ancora legata a come si era posto i primi tre mesi. Però non riesco a capire questo atteggiamento. Ho dato la possibilità di chiarire, bastava dire "si non sono più interessato a te" perchè voler continuare? senza impegno come giustamente ha detto lei. Di certo non mi sarei tagliata le vene. Che senso ha dire quando potremo ci vedremo per poi non scrivere neanche un messaggio? com'è possibile che un uomo di oltre trentanni sia così infantile?
      Rispondi a Mirca Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 6 mesi fa (15 aprile 2018 22:29)

      Ciao Mirca, continuare senza impegno a lui faceva comodo e tu gliel’hai permesso, raccontandoti la storiella che lui non esprime quello che sente (?!). Bisogna, invece, partire dal presupposto che se non esprimono non sentono proprio un bel niente: è più semplice e si risparmiano tempo, energie e lacrime.
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (15 aprile 2018 10:55)

      Ciao Ilaria e buona domenica! Mi domando (sempre più di frequente) come sia possibile per gli uomini essere tanto cercati sebbene non facciano praticamente alcunché, alcun minimo sforzo; al contrario, sembra che noi donne molto spesso sentiamo il bisogno di dimostrare all'altro quanto siamo brave e disponibili. Perché abbiamo un approccio completamente diverso? Perché noi saremmo, in un certo senso, più "dipendenti"? Allo stesso tempo, però, veniamo a conoscenza di fatti di cronaca brutali, come quelli che raccontano vicende di "stalker" (la maggior parte uomini) che tormentano le proprie vittime. Cosa c'è che non va in tutto questo?
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 6 mesi fa (15 aprile 2018 22:19)

      Ciao Emilia, facendotela molto breve dipende dall’educazione. Perché dalla notte dei tempi noi siamo state cresciute a suon di “senza un uomo sei una poveretta e non vali nulla. Devi trovarti un uomo. Se stai da sola sei strana e chissà cosa ti succede”. Ilaria tocca il tema trasversalmente un po’ ovunque. Ciao!
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (16 aprile 2018 11:33)

      Ciao Carlotta, concordo con ciò che scrivi, ma più che altro non mi spiego come mai esistano uomini stalker, dato che gli uomini - a differenza delle donne - sarebbero tanto autonomi, liberi per natura da legami. E' un argomento molto complesso, me ne rendo conto. Purtroppo resto sconcertata di fronte a certi "misteri", perché per me restano misteri, magari per altri no. Ciao Ilaria, se vorrai affrontare l'argomento te ne sarei davvero grata. Buona giornata!
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 6 mesi fa (16 aprile 2018 13:17)

      Perché sul lato maschile, “tu non vali niente se non hai un uomo”, corrisponde al diritto di esercitare il controllo e il possesso sulla donna di cui “si occupano” (sposano, mantengono ecc.). Si chiama patriarcato, nella forma delirante che ha assunto oggi, proprio perché le donne non hanno bisogno di un uomo per vivere, e gli uomini non hanno bisogno di “proteggere” nessuno. Resta solo il possesso
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (16 aprile 2018 13:46)

      Ciao Anna, grazie per la risposta. E allora non esiste il concetto di autonomia per gli uomini, perché assumono comunque una forma di dipendenza nei nostri confronti. Credono di poter fare a meno di noi perché si sentono "superiori", ma dipendono profondamente dall'idea che la donna non possa/debba essere autonoma, a livello economico e non solo.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (16 aprile 2018 13:50)

      @Anna, forse volevi scrivere "hanno bisogno di proteggere qualcuno"? Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 6 mesi fa (16 aprile 2018 19:37)

      Non so se ho invitato un commento per sbaglio. Certamente chi sente il bisogno di possedere e controllare qualcun altro non è molto sicuro di ciò che ha da offrire. E intendevo proprio dire che NON hanno bisogno, perché non è (non sarebbe) più necessario o richiesto.
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (18 aprile 2018 9:13)

      @Anna, secondo me gli uomini continuano a sentire questo bisogno di "proteggere", proprio perché la donna non ha più bisogno di un uomo per vivere. Anzi, in passato questo bisogno non era così forte come ora, perché quel ruolo che la società aveva conferito a loro è stato in seguito negato con la "conquista" dei diritti della donna.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Atolla

      Atolla 6 mesi fa (16 aprile 2018 22:00)

      Tieni anche conto del fatto che generalmente gli uomini non sono in grado di stare da soli, hanno sempre bisogno di una donna che li accudisca, le statistiche dicono che i vedovi e i divorziati si risposano in percentuale MOLTO PIU' ALTA rispetto alle donne nelle stesse condizioni. Oppure stanno sì da soli ma vanno in giro a fare vandalismo sentimentale. Oggi sono molto positiva, scusate :))
      Rispondi a Atolla Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 6 mesi fa (17 aprile 2018 7:54)

      Ciao Emilia, chi agisce da stalker (uomini, ma anche alcune donne) oltrepassa ampiamente la dipendenza affettiva e rientra nella psicopatologia, piu' per mania di possesso e di controllo che per reale dipendenza affettiva.
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (17 aprile 2018 10:15)

      Ciao Gea, certo, si tratta di persone affette da gravi disturbi psicopatologici. La mia domanda conteneva della retorica ma credo che alcuni abbiano frainteso quello che ho voluto esprimere... Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 6 mesi fa (17 aprile 2018 11:07)

      Ciao Emilia, nel commentare pensavo soprattutto a chi, leggendoti, avrebbe potuto confondere dipendenza affettiva e stalking, in particolare a donne fragili che potrebbero credere che ci sia bisogno d'amore, e non volonta' di possesso, in uno che le stalkera. Alla tua domanda non mi sentivo di rispondere, sia perche' ti sei rivolta ad Ilaria sia perche', purtroppo, e' una di quelle domande esistenziali alle quali non c'e' una risposta. Perche' esiste il male? Esiste, purtroppo. E nel caso di gente malvagia, tossica e pericolosa a qualsiasi livello, piuttosto che fermarsi a cercare di capire perche' agiscono cosi, c'e' solo da mettere una barriera tra loro e noi ed allertare chi ha a che fare con mostri simili. Buona giornata.
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 6 mesi fa (17 aprile 2018 14:03)

      E comunque la dipendenza affettiva non è che sia sana o tenera ... :) Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 6 mesi fa (17 aprile 2018 16:35)

      Certo che no, ci mancherebbe altro! ;-) Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 6 mesi fa (17 aprile 2018 14:15)

      Esatto Gea, hai capito il senso della mia domanda. Grazie e buona giornata anche a te! Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 6 mesi fa (17 aprile 2018 16:36)

      Grazie Emilia! 😉 Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  5. Avatar di ANNA CHIARA

    ANNA CHIARA 6 mesi fa (3 maggio 2018 17:26)

    Ciao Ilaria, ho conosciuto un tipo 3 mesi fa, siamo usciti in totale una decina di volte, lui è sempre in giro per il mondo per lavoro e ha un sacco di hobby. C'è stata subito molta intesa e l'ultima volta che siamo stati assieme abbiamo passato una domenica super, mi ha ribadito più volte che è stato benissimo con me. Poi.. dovevamo vederci per fare una gita e mi ha tirato bidone con un messaggio che diceva: " ti dispiace se non ci vediamo? non mi và?". l'ho chiamato e mi ha detto che aveva una giornata no.. ma non mi ha spiegato i motivi. Non ho insistito e da allora non si è più fatto vivo.. e nemmeno io. Adesso partirà e tornerà a fine mese. Non capisco questo comportamento, anche perchè siamo over 40 enne entrambi! Bho? Mi aspettavo un messaggio almeno di scuse il giorno dopo o una chiamata.. ma nulla. Io fino a oggi non l'ho più cercato. Strano comportamento.E tanto nervoso per me!
    Rispondi a ANNA CHIARA Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 6 mesi fa (3 maggio 2018 21:41)

      Cara Anna Chiara, fatti passare il nervoso che non vale la pena di pensare a un pinnolone (variante sicula di caSSone o coNIglione 😉) che annulla un appuntamento con un sms che sarebbe infantile ed imbarazzante persino se lo scrivesse un 18enne. Purtroppo c'e' gente che manca di "savoir vivre", ma l'importante e' non dar loro importanza, visto che non conoscono l'educazione e il rispetto, e lasciarli dove sono. Buona serata.
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Nella

      Nella 6 mesi fa (3 maggio 2018 22:36)

      Anna Chiara, è un immaturo e irrispettoso. Si è divertito con leggerezza e ora si sarà scocciato e/o avrà trovato un'altra con la quale passare il tempo... Lascia stare. Prima vai avanti meglio è. Meritiamo di meglio. E se torna...porta in faccia bella forte.
      Rispondi a Nella Commenta l’articolo

  6. Avatar di Alice

    Alice 6 mesi fa (5 maggio 2018 20:05)

    Ciao Ilaria! vorrei raccontarti il mio appuntamento e vorrei avere un parere da te. Ho conosciuto un ragazzo in un locale (mi ha cercato lui). Dopo la serata ci siamo scambiati i contatti. Mi ha scritto qualche giorno dopo e mi ha invitato ad uscire. Il giorno dell'appuntamento però mi ha dato buca, accampando una scusa (domani grande impegno di lavoro, stanchezza, bla bla bla). Da li sparisce senza riproporre. così dopo diversi giorni lo contatto io e lui felice di sentirmi accetta un nuovo appuntamento che io propongo. Dopo un faticoso compromesso tra i miei e i suoi impegni, troviamo un giorno comune. finalmente usciamo. voleva venire a prendermi ma ho fatto la donna indipendente. ci siamo trovati direttamente in un posto e da li abbiamo passeggiato per poi trovare un locale dove conversare. All'inizio ero un po' nervosa ma dopo mi sono rilassata e abbiamo conversato di tutto, anche scherzando. ci siamo trovati bene a parlare e c'era feeling. entrambi eravamo interessati a chiederci le cose e i discorsi erano tutti molto "leggeri"(interessi, cose in comune, ecc). A fine serata, lui mi bacia con passione e mi dice: "vado via perché potrebbe finir male". E stavamo per salutarci. In quel momento scoppia un diluvio e dato che ero con il motorino ed era tarda notte, si offre di ospitarmi a casa sua finchè non smette. Chiacchieriamo molto, finchè essendo sul divano finiamo di nuovo per baciarci. Per farla breve, da dopo il bacio siamo passati ai preliminari e abbiamo fatto l'amore. lui subito ha cercato di coccolarmi e mi ha fatto poggiare la testa sul suo petto. mi ha intrattenuto un ora, chiedendomi cosa facevo durante la settimana e altre cose su di me. era molto carino. Ha anche accennato che lui sarebbe stato libero determinati giorni (come dire: "se vuoi ci rivediamo, ci sono quei giorni lì). Dopo mi ha riaccompagnato a l motorino e mi ha ribaciato con passione come se non dovesse rivedermi mai più. L'ho ringraziato per la serata e ci siamo congedati. Da lì silenzio. non mi ha cercata........ allora ho aspettato qualche giorno e gli ho chiesto come stava e se volevamo rivederci nei giorni a cui aveva accennato lui. lui? FREDDISSIMO. risposte secche e ha detto che non ci sarebbe stato. senza proporre altri giorni. non gli è interessato nemmeno chiedermi come stavo ne che facevo. A quel punto gli ho detto che poteva ricontattarmi lui se era intenzionato a rivedermi e da li l'ho liquidato con un ciao. ecco adesso lui continua a vedermi le storie di Instagram.....ma a parte quello non mi contatta. silenzio...scomparso...... che devo pensare?
    Rispondi a Alice Commenta l’articolo

    • Avatar di Atolla

      Atolla 6 mesi fa (5 maggio 2018 22:00)

      Che voleva farsi una sc......... libera, punto. In tutta onestà le premesse non erano delle migliori: lui che ti chiede di uscire, ok, vi mettete d'accordo ma ti bidona e poi sparisce. Questo era da lasciar perdere subito, altro che ricontattarlo la prima e la seconda volta. Ma magari sei molto giovane e/o hai poca esperienza, quindi capisco l'errore di cercarlo ripetutamente nonostante il suo palese disinteresse :)
      Rispondi a Atolla Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 6 mesi fa (6 maggio 2018 8:59)

      È fidanzato... Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

  7. Avatar di linda

    linda 5 mesi fa (9 maggio 2018 20:13)

    Ciao Ilaria. Che sacrosanta verità! Ho frequentato per una settimana il mio personal trainer, lui fin da subito ha messo dei paletti tipo è appena finita dopo tot anni ecc. Io voglio una relazione seria chiaramente. Una mia amica mi ha detto che corro troppo, ma non penso sia così. So solo cosa cerco, una relazione non compatibile con questo tipo di persona. Aspettare, secondo me, visti i preamboli del "Non voglio eticattare il nostro rapporto" sarebbe stato a mio sfavore. Difatti ho troncato. Anche se lui apparentemente mostrava intelligenza ed altre virtù non posso e soprattutto non voglio accontentarmi! È arte che entra. ciao Ilaria e grazie!
    Rispondi a linda Commenta l’articolo

  8. Avatar di Emilia

    Emilia 5 mesi fa (10 maggio 2018 17:18)

    Quando avrai raggiunto -10, otterrai il primo premio!!! Non demordere, sei soltanto a un passo dal podio! Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  9. Avatar di regina

    regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 10:30)

    Ho letto l'articolo tutto d'un fiato. Il mio malessere è dovuto ad un "uomo" che per 3 anni è stato mio amico, confidente e compagno di scorribande. Lui stesso mi ha sempre detto che tra me e lui c'è un'intesa particolare, che ci capiamo con uno sguardo etc. dopo 3 anni di sincera e spudorata amicizia (eravamo come due uomini che uscivano) io mi butto e mi dichiaro perchè consapevole di provare qualcosa. Lui mi confessa che anche lui ci aveva pensato e iniziamo la storia. Il tutto è durato 4 mesi di cui un mese non ci siamo parlati perchè lui ha voluto allontanarsi perchè non pronto alla vita di coppia e a tutto ciò che implica. Io sparisco, lo cancello dai social etc. Siamo dello stesso paese, in quel mese ci siamo incontrati spesso senza nemmeno guardarci in faccia fino a quando lui una sera mi becca nel bar del paese e mi dice :"io e te dobbiamo parlare". Apre il discorso dicendomi che aveva notato un mio commento sotto un post di una nostra amica in comune (post contro la capacità di impegnarsi degli uomini) e a lui non era andato giù. Da li per due sere di fila ci siamo visti per parlare fino alle 3 di notte senza mai succedere nulla. La seconda sera mentre io esprimevo il mio ennesimo concetto lui mi bacia all'improvviso e mi dice che aveva capito che senza di me nn riusciva a stare. Da lì altri due mesi di storia. La nostra storia si basava su uscite spensierate e sesso, tanti discorsi proiettati al futuro da parte sua, tante belle parole, una volta mi disse "so già che tu mi farai star male". Tutto bellissimo fino a quyando una sera io bevo un pò troppo (per un festaggiamento) sparisco per mangiare una pizzetta al volo (a 30 metri da lui) e non riesco a tornare indietro perchè troppo brilla. Gli scrivo "sono sul corso sono brilla" e lui mi risponde "beata te. io torno a casa, buona serata". Lo chiamo e lui ribadisce il concetto di voler tornare a casa anzi che già era a casa. Io impazzisco (è sua norma andarsene per evitare le discussioni o usare frasi del tipo "io sono così e non cambio) perchè non poteva andarsene per l'ennesima volta con me in quelle condizioni e gli mando un msg "sono sotto casa tua scendi e parliamo" lui mi dice di tornarmene a casa e di lasciar perdere , io gli dico che se nn scende inizio a clacsonare come una pazza(ripeto, ero brilla) e così faccio. Lui non scende, volano offese pesanti da parte mia e lui mi dice che è finita che queste scene a 30 anni non vuole vederle etc. Ci siamo bloccati entrambi su whatsapp (anche se io ora l'ho sbloccato) e da allora (2 settimane fa) non ci siamo più parlati. Quando ci incontriamo ci ignoriamo. Io dopo 3 giorni dall'evento gli mandai un msg su messanger dicendogli che forse era il caso di parlare e magari chiudere, lui mi ha risposto che al momento non ne aveva bisogno e non voleva nemmeno ascoltare me chiudendo "sto lavorando e sono impegnato, magari più in là. buona serata". MI sento stupida perchè so che dovrei eliminarlo e basta ma per me il nostro rapporto era strano e speciale e faccio fatica a dimenticarlo anche se una persona priva di coraggio nell'affrontare le situazioni non la voglio. Non so perchè lui abbia deciso di sana pianta di eliminarmi dopo tutte le lodi che mi ha fatto in 4 mesi (ero unica, speciale, divertente, con me si sentiva libero, il sesso era ottimo etc). Ha bisogno di riflettere? devo provare a richiedergli un confronto? è solo imbecille e devo andare avanti? Nel periodo che siamo stati insieme sono stata operata e in quei giorni litigammo perchè lui la domenica (il suo unico giorno libero) non voleva rotture varie nè gite fuori porta, voleva solo stare per conto suo. Io in ospedale e lui non si è fatto sentire fino a quando non gli ho scritto "domani mi opero, la smettiamo". Dopo due giorni mi venne a trovare. So solo che sto impazzendo
    Rispondi a regina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (10 maggio 2018 10:52)

      In effetti, come fai a perderti un tesoro d'uomo così, un rapporto così sano che tirava fuori il meglio di te? Come fai? Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Regina

      Regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 11:06)

      Perché penso che è immaturo e che ha bisogno di qualcuno che lo scuota e ovviamente io ho la sindrome da crocerossina. La cosa che mi tiene legata a lui è la schiettezza del vivere e la complicità che avevamo e mi sembra di non poterla trovare in nessun altro a 33 anni...
      Rispondi a Regina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (10 maggio 2018 11:27)

      Lui, immaturo? Se lo dici tu, avrai i parametri. Schiettezza del vivere?! Complicità?! Ma di quale film stai parlando? Ma dove te le inventi queste parole? Tu hai la sindrome della crocerossina? Fosse vero non è qualcosa di cui vantarsi. A trent'anni tu arrivi ad essere "brilla" (scusa, non che essere brilli sia positivo, ma chi è brillo trenta metri li riesce fare) e ad andare sotto casa sua di notte minacciando di clacsonare come una pazza. Ti rendi conto, vero? Ti rendi conto che in un mondo che funziona - non quello che vedi dopo le nove di sera - una donna di trent'anni non si svilisce supplicando un uomo e comportandosi come la peggio disadattata, personaggio minore da telefilm americano di quart'ordine degli anni '70. A chi vorresti fare la crocerossina, se non riesci a reggere il confronto con un tipo come questo, un cinico di prima categoria addirittura infastidito dai tuoi comportamenti fuori le righe. Ma su, che ti stai inventando? Metti ordine nella tua vita, vedi di non diventare "brilla" a ogni alito di vento (no, diventare brilla, udite udite, anche se siamo libbbere, emmmmancippppate e moddderne, non è figo, è da sfigatissimi) e vedi di prendere la vita sul serio. La complicità vostra era forse quella dei cazzoni. Lui si è stufato.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:11)

      Mi vergogno di scrivere quello che sto per raccontare ma, diversi anni fa, mi è successo di ubriacarmi per la prima volta in vita mia. Non ero brilla, ma proprio sbronza. E purtroppo, se non sei in compagnia di persone fidate, resti sola nella tua triste realtà: incapace di compiere la più banale azione, come aprire il portone di casa. Ora, a distanza di tempo, posso dire di aver imparato più cose: 1) non mettersi mai nelle condizioni di chiedere aiuto (se non sei circondata da amici, la situazione si complica); 2) non perdere mai la lucidità, perché essere e rimanere vigili è una delle cose più belle della vita; 3) selezionare in modo irreversibile le "amicizie" o le frequentazioni tossiche. Mio malgrado, è stata un'esperienza che mi ha insegnato molto. Con questo non voglio dire che bisogna fare questo tipo di esperienze per aprire gli occhi ma, adesso che conosco i miei limiti, sono molto più consapevole dei rischi che potrei correre. Regina, citando Ilaria, metti ordine nella tua vita, fai un po' di "pulizie" e dai più valore alla tua vita, 'ché altrimenti andrà sempre peggio.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di regina

      regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:30)

      non so cosa sia trapelato dalla mia descrizione ma io non sono un'alcolizzata...eravamo ad un compleanno e si festeggiava, lui per primo ha bevuto.... Ho raccontato di quell'episodio perchè è stata l'ultima cosa che è successa tra noi ed è stato per quello che non sono stata razionale e ho fatto la stupidaggine di andare sotto casa sua... no siamo stati insieme 4 mesi come tossici alcolizzati... siamo usciti rararamente perchè abbiamo sempre preferito stare da soli per conto nostro a coccolarci
      Rispondi a regina Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (10 maggio 2018 13:52)

      Comunque, neppure io sono un'alcolizzata ma riconosco di aver avuto un comportamento sciocco in quella circostanza. Qui non si tratta di giustificarsi dicendo "ero brilla" piuttosto che "ero sbronza". Non è questo il punto. Esci fuori da questa condizione di "torpore" che non ti permette di guardare in faccia la realtà.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (10 maggio 2018 11:16)

      Ciao regina, credo che tu debba archiviare questa storia. Come ti ha scritto Ilaria, questo soggetto tirava fuori il peggio di te. Scusa la franchezza ma il vostro rapporto era solo strano, non aveva nulla di speciale.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di regina

      regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:22)

      sto cominciando a capirlo anch'io... e mi sento stupida perchè mi sono illusa, ho creduto alle sue parole di volere tranquillità e stabilità ma in realtà lui ha diversi disagi dovuti a storie passate e non sa nemmeno lui cosa vuole da un rapporto. Siamo due disadattati che pensavano di guarire stando insieme
      Rispondi a regina Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 5 mesi fa (10 maggio 2018 11:22)

      Mamma mia Ilaria, quando leggo tutte ste complicazioni come quelle di regina in storie di pochi giorni, settimane o mesi, mi viene il mal di testa solo a mettermi nei panni di uno dei due partner...che difficoltà fare le cose semplici come farebbero i bambini, senza le "bambinate" degli adulti che complicano tutto già in partenza...
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (10 maggio 2018 11:31)

      Sai Max, al 99% queste persone non hanno mai avuto e non hanno nulla di importante e di interessante di cui occuparsi nella vita. E rimangono bambini (che non è una bella cosa) con ambizioni da adulti, che fintanto che rimangono bambini, non potranno mai realizzare.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (10 maggio 2018 11:35)

      Quella che manca qui è la dignità, il senso del proprio valore, il desiderio impellente di dare una direzione in qualche modo importante alla propria vita. E tutto ciò è socialmente accettato... Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Regina

      Regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 11:57)

      Quindi il fatto di aver bevuto al compleanno di un'amica e di aver clacsonato sotto casa sua mi fa perdere tutta la dignità? Lui anche ha avuto serate del genere e io non l'ho abbandonato anzi cercavo di stargli vicino... Sei stata schietta e senza peli nello scrivermi ma non pensavo di essere in queste condizioni...io sono abituata a parlare sempre dei problemi e all'ennesimo suo volta spalle sono semplicemente impazzita
      Rispondi a Regina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:41)

      Scusa, Regina, non avrò peli sulla lingua e sono schietta, questa è una vecchia storia. Attenzione anche a quel che si dice e che si scrive, perché va bene che va di moda la demmmocrazia e la libbbertà di parola, ma quel che diciamo, facciamo, scriviamo non è che passino sempre lisci sennò si querela, si picchia l'insegnante o si insulta sempre più forte. Sono schietta anche perché mi dispiace leggere di donne - ho detto "donne" - che si sviliscono così. O di vedere persone che si stupiscono di fronte alla stigmatizzazione di certi comportamenti tipo "clacsonare come una pazza". Te lo dico sinceramente: aver bevuto tanto da essere "brilla", tanto da rendersi "ridicola" e repellente agli occhi di lui non è rispetto di sé. Ai compleanni non è obbligatorio bere tanto da diventare brille. Dovevano essere amici davvero coloro che ti hanno permesso di bere, di camminare e di guidare da sola. Perbacco. Lui ha avuto serate del genere? Tu gli sei stata vicina, prima differenza. Lui ti ha allontanato. C'è ancora un doppio standard: un uomo che beve, per un certo modo di pensare, che va per la maggiore (e che quindi probabilmente è un modo di pensare di melma) è un figo, una donna è una sfigata. E' una che poi diventa facilmente scopabile e si lascia andare a comportamenti sui quali ridere per mesi. Bella roba. L'ubriachezza ci fa dire fare e atteggiare di per sé in un modo poco dignitoso. Clacsonare come una pazza ti sembra un comportamento signorile? Non pensi che sia un comportamento da trivio o peggio? Non pensi che clacsonare innanzittutto sia danneggiare la quiete di chi ha bisogno di concentrarsi, di riposare, di alzarsi la mattina presto, di far riposare bambini anche molto piccoli o anziani con una salute precaria o malati o diversamente abili? Dove sta il rispetto degli altri, di fronte a una sciocchissima esigenza di ricattare un imbecille come il tuo simpatico amico? Cioè tu ti ubriachi e poi vai sotto casa degli altri a clacsonare e questo non ti fa nessun effetto? Ogni tanto rimango basita di fronte alla totale ignoranza dei criteri di buona creanza, rispetto di sé e degli altri da parte di persone che dovrebbero essere adulte. I burini clacsonano. I barbari delle periferie. Le persone dei bassifondi. Ubriacarsi tanti lo trovano esaltante? Sono tanti, vero, poveretti, la massa ignorante e pecora che non sa che cosa voglia dire divertirsi. Parli del suo ennesimo voltare le spalle. Inseguire un uomo è dignitoso? Rafforza il tuo valore? Bisogna essere un po' intelligenti in questo mondo di stupidi che ignorano l'ABC della vita. Perché continuare a pensare che certi comportamenti inaccettabili sono fighi può arrecare grossi danni.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di regina

      regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:55)

      ma infatti hai ragione e non me ne vanto...non è che penso "vabbè è una marachella"...mi sento una cretina e basta! tendo ad analizzare tutto e cercare di capirmi e migliorare perchè attualmente non so più nemmeno chi sono e voglio iniziare a mettere ordine dopo anni di stabilità emotiva frantumata in poche settimane (parlo del mio ex decennale). Le tue parole sono come uno schiaffo diretto a farmi svegliare. Non so nemmeno come ho fatto a trovarmici in questa situazione è come se stessi raccontando la storia di qualcun altro ed invece è proprio la mia
      Rispondi a regina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:59)

      NON COLPEVOLIZZARTI! Mettiti passo passo a fare ordine nella tua vita. Ai compleanni bevi dei succhi di frutta e soprattutto occupati di te tagliando fuori questi gaglioffi. Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di regina

      regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:16)

      sono sicuramente più fragile dopo una storia di 9 anni ma l'unica stupidaggine che ho fatto con lui è stata questa (ho guidato brilla per 50 metri e non ero ubriaca). non riesco a capire il tuo punto di vista: io ero quella sbagliata e non pronta per la relazione e lui invece uomo maturo? Voltare le spalle ad una persona che ha fatto una cavolata (se festeggiare tra l'altro con lui può esserlo) è da persone di valore? questa chiacchierata qui mi ha confuso ancora di più le idee...
      Rispondi a regina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:43)

      Ma chi ha detto che lui è una persona di valore? Lui è un disgraziato. Molto più furbo di te però. Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di regina

      regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:04)

      ho molti hobby ed un lavoro che mi piace...di cose interessanti da fare ne ho non credo sia questo. Un anno fa mi sono lasciata dopo 9 anni con un uomo che avrei dovuto sposare quindi so cosa significa non essere brilla e responsabile...
      Rispondi a regina Commenta l’articolo

    • Avatar di regina

      regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 12:17)

      in realtà noi ci conosciamo da 3 anni e quando dico conosciamo intendo dire che eravamo confidenti intimi, ci siamo raccontati tutto anche le cose più intime... da 4 mesi abbiamo semplicemente provato a stare insieme ma ci conosciamo da anni
      Rispondi a regina Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (10 maggio 2018 13:01)

      Regina, a maggior ragione, visto che lo conoscevi da alcuni anni avresti dovuto renderti conto di che persona è. Sei confusa perché non vuoi accettare il fatto che tu abbia sbagliato, hai avuto un comportamento assolutamente sbagliato, nei confronti di te stessa prima di ogni altra cosa. Se sai che lui non è una persona di valore (lo hai affermato in un precedente commento) perché l'hai cercato chiedendogli un confronto?! Ragiona un attimo.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Regina

      Regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 13:44)

      Solo perché in questo momento sono debole e confusa... Volevo che almeno lui fosse una certezza è lo volevo così tanto da rendermi ridicola nel cercarlo... Avete tutti ragione, a volte le cose scontate non lo sono quando le vivi in prima persona... Io avrei detto le stesse cose che avete scritto voi se fosse stata un'altra persona. Devo resettare la mia vita ed essere di nuovo la me stessa che amavo.
      Rispondi a Regina Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 5 mesi fa (10 maggio 2018 14:22)

      Regina, come ti consiglia Ilaria, ritrova il tuo valore, riprendi in mano la tua vita e la tua dignità e lascia perdere costui. Non focalizzarti sulle "lodi" che ti ha fatto per 4 mesi perchè magari, a volte, alcuni uomini danno aria alla bocca, così, a caso. Focalizzati su di te ed evita di cercarlo.
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Regina

      Regina 5 mesi fa (10 maggio 2018 17:43)

      Grazie... Rispondi a Regina Commenta l’articolo

  10. Avatar di Amaranta

    Amaranta 4 mesi fa (20 giugno 2018 12:05)

    Sono stata "vittima" di uno così, tante parole, tante complimenti ecc, per poi sparire, dopo due settimane di giochiamo al nascondiglio mi sono detta: ma veramente sto a perdere tempo con questo? E mi sono levata da una certa chat che usavamo per parlarci, non l'ho bloccato su whatsapp e nemmeno il suo numero, semplicemente ho fatto quel che ha fatto lui. Dopo 1 anno mi cerca e inizia tutta la storia tale e quale. Dopo 2 settimane mi scrive dicendomi che non capisce il motivo del mio silenzio. Scusa amico! Non ho capito??
    Rispondi a Amaranta Commenta l’articolo

  11. Avatar di Gianna

    Gianna 4 mesi fa (25 giugno 2018 20:47)

    Salve Ilaria. Avrei bisogno di un consiglio per me importante e non so a chi chiedere ne´ come comportarmi. Ho conoscito un ragazzo, ad Ottobre sono gia´ 8 mesi. In questo tempo ci siamo visti 6 o 7 volte avendo 3/ 4 volte sesso. Lui sembrava molto interessato scrivendomi sempre. Ci siamo visti cosi poco a causa del lavoro e a causa della mancanza di tempo sia da parte sua che da parte mia. Ho come l´impressione pero´ che per me vedersi fosse piu´ importante che per lui. Nonostante cio´ sembrava davvero interessato e sembrava di impegnarsi nel vedermi. Le prime volte che ci siamo visti mi disse di essere un tipo piu´ da relazione seria e che essere "amici con beneficio" non fosse nei suoi interessi. Due settimane fa mi chiese di dirgli quando avremo potuto vederci. Gli dissi che venerdi´ andrebbe bene e lui rispose che forse sarebbe andato a trovare degli amici quel fine settimana ma che si sarebbe fatto sentire se avesse avuto tempo. Abbiamo continuato a messaggiare ma lui ha interrotto la conversazione. Da allora non si e´ piu´ fatto sentire, non ha piu´ scritto nulla. Da allora sono passate due settimane e questo comportamento non e´ da lui dato che mi faceva sempre o quasi sempre sapere quello che faceva nei fine settimana. Non so cosa sia successo e non so se dovrei scrivergli. In alcuni miei messaggi, un paio di giorni prima, avevo fatto delle battute esplicite sul sesso e che lo avrei voluto al piu´ presto possibile farlo con lui ma lui non rispose molto entusiasta. Penso si sentisse di piu´a disagio.. Abbiamo entrambi 26 anni e siamo entrambi single da 2 anni quindi escludo la possibilita´ di una ex. Devo aggiungere che siamo in Germania, lui e´ tedesco ed e´ piu´ razionale rispetto agli italiani che conosco. Non so se farmi sentire, non so se ancora gli interesso, non so se magari ha conosciuto un´ altra o se semplicemente si e´ stufato di questa situazione. Prima o poi chiedero´ delle spiegazioni e mi faro´ sentire ma ora voglio capire che cos´ ha nella testa. Non so come agire ora e non faccio altro che aspettare un suo messaggio. la ringrazio per la risposta!
    Rispondi a Gianna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 mesi fa (25 giugno 2018 21:00)

      Ora, a essere onesta, riguardo a che cosa ha nella testa, credo davvero poco. Mi spiace fare la parte della cattiva, ma è così. Non vi vedete per ragioni di lavoro e di mancanza di tempo o perché lui preferisce passare i fine settimana con gli amici? Non vorrei essere indiscreta, ma che genere di lavoro fate per non potervi vedere? Gli schiavi in una piantagione di cotone? Che impegni avete nel resto del tempo per non avere tempo di vedervi? Lei che cosa trova di così attraente in costui e in questa storia da preoccuparsene tanto?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 mesi fa (25 giugno 2018 22:41)

      Oddio, Ilaria, questa degli schiavi in una piantagione di cotone e' fantastica! 😂 Concordo su tutta la linea e aggiungo un consiglio per Gianna: occhio a non ricamarare giustificazioni antropologico-culturali a un tizio che non vale una cippa... razionale? e' solo uno che si fa i razzi suoi, come se ne trovano a migliaia, dagli Appennini alle Ande. Si aspettano i mezzi di trasporto, non gli uomini! 😉
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 mesi fa (25 giugno 2018 22:58)

      P.S. al precedente commento: "ricamare" ovviamente... dura insegnare l'italiano a uno smartphone francese! Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  12. Avatar di Anna@

    Anna@ 5 mesi fa (3 giugno 2018 21:30)

    Cara Ilaria le tue analisi sono sempre accurate e azzeccate....bene da una parte , purtroppo dall'altra ; ) Il mio sedicente spasimante ha smesso di cercarmi dopo aver detto che con me si "sentiva a casa", ma qdo ha capito che la casa non era fatta a sua immagine e somiglianza...ciao ciao..per farsi poi sentire 6 mesi dopo dicendomi che non smette di pensarmi e che gli manco....ed io? Beh, gli ho risposto vediamoci e parliamo con trasparenza E....lo sto ancora aspettando . Ci sorrido su. sicuramente mi spiace ma non ci soffro sicuramente. I problemi sono nella sua testa non nella mia! Ed ho imparato da un pezzo di pensare che siamo sempre noi donne sbagliate...i confusi che rimangano a chiarirsi le idee tra sè e sè
    Rispondi a Anna@ Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 4 mesi fa (25 giugno 2018 23:58)

      Non sono confusi, sono imbrogli. Rispondi a Livia Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 4 mesi fa (26 giugno 2018 6:50)

      Ah sì quella del "sentirsi a casa"... L'ho sentita anche io recentemente. Si sentiva così a casa che dopo 3 mesi se l'è data a gambe. È curioso (ma in realtà solo triste) come spesso queste persone usino solo luoghi comuni, prima di quest'ultimo me ne era capitato uno che mi ha detto la mitica frase "mi sembra di conoscerti da sempre", confesso che quando me l'ha detto più che farmi ammaliare mi è venuto da ridere. Buona giornata a tutte!
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 mesi fa (26 giugno 2018 14:03)

      Beh, certo! La mitica frase "mi sembra di conoscerti da sempre", come no?! Persino mia madre che mi ha vista crescere non mi conosce da sempre. Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  13. Avatar di arianna

    arianna 2 mesi fa (17 agosto 2018 13:15)

    Ciao Ialria, ho letto con attenzione l'articolo e i commenti che ci sono stati. Anche io ahimè mi trovo in una situazione simile. Con questo uomo ci conosciamo da circa tre anni e per tre anni siamo stati buoni conoscenti...c'era sempre qualcosa nell'aria ma per varie vicissitudini non è mai successo nulla ( un'amicizia particolare cove non c'era una reale confidenza); circa tre mesi fa abbiamo comincoato a frequentarci più spesso, a uscire insieme nel gruppo di amici, fare passeggiate ecc ecc...finchè un mese fa è scattata la molla che ci ha fatto decidere di provare a vedere come andavano le cose fra noi. Di comune accordo abbiamo deciso di tenere la cosa nascosta per evitare che altre persone s'intromettessero ma purtroppo per colpa di una sua intima amica che era pure amica mia la cosa è venuta fuori. Lei non mi cerca più ( io credo sia interessata a lui) e lui mi chiama per dirmi che dobbiamo chiarire che lui si sente confuso riguardo a me e a quello che vuole proprio perchè questa storia è uscita fuori. Da premettere che è stato un mese molto bello e intimo sia a livello sessuale che emotivo ( abbiamo condiviso molte cose poichè ci siamo visti assiduamente). Da premettere che lui non sta bene fisicamente e che ha il sonno veglia alterato, non dorme la notte ma poche ore durante il giorno ed è molto confuso e stanco in generale. Viste le premesse e l'intromissione di questa donna mi sento comunque un pò destabilizzata..ancora non ci siamo visti per chiarire ma sinceramente non so come comportarmi.
    Rispondi a arianna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (17 agosto 2018 22:41)

      Ma che bella storia. Che bella gente. Davvero. Voi che siete così intimi che non vi siete ancora visti per chiarire. L’amoca così amica che si intromette. Lui, un uomo tanto imperdibile che, guarda un po’, ha anche dei disturbi sonno veglia. E che soprattutto con te ha fatto ‘stashing’ cioè teneva nascosta la vostra relazione. E di sicuro non solo quella con te... Sarei curiosa di sapere come dovrebbe essere per te una relazione disfunzionale.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  14. Avatar di Alessia

    Alessia 2 mesi fa (21 agosto 2018 5:40)

    Ciao ilaria, domenica sera sono uscita con un ragazzo . Mi sentivo da circa 3 giorni ed era molto attaccato, molto presente diciamo troppo appiccicoso però ho voluto vederlo comunque. Ci siamo visti e niente lui cercava sempre di starmi più vicino possibile, verso fine serata mi abbracciava da dietro poi mi ha dato dei baci vicino alla bocca....quando me ne stavo andando abbiamo iniziato a messaggiare e dopo un po mi ha visualizzato senza rispondere. Vedendo che la mattina ancora non mi scriveva gli ho mandato il buongiorno, all inizio sembrava freddo ma poi abbiamo parlato di domenica e si è sciolto d altronde lui diceva di essere un ragazzo molto timido, però diciamo non lo sembrava molto. Messaggiamo per tipo 2 ore e da ieri alle 11 mi ha visualizzato senza rispondere , ha tolto l ultimo accesso da ieri mattina e non so che fare però gli ho chiesto se c era qualcosa che non andava ma ha detto che non c era niente. Di certo non sarò io a cercalo credo...che dovrei fare?
    Rispondi a Alessia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (21 agosto 2018 11:00)

      Dovresti pensare che per certi atteggiamenti ci sono le bambole gonfiabili. Poi considerare se per caso sei una bambola gonfiabile. Quando dovessi comprendere che tu non sei una bambola gonfiabile, decidere di frequentare uomini e non malati.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 mesi fa (21 agosto 2018 11:39)

      :D :D Mi hai fatto ridere Ilaria! È proprio vero che alcuni comunicano solo dalla cintura in giù... Sono talmente limitati che danno soltanto sfogo alle loro pulsioni. Tristissimi e squallidi. Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (21 agosto 2018 11:56)

      Emilia, sono sullo smartphone e per errore ho fatto sparire un tuo commento. Se ti va riscrivilo per favore. Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  15. Avatar di M.B

    M.B 2 mesi fa (29 agosto 2018 10:46)

    Salve Ilaria, ho letto l'articolo molto interessante e mi ci rivedo molto, racconto la mia situazione un po' per un consiglio e un po' per sfogo... Il mese di luglio ho conosciuto un ragazzo che da diversi mesi aveva terminato un lungo fidanzamento, all'inizio non tanto mi piaceva perché lo vedevo molto distante da me, io di famiglia più modesta lui no, io sto quasi per terminare gli studi quindi attualmente non lavoro, lui invece ha uno stile di vita totalmente diverso dal mio, con possibilità diverse dalle mie, e questa cosa mi frenava parecchio. Comunque abbiamo iniziato a frequentarci, lui sembrava davvero molto preso forse più di me, non è mai passato un giorno senza che si facesse sentire e faceva progetti a lungo termine dicendomi che voleva partire per passare più tempo possibile insieme, anzi lui temeva che io non volessi vederlo più per alcuni problemi che aveva avuto quando stavamo insieme, invece io che stavo iniziando a legarmi non ci avrei mai pensato a "lasciarlo". Tutto bene fino a quando una mattina mi dice che è partito per le vacanze con degli amici, i primi giorni si fa sempre sentire tramite messaggi (mai una telefonata), da sottolineare che io non sono mai stata oppressiva, l'ho lasciato molto libero, non mi sembrava il caso con una persona conosciuta da poco. Dopo qualche giorno mi manda un bel messaggio dicendo che aveva avuto modo di riflettere in quei giorni ed aveva capito che voleva restare solo in quel momento della sua vita nonostante fosse stato davvero bene con me. Fino al giorno prima mi scriveva che aveva voglia di vedermi e voleva partire qualche giorno con me. Io non l'ho più mai cercato, è passato circa un mese, ci sono rimasta molto male non posso negarlo, mi ero legata davvero tanto a lui. Il mio pensiero è stato che lui in vacanza ha conosciuto diverse donne e volesse andare con chi capita e non avere me sullo "stomaco". Perché mi ha raccontato che dopo essersi lasciato aveva avuto un sacco di storielle ma con me era diverso. Aiuto non so cosa pensare...
    Rispondi a M.B Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (29 agosto 2018 12:20)

      È facile che cosa pensare: è un cretino superficiale come ce ne sono miliardi di milioni. Ma tanti veh. Bisogna non credere alle palesi stupidaggini e sciocchezze che escono dalla bocca altrui. Soprattutto con secondi, terzi e quarti fini.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 2 mesi fa (29 agosto 2018 16:39)

      E' successo anche a me una cosa simile, M.B, tanto tempo fa. La mia peggio, perchè lui era partito per le vacanze con un gruppo di amici, anzi forse solo e là raggiungeva questi amici che poi non conosceva, scatenati, lui un debole, e quindi l'hanno trascinato in questa isola spagnola di divertimenti nella più totale perversione , in questa villa in 10 /15 persone e io avrei dovuto raggiungerlo da sola dopo una settimana. I primi giorni si è fatto sentire spessissimo, chiaramente gli mancavo, poi, sempre più distante, un messaggio, notare la carineria e la normalità, alle 3 di notte che chiaramente io lessi subito in quanto già in ansia perchè il mio intuito aveva già capito, dicendomi più o meno quello che ha detto il tipo a te...che aveva riflettuto e che per il momento era meglio prendersi una pausa di riflessione e chiaramente di non partire per raggiungerlo ...ahahahahahah. Notare che io dovevo partire la mattina dopo. Bene, chiaramente mi sono fatta rimborsare al suo ritorno il biglietto del treno e dell'aereo, anche del suo ritorno dato che, da brava crocerossina (ex), gli avevo anche comprato il volo di ritorno per tornare insieme.....Pleaseeeee . M.B, non farti sentire più, è un poverino! Il tuo pensiero è giustissimo!
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di M.B

      M.B 2 mesi fa (29 agosto 2018 18:28)

      Cara London, purtroppo c'è sempre una beffa... la mia è stata che l'ultima volta che l'ho visto mi sono ferita vicino alla sua moto, quindi mi è rimasta anche la cicatrice, ogni volta che la vedo oddio mi viene in mente lui, l'unica cosa certa è che non mi farò mai più sentire ovviamente, non se lo merita.
      Rispondi a M.B Commenta l’articolo

  16. Avatar di Valentina

    Valentina 1 mese fa (11 settembre 2018 18:12)

    Io e il mio ragazzo ci siamo presi un momento di riflessione 1 mese fa poi dopo un po' ci siamo chiariti e stavamo andando bene poi è successo che ci siamo lasciati poi dopo un paio di giorni mi ha ricercata ma il suo comportamento è un po' strano vorrei cercare di capire perché lui fa così nei miei confronti mentre che si fa sentire poi all'improvviso non mi risponde tutta la giornata "lui dice che si sente stanco perché lavora tutta la giornata fa tutto lui e io tutto questo mi faccio dei dubbi e non so che decisioni prendere non dico che non lo credo che lui lavorasse o oppure no ma il problema è che non lo vedo da tanto e lui mi ripete sempre che si sente stanco che non può venirmi a prendere, e io mi faccio delle domande se lasciarlo o dargli dell tempo?
    Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

  17. Avatar di Ilaria

    Ilaria 1 mese fa (14 settembre 2018 0:54)

    Salve io ho intravisto una storia di tiri e molla 7 anni fa l ho conosciuto sul lavoro all' epoca ero fidanzata con un altro ragazzo e lo sono tutti ora ma lui mi ha sempre cercata via Facebook e dopo varie vicissitudini ci siamo rivisti dopo 7 anni l anno scorso e quest'anno anche l anno scorso a causa della mia relazione con il mio ragazzo ci siamo allontanati questo anno lui cmq ha voluto vedermi e fare l amore con me infatti e da gennaio che ci sentiamo solo che dopo volte che ci siamo visti e da una settimana che lui non mi chiama e non mi scrive cosa devo pensare che mi abbia usata solo x togliersi uno sfizio che abbia un altra premetto che abbiamo avuto molte discussioni sul fatto che io avessi la mia attuale relazione mi ha anche sgridata giustamente io e da poco che ho lasciato la attuale ragazzo e l' ho detto alla persona con cui mi ci vedevo fino ad una settimana fa da allora l ho sentito domenica scorsa dopo di che buio che fare?
    Rispondi a Ilaria Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 mese fa (14 settembre 2018 10:43)

      Imparare la punteggiatura, l'analisi logica, la grammatica. Dopo di che, smetterla di credere ai pirla che ti ronzano intorno. Siamo nel 2018, è ora che le donne smettano di essere bambine che hanno bisogno di una guida maschile, peraltro sempre inadeguata.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  18. Avatar di Tatiana

    Tatiana 2 settimane fa (6 ottobre 2018 14:07)

    Stiamo insieme da un mese. Lui dice che mi ama. Ci vediamo ogni sera e facciamo l'amore. Mi parla di futuro, di avere figli e sposarci. Pero in questi giorni lo sento di meno. Dice sempre che e occupato. Secondo te e una relazione vera? Devo continuare a fidarmi di lui?
    Rispondi a Tatiana Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 settimane fa (6 ottobre 2018 18:08)

      La domanda è: perché mai hai iniziato a fidarti di lui? Perché ogni sera fate l'amore? Perché state insieme da un mese? Quali sono le gran buone ragioni per fidarsi? Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 settimane fa (6 ottobre 2018 21:57)

      Un mese sono 30 giorni. Magari lo conosci dalle elementari, non so. Altrimenti sono 30 giorni, capita anche che ci si stufi senza malevolenza. Ma che uno parta in quarta così, questo sì che è un brutto segnale.
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  19. Avatar di valentina

    valentina 3 mesi fa (3 agosto 2018 18:47)

    Due mesi fa ho conosciuto un uomo. Eravamo entrambi impegnati, ma parlandoci e conoscendoci ci siamo perdutamente innamorati e abbiamo deciso di chiudere le nostre relazioni precedenti per stare insieme. È tutto perfetto, siamo felici, sono felice come mai prima d'ora. Mi dice che mi sposerebbe anche subito, che sono la miglior cosa successa, mi presenta a casa, mi dice che se voglio posso andare a vivere a casa sua, mi dice che l'ho salvato da una vita piatta. Ci sono stati un po' di rotture di scatole dovute al fatto di esserci lasciati con i precedenti partner e lui c'era sempre. Ora è tutto risolto, lunedì partiamo per le vacanze. Ma lui è cambiato da un giorno all'altro, continuiamo a vederci come prima, mi dice ti amo, però sembra distratto. Mi dice che non si sente in forma ma non sa il perché, mi dice "quando mi hai conosciuto non ero così, adesso mi sento molle, stanco". Non capisco. È un po' più freddo, meno romantico, ma mi dice di non preoccuparmi che passa. Cosa devo pensare? Che sta cambiando idea su di me? O magari è semplicemente sommerso da duemila impegni (ed è vero) ed è stanco e sopraffatto?
    Rispondi a valentina Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 3 mesi fa (3 agosto 2018 21:42)

      Diceva Cinfucio: il vero amore dura tre mesi. Nel senso che poi passa la fase wow. Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 3 mesi fa (3 agosto 2018 22:32)

      Ciao Valentina, ti dirò, non mi convincono quelli che ti dicono che tu li hai salvati da una vita piatta: per me sono piatti loro. Detto ciò, leggi questo articolo http://www.lapersonagiusta.com/capire-se-gli-piaci/come-sedurre-tenere-uomo/
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 2 settimane fa (7 ottobre 2018 11:32)

      Ciao vale, mi spiace leggerti solo ora.. avrei commentato un pochino prima. Grazie alla tua condivisione mi sono venute delle riflessioni: quando si lascia qualcuno per mettersi subito con un altro (che magari si conosceva già da prima) non si ha il tempo materiale per fare mente locale sulla relazione precedente. Credo che invece quel periodo post sia necessario ( io non ne farei mai a meno.. e lo sto vivendo tuttora tra alti e bassi, sto iniziando si può dire ora a conoscere chi sono e cosa voglio) per focalizzare meglio i propri obiettivi, mancanze... per metabolizzare insomma la fine di un rapporto. Se tutto viene vissuto con leggerezza ed euforia del momento secondo me alcune riflessioni arrivano poi dopo, certe sensazioni fanno capolino, arrivano a galla. Ciò non vuol dire crogiolarsi nel dolore per chi é lasciato o flagellarsi per chi lascia ma dare un peso alle proprie azioni. Dare un peso a se stessi. Dopo la mia separazione sono consapevole che adesso é troppo presto per me per avere una relazione, servirebbe solo a colmare la solitudine ed il dolore e quando penso al mio ex compagno che va in giro con la nuova fiamma subito dopo aver chiuso mi chiedo quanto ci sia di sola emotività e quanto di solida condivisione di intenti. Grazie per gli spunti di riflessione, proseguo il cammino. Un abbraccio forte.
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo