Lui non vuole fare l’amore. Importante: non è colpa tua

lui non vuole fare l'amoreUn rapporto nel quale lui non vuole fare l’amore o nel quale non si fa l’amore può essere un rapporto felice?

In una coppia, ci può essere amore senza sesso?

"La gente farebbe di tutto pur di farsi una scopata. Perfino innamorarsi. manuela_reich Twitter"

No. Senza sesso non ci può essere un vero amore di coppia, non si può creare un rapporto sano e genuino, non è possibile un legame autentico. In un rapporto senza sesso non si può davvero crescere come donna o come uomo, non c’è un autentico arricchimento personale, non c’è evoluzione.

In un rapporto di coppia senza sesso non si può essere felici. Ci si può convincere di stare bene, di poter fare a meno di qualcosa (il sesso) per poter godere di qualcos’altro (l’amore o la stabilità o la sicurezza), ma in realtà si mente a se stesse e si soffre, ci si macera.

Di più: anche se, in segreto, molte donne accettano di vivere un rapporto con del sesso scadente, molto insoddisfacente o nullo, nel quale lui non vuole fare l’amore – mai o quasi mai – vivere una relazione di coppia dove non c’è gratificazione sessuale è vivere un’esperienza estremamente traumatica.

E un trauma lascia tracce profonde, sulla nostra anima e sulla nostra emotività. Ecco perché quando conosci un uomo e inizi a frequentarlo o quando sei in un rapporto di coppia di lunga data devi (ho scritto: devi) considerare con molta attenzione la qualità della vostra intesa sessuale. Senza giustificazioni, scuse o compromessi.

Senza “spostare” il problema, in avanti nel tempo o su situazioni esterne o eventi particolari.

Non ignorare i campanelli d’allarme

Qualche lettrice starà pensando che questo non è un articolo che le interessa, dato che a lei semmai è sempre capitato il “problema” opposto, cioè stare con uomini fin “troppo” desiderosi di fare l’amore, sempre e comunque, anche quando la vita di coppia per tutto il resto attraversa o attraversava periodi difficili. E va bene così, molto bene così.

Queste lettrici possono fermarsi qui e dedicarsi ad altro o continuare a leggere per scoprire qualcosa di utile per la tutela di se stesse e della propria emotività all’interno di una relazione. Dal punto di vista dell’atteggiamento mentale.

"Il sesso è come il denaro; solamente quando è troppo è abbastanza. John Updike"

Qualche altra lettrice un po’ dubbiosa e magari non troppo esperta o non troppo sicura delle proprie esperienze si starà interrogando con domande del tipo: “Ohibò, possibile che in una coppia il problema sia che lui non vuole fare l’amore? Come può verificarsi un fenomeno del genere? Ma com’è allora la storia che gli uomini cercano solo sesso e hanno solo quel chiodo fisso?

La “storia” che gli uomini hanno il chiodo fisso del sesso è uno dei tanti falsi miti  sulle relazioni e sull’amore. Un mito da distruggere, dato che ha fatto più danni delle cavallette in tempo di carestia.

Non è vero che gli uomini hanno il chiodo fisso (va beh, alcuni sì, ma le problematiche che le persone manifestano sono più numerose degli abitanti della terra).

E’ vero invece che chiodo fisso o no, molti uomini non hanno un autentico e sano interesse verso il sesso. Non sono capaci, hanno seri problemi connessi a quell’ambito e la loro “incapacità”, i loro “problemi” e il loro poco interesse sono inquietanti campanelli d’allarme.

Campanelli d’allarme che segnalano che si tratta di soggetti dai quali tenersi bene alla larga.

Perché molto spesso se ci sono problemi in quell’ambito, cioè se lui non vuole fare l’amore, è perché ci sono problemi anche in altri ambiti, tanto da coinvolgere l’intera personalità di un individuo. E compromettere la sua capacità di relazionarsi in modo sano.

E come in ogni situazione seriamente problematica, i campanelli d’allarme sono ancora più inquietanti quando il “soggetto portatore” del problema ignora il problema, lo nega, non ne parla.

Lui non vuole fare l’amore. Attenta a non colpevolizzarti

Detto in soldoni: se all’interno di un rapporto sereno e assodato sorgono problemi che investono l’ambito sessuale e se ne parla il più possibile apertamente e con tranquillità, affrontando le questioni insieme, cercando di capire se si tratta di fenomeni emotivi o fisiologici e scegliendo soluzioni percorribili e condivise, è molto probabile che il “problema” diventi davvero un’opportunità di crescita per i due partner e di rafforzamento per il legame di coppia.

"Il sesso è più eccitante sullo schermo e tra le pagine che tra le lenzuola. Andy Warhol"

Se invece si verifica il non raro fenomeno per il quale fin da subito all’inizio di una relazione lui non vuole fare l’amore, evita le occasioni o non le crea, non si può pensare di cavare molto di buono da una storia. Per niente proprio.

E lo stesso si può dire se il “silenzio”, l’evitamento cade all’interno di una coppia che si credeva unita anche dall’intesa sessuale. Se lui non vuole fare l’amore, smette di cercarti sessualmente e nel contempo non ti cerca per “parlarne”, ignora il problema o finge di ignorarlo, è il momento di fare serie riflessioni sulla relazione, per quanto importante essa sia. O, per quanto importante credi che sia.

La questione centrale è invece che quando lui non vuole fare l’amore – che si tratti di una relazione appena all’inizio o di una già avviata – lei comincia a prendersi le colpe, a porsi la famigerata domanda: “Dove ho sbagliato? Dove sto sbagliando?” e si mette in una situazione di subordinazione, di attesa e di espiazione, che diventa deleteria.

E’ un atteggiamento che nasce dalle convinzioni radicate per cui se qualcosa non funziona all’interno di una relazione è nella maggior parte dei casi “colpa” della donna, perché nell’opinione comune è la donna che deve far “funzionare i sentimenti”, sedurre, compiacere. Trovare soluzioni ai problemi sentimentali non solo suoi ma anche del compagno.

E a maggior ragione se si tratta di problemi che riguardano l’ambito della sessualità. Per cui, ahimé, è naturale per molte donne pensare di avere loro qualche problema, di non essere loro abbastanza attraenti o abbastanza esperte.

E’ a causa di queste “convinzioni”, di questi “meccanismi mentali” controproducenti che succede che anche ai nostri giorni, anche alle nostre latitudini molte donne “subiscano” un’insoddisfazione sessuale della quale credono di essere la causa, mentre la causa è spesso ben lontana da loro, in qualcosa che non le riguarda minimamente.

Quando lui non vuole fare l’amore devi mettere in seria discussione la relazione e non te stessa. Devi considerare che il segnale che lui ti sta inviando è forte e importante e non riguarda te, ma lui e la qualità del rapporto con lui. Non solo dal punto di vista sessuale, ma da tutti i punti di vista.

Scopri tutto quello che ti serve sull’attrazione con i percorsi che ho preparato per te:

I 7 Pilastri dell’Attrazione.

è il primo passo verso la conoscenza di te.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso de I 7 Pilastri dell’Attrazione adesso.

Come Sedurre un Uomo senza Stress

In questo percorso si spiegano i gradi dell’attrazione “autentica”.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso Come Sedurre un  Uomo senza Stress adesso

 

Come fare innamorare un uomo e tenerselo
Gratis per te!
Crea una relazione sana e soddisfacente con sincerità e onestà. Rispettando te stessa e l'uomo che ti piace, senza sembrare una facile, ma esprimendoti al 100% per come sei, molto più serena e sicura di quello che fai.
Ricevi i miei aggiornamenti esclusivi e riservati

Articoli Correlati

Lascia un Commento!

133 Commenti

  1. Avatar di francesca

    francesca 9 mesi fa (28 marzo 2018 1:35)

    ciao Ilaria, ho trovato questo articolo molto interessante, potresti approfondire l'argomento? Ho capito che gli uomini con queste "disfunzioni" si "approfittano" delle debolezze della donna. All'inizio di una relazione, con sincerità, noi donne raccontiamo a l'altro i torti subiti e cosa cerchiamo nella relazione. Molto spesso questi tipi di uomini, rispondono alle nostre esigenze ma portano con se un conto salato (fatto di privazioni: quale l'atto sessuale) che fanno pagare quando ormai la donna é cotta. Potresti aiutarci, dandoci qualche dritta, su come riconoscere questi tipi di personaggi? E come comportarci all'inizio di una relazione in modo da non inceppare in questi soggetti? Ok avere cura di se stesse è l'unico passo. Però capita che le speranze ed i sogni di vivere una relazione a modino ci facciano scambiare ranocchi per principi o meglio fischi per fiaschi. Grazie mille.
    Rispondi a francesca Commenta l’articolo

  2. Avatar di Chia

    Chia 9 mesi fa (28 marzo 2018 14:51)

    Ciao Ilaria! Complimenti per il tuo blog. Leggo sempre o tuoi articoli con grande interesse: questo in particolare mi ha fatto riflettere. Ho lasciato da poco il mio ex per vari motivi. Soffro di un problema di natura sessuale (vestibolite vulvare) che sto tuttora curando; tuttavia l'appetito sessuale non mi è mai mancato. Il mio ex, col passare del tempo, ha diradato i rapporti adducendo varie motivazioni (stanchezza, paura di farmi male/vedermi soffrire) arrivando alla fine ad evitare del tutto la penetrazione. So di aver fatto la cosa giusta lasciandolo, ma ho comunque il dubbio di essere dalla parte del "torto" essendo io, in questo caso, quella con il problema. Tu cosa ne pensi? Un abbraccio.
    Rispondi a Chia Commenta l’articolo

  3. Avatar di cristiana

    cristiana 9 mesi fa (31 marzo 2018 16:18)

    Ilaria.....m hai fatto scompisciare:"e meno male si leva di torno..".Quante volte vorrei ereditare il tuo senso pratico e la tua lucidita' ....Sei grande!....penso che a furia di leggerti ci potro' riuscire.Un abbraccione.CRISTIANA
    Rispondi a cristiana Commenta l’articolo

  4. Avatar di Emily

    Emily 7 mesi fa (10 maggio 2018 18:01)

    Ilaria ma come si fa quindi ad essere determinate, ad avere forza mentale e non pentirsi? Non tornare sulla cattiva via?
    Rispondi a Emily Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 20:25)

      Ciao Emily, cara, rifletti su te stessa, guardati allo specchio, in senso letterale, cioè per davvero e in senso metaforico: onestamente non ti fa schifo la mancanza di rispetto di costui? Non ti insospettisce il fatto che non sia in grado ad avere una vita sessuale di coppia ma che per eccitarsi abbia bisogno di questi stratagemmi? Non pensi di essere degna di qualcosa di completamente diverso? Te lo dico con vicinanza, davvero. Prenditi davvero qualche momento per fare le riflessioni che ti ho proposto. La tua qualità della vita merita molto di più.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  5. Avatar di Anna@

    Anna@ 2 anni fa (20 novembre 2016 19:02)

    Cara Ilaria, in merito a questo post mi sento di dare un contributo. Anni fa frequentai un giovane uomo per tre mesi,,,pensavo fosse un cavaliere d'altri tempi, molto rispettoso rispetto le avance sessuali., fino a quando una sera mi fermai da lui per la notte e fu un bel flop. Diede la colpa al preservativo, ci riprovammo ma nulla ancora. Io, come purtroppo tante donne, l'ho giustificato anzi l'ho anche rassicurato. Le volte seguenti fu la stessa cosa; gli proposi qualche seduta da uno psicologo perché nel frattempo un suo amico mi raccontò che dopo un anno lui "lasciava" sempre le fidanzate! La fine della nostra frequentazione terminò quando decidendolo lui mi disse "Mi sa che non sono innamorato di te, e che quando arriverà la donna giusta i miei problemi passeranno". Un po' di pensieri che davvero io non fossi la persona giusta li ebbi per un po' Mi rincuorò un 'amica ginecologa che mi disse "Ricorda che il sesso parte dalla testa e dalla propensione di "darsi" e che se l'organo non funziona ci sono grossi problemi e quindi se la persona non vuole risolverli, meglio starne alla larga!"
    Rispondi a Anna@ Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (20 novembre 2016 20:36)

      “Mi sa che non sono innamorato di te, e che quando arriverà la donna giusta i miei problemi passeranno”. Eccierto Eccome no...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 2 anni fa (20 novembre 2016 21:57)

      ... e intanto la marmotta confeziona i cioccolatini che il "miracolato" offrirà alla "donna gggggggiusta"! :-D
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 7 mesi fa (11 maggio 2018 19:14)

      Non sentirti assolutamente in colpa, una mia amica ha avuto il tuo stesso problema solo che il soggetto in questione continuava a cercarla a distanza di tempo ma lei non tornò mai più sui suoi passi. Quindi il problema è lui non tu.
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  6. Avatar di Stella

    Stella 2 anni fa (21 novembre 2016 18:12)

    Ciao a tutte! Io purtroppo ho dovuto affrontare una situazione del genere anni fa, quando ero una ragazza di vent'anni alle prime esperienze, ancora molto ingenua sugli uomini e sulle relazioni sentimentali in genere. Frequentavo un mio coetaneo, un ragazzo bellissimo conosciuto in un gruppo di volontariato. All'apparenza il rapporto sembrava andare a gonfie vele...peccato che lui evitasse in tutti modi di restare in intimità con me, mentre in pubblico aveva atteggiamenti da fidanzato innamorato (mi baciava, mi prendeva per mano ecc.). All'inizio pensavo che il suo comportamento fosse dettato dal senso di rispetto nei miei confronti... poi invece...indagando più a fondo mi trovai davanti ad una verità che mai avrei immaginato: aveva una doppia vita, amici omosessuali (che non conoscevo) e frequentava serate gay. La scoperta della sua vita "nascosta" e, quindi, della sua omosessualità mi gettò nello sconforto; a quel tempo ero ancora una ragazzina...mi sembrava di vivere una situazione molto più grande di me e di non saperla gestire. Cercai da lui una spiegazione ma ottenni solo la sua fuga...era chiaro a quel punto che io per lui avevo rappresentato solo un alibi, una maschera dietro la quale celare le sue tendenze sessuali (che la sua famiglia non avrebbe mai accettato). Per tanto tempo mi sono chiesta perché mi avesse ingannata a tal punto, perchè avesse finto di essere attratto da me e di voler stare con me; mi sono sentita in colpa...ho pensato che forse non ero abbastanza "donna" da meritare di stare di con un uomo, che aveva scelto me perchè forse ero più ingenua delle mie coetanee e non gli avrei chiesto di più...mi sono sentita stupida. Ovviamente a distanza di tempo ho superato tutto, ho smesso di sentirmi stupida per quello che mi era capitato e ho avuto altre esperienze (non sempre fortunate) con uomini eterosessuali; sono ancora in cerca della persona giusta :) Ad ogni modo, alle lettrici di questo blog consiglio di aprire gli occhi!
    Rispondi a Stella Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 7 mesi fa (11 maggio 2018 19:15)

      Il tuo essere riuscita a superare il dolore e l'umiliazione senza portarti dietro strascichi, ti fa onore.
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  7. Avatar di Emily

    Emily 7 mesi fa (10 maggio 2018 16:40)

    Ciao Ilaria, Come si trova il coraggio di abbandonare una relazione senza futuro? Da un po' di tempo sto frequentando un uomo con cui mi trovo bene se non fosse per il fatto che mi ha confessato, sin da subito, la sua necessità di praticare Scambio di coppia, non avevo mai provato esperienze del genere, sono disperata perchè in realtà non è quello che voglio, ma sono affezionata a lui ormai, che è una persona eccellente e sto continuando per lui, perchè mi dice che ne ha bisogno, che ha bisogno di uno stimolo.. Con me non vuole farlo quasi mai, ma se non ha voglia di farlo con me, perchè sente questa insaziabile necessità di scambiare? Se si tratta di un calo del desiderio sessuale non dovrebbe evitare anche queste situazioni?
    Rispondi a Emily Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 16:52)

      Una persona eccellente? Scusa ma che senso dài ai termini, alle parole e ai concetti? Lo sai che hai il vizio di molte donne: dover apparire necessariamente stupide. Che cosa c'è che non va bene nel sembrare donne intelligenti e determinate? Questo è un eccellente perverso. Eh, su, svegliamoci, che certe credulità e ingenuità sono inaccettabili. Anche se c'è il reddito di cittadinanza, le scie chimiche e i vaccini fanno male. Ma chiediti perché alla tua età ti bevi queste bugie sconce da un uomo. Ma come si permette? Una volta davanti alle signore non si poteva dire "piedi". Adesso uno si permette di dire che ha bisogno di scambio coppie. Ma ridigli in faccia e digli: "Cretino, vai vai!" Cioè lui ti vuole per avere una con cui andare a scambio coppia, se no non può. Omosessuale represso. Perverso. E tu abbocca, mi raccomando, abbocca, portandoti dietro tutta la tua dignità. Ma un po' di amor proprio, niente? Sì, sono cattiva e qui non siamo a scuola o su Facebook dove si possono offendere il buon senso e l'intelligenza a ufo. Cretino! Diglielo che è un cretino. E tu, tira fuori la tua intelligenza che se no diventa una colpa tanta ingenuità.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 16:56)

      Un po' di rispetto di se stesse come donne, di chi legge e in definitiva di me che sono allergica alle stupidaggini di impotenti perversi a cui le donne danno corda! Davvero, come si fa a suscitare un sussulto di rispetto di sé in certe donne? Affezionata a una bestia del genere? Ma prenditi un gatto!
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 17:00)

      E ribadisco, non mi venite a dire che sono dura, dato che io non sono l'insegnante di italiano né vostra né dei vostri figli, che potete tranquillamente sbertucciare sui gruppi What'sApp. Io il vostro QI lo valuto anche da questo.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 17:15)

      Fortuna che sto ascoltando i Coldplay, se no non so come avrei potuto reagire a tanto annichilimento della propria dignità e femminilità.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (10 maggio 2018 17:21)

      Ahahaha :D ...I Coldplay piacciono anche a me :)
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emily

      Emily 7 mesi fa (10 maggio 2018 17:40)

      Si hai perfettamente ragione e no anzi fai benissimo a "tirarmi dalle orecchie" ma come si fa ad avere determinazione e forza mentale? L'ho allontanato un sacco di volte e un sacco di volte lui si è riavvicinato..
      Rispondi a Emily Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 7 mesi fa (10 maggio 2018 20:21)

      Io avrei paura anche di prendermi delle malattie...
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 21:57)

      Sai, paradossalmente è l'ultima cosa della quale mi preoccuperei, spesso chi ha determinate passioni è anche sufficientemente scafato per proteggersi, ma non è detto, a certi "ci piace il rischio". Direi che mi preoccuperei più di tutto della mia incolumità emotiva: alcune esperienze, fatte per compiacere e non per vero interesse, possono davvero disgustare, per usare un eufemismo. Sia ben chiaro che davvero non stigmatizzo le preferenze sessuali di alcuni (a me che cosa importa che cosa fanno gli altri, nel loro pieno diritto e senza disturbarmi?), finché ovviamente si tratta di abitudini lecite - e lo scambio coppie tra persone adulte, libere e consenzienti (consenzienti sul serio, si intenda) non ha nulla di illecito. Quello che qui è nauseante è l'atteggiamento di lui verso di lei, il fatto che stia provando a usarla e che non si faccia nessuno scrupolo dei sentimenti di lei. Come se oltre a una partner per poter avere accesso a certi ambienti, avesse bisogno di un sostegno. Schifoso.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di ale

      ale 7 mesi fa (11 maggio 2018 10:25)

      Emily ma che lui si avvicini o si allontani è proprio irrilevante. Prima viene il fatto che tu ti senti quasi obbligata a sperimentare pratiche sessuali che non ti piacciono e, immagino, dopo esserti forzata a queste esperienze ti senti umiliata e ti sembra che ti manchino forza mentale e determinazione; ma non è che ti mancano, è solo una sensazione dovuta al fatto che accettare un'esperienza sessuale non desiderata è in sé una violenza, peggiore perché sembra in un certo senso autoinflitta (ma non lo è, ti sta manipolando). Quindi che lui si allontani, si avvicini, o vada pure a stare su Marte se così desidera, tu sbattitetene; inizia a importi di non forzarti a esperienze sessuali che non ti piacciono e non desideri, perché non ha proprio nessun senso. Questo dovrebbe essere un po' più facile.
      Rispondi a ale Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 7 mesi fa (10 maggio 2018 19:26)

      In effetti per praticare lo scambio di coppia bisogna presentarsi nei locali in coppia. Hai considerato la possibilità che gli servi a questo?
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 20:06)

      Piacerebbe fare due al prezzo di uno, eh?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 7 mesi fa (10 maggio 2018 20:11)

      No no, quante ne vuoi, nei locali giusti... certo ti tocca avere una fidanzata :)
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 7 mesi fa (10 maggio 2018 21:57)

      Mamma che schifo praticare lo scambio di coppia. Ma farlo solo con la persona che ti piace no? Non c’e più poesia!
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 7 mesi fa (11 maggio 2018 14:30)

      Sarò all' antica ma proprio non capisco che gusto ci sia a fare trom*are il proprio partner con un' altra persona e viceversa...forse la risposta è che non c'è amore e se c'è si scinde razionalmente la parte sentimentale da quella sessuale, ma è troppo comodo fare così, mi sa di un non voler prendersi delle responsabilità al 100% verso il partner.
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (11 maggio 2018 15:00)

      Ciao Max, apprezzo non solo la tua lucidità e la tua saggezza, ma anche la tua capacità di esprimerti in modo chiaro e autentico. Hai centrato il punto che io ribadisco a ogni intervento: manca totalmente l'amore, ma non quello con la "a" maiuscola o con tutte le lettere maiuscole. il grande amore romantico. Ma il minimo sindacale di amore, quello che ciascuno di noi dovrebbe avere per l'altro. Se so che un'amica o un semplice conoscente detesta il cibo orientale, mai gli proporrei di andare al ristorante cinese. Chi di noi mai farebbe una cosa del genere? Ci vergogneremmo di tanta indelicatezza. Come si può proporre questo a un partner, anzi a una donna che tuo partner ancora non è? Tanto più che questo signore pare non essere gran capace a fare le cose "normali"... Ricordiamoci tra l'altro che certe esperienze funzionano o tra persone unite dalla medesima voglia di sperimentare - che non ha nulla a che fare con l'affetto o con un legame, ma semplicemente con un sorta di anticonformismo - o tra persone unite da un'intesa fortissima e super consolidata, che amano condividere sperimentazioni. Ma così, che roba è, se non usare l'altro?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (11 maggio 2018 19:20)

      Ciao Ilaria, per me lo scambio di coppia è sbagliato sempre e comunque... Non riesco a concepire cose del genere tra persone che dicono di amarsi. Nemmeno se si tratta di due persone unite da un'intesa fortissima e consolidata. Secondo me, in quest'ultimo caso distrugge il solido legame che li unisce.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di elide

      elide 7 mesi fa (11 maggio 2018 13:22)

      se te l'aveva confessato fin da subito dovevi lasciarlo subito. Anche a me era successo, avevo conosciuto un ragazzo e già dopo qualche uscita mi aveva chiesto se volevo andare con lui in un locale di scambisti. Ovviamente declinai questa sua "favolosa" proposta e onestamente non ho più voluto vederlo perchè ormai mi era caduto in basso..se non è quello che vuoi cosa te ne fai di uno così...capisco che tu possa restare delusa ma devi vederlo per quello che è..
      Rispondi a elide Commenta l’articolo

  8. Avatar di Livia

    Livia 7 mesi fa (10 maggio 2018 22:00)

    Ilaria, rileggendo il tuo articolo mi viene da pensare ai casi in cui un uomo vuole a tutti i costi farlo con te anche se una sera non vuoi, e poi ogni volta che lo fate lui non riesce a venire. Oppure quando c’e tanta passione, lui non pensa al tuo piacere, resiste poco e viene subito. Quest’ultima cosa la giustifica con il fatto che lo fai impazzire e che ha sentito la tua mancanza. Ma perché così tanto egoismo? Perché farlo a tutti i costi se poi non vieni anche se lo fai per ore?
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 22:02)

      Per controllare se funziona o no. E poi perché mettere le mani addosso a una donna fa sempre piacere. Egoismo? Ma loro so' omini, gli spetta di diritto!
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 7 mesi fa (10 maggio 2018 22:21)

      È veramente uno schifo. Casomai sono loro che non funzionano.
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 22:35)

      Scusami, in effetti avevo sbagliato, volevo scrivere: "se funziona" (ora ho corretto). Ma sì, certo, le donne problemi di funzionamento non ne hanno. Altro che "invidia del pene". Quante ca**ate (in questo caso in senso reale) ha prodotto l'umanità.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (10 maggio 2018 22:37)

      Quanto i miei commenti siano centrati lo si verifica dai "-" che qualcuno insiste a mettere guarda caso sempre allo stesso genere di interventi. Dei "-" che valgono dei "+". Sempre la solita storia :D :D :D
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (11 maggio 2018 0:47)

      Quasi quasi inizio a mettere anch'io i "-"... Voglio dare il mio contributo a questa giusta causa! Più meno e meno più per tutti!!! Yeah!!!
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 7 mesi fa (11 maggio 2018 19:21)

      Purtroppo Ilaria c'è stato un periodo burrascoso della mia vita quando mi sono sentita in colpa perchè frequentavo una persona dotata ma non riuscivo a venire poichè non riuscivo a fidarmi ciecamente di lui dato che il mio intuito mi diceva di stare attenta. Infatti subito dopo lui si rivelò per quello che era, mi sentii tanto in colpa, non valida, incapace di far godere un uomo e di essere attraente, ma poi ebbi le mie occasioni per riscattarmi e rendermi conto che, ci sono tanti uomini che apprezzano me a 360 gradi ed anche il mio essere passionale.
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  9. Avatar di Susanna

    Susanna 2 anni fa (21 novembre 2016 19:42)

    Buonasera Ilaria argomento interessante sto vivendo proprio in questo periodo una relazione simile a quella descritta sopra. solo che lui si non vuole fare l amore ma vuole il rapporto orale solo a lui. Sembra come se disprezzi le donne. O forse ha subito delusioni.. oppure non è per niente esperto. Sto parlando di un uomo di 49 anni io ne ho 52. Sono separata lui non é mai stato sposato e non ha figli . Ho avuto dei dubbi sul fatto che potesse essere gay ma gli piacciono le donne con abiti sexy tanto che chidee anche a me abbigliamento particolare. Il problema è che si eccita un Po e poi perde l erezione. Quindi sarebbe impossibile avere un rapporto sessuale.
    Rispondi a Susanna Commenta l’articolo

    • Avatar di carla

      carla 2 anni fa (21 novembre 2016 21:00)

      Ciao Susanna so di essere un po' cruda ma quando non vogliono fare l'amore e cercano solo un rapporto orale e' perche' non sono coinvolti non sono innamorati ecercano solo soddisfazione sessuale .E' come quando non ti vogliono baciare.Te lo dico per esperienza perspnale
      Rispondi a carla Commenta l’articolo

    • Avatar di rosa

      rosa 2 anni fa (22 novembre 2016 9:34)

      Io invece penso che sia perchè la loro componente omosessuale sia piuttosto spinta. Magari sono in grado di avere un rapporto con un certo tipo di donna, ma non le apprezzano più di tanto dal punto di vista fisico, magari dal punto di vista mentale sì. Invece un uomo a cui piacciono veramente le donne non credo che eviti la penetrazione.
      Rispondi a rosa Commenta l’articolo

    • Avatar di rosa

      rosa 2 anni fa (22 novembre 2016 9:31)

      Secondo me è gay. Credo che l'omosessualità sia piuttosto diffusa, più di quello che si ammette.
      Rispondi a rosa Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 7 mesi fa (11 maggio 2018 19:33)

      La cosa puzza anche a me, strano perchè è capitato anche a me di frequentare una persona inizialmente molto soddisfacente a letto tanto da far provare prima piacere a me e poi a distanza di anni, voleva solo sesso orale dicendo che non riusciva a farlo perchè stressato.
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  10. Avatar di Cris83

    Cris83 6 mesi fa (7 giugno 2018 23:15)

    Ciao Ilaria, questo articolo l'ho letto molte volte, in quanto mi tocca nel profondo. Mi sono capitati uomini così! Negano il problema e lo ignorano! Quindi faccio una piccola richiesta, se possibile approfondire l'argomento.... quali sono i veri problemi di questi uomini? Cosa si nasconde dietro ad un simile comportamento? sono gay ? Sono sadici che negano il sesso? Grazie mille :)
    Rispondi a Cris83 Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 6 mesi fa (8 giugno 2018 13:26)

      Ciao Cris, pensi che ti sia veramente utile saperlo? Non è, alla fine, un modo per rimanere avvinghiati al passato e a una o più persone che ti hanno fatto del male? Penso sia decisamente meglio procedere, pensare a te e tutte le belle cose che la vita offre...un abbraccio, Carlotta
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Livia

      Livia 6 mesi fa (8 giugno 2018 18:21)

      Sono sadici e anche gay. Già di per se’, un uomo che a letto pensa solo al suo piacere e non al tuo è un vero e proprio egoista. Ci sono anche uomini che comunque ci tengono alla bella figura con la propria partner o comunque la persona con cui hanno uno scambio intimo. Arriverà qualcuno che ti soddisferà anche a letto e che parlerà del problema apertamente.
      Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  11. Avatar di Fiona

    Fiona 5 mesi fa (25 luglio 2018 16:32)

    E la soluzione? Mi trovo nella stessa situazione. Io 30 anni, lui 33. Io sono stata fidanzata per 8 anni, lui uno scapigliato che saltava di fiore in fiore... nella sua vita ha fatto solo sesso.. con molte, tante.. troppe donne. Questa e’ la sua prima storia seria. Stiamo insieme da tre anni.. i primi tempi non sapeva neanche cosa volesse dire un regalo per il compleanno, o cosa volesse dire buongiorno/buonanotte o sorprese. Nomignoli non esistevano.. piano piano abbiamo iniziato a vederci tutti i giorni e lui mi ha incluso nella sua famiglia. E’ Stato difficile. I ti amo non esistono .. come prima, neanche ora..e.. forse non me ne sono mai accorta prima, ma.. quasi sempre iniziavo io.. la passionalità. Poi lui ha cambiato lavoro, da due anni, e’ assente. Ha iniziato a capire il rapporto di coppia, ma... a volte torna ad essere un lupo solitario. Il venerdì.. crolla... non viviamo insieme, e dormiamo insieme solo il sabato, quindi.. sembra che abbiamo una data, un’ora ben precise.. se la sgarra... bon e’ finita. Pur avendo un posto e vedendoci in settimana non si avvicina neanche, il week crolla.. e se non mi avvicino.. non esiste che lui faccia il primo passo. Lui.. non è per l’amore dolce.. quindi occorre stuzzicarlo. Mi sono data tutte le colpe.. quindi ho iniziato con i vestitini, i tacchi.. i completini.. le sorprese.. i giochi,,, poi mi fermavo e lui si fermava. Quindi ricominciavocon altre idee, altri giochi.. fino a che il tacco non lo vedeva più.. e la gonna come una cosa già vista. Mi ama? Boh.. vuole un futuro? Boh. Sto prendendo casa da sola. si è discusso, e ridiscusso.. sono logorata!! Ho deciso di chiudere... ma lui ignora e va oltre come se non fosse un problema. Più ne parlo peggio e’.. ma non mi molla. Che faccio?
    Rispondi a Fiona Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (25 luglio 2018 16:45)

      Lasciarlo in fretta e furia! Un anno fa! Due anni fa! Dieci anni fa! Basta che lo lasci. E' uno con molti seri gravi importanti impotenti problemi di sesso e non solo. E basta di dare corda a questi che sono davvero degli infrequentabili. E, per Giove, ma sai che cosa ci vuole a trovare uno un minimo meno impedito di questo? Ma bloccalo, sui social su uotsapp cell messaggi minchiate (manco sa cosa siano le minchiate questo) ché su tutto il resto è bloccato già di suo. Nel 2018 una donna di 30 anni dovrebbe sapere e capire al volo che uno impedito a letto è il peggio del peggio. Ma che cosa c'entrano i tacchi!!! Un minimo di dignità per Afrodite!!! Facciamo una battaglia culturale contro i tiranni impotenti! Evitiamo che donne sane diventino servette sciocche. E basta!!! Se non funziona a letto non è un uomo è una GRANA, una MALEDIZIONE, una CALAMITA'! Sveglia!
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Sofia

      Sofia 5 mesi fa (25 luglio 2018 16:59)

      Salve Ilaria, qual' è la causa dei problemi sessuali negli uomini? Poco amore verso la donna o qualcosa di psicologico?
      Rispondi a Sofia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (25 luglio 2018 17:32)

      Io non sono un medico e nemmeno una psicologa. Considera questi aspetti: se un uomo ha un desiderio sano e degli impedimenti legati all’aspetto fisiologico, nel 99 per cento dei casi cerca aiuto specialistico e spesso risolve. La letteratura è piena di casi di coppie in cui uno dei due partner ha problemi di salute anche gravi e li risolve o trova il modo di avere una vita sessuale gratificante, all’interno di una relazione salda. Per il resto trai le tue conclusioni considerando che l’’amore’ ha ben poco a che fare con determinate ‘funzionalità’ e che siamo ‘progettati’, uomini e donne, per riprodurci.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 5 mesi fa (26 luglio 2018 8:52)

      Grande Ilaria! parole sante. Ma non capisco la gente come si diverta a mettere dei meno....mah (della serie, non abbiamo proprio niente da fare!)
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 5 mesi fa (26 luglio 2018 11:32)

      @London, non è detto che la persona si diverta a mettere dei meno, può essere che Ilaria punga sul vivo chi sente di rientrare nella categoria da lei descritta. Poi quando si parla di impotenza è tutto un apriti cielo :D
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (26 luglio 2018 11:47)

      Non esistono uomini 'mpottenti, ci sono solo donne non abbastanza belle, sexi e brave a letto!11!1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 5 mesi fa (26 luglio 2018 16:22)

      Mi sa che lo dicono quelli che poi si è dovuto intervenire per disincastrarli dai termosifoni :D
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 5 mesi fa (26 luglio 2018 19:30)

      Beh no Ilaria, esistono le altre, per fortuna! :D :D :D
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Fiona

      Fiona 5 mesi fa (27 luglio 2018 7:59)

      Grazie Ilaria per la risposta. E’ Difficile troncare.. ci ho provato tante volte. Non pensate che voglia fare la martire o l’infermiera di un caso clinico, perché questo atteggiamento e’ Strano e clinico!! Come non pensare che non abbia la lucidità di dire che merito di meglio, sono una bella ragazza, corteggiatori non mancano, sono in carriera e da sola mi sto comprando una casa..sono consapevole che al mio fianco voglio un uomo. Lui.. a volte cambia.. e poi torna come prima. Vedo che a volte mi cerca..ma forzatamente. Poi Il seguito funziona (x natura) ma manca quella scintilla..che lo stimolo a volermi e lui stesso lo ha ammesso. Se manca la scintilla.. manca amore.. ma lui si giustifica dicendo che non è così.. c’e Altro oltre al sesso.. e che mi ama..la mia risposta e’ Stata: fratelli e sorelle ne ho già, sono stufa di far da servetta o ti dai una svegliata o amen.
      Rispondi a Fiona Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (26 luglio 2018 0:38)

      Ciao Fiona, io sono dell'idea che un uomo, se è realmente innamorato ed è una persona sana ed equilibrata, trovi attraente e "sexy" una donna anche quando indossa un pigiama con gli orsacchiotti. Fare di tutto per farsi notare è un brutto segno... Per me il desiderio sessuale deve nascere spontaneo, non può e non deve essere indotto. E poi mi sembra assurdo cercare di stimolarlo in tutti i modi per ottenere un minimo interesse... Il piacere di fare l'amore deve esserci ancor prima dell'atto sessuale, altrimenti sarebbe meglio non farlo.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (26 luglio 2018 12:32)

      Devo proprio stare antipatica a qualcuno per ricevere tutti questi "meno"! Ho notato che io sono il bersaglio più colpito tra i commenti (oltre ad Ilaria, ovviamente). Beh, adesso non mi resta che piangere.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Provetta

      Provetta 5 mesi fa (26 luglio 2018 13:03)

      no, vi prego, non posso leggere questa cosa: uomo innamorato = uomo che si eccita pure se indossiamo il pigiamino con gli orsacchiotti! Forse per un po', ma poi guarderà altrove, credetemi (e a ragione!). Comunque se da anni state assieme a uomini come questi, siete molto fortunate perchè sono una rarità.
      Rispondi a Provetta Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (26 luglio 2018 14:27)

      No Provetta, non sto assieme ad un uomo così, a dirla tutta sono single da anni. Ma credo che le cose tra due individui che si amano vadano più o meno in questo modo o, probabilmente, mi piace pensarlo. Fatto sta che non interpreterei mai il ruolo della "donna seduttrice" pur di far eccitare qualcuno... Ma non tutte abbiamo la stessa opinione, ovviamente.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 5 mesi fa (26 luglio 2018 14:54)

      Diciamo che è più che sufficiente che si eccitino quando siamo ignude come mamma ci ha fatto e, purtroppo, non mi pare che sia una cosa così scontata :-)
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (26 luglio 2018 15:24)

      Esatto Carlotta, non è una cosa così scontata ma non è che bisogna sopperire alle loro mancanze. Non si eccitano abbastanza? Problemi loro. Inoltre, andare da altre che li eccitino come essi desiderano non risolverà la questione, perché saranno alla costante ricerca di nuovi stimoli. E 'sti gran razzi! (Perdonate il francesismo).
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (26 luglio 2018 15:35)

      Carlotta, pensa che ci sono quelli - molti! - che si eccitano davanti alle vetrine dei negozi di scarpe per signore e di biancheria intima. Si chiamano feticisti, in modo elegante ;)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 5 mesi fa (26 luglio 2018 16:47)

      A proposito di feticisti, un mio datore di lavoro prima di guardare te o qualsiasi persona, rivolgeva lo sguardo ai piedi tenendolo in modo fisso, imbarazzante. D'estate, con tutte le colleghe con sandali, si esaltava a dismisura...mamma mia che tristezza! Proprio a livelli di ossessione...era imbarazzante...
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 5 mesi fa (26 luglio 2018 17:00)

      Eh sì immagino che ci sia un po’ di tutto, ahimè...:-(. Emilia, sono ovviamente d’accordo sul fatto che non dobbiamo sopperire alle loro mancanze. Anche perché non è possibile ed è logorante. Come penso anche che non si possa addebitare ad un uomo il fatto che una donna non raggiunga il piacere, se è lei per prima a non conoscere il funzionamento del proprio corpo. Il principio di autoresponsabilita’ (nel senso di responsabilità di ciò che avviene o non avviene nella propria sfera) è, dal mio punto di vista, molto importante anche in ambito sessuale.
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 5 mesi fa (26 luglio 2018 17:26)

      Carlotta, mi trovi d'accordo su tutto :)
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  12. Avatar di Maria

    Maria 9 mesi fa (29 marzo 2018 18:54)

    Mio Dio....ho letto ed era scritto per me...Relazione a distanza la mia da più di sei mesi. La prima volta scintille ma poi dopo una brutta discussione lui non ha più voluto fare l’amore. Al secondo incontro ha ammesso di non sentire desiderio che avrebbe fatto delle analisi. Il nostro prossimo incontro e tra un mese ed io impazzisco già al pensiero... lui non vuole parlarne i comunque dice che io ne voglio parlare troppo, continuo a ribadire che così non c'è futuro. Sono innamorata persa e soffro da morire.
    Rispondi a Maria Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 9 mesi fa (30 marzo 2018 14:23)

      Purtroppo hai iniziato una relazione con uno psicopatico impotente. Scappa.
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Stefano

      Stefano 4 mesi fa (3 agosto 2018 8:52)

      Cara Anna, mi piacerebbe rispondere a tutte le Donne che hanno scritto su questo blog, ma per sintesi domando, (Attenzione, non rispondo), a te qual'e' il motivo che vi fa sempre cercare uomini problematici invece di uomo normali? Sarà forse perché i normali suscitano meno interesse di chi a problemi? O forse è insito nelle Donne essere delle Crocerossine? Ti assicuro che gli uomini normali sono interessanti quanto gli altri. Ti saluto cordialmente StefanoS
      Rispondi a Stefano Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 mesi fa (3 agosto 2018 20:49)

      Guarda che ho detto che LEI ha una relazione con uno psicopatico impotente. Io ho sposato uno che passa per normale, probabilmente non ho idea di cosa sia normale e di cosa non lo sia. Infatti la matta ero e sono io :) :)
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 9 mesi fa (31 marzo 2018 11:52)

      Chiedo ad Ilaria perché quando accade qualche défaillance al partner ( in questo caso comprendo che siamo un po' oltre la semplice défaillance ) questo invece che mettersi in discussione tende a gelarsi e a chiudere.
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 9 mesi fa (31 marzo 2018 11:57)

      Lo chiedi a me? Tu non te ne sei data una spiegazione?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 9 mesi fa (31 marzo 2018 12:27)

      Devo dire che questo rientra nei temi che per me sono un mistero, perché tendenzialmente io mi sentirei in colpa se in un momento di intimità ( soprattutto se parliamo di prima notte insieme ) fossi goffa o non all’altezza. Del resto è noto che noi donne ci prendiamo pure le colpe del partner se a fallire è lui. Ciononostante non mi precluderei un riprovarci magari in momenti migliori o più maturi. Per quanto riguarda la tua domanda posso azzardare che forse il soggetto psicopatico che fallisce, a differenza di quello sano, può sentirsi come se avesse gettato giù una maschera di perfezione costruita verso la partner e se la desse a gambe levate. Nel caso di Maria mi pare che la situazione sia invece più tipica di chi riesce ad avere rapporti solo con donne che conosce poco, anche quelle a pagamento, purché non vi sia intimità.
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 9 mesi fa (31 marzo 2018 12:35)

      Per Toutatis!!! Che cosa significa essere goffa e non all'altezza in un momento di intimità?! All'altezza de che?! Sentirsi in colpa?! Ma abbiamo una vaga idea di qual è lo scopo del senso di colpa, biologicamente parlando? Le colpe del partner se a fallire è lui? Oh poveri i miei capelli bianchi!
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 9 mesi fa (31 marzo 2018 14:09)

      Il fatto che le donne si sentano tesponsabili di una performance maschile scarsa è un problema diffuso seppur sbagliato, soprattutto se dopo lui si raffredda, ma di questo mi pare che tu ne abbia parlato diffusamente e non è questo l’aspetto che ormai metto in discussione o che voglio approfondire avendone avuta una certa affinità.
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 9 mesi fa (31 marzo 2018 14:51)

      Ma lui si raffredda perché non è "buono" come si dice dalle mie parti. E meno male, che si raffreddi e si tolga di torno! La domanda per me, dunque, quale sarebbe? Anticipo la risposta: non esistono donne goffe e incapaci a letto. Molto raramente - molto raramente - vi sono donne che possono avere alcuni problemi di salute o riguardo la loro sessualità, quasi sempre risolvibili. Ci sono moltissimi uomini che hanno problemi di incapacità, vuoi per ragioni strettamente fisiologiche (risolvibili di solito) e soprattutto per ragioni che fisiologiche non sono. Se un uomo ha una défaillance o proprio non è buono, è una questione che riguarda lui e solo lui. Che c'entra la donna? Che c'entra la goffaggine? Che c'entra non essere all'altezza? Cosa c'entrano tutte queste argomentazioni con un incontro tra un uomo e una donna? Ma scherziamo? Se lui non è capace o è capace solo se si guarda un film porno o altro ancora, chi non è all'altezza?! Santapolenta! Un uomo che non è "buono" a letto non si mette in discussione perché ammettere e riconoscere di non essere "buono" è peggio che avere 100 défaillance di fila. Chi non è "buono" a letto ha dietro di sé e dentro di sé una serie di problematiche che sono la causa del suo non essere "buono" a letto e il suo non mettersi in discussione fa parte del quadro. Se si mettesse in discussione non sarebbe uno con problemi e quindi non sarebbe uno che non è "buono". Per Giove!
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Stefano Mannelli

      Stefano Mannelli 4 mesi fa (3 agosto 2018 9:13)

      E per noi poveri uomini non c'è nulla?
      Rispondi a Stefano Mannelli Commenta l’articolo

    • Avatar di Stefano Mannelli

      Stefano Mannelli 4 mesi fa (3 agosto 2018 9:39)

      Buongiorno Cara Ilaria, se posso permettermi il (Cara), non mi sono mai divertito tanto, come leggere il tuo blog, con tutto il rispetto per Te e per le Tue Lettrici. Io sono un uomo Cosa che può sembrare strana in questo contesto. Ho voluto scriverti, per complimentarmi con Te. Avrei risposto alle domande che Ti sono state formulate, nello stesso identico modo. Consapevole del fatto che Tu non hai sicuramente bisogno dei miei complimenti, ne tantomeno delle mie considerazioni, ho voluto scrivere comunque queste quattro righe in qualita di uomo che capisce queste problematiche, le condivide e spera possano essere risolte con il Tuo aiuto e con l'ausilio di una certa dose d'intelligenza. Nel metterTi al corrente che seguirò con sincero interesse il Tuo blog. Ti Auguro una buona giornata. Stefano
      Rispondi a Stefano Mannelli Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 mesi fa (3 agosto 2018 15:22)

      Buonasera Stefano Mannelli, le consiglio di cercare di capire se stesso prima di provare a capire le donne. Cordiali saluti.
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  13. Avatar di Francesca

    Francesca 1 mese fa (29 ottobre 2018 22:39)

    Questo è l'articolo che cercavo da un po' di tempo. Sto con il mio ragazzo da un anno e mezzo e da quest'estate non riusciamo a fare l'amore come vorrei (e come vorremmo). Lo facciamo una volta la settimana, raramente due. Io mi sono sentita e mi sento frustrata, a volte anche poco attraente, mentre invece non ho considerato che è lui il primo a soffrirne, ed è stato lui a trovare il coraggio per ammettere che il suo corpo non risponde ultimamente (non facile per un uomo). È preso da mille pensieri (il lavoro, i debiti, la madre che non sta bene) e la cosa lo fa stare male. Come hai scritto tu, questa è una grande prova per noi. Speriamo di uscirne presto, e spero soprattutto di essere forte io per potergli stare accanto.
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  14. Avatar di Marta

    Marta 1 mese fa (11 novembre 2018 9:35)

    Avrei voluto leggere questo articolo molto tempo prima... ma l'amore, la speranza e il mio spirito da crocerossina mi ha fatto resistere 8 anni con questo ragazzo che ahimè non è mai stato particolarmente interessato a quell'aspetto della vita, ma che ora addirittura lo evita... ora mi ritrovo con quasi 30 anni, una casa con lui, lavoro con lui, e mi sento in trappola. Lui mi ama davvero ed è questo che complica tutto. Tra il primo e il secondo anno della nostra storia il mio essere così comprensiva lo ha aiutato molto e per un po' siamo arrivati a un livello che per me era accettabile (con grande impegno e solo in determinate occasioni riuscivo a convincerlo a un rapporto completo, e dopo è sempre risultato più che soddisfatto...). Uscivo da una relazione che era tutto l'opposto, sesso fantastico ma il resto mica tanto, quindi mi sembrava giusto così. Poi il tempo passa, è sempre più improbabile che accada, mi convince che è perché abbiamo troppe cose per la testa e troppe poche occasioni... ora sono 3 anni che viviamo assieme e penso che le scuse stiano a zero. Abbiamo organizzato una vacanza di 10 giorni e niente, lo abbiamo fatto una volta ma solo perché lui si sentiva in dovere, e io che lo percepivo perfettamente ho fatto finta di niente perché quando mai mi ricapita... uno schifo. Questo è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso ma non ho il coraggio di rompere con forse l'unico che potrebbe amarmi così incondizionatamente. Che sofferenza.
    Rispondi a Marta Commenta l’articolo

  15. Avatar di A

    A 1 mese fa (11 novembre 2018 12:52)

    Interessantissimo questo articolo, come tutti quelli di Ilaria. Vorrei raccontare la mia esperienza. Dopo una bruttissima separazione inizio a frequentare un conoscente. Mi piace abbastanza, la testa sembra funzionare bene, fisicamente non è bello, ma mi piace, comunque. Mi cerca e ricerca, crea occasioni speciali, finché...finisce a casa mia. Ed è flop totale. La colpa è del preservativo, la colpa è del suo stress, la colpa è della stanchezza, la colpa è qualcosa che ho detto, la colpa è mia. Va bene, trovo quella che mi sembra una bella persona, ma sembra impotente. Orrore!!!! Non ne va una giusta. Ed erano i primi tempi. La storia si trascina, il problema sono io, lui non ha problemi. Lui funziona benissimo. Poi, nei mesi, lui si nega, la colpa è ancora mia. Mia se non sente trasporto, mia perché non si sente “desiderato”, mia perché non abbiamo un “nido” dove andare. Io non ce l’ho con lui, né mi sono fatta troppe domande su di me. Ma inizio a farmene su di lui.
    Rispondi a A Commenta l’articolo