Riconquistare un uomo: quando è il caso e quando non è proprio il caso

riconquistare un uomoTu non ci crederai, ma se io dovessi fare delle statistiche personali, direi che le donne non desiderano tanto trovare l’uomo giusto, quanto riconquistare un uomo, un ex. E questo fatto molto spesso mi dà da pensare. Perché, detto così, su due piedi, io non credo affatto che nella maggioranza dei casi valga la pena buttarsi nell’impresa di riconquistare un uomo, anzi, molto spesso il desiderio e la pretesa di riconquistare un uomo, sono solo “sintomi”, “scuse”, “schermi” per non guardare in faccia la realtà, per non occuparsi di se stesse e della propria autostima e per non occuparti, in definitiva, di quel che ti permetterebbe di migliorare la tua vita.

Molto spesso, il desiderio di riconquistare un uomo nasce da una sorta di fissazione, dalla mancanza di fantasia, dalla voglia di stare attaccata al passato come a un porto sicuro – anche se avvilente dal punto di vista emotivo – per paura di lanciarsi nel mare aperto del futuro, con un uomo nuovo, con l’uomo giusto.

"Ci sono abissi che l’amore non può superare, nonostante la forza delle sue ali. Honoré de Balzac"

Riconquistare un uomo: che cosa è davvero importante

Chiarita doverosamente la mia posizione di scetticismo rispetto al fatto di impiegare le tue migliori energie intellettuali ed emotive nell’avventura di riconquistare un uomo, voglio definire con te alcuni punti importanti che ti possano essere utili nella pratica, se ancora sei incerta riguardo la possibilità di riconquistare un ex oppure no.

Puoi valutare di riconquistare un uomo quando:

1) Tra di voi c’è sempre stato assoluto rispetto reciproco, cioè quando non c’è stato abuso o violenza (questo è il punto essenziale: se c’è abuso o violenza bisogna mettere tra sé e il proprio uomo sbagliato la maggior distanza possibile e per abuso e violenza io intendo anche la violenza morale, psicologica ed emotiva e la manipolazione), non ci sono state “guerre” personali o famigliari, non ci sono state menzogne o bugie, anche per quel che riguarda l’aspetto economico della vita (cioè nessuno di voi due ha mai approfittato dell’altro per quel che riguarda i soldi o non gli ha mai detto bugie per quel che riguarda questo aspetto). Insomma, lui non è uno stronzo e tu non sei bastarda dentro.

2)  Se ci sono dei figli, questi figli non devono mai essere stati oggetto di abusi o di violenze di nessun genere né devono essere stati usati come strumento di ricatto, di minaccia, di potere.

Se tu o il tuo ex compagno vi siete mancati di rispetto o avete mancato di rispetto ai vostri figli, non c’è trippa per gatti: la vostra è stata una storia di odio e non di amore. Se tu sei stata violenta (anche solo dal punto di vista psicologico ed emotivo), ti consiglio di occuparti sul serio di te e del tuo modo di concepire le relazioni. Se hai subito violenza o sei stata con un uomo violento con altre persone, ugualmente hai urgente e importante bisogno di occuparti di te.

Riconquistare un uomo: essere onesta con te stessa

"È sempre accaduto che l’amore abbia ignorato quanto fosse profondo fino al momento del distacco. Kahalil Gibran"

3) La relazione che hai vissuto con l’uomo che pensi di voler riconquistare deve essere stata una relazione positiva, dunque deve essersi basata sui 9 elementi fondamentali di una buona relazione che ho elencato in questo articolo sul corteggiamento. Se la relazione non è mai stata soddisfacente, né dal punto di vista emotivo, né dal punto di vista del sesso, chi te lo fa fare di riconquistare un uomo? Non sarai mica masochista fino a questo punto, vero?

4) Quando parlo di riconquistare un uomo, per chi non l’avesse ancora capito leggendo fin qui, parlo: a) di un uomo libero da altri legami (quindi di un uomo che non è fidanzato, sposato, impegnato con un altra donna. Troppo spesso donne che hanno avuto una relazione clandestina di solo sesso con il capo o il collega sposato mi chiedono: “come faccio a riconquistarlo?”. No, cara amica mia, non si conquista né si riconquista un uomo sposato/impegnato/fidanzato: quell’uomo è già stato “conquistato” da un’altra, ma soprattutto è talmente “conquistato” da se stesso, che tu, per desiderarlo devi volerti davvero molto molto molto male. b) quando parlo di riconquistare un uomo parlo di un uomo con cui hai avuto una relazione vera e seria, non del tipo che per un mese ti ha scritto su Facebook, “ehi, come sei carina…”, ha messo tre “mi piace” alle tue foto con le amiche in spiaggia (tutte in costume da bagno) e una volta ti ha chiesto: “ti andrebbe di prendere un caffé, un giorno di questi?”. Questo è un cretino perditempo, lascialo perdere. Lascialo perdere. No, cioè, lo chiedo a te che leggi: come faccio a far capire alle mie lettrici che i morti di fame che corteggiano su Facebook e non vengono mai al dunque sono solo dei morti di fame che non vengono mai al dunque, hanno paura delle donne e anche della propria ombra?

Riconquistare un uomo: tu come priorità della tua vita

"Ricordiamo a lungo chi abbiamo amato, meno a lungo chi ci ha amato. Gesualdo Bufalino"

5) Riprendo il punto 3: se vuoi riconquistare un uomo e quest’uomo è stato il compagno di una vita, e/o è il padre dei tuoi figli e con lui continui a condividere i medesimi valori, la stessa visione della vita, alcuni importanti progetti (possibili) per il futuro, una forte e indiscussa e indiscutibile solidarietà reciproca, ebbene, questo è uno dei casi in cui riconquistare un uomo potrebbe essere un grande momento di crescita e di sviluppo, personale, di coppia e di vita. Ma attenzione a tutte le condizioni elencate.

6) Riconquistare un uomo non vuol dire: prenderti una rivincita; tentare di far “rivivere” situazioni del passato che ti sei dipinta come molto positive (forse perché hai solo tanti rimpianti sbagliati e quindi non hai le idee chiare); non è un atto di narcisismo/egoismo attraverso il quale vuoi tentare di confermare a te stessa che sei bella/buona/affascinante facendo capitolare l’ex di turno. Riconquistare un uomo non significa nemmeno tentare di proteggerti dal rischio che lui trovi un’altra compagna. Sappi che, bella o brutta, buona o cattiva, per un mese o per dieci anni, prima o poi lui un’altra compagna se la trova. Anche tu, però, sai, puoi finalmente trovarti l’uomo giusto, se decidi di porre te stessa come priorità della tua vita. Riconquistare un uomo non significa nemmeno “tornare sui propri passi” e decidere che siccome ti senti sola e hai paura di rimanere sola tutta la vita, tanto vale che ti metti di buzzo buono a riconquistare un ex, anche se, a dirla tutto, più che un uomo, lo giudichi un ripiego.

Ebbene, se vuoi riconquistare un uomo, rileggiti bene le 6 semplici regole che ho elencate e pensa a te stessa con comprensione e con totale onestà. Non è il caso che tu ti racconti bugie o bugie mascherate da verità o finte verità di comodo.

E sono sicura che le tue esperienze di vita, le tue sensazioni, il tuo modo di vedere sono di grande utilità per te e per chi ascolta la tua opinione. Secondo te, quando è il caso e quali sono le situazioni in cui vale la pena riconquistare un uomo e quando, invece, è sicuramente meglio lasciar perdere?

Sulla pagina Facebook La Persona Giusta per Te ci sono commenti interessanti. Metti il tuo “mi piace”.

 

Articoli Correlati

Gratis per te!

Non sbagliare e non soffrire più! Trova l'amore! Vuoi capire quali sono i tuoi comportamenti sbagliati con gli uomini e come puoi evitarli? Vuoi aumentare la tua autostima e avere più sicurezza nelle relazioni?

Lascia un Commento!

74 Commenti

  1. Avatar di Tina

    Tina 2 anni fa (22 agosto 2016 12:18)

    E se dopo un'attenta riflessione capisci che vale la pena cercare di riconquistarlo...ma non sai come comportarti? Come agire?
    3
    Rispondi a Tina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (22 agosto 2016 12:30)

      Come si fa a pensare di stare con un persona che si vuole riconquistare ma con la quale non si sa come agire? Dov'è il legame che dovrebbe far partire la relazione?
      -3
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Tina

      Tina 2 anni fa (22 agosto 2016 19:41)

      È vero se conosci una persona sai come comportarti con lei. A meno che non tu non sia tanto insicura da non fidarti neanche di quello che sai x certo, ma questo è un altro discorso, e in questo caso forse devo prima lavorare su me stessa e imparare a fidarmi di me. Altrimenti, se anche lo riconquistassi, finirei x allontanarlo di nuovo...
      0
      Rispondi a Tina Commenta l’articolo

    • Avatar di Tina

      Tina 2 anni fa (22 agosto 2016 19:49)

      Più leggo questo blog e più mi rendo conto di essere "analfabeta" sotto il profilo emotivo e relazionale. Come se le risposte fossero dentro me ma non riuscissi a leggerle. Non so se è un problema di inesperienza, di insicurezza, o entrambe...ma mi accorgo che è utile sapere di non sapere...
      0
      Rispondi a Tina Commenta l’articolo

  2. Avatar di Graziella

    Graziella 2 anni fa (16 marzo 2017 2:08)

    Riconquista un ex natcisista
    2
    Rispondi a Graziella Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (16 marzo 2017 10:15)

      Ex-narcisista non esiste. Per fare propri questi concetti salvavita sarebbe utile avere un atteggiamento più aperto e collaborativo verso la vita e non arrivare su un sito e scrivere frasi telegrafiche: è utile calmarsi, prendersi tempo, riacquistare lucidità.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  3. Avatar di Martina

    Martina 11 mesi fa (13 ottobre 2017 22:08)

    Perché dobbiamo essere noi a riconquistare un uomo, se potrebbe farlo lui, se solo avesse tenuto a noi?
    -7
    Rispondi a Martina Commenta l’articolo

  4. Avatar di Ana

    Ana 10 mesi fa (29 novembre 2017 20:25)

    Buona sera gentile Ilaria, le volevo chiedere un parere. Io frequento da circa 8 mesi un ragazzo con cui c è molto feeling (infatti lui mi ha sempre detto che gli piaceva tutto di me, data la mia poca autostima) ma ultimamente si è molto staccato da me a causa del fatto che, vivendo non proprio vicini, è da tanto che non vado a trovarlo e lui lavora tutto il giorno e sono diventata insistente nei msg...infatti mi ripete ogni volta che sono troppo pressante nei msg (ammetto che lo sono diventata quando ho saputo sin dall' inizio che prima di me si vedeva con un'altra e la vede tutt' ora, ma che comunque ci teneva a conoscere me e a vedermi e sentiva di più e si mostrava geloso nei miei confronti) e che vuole che vada da lui, Mi chiede sempre quando vado da lui...secondo lei come posso fare per riconquistarlo? Grazie infinite Chiara
    3
    Rispondi a Ana Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 10 mesi fa (29 novembre 2017 21:15)

      Ana scusa ma cosa c’è di gratificante nel frequentare un uomo che ha anche un’altra donna e che ti ha bellamente usata? È un gioco al massacro...
      0
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Stellina3

      Stellina3 10 mesi fa (29 novembre 2017 21:28)

      Lavora tutto il giorno come tutti praticamente...Non fa chissà che!Frequenta anche un'altra, abita distante e, invece di essere felice se ti fai sentire dice che sei pressante...Sono sicura che se ti guardassi intorno troveresti ragazzi da frequentare più vicini più presenti e che non frequentano altre donne...
      0
      Rispondi a Stellina3 Commenta l’articolo

  5. Avatar di Roberta

    Roberta 3 mesi fa (30 giugno 2018 5:58)

    Il mio fidanzato mi ha lasciato perché gli rompevo troppo le scatole è adesso vengo a scoprire che in realtà gli piacciono i messaggi che gli faccio ma mia madre si ostina a dire il contrario è adesso sta cercando di comprare la complicità della mia migliore amica che faccio ?
    3
    Rispondi a Roberta Commenta l’articolo