Come dire a un uomo che ti piace senza spaventarlo, senza assillarlo e senza rischiare il rifiuto

come dire a un uomo che ti piaceCome dire a un uomo che ti piace?

Come dire a un uomo che ti piace senza risultare ridicola o sembrare inopportuna?

Scambiarsi parole d’amore e di apprezzamento, farsi dei complimenti reciproci, per come si è fisicamente o caratterialmente, è uno dei grandi piaceri delle relazioni e in particolare delle relazioni d’amore, di coppia.

Ci sono uomini incapaci di dire a una donna “ti amo”.

Spesso perché, semplicemente, non la amano.

Altri tipi di uomini non sono capaci di dire a una donna che la amano perché sono degli aridi degli “idioti emotivi”.

Altre volte perché non sanno e non sono abituati ad esprimere le proprie emozioni.

Eppure quando ci si sente dire; “Ti amo, ti voglio bene, mi piace stare con te, tengo a te”, si provano dolcissime emozioni, ci si sente vicini, protetti e rassicurati.

Da entrambe le parti.

Ci si sente meglio sia se queste frasi le si dicono, sia se queste frasi ce le si sente dire.

Quelli che contano sono i fatti, ma quando i fatti ci sono, le parole, come le carezze e l’intimità fisica, migliorano un rapporto, lo tengono vivo, lo fanno crescere, lo fanno evolvere.

Parole d’amore. Sono facili o difficili da dire?

Intanto, come tu avrai già pensato, c’è una bella differenza tra dire a un uomo che ti piace o che sei innamorata di lui o che lo ami, quando si tratta del tuo ragazzo, del tuo fidanzato o di tuo marito.

Altra cosa è dire a un uomo che ti piace se tra voi una relazione non è ancora nata.

O se addirittura quell’uomo lo conosci appena.

So bene che ci sono le fanatiche della spontaneità, le quali sostengono che per quel che riguarda le relazioni tra persone e soprattutto le relazioni sentimentali, quello che è importante è, appunto, essere spontanee, cioè sincere, genuine e autentiche.

C’è da far presente a costoro che questo spesso non è un comportamento prudente e autoprotettivo.

Perché essere sempre spontanei spesso è semplicemente sciocco.

Essere sinceri, costi quel che costi, spesso non è utile ed è anche dannoso.

Essere spontanei e senza inibizioni con chi conosciamo poco, può essere terribilmente incosciente.

Oltre alle maniache della spontaneità e sincerità – che poi, sincere e spontanee, lo saranno davvero? Io talvolta ho dei dubbi, penso il realtà che le portabandiera della sincerità e dell’onestà siano le più costruite in assoluto – ci sono coloro che, molto comprensibilmente, si sentono inibite e intimidite a rivelare i propri sentimenti a un uomo con il quale non sono ancora in intimità.

O che conoscono appena.

Già, perché la questione è questa: innanzitutto, di chi si tratta davvero?

Ha senso e ha logica andare a dire a persone che si conoscono appena – delle quali magari si sa solo il loro nome – che si è attratte da loro?

In realtà, da una parte e fino a un certo punto sì.

Lo si può fare in un contesto molto giocoso, leggero e spiritoso, (non sul luogo di lavoro per esempio) e lo si può fare con grande ironia e allegria, quella tipica del “flirting” del corteggiamento scherzoso.

Serve per “ingaggiare” l’altro e per vedere fino a che punto ha voglia di stare al gioco.

Se l’altro non sta al gioco, è necessario mollare la presa, quanto prima.

Vorrai mica perdere il tuo tempo e la tua facci?

Questo è flirtare. Gettare l’amo per gioco e se l’altro non ha voglia di giocare, non insistere.

Andarsene, invece, a giocare con qualcun altro, che al gioco ci sta e ha voglia di giocare e di divertirsi è una strategia vincente.

Attenzione, eh!

Giocare in modo divertente con qualcuno e divertirsi a flirtare con lui non significa avere trovato l’amore o la persona giusta.

Non confondiamo le cose.

Ok, andiamo avanti.

Come dire a un uomo che ti piace. Linee guida generali.

Sappiamo bene che viviamo in un mondo nel quale sono ancora gli uomini coloro che in teoria dovrebbero prendere l’iniziativa e quindi approcciare una donna, fare il primo passo, farle dei complimenti e chiederle il numero di telefono.

Vero. E proprio per questo molte donne si sentono inibite a farsi avanti.

Ci sono due considerazioni da fare però.

Molti uomini, persino di quelli sani ed equilibrati, sono contenti se vengono considerati dalle donne, cioè se una donna fa il primo passo verso di loro, perché è qualcosa di diverso, di più disimpegnato, di divertente.

Qualcosa che li intriga e li mette alla prova.

In più, come dicevamo sopra, scherzare, flirtare, fare dei complimenti spiritosi a un uomo o rivolgergli una battuta leggera sono tutti comportamenti lievi e innocenti che non possono avere controindicazioni.

Sul chiedere il numero di telefono a un uomo o accettare il suo, avrei e ho molte riserve, perché, diciamolo, un uomo una mossa deve anche darsela, anche per dimostrare che ha un po’ di coraggio, oltre che di interesse. E che sa prendere l’iniziativa, perbacco!!!

Inoltre vi sono molti segnali, anche in questo caso innocenti e a basso rischio, che puoi inviare a un uomo per segnalargli il tuo interesse e per comunicargli:

“Ehi, amico mio, tu mi piaci, se anch’io ti piaccio, vienimi incontro, non lasciare fare tutto a me, potrebbe essere una buona occasione per combinare qualcosa di bello e di divertente insieme!”

Adesso li andiamo a vedere, questi segnali.

Ci sono delle premesse necessarie in ogni caso.

A. Accertati bene che un uomo ti piaccia davvero prima di dimostrargli il tuo apprezzamento.

Semplicemente perché potresti esporti inutilmente, creare fraintendimenti e poi avere qualche difficoltà ad allontanarlo, dopo la tua dichiarazione.

Per cui, come primo passo, soppesa per bene il tuo interesse.

Magari è un uomo che ti interessa solo per una storiella, magari perché sei interessata davvero a lui.

Prima di lanciarti misura il tuo vero livello di coinvolgimento e che tipo di coinvolgimento è. Spingersi avanti inutilmente, fare un sforzo superiore al valore della candela non va bene.

Che cosa mantiene alto il desiderio di un uomo per te e solo per te?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

B. Che tu lo conosca, poco o tanto, assicurati che sia libero sentimentalmente, che non sia impegnato, che non sia innamorato di un’altra persona che sta corteggiando e alla quale tiene molto o che non stia uscendo da una storia che lui non considera affatto finita.

C. Stabilisci un livello di comunicazione “preferenziale”. Parla con lui, ascoltalo. Non è necessario di parlare di fisica e astronomia o di epidemiologia o di quantistica, né dei traumi della propria infanzia, né dei propri progetti di carriera.

Non parlare con lui di problemi seri che riguardano la sua o la tua situazione lavorativa (stato di occupazione, eventuale crisi aziendale).

Parlate invece di attività che vi appassionano, libri, tv, serie, film, canzoni, personaggi famosi e magari fai in modo che commentiate i comportamenti e le opere di questi personaggi noti. E’ un ottimo modo per conoscersi meglio e leggere tra le righe le proprie personalità.

D. Preparati al fatto che per quanto lui ti possa piacere o per quanto vi siate simpatici e vi capiate, lui potrebbe non essere interessato, per “ennemila” ragioni ad avere una storia o una storia con te.

Direi che questa è una delle ragioni più importanti, essere consapevole che sai accettare un rifiuto e che la tua vita è bella lo stesso.

Dire a un uomo che ti piace. Caso numero 1. Quasi non lo conosci.

Può capitare che tu ti sia invaghita di un uomo che quasi non conosci, del quale magari conosci il nome e magari nemmeno quello.

Perché è un tuo collega di lavoro nuovo e che lavora in un reparto con cui non avete nulla a che fare, perché è la prima sera (e forse l’ultima) che esce con voi dato che è stato portato da un amico della compagnia, poiché che era suo ospite di passaggio in città o perché è una persona che intravedi al bar e in palestra.

1. Il primo passo da fare in questo caso è un avvicinamento.

Cioè conoscerlo un minimo. Sorridere, guardarlo, salutarlo per prima e magari presentarti in modo simpatico, sono tutti gesti cortesi e gentili che ti permettono di conoscerlo meglio e di avvicinarti a lui.

Puoi parlare con lui di argomenti che riguardano il lavoro, se lavorate nello stesso ambiente (ma non di “problemi e di grane di lavoro), le lezioni se siete compagni di università, il ritardo dei treni se viaggiate insieme come pendolari per poi arrivare a parlare delle diversità delle cittadine o dei quartieri in cui abitate.

2. Il secondo passo, sempre nell’ottica di un modo di flirtare scherzoso e simpatico, è chiedergli piccoli favori (il classico è tenerti il posto al bar mentre vai a ordinare il caffè) e fare battute sul suo aspetto e sul suo umore.

Se lo vedi un po’ immusonito: “Giornata storta? Avete il direttore generale in visita in azienda?”

3. Il terzo passo è fargli notare che non passa inosservato ai tuoi occhi (sempre che lui ti dia corda, sennò rinuncia): salutalo, fagli domande su quello che vi siete detti il giorno prima: “Tutto a posto con il direttore?” ma senza toccare argomenti disturbanti o sensibili.

Argomenti “caldi”, ma non sensibili sono di nuovo le passioni, gli interessi sportivi e gli animali domestici.

Mi raccomando, queste conversazioni, queste chiacchiere non devono essere occasionali, cioè una volta ogni quindici giorni, ma ogni giorno, senza esagerare.

Ci deve essere continuità.

4. Il quarto passo per un avvicinamento anche molto rapido a livello emotivo è inventarvi un gergo e una serie di battute che capite solo voi, che sono un vostro modo di esprimervi riservato, che vi esclude, in modo intimo e positivo dal resto del mondo.

Questo passo ha come premessa il fatto che abbiate molte conversazioni e incontri uno-a-uno, anche se brevissimi (tipo alla macchinetta del caffè).

5. Il quinto passo è fargli complimenti sentiti e autentici, sempre più profondi.

Se al passo numero 2 già potevi permetterti di fargli complimenti sinceri ma lievi (“Però, che cravatta spettacolare, ti dona un sacco!”) a questo punto puoi permetterti di lanciare, casualmente alcuni complimenti sintetici su di lui e in generale.

“Accipicchia, sei un tipo veramente coraggioso, io non avrei mai potuto superare la paura di bla bla”.

“Accidenti, hai un fisico davvero atletico”.

“Degli occhi intensi…”

“Mi piace molto il modo in cui prendi la vita…”

6. Il sesto passo riguarda il linguaggio del parte. Il linguaggio del corpo è davvero importante. Guardalo negli occhi, anche con intensità, sorridigli anche senza motivo, se lo vedi da lontano ammiccagli, in modo elegante, di tanto in tanto, dagli un tocco con la mano sull’avambraccio o sulla coscia, se il vostro rapporto lo permette, avvicinati spalla a spalla.

Ok, vai avanti a leggere.

Dire a un uomo che ti piace. Caso numero 2. Lo conosci bene.

Prendiamo il caso di un uomo che conosci abbastanza bene o bene o così credi.

In realtà, non farti grandi film sul fatto di conoscerlo bene, probabilmente molte cose di lui non le sai, e sono quelle più importanti per capire se una relazione tra di voi può funzionare.

In ogni caso sei sicura che ti piace e che vuoi dirglielo.

Se già vi frequentate, molti passi illustrati nel “Caso numero 1”, non sono validi, giacché immagino che alcuni passi gli abbiate già compiuti, anche se non siete arrivati al “dunque”.

Se invece per ipotesi è un uomo che conosci, ma che non frequenti ancora come un partner potenziale, tutti i 6 passi illustrati nel caso precedente sono più che validi.

Se già lo conosci vi sono due passi ulteriori da aggiungere:

1. Il primo passo. Se vi conoscete da tempo perché appartenente alla stessa compagnia o vi frequentate per un hobby comune, è importante portare la vostra frequentazione al di fuori di questi contesti, in situazioni in cui siete solo tu e lui, di modo che sia chiaro lo “spostamento” da conoscenza a rapporto di coppia.

2. Il secondo passo, che vale anche per il “Caso numero 1” è ovviamente mostrargli il tuo interesse in modo non verbale: sguardo, sorriso, tocco. Ma anche con battute, complimenti, scherzi o battute serie sulle sue doti fisiche e umane.

3. Il terzo passo che vale anche per il “Caso numero 1” quando tutti i 6 precedenti sono stati compiuti è, finalmente, dirgli davvero che ti piace.

Ovviamente devi essere il più certa possibile che lui apprezzi questa dichiarazione e che tu non usi nessun genere di manipolazione verso di lui.

Dev’essere anche un momento opportuno, intimo, particolare, anche se non troppo.

Con naturalezza puoi dirgli: “Più tempo passo con te, più mi accorgo quanto sto bene con te e mi sento attratta da te”

oppure:

“Hai mai pensato a me e te insieme, come una coppia?”

oppure, se vuoi essere ancora più diretta e sicura puoi fargli una domanda: “Posso dirti qualcosa di speciale, che provo e che sento?”

Lui probabilmente dirà sì e tu puoi continuare: “Credo di essere /di stare per innamorarmi di te”.

Tieni sempre sempre sempre presente che tu devi investire in un uomo la metà di quello che lui investe su di te, per poter pensare a una relazione con lui.

O che lui deve investire sempre il doppio di quello che investi tu :)

Non puoi dichiaragli il suo amore se sa parte sua c’è un’attenzione casuale o altalenante e manipolatoria.

Sia inteso, anche che, ovviamente dopo questo passo di tu aperta dichiarazione verso di lui ci deve essere in entrambi i casi un avanzamento, un andare avanti che si deve concretizzare con baci abbracci e un lento entrare in una maggiore intimità.

Ecco come dire a un che ti piace.

Lascia un Commento!

30 Commenti

  1. Avatar di Riccardo

    Riccardo 5 mesi fa (9 Marzo 2020 12:19)

    Non capisco perché scrivi che la donna deve investire in un uomo la metà di quello che lui investe su di lei. Se la donna si mostra troppo interessata l'uomo scappa ? Non è possibile che accada anche il contrario ? Sono curioso di avere la vostra opinione.
    Rispondi a Riccardo Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristina

      Cristina 5 mesi fa (9 Marzo 2020 17:21)

      Ciao Riccardo. Certo che può accadere anche il contrario, sia nel senso che non tutti gli uomini scappano davanti a una donna molto interessata, sia nel senso che alcune donne scappano davanti a uomini molto interessati. Personalmente (nel caso sarà Ilaria a smentirmi) penso che Ilaria abbia scritto di investire la metà, poichè moltissime donne, non appena un uomo si fa avanti, inizia una frequentazione, si fanno castelli in aria e nella loro mente si creano una storia d'amore. Unicamente nella mente. Se poi le cose si interrompono, ci restano malissimo. Credo perciò che la frase di Ilaria sia per evitare appunto di volare con la fantasia, per tutelarsi ed evitare di restarci male a posteriori.
      Rispondi a Cristina Commenta l’articolo

  2. Avatar di Carla

    Carla 5 mesi fa (10 Marzo 2020 8:56)

    Mi è capitato recentemente di avere conosciuto un signore molto simpatico e brillante. Ci siamo frequentati per un po' ma in maniera informale, senza appuntamenti, ci siamo ritrovati nel nostro gruppo di conoscenze. Poi una sera ci siamo fermati a cena e da lì è cominciata una corte serratissima. Non ho resistito e mi sono allontanata quasi subito. Non ho trovato normale questo corteggiamento, sicuramente forse lui è stato maldestro, ma il potenziale che aveva è completamente sparito, volatilizzato, pluf
    Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (10 Marzo 2020 15:55)

      Ciao Carla, cosa intendi esattamente per "corte serratissima"? Ti tempestava di messaggi e telefonate? Ha cominciato a farti regali? Voleva passare al dunque? Ti ha infastidita in altro modo?
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 5 mesi fa (11 Marzo 2020 16:39)

      Diceva che già gli mancavo ancor prima che rientrassi, chiedeva di vederci prima del previsto. Gli avevo risposto che prima del sabato non avrei potuto. Voleva festeggiare San Valentino (avevamo cominciato a frequentarci una settimana prima...). Poi ha cominciato a studiarmi da vicino, i capelli, la pelle, le mani, al microscopio. E anche a fare la piovra. Gli ho detto di smetterla, ero in macchina e guidavo. Insomma, un caso alquanto "strano"? Alla fine, questa maniera di fare mi ha infastidita parecchio. Era come se volesse studiare il prodotto...
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (11 Marzo 2020 23:05)

      Grazie per le precisazioni, Carla. Provo fastidio solo a leggere quello che racconti! Purtroppo dietro un'apparenza simpatica e brillante si possono celare tipi problematici, e questo signore mi sa proprio di uno che non e' mai maturato sul piano relazionale; palpeggiarti mentre stavi guidando, poi, e' da adolescente attardato ed incosciente. Sei stata bravissima a chiudere subito, senza appigliarti al fatto che fosse simpatico e brillante. Buona serata!
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 5 mesi fa (12 Marzo 2020 8:28)

      Già...in questo periodo di coronavirus poi, ha messo in giro Fakenews varie tra cui una cura di vitamina C come antidoto. Mi aveva anche parlato di una sua avversione ai vaccini, che mi avevano lasciata perpessa, ma non era ancora "scoppiato" il caso. Per fortuna, non sono entrata in merito neanche di quella discussione. Amen
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (12 Marzo 2020 11:14)

      Carla, alla fine non e' nemmeno cosi brillante: hai fatto bene a lasciarlo dove sta! Comunque potresti dirgli che la vitamina C e' efficace contro il coronavirus solo se e' contenuta in supposte di nitroglicerina. 😆
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 5 mesi fa (12 Marzo 2020 14:10)

      Ciao Carla 5, Che dire si è confermato il pessimo soggetto che hai abilmente intuito. Un caloroso abbraccio a ognuno di voi e teniamo duro in questo momento difficile. Grazie a Ilaria per i tuoi post anche su Facebook.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 5 mesi fa (10 Marzo 2020 16:56)

      Ciao Carla, Sono curioso di sapere anch'io in cosa è consista la corte serratissima.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

  3. Avatar di Silvia

    Silvia 5 mesi fa (16 Marzo 2020 10:35)

    Carissim* Ilaria e tutti i lettori / le lettrici del blog, volevo augurarvi un ottimo inizio di settimana! In un momento di scompiglio emotivo e distanza fisica - soprattutto per noi italiani - tutti insieme siamo forti e possiamo starci vicini l'un l'altro. Un pensiero va anche a tutto il personale ospedaliero, che in questi giorni sta facendo davvero l'impossibile per aiutare tutte le persone che ne hanno bisogno - in Italia, così come in tanti altri paesi Europei e non. Un grosso abbraccio!
    Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

  4. Avatar di Martina

    Martina 4 mesi fa (10 Aprile 2020 22:58)

    Ciao.. Purtroppo mi trovo in una situazione e non ne so venire a capo. C'é stato un periodo che uscivo con un ragazzo, parlavamo e si finiva sempre la serata con il fare l'amore. tra di noi c é un bel gioco di sguardi nonostante alcune volte lo faccia innervosire. Lui é geloso al sol pensiero che io stia con un altro. Che consiglio mi date? Come mi devo comportare quando lui mi chiede: ma tu cosa vuoi dalla tua vita? Come costruire un dialogo costruttivo con lui per messaggio visto che non si può uscire? Insomma come colpire mentalmente un uomo?
    Rispondi a Martina Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 4 mesi fa (11 Aprile 2020 10:39)

      Ciao Martina, hai tanti spunti per sviluppare un dialogo costruttivo. Ad esempio, quando lui ti chiede cosa vuoi dalla tua vita gli dici davvero quello che vuoi: una relazione seria, viaggiare, realizzarti sul lavoro. Insomma, i tuoi progetti. Poi durante questa quarantena ci sono tante cose costruttive da fare e da condividere in conversazioni: c’è chi legge romanzi e libri che fanno crescere, c’è chi fa yoga e ginnastica in casa, chi si dedica ad imparare a cucinare e tanto altro. Comincia da qui.
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 4 mesi fa (11 Aprile 2020 13:09)

      @Martina Se non lo hai colpito mentalmente fino ad ora, speri che arrivi 'o miracol? Fare colpo mentalmente succede, basta una frase, un'espressione del viso, un gesto, un atteggiamento. La tua domanda è assai difficile in sé, quanto come colpire mentalmente una donna, ma anche se avessimo una risposta esaustiva non è detto che funzionerebbe a priori. Si può colpire mentalmente un uomo suscitando in lui ammirazione per un nostro modo di essere o per un nostro talento, ma non è detto che si riesca a suscitare anche attrazione. E viceversa. Io personalmente provo a suscitare interesse in chi mi piace giocandomi le mie carte, tutte, non puntando solo sull'aspetto fisico e il sesso ma facendomi conoscere per come sono, per la mia simpatia, i miei interessi, le mie opinioni. Se però non lo attrai comunque, vuol dire che non fa per te. Se uno è interessato per lo più solo al sesso e non vuole una vera storia con te, non c'è sguardo che tenga.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristina

      Cristina 4 mesi fa (11 Aprile 2020 13:19)

      Ciao Martina, scusami se sarò un po' cruda: è un uomo che hai frequentato per un po', la cosa non è evoluta, perché mi sembra di capire che al di là di chiacchierare e finire a letto non c'è stato altro, io sinceramente non penso che lui sia interessato a qualcosa di più, altrimenti avrebbe contribuito durante quel periodo a far evolvere la vostra situazione. Inoltre dici che è geloso "al sol pensiero che io stia con un altro". Addirittura. Mi sembra esagerato per un uomo con cui nemmeno hai una relazione. Considerando che fin ora siete solo stati a letto, lui è ingiustificatamente ipergeloso, si innervosisce facilmente, mi sembra semplicemente possessività, più che interesse nei tuoi confronti.
      Rispondi a Cristina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 mesi fa (11 Aprile 2020 18:50)

      Martina, onestamente mi sembra una relazione piuttosto inconsistente, nella quale lui dice parole a vanvera e sostenete conversazioni a vuoto e il suo unico interesse è portarti a letto e avere una relazione di sesso.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 4 mesi fa (11 Aprile 2020 19:16)

      Ciao Martina, Anche per me è insensata una gelosia. Poi mi pare chiaro che il suo è un interesse di letto.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

  5. Avatar di Rita

    Rita 5 mesi fa (9 Marzo 2020 22:18)

    Ciao Ilaria, altro articolo molto interessante, come del resto gli altri che ho letto sul blog e le e-mail. Mi trovo in una situazione che dovrebbe rientrare nell'argomento in questione e vorrei capirci qualcosa di più. C'è una persona che mi piace e, almeno per adesso, le interazioni sono sempre state piuttosto formali. L'ultima volta, mi è parso di capire, da alcune parole e atteggiamenti - una frase ripetuta alla lettera dopo che l'avevo pronunciata io - che ci potrebbe essere un possibile interesse nei miei confronti. Mi starò facendo dei "film" oppure il mio intuito non si sbaglia???
    Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (9 Marzo 2020 22:55)

      Ti è parso di capire... Che dici di darti tempo e di conoscerlo meglio e soprattutto di uscire dalla formalità? La fretta è cattiva consigliera...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 5 mesi fa (10 Marzo 2020 23:02)

      Infatti. Diamo tempo al tempo e, come suol dirsi, se son rose fioriranno. Grazie!
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Maria

      Maria 4 mesi fa (11 Aprile 2020 23:43)

      Ciao. A mio avviso la domanda che tu dovresti porti é: ma lui da me cosa vuole? I nostri obiettivi si equivalgono? Vuole conoscermi seriamente o mi chiama solo quando ha bisogno di dare un po sfogo ai suoi istinti? Per me tu devi impegnarti a trasportare una relazione basata solo ed esclusivamente sull attrazione fisica ad un livello mentale. Lui ti conosce già troppo bene ed é molto meno coinvolto di te perché sa che basta uno schiocco di dita e tu ci sei. Tu devi farlo ricredere. Devi sorprenderlo perché ha cominciato a darti per scontata. Devi concentrarti a parlare con lui, ad avere un dialogo aperto e costruttivo. Prima di far innamorare lui devi innamorarti di te stessa e solo allora avrai capacità di far innamorare il tuo uomo. Devi coinvolgerlo. Devi fargli capire che ne vale veramente la pena stare con te per un tuo modo di fare, perché nei momenti bui tu sei li ad ascoltarlo. Devi emanare positività. E quando parli devi farti vedere sorridente. Deve capire dai tuoi occhi che sei interessata a lui ma poi devi anche tenerlo sulle spine e non accontentare sempre i suoi istinti. Devi farti conquistare. Una volta un ragazzo mi disse ho capito che ti piaccio dai tuoi occhi. Loro non mentono mai.
      Rispondi a Maria Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (12 Aprile 2020 22:10)

      Ciao Maria, grazie per il tuo contributo. Fidati, non è la situazione da "schiocco di dita" a cui alludi e tanto meno io, sono tipo da comportarsi come un cagnolino che risponde ad uno schiocco di dita del padrone. Tanto meno, mi comporterei così con lui. Il rispetto tra due persone viene prima di tutto. Comunque, come ho già risposto ad Ilaria, se son rose fioriranno: se la cosa avrà sviluppi positivi, bene altrimenti sarà stata comunque un passo nella mia crescita umana.
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

  6. Avatar di Charlotte

    Charlotte 1 mese fa (7 Luglio 2020 13:51)

    Ciao Ilaria, ho fatto un giro sul sito per trovare altri articoli interessanti dai quali prendere spunto.. Ormai lo faccio regolarmente! Avevo commentato qualche tempo fa riguardo alla mia relazione di 5 anni appena interrotta (2 mesi fa) e su quanto, il sentirmi non-desiderata (anche in un intervallo di tempo così breve), mi mettesse addosso una tristezza inaudita. Avevo iniziato a sentire da qualche giorno su Instagram un ragazzo che mi piace e che conosco alla lontana lontana e, il fatto che già non mi chiedesse di uscire, mi stava già facendo andare in paranoia. C'era stata una discussione con te e con le altre lettrici in cui si era parlato di respirare profondamente e di capire perchè avevo necessità di questa immediata compensazione. Insomma, ho cercato di prendermi del tempo senza fare passi espliciti verso nessuno. Il ragazzo in questione ha continuato però a scrivermi molto spesso, mi commentava foto, stories, mi scriveva anche senza un pretesto. Sono stata in vacanza e mi ha chiesto di portargli una bibita particolare che si compra soltanto nel posto in cui mi trovavo e, tra mille chiacchiere, mi ha anche proposto, in modo davvero contorto che - se ne avessi avuto voglia - al mio ritorno, avremmo potuto fare una gita nei boschi "ho un amico che è molto esperto, vado sempre con lui.. Non è un invito a 4 eh, è che se non ti fidi di andare via sola con me, dato che non mi conosci, c'è anche questa possibilità". Io gli ho risposto in maniera scherzosa, dicendo: "oppure potrei portarmi una pistola :D ". Ironia colta? Non so. Sono tornata qualche giorno fa. Mi ha riscritto ieri per chiedermi se la sua bibita era in salvo. Gli ho detto di sì, mi aspettavo una proposta a vederci, dopo tanto tempo (1 mese) e dopo tante chiacchiere ma lui procrastina, se ne esce con un "beh, non c'è il rischio che tu la beva vero?" e al mio "chissà" mi dice "allora mi sa che faccio prima a cercare se la vendono su amazon". Una cosa che so di lui perchè me l'hanno riferita: a parte essere una persona tranquilla di base, la sua storia precedente, conclusa un anno e mezzo fa, l'ha veramente provato (lei è una persona borderline, la conosco personalmente) e mi dicono che da allora ci va davvero con i piedi di piombo a conoscere le ragazze.. e non ha avuto un'altra relazione seria. Detto questo, che comunque non mi deve importare a livello pratico, gli ho risposto "La tua bibita per ora è in salvo, poi chissà. Attendo tue istruzioni". Lui subito si giustifica, mi dice che questa settimana ha il turno di notte e venerdì parte per il w.e., che non vuole fare "la persona impegnata" ma questa settimana gira così. Si scusa pure. E poi inizia a parlarmi di questo viaggio che farà nel w.e. Dunque. A me lui piace. Sono interessata, sarei uscita volentieri a berci qualcosa appena possibile, giusto per conoscersi dal vivo.. poi magari non ci piacciamo e amen. A livello di social sto solo rispondendo a quello che scrive lui, mi tengo abbastanza sulle mie ma sempre in modo ironico e simpatico.. mi sono anche mostrata interessata ai suoi racconti (lo ero per davvero!).. Non ho mai chiesto cose particolari o sono risultata pesante (non ci siamo neanche scambiati il numero ancora!). Ma se un uomo si comporta così, è interessato? Io non capisco proprio. Rinnovo il mio stare sulle mie e pensare a me. Però un parere esterno non fa mai male :)
    Rispondi a Charlotte Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 mese fa (7 Luglio 2020 15:34)

      Ciao Charlotte, la tua domanda dovrebbe essere: "Ma se un uomo si comporta così, non è interessato, giusto?"
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Charlotte

      Charlotte 1 mese fa (7 Luglio 2020 15:43)

      Ciao Vic, si anche! Nel senso, un uomo che si comporta in questo modo cosa mi sta dimostrando? E' interessato ma solo "lento", "impacciato", "timido", "cauto" oppure cosa? Gli uomini fanno questa roba di scrivere non essendo interessati? Non so come interpretare il tutto perchè non mi era mai capitato...
      Rispondi a Charlotte Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 mese fa (7 Luglio 2020 17:11)

      Certo che lo fanno. Se sono annoiati e chattano per ammazzare il tempo, sono capaci di invitarti anche al corso di pesca con la mosca o di tiro con la cerbottana seguito da apericena. Salvo poi dimenticarsene due ore dopo. Quello che sta facendo il tipo è tenerti in panchina, in caldo per le evenienze. Può darsi che al momento sia impegnato o impicciato in altre situazioni, però gli piaci e quindi non gli va di chiudersi una porta (gli uomini non lo fanno mai). Quindi ti scrive e ti tiene sulla corda, in sospeso. Ma non si sbilancia e non ti invita a uscire. Se non ti invitano c'è sempre un motivo, Charlotte. E di solito non è la timidezza.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Charlotte

      Charlotte 1 mese fa (7 Luglio 2020 18:19)

      Grazie Vic! Illuminante. Dato che a me, di lui, interessa pure poco (nel senso che mi piace ma come potrebbero piacermi mille altri e anzi, con questo comportamento mi sta anche facendo un pò passare la voglia) nel caso in futuro mi chiedesse davvero di vederci devo silurarlo oppure posso dargli una chance? Che dici? :D
      Rispondi a Charlotte Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 1 mese fa (7 Luglio 2020 22:06)

      @Charlotte, hai scritto tempo fa che sei molto carina e noto che sei anche molto intelligente. Io ti immagino bella come Charlotte di Monaco. Quindi con questo cretino T-I-R-A-T-E-L-A! Come dicono al nord: manda a stendere (a Roma sono più grezzi quindi glisso :D)
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 1 mese fa (7 Luglio 2020 19:49)

      Poi vuoi mettere avere una ragazza intelligente ed educata che ti risponde sempre, ti sta dietro, legge persino in tuoi racconti? Charlotte, lui si sta gongolando delle tua presenza, così assidua e puntuale. Addirittura gli hai comprato un regalo! Un po' tanto se nemmeno vi siete visti o, anzi, scambiati i numeri.
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Charlotte

      Charlotte 1 mese fa (8 Luglio 2020 9:31)

      Vic che carina che sei, grazie! Hai ragionissima.. cassato! Anche se mi chiederà di uscire dirò che la birra è finita, ho pure smesso di visualizzare le sue storie su Instagram... Addio bello! Sto ancora combattendo con questo stato di "bisognosità" che si è creato dopo la rottura con il mio ex.. non me l'aspettavo e non ci ero abituata. Ma almeno me ne sto accorgendo. Grazie davvero!
      Rispondi a Charlotte Commenta l’articolo