Come interrompere la catena delle storie sbagliate (e degli uomini sbagliati)

storie sbagliateQuanti uomini sbagliati hai avuto nella tua vita? Quante storie sbagliate hai avuto nella tua vita? Di sicuro almeno una, magari due. Molte donne ne hanno avute numerose. Molte altre donne passano da una storia sbagliata all’altra, da un uomo sbagliato all’altro, in una catena e in una serie che sembrano – apparentemente – non interrompersi mai. Come può succedere questo? Si tratta di destino? Di karma? Di fortuna? Più probabilmente si tratta della ripetizione di schemi sempre uguali, che sono tuoi schemi personali di comportamento, che magari non sei ancora in grado di riconoscere e di modificare. Ma che puoi riconoscere e modificare a tuo favore. Certamente.

"I sentimenti devono essere in libertà.Non si deve giudicare un amore futuro in base alla sofferenza passata.P.Coelho"

Le storie sbagliate e gli schemi sempre uguali

Che cosa significa “schemi che si ripetono sempre uguali”? Significa che ciascuno di noi si comporta secondo una serie di abitudini ben radicate, la cui origine molto spesso è in quello che abbiamo imparato (o disimparato) nella nostra infanzia. Seguire degli schemi di comportamento significa avere sempre delle reazioni e degli atteggiamenti simili di fronte a determinate situazioni. Quindi, per esempio, se nella tu famiglia d’origine sei stata abituata a essere sempre responsabile, a farti carico del fatto che nelle relazioni tutto funzionasse al meglio e magari non ti sono stati dati l’affetto e l’attenzione di cui avevi bisogno, ti verrà facile e quasi “automatico”, anche senza rendertene conto, accettare la relazione con un uomo con il quale sarai sempre troppo paziente e che trascurerà i tuoi bisogni. Se sei abituata ad amare e a essere amata in modo “sbagliato”, vivrai con molta facilità storie sbagliate e con uomini sbagliati.

Le storie sbagliate e gli uomini sbagliati

E allora, a che cosa ci serve tutto questo discorso? Ci serve a spiegare il perché molte donne passano da una storia sbagliata all’altra, hanno solo e molto spesso storie sbagliate. Se quello che le muove verso un uomo e le attrae è sempre la medesima caratteristica (e parlo di caratteristiche “sostanziali”, non solo di apparenza), se i bisogni dai quali sono motivate a iniziare una relazione sono sempre gli stessi, se i comportamenti che assumono non appena incontrano un uomo per la prima volta sono sempre gli stessi, beh, con molta probabilità vivranno sempre storie molto simili tra loro (sempre nella sostanza e magari, anche se non sempre, nell’apparenza) e sempre sbagliate.

"Amore è desiderio divenuto saggezza.H.Hesse"

Storie sbagliate: è possibile darci un taglio?

Ma allora se tu ti comporti secondo schemi che hai appreso così tanto tanto tempo fa che si sono radicati in te in modo talmente forte che tu nemmeno ti accorgi di avere, questo significa che se questi schemi sono sbagliati tu vivrai sempre storie sbagliate? No, non è affatto così, e per un motivo molto semplice: tu puoi modificare i tuoi schemi di comportamento (ho detto “tu puoi modificare i tuoi schemi di comportamento”, che non significa che tu devi snaturare te stessa e modificare la tua sostanza più profonda, sia ben chiaro).

"L’amore immaturo dice:”Ti amo perché ho bisogno di te”. L’amore maturo dice:”Ho bisogno di te perché ti amo. E.Fromm"

Storie sbagliate: 5 modi per fare la rivoluzione

Ora ti propongo 5 passi importanti che puoi compiere con pazienza, calma e tolleranza verso te stessa per interrompere una volta per tutte la catena delle storie sbagliate e degli uomini sbagliati

1)      Renditi conto che è possibile e alla tua portata invertire la rotta e smetterla di avere storie sbagliate, per trovare finalmente la storia giusta e la persona giusta. Molto dipende da te e dall’attenzione che poni nel modificare gli atteggiamenti, i comportamenti e gli schemi che non hanno funzionato.

2)      Per questo è bene che tu cominci a metterci del tuo, a darti da fare in tal senso. Molte donne finiscono una storia sbagliata, da una parte soffrono perché hanno avuto un nuovo fallimento ma dall’altra, ovviamente, si sentono sollevate perché la storia sbagliata è finita. Si rendono conto di “averla scampata bella” e nello stesso tempo si sentono ferite. Ok, va bene. Il fatto è che, senza nessun altro genere di consapevolezza, si mettono a sperare-aspettare-cercare una nuova storia. Senza fare un minimo esame di quanto è appena successo. E iniziano una nuova storia, che probabilmente si rivelerà sbagliata anch’essa. Senza aver cercato nuove risorse dentro di sé per migliorare la propria situazione. E allora? Allora, prima di buttarsi per direttissima in un’altra storia, è bene stare per un po’ sul passo numero 3.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

3)      Prendi consapevolezza di tutto quello che è appena successo nella storia sbagliata che si è conclusa: quali bisogni e desideri ti hanno condotto verso quell’uomo sbagliato? Quali aspettative? Quali sono state le tue emozioni emotive profonde, quelle che ti hanno fatto rimanere in quella storia sbagliata per tutto il tempo che ci sei rimasta? Quale schema hai messo in atto? Ti facevi controllare da lui? Lui controllava te? Il fatto di avere un compagno, anche se sbagliato, ti faceva sentire meno sola e meno triste? Che cosa di tutto questo ti ricorda o è addirittura uguale a certi atteggiamenti che hai sperimentato quando eri piccola, o in prima persona o da parte di altri?

4)      Tieni quello che ti è utile e che ti è stato utile e modifica o abbandona quello che ti ha danneggiato e che potrebbe danneggiarti in futuro. In poche parole: cambia, rivoluziona, sovverti gli schemi dannosi. Creane di nuovi, utili, che ti facciano stare bene e che ti portino dove vuoi arrivare.

5)      Procedi per gradi, con fiducia in te stessa e nello stesso tempo con attenzione e prudenza. Basta soffrire, è ora di cominciare a star bene.

Ora, alcuni consigli per la tua crescita personale:

per favore metti il tuo “mi piace” alla pagina Facebook de La Persona Giusta per Te. Ormai molte discussioni e dibattiti si svolgono anche lì. E’ una buona idea partecipare.

Vuoi fare il primo fondamentale passo per  la tua crescita sentimentale? Fai il percorso I 7 Pilastri dell’Attrazione. Utile e “rivelatore”.

Vuoi superare timidezza e insicurezza nei confronti di un uomo che ti piace? Intraprendi il percorso “Come sedurre un uomo senza stress”. Ricevo ottimi riscontri dalle lettrici, sempre di più recentemente.

Lascia un Commento!

65 Commenti

  1. Avatar di Rossana76

    Rossana76 9 anni fa (18 Settembre 2013 18:23)

    Ale è un uomo sagace e riflessivo. Ale, Ti sfido a megapizzone! ;-) (Ilaria, sfido a megapizzone anche te, vi farò divertire quella sera, anche se avrete la pizza fin dietro gli orecchi. Giuro! :-) )
    Rispondi a Rossana76 Commenta l’articolo

  2. Avatar di Alessandro

    Alessandro 9 anni fa (18 Settembre 2013 19:13)

    @ Gloria Concordo in pieno, quando una storia d’amore finisce è sempre una sofferenza, altrimenti non sarebbe una storia d’amore ma qualcos’altro, e da questi fallimenti che bisognerebbe trarre gli insegnamenti e l’esperienza necessaria per cercare di evitarli in futuro. E’ anche vero che al cuore non si comanda, che il “pericolo” è sempre dietro l’angolo, ma con l’aiuto dei fallimenti passati si è in grado di valutare meglio la nuova opportunità
    Rispondi a Alessandro Commenta l’articolo

  3. Avatar di ELI

    ELI 9 anni fa (19 Settembre 2013 14:28)

    Buongiorno a tutti, E' un po' che non scrivo Nè seguo il blog perchè sono stata un mese intero in vacanza...e questo non succedeva da ventanni (ne ho 40 n.d.r). E' un periodo che sto bene con me stessa...mi piaccio ed ho investito sul lavoro, sul rapporto con mia figlia e sul cercare di trovare quello che ho sempre delgato al mio uomo. Ho avuto dai 24 anni 3 relazioni importanti di cui una convivenza ed un matrimonio. Nei periodi di singolaggio..pohi...molto ascetisimo e qualche flirt. Nell'ultimo anno e mezzo di vita da single ho avuto 3 storielle (3 "friendship with benefit" assolutamente monogame e non promiscue..)...
    Rispondi a ELI Commenta l’articolo

  4. Avatar di ELI

    ELI 9 anni fa (19 Settembre 2013 14:39)

    ...(continua) ...ho chiuso l'ultima storiella due giorni fa, perchè il mio "friend with benefit" era uno "str..." vedi articolo qui sopra ma ho dovuto far euna mossa per smascherarlo. Debbo dire che è stato molto utile lavorare sulla mia autostima, leggere il blog e parlare con le amiche. Voglio anche essere onesta con voi non è facile per me. Sono vedova, ho 40 anni, sono mamma e sono considerata una donna molto attraente...Ho avuto un matrimonio felice ed aspiro ad una realzione felice ed ad una famiglia (allargata o quantaltro) anch'essa felice unita ed armonica. Non ce l'ho con gli uomini..anzi mi sento sempre pronta al confronto e disposta alla comprensione...
    Rispondi a ELI Commenta l’articolo

  5. Avatar di ELI

    ELI 9 anni fa (19 Settembre 2013 14:52)

    ...(continua) ...tuttavia faccio difficoltà a ritrovarmi in un mondo molto cinico..con valori diversi dai miei...per spirito di "voglia d'apprendere" ho provato anche queste relazioni per me assolutamente nuove e debbo dire che il bilancio è: non fanno per me. Non tenterò più l'esperienza perchè non mi appaga...senza giudizio ma non mi appagano. E nemmeno me la voglio raccontare essere single ha i suoi vantaggi..ed in questo periodo sono serena..ma se frequento il blog è perchè vorrei davvero ritrovare un amore appagante per entrambi ed assolutamente costruttivo. La mia domanda è questa: C'E' QUALCUNO TRA I PRESENTI CHE HA RELIZZATO UNA RELAZIONE SODDISFACENTE IN QUESTO MOMENTO? Potete dirmi quali punti del blog e dei due e-book vi sono stati particolarmente d'aiuto? Davvero voglio riuscirci..senza ansia si ma ci voglio riuscire anch'io. Grazie in anticipo :))
    Rispondi a ELI Commenta l’articolo

  6. Avatar di ELI

    ELI 9 anni fa (19 Settembre 2013 15:09)

    @ Paolo I love youuuuuuuuuuuuuuuu
    Rispondi a ELI Commenta l’articolo

  7. Avatar di Paolo

    Paolo 9 anni fa (20 Settembre 2013 17:53)

    Cara Eli, mi commuove leggere le tue vicissitudi e ti sento, in questo momento, molto vicina. Di relazioni soddisfacenti, anzi direi perfette, ne conosco parecchie e invidio queste copie che hanno trovato il loro equilibrio. Credo che di persone cattive, uomini e donne, lasciando da parte i "malati" (e qui metto dentro tutti: maniaci, pedofili, psicopatici ecc.), non ce ne siano. Ci sono persone invece che si comportano secondo schemi che hanno imparato nella loro vita e soprattutto nell'infanzia. La differenza però tra uomini e donne é che un uomo fa molta più fatica ad accettare di "guardarsi dentro" di esprimere i propri stati d'animo, di piangere. Ma cosa ci hanno insegnato i nostri genitori? "Dai sei un ometto, non piangere. Dai sei un uomo,devi essere forte, ecc.". Oggi io mi sento quasi donna per quel che ho fatto, per le lacrime che ho versato, ma ne sono fiero perchè sono riuscito (spero) a conoscermi. Oggi so che il bagaglio che mi porto sulle spalle delle mie storie passate mi servirà come insegnamento e non come prima che era solo fonte di paure, paure di rivivere storie sbagliate. Solo quando saremo "centrati",ci ameremo per quel che siamo, con i nostri pregi e le nostre debolezze, forse allora non cercheremo più negli altri quello che a noi manca e ogni relazione potrebbe diventare la relazione perfetta per la nostra vita. È quello che mi auguro, che auguro a te Eli e a tutte le persone che cercano l'amore vero.
    Rispondi a Paolo Commenta l’articolo

  8. Avatar di cristiana

    cristiana 9 anni fa (20 Settembre 2013 20:36)

    Carissimo Paolo, il punto e' ke l'amore vero lo cercano essenzialmente le persone "centrate" le quali sono veramente rare e x lo piu' femmine.Il restante, si accontenta dei surrogati dell'Amore, e sono la maggioranza anke xke' i surrogati sono tanti e con svariate sfaccettature....Soluzioni?(e' 'na battuta...)Abbracci col cuore.
    Rispondi a cristiana Commenta l’articolo

  9. Avatar di francesca

    francesca 9 anni fa (23 Settembre 2013 15:38)

    Buongiorno,vi racconto la mia. Mi ritrovo sola ,tramite un social inizio a chattare con varie persone tra le quali una in particolare molto simpatica (uomo).Dopo un po' ci scambiamo i nostri cell,poi mi dice che viene nella mia citta' per lavoro e mi chide di fargli da Cicerone. Tutto ok (lui sposato e lo sapevo dall'inizio) finche' dopo due mesi che veniva (una volta a settimana) mi dice di essersi innamorato di me. Spaventata e stupita rifiuto l'idea,finche' dopo insistenze cedo. Dopo 9 mesi circa diventa strano,problemi al lavoro,difficolta' a venire da me e altre cose. Finisce per lui ma non per me,lo perdo e non riesco a farmene una ragione tuttora. Da quello che so fa cosi' con tutte,che fare?
    Rispondi a francesca Commenta l’articolo

  10. Avatar di cristiana

    cristiana 9 anni fa (23 Settembre 2013 19:36)

    Cara Francesca io gli uomini cosi' li definisco "uomini geox" con tutto il rispetto x te e il tuo valore, non e' questo il problema.Vanno a letto con qualsi cosa respiri, tocca a noi capire e evitare accuratamente.A me e' costato molto, ti auguro ke a te sia + facile.
    Rispondi a cristiana Commenta l’articolo

  11. Avatar di Paolo

    Paolo 9 anni fa (23 Settembre 2013 22:56)

    Cara Francesca, lascialo perdere. Ci sono tanti uomini, contrariamente a quanto dice Cristiana, che credono ancora nell'amore (almeno dalle mie parti) se é questo che cerchi. Forse qualche errorino l'hai fatto anche tu. Già il fatto che lui fosse sposato (premetto che non sono un bigotto) dovrebbe far suonare un campanellino d'allarme. È vero che spesso gli uomini, per avere il coraggio di finire una relazione o rompere un matrimonio, hanno bisogno di legarsi a qualcuno. Ma spesso, nonostante le promesse si tratta solo di scappatelle (bella la definizione uomini geox). Mi piacerebbe sapere cosa aveva intenzione di fare con sua moglie e con te...e tu che intenzioni avevi? Un abbraccio Paolo
    Rispondi a Paolo Commenta l’articolo

  12. Avatar di Rossana76

    Rossana76 9 anni fa (24 Settembre 2013 10:09)

    Uomini sposati: Ma perché complicarsi la vita? Gli svantaggi, se si è single, di iniziare una relazione con una persona occupata sono talmente lampanti che io proprio non comprendo come sia possibile lanciarsi in una cosa di questo tipo. Con Le persone 'occupate' si costruiscono non relazioni quando si vogliono non relazioni ( che potrebbero esserci per una miriade di motivi) Ma se vuoi una relazione e vivi in chiarezza, che te ne fai ? Se loro avessero voluto chiarezza allo stesso modo di sarebbero separati. P.s. Le storie di 'eccezioni' accadute a una amica, a una cugina di una amica, sono pericolosissime. Sono il modo migliore per prendere un cappio da impiccato, per fune di salvezza a cui aggrapparsi.
    Rispondi a Rossana76 Commenta l’articolo

  13. Avatar di francesca

    francesca 9 anni fa (24 Settembre 2013 12:04)

    Grazie per le vostre risposte,saro' piu' chiara ma cercate di comprendermi. Rimasta vedova,senza esperienza(a 19 avevo il primo figlio) mai conosciuto altri uomini. Mi ritrovo con due figli gelosi e possessivi,lui mi trova io mai cercato nessuno. E' vero cio' che dice Paolo,pero' non mi aspettavo nulla:ovvero andava bene ad entrambi vederci una volta a settimana,volevo troncare (so io quante volte ho provato) ma lui diceva di vivermela la storia. Mai detto o voluto che lasciasse la famiglia,stavo bene in quella situazione. Ora in me c'e' solo il desiderio di vendetta,lui conosceva la mia situazione ho messo il cuore mentre lui...
    Rispondi a francesca Commenta l’articolo

  14. Avatar di Rossana76

    Rossana76 9 anni fa (24 Settembre 2013 13:27)

    Non è vero che non ti aspettavi nulla.... Ti aspettavi di continuare a vivere nella bolla amorosa. Invece si mette in conto che "viversela" significa "finché dura" La verità è che ti aspettavi chissàcosa, e invece ora sei arrabbiata, Perché è successo chissàniente. Capita a tutte eh! L'importante è farne tesoro; qui c'è poco da dire sugli altri, è proprio noi che dobbiamo conoscerci per capire cosa vogliamo
    Rispondi a Rossana76 Commenta l’articolo

  15. Avatar di francesca

    francesca 9 anni fa (25 Settembre 2013 11:44)

    Per Rossana 76,si che sono arrabbiata e anche tanto! Io ho dato tutto a lui (non voglio passare per La bella addormentata),come ripeto ho una situazione non bella e mi bastava,mi riempiva di quello che non ho mai avuto. Perché gli uomini o maschi si comportano cosi? Come vendicarmi? Perché voglio vendicarmi!
    Rispondi a francesca Commenta l’articolo

  16. Avatar di cristiana

    cristiana 9 anni fa (25 Settembre 2013 19:44)

    X Francesca:leggi l'art."Non farti manipolare". Penso ti sara' utile.
    Rispondi a cristiana Commenta l’articolo

  17. Avatar di Paolo

    Paolo 9 anni fa (25 Settembre 2013 22:07)

    Francesca, non vendicarti, faresti del male solo a te stessa. Se tu avessi amato veramente qull'uomo non cercheresti la vendetta, avresti compassione. L'hai detto tu "mi riempiva di quello che non ho mai avuto". Questo era un tuo bisogno, non era amore e lui forse ne ha approfittato. Dico forse perché non vi conosco ma magari ha semplicemente sentito il "peso" dei tuoi bisogni e si é allontanato. Questo lo dico perché da uomo ho vissuto la stessa cosa con la mia compagna, ho caricato sulle sue spalle tutta la mia vita passata, mi sono aggrappato al suo amore, ma con il tempo l'ho fatta allontanare e piu lei si allontanava più mi aggrappavo fino alla rottura definitiva. Fai qualcosa per stare bene con te stessa, da sola, vedrai che poi la tua vita cambierà. Io ci sto provando, costa fatica ma ne vale la pena. Ultimamente la mia PSI mi ha detto una sacrosanta verità: "Paolo, nella vita possiamo avere relazioni perfette, tanti amici, essere felici, ma ricordati che comunque siamo e saremo sempre SOLI".
    Rispondi a Paolo Commenta l’articolo

  18. Avatar di Alessandra79

    Alessandra79 8 anni fa (23 Ottobre 2014 20:31)

    @ Ilaria: grazie per il tuo blog e per la scelta di vita che hai fatto nell'aiutare nel percorso sentimentale le persone. Come scrive anche Buscaglia non riceviamo la corretta educazione sentimentale. @tittissima: volevo farti i complimenti per il tuo commento. Hai scritto una frase illuminante. Spero davvero mi serva per ricominciare. Come ultima cosa vorrei lasciare il mio commento: non credo sia una questione di colpe, di essere uomo o donna. Io stessa sono stata vittima e carnefice. Io stessa ho sofferto e fatto soffrire. L'amore per se stessi e l'armonia con quello che ci circonda è la base da cui dovremmo partire. Dobbiamo rispettare noi stessi e rispettare l'altro senza schemi o regole. Usiamo il buon senso e non le istruzioni. Siamo persone, noi non andiamo a comprare i sentimenti all' IKEA... Vi scrivo in un momento di particolare amarezza, sono 34 anni che nella mia vita succedono uomini sbagliati, alcuni mi hanno anche amata a modo loro, quasi tutti mi riconoscono doti quali la dolcezza, l'empatia, la determinazione, la forza, l'autonomia, persino la bravura a letto. Ma ... Ma io non vedo niente di tutto questo. Mi vedo rinsecchita come una foglia d'autunno che giace per terra, che si muove sorretta dal vento ma incapace di spiccare il volo da sola. Mi innamoro di chi mi fa soffrire, di chi scappa, di chi mi usa. Adoro scalare le montagne che non vogliono essere scalate, poi mi impunto fino a che n Ho subito pesanti abusi psicologici per molti anni e ancora oggi devo fare i conti con questa persona. Ogni volta è un dolore che si rinnova. Sono fuggita dall'Italia e ora con fatica sto cercando di ripartire da zero, ma è difficile. Non essendo serena io attiro sempre e comunque i famosi " uomini sbagliati" ... Ci sto provando con tutte le mie forze, sto cercando la via, so che il punto è dentro la mia pancia ma è proprio perché il buco è così nero che fin'ora ho attuato ogni escamotage psicologico per evitarlo. Non fate la guerra a voi stesse e non fatela agli uomini. Non sono loro a farlo, siamo noi a permetterglielo. Spero di non essermi dilungata troppo. Buona serata
    Rispondi a Alessandra79 Commenta l’articolo

  19. Avatar di Steph

    Steph 7 anni fa (22 Gennaio 2015 12:31)

    Ciao Ilaria, non è che avresti un consiglio per chi ha un problema "opposto", per così dire? Ovviamente se hai tempo di rispondere. Mi rivolgo a chiunque leggesse e volesse scrivere un parere. Intendo non aver avuto alcuna storia né esperienza ed essere arrivati a un età in cui questo risulta "strano". Personalmente 25 anni. Ho cercato se ci fosse già qualche articolo sul tema, per non rompere chiedendo qualcosa di già scritto, ma non ho trovato, allora chiedo qui. Come scrivevo in un altro commento, ho dedicato gli ultimi anni a risolvere problemi di timidezza e autostima che mi bloccavano eccessivamente e sono arrivata a sentirmi pronta per una possibile relazione "tardi", rispetto alla società che mi circonda. Adesso, che mi sento decisamente meglio con me stessa, rimane questa difficoltà a togliermi un po' fiducia. Come dicevo non ho avuto esperienze se non interessi/amore non ricambiato dall'altro o viceversa, ma queste cose le lasciamo perdere. Adesso sento che potrei mettermi in gioco di più, sbloccare la situazione, ma sento anche che la mia capacità di essere me stessa è in parte minata. Sono mie paranoie? Sì, immagino, fondamentalmente temo di poter essere considerata un po' aliena e che questo sia un possibile motivo di allontanamento/rifiuto. Sarà sciocco sicuramente, ma è quello che onestamente sento in questo periodo e immagino che potrebbe frenarmi un po' nell'essere serena.
    Rispondi a Steph Commenta l’articolo

  20. Avatar di emanuela

    emanuela 7 anni fa (27 Marzo 2015 15:29)

    Cara Ilaria, ormai non passa giorno che io non legga il tuo blog... mi sento diversa e davvero benedico quel giorno in cui ( a caso?) ci sono capitata! Vorrei porre una questione all'attenzione tua e delle lettrici (o lettori) .. Nelle mie storie sbagliate mi sono sempre sentita inferiore al partner. Anche in quest'ultima, dalla quale sto piano piano uscendo, pensavo che lui fosse troppo per me. Eppure : ci siamo conosciuti tramite chat,mi scrive spesso ma chiama di rado, ha una fidanzata, nonostante io gli abbia fatto notare che mi era passata la voglia di vederlo dopo un suo periodo di latitanza, ha accampato scuse infantili e continua a chiedermi di scopar...ehm di vederci.Io se gli do ancora corda ho dei problemi ( e questo è assodato) ma ora che sto diventando più pratica dei tuoi consigli penso: "vuoi vedere che in fondo anche lui un pò sfigatello ci è dato che vive una relazione (con la fidanzata ufficiale) che non lo appaga, mi cerca solo quando non ha niente di meglio da fare (quindi la noia fa parte della sua vita) , non ha tutto questo harem di donne che gli corrono dietro, altrimenti anche sapendo che non mi va più bene continuare avrebbe colto l'occasione per mollarmi e cercarsi il sesso altrove? PS. Gli ho detto che non sono più interessata al sesso con lui, e l'errore che faccio è continuare a rispondergli per cortesia (visto che mi domanda della salute dei miei familiari che sono in ospedale in questo periodo o cmq mi dà forza). PS. so che probabilmente mi direte che devo concentrarmi su di me e smettere di pensare a lui.. ma per smettere di pensare a lui vorrei una sorta di conferma che non è quella persona speciale che credevo, perchè è un uomo fidanzato che mi cerca solo x sesso o per scambiare messaggi su wazzup, farlo scendere dal piedistallo credo sia un passaggio che possa aiutarmi a evitarlo perchè di solito faccio così e funziona! Grazie per l'attenzione.
    Rispondi a emanuela Commenta l’articolo