Cosa piace agli uomini

cosa piace agli uominiCosì va il mondo: gli uomini vorrebbero tanto sapere che cosa piace alle donne, per sedurle meglio e vincere la propria insicurezza e le donne vorrebbero tanto sapere che cosa piace agli uomini, per vincere la propria insicurezza, non sentirsi inadeguate e trovare l’uomo giusto. E’ un po’ come, se si scoprisse che cosa piace agli uomini e che cosa piace alle donne, si potessero poi risolvere tutte le questioni di relazione, comunicazione, seduzione. Insomma, capire che cosa gli uomini apprezzano, cercano e amano in una donna potrebbe trasformare qualunque donna in una “mangiauomini”, mai più terrorizzata di non fare bella figura, di essere ignorata o rifiutata o di rimanere sola. Magnifico, perbacco…

"In ultima istanza la bellezza altro non è che un atteggiamento. Isabel Allende"

Ebbene, diciamoci la verità: sapere che cosa piace agli uomini è importante, importantissimo, perché rende più consapevoli del mondo intorno, della psicologia maschile e delle dinamiche dell’attrazione. Permette di trasformarsi da piccole fiammiferaie ingenue che si buttano nel mondo senza strumenti, senza buone idee e piene di illusioni da cartone animato, in donne che sanno il fatto loro, sanno come “girano” le cose e osservano la realtà per quella che è, senza filtrarla attraverso degli occhiali con le lenti rosa, che le fanno cadere nelle trappole più stupide (e più pericolose) nel mondo là fuori.

Cosa piace agli uomini: perché è importante saperlo

Sapere che cosa piace agli uomini, capire il perché e il per come a molti di loro spesso cade la mascella alla vista di una donna e scende il filino di bava o perché altre volte – senza apparente spiegazione logica e sensata – sembrano indifferenti al fascino di una signora all’apparenza molto attraente, ti serve semplicemente per essere più informata del mondo, più scafata, più furba. Più capace di capire che cosa ti accade intorno, che cosa sta succedendo o come comportarti in modo più utile per te, per la tua soddisfazione personale, per i tuoi obiettivi.

Capito il concetto? Bisogna togliersi dalla santa testolina di donne cresciute con favole piene di personaggi femminili avvolti in montagne di tutù, che l’oca giuliva sia un personaggio vincente. L’oca giuliva – quella che non accende mai il cervello o lo accende solo “dopo” che ha preso qualche bello schiaffone dalla vita, solo per lamentarsi e poi lo rispegne quando inizia una nuova relazione – davvero è un modello perdente. Conto che la premessa sia utile e “buchi”.

"Per me la bellezza è una persona che dopo un’ora che ci parli è molto più bella di un’ora prima serafinobandini"

Detto questo veniamo a cosa piace agli uomini, focalizzandoci su 5 aspetti base che tendono a colpire un uomo soprattutto nei primi approcci e a livello più istintivo e immediato: questi aspetti sono da lungo tempo oggetto di studio della psicobiologia, una scienza che tiene conto dei contributi di altre scienze, come la biologia, la fisiologia, la psicologia e dell’adattamento dell’essere umano ai propri bisogni e alle condizioni dell’ambiente.

Va beh, una pippona bestiale per dire che le “radici” dell’attrazione e della seduzione sono “sotto studio” attento da decenni, proprio perché la comprensione di certi meccanismi è importante per chiarire come si sviluppano alcuni schemi e alcuni comportamenti nelle relazioni. Quindi, non sei la sola a voler capire cosa piace agli uomini, dato che questo può servire a capire di più sul mondo.

A proposito di studi scientifici e di che cosa attrae un uomo nell’immediato: tieni sempre ben presente che quel che conta in un rapporto di coppia sano e sereno è un insieme di fattori sia emotivi, sia personali, di “progetto di vita” e di proiezione verso il futuro che vanno considerati attentamente tutti nel loro complesso per valutare davvero se vale la pena investire il proprio interesse, le proprie energie e la propria attenzione su una persona. Perché il tuo primo obiettivo non è far sgranare gli occhi a più uomini possibile, ma costruirti la vita che vuoi, giusto?

5 caratteristiche delle donne che colpiscono gli uomini

Ora eccoti qui 5 caratteristiche femminili che colpiscono gli uomini. Leggi con senso critico.

1) Il trucco. Ah, quello del make up è un tema estremamente dibattuto. Non è raro incontrare uomini che si dicono disgustati da donne eccessivamente truccate, con un trucco quasi grottesco. Le trovano respingenti. Di più: poco femminili. Per molti uomini le donne davvero pesantemente truccate assomigliano di più a quegli attori uomini che per esigenza di copione si vestono da donne. Questo a molti suscita repulsione. Lo hai mai considerato? D’altra parte, udite udite, gli uomini più che la bellezza in sé e per sé, amano le donne molto curate, cioè che hanno cura di sé e del proprio aspetto: probabilmente più per ragioni culturali che biologiche, la cura del proprio aspetto viene considerata come un tratto tipicamente femminile e quindi di per sé molto attraente. Nello stesso tempo, proprio perché odiano i “mascheroni” molti uomini sono attratti dai visi più genere “acqua e sapone”. E allora, dove sta la verità? Che cosa piace agli uomini, sul serio?

"La bellezza non è nel viso. La bellezza è nella luce del cuore. Khalil Gibran"

Una ricerca condotta nel 2014 dal sito americano di incontri online Zoosk, fatta sui profili di 1.200 donne ha scoperto che chi si mette l’ombretto ha il 139 per cento di probabilità in più di essere contattata e le donne con il rossetto il 119 per cento di probabilità in più. Viceversa, un’altra ricerca condotta – sempre da Zoosk – su 1.800 uomini, ha rivelato che molti uomini preferiscono non contattare donne con molto fondotinta o un trucco del viso molto molto pesante, perché, appunto non sembra per nulla naturale.

2) Una voce con toni più acuti del normale. La voce è un aspetto spesso analizzato dagli scienziati: secondo una ricerca del University College di Londra  gli uomini si sentono più attratti da donne che parlano con voce acuta e leggermente “ansimante”  (e che vuoi che ti dica?), mentre le donne da uomini che parlano con tono basso, baritonale. Nell’articolo dedicato a Come capire se piaci ad un uomo dicevamo anche che, quando sono attratti da una donna gli uomini tendono ad abbassare il tono della voce e le donne attratte da un uomo tendono ad alzarlo. Trai tu le tue conclusioni.

Il rosso: il colore dell’attrazione

3) Un vestito rosso aumenta il fascino, enormemente, di una donna rispetto a un uomo, ma anche di un uomo rispetto a una donna. Si chiama “effetto da vestito rosso”  ed è stato ampiamente dimostrato da una ricerca dell’Università di Rochester. Hai mai sentito parlare del film La Signora in Rosso?

Che cosa mantiene alto il desiderio di un uomo per te e solo per te?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Il rosso in realtà a livello inconscio e istintuale mostra disponibilità sessuale. Beh, vuoi che ti dia un consiglio personale? Mettiti un bel vestito rosso solo per un uomo che ti interessa veramente. E che ti ricambia, veramente.

4) Gli uomini apprezzano molto le donne che si mostrano aperte, disponibili, accondiscenti verso di loro e i loro bisogni (maddài?!). Uno studio congiunto tra due università americane e una israeliana ha provato che mentre le donne sono attratte da un uomo soprattutto se lui è indifferente ai loro bisogni (aaargh! Ne abbiamo parlato, riguardo un’altra, sorprendente ricerca, in un articolo dedicato agli stronzi) gli uomini si mostrano attratti da donne che badano al loro benessere (evidentemente tralasciando il proprio). Meditate ragazze, meditate. Cosa piace agli uomini spesso dice molto su di loro…

5) E l’intelligenza? Quanto conta l’intelligenza di una donna per un uomo? Ah! Tasto dolentissimo, signore mie! Il lugo comune dice che “gli uomini sono spaventati dalle donne più intelligenti di loro”. Gli uomini negano (aspetta aspetta, vedremo). E anche le ricerche si bisticciano. Per esempio il professor David Bainbridge dell’Università di Cambridge , affermato ricercatore nell’ambito della fisiologia animale e umana e autore di saggi divulgativi di successo anche dedicati a cosa piace agli uomni, sostiene che senza dubbio gli uomini scelgono una partner in base alla sua intelligenza, di modo che questa intelligenza venga trasmessa alla prole.

Ma un recente studio  di un gruppo di ricercatori americani ha dimostrato che sì, è vero, alla domanda: “Ti senti attratto da una donna più intelligente di te?” gli uomini rispondono (probabilmente davvero convinti di quello che dicono) e senza esistazione che l’intelligenza di una donna li attrae molto, ma quando si trovano (lo hanno provato nell’esperimento) in presenza di una donna che ne sa più di loro, si sentono a disagio e preferiscono allontanarsi. Diciamo che preferiscono la donna intelligente, ma solo nella teoria, non nella pratica. Una donna più intelligente di loro infatti, sempre secondo lo studio, nella percezione di molti uomini, minaccerebbe la loro virilità…

"Una donna preferisce essere bella anziché intelligente perché in genere l’uomo medio ha la vista più sviluppata del cervello. B.Lawrence"

Ecco, molto bene. E che cosa ti porti a casa adesso che hai avuto alcune conferme e hai fatto alcune scoperte su che cosa piace agli uomini? Che ti devi adattare a queste “regole” e compiacere gli uomini come se non ci fosse un domani? Direi che non sarebbe utile per niente.

Molto più utile è riflettere sul fatto che certi segnali hanno un significato nell’”immediato” e un’efficacia a livello di istinto, ma un’attrazione solo di “pelle” spesso non ha nessuna rilevanza per creare una relazione salda e duratura.

Quanto al fatto che gli uomini si mostrino molto attratti dalle donne che sono compiacenti nei loro confronti, beh, fai delle belle riflessioni al proposito. Un uomo maturo dovrebbe ben sapere che, in tutti i rapporti degni di questo nome, ci si incontra a metà strada, per cui se incontri qualcuno che insiste nel fare il bambinone credendo di avere una baby sitter a disposizione, sai che cosa ti aspetta.

Quanto a qualcuno che ha paura della tua intelligenza i casi sono due: o davvero è meno capace di te o per lo meno ha una bassa autostima e poco sicurezza in se stesso. Anche questi sono elementi da tenere in gran conto.

Per ogni altro approfondimento su come conquistare un uomo che ti piaccia veramente, fai riferimento al mio percorso Come Sedurre un Uomo senza Stress né per Te, né per Lui

E lasciami i tuoi commenti riguardo a cosa piace agli uomini.

Lascia un Commento!

97 Commenti

  1. Avatar di Claudine

    Claudine 4 anni fa (20 Febbraio 2016 14:53)

    Ottimo! Interessante questo sguardo sul sentire e il piacere maschile! Il trucco. Mi piace e lo curo, perché sia naturale. Pecco un pochino sulla cura della mia persona, mani e unghie, pensando per pigrizia chr tanto non ci fanno caso, ma so che ci guardano invece eccome! 2 la voce. Non sopporto quelle che hanno la voce troppo acuta, non credo potrei averla io, quindi a questo rinuncio. 3 vestito rosso! Ok solo per chi ne vale la pena. 4 disponibilità, ce l'ho, ma adesso mi fermo sulla linea di demarcazione fra me e il loro fare la prima mossa. 5 Intelligenza si o no...mi sento in pace. Ma a volte mi devo mordere le labbra quando faccio la saputella, perché mi sto antipatica prima che a loro. Grazie Ilaria!
    Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

  2. Avatar di Claudine

    Claudine 4 anni fa (20 Febbraio 2016 15:05)

    P.s. Non so se ho interpretato bene, ma il tuo articolo ho voluto calarlo sul personale per vedere dove sono 'allineata' al piacere maschile e dove no...sono cose molto utili per capire e vedere con occhi diversi e maggior consapevolezza certi comportamenti maschili spesso inspiegabili, e magari perdere meno tempo a domandarcene il motivo. Ancora Grazie!
    Rispondi a Claudine Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (20 Febbraio 2016 15:14)

      I miei articoli, Claudine, hanno lo scopo di fornire strumenti utili per capire che cosa accade, per smetterla di credere nelle fesserie da giornaletto e per vivere una vita al meglio: l'ho scritto nell'articolo stesso. Lo scrivo e lo ripeto sempre. Ci sono due atteggiamenti possibili: 1) continuare con gli stessi vecchi schemi e usare il blog per lamentarsi, compiangersi e sfogare il proprio risentimento contro gli uomini 2) usare il blog per assumere un atteggiamento aderente alla realtà, scambiarsi opinioni utili a sé e alle altre e per crescere, come persone, il che significa ottenere quello che si vuole dalla vita, anche l'amore. Vedi tu quale è l'atteggiamento più utile. Quale è il più facile, ahimé, lo sappiamo.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  3. Avatar di Ale

    Ale 4 anni fa (20 Febbraio 2016 22:00)

    Buonasera Ilaria, scrivo per ringraziarLa per questo blog e per le preziose conoscenze che diffonde tramite il Suo lavoro. Ho completato proprio oggi la lettura sistematica di tutti i contenuti del sito trascrivendo man mano i contenuti che risuonavano maggiormente con me, per raccogliere e tenere insieme i concetti che ho intenzione di integrare nella mia vita da ora in poi. Nel corso della lettura ho avuto modo di riflettere sul mio passato e di comprenderne dinamiche ed influenze. Non Le ho posto domande nei commenti perchè ho preferito cercare le risposte per me attraverso i Suoi scritti e nel profondo di me stessa. Ora avverto un nuovo slancio a realizzare la mia vita al meglio, per cui La ringrazio davvero per quanto ho avuto modo di apprendere da Lei. Ale
    Rispondi a Ale Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (20 Febbraio 2016 22:03)

      Sono commossa e mi fa molto piacere. Grazie. Il suo approccio è particolarmente intelligente e pratico. Le auguro il meglio e sappia che io lavoro sempre pensando alle mie lettrici e mi sento particolarmente vicina a loro, come singole persone.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  4. Avatar di helen

    helen 4 anni fa (20 Febbraio 2016 22:05)

    Io sto nuovo smartphone lo ammazzo, giuro. Troppo sensibile sta tastiera.Correzioni automatiche del menga poi. Tornando al discorso: le balle non sono un insulto alla tua intelligenza (confidando che tu non ne abbia)???
    Rispondi a helen Commenta l’articolo

  5. Avatar di Lu

    Lu 4 anni fa (20 Febbraio 2016 23:02)

    Farò tesoro di queste dritte!:)!In particolare per la voce, che forse devo lasciar fluire di più, deve potersi esprimere liberamente (in genere la trattengo su tonalità basse e delicate! -a meno che non sia infuriata, per cui di delicato non ha proprio niente!XD!!- ). E devo sperimentare il rosso, potrebbe diventare (indossare un abito rosso, sentirmi attraente e desiderata) un modo per imparare a vivere la seduzione in maniera rilassata e divertente (non sempre lo è!). Il vero punto dolente, per quanto mi riguarda, è la premessa...mi servono strumenti adeguati e mi serve tanta più furbizia!!!Cerco di imparare!Ho davvero voglia di essere tra quelle donne luminose 'che sanno il fatto loro'!
    Rispondi a Lu Commenta l’articolo

  6. Avatar di Sari

    Sari 4 anni fa (21 Febbraio 2016 0:12)

    Grazie Ilaria, avevo proprio bisogno di un tuo articolo questa sera... Dai sempre spunti di riflessione utili per migliorare. Leggendolo mi sono resa conto di essere a conoscenza di ció che piace agli uomini. Ma l'attrazione come dici tu non basta per creare una relazione duratura. In effetti non ho difficolta' ad attirare la loro attenzione e a risultare interessante. Ma negli ultimi anni mi sono imbattuta in uomini decisamente sbagliati. L'ultimo in particolare mi riconosce il fatto di essere una donna intelligente ed e' attratto da me ma... Per il momento e per varie ragioni non e' propenso a legarsi a qualcuno. Io per questo cerco di tenerlo lontano, ma non sono abbastanza risoluta. E questo mi fa male e mi toglie serenita'. Ho una vita piena: ho vari lavori, frequento una scuola che mi appassiona molto, sto cercando una nuova soluzione abitativa... Ma quando luí fa qualche mossa nei miei confronti, una parte di me non riesce a fare a meno di sperare che qualcosa sia cambiato e un po' di corda gliela concedo. Quanto e' importante capire chi abbiamo di fronte e saper agire di conseguenza!
    Rispondi a Sari Commenta l’articolo

  7. Avatar di Entela

    Entela 4 anni fa (21 Febbraio 2016 8:11)

    A proposito di rosso... Ho letto che da qualche parte, non ricordo dove, la donna si sposa indossando un bel vestito rosso. Mi sembra una scelta consona. :)
    Rispondi a Entela Commenta l’articolo

  8. Avatar di Sole

    Sole 4 anni fa (21 Febbraio 2016 8:53)

    Ciao Ilaria! Grazie! Io mi rendo conto che gli articoli nei quali parli di seduzione, di cosa piace agli uomini e di essere sensuali mi colpiscono, creandomi un po' di disagio. Questo, credo, perché faccio fatica a tirar fuori questa parte di me che penso di aver sempre un po' nascosto..vergognandomene..So di averla e so tirarla fuori, ma me ne devo ricordare..; l'essere seduttiva non è tra le modalità di comportamento che mi fluiscono in maniera spontanea..hai qualche esercizio pratico da consigliarmi da adottare nella vita quotidiana? Grazie! Sole
    Rispondi a Sole Commenta l’articolo

  9. Avatar di Stefania

    Stefania 4 anni fa (21 Febbraio 2016 10:55)

    Grazie! Articolo interessante!
    Rispondi a Stefania Commenta l’articolo

  10. Avatar di ross

    ross 4 anni fa (21 Febbraio 2016 9:40)

    Buona domenica a tutte, complimenti per l'articolo molto interessante, spero di non uscire dal tema, mi fa riflettere, capire sui miei punti deboli e sbagliati. Forse il mio problema è quello di essere un po ingenua nei confronti degli uomini, pur uscendo la sera, non solo non trovo persone interessanti, ma probabilmente non lo sono nemmeno io per loro, francamente non so il motivo. Premetto che alla mia età non sfoggio le mie grazie perchè non mi pare il caso, attirerei persone superficiali e non mi interessa, anzi mi curo, cammino molto quindi il mio abbigliamento è molto pratico, trucco leggero a volte rossetto, ma perchè piace a me. Invece altra cosa mi ha fatto riflettere: quella di postare foto in un determinato contesto pubblico. All'inizio non ci pensavo, poi ho riflettuto
    Rispondi a ross Commenta l’articolo

    • Avatar di ross

      ross 4 anni fa (21 Febbraio 2016 11:03)

      ...sul mio commento manca la parte finale, ho digitato male io, chiedo venia. Forse per essere brave nel saper piacere agli uomini, quelli validi insomma, bisogna innanzitutto piacere a se stesse, pensare e lavorare su se stesse, non mostrare bisogno, altrimenti scappano, chiunque lo farebbe, da chi ti usa e poi ti molla (o ci prova a farlo), e per concludere essere sicure di sé proprio come dice Ilaria nelle premesse. Sono ben accettate le critiche. E' stata una buona lettura. Grazie
      Rispondi a ross Commenta l’articolo

  11. Avatar di Livia

    Livia 4 anni fa (21 Febbraio 2016 12:57)

    Cara Ilaria! Buona domenica! Non ho parole! Che bello ricevere questi tuoi articoli di domenica, specialmente in quella di oggi dove sono molto agitata. Mi sono messa a ridere leggendo le tue righe. Innanzitutto ti do ragione riguardo il fatto che gli uomini sono attratte dalle ragazze curate, me ne rendo conto perché truccandomi risulto più carina e tutti, donne comprese, mi fanno più complimenti, non mi riconoscono proprio perché cambio totalmente aspetto. Naturalmente senza farsi il mascherone XD. Dopodiché un cretino una volta mi disse che peccavo di carenza femminile perché non mettevo lo smalto a mani e piedi e che mi dava un 8 solo quando ero truccata. Ho riso perché hai citato il mio film preferito oltre al mio colore preferito e stranamente sono anni che non uso spesso il rosso anche se mi risalta parecchio, me lo ricorderò tra qualche anno XD dulcis in fundo riconfermo il fatto di come riconoscere un bambinone in base alle esigenze che hai citato. Grazie di esistere donna!
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo

  12. Avatar di Franca

    Franca 4 anni fa (21 Febbraio 2016 14:32)

    Ciao Ilaria! Sono una lettrice del tuo sito da pochi mesi. Sto provando ad iniziare un percorso in modo serio, e, a parte qualche incidente/intoppo, mi sta aiutando. Non stavo commentando perché..sto recuperando delle discussioni vecchie, ma oggi faccio il mio primo intervento. Ieri sera mi trovavo in un locale, alla presenza di uomo che quella sera presentava il suo libro. Mi sono avvicinata con una battuta e lui è rimasto illuminato. Mi ha colpito questa cosa che mi ha detto “tu sei intelligente e sei consapevole di esserlo” e da lì la conquista, che per la verità non era nei miei piani, è stata immediata e intensa nonostante le altre donne presenti lì per lui. Ho sempre cercato di essere modesta, vuoi per educazione catto-comunista e questo complimento mi ha impressionato in modo positivo. Spero con i tuoi aiuti di diventare più donna, più consapevole, più sicura, più indipendente. Grazie.
    Rispondi a Franca Commenta l’articolo

  13. Avatar di Marco

    Marco 4 anni fa (21 Febbraio 2016 15:30)

    Bravissima Ilaria, hai proprio azzeccato in pieno, almeno per quanto mi riguarda. L'unica cosa che non mi da peso, é poter parlare con una piú intelligente perché lo vedo come un arricchimento non come una vergogna di cui sentirmi i inferiore. Anzi ho la sensazione di poter migliorare la mia vita in modo interessante e unico.
    Rispondi a Marco Commenta l’articolo

  14. Avatar di Vicky

    Vicky 4 anni fa (20 Febbraio 2016 14:32)

    Ho letto l'articolo tra ilarità e sbigottimento: e dove vuole andare a parare, Ilaria, questa volta? Devo ammettere che non mi ha deluso! Alcune ricerche possono essere anche interessanti, altre sono proprio strampalate, di certo è difficile fidarsi di un test fatto su un sito online d'incontri. Riguardo i punti 4 e 5, direi di soprassedere: gli uomini che si sentono sminuiti dalla mia intelligenza o vorrebbero una donna più accondiscendente verso le loro necessità, sono pregati di trovarsi qualcun'altra.
    Rispondi a Vicky Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (20 Febbraio 2016 14:45)

      Sai che non solo non ho capito che cosa hai scritto, ma soprattutto, non ho capito che cosa hai capito? La domanda in questo caso è sempre: l'hai letto l'articolo? :) Che risposta ti sei data alla domanda "Ilaria dove vuole andare a parare?" Te ne sei data una? Hai approfondito o niente, avevi solo l'urgenza di far vedere quanto sei "piena di spirito" e superdeterminata con gli uomini? Poi va beh, sappiamo che blog, social network, siti di giornali e anche conferenze sono strapieni di acuti spettatori/lettori che devono dire la loro a "prescindere", prima che l'oratore parli, senza aver letto e tanto meno senza aver capito... C'è un mio amico che è esperto di comunicazione digitale, scrive post seguitissimi su Facebook e dice: com'è che il 99% di chi commenta è come se commentasse pezzi completamente diversi da quelli che sono stati scritti? Ecco, com'è che ti è venuta sta voglia irresistibile di fare la figura di quella che non capito niente di quello che è stato scritto? Compreso il fatto che il dato fornito da Zoosk è un dato numerico, basato su click, puramente statistico: in che senso non ti fideresti? Che prove statistiche differenti hai tu? Quali sono le tue prove inconfutabili, care? Attenzione perché nel tantativo disperato di sembrare fighe, si fa la figura opposta :)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Vicky

      Vicky 4 anni fa (21 Febbraio 2016 15:43)

      Ilaria, mi dispiace che tu non abbia capito il mio commento, l'ho scritto forse troppo in fretta, senza pensare che potesse essere frainteso. Rimedio ora con calma :-) >Sai che non solo non ho capito che cosa hai scritto, ma soprattutto, non ho capito che >cosa hai capito? La domanda in questo caso è sempre: l'hai letto l'articolo? :) Che >risposta ti sei data alla domanda "Ilaria dove vuole andare a parare?" Te ne sei data >una? Hai approfondito o niente, avevi solo l'urgenza di far vedere quanto sei "piena di >spirito" e superdeterminata con gli uomini? L'articolo l'ho letto, come di consueto, più volte prima di rispondere. Diciamo che a metà sono rimasta un po' spiazzata dalle ricerche proposte: mi son detta, Ilaria non mi darà mica una lista di regolette e trucchetti (su come truccarmi, vestirmi, comportarmi) per accaparrarmi l'uomo, dopo che continua a insistere su quanto sia importante rimanere fedeli a se stesse e a non sminuirsi davanti al primo che passa? Rileggendo le tue considerazioni finali ho riflettuto e capito bene a cosa volevi arrivare: che non dobbiamo prendere questi studi come regole, ma usarli come spunti di riflessione nel nostro rapporto con l'altro sesso. Ah, l'articolo l'ho letto così bene che ho trovato 7 errori di ortografia: ma prima di pubblicarli una riletta ai tuoi articoli, TU la ridai? Capisco l'urgenza, ma basta un passaggio al correttore automatico... >Poi va beh, sappiamo che blog, social network, siti di giornali e anche conferenze sono >strapieni di acuti spettatori/lettori che devono dire la loro a "prescindere", prima che >l'oratore parli, senza aver letto e tanto meno senza aver capito... C'è un mio amico che è >esperto di comunicazione digitale, scrive post seguitissimi su Facebook e dice: com'è >che il 99% di chi commenta è come se commentasse pezzi completamente diversi da >quelli che sono stati scritti? Vero. Ma è anche vero che il 99% di coloro che scrivono contenuti per blog e social network scrivono cose che non hanno né capo né coda. Facciamo tutti un esame di coscienza? >Ecco, com'è che ti è venuta sta voglia irresistibile di fare la figura di quella che non >capito niente di quello che è stato scritto? Compreso il fatto che il dato fornito da Zoosk >è un dato numerico, basato su click, puramente statistico: in che senso non ti fideresti? >Che prove statistiche differenti hai tu? Quali sono le tue prove inconfutabili, care? Molto semplice. I click, i numeri forniti da Zoosk servono al massimo per foderare la gabbietta del canarino. E ti spiego perché. 1) In statistica, i dati non ha valore se non si basano su una metodologia seria di raccolta, senza un controllo a monte su chi vota, come vota. I click su un sito i certo non soddisfano nessun requisito. 2) I numeri sono forniti direttamente da Zoosk, chi mi dice che sono veritieri? Come sono stati raccolti? Chi li ha controllati? 3) Ormai è cosa ben nota e confermata che i siti d'incontro mentono sugli iscritti: quando sono usciti i dati del sito Ashley Madison (confermati anche da ex personale di altri siti) si è visto che la maggior parte dei profili femminili presenti erano in realtà fake: profili falsi creati dall'azienda e gestiti da dipendenti o addirittura da bot E io dovrei fidarmi di quello che dicono? Scusa, ma mi prendi per una stupida? Attenzione perché nel tantativo disperato di sembrare fighe, si fa la figura opposta :) Non voglio fare la figa, lungi da me. Sono solo una persona che ha ricevuto la sua parte di "bidonate" nella vita, e vorrebbe non prenderne altre.
      Rispondi a Vicky Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (21 Febbraio 2016 17:00)

      Acc, meno male che qualcuno mi spiega, eh, che fortuna... Comunque io sono testona e continuo a non capire Vicky o, meglio, temo di aver capito benissimo, e tu continui a non spiegarti perché se tu ti facessi l'"esame di coscienza" come lo chiami (mon dieu, che termine) che paura ti farebbe quello che vedresti. Intanto che cosa vuoi? Che cambi l'articolo? Che cambi il blog? Che cosa vuoi da me? Vuoi dettarmi gli articoli, la linea editoriale, le modalità di comunicazione? A che titolo? Che cosa c'è che non va? Che cosa ti turba tanto? Che cosa ti fa pensare di avere ragione e di doverti imporre su di me? Perché ti attacchi a questo articolo, a me, a questo blog? Non hai niente di meglio da fare? Hai contato 7 errori di ortografia: la sai la triste notizia? Non hai vinto niente comunque, nemmeno fossero stati 70. E se avessi pelato sette patate per la torta salata per la festa della scuola, o ascoltato una sonata di Beethoven, invece, non sarebbe stato più utile? Oh, dio non voglia, non mi vorrai mica far credere che hai qualche frustrazione che ti gira dentro che non sai dove andare a sfogare? No, eh, non ci posso credere... Che obiettivo hai, in sostanza con tutto questo argomentare? Questa è la domanda più importante da farsi. Ti dico il mio di obiettivo, che ripeto come un mantra: fare il mio lavoro al meglio, comunicando alle donne che mi seguono con fiducia come essere furbe per davvero, sicure, preparate, scafate, ironiche, perché smettano di soffrire e di perdere tempo e imparino a darsi valore. Perché una donna che non si dà valore è uno sperco per sé e per il mondo. E per fare questo uso molti strumenti, i più vari. Nel merito aggiungo: bisogna capire i toni e gli obiettivi. E tu ancora dimostri di non aver capito né gli uni né gli altri. E tranquilla, la cosa non mi interessa. E non è nemmeno importante, finché non vieni a vomitare la tua rabbi qui. Tu e io non abbiamo molto da dirci, semplice. A me mica interessa convertire la gente: e chi se ne frega, scusa? Hai scritto un commento irrisorio e cafone: ancora, chi te ne dà l'autorizzazione? A che titolo? Di nuovo: ma che vuoi da me? E scusa, cara, secondo te perché io dovrei tollerare questo, sul mio blog? Lo sai vero che io a te non devo proprio niente, nemmeno il ripasso con il correttore automatico? Spieghi come funziona la raccolta statistica. Hai letto da qualche parte che si tratta di una raccolta statistica o che ha pretese di essere la "raccolta statistica definitiva"? Il tuo amato internet è pieno di dati, googla la ricerca di Zoosk e beati a cercare i loro errori. Già citare il sito Zoosk, ha avuto un preciso obiettivo di comunicazione che rientra nei "toni e negli obiettivi" che mi sono posta. Aggiungo: ovvio, tra l'altro che i comportamenti di chi va su Zoosk non sono assimilabili alla generalità della popolazione. Ovvio che se un signore è attratto dalla foto profilo di una signora vestita di rosso, con un viso acqua e sapone e bla bla io personalmente lo considero un dato interessante, ma non penso che su questo dato si debbano costrure le basi delle relazioni universali. Che dici? E' necessario specificarlo? Solo per esempio. Poi cito ricerche scientifiche condotte da istituzioni e studiosi autorevoli. Queste tu nemmeno le hai prese in considerazine. Sai cosa? Io onestamente non credo al cento per cento nemmeno a quelle e infatti ho chiosato tutti i dati, secondo quelli che sono i miei toni e i miei obiettivi, con un unico messaggio che voglio trasmettere in testa: conoscere vi rende più forti e più furbe. Io ho scritto da qualche parte che TU (tu nello specifico) ti devi fidare? Ma quando mai? Ma fai quel che ti pare, semmai il messaggio che ho lanciato io è di tutt'altro tenore: usare il senso critico. Ci sono circa 400 articoli sul blog, migliaia di miei commenti, interventi su altre piattaforme che martellano su questo messaggio. Ti prendo per una stupida? Francamente, il problema non mi si pone nemmeno. Il 99% di quelli che scrivono contenuti sui blog e sui social network scrivono cose che non hanno né capo né coda? E' una tua opinione. Lecitissima, soprattutto se suffragata dalla coerenza. Cosa che non mi pare di vedere. La mia opinione è che su internet c'è lo stesso livello di attendibilità che c'è nel mondo "reale" con un vantaggio: si possono verificare reputazioni più facilmente. Scommetto che gran parte delle bidonate che hai preso, Vicky, tu non le abbia prese su internet. Pensi che quello che scrivo io non abbia né capo né coda? Non leggermi, guardati un bel film in tv, pela patate, coltiva fiori, viaggia, guarda le foto delle vacanze. Dirotta il tuo livore e la tua aggressività in cause che sono davvero importanti e che potrebbero illuminarti sulle ragioni per cui hai ricevuto tante bidonate nella vita e come smettere di riceverne altre. Studia i metodi "antibidone". Nota tecnica: hai linkato una serie di articoli di giornali (sempre invece di ascoltarti un sonata di Beethoven) sul caso Ashley Madison etc: la netiquette impone che su un blog non si inseriscano link ad altri siti/articoli. Per questo li ho cancellati, sia mai che adesso salti altre 7 sonate per recriminare su questo. Infine di nuovo: hai preso "bidonate" dalla vita. E io che c'entro, scusa? Per crescere e per smettere di prendere bidonate dalla vita bisogna smettere di pensare che gli altri ci salvaguardino dalle bidonate, ma assumercene la responsabilità in proprio. E soprattutto scegliere gli obiettivi giusti, le cause giuste e attaccare chi va attaccato non attaccare chi non va attaccato.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  15. Avatar di Eleonora

    Eleonora 4 anni fa (21 Febbraio 2016 17:01)

    Quando il mio ex mi domandava: "perchè non mi chiedi mai cosa ho fatto oggi? Se ho studiato? " etc. avevo sempre la sensazione che fosse una richiesta di una persona che voleva sentirsi al centro della mia attenzione per cose che io davo per scontato che lui facesse... E che se non faceva beh... sarebbero stati affari suoi! Mi è venuto in mente leggendo le righe che facevano riferimento a uomini che vogliono la balia, io ho avuto già 5 anni di convivenza (di cui quasi 7 di rapporto) in cui facevo praticamente la mamma ad uno dei miei ex, e quasi due anni in cui avevo a che fare con le problematiche del mio ultimo ex... Ho notato che è una tendenza che appunto, tende a ripetersi. Ci sono uomini che hanno delle "stranezze" (se così vogliamo definirle) che mi danno sempre la sensazione che ci sia qualche disagio irrisolto nella loro vita e che mi impedisce di interessarmi, forse perchè, come già scritto molte volte sotto ai tuoi commenti Ilaria, ormai sono molto selettiva e anche prevenuta nei confronti del genere maschile. Un uomo che sa che "ci si incontra a metá strada"... eh, sarebbe bello rendermi conto che esiste... per il momento sono convinta che più che badare a come piacere agli uomini è bene piacere a sè stesse, avere un'autostima decente e realizzare i propri obiettivi, mi sto convincendo sempre più (considerando anche di rimanere zitella), che semmai incontreró un uomo interessato a me dovrá manifestare questo interesse in modo genuino e accettare di "incontrarci a metà strada", sono stufa di rincorrere persone che prima si dimostrano iper interessate, iper protettive, iper attatte per poi trasformarsi in gente scostante, fredda, egoista e disinteressata... È un giochetto a cui ho preso parte per troppo tempo...!
    Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

  16. Avatar di francesca

    francesca 4 anni fa (21 Febbraio 2016 16:24)

    Buongiorno Ilaria, buona domenica.....I tuoi Blog sono veramente interessanti...sto cercando di metterli in pratica ma ultimamente ho un po di difficoltà. .mi sto riferendo al rapporto che ho con il mio il ragazzo....discutiamo sempre per le stupidaggini.....e poi ultimamente sto andando a casa sua tutti i giorni....premetto ho avuto una convivenza molto lunga e dopo questa non ho voluto più avere storie lunghe ( sono stata sola per tre anni...) torniamo a bomba....mi manca l'aria quando sto con lui....ma è una cosa che sto sentendo adesso....qualsiasi cosa faccia ( ad esempio lavare i piatti o spostarli lui mi critica in continuazione....è mi dice che come li faccio io è sbagliato) avrei voglia di scappare a andarmene via......Ilaria ieri abbiamo avuto una brutta discussione perché sono scoppiata.....sono abituata a vivere per conto mio e il suo atteggiamento mi sta dando fastidio....cosa devo fare? lo fa per manipolare la mia persona? devo rispondere a tono? aiuto ilaria
    Rispondi a francesca Commenta l’articolo

  17. Avatar di Entela

    Entela 4 anni fa (20 Febbraio 2016 22:11)

    Ho conosciuto una ragazza che non riusciva ad uscire senza truccarsi... Un'altra che cercava sempre di "fare" la simpatica e conversare per piacere agli altri.... Ma siamo veramente così insicure e bisognose di conferme? Forse ciascuna di noi dovrebbe prendersi un impegno con se stessa (!) e programmare una rivoluzione interiore. Mi piacerebbe che un giorno si possa dire: non sembro uscita dalle riviste di moda e dalle parruccherie, non sono molto simpatica e ho un discreto numero di amici. Questa sono io. Senza ma.
    Rispondi a Entela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (20 Febbraio 2016 22:14)

      Sai cosa? Se da quando nasci (e si dice anche da prima) ti viene inculcato che senza un uomo non vali niente e se non hai le gambe lunghe e le tette grosse con il cavolo che ottieni l'unica cosa importante - un uomo - che vuoi? Succede questo. Non sto scherzando.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di cris

      cris 4 anni fa (21 Febbraio 2016 9:30)

      Hai perfettamente ragione Ilaria... a questo proposito mi sovviene una considerazione, hai utilizzato l'immagine di Marilyn Monroe presumo per il fatto che è da sempre considerata un'icona di bellezza...eppure quanto poco successo ha sempre riscosso nelle sue relazioni sentimentali perché è sempre stata estremamente BISOGNOSA d'amore...
      Rispondi a cris Commenta l’articolo

    • Avatar di luna

      luna 4 anni fa (21 Febbraio 2016 15:00)

      Secondo me la foto di Marilyn Monroe è la sintesi perfetta dell'articolo di Ilaria... o almeno io così l'ho interpretata. Marilyn è per chiunque, credo, sinonimo di bellezza, seduzione... gli uomini erano irresistibilmente attratti da lei, le cadevano letteralmente ai piedi. Lei sapeva usare (o meglio, tirare fuori, visto che - come insegna Ilaria ;) - ciascuna di noi è naturalmente attraente) trucchi e regole per attrarre le persone... però però, che vita sentimentale ha avuto? Ha collezionato mariti e uomini sbagliati perché era una donna estremamente bisognosa, come dice Cris. Ecco che la sua bellezza e capacità di attrarre le sono servite veramente a poco, se non ad essere una donna bella e famosa, ma infelice. Allora prendiamo pure quelle 5 regole, ma ricordiamoci di usarle sempre con spirito critico, tenendo bene a mente che un vestito che valorizza il nostro fisico e un trucco curato possono renderci più carine e attirare l'attenzione degli uomini (di tutti, sia dei rospi che degli uomini "validi"), ma poi sono la sicurezza in noi stesse, l'autostima, la vita interessante che ci costruiamo ogni giorno col nostro lavoro, gli hobby, gli interessi... queste sono le cose che attraggono davvero gli uomini "validi" e sono le premesse per avere una vita sentimentale felice. Mentre i rospi si affannano solo a rincorrere un abito rosso.
      Rispondi a luna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (21 Febbraio 2016 17:06)

      Sai che ho scelto la foto di Marilyn per tutte le ragioni che hai elencato, per il fatto che in quella foto fosse vestita di rosso con il rossetto rosso e perché aveva (come notorio) quella finta aria svampita (ma era una donna di grande intelligenza) e anche abbastanza semplice. Mi fa davvero piacere che certi messaggi "tocchino".
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  18. Avatar di Serena

    Serena 4 anni fa (20 Febbraio 2016 16:52)

    Articolo denso e importante, Ilaria, a dispetto delle apparenze un po' più "frivole" del solito, importante e denso anche per quel che dice tra le righe! Mi appunto due riflessioni suscitate a caldo dalla lettura: in primis, la quasi totale indifferenza che ho maturato nel tempo nei confronti di qualsivoglia strategia di seduzione verso l'universo maschile in senso lato, è una conquista di cui mi compiaccio. Un punto che assegno alla nuova "me" che oggi guardo serenamente allo specchio.Ne sono felice! :-) Sono felice di sentirmi libera di indossare un vestito rosso solo perché mi piace e mi sta bene, di non pensare alla mia voce querula, profonda, squillante o cantilenata mentre parlo... insomma, la mia voce è la mia voce, come la mia firma, la mia faccia, il mio sorriso. Che gli uomini possano essere spaventati dalla mia intelligenza invece è una cosa che non penso e non ho pensato mai, anzi: ho più spesso avuto il dubbio di aver fatto la figura della stupida e di averli indotti a fuggire a causa di ciò! :-)
    Rispondi a Serena Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (20 Febbraio 2016 19:42)

      L'ultima considerazione Serena mi pare la più significativa e sorprendente :)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Serena

      Serena 4 anni fa (20 Febbraio 2016 20:03)

      :-D Sarà che questa storia degli uomini che hanno paura delle donne intelligenti mi è sempre sembrata un po' una scusa posticcia, in perfetto stile volpe con l'uva... "Se non mi ha voluta significa che non mi merita, che valgo più di lui ecc. ecc." Balle. Voglio dire: perché mai a un uomo intelligente dovrebbe piacere una donna stupida? Conosco molti uomini intelligenti e posso dire con una certa sicurezza che non sono attratti da donne frivole e sciocche, mentre una donna intelligente, curiosa, sicura di sé altroché se esercita fascino! Per venire alla mia esperienza personale non mi è davvero mai successo di essere respinta o lasciata per questo motivo (dovrei farmi qualche domanda, dici? :-D :-D )... Mi è capitato - nel passato, lo vorrei sottolineare - di avere avuto l'ansia da prestazione, di essermi voluta dimostrare in gamba, di essermi comportata da buffona per attirare l'attenzione, di essermi fatta prendere da ansie e paranoie e di aver fantasticato su interessi inconsistenti/inesistenti... Da qui l'idea sì, di aver fatto una ben magra figura. Altro che "troppo intelligente"! :-)
      Rispondi a Serena Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 4 anni fa (20 Febbraio 2016 21:51)

      Serena buon per te. Buon per te che non hai mai avuto la sgradevole sensazione suddetta e che non devi far altro che lavorare su di te. Sapere che tutto dipende da te in fondo è, in un certo senso, tranquillizzante. Io ho trovato spesso uomini progressisti a parole che poi tiran fuori dal cappello a cilindro i discorsi più retrivi che si possano immaginare. Parlo della donna che accudisce maternamente, che rinuncia, che mostra non troppo acume che potrebbe smascherarli. Non voglio dire che nel cascar male non ci sia responsabilità (son qui per questo eh), ma davvero di uomini che rimpiangono "le donne di una volta" che non contraddicevano, facevano le ancelle e basta ne ho pieno i cojoni e i controcojoni. Ma ti rendi conto che c'è una fiumana di gente che va all'estero per trovare"le donne di una volta"? E scopri cosa intendono? L'intelligenza cosa è? Quando uno fa un regalo ridicolo e fuori luogo b
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di cris

      cris 4 anni fa (21 Febbraio 2016 9:17)

      Helen sono perfettamente d'accordo con te! E devo dire che mi ha decisamente irritata la frase di Serena "Non mi merita...valgo più di lui" Credo che le favolette e le balle cara Serena sia tu a raccontartele... perché ci sono schiere di uomini letteralmente terrorizzati dalle donne che sono molto intelligenti, molto indipendenti, molto belle e così via.... E' l'eccellenza che li intimorisce molti amano la mediocrità il pensare che non possono imbrigliare una donna in certi loro schemi li fa scappare eccome! Nelle mie vicende personali dopo le prime fasi del corteggiamento sono scappati eccome.... uomini molto intelligenti, con posizioni sociali invidiabili, per poi tornare ma a questo punto che li voleva più questi scrotocranici....perché si lo scrivo a caratteri cubitali cara Serena NON MI MERITANO! IO PER LORO SONO TROPPO! E concludo riportando una frase che mi diceva sempre la mia nonna riguardante le donne di una volta "io a tuo nonno infilavo anche le pantofole"... mia nonna mi ha insegnato a fare la pasta fatta in casa e ad essere una donna d'altri tempi e all'uomo che non pretenderà certi gesti un uomo che apprezzerà il mio valore di donna, mostrerò questa mia sfaccettatura e sì come atto di estremo amore potrei anche infilargli le pantofole...
      Rispondi a cris Commenta l’articolo

    • Avatar di Serena

      Serena 4 anni fa (21 Febbraio 2016 11:28)

      Certo che esistono schiere di uomini scrotocranici (al pari delle donne che frequentano, mi viene da dire). Perché quello che tu descrivi è l'italiano/a medio, purtroppo. Ma io parlavo appunto di uomini intelligenti, questi altri nemmeno li tengo in considerazione. E quando mi è capitato di farmi abbindolare da qualcuno di questi, ecco si, sono stata molto stupida. Stupidissima! e lo sono stata agli occhi della persona più importante della mia vita, cioè me stessa. Sarebbe stato molto più facile liquidare la faccenda prendendomela con tutta la categoria maschile. Facile ma non intelligente né produttivo. Un punto molto importante per esercitare l'intelligenza secondo me è non aspettarsi dagli altri ciò che non ti possono dare, e cercare di cavare sangue da una rapa non è intelligente. Che poi non ci vuole questa scienza per capire che quello che hai di fronte è uno stupido. Ma volerlo a tutti i costi ammantare di virtù per poi restarne delusi... beh, secondo me è stupido. Molto molto stupido.
      Rispondi a Serena Commenta l’articolo

    • Avatar di cris

      cris 4 anni fa (21 Febbraio 2016 17:06)

      Io non esco con l'italiano medio, per giunta avendo lavorato per molti anni all'estero con uomini italiani sono uscita davvero poco.... ribadisco che non si tratta di uomini non intelligenti io non esco con uomini poco intelligenti, ma purtroppo anche gli uomini più intelligenti hanno carenza di autostima e non riescono a gestire un rapporto serio, maturo e costruttivo e io non ho né il tempo né la voglia di insegnar loro come si fa....poi Serena visto che non faccio la veggente per professione se non mi relaziono un minimo con loro come faccio a comprendere che sono perfettamente inadatti?!
      Rispondi a cris Commenta l’articolo

    • Avatar di Serena

      Serena 4 anni fa (21 Febbraio 2016 10:38)

      Cara Helen, capisco cosa intendi e posso solo confermarti che no, non sono stata così fortunata da non incappare mai in cretini, anzi! Ma anche in quei casi mi viene da pensare che in verità dia stata poco furba e lungimirante io, al punto da non capire chi mi trovassi davanti. E quindi no, non penso di aver spaventato un cretino con la mia esagerata intelligenza, penso piuttosto "che stupida son stata a non ascoltare l'istinto e a farmi imbambolare da quattro belle parole e sguardi". Gira come ti rigira, la stupida son sempre stata io. Gli uomini che mi hanno amata invece sono certa che apprezzassero il mio cervello forse a più del mio aspetto fisico, che ti devo dire? Sarà il vantaggio di non essere una strafiga... :-)
      Rispondi a Serena Commenta l’articolo

    • Avatar di Anonima

      Anonima 4 anni fa (21 Febbraio 2016 13:03)

      Ciao Serena, credo do aver capito quello che vuoi dire, anche se leggendo la prima volta il tuo messaggio non avevo compreso la sottile differenza tra stupidi e intelligenti di cui tu parli. Ovvero: gli uomini che scartano e/o sono intimoriti dall'intelligenza di una donna, non sono uomini intelligenti e di valore. E magari questi uomini scrotocranici possono anche ricoprire posizioni sociali/professionali importanti, ma questo non dà loro nessun valore aggiunto. Gli uomini davvero intelligenti e di valore apprezzano il fatto che una donna abbia cervello ;) A proposito di questo, ho avuto una breve frequentazione con un mollusco travestito da uomo di valore, e con un gran bel lavoro. Salvo poi notare che si sentiva messo in soggezione dal mio essere una donna sveglia ed intelligente... A quel punto l'ho salutato in un batter d'occhio! :)
      Rispondi a Anonima Commenta l’articolo

  19. Avatar di Licia

    Licia 4 anni fa (21 Febbraio 2016 8:32)

    Per quanto riguarda l'intelligenza sono un po' perplessa su cosa significhi essere intelligente. Gli americani usano il QI, ma non penso che un uomo lo sappia calcolare automaticamente quando si trova di fronte ad una donna e lo confronti con il proprio. A parte la considerazione che può sembrare sciocca, forse gli uomini scappano quando una donna li fa SENTIRE meno intelligenti facendo la " saputella". Non so, per me una persona intelligente è anche quella che non si atteggia ad essere sapiente. La domanda comunque è: come si accorgono gli uomini di avere di fronte a sè una persona intelligente? A volte sono proprio i poco intelligenti che non capiscono di essere meno intelligenti! E quindi, come dici Tu Ilaria alla fine, è meglio che la donna intelligente scappi a gambe levate da un uomo meno intelligente! E forse in questo sta la sua intelligenza!
    Rispondi a Licia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (21 Febbraio 2016 18:40)

      "A volte sono proprio i poco intelligenti che non capiscono di essere meno intelligenti!" Giustissimo, osservazione da non dimenticare mai. Per quanto riguarda gli studi date un'occhiata ai link che ho messo (lo so sono in inglese purtroppo), viene spiegato che negli esperimenti ci sono state per lo meno due fasi: una nelle quali agli uomini veniva detto di donne che avevano raggiunto alcune performance, ottenuto alcuni risultati etc etc (veri e specifici) e l'altra in cui venivano fatti incontrare con donne con le quali ci si confrontava su temi specifici, nelle quali le donne eccellavano in particolare.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  20. Avatar di Annarita

    Annarita 4 anni fa (21 Febbraio 2016 9:55)

    Leggo con piacere i tuoi articoli ultimamente, mi sono sempre considerata nella vita una donna capace di seminare cuori infranti, mai colpi di fulmine, ma conoscendomi e frequentandomi, gli uomini si innamoravano di me, ora sono innamorata persa di un uomo conosciuto in chat, quattro mesi di assidue frequentazioni, e tra me e me pensavo, è fatta....non è così, una settimana fa gli ho detto ti amo, e lui candidamente mi ha risposto mi piaci sto bene con te, sesso alla grande, ma non sono innamorato di te.... Per la prima volta mi sono sentita non sicura di me stessa, per niente intelligente, anzi, credo che con il mio ti amo, posso essere stata considerata una stupida.... Ho provato un dolore enorme, tanto da allontanarmi.... Eppure i suoi occhi mi trasmettono tutto.... E mi reputo una donna perspicace e intelligente.... Dove ho sbagliato? A dirglielo io prima di lui?
    Rispondi a Annarita Commenta l’articolo

    • Avatar di cindy

      cindy 4 anni fa (21 Febbraio 2016 11:10)

      In prima battuta mi verrebbe di dirti "Chi la fa ,l'aspetti".... In ogni caso una cosa emerge in modo molto chiaro dal tuo post: sei finita in uno dei tanti perditempo/scopatoriagratis delle chats. Quando le donne (anche gli uomini) semtteranno di frequentare siti di incontri sarà sempre troppo tardi. Non si contano gli articoli che mettono in guardia da questi luoghi dove si centuplicano le patologie e soprattutto ma non vi sembra svilente trovare i sentimenti come al supermercato su degli scaffali/vetrine ???
      Rispondi a cindy Commenta l’articolo

    • Avatar di Annatita

      Annatita 4 anni fa (21 Febbraio 2016 18:16)

      È solo un modo per conoscere gente, non ESCO col primo che capita sono uscita con lui per valutazioni diverse e per una serie di alchemie generate solo chiacchierando e che di sono realizzate frequentandolo, quindi ti prego e prego tutti coloro che hanno pensato questo che una persona è una persona e si valuta per quello che è e non per come lo hai conosciuto
      Rispondi a Annatita Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (21 Febbraio 2016 17:25)

      Nella scelta del partner
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Annatita

      Annatita 4 anni fa (21 Febbraio 2016 18:08)

      Una risposta un po Categorica, forse mi aspettavo qualche domanda in più per capire la personalità dell' interessato. Sono arrivata a dirgli ti amo, perché è una gran bella persona, quando stiamo insueme vedo la profondità del suo interesse e il suo sguardo molto dolce e preso, quando non ci sono, mi tempesta di chiamate , si interessa a me e si preoccupa di tutto. Mi viene da pensare più che mi voglia tenere in pugno e in sospeso che non vuole mostrare i sentimenti, anche perché è un militare in carriera e lui è anche tutto controllato anche per il sesso, riesce a controllarsi troppo, davvero credi che devo lasciarlo perdere? Un uomo che ti tratta da principessa e che mi cerca sempre? E" un uomo molto intelligente e credo che lui lo sia più di me, sono abituata a dominare In un rapporto invece con lui mi sento sempre stupida../
      Rispondi a Annatita Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (21 Febbraio 2016 18:16)

      Fai quello che credi. Ho scritto fin troppo su questi uomini sbagliati: questo è da manuale.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Annarita

      Annarita 4 anni fa (21 Febbraio 2016 18:36)

      Grazie, a volte spendi più parole X altre persone, e credevo la mia storia ti creasse un interesse maggiore, e invece non ci perdi tempo, saluti
      Rispondi a Annarita Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (21 Febbraio 2016 18:41)

      E' che ha te non interessa leggere quello che scrivo. A te interessa avere conferma che quest'uomo sia perfetto quando veramente è evidente che non lo è. Non attribuire a me la tua cocciuttaggine e il fatto che ti sei innamorata di uno con il quale non funziona. Sbagli problema :)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo