“Ma che cosa fa scoccare la scintilla tra due persone?”

La scintilla dell'attrazioneCi sono tre abilità molto importanti che ti permettono di attrarre la persona giusta per te e di realizzare una relazione soddisfacente.

–   La prima è capire te stesso/a cioè raggiungere il massimo della consapevolezza personale.

–   La seconda è capire gli altri.

–   La terza è saper comunicare efficacemente sia con te stesso/a, sia con gli altri.

Nessuna delle tre abilità è da considerare come ovvia e scontata.

A questi temi ho dedicato una gran parte della mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”, (in centinaia l’hanno letta e hanno ottenuto i risultati desiderati: adesso scaricala anche tu) e un lettore mi ha fatto una domanda che mi fa ritornare sull’argomento.

Alberto mi ha scritto: “La ragazza che mi interessa mi ha detto che nonostante tra noi ci sia un bel rapporto non può darmi più di un’amicizia. Ha usato una frase che mi ha colpito: “Tra noi non è scattata la scintilla!” Non mi sono tagliato le vene..(ironizzo),ma alla luce della frase che mi ha detto mi chiedevo se questa famosa scintilla scatta per volontà divina, per fortuna, per caso, per cosa???? E’ qualcosa di gestibile o è tutta casuale?”.

Intanto grazie per la domanda e complimenti per l’ironia: è segno di intelligenza, di distacco emotivo e anche di vitalità. Tutte caratteristiche che denotano una personalità attraente e carismatica. E’ utile dunque riconoscerle, coltivarle e “amplificarle”.

Inizio con la risposta “tecnica”.

La domanda che mi ha fatto Alberto – che cosa fa scattare la scintilla, cioè l’attrazione? – è, insieme con quella “Da dove veniamo e a che cosa siamo destinati?” e poche altre una delle questioni sulle quali l’essere umano si interroga da sempre (non sto scherzando).

La scintilla dell’attrazione: come fai ad accenderla?

Quel che si sa è che l’attrazione ha cause, motivazioni e spinte di origine biologica e fisiologica oltre che culturale e, ovviamente, legate alla storia personale, al contesto, alla situazione specifica.

Cioè: le ragioni prime per le quali siamo attratti gli uni verso gli altri sono dettate dalla natura (dobbiamo riprodurci!) e dai suoi meccanismi di funzionamento, di regolazione e di evoluzione.

Ma conta anche molto il modo in cui siamo stati educati, quello che siamo stati abituati a ritenere attraente e non attraente, quello che è stato il nostro passato e quale momento della nostra storia personale stiamo vivendo.

Contano dunque moltissimo la psicologia e le emozioni.

Il caso c’entra sempre molto poco, come in tutte le altre cose della vita.

E per dirla con le parole di Alberto, c’è molto di “gestibile” in fatto di attrazione.

In particolare per quel che riguarda la psicologia e le emozioni.

Ecco perché insisto sull’importanza di saper capire se stessi e gli altri. E di saper comunicare.

Ora vengo alla risposta pratica piu specifica rispetto alla ragazza e alla frase che ha tanto colpito Alberto: “Tra noi non è scattata la scintilla!”.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

La mia impressione, in questo caso, è che la ragazza in questione abbia dato voce a un suo sentimento di “indecisione”.

Probabilmente a livello razionale pensa che Alberto le è simpatico. E in qualche modo le fa comodo la sua amicizia, sia a livello emotivo, sia a livello pratico. Ma non ha nessuna intenzione di andare oltre.

Per quello ha detto quella frase, che assomiglia molto a una giustificazione, un modo per dire indirettamente e senza prendere una posizione chiara e definita:“Non mi interessi”.

E’ una frase ambigua e poco coraggiosa, che denota confusione emotiva, insicurezza e mancanza di chiarezza, ma il cui senso e la cui finalità sono inequivocabili.

Questa è una informazione importante: dire a chi è interessato a te: “Possiamo essere amici, ma nulla di piu” non è segno di grande rispetto verso l’altro e nemmeno di equilibro personale.

Chi ha le idee chiare, sentimenti chiari e rispetto di chi ha di fronte parla chiaro! Non ha paura di dire né “si’”, né “no”. Non ha paura di quello che prova e di quello che vuole.

E siccome per essere felici è buona norma non farsi carico dei problemi e delle incertezze altrui, in casi come questi è bene prendere atto della posizione dell’altra persona e dedicare il proprio tempo e le  proprie energie a qualcun’altra/o.

Se chi ti sta davanti è incerto/a e confuso/a, prendi in mano la situazione e chiariscigli/le le idee.

Come fai?

Assumendo una comportamento deciso e compiendo azioni certe e definite, tipo interrompere il rapporto e la frequentazione.

In questo modo preservi la tua dignità e non perdi tempo facendoti carico di questioni che non ti appartengono.

Un’altra cosa importante: quello che dicono le persone è solo l’espressione del loro punto di vista, del loro modo di sentire e delle loro opinioni. Non è la verità e quindi non va considerata come verità.

Nel caso di Alberto, il fatto che la ragazza abbia detto “Tra noi non è scattata la scintilla” significa che quella è una opinione e sensazione sua e solo sua, che non ha nulla a che vedere con la “verità” dell’attrazione e tanto meno con la capacità di Alberto di far scattare o meno “scintille”.

Ho parlato di tante cose importanti in questo post.

C’è molta roba su cui riflettere. Aspetto le tue considerazioni.

Lasciami un commento qui sotto.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

385 Commenti

  1. Avatar di Valeria87

    Valeria87 4 anni fa (2 Gennaio 2016 21:02)

    Penso che questo tizio sia un manipolatore da manuale, Shy. Il fatto che tu ti stia domandando se il problema eri tu, rientra anch'esso nello schema da manuale, e scommetto quello che vuoi che la risposta è NO :) Detto questo, d'ora in avanti ti è molto più utile occuparti di te, anziché stare lì a rimuginare sulle motivazioni di costui.
    1
    Rispondi a Valeria87 Commenta l’articolo

  2. Avatar di Michela2

    Michela2 4 anni fa (2 Gennaio 2016 21:30)

    Shy, sinceramente sono le solite scuse di uomini poco interessati.Già la frase "mi hai fatto passare la voglia di fare lo stupido" é stupida.Tu lo diresti ad un uomo che t'interessa? Diresti che hai fatto la stupida in passato per fargli capire quanto (tanto) sei interessata? Poi chiaro che se lo vedi una o al max 2volte a settimana quando va meglio che il fine settimana lo passa con gli amici...il disinteresse era chiaro.Se tu incontri un uomo che ti piace e che vuoi frequentare ti fermerebbe una malattia muscolare dall'avere una storia con lui? Non è che se si ha una fidanzata si debbano trascurare gli amici...Probabilmente un po' li trascuri perché vuoi stare, all'inizio, più con lei.Secondo me shy la storia lunga che h avuto prima non centra niente.Si divertirà finché non troverà la persona con la quale fermarsi che sia domani tra 10anni o mai. Giustificando sti uomini io ho fatto un sacco di errori...Sempre mezze calzette erano! Comunque dopo una certa età ci sta che una persona abbia avuto una storia lunga andata male...
    8
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  3. Avatar di Shy

    Shy 4 anni fa (3 Gennaio 2016 3:39)

    Sono d'accordo. Solo che il pensare che possa trovarla già domani, mi fa pensare di aver perso tempo un anno, pensare "con te non ha funzionato perché non gli piacevi" ti fa abbattere.
    -2
    Rispondi a Shy Commenta l’articolo

  4. Avatar di Michela2

    Michela2 4 anni fa (3 Gennaio 2016 10:42)

    Shy ognuno di noi nella vita ha perso del tempo con qualcuno non interessato.C'è chi ha perso anni ed anni con uomini di melma.Hai perso un anno e non lo puoi riprendere però puoi non perdere ulteriore tempo a pensare a lui e cercare di evitare sin dall'inizio uomini del genere!!
    11
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  5. Avatar di Marco

    Marco 4 anni fa (31 Dicembre 2015 9:30)

    Che dire... articolo interessante e pieno di spunti (come gli altri). Ti avevo scritto qualche giorno fa per un consiglio su una situazione che stavo vivendo con una ragazza. Lei in periodo di confusione per via di una relazione con un altro ragazzo. Io senza farle pressioni ho continuato a sentirla e a parlarle ma ad oggi, dopo diversi mesi, ancora si dichiara confusa. Questo frena anche la possibilità di poterci vedere per un pranzo durante la pausa a lavoro o un caffè. Inizio a pensare che la mia amicizia le faccia solo comodo e adesso, come hai scritto tu e come mi hanno suggerito delle ottime amiche, iniziero' a interrompere la relazione e ad aspettare che sia lei a cercarmi. Io penso solo al mio benessere e basta. Per fortuna sono riuscito a preservare la mia dignità e a non essere uno zerbino.
    4
    Rispondi a Marco Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 4 anni fa (2 Gennaio 2016 8:27)

      Marco ma allora tu sei quello che ha scritto mesi fa (ogni tanto faccio confusione). Se sei ancora a questo punto (dopo PARECCHI MESI) non è che sei messo bene. A quest'ora avresti dovuto metterci abbondantemente una pietra sopra, non credi? Scusa la franchezza ma te la stai raccontando (visto che le ottime amiche non te lo dicono ehm).
      0
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Marco

      Marco 4 anni fa (3 Gennaio 2016 14:36)

      Ciao Helen, temo tu abbia fatto confusione :D
      0
      Rispondi a Marco Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 4 anni fa (3 Gennaio 2016 19:11)

      Figliolo sei tu che hai parlato di"diversi mesi". Per liquidarla bastano "diversi giorni".
      -5
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Marco

      Marco 4 anni fa (4 Gennaio 2016 10:03)

      Eh no cara... stai cambiando il senso alla discussione. E poi (purtroppo) io non sono una persona superficiale (ecc. ecc. ecc.), a maggior ragione se si parla di una persona che ti piace veramente, ma forse è arrivato il momento di esserlo. Detto da una delle mie ottime amiche:"il mare è pieno di pesci".
      2
      Rispondi a Marco Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 4 anni fa (4 Gennaio 2016 12:51)

      Marco scusa ma qua si affacciano decine e decine di donne che si lamentano di aver incontrato uno che mena il can per l'aia. Quando la tirano in lungo e stanno lì ad aspettare cenni non è che viene loro detto : eh si, lo fai perché sei una donna poco superficiale. Di solito si parla di bisognosita'. Poi io ho ancora dei dubbi sul fatto che tu sia la stessa persona che ha scritto alcuni mesi fa, ma ha poca importanza. Stare mesi ad aspettare una perditempo è indicativo che ti sei inzerbinato esattamente come molte donne che scrivono qui, a meno che vogliamo usare due pesi e due misure.
      1
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 anni fa (4 Gennaio 2016 13:25)

      Ciao Helen, sono d'accordo con te. Vorrei aggiungere, per Marco, che c'è una bella differenza tra l'ostinarsi in una frequentazione con qualcuno che non ti vuole e si diverte a tenerti sulla corda, quando si ha piena coscienza che é cosi, e l'inevitabile (ma per fortuna non eterno!) strascico di sofferenza per un amore non corrisposto da qualcuno da cui ci si è giustamente allontanati. Se tu, Marco, sei ancora alla fase 1 (frequentazione masochista, tipo "scopa nel cubo" di Elio e le storie tese), rinvii alle calende greche la fase 2, che pure é penosa e richiede tempo, ma finirà... purché tu la cominci... e l'accettazione della sofferenza non sia un pernicioso crogiolarsi wertheriano, ma tu ci metta tutto te stesso per scrollartela di dosso, vivendo la tua vita.
      8
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Marco

      Marco 4 anni fa (4 Gennaio 2016 14:29)

      Ciao Helen, ciao Gea, premetto che sono un altro Marco e non quello che pensa Helen. La storia è iniziata a settembre e a dicembre ho preso coscienza di questa situazione (ma quando deve durare un periodo di confusione?). Non penso che si possa parlare di bisognosita': ho la mia vita appagante (un buon lavoro, amici, viaggio molto, diversi intetessi). Proprio per questo motivo non sono interessato alla prima ragazza che ti fa gli occhi dolci ma ad una per cui vale la pena penare ( scusate il gioco di parole) sperando che poi si riveli la persona giusta. Forse la delusione sta nello scoprire che non è così ma preso atto della situazione decidi tu di mettere una pietra sopra e vai avanti. Molte cose sarebbe bello condividerle ma ho imparato a non anteporre nessuna donna di fronte ai miei interessi se non ne vale la pena.
      1
      Rispondi a Marco Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 anni fa (4 Gennaio 2016 15:00)

      Ciao Marco, le delusioni sono inevitabili. Se vivi pienamente la tua vita, il dispiacere si stempererà fino a scomparire, lasciando spazio al meglio che puoi dare alla tua vita.. e alle buone occasioni che ti si presenteranno, nel lavoro come in amore. Eliminare le persone e i pensieri parassiti dalla propria vita e dalla propria mente é un esercizio complesso ma appagante e fondamentale. Lo dico per esperienza in atto! ;-)
      9
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 4 anni fa (4 Gennaio 2016 15:54)

      Marco rileggiti. Dopo tre mesi di discorsi fumosi tu ancora non sei disposto a metterci una pietra anzi un pietrone sopra, infatti scrivi: aspetterò che sia lei a cercarmi. Non molli. Quante ne abbiamo già lette di storie così al femminile? Un migliaio? Fai bene a tenere alto l'interesse per il lavoro, ma l'interesse affettivo è bloccato e canalizzato a scapito di persone più meritevoli che potresti incontrare
      11
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Marco

      Marco 4 anni fa (4 Gennaio 2016 19:23)

      Hai ragione Helen. In realtà è più giusto dire "se vuole mi cerca lei"... io non aspetto più nessuno.
      4
      Rispondi a Marco Commenta l’articolo

  6. Avatar di Paola

    Paola 4 anni fa (7 Marzo 2016 21:13)

    Perché dire a una persona interessata a noi che non si è in grado di andare oltre un'amicizia è una mancanza di rispetto? È chiarezza,è lealtà, è sincerità. Poi se l'altro non accetta l'amicizia può decidere di interrompere il rapporto,oppure continuarlo e magari trovare un'amica sincera. Se apprezzo un uomo,ma non mi attrae fisicamente ,come dovrei comportarmi? Un'offerta di amicizia per me è qualcosa di importante e se e quando lo faccio,non lo faccio certo per scopi utilitaristici. In un rapporto di amicizia sono disposta a dare quanto a ricevere
    -4
    Rispondi a Paola Commenta l’articolo

  7. Avatar di Michele

    Michele 3 anni fa (27 Giugno 2016 12:18)

    Mi è successa la stessa cosa con una tipa straniera! 4 mesi a chattare su whatsapp ogni giorno, innamorati virtualmente! Il primo incontro va bene, si crea molta attrazione, io come un idiota non la baciò nemmeno! La seconda è la terza volta ci siamo annoiati. All'uscita successiva mi dice che sono molto bello, ho dei begli occhi, ecc. ma che non sente feeling per me. Dice che c'è attrazione, ma non feeling, e quindi mi vede solo come amico. Che non è scattata la scintilla, anche perché parliamo 2 lingue diverse e non ci capiamo bene (dice lei). Ora, secondo me, se non c'è feeling, ma c'è attrazione (come lei dice) potremmo essere i classici scopa-amici, che a me andrebbe benissimo, per i quali l'elemento comunicazione linguistica non credo rivesta chissà quale importanza. A me in effetti interessava come scopa-amica, il fatto è che ho confuso amore con fissazione, lei pensa che io sia innamorato di lei, mentre io vorrei solo portarmela a letto. Cosa dovrei fare? Dirle "guarda mi sono sbagliato, non sono innamorato, in realtà voglio solo portarti a letto"
    -22
    Rispondi a Michele Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 anni fa (27 Giugno 2016 15:06)

      Non pensi che, semplicemente, la "tipa" straniera non voglia fungerti da "s****-amica"?
      9
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 anni fa (27 Giugno 2016 23:00)

      Comunque la "scopa amica" non dovrebbe essere una raGazza ma una... raMazza! :-D (Rientro da una serata simpatica e sono in vena di facezie ;-) )
      3
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di elisa

      elisa 3 anni fa (28 Giugno 2016 13:13)

      sì infatti concordo!!! Neanche le passa per l'anticamera del cervello!Interessante questo commento mi fa capire meglio tanti comportamenti..ovvero quanti uomini sono solo fissati come dice Michele e non interessati ..c'è una bella differenza...tutti i commenti aiutano sempre a riflettere..;-)
      1
      Rispondi a elisa Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 anni fa (27 Giugno 2016 21:00)

      Mah, ti interessava tanto portartela a letto ma non l'hai baciata in 3 uscite per cercare di sedurla...
      4
      Rispondi a max Commenta l’articolo

  8. Avatar di giuseppe

    giuseppe 3 anni fa (4 Luglio 2016 2:36)

    Hai un sito privato??
    0
    Rispondi a giuseppe Commenta l’articolo

  9. Avatar di Giancarlo

    Giancarlo 3 anni fa (22 Agosto 2016 12:29)

    Ciao volevo avere un vostro parere, io mi sono innamorato di una ragazza quando la vedo il cuore mi batte all impazzata a lei piaccio fisicamente ma anche come persona però mi ha detto ieri che non vuole che tra noi l amocozia cessa perché lei gia sa che tra noi non potrà accadere nulla di più visto che anche lei ha detto che la scintilla da parte sua non è partita come posso farle cambiare idea lei sa quanto la desidero e la voglia bene gli ho anche preso la mano e l ho appoggiata sul mio petto per fagli capire che io nn uso parole ma faccio i fatti, non so che inventarmi io ne soffro e non poco nn mi accadeva di innamorarmi cosi di una persona da parecchio tempo... ho anche provato a non farmi sentire ma lei mi contatta e tutto pke dice di star bene con me ma nn si spinge oltre per colpa di questa scintilla maledetta ? fatemi sapere la vostra grazie in anticipo
    0
    Rispondi a Giancarlo Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 anni fa (22 Agosto 2016 13:05)

      Giancarlo, scusa la domanda un po' grezza, ma ci hai provato almeno?...solo tu puoi sapere se davvero la scintilla non è scoccata o invece si, e magari lei ti sta solo mettendo alla prova...in ogni caso lasciala stare per un po' se non vuoi solo la sua amicizia...così a te passa questo periodo di insicurezza (normale nella fase in cui ci si chiede perché i nostri sentimenti belli non vengano colti dall' altra persona), e lei magari ha voglia di tornare da te in modo diverso...e se non torna, amen, troverai un' altra donna che ti ricambierà.
      4
      Rispondi a max Commenta l’articolo

  10. Avatar di herzlos

    herzlos 3 anni fa (20 Gennaio 2017 20:26)

    Essere disposti a tutto vuol dire anche saper fare la fame insieme se purtroppo nella propria vita si lavora solo per arrivare appena a avere i soldi per poter pagare affitto assicurazione e mangiare... Toglierti il pane dalla tua bocca e darlo a lei... E con figli sara piu difficile ancora... E la cosa che piu ti fa stare bene e vedere che ti sorride, ti bacia, ti ha fatto una bella fetta di carne, e senti che ti ama e resta dalla tua parte in ogni caso... E la ringrazi della carne, fatta con amore e quei quattro soldi che porto a casa, dei baci, di come ti abbraccia stringendoti forte con quegli occhi da bambina... E come la ringrazi di sopportare un carattere schifoso come il mio... Qua si parla di scintille... Mi attaccherei a un palo dell alta tensione altro che scintilla... Io scintilla o no ho perso questo e altro... E sono a fare lo schiavo in un altro paese, e parlo (ormai quasi meglio dell italiano) un altra lingua, e cerco di difendermi da tutti quelli che vogliono fregarmi... E da solo... Mai avuto il coraggio di cominciare un altra storia... Non riesco a scrollare il passato... Ho cicatrici sul corpo che manco a guardarle, ho camminato a piedi per km con -10 in canpagna per la neve e molto peggio, ho lavorato su cantieri che la gente si cagava addosso e rifiutava(e non Lerche sono coraggioso, ma per la fame non avevo altra scelta)... Eppure non ho il coraggio di ricominciare una vita perche tengo a una che ormai non c e piu non esiste piu... Amo i ricordi... Mi restano solo i ricordi... Che forse non torneranno piu... Mi auguro che sai capire che cio che intendo io per "fare di tutto per lei" non si limita a un abbraccio... Ma a dare la tua vita per la sua... Il problema e "merita lei un sacrificio tale?" Nel tuo caso, con la classica che ti dice "restiamo amici?" rispondile "meglio soli che male accompagnati"... E chiediti SE faresti di tutto per lei... Non ti critico, ti dico pensa se cio che dici davvero lo faresti per lei... Oltretutto per una che magari ti usera come seconda scelta... Risponditi da solo, la vita e fatta di problemi, non perdere tempo se una non ti Marita...
    1
    Rispondi a herzlos Commenta l’articolo

  11. Avatar di Paola

    Paola 4 anni fa (9 Marzo 2016 16:50)

    Mi commento da sola,perché questo argomento mi sta a cuore e perché temo che si stia generalizzando troppo facilmente. Vichiedo,per caso qualcuno crede ancora nell'amore a prima vista? A me non è mai successo. Per il mio vissuto e per carattere faccio fatica a lasciarmi andare (e non parlo solo di sesso) con un uomo se non lo conosco in un modo che reputo per me sufficiente. Le mie storie sono cominciate con una frequentazione amicale,che poi si è trasformata in qualcosa di più. Mi si può obbiettare che non era vero amore,forse,ma sono state comunque storie importanti e coinvolgenti,in cui a incerto punto dalla conoscenza e confidenza reciproca è scattata la famosa scintilla..... Ecco perché non vedo niente di male in questa frase. Dire a una persona che reputiamo magari intelligente,divertente,sensibile,ma che purtroppo non ci fa sesso,per usare un gergo comune,oppure fisicamente non ci piace,dire appunto non mi interessi lo trovo riduttiva,inesatto e,questo sì, offensivo. Diverso è il caso di chi,pur sapendo di non provare attrazione per una persona,la tiene in bilico,facendo credere che le cose potrebbero cambiare,o,peggio,si USA una persona per uscire e avere un cavaliere finché non si ha di meglio,per poi al dunque,quando il di meglio arriva,dire la fatidica frase,non è scoccata la scintilla. Questa è malafede,ma vederla dove non c'è è paranoia. Se incontro un uomo,che voglio conoscere,io dico OK frequentiamoci,ma con calma,da amici e poi vedremo. E lo dico per evitare che dopo la prima cena insieme lui si senta autorizzato a mettermi le mani addosso o a forzare i miei tempi.
    4
    Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di Angela

      Angela 3 anni fa (24 Gennaio 2017 15:11)

      Approvo tutto quello che dici e rimarco che l'attrazione non si può indurre volontariamente, nonostante manuali, love coach, psicologie dell'amore e tanto altro. Come diceva Borges "tutto è legato al caso, che è imprescrutabile"; non mi convincono nemmeno quei consigli che invitano ad uscire, frequentare gente (quando non se ne ha voglia), "perchè si aumentano le probabilità"...Ma in un mondo di sette miliardi e passa di persone, di quale percentuale aumenti la probabilità, se una sera vai nel solito locale modaiolo, pieno di gente omologata, dove solitamente non ti piace nessuno? L'innamoramento è fatto di tante componenti ( che devono sincronicamente coincidere), che non ci resta che aspettare il Caso, senza cercare, senza affannarsi, magari pensando solo a vivere al meglio la nostra vita e a migliorarci. Saluti!
      1
      Rispondi a Angela Commenta l’articolo

  12. Avatar di simona

    simona 3 anni fa (24 Gennaio 2017 23:29)

    Ciao! Anch'io reduce da un indeciso. Interessante la chiave di lettura suggerita da Ilaria ad Alberto in merito a come identificare nella giustificazione della ragazza mancanza di equilibrio ed indecisione del tutto personali. Mi ritrovo, nella mia storia lui mi disse " non posso prometterti nulla, io in questo momento non posso avere una storia, non mi so comportare..." poteva dirmi non m'interessi sarebbe stato più semplice
    1
    Rispondi a simona Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (25 Gennaio 2017 9:40)

      Devi ammettere che fa molto più profondo-complesso-esistenzialmente articolato.
      3
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 3 anni fa (25 Gennaio 2017 11:34)

      Certo che, se tutti seguissero il tuo consiglio, e cioè di prendere atto della posizione dell’altra persona e dedicare il proprio tempo e le proprie energie a qualcun’altra/o, prendere in mano la situazione e chiarire le idee assumendo un comportamento deciso e compiendo azioni certe e definite, tipo interrompere il rapporto e la frequentazione, ci sarebbe meno sofferenza e più relazioni sane. Mi vengono in mente tutte quelle relazioni malate, che se iniziano malate, spesso non hanno un gran futuro, oppure tutte quelle relazioni ambigue o dove c'è troppa gente in mezzo, ecco, se uno avesse il coraggio di interrompere e dedicare il proprio tempo ad altro e altri, evitando di fantasticare, saremmo tutti sicuramente più sereni.
      9
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 anni fa (25 Gennaio 2017 18:02)

      Eh si, fa più figo dire "sono confuso" che "sono un pirla che se la racconta". Comunque é vero che costoro non sanno come comportarsi... zero tagliato in intelligenza emotiva e razionale. Alla larga! ;-)
      1
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  13. Avatar di Maurizio

    Maurizio 3 anni fa (1 Aprile 2017 13:05)

    Ciao mi chiamo Maurizio un mese fa conosco una donna su Facebook ......!!!poco tempo dopo ci incontriamo per un fine settimana tutto bene Poi riaperto per un mese torno a casa essendo distanti 300 km nel frattempo lei mi scrive tante belle cose addirittura dicendomi ti amo passato.il mese torno da lei per 4 giorni i primi 2 sembrava tutto bene poi all'improvviso il distacco da parte sua dicendo non è scattato il coinvolgimento facendo l'amore e per altri.motivi non detti chiaramente caratteriali ora mi chiedo come.può una persona per.lo più di 47 anni sbilanciarsi cosi e poi tirarsi indietro da un giorno all'altro , continuo a rimuginare su di me dove ho sbagliato cosa potevo fare anche il fatto di non essere stato in grado di soddisfatta..... continuo a mettermi in discussione per favore mi potete dare un.parere
    0
    Rispondi a Maurizio Commenta l’articolo

  14. Avatar di monica

    monica 2 anni fa (16 Giugno 2017 17:54)

    Ciao Ilaria ho letto il tuo articolo e ho una domanda da farti che mi sembra interessante .. Ma quando la scintilla tra due persone non scatta subito ma conoscendosi pian piano poi succede che si innamorano, mi chiedo, quella allora come la chiami tu??? Cioè .. mi spiego.. se la scintilla non è scattata subito e la persona ti vede come un amica metti, come si può chiamare quella cosa che scatta tra due persone che si innamorano nel tempo pian pianino, .... ancora scintilla? Non credo .. e secondo te, quale è meglio, il primo caso o il secondo? Per me il primo è più bello perchè forte ed emozionante, il secondo mi sembra un pò meno intenso .. grazie della risposta sei gentile, ciao
    0
    Rispondi a monica Commenta l’articolo

  15. Avatar di Giuseppina

    Giuseppina 2 anni fa (18 Giugno 2017 6:27)

    Ciao Ilaria, io sto frequentando da qualche mese un ragazzo e ancora ad oggi provo solo attrazione fisica. Mi piace avere contatto fisico con lui, e ad oggi non abbiamo avuto ancora un rapporto completo ( per mia scelta ). Perché sto aspettando quella famosa scintilla, per lasciarmi andare completamente. I miei sentimenti cambiano molto di giorno in giorno, perché a volte mi chiedo se aspettare ancora o buttare tutto all aria. Non avendo avuto tante esperienze mi risulta difficile fare chiarezza... anche se la cosa più facile che farei è mollare tutto e starmene sola
    0
    Rispondi a Giuseppina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (18 Giugno 2017 10:25)

      Ciao Giuseppina, certo, dal tuo commento traspare che non hai avuto tante esperienze e che probabilmente sei molto giovane. Forse non ti è mai capitato di fare l'amore con un ragazzo. Che dire? Probabilmente le tue incertezze e anche il fatto che tu aspetti la "scintilla" sono dovute alla paura di lasciarti andare, di rimanere delusa, di non essere all'altezza. Intorno all'amore vi sono moltissimi miti e uno di questi è che si debba concedersi solo quando si è certe dell'amore assoluto. Questa in sé, soprattutto se si è giovani e inesperti è una convinzione che ha un suo valore, in particolare per quel che riguarda l'autoprotezione. E spesso il giusto è nel mezzo. Vivere nel mito del grande amore assoluto può portare a frustrazioni e delusioni. Tu stai attraversando un conflitto interiore, forse frutto anche di determinate regole e divieti che ti sono stati imposti dall'esterno. Io ti invito a decidere con la tua testa e a considerare che anche se non pensi di aver incontrato l'amore assoluto puoi lasciarti andare a un'esperienza che è un passo di crescita, purché non ti senta forzata e soprattutto non ti faccia aspettative. Diversamente attendi.
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Giuseppina

      Giuseppina 2 anni fa (18 Giugno 2017 15:53)

      Non so come fai Ilaria ma ci azzecchi sempre alla grande, a parte due piccoli particolari... non sono così tanto giovane (30 anni) e non credo nell amore assoluto... il resto ci sta' tutto. Non penso di avere grandi aspettative , e sono consapevole del mio conflitto interiore... che si traduce in " provo solo attrazione fisica per lui e nient altro, questo basterà?"
      -2
      Rispondi a Giuseppina Commenta l’articolo

  16. Avatar di Roberta

    Roberta 2 anni fa (23 Luglio 2017 13:38)

    Ciao, premetto che parlo di una lei... ci siamo conosciute di presenza tramite amiche in comune e abbiamo cominciato a parlare su whatsapp quasi ogni giorno perché lei ha vissuto per un periodo a londra quindi era impossibile incontrarsi. Dopo un mese il primo appuntamento, è andato bene, abbiamo parlato molto, ci siamo anche divertite al karaoke, l'ho trovata da subito una persona interessante, nonostante tutto io sono una "complicata" e so che la "scintilla" (che io traduco in "attrazione fisica") non mi scatta mai subito quindi sotto sua richiesta ho deciso di rivederla anche se non era scattata. Ci siamo riviste il giorno dopo, siamo andate a ballare e tutto di colpo in me qualcosa è cambiato a metà serata: gli ormoni in subbuglio. Ci siamo baciate tutta la sera dopo un suo tentativo di avvicinamento (e dopo avermi confessato che mi avrebbe baciata anche la sera prima), siamo state molto bene, e ci siamo ovviamente organizzate per rivederci. Io da lì mi sono lasciata andare molto, pian piano, anche se non troppo. Abbiamo cominciato a frequentarci, la fisicità c'è stata fin da subito (e con passione) e da subito è anche capitato di addormentarci abbracciate. Lei si stupì del fatto che questa cosa era capitata in un tempo così breve nonostante fosse stata bene, perché a sua detta non le capita di instaurare così velocemente una tale intimità (ed in realtà neanche a me). Da lì cominciò a tirarsi indietro, mi disse che aveva deciso di non volere una storia, perché le ultime frequentazioni erano finite tutte male e voleva prendersi del tempo per stare sola. Io non capì ma accettai, continuammo comunque a frequentarci e diceva di stare molto bene con me, di aver ancora voglia di vedermi e avere fisicità con me. Il più delle volte andavamo a cena fuori o stavamo da me o entrambe le cose, si parlava comunque molto, ci si divertiva e si rideva e il sesso era pazzesco (una volta mi disse che stava per svenire!).. nonostante tutto continuava (senza che io le chiedessi nulla) ad asserire che non voleva una relazione e che la "scintilla" non era scattata e anzi che addirittura al momento escludeva totalmente la possibilità di innamorarsi. Io uscivo da 4 mesi da una storia di 4 anni quindi non avevo tutta questa fretta di fidanzarmi di nuovo. Andammo avanti e lei diventò anche gelosa anche se a periodi metteva paletti e in altri si lasciava totalmente andare, dicendomi anche frasi come "tu mi piaci davvero" ecc.. poi 50 passi indietro appena toccavamo un nuovo apice di intimità. Dicevo, era gelosa, pensava tutti ci provassero con me ed io decisi anche per un periodo di tagliare i contatti con la mia ex (con cui mi sentivo ancora in modo amichevole da parte mia) perché lei non voleva una storia a 3. Ad ogni modo la nostra frequentazione altalenante durò due mesi e mezzo, lei sapeva già che sarebbe dovuta ri-trasferirsi al nord italia per lavoro, e pochi giorni prima di andarsene mi chiarì che io ero la persona giusta ma era il momento ad essere sbagliato, e che lei in quel momento sarebbe stata in quel modo con chiunque altro. Per questo, anche se non era innamorata, avrebbe voluto continuare a sentirmi anche a distanza. Ci organizzamo in modo tale che sarei salita a trovarla e sarei rimasta un po' da lei, lei era molto felice di questo, lei sarebbe comunque scesa pure spesso. Partì, entusiasta già il primo giorno che si era trasferita mi chiese quando avevo intenzione di andare a trovarla, e appena saputi mi avrebbe scritto i suoi turni di lavoro così avremmo deciso insieme le date migliori. Io la stessa sera alzai un po' il gomito, stando male tutto il giorno a seguire. Glielo raccontai e lei da lì cambiò, diventò molto fredda e sotto mia richiesta di spiegazioni dopo 4 giorni mi disse che non ero la persona per lei, che ero immatura, mi recriminò cose passate che non la riguardavano (come ad esempio il fatto che la mia ex mi scriveva e a volte mi offendeva perché aveva rancore del fatto che sentivo un'altra ragazza dopo esserci lasciate da 4 mesi). Da quel litigio non ci sentimmo per qualche giorno, io poi le scrissi che mi ero sentita offesa per le cose che mi aveva detto e che avevo comunque messo da parte l'orgoglio. Che se il problema era la fiducia le avrei dimostrato​ che non aveva motivo di non fidarsi. Questo perché il fatto di voler rimanere sola partiva in particolar modo dallo sconforto suo di non fidarsi più di nessuno, perché le sue passate relazioni l'avevano delusa. Lei mi rispose che le dispiaceva avermi detto quelle cose e che sentiva di non volere una storia (ogni volta a puntualizzare quando io non l'ho mai pretesa), che non era sicura si trattasse solo di una questione di fiducia ma che se una cosa non decolla dentro sé non bisogna forzarla. Dopo due mesi e mezzo di frequentazione pensavo di meritarmi minimo una telefonata e non di essere scaricata con due parole buttate lì. Fatto sta che le dissi "ok, allora basta" ma dopo altri due giorni di silenzio le telefonai per avere spiegazioni più dettagliate al telefono visto che prima di partire le premesse erano altre, lei mi disse che non c'era niente da aggiungere, io le dissi "se non ti piaccio ok, non dev'essere per forza, solo che prima che partissi non credevo fosse così" e lei mi disse che le piacevo ancora, ma che non voleva una storia a distanza" (siamo sempre lì). Stufa della situazione non mi feci più sentire, dopo 5 giorni mi scrisse lei "ciao come va?", parlammo un po' del lavoro, del più e del meno in modo molto formale e così per altre due volte, ogni 5/6 giorni (mi scriveva lei). Fino a quando un giorno le scrissi che avevo ripreso i contatti con la mia ex e che ero anche uscita con una ragazza (di cui lei era gelosa quando ci frequentavamo). Al ché le chiesi se lei aveva conosciuto qualcuna e lei mi disse di si, che era una cosa capitata e già finita ma non voleva parlarne con me (e parlando poi con un'amica in comune mi confermò che era vero). Io non capii il discorso, le dissi che non capivo il suo "chiudersi", che non aveva senso il fatto che mi cercasse per parlare del più e del meno e che quando arrivavamo ai discorsi più "personali" lei fuggiva. Che stavo provando ad esserle amica. Lei si alterò come una belva dicendomi che non scappava da nulla, che era normale non volesse parlarne con me, che sono una bambina, e che lei non mi aveva cercata (quando, come scrissi prima, era lei che mi cercava ogni 5 giorni). Da allora è passato un mese e mezzo e non ci siamo più sentite. In una sua foto recente però ho visto che indossa ancora un braccialetto che le regalai prima che partisse. Mi date per favore un'interpretazione all'atteggiamento di questa persona??? Io non so più cosa pensare... scusate la lunghezza e grazie a chi ha letto tutto ?
    0
    Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (23 Luglio 2017 23:10)

      E' una stronza.
      3
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 2 anni fa (24 Luglio 2017 15:44)

      Innanzitutto grazie Ilaria per la risposta... ma è tutto qui? Nel senso, mi ha presa in giro? Non c'è altro da aggiungere?
      0
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (24 Luglio 2017 15:54)

      Io non ho detto che ti ha preso in giro, io ho detto che è una stronza, una persona che si è comportata in modo egoista e per il suo interesse fregandosene dei tuoi sentimenti. Ovviamente tu gliel'hai concesso.
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 2 anni fa (24 Luglio 2017 16:03)

      Certo, sul fatto che io gliel'abbia concesso siamo d'accordo. Aggiungo inoltre che una volta mi disse "penso di essere bipolare" argomentando il tutto. Non è comunque (che io sappia) mai stata diagnosticata ufficialmente di questa patologia. Ho aggiunto questo dettaglio perché non so se può essere rilevante, il punto è proprio questo... e cioè che nelle giornate "si" lei c'era davvero, era davvero interessata come diceva di essere....
      0
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (24 Luglio 2017 16:13)

      Cara Roberta non emetto diagnosi giacché non sono titolata a farlo e anche se lo fossi sarebbe per lo meno scriteriato. Mi limito a fare una riflessione: questa persona ha avuto di certo un comportamento abusivo nei tuoi confronti; forse di tipo narcisistico? Chi lo sa, benché il narcisismo maligno sia molto diffuso e le relazioni sentimentali siano un ambito privilegiato in cui si manifesta, ormai un po' tutto quello che non funziona, viene ricondotto al narcisismo maligno, spesso a sproposito; di sicuro, oltre a quello che tu hai scritto nel tuo precedente commento ci sono due aspetti che fanno molto riflettere e sono estremamente significativi di disfunzionalità: il livello di coinvolgimento che queste persone (narcisisti, psycho, bipolari o comunque siano o siano definibili) riescono a manifestare, che è in grado di ingannare non solo persone scafate ma anche professionisti e il fatto che lei si sia definita disturbata in qualche modo (questo fa parte del gioco sporco del vittimismo e della falsa promessa di voler risolvere i problemi). Cioè, i particolari che aggiungi portano sempre di più a pensare che si tratti di una manipolatrice maligna. Io ho semplificato con "stronza" per intendere una persona che di bene non te ne ha voluto e che ti ha solo usata.
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 anni fa (24 Luglio 2017 20:29)

      E non dimentichiamo il disturbo borderline di persona, pare più diffuso fra le donne peraltro. Ma che importanza può avere, a questo punto? Al massimo può aiutare a capire che cosa è successo, ma solo entro certi limiti in totale assenza di feedback ... bisogna solo lasciar guarire le ferite in pace e andare avanti.
      1
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 2 anni fa (25 Luglio 2017 12:33)

      Beh, saperlo può servire perlomeno a farsene una ragione...
      1
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (25 Luglio 2017 14:11)

      Il fatto che una persona ti tratti male non è una ragione sufficiente?
      6
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 2 anni fa (25 Luglio 2017 21:22)

      No dai, ora non esageriamo, trattar male per me è altro. Lei, tranne una o due volte, durante il periodo di frequentazione è sempre stata molto carina con me. È vero, è stata altalenante negli atteggiamenti, ma fin da subito è stata sincera nel dire che non voleva una storia, anche se in altri momenti dimostrava un interesse più "profondo". Io due settimane prima che partisse, al suo solito domandarmi "ma tu cosa vorresti?" le dissi che avrei provato a stare insieme, lei si mise a piangere dicendomi che aveva dato amore a "cessi" e che proprio con me aveva un blocco. Una stronza a mio parere è sadica, non si apre così... queste cose non te le dice. Adesso, non voglio difenderla... Siamo d'accordo che alla fine si è comportata male (il che è diverso dal "trattare male"), ma ad esempio pure fino al giorno prima che partisse mi ha portata a mangiare pesce e ha offerto lei.. a che pro? Non era tenuta. Non ho capito il cambiamento repentino a soli 4 giorni di distanza dal suo trasferimento, ma non posso dire mi abbia trattata male per tutta la durata della frequentazione
      0
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (26 Luglio 2017 8:49)

      Roberta, gli interventi di questo genere sono abbastanza comuni sul blog e rispecchiano un atteggiamento difensivo e resistente nella vita reale. Ne capisco la ragione, ma quando lo scambio assume questa piega preferisco che si concluda. Le persone in storie sbagliate e abusive (e la tua che ti piaccia o no ha pesantissime tracce di abuso) non riconoscono l'abuso e lo negano e soprattutto tendono a scambiare violenza e abuso per atti d'amore (il classico è la compagna dell'uomo violento che sostiene che lui la picchi per troppo amore). Quindi un atteggiamento come il tuo è tipico di chi facilmente casca in relazioni (di ogni genere) abusive ed è purtroppo un atteggiamento che alimenta se stesso, cioè se le persone non avessero questo schermo non sarebbero o non accetterebbero storie con abuso. La cena di pesce? Un atto seduttivo, tipico del narcisista, che con la destra ti picchia e svilisce crudelmente e con la sinistra fa atti grandiosi di seduzione. Se questo discorso non ti convince ti chiedo per rispetto mio e tuo di non insistere. Grazie.
      9
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Vesper

      Vesper 2 anni fa (26 Luglio 2017 22:29)

      Scusa Roberta ma non vedo differenza tra il comportarsi male e trattare male. Una persona che si comporta male con un'altra persona la sta trattando male.
      14
      Rispondi a Vesper Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (27 Luglio 2017 8:06)

      Il tuo commento mi ha intenerito Vesper e commosso. E' così. Non c'è nient'altro da aggiungere su quella che è la violenza e l'abuso.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Vesper

      Vesper 2 anni fa (27 Luglio 2017 11:22)

      Grazie Ilaria,ma non sai quanto tempo ci è voluto per capire questo concetto apparentemente semplicissimo.Ma una volta capito è tutto più chiaro.
      3
      Rispondi a Vesper Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (27 Luglio 2017 11:36)

      Lo so cara, lo so.
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 anni fa (25 Luglio 2017 14:14)

      Si, diciamo a capire un attimo, ma sono solo ipotesi. I fatti dicono che si tratta di una persona abusante e comunque molto egocentrica e scarsamente capace di tenere conto e curarsi dei tuoi sentimenti. Certamente è una cosa che ha che fare con lei e non con te. Tradotto: sei incappata in una stronza. Ti ci arrovelli perché da qualche parte pensi di dover conquistare amore e rispetto, e ti chiedi dove hai sbagliato e perché lei non ti ama. Invece alla fine la risposta semplice è quella iniziale di Ilaria.
      2
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 2 anni fa (26 Luglio 2017 18:09)

      Anna, io sono d'accordo al 100% con te. Quello che non ammetto è che venga detto che la mia storia abbia PESANTISSIME TRACCE DI ABUSO, credo si debba centellinare quello che viene detto, dando il giusto peso a tutte le parole. Soprattutto quando si mette a paragone una normale storia con quella che potrebbe essere una normalissima stronza, con una vera storia di abuso in cui è presente la violenza fisica. Per la cronaca, io non mi sento affatto abusata, quindi consiglio di ridimensionare il tutto. Buon proseguimento
      -1
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (26 Luglio 2017 21:33)

      La violenza fisica è il meno.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 anni fa (26 Luglio 2017 22:47)

      Non saprei ... Certo è che la gente stronza fa parecchi danni, ed una persona così sarebbe destabilizzante per chiunque. O tu sei una persona talmente solida da farteli scivolare (nei limiti della sensibilità umana, e quindi sei disorientata dal suo comportamento), oppure sei talmente abituata ad essere trascurata, poco considerata, colpevolizzata e anche insultata, che per l'appunto neanche ti sembra più una violenza. E del resto ci si potrebbe anche chiedere: come mai una persona solida ed abituata ad essere trattata bene non si è allontanata dalla sofferenza prima? Lei da quel che racconti appare parecchio instabile, forse anche parecchio danneggiata a sua volta (vedo che sei protettiva nei suoi confronti, e anche questo non ti fa bene - peraltro neanche a lei), e di sicuro ti ha fatto stare molto male. La tua storia personale la sai tu, ma certo è una cosa su cui dovresti riflettere. Io al tuo posto abbasserei il benchmark dell'abuso, in ogni caso. E te lo dico perché l'ho fatto io per prima, è dura perché ti costringe a riscrivere la tua storia, ma consente anche di iniziare a recuperare un minimo di autostima e di fiducia negli altri.
      8
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 2 anni fa (27 Luglio 2017 11:02)

      @Anna, trovo corretto tutto quello che hai scritto in risposta a Roberta, ma mi chiedo perché tu lo abbia fatto. Tu dici di aver abbassato il tuo benchmark dell'abuso, ma stai rispondendo ad una persona che ha chiuso il suo ultimo commento con te in modo davvero poco elegante. Roberta ha esordito, come ho visto altre volte qui dentro, chiedendo espressamente riposte più dettagliate e lunghe ai suoi commenti. Il suo " tutto qui? non c'è altro da aggiungere?" alla breve risposta di Ilaria mi è sembrata una pretesa inadeguata, ma ancora peggio quando Ilaria ha dedicato il suo tempo ad una risposta più articolata lei ha obiettato stavolta sul contenuto. Praticamente prima ha preteso il "quanto" e poi il "come". Perdonami, ma questo è comportarsi male, abusare delle persone ecc ecc. Tu sei stata praticamente sfanculata e Vesper, che ha scritto un commento lodevole, non ha nemmeno ricevuto considerazione. Sarò una voce fuori dal coro, ma ne ho piene le tasche di persone così e non comprendo chi abusa di chi e chi realmente sia l'abusato.
      1
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 2 anni fa (27 Luglio 2017 13:20)

      @Emanuela. Hai ragione. Sai cosa mi hai fatto pensare? Che vorrei anche uscirne sul serio a un certo punto. Se la gente è stronza o sta male, e la colpa (diciamo così) è loro, allora io posso continuare ad essere chi sono, certo sapendo che qualcuno ogni tanto mi pesterà un piede. Mica mi ci devo sposare. Sono stufa di essere stufa. Ci si protegge, ma nei limiti del ragionevole.
      1
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  17. Avatar di Giovino Rosati

    Giovino Rosati 2 anni fa (4 Agosto 2017 13:28)

    Hai scritto: "E siccome per essere felici è buona norma non farsi carico dei problemi e delle incertezze altrui". Amore è desiderio di felicità dell'altro/a. Se tale desiderio non è gratuito, è interessato. Insomma confondi piacere con amore. Un brutto errore che ti toglie autorevolezza nel parlare di questi argomenti. Capita di coprire l'incompetenza con la saccenza.
    -3
    Rispondi a Giovino Rosati Commenta l’articolo

  18. Avatar di Cristian

    Cristian 2 anni fa (30 Dicembre 2017 14:15)

    Salve a tutti, frequento una ragazza da un mese a questa parte e ci conoscevamo già da un anno e mezzo visto che usciamo con la stesso gruppo di amici. Precedentemente all'inizio della nostra frequentazione da più di amici, non eravamo molto legati in amicizia, più che altro ero io che non la trattavo in modo dolce e ci parlavo poco, io sapevo tramite amici comuni che le piacevo particolarmente ma.non mi sono mai fatto avanti e nemmeno glie l'ho dimostrato in maniera concreta..es:abbracci, baci..etc.. (mentre lei se aveva l'occasione di sedersi in braccio a me,di toccarmi o scherzare lo faceva senza problemi) lei mi piaceva e mi piace ma sono stato frenato perché c'era un mio amico in comune che le andava dietro ma da parte di lei non è mai stato ricambiato alcun sentimento e lui lo sapeva benissimo ma non aveva il coraggio di farsi avanti e di dirgli apertamente cosa provasse per paura di un rifiuto. Fin quando una sera lei mi ha chiesto di accompagnarla a casa per farsi una doccia, io ho accettato, eravamo.soli, e ha iniziato a farmi delle domande sulla mia vita sentimentale precedente,che in parte conosceva già,ma quello che mi ha completamente smosso è stato quando è uscita dalla doccia per poi spostarsi in camera da letto e vestirsi davanti a me! Mi ha chiamato per farsi vedere mezza nuda, dicendomi che non si è mai vestita davanti a qualcuno prima d'ora!Non abbiamo fatto nulla..ne ci siamo baciati,toccati, ok. Il giorno dopo ho pensato a quello che era successo e ho deciso di parlarci la sera stessa prima che lei tornasse a casa, lei inizia il discorso dicendomi che avrebbe dovuto mettere in chiaro con questo amico in comune una volta per tutte facendogli capire che non ci sarebbe mai stato nulla,in quel momento le ho chiesto come mai mi avesse fatto quelle.domande private, la sua risposta è che le piacevo e voleva interessarsi a me..e io le ho ricambiato subito la stessa cosa.Ci siamo lasciati con un bacio sulla guancia ribadendo che avrebbe dovuto prima chiarire con questa persona, il giorno dopo lei ci parla e l'unica cosa che lui gli dice è di non frequentarsi con me, dopo poche ore ci parlo anche io con lui, cerco di essere il più trasparente possibile ma il rapporto di amicizia tra me e e lui si rovina. Nel frattempo io e lei ci sentiamo e ci frequentiamo, non ci vediamo molto perché lei lavora fino a tarda serata, ma le poche volte che siamo stati insieme, siamo stati bene, ci baciammo già al primo appuntamento ufficiale, anche per messaggi lei era molto attiva e dolce, facendomi capire che ci teneva(delle volte voleva controllare già il mio telefono, ma mi opponevo, per una questione di rispetto e fiducia) c'era già un certo feeling, ci siamo aperti subito..e avanti cosi per 3 settimane. Fin quando un giorno che eravamo rimasti per la serata di stare insieme, all'improvviso mi dice che vuole stare con le sue amiche e che magari saremmo usciti un altro giorno, io mi sono sentito turbato perché in 3 settimane non è stata la prima volta che ha cambiato idea improvvisamente all'ultimo minuto e glie l'ho fatto presente senza essere scostumato o scortese che se prendiamo una decisione insieme va fatta..nel.rispetto anche di chi si ha a fianco. Nel.mentre le.chiedo se avesse qualcosa che la turba e lei mi dice che non lo sa,non isisto.Il giorno.dopo mi dice che dobbiamo parlare, la sera ci vediamo e iniziamo il discorso su quello che lei sta provando per me, ovvero che si sente confusa,non sa quello che vuole e che con me sta bene ma per ora non è scattata la scintilla, mi ha "rinfacciato" i fiori che le mandai dopo 3 giorni da quella sera che parlammo e ci scambiammo quello che provavamo,che mi sia interessata a lei troppo all'improvviso quando prima non la cagavo più di tanto, io le feci capire che i fiori in quel momento ritenevo fossero la cosa giusta da fare per farle capire quanto fossi sincero nei suoi confronti e che non doveva vederli come una forma di approvazione(da parte sua qualche giorno prima,per il mio compleanno mi fece un regalo e una piccola sorpresa)mentre per l'essermi interessato a lei apertamente ho deciso di farlo nel.momento in cui, 1)lei quella sera a casa sua si è esposta cosi tanto a me, e: 2)quando mi disse che doveva chiarire una volta per tutte che con questo nostro amico in comune non ci poteva mai essere qualcosa. Ma lei continuava a ribadire che non sa cosa fare, che è confusa..che ha paura di non sapersi vivere le relazioni e che preferiva quando non la cacavo più di tanto (lei non è mai stata fidanzata con qualcuno, non ha una esperienza ed è vergine) Nel frattempo non ci siamo più sentiti,dopo due giorni le mandai un messaggio facendole capire che la paura di non provarci è peggio di averci provato e fallire..che le voglio bene e che lei è una scelta di qualità ma per le per perplessità e i dubbi non c'è spazio. Lei mi risponde dicendomi che forse ne riparleremo quando sarà meno confusa. A questo messaggio non le.ho risposto perché francamente non saprei cosa dire e non volevo metterle altra pressione addosso, tutt'ora non ci sentiamo da quasi due settimane ma ci siamo solo visti in giro in queste feste natalizie..solo uno scambio di sguardi e un bacio di auguri e niente più, non saprei come comportarmi, le scrivo un banale, Come stai?..O la ignoro e vado avanti aspettando magari che sia lei a venire a parlarmi? È rimasto tutto in una posizione che non ha senso per entrambi. Grazie mille per la comprensione, a presto.
    2
    Rispondi a Cristian Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (30 Dicembre 2017 14:27)

      Ragazze, dài, cominciate a dare i vostri pareri.
      2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 2 anni fa (30 Dicembre 2017 14:42)

      Per me e' una tipa confusa e che crea confusione intorno a se', scimmiottando comportamenti da romanzetti e filmetti in cui la gente fa solo pasticci, con la differenza che nella finzione non si fa male nessuno. Fossi in Cristian ringrazierei il cielo che sia finita presto e mi godrei le feste senza di lei.
      8
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 2 anni fa (30 Dicembre 2017 14:57)

      E cosa possiamo dire? Lei è una predatrice, non era interessata all’altro perché troppo scontato, voleva vincere anche con Cristian e ha sfoderato tutte le armi. Quando ha percepito di averlo in pugno è passata ad altro. Preciso: ha già un altro nel suo raggio di azione. Il brutto è che non riesco a farmela stare antipatica :D
      5
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristian

      Cristian 2 anni fa (30 Dicembre 2017 15:24)

      Vi ringrazio per la risposta, quindi si suppone sia interessata anche a qualcun'altro? Il problema è che rimasto tutto "appeso" e con un "non lo so", che non giustifica nulla ne tantomeno tronca tutto, e mi manda in confunsione e non riesco a capire il modo in cui dovrei agire! Indifferenza?Farmi sentire con un "come stai" per magari farle capire che l'ho pensata e non è solo un interesse che ho avuto per lei da un momento all'altro?O dovrei scriverle che dobbiamo parlare per chiudere la situazione definitivamente?
      2
      Rispondi a Cristian Commenta l’articolo

    • Avatar di Valentina

      Valentina 2 anni fa (30 Dicembre 2017 15:07)

      Se una donna vuole davvero un uomo sa come tenerselo e non scappa. Lei l'unica verità te l'ha detta pure: non è scattataa la scintilla. Stava solo giocando...forse cercava solo il compagno per una serata...ma non mi sembra il comportamento di una che ci tiene a te e a fare la cosa seria. Da donna ti dico: dimostri il tuo valore se ora la elimini in tutti i modi dalla tua vita e guardi avanti....
      -1
      Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

    • Avatar di Cla

      Cla 2 anni fa (30 Dicembre 2017 15:17)

      Condivido i commenti di Gea ed Emanuela T, e aggiungo solo che non mi meraviglia il fatto che lei non abbia mai avuto esperienze: una cosa è il piacere della seduzione, della caccia, della conquista, l'ebbrezza di piacere, sentire di avere un potere (effimero) tale da incrinare addirittura l'amicizia tra due ragazzi; un'altra cosa è creare un legame stabile, chiaro e profondo, coltivarlo e mantenerlo nel tempo. Caro Cristian, se tu cerchi chiarezza e stabilità in un legame, non credo proprio che tu possa trovarli in questa ragazza, che -da come la descrivi- mi sembra troppo frivola e immatura.
      8
      Rispondi a Cla Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (30 Dicembre 2017 15:33)

      Che dite del fatto che i due amici prima hanno ignorato i suoi desideri e poi Cristian l'ha obbligata a chiarire con il suo amico? Vi sembra un modo corretto di relazionarsi a una persona? Tutti mi sembrano piuttosto giovani ma non giovanissimi e va bene l'inesperienza. Ma il fatto che Cristian non abbia ancora preso in mano la situazione per parte sua, non è un po' irritante? Non solo non l'ha cercata fino a che lei non gli ha fatto capire di agire, ma pare che non abbia fatto niente di "proattivo" nemmeno dopo. Non vi dà da pensare tutto ciò?
      9
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Cla

      Cla 2 anni fa (30 Dicembre 2017 15:42)

      Ilaria, la mia interpretazione sia a prima che a seconda lettura è che sia stata lei a dire e ribadire a Cristian che avrebbe dovuto chiarire con questo amico... Poi non saprei. Poi sul fatto che i due amici abbiano fatto i pesci in barile sono d'accordo, ma me lo spiego immaginando che il comportamento aperto e disinvolto di questa ragazza possa ben aver fatto sorgere dei dubbi sul suo reale interesse o disinteresse verso i due ragazzi, palesemente giovani e inesperti.
      2
      Rispondi a Cla Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristian

      Cristian 2 anni fa (30 Dicembre 2017 15:43)

      Ilaria, io non ho obbligato lei a parlargli, le ho solo dato un consiglio personale su quello che doveva fare, visto che lui non si sarebbe mai fatto avanti per paura di un rifiuto che già sapeva, da uomo avrebbe dovuto essere lui ad andare a parlargli e invece ha dovuto farlo lei. Cosa avrei dovuto fare di proattivo dopo? Non capisco la tua posizione, grazie
      2
      Rispondi a Cristian Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (30 Dicembre 2017 15:56)

      Ciao Cristian se questa ragazza ti interessa, essere più intraprendente è utile. Puoi invitarla fuori, cercare il contatto fisico, contattarla regolarmente. In questo modo la metti un po' alle strette e per lo meno capisci quali sono le sue intenzioni. Se ti ripete che è confusa puoi semplicemente farle capire che non la contatterai più.
      4
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Cla

      Cla 2 anni fa (30 Dicembre 2017 18:21)

      @Cristian, dalla formulazione del tuo primo messaggio io avevo capito che lei avesse preso l'iniziativa di parlare con il tuo amico e te lo avesse comunicato in anteprima, magari perché lui le aveva fatto delle avances tali da farle capire inequivocabilmente il suo interesse per lei; in seconda battuta, tu hai parlato con il tuo amico e l'amicizia si è incrinata. Bene, visto che la mia interpretazione era questa, ho scritto che lei non si è fatta scrupoli ad entrare a gamba tesa nella vostra amicizia; ma la sagace Ilaria qui ti sta facendo chiarire che il 'suggerimento' di farle chiamare l'amico è partito da te: e ci credo che l'amico si sia arrabbiato, visto che in pratica sei stato tu ad averle spiattellato inequivocabiente che lei a lui piaceva (o sbaglio anche in questa interpretazione? A quanto pare questo passaggio mi crea confusione)! Che poi l'amico non abbia alcun diritto di arrabbiarsi con te o con il mondo se lei preferisce te a lui, è cosa certa: e qui sta la parte di errore dell'amico. Se le cose stanno così, è comprensibile che anche la ragazza possa essere entrata in confusione (e mi pare che se ne sia fatta in abbondanza, nella fase iniziale di questo corteggiamento - non corteggiamento), e non posso che rimandarti al commento finale con i consigli di Ilaria.
      1
      Rispondi a Cla Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristian

      Cristian 2 anni fa (30 Dicembre 2017 15:35)

      Vi ringrazio ancora, ammesso che finisca cosi, non credo potrei eliminarla del tutto, usciamo con lo stesso gruppo di amici e alla fine non ci soffro molto o ci sto male, quindi probabilmente eliminarla completamente sarebbe insensato, la tratterei come ho sempre fatto..prima che fosse successo tutto questo! Conoscendola so che è abbastanza lunatica e ansiosa, ma forse non essendo stata mai fidanzata e legata a qualcuno non sa come comportarsi e sbandiera in questo modo i suoi sentimenti e quelli degli altri,si fa condizionare molto dal parere delle sue amiche e si fa 1000 film in testa, è un atteggiamento infantile e di chi non è sicura in se stessa..
      0
      Rispondi a Cristian Commenta l’articolo

    • Avatar di Serena

      Serena 2 anni fa (30 Dicembre 2017 18:17)

      Ciao Cristian, provo a darti un'interpretazione che spero non troppo fuorviante... Perdonami se ho travisato il senso ma ho la tendenza a leggere tra le righe. Ho l'impressione di ritrovarmici un pochino in questa ragazza. Con milioni di distinguo ovviamente: io sono una donna fatta e oggi come oggi non mi comporto più in modo ambiguo con gli uomini, o sono dentro o sono fuori e non tergiverso come facevo da ragazzina. Ma al di là della giovane età e dell'inesperienza, devo dirti che - purtroppo - le donne sono attratte dai comportamenti che la società etichetta come "virili". Attenzione: è solo una lettura della realtà che mi circonda, lungi da me proporre modelli di comportamento maschilisti, tutt'altro! La virilità "buona" - non quella dei bulletti di quartiere, per intenderci - si esprime comunque in modo fisico e sessuale. Non so come siano andate le cose fra voi, ma vorrei che ti fosse evidente che la sera che si è vestita davanti a te lei intendesse provocarti sessualmente e in modo molto esplicito. Dal tuo racconto mi viene da pensare che non ci siano stati molti approcci fisici fra voi, o sbaglio? Non dico che avresti dovuto saltarle addosso quella prima sera, e a maggior ragione sapendola restia, ma comunicarle il tuo desiderio per lei sì. E' questo che vuole una donna, che ti piaccia o meno, anche se preferiresti maggiore linearità di pensiero e azione: molto spesso diciamo di volere X e invece ci attacchiamo a Y. Vogliamo un partner che ci desideri molto, che voglia conoscerci intimamente, a livello fisico e mentale. Il desiderio è tutto. Se una donna percepisce un approccio freddo, troppo di testa, non si coinvolge. Aggiungo che il mio parere scaturisce da quel che ho colto del tuo racconto, magari ho preso fischi per fiaschi. Ciao!
      1
      Rispondi a Serena Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 2 anni fa (30 Dicembre 2017 19:44)

      Si serena, ma calcola che stando a quello che ha detto Cristian, lei non è mai stata fidanzata con qualcuno, non ha una esperienza ed è vergine...l' inesperienza da una parte, e la voglia di concretizzare una unione (fisica e/sentimentale), unita a quello che si vede nei film commedia italo/americani creano queste confusioni...non mi stupirei se Cristian avesse scritto che lei quando si è mostrata mezza nuda, se lui avesse accolto l' invito, poi lei si sarebbe ritratta prima di perdere la verginità pensandoci su...non escludo neanche che lei sia ancora attratta da lui, anche se lui forse ha deluso le aspettative "virili" di lei....di certo lei crea confusione, e se fossi Cristian eviterei di complicarmi la vita standole ancora dietro.
      2
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristian

      Cristian 2 anni fa (30 Dicembre 2017 20:44)

      Buonasera, vi ringrazio per le risposte! La sera dopo che lei si vestì davanti a me, decisi di parlarle ma lei per prima iniziò il discorso dicendomi che avrebbe dovuto mettere in chiaro questa non corrispondenza di sentimenti con questo amico in comune,io le diedi un consiglio e solo dopo ci dichiarammo e parlammo di quello che provavamo noi! Lei da tempo sapeva che questo ragazzo provava qualcosa, ma lei non glie lo ha mai dimostrato perchè non ha mai provato nulla(e lui lo sapeva benissimo, ma per paura di un rifiuto certo non si è mai fatto avanti nell'affrontare la verità) l'errore è stato di entrambi, suo per aver aspettato che si facesse avanti lei per dirle "guarda tra me e te non ci sarà mai nulla" e poi da parte di lei per aver aspettato troppo nel dirglielo. Tornando alla sera precedente a casa sua prima di dichiararci, non ci fu un bacio..ne un contatto particolare (qualcosina ci fu, una sciocchezza, es. le toccai il viso mentre si lavava la faccia) perché in quel momento appunto non avevamo ancora parlato e nel rispetto di questo nostro amico non mi sono esposto per non passare per lo stronzo siccome io ne ero a conoscenza che lui aveva una cotta per lei! Spero di essere stato chiaro, in tal caso cercherò di spiegarlo meglio, grazie
      1
      Rispondi a Cristian Commenta l’articolo

    • Avatar di Cla

      Cla 2 anni fa (30 Dicembre 2017 22:01)

      Ok Cristian, sei stato più chiaro. Quindi immagino che per tutto il periodo precedente il tuo immobilismo sia stato dettato, oltre che dall'inesperienza, dalla volontà di non dare un dispiacere all'amico, che peraltro non mi sembra abbia fatto una gran bella parte a dire alla ragazza di non frequentarti: vero che per lui probabilmente sarebbe stato meno mortificante apprendere la notizia da te, piuttosto che sentirsi rifiutato direttamente da lei (forse questo avresti dovuto farlo presente a lei quando ti ha chiesto consiglio, ma del resto non potevi certo vietarle una cosa che già intendeva fare), ma questo poco cambia, perché fondo intuiva di non essere ricambiato, e ad ogni modo non doveva permettersi; questo atteggiamento lo dipinge come un bel personaggino, ma non voglio entrare oltre nel merito, non conoscendo altro di lui. Sai, non credo che il tuo amico avesse il dovere morale di dichiararsi alla ragazza, immaginando di non essere ricambiato, ma avrebbe dovuto prendere una decisione e far cessare le avances, restando alla zona amicizia, non poteva certo pretendere che la ragazza non iniziasse mai storie con nessuno al mondo all'infuori di lui. Non riesco perciò a biasimarti del tutto e a trovare irritante la tua precedente mancanza di iniziativa, prima di rischiare di compromettere l'amicizia hai aspettato un imcoraggiamento più concreto da parte di lei (fra l'altro, lei avrebbe dovuto avere ben chiara questa dinamica, anziché trovare strana la sdolcinatezza repentina del mazzo di fiori). Adesso però l'amicizia è incrinata, e, come dice Ilaria, devi prendere in mano la situazione, e imparare a farlo in generale, perché nella vita non puoi permetterti di lasciarti schiacciare dalle incertezze e debolezze altrui.
      2
      Rispondi a Cla Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristian

      Cristian 2 anni fa (31 Dicembre 2017 4:14)

      Grazie mille per l'aiuto, siete disponibilissimi e pronti ad ascoltarmi. Per come sono rimaste ora le cose tra me e lei, cosa effettivamente dovrei fare? Non continuare a farmi sentire e vedere la sua reazione nel decidere se riparlarne,(anche se sono passati già 14 giorni) o scriverle per dirle come sta e poi chiederle di parlarne? Vivo una situazione che non ha un senso
      1
      Rispondi a Cristian Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 anni fa (31 Dicembre 2017 11:27)

      Ciao Cristian, ho letto la descrizione della tua vicenda. Non so giudicare il comportamento di questa ragazza, però è sicuramente ambiguo. Ti consiglio di scriverle e toglierti ogni dubbio, come ti ha suggerito anche Ilaria (se non sbaglio). Se ti dirà le stesse cose, ti conviene lasciar stare e non perdere altro tempo. Buon anno nuovo! :)
      1
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Cla

      Cla 2 anni fa (31 Dicembre 2017 11:38)

      Cristian, se leggi bene i commenti sopra, riesci a individuare due correnti di pensiero: chi ti dice di non contattarla più pensa che lei sia confusa e ti possa trascinare in una confusione insensata, quindi questo consiglio non è finalizzato ad aspettare una sua mossa, ma a chiudere definitivamente. Ilaria invece ti sprona a prendere finalmente in mano la situazione, dimostrando spina dorsale (sempre che tu sia convinto di voler stare con questa ragazza, ovviamente), contattandola e cercando di incontrarla per conoscerla meglio e farti conoscere meglio, senza confusioni di sorta causate dalla nefasta influenza di terze persone; tu in questo caso dovrai essere abbastanza lucido e sveglio da capire le sue intenzioni, e se la sua confusione perdura, a quel punto sarebbe meglio lasciarla nel suo brodo di confusione e portare avanti la tua vita.
      4
      Rispondi a Cla Commenta l’articolo

  19. Avatar di saraG

    saraG 4 anni fa (23 Novembre 2015 13:32)

    Ci conosciamo da due anni, ci frequentiamo e sentiamo quotidianamente da uno. Come amici ma soprattutto perché condividiamo una passione comune. Lui ogni tanto fa battute, ma io glisso. So che ha alle spalle una storia complicata (da cui scappa perchè non vuole vedere o sentir parlare di questa persona, e che si frequenta con un'altra con la quale però non si fa mai vedere in giro). 3/4 mesi fa le battute iniziano a diventare sempre di più, l'interesse nei miei confronti cresce, inizia a corteggiarmi apertamente, coinvolgendo tutti quanti i nostri amici comuni in questo suo corteggiamento. Io sulle prime resisto, non voglio rovinare la nostra amicizia.. ma dopo un mese di corteggiamento tenace e intelligente accetto di uscire da sola con lui. Iniziamo a frequentarci assiduamente (senza dirlo troppo in giro), ci vediamo e sentiamo continuamente, passiamo del tempo insieme. Mi fa sentire bella, apprezzata, speciale. "sei il mio punto zero - mi dice- ho sistemato tutti i miei fantasmi" Dopo nemmeno due mesi sento che cambia qualcosa. All'improvviso mi cerca meno, mi chiama meno, sfugge. Tutto nel giro di una manciata di giorni. Lo affronto. Mi lascia di punto in bianco senza coinvolgermi. "Non riesco a non pensare ai miei fantasmi del passato, non riesco a non fare paragoni. E poi forse la scintilla non è scattata". Io incasso, ma non capisco. Ha fatto tutto da solo. Mi ha conquistato e mollato di punto in bianco. Mi chiedo quanto posso avere disatteso le sue aspettative se dopo anni di conoscenza e mesi di corteggiamento, bastano un paio di mesi per capire che non vuole stare con me. Uff. E ora incasso. Perché la frequentazione amicale continua. E io voglio che continui.
    -2
    Rispondi a saraG Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 anni fa (23 Novembre 2015 14:13)

      Vuoi che continui? Ebbene, sia fatta la tua volontà. Ma qualcosa mi dice che, a dispetto del tuo voler restare in amicizia con questo "ghostbuster" imbranato, starai molto, molto male quando lo vedrai insieme a un'altra. Pensaci su...
      2
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di saraG

      saraG 4 anni fa (23 Novembre 2015 16:53)

      Eh Gea.. purtroppo siamo legati da un rapporto anche "professionale".. rapporto che sinceramente non voglio mandare all'aria perché ci ho investito davvero tanto... tuttavia, non escludo che tu abbia ragione... :/
      0
      Rispondi a saraG Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 anni fa (23 Novembre 2015 17:44)

      Beh, Sara, in tal caso, comincia a farti crescere un po' di pelo sullo stomaco. Ti auguro di cuore di non restarci male e di passare avanti senza soffrire. Comunque, a prescindere dal rapporto professionale, cerca di prendere un po' le distanze da lui ed evita di farti domande inutili sul perché non ha funzionato. Pensa al tuo bene... Coraggio! ;-)
      3
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 2 anni fa (1 Gennaio 2018 13:37)

      Per me quella del rapporto professionale è solo una scusa che trovi per rimanerci legata dato che non accetti che dopo due anni di rapporto mandi tutto all'aria. Ma se invece una scusa non è limita i contatti solo al lavoro nel modo più freddo possibile.
      0
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

  20. Avatar di Atolla

    Atolla 2 anni fa (31 Dicembre 2017 17:44)

    A me sembra che non vi piacciate abbastanza: né lei a te, né tu a lei. Di sicuro siete molto giovani e con poca esperienza e lei con la mossa di farsi vedere mezzo svestita ha palesemente gettato l'esca per vedere se tu le saltavi addosso (senza dimenticare che, come hai raccontato, prima di quell'episodio non perdeva occasione per cercare il contatto fisico). Non avendo tu preso l'iniziativa le è nata questa fantomatica "confusione". Di tutta la questione "l'amico di lei interessato" e discorsi di te a lei e di lei a lui non ricordo più nulla, mi è sembrata una situazione contorta e poco interessante. In sintesi non mi sembri molto convinto di voler stare con questa ragazza e lei fa un po' la profumiera. Io lascerei perdere. Poi magari mi sbaglio.
    4
    Rispondi a Atolla Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristian

      Cristian 2 anni fa (1 Gennaio 2018 6:51)

      Purtroppo non è cosi, lei mi piace davvero, in parte per l'aspetto esteriore e in parte per il suo carattere, che conosco..ma magari mi sbaglio. Questa sera siamo stati insieme con tutto il gruppo, non ci siamo parlati,solo un bacio di auguri di inizio anno,può darsi sia interessata a qualcun'altro,vuoi per un approccio sbagliato o mancanza di mia sicurrezza..oppure averle dimostrato troppo e in fretta..in ogni caso ho perso. Penso che la cosa migliore sia troncare,la sua posizione è infantile e priva di rispetto verso chi ti riguarda,non affrontare le cose definitivamente lo trovo immaturo,lo vivi male a 360° per tutti i casini che ne sono derivati.
      3
      Rispondi a Cristian Commenta l’articolo

    • Avatar di Chiara

      Chiara 2 anni fa (1 Gennaio 2018 13:48)

      1. Ok siete giovani... ma quanti anni avete? 2. Una ragazza vergine si mostra desnuda davanti a un ragazzo che non frequenta? 3. Tu l'hai sempre ignorata poi come lei ci prova apertamente allora all'improvviso interessa anche a te? 4. Cosa c'è da chiarire con l'amico? Lui ha un interesse per lei non ricambiato e tra loro non c'è mai stato nulla, perché lei dovrebbe dargli spiegazioni? 5. Ripeti sempre che lei è immatura e insicura... a me sembra il gioco delle tre carte: stai spostando l'attenzione. Tu sei immaturo e insicuro. E poi che cosa significa essere immaturi e insicuri? Se avete meno di 18 anni è normale essendo alle prime esperienze. 6. Lei non ti piace, vuoi solo farti la morosa. Oppure lei ti piace ma sei insicuro. 7. Lei è probabilmente borderline. Buon anno a tutti e grazie Ilaria! 💝😘
      4
      Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristian

      Cristian 2 anni fa (1 Gennaio 2018 14:59)

      Io 23 lei 21, Chiara, credo che tu non abbia capito perfettamente il perché io mi sia dichiarato solo dopo un certo gesto e una certa chiacchierata, essendoci terze persone non ho voluto mancare di rispetto e fare lo stronzo prima di essere stato chiaro. Proprio perché sapevo che lui le andava dietro..anche se non era ricambiato, in ogni caso ne ero a conoscenza e non potevo non tener conto di questo fattore, dato che è amico anche a me! Detto questo,credo di averlo spiegato sopra per bene, le insicurezze probabilmente sono state dettate da entrambi, ma precisamente il motivo non è dato saperlo e non lo conosco del tutto. Buon anno a tutti
      2
      Rispondi a Cristian Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 2 anni fa (1 Gennaio 2018 19:32)

      @Cristian, condivido queste tue conclusioni. Voltare pagina è la cosa migliore, non condivido il fatto che tu stia pensando di aver perso, perché questo presumerebbe l’idea che ci sia stata per te una chance di sviluppare una relazione stabile con questa ragazza. Questo pensiero lo sottointendi, ma ti contraddici quando affermi che lei si comporterebbe in modo immaturo e a te poco gradito. Quindi non dovresti pensare di aver perso, ma di aver valutato lucidamente tutti gli elementi e di aver tratto delle conclusioni razionali e utili per te. Lei, a mio modesto avviso, è la più classica delle gatte morte e a 21 anni non si è più delle ragazzine, così come a 23 anni si è uomini. Quanto da te descritto è più vicino al mondo degli adolescenti che a quello degli adulti. Ci sono persone che amano vivere di seduzione pura e non hanno interesse nè verso l’atto sessuale nè a vivere una storia più o meno duratura. Purtroppo queste persone sono molto attraenti e affascinanti. Non so cosa tu voglia in questo momento, ma lei potrebbe non fare al caso tuo sia per un rapporto fugace sia per una storia seria.
      5
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo