Seduzione: 8 semplici lezioni dal… Dalai Lama

Se vuoi attrarre la persona e la relazione giuste per te nella tua vita, è opportuno  che tu ti abitui a tirare fuori il meglio di te, cioè a usare le “armi della seduzione” che possiedi per istinto e natura.

E che, molto spesso, ti “dimentichi” o “disimpari” a usare, per la solita vecchia storia dei condizionamenti che si ricevono dall’esterno e per le cattive abitudini che si apprendono diventando adulti.

Anche se insegnare la seduzione non è certo uno dei miei principali obiettivi e nemmeno mi interessa, credo che essere spontaneamente seduttivi sia utile, divertente e …naturale.

Fatto sta che in questi giorni, navigando su internet, dopo aver letto un articolo di un’esperta di comunicazione australiana che parlava del Dalai Lama, ho dato un’occhiata ad alcuni video delle sue recenti apparizioni pubbliche e mi è venuto facile fare dei collegamenti tra il suo modo di fare, il suo eccezionale carisma e le regole della seduzione e dell’attrazione.

Non c’è che dire: il Dalai Lama è un seduttore nato.

Non per niente ha milioni di seguaci, di fan o per lo meno di ammiratori ed estimatori in tutto il mondo, anche tra coloro che non sono buddhisti e non hanno particolari inclinazioni spirituali.

Non credi che sia un seduttore nato?

Osservando il suo comportamento nei video che ti dicevo ho scoperto anch’io almeno 8 lezioni davvero imperdibili per chi vuole imparare a manifestare al mondo con sicurezza il proprio talento seduttivo.

Insomma, se ti interessa conoscere i segreti della seduzione autentica segui gli 8 facili insegnamenti del Dalai Lama che ho “estrapolato” per te.

1)      Usa il tuo senso dell’umorismo.

In un video ho visto che, salendo sul palco preparato per lui, il Dalai Lama si è “scontrato” con una bandiera sacra collocata troppo in basso, che per un momento gli ha coperto il viso: ha colto l’opportunità per fare il gioco del cucu’ con gli spettatori, suscitando l’allegria e le risate del pubblico.

Iniziare mettendo le persone di buon umore è geniale: con un esordio del genere, tutto diventa facile.

Il mondo è pieno di persone tristi, serie e seriose: niente è più attraente di una persona spiritosa.

Non è necessario che tu faccia concorrenza a Totò, è sufficiente che tu ti concentri nel cogliere il lato buffo e leggero della vita e nel portare gli altri con te in quella direzione.

 2)      Sii aperto/a e disponibile verso gli altri. Arrivato in una sala affollata, il Dalai Lama si è accorto che era stato preparato per lui un comodissimo divano, che però lo teneva un po’ distante dal pubblico.

Ha preferito sedersi su una sedi più scomoda, ma dalla quale tutti potessero vederlo.

La seduzione e l’attrazione riguardano le relazioni. E nelle relazioni si vince quando ci si offre agli altri con disponibilità e senza riserve mentali o snobismi.

3)   Sii semplice.

Nel novanta per cento delle sue apparizioni pubbliche il Dalai Lama sembra non conoscere per nulla le regole del protocollo e le formalità. Si mostra incerto e impacciato, ma ne sorride e suscita simpatia.

I superuomini e le superdonne non piacciono a nessuno: il mito dell’uomo e della donna perfetti è solo una falsità propagandata dalla cultura dei mass media, che ne ha un facile tornaconto.

Non essere innaturale e “falso/a”.

Alle donne vere piacciono gli uomini veri e agli uomini veri piacciono le donne vere: tutti hanno dei limiti ed è sano e umano incontrarsi ben sapendo che che tutto ciò è reciproco.

Desideri il rapporto della tua vita e vuoi scoprire il modo giusto per far innamorare un uomo e costruire con lui una relazione sana, serena e che duri nel tempo? Ecco il precorso che ti guida passo passo nella realizzazione di una vita di coppia sana e appagante, dal primo incontro fino alla convivenza

4)      Sorridi.

Questo dovrebbe essere il primo punto ogni qual volta si parla di comunicazione, in qualsiasi contesto, con qualsiasi persona, anche nei momenti tragici. Figuriamoci poi se si tratta di attrazione e di seduzione. Hai idea di come e quanto sorrida il Dalai Lama?

Il sorriso è il tratto in assoluto più sexy di una persona. Facile, no?

 5)      Sii te stesso/a.

Pensaci un momento: il Dalai Lama è calvo, ha le lenti degli occhiali come fondi di bottiglia, si veste sempre allo stesso modo e non è nemmeno più tanto giovane. Ma le persone non notano i suoi difetti e lo ammirano per il suo sorriso, la sua autenticità, la sua naturalezza, il suo infinito carisma.

Accettarti per come sei e mostrarti agli altri senza finzioni ti permette di mettere in mostra le tue caratteristiche positive, lasciando nell’ombra tutto il resto, che non conta.

6)      Parla dal e con il cuore.

Questo riguarda ancora l’autenticità e la naturalezza. Il Dalai Lama parla sempre “a braccio” e non legge mai i suoi discorsi. Questo significa che quello che dice è davvero vero per lui.

Tu esprimiti su quello che ti piace e ti appassiona veramente: non preoccuparti di “compiacere” gli altri affanandoti a cercare argomenti “interessanti”. Parla con sincerità di quello che senti: la tua passione contagia chi ti sta vicino.

7)      Prenditi il tuo tempo.

Il Dalai Lama procede lentamente, parla lentamente, si muove con gesti lenti.

Liberati dall’ansia di parlare, di dire, di risultare simpatico/a e seduttivo/a. Liberati dall’ansia di attrarre tante persone e molto velocemente, di arrivare al “sodo”, di “concludere” con qualcuno/a o di iniziare una relazione il più presto possibile. La seduzione, l’attrazione, le emozioni e i sentimenti hanno bisogno di tempo per nascere, crescere, espandersi.

8)      Lancia messaggi forti e semplici.

Come dicevo poco sopra il seguito del Dalai Lama è molto ampio, anche per chi non ha un forte orientamente spirituale e/o religioso: in moltissimi concordano con le sue parole cristalline e con il suo messaggio universale di pace e di amore.

Per quel che ti riguarda, tieni sempre ben presente quello in cui credi profondamente, ma non tentare di convincere gli altri o di “costringerli” a pensare come te. Le tue idee hanno valore ed è giusto che tu le esprima con convinzione. Ben sapendo che gli altri non sono tenuti a crederci o non devono per forza essere “sedotti”.

Paradossalmente meno ti sforzerai di sedurre, più sarai attraente.

Lasciami i tuoi commenti, con tutto quello che pensi.

Oooooommmmm…. ;)

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

36 Commenti

  1. Avatar di Umberto

    Umberto 13 anni fa (19 Agosto 2011 12:38)

    Ommmmmmm Cara Ilaria bell'articolo, mi è piaciuto proprio tanto, d'altronde non può non piacere se parla del Dalai Lama. Io sono per le cose semplici, non amo e non capisco tutto ciò che è complesso o difficile da spiegare agli altri: dico sempre che se si riesce a trasmettere un concetto a un bambino di 5 anni, quel concetto funziona sicuramente. Credo che esista una parola in grado di riassumere il tuo articolo Ilaria, e questa parola è EMPATIA. Essere empatici significa entrare in contatto con altre persone, capendole e provando le loro emozioni senza però rimanerne condizionati. Il Dalai è una persona estremamente empatica, riesce a trasmettere qualcosa al mondo intero tenendo però fede a quello che è il suo modo di vivere e a quelle che sono le sue credenze. L'empatia è un'arma potentissima se usata nella giusta maniera perchè consente di attirare a sè persone diverse, con idee diverse e convinzioni diverse, senza nessuna costrizione fisica o psicologica. Ommmmmmm
    Rispondi a Umberto Commenta l’articolo

  2. Avatar di Giuliano

    Giuliano 13 anni fa (19 Agosto 2011 13:59)

    ho letto questo articolo con molto interesse. tempo fa ho comprato il libro di Ciro Imparato sul suo metodo fourvoices colors... e ho notato che il contenuto di questo articolo è un po' in contrasto con l'approccio di Imparato, il quale secondo me sa troppo di comunicazione nel marketing, insomma sembra più un libro per venditori. Mentre quest'articolo lo vedo più a livello umano... insomma una cosa un po' più alla portata di tutti. Poi beh, non mi trovo in accordo con il "Paradossalmente meno ti sforzerai di sedurre, più sarai attraente" la trovo una chiusa un po' vaga rispetto al contenuto del post. Tempo fa ho anche scaricato la tua guida però, in tutta sincerità ancora devo iniziare a leggerla :-O ...
    Rispondi a Giuliano Commenta l’articolo

  3. Avatar di Emanuela

    Emanuela 13 anni fa (19 Agosto 2011 20:07)

    Bellissimo articolo! E' vero, quando si è spontanei, si diventa più attraenti, più seduttivi. E devo dire che quando capita di sentirmi mentalmente rilassata, sorridente e spontanea, in un luogo frequentato da tante persone, come ad una festa, riesco ad attrarre più sguardi e ammirazione...:-)
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  4. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 13 anni fa (19 Agosto 2011 22:47)

    com'è profondo il mare...niente di nuovo sotto il sole!! nulla da aggiungere:ho fans su fans...quello che manca dall'altra parte è serietà di intenti. dunque,esser seduttivi,interessa,personalmente,poco.:))))
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  5. Avatar di monica

    monica 13 anni fa (19 Agosto 2011 23:02)

    Fino all'età di 5 anni tutti quanti noi siamo naturalmente seduttivi, poi subentra qualcuno più grande a dirci cose del tipo: "così non si fa" "così non va bene" e così passiamo gran parte della nostra vita a "correggerci" per paura di sentirci rifiutati o giudicati. Da adulti siamo affascinati da tutto ciò che si presenta sotto forma di "tecnica" o "segreto" per fare qualcosa...compreso appunto quello per sedurre gli altri....dimenticando che qualsiasi tecnica vale si e no un 10% e che tutto il resto invece è già naturalmente predisposto dentro di noi. Condivido al 100% quello che scrivi: il sorriso, la semplicità, lo stare bene nella propria pelle, l'interesse disinteressato :) verso il prossimo, sono i principali fattori di seduzione di una persona. Se stai bene con te stesso e dimostri apertura verso gli altri, anche gli altri facilmente avranno voglia di fare lo stesso con te. ....perché la seduzione è reciprocità. Nemmeno la top model più bella è seduttiva se non dimostra calore, interesse, accessibilità! Tutti noi desideriamo sentirci "importanti" per qualcuno e intimamente accolti. Il Dalai Lama con il suo modo di fare ci fa sentire proprio così: accolti e importanti e...in questo modo ci seduce e ci conquista!
    Rispondi a monica Commenta l’articolo

  6. Avatar di Elisa

    Elisa 13 anni fa (20 Agosto 2011 12:29)

    Condivido tutto quello che è scritto nel post e confermo che è davvero così, anch'io nei miei periodi migliori, quelli in cui ero serena rilassata e in pace con me stessa, sono riuscita ad attrarre molte persone..La seduzione, così descritta, è facile, alla portata di tutti, nasce dentro di noi e non servono maschere e artifici per crearla: bellissimo! Credo comunque che anche la fiducia in se stessi e il benessere interiore giochino un ruolo fondamentale e non sempre una persona le sente dentro di sè. Quando attraverso delle fasi difficili della mia vita io, ad esempio, mi sento automaticamente insicura e ansiosa e di conseguenza, ne risente anche il rapporto che ho con gli altri, seduzione e fascino compresi. Al contrario, nei periodi in cui tutto va bene mi sento propositiva e in pace con me stessa, i risultati non mancano. Insomma, purtroppo sono facilmente condizionabile dagli eventi e dalle circostanze esterne.. La cosa bella sarebbe riuscire ad essere come descritto sopra anche nei momenti più tristi e difficili della vita ma spesso, per me, non è così, penso dipenda molto anche dalla mia indole personale e dalla quantità di fiducia in me stessa..
    Rispondi a Elisa Commenta l’articolo

  7. Avatar di Sergio

    Sergio 13 anni fa (21 Agosto 2011 8:59)

    Sono d'accordo su su quasi tutti i punti tranne uno: SII TE STESSO...(Essere se stessi) Il Dalai Lama ha seguito e continua a segure un percorso di crescita e di evoluzione generale ... LUI (come me e altre milioni di persone al mondo) ha probabilmente DECISO si espandere il suo essere se stesso e ridimensionarsi secondo i suoi vari obbiettivi di vita.) QUINDI si, ad essere se stessi e nello stesso tempo si ad una "evoluzione", perche' senza la volonta' di migliorarsi L'ESSERE se stessi ad un certo punto diventa "stretto e limitativo". Ha deliberatamente voluto ottenere il consenso degli altri ...Ha avuto e ha tutt'ora,le giuste motivazioni e convinzioni... Ci sono diverse persone che hanno le caratteristiche che hai identificato nel DALAI LAMA ma non ottengono i risultati che lui ha ottenuto quindi, c'e' sicuramente dell'altro. IL SUO ENORME CARISMA e' generato molto probabilmente dalla FAMA internazionale e dalle Neuro associazioni che ha creato a livello globale nelle menti delle persone. CONTINUA...
    Rispondi a Sergio Commenta l’articolo

  8. Avatar di Sergio

    Sergio 13 anni fa (21 Agosto 2011 9:00)

    2 PARTE: LA GRANDE AUTOREVOLEZZA E i RICONOSCIMENTI INTERNAZIONALI hanno reso molto piu' potente il suo carisma e magnetismo... Questa e' secondo me e,per ora la grande differenza tra lui ed altri che hanno seguito il suo stesso percorso,hanno gli stessi ideali e si presentano come lui (o in maniera simile in quanto ad Empatia,simpatia,coerenza nell'identita' e nelle convinzioni)
    Rispondi a Sergio Commenta l’articolo

  9. Avatar di Anna

    Anna 13 anni fa (21 Agosto 2011 9:15)

    Questa volta sono anche io d' accordo con Eleonora... Non e' la capacita' di sedurre che manca, non sono " gli ammiratori ", e' la quasi totale mancanza di intenti " dall' altra parte "... Le persone che si mostrano per ciò che non sono, ti seducono fingendosi persone di un certo tipo per poi rivelarsi piccoli e non diversi da altri... E mille altri pensieri annessi... Questo mette tristezza... Anna V
    Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  10. Avatar di TERRY

    TERRY 13 anni fa (21 Agosto 2011 10:47)

    splendido articolo grazie Terry
    Rispondi a TERRY Commenta l’articolo

  11. Avatar di alberto

    alberto 13 anni fa (21 Agosto 2011 12:10)

    hai pienamente ragione, grazie alberto
    Rispondi a alberto Commenta l’articolo

  12. Avatar di Matteo

    Matteo 13 anni fa (21 Agosto 2011 18:16)

    Questo è un articolone. Purtroppo però c'è da dire una cosa: non si può DIVENTARE tutte queste cose. E' impossibile sforzarsi di essere se stessi, o lo si è o non lo si è. Facendo meditazione tutti i giorni questo è stato un regalo della pratica (il minore tra tutti a dire il vero).
    Rispondi a Matteo Commenta l’articolo

  13. Avatar di Cristina

    Cristina 12 anni fa (21 Agosto 2011 23:35)

    Bellissimo articolo, sono pienamente d'accordo con le 8 regole. Mi piace che tu abbia posto l'attenzione anche sulla lentezza. In un'epoca in cui anche dei brevi silenzi sembrano mandare in panico le persone, io credo che le pause, l'assenza di frenesia, non siano negativi, ma siano da gustare.
    Rispondi a Cristina Commenta l’articolo

  14. Avatar di Riccardo

    Riccardo 12 anni fa (22 Agosto 2011 9:12)

    @ Anna Il fatto è che sono proprio le persone che fingono di essere ciò che non sono (ovvero, false) quelle che piacciono, che hanno successo nella vita, eccetera. Il problema è che io non le invidio, nè mi interesseranno mai donne che apprezzano simili personaggi. Per quanto riguarda l'articolo, garantiscd che il punto è sempre lo stesso. Se sei introverso, essere sè stessi ti taglia le gambe. Ma se per piacere, devo essere ciò che non sono, come dico da diverso tempo, preferisco starmene da solo. Invece il senso dell'umorismo server solo a far ridere e le donne non sono interessate a chi le fa ridere, ma solo a quelli che insistono.
    Rispondi a Riccardo Commenta l’articolo

  15. Avatar di Anna

    Anna 12 anni fa (22 Agosto 2011 10:12)

    @Anna Sono d accordo con Eleonora e Anna ... ci sono persone che si fingono in un certo modo... ti studiano, colgono i nostri bisogni e usano l'empatia come strumento macchiavellico e di tattica-strategia...il tutto solo per raggiungere i loro mediocri scopi...una volta mascherati si vantano pure del loro operato.... quanto sono piccoli ! che pena ! Questi uomini di sicuro non parlano col cuore :-)) cone dice Umberto l'empatia e' un'arma potentissima ..peccato che molte persone la usini come modo di comunicazione di marketing , di vendita anche nelle relazioni umane..
    Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  16. Avatar di Giusi

    Giusi 12 anni fa (22 Agosto 2011 12:33)

    Concordo con Elisa e con Anna , ottimo lavoro Ilaria ....piace questo tuo impegno e coinvolgimento su tematiche che ci riguardano cmq tutti :-)
    Rispondi a Giusi Commenta l’articolo

  17. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 12 anni fa (22 Agosto 2011 22:23)

    con certi elementi vale il detto maccheronico ed ironico inglese: THERE'S NOT TRIPP FOR CATS... non c'è trippa pe' gatti!! ;))))) al di là della battuta,RICCARDO,le donne apprezzano il sense of humour ECCOME,ma che diciiiiiiii!!!!...poi,chi insiste tanto è chi non ha nulla da perdere,solitamente quello sposato. i single,chissà mai perchè,son tutti timidi...guarda NOI!!! ;)
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  18. Avatar di Riccardo

    Riccardo 12 anni fa (23 Agosto 2011 9:54)

    Riprendo dall'articolo: "... meno ti sforzerai di sedurre, più sarai attraente". Ecco, questo è esattamente il mio problema. Non faccio nulla ed arrivano, offro il caffè e rispondono di no scandalizzate, manco avessi proposto un'orgia a base di miscela arabica. Quindi, come fare per farsi i bip propri e contemporaneamente riuscire pure a far schifo in mondo che non vengano più a rompermele?
    Rispondi a Riccardo Commenta l’articolo

  19. Avatar di Malte62

    Malte62 12 anni fa (23 Agosto 2011 12:24)

    Ho letto attentamente i consigli. Già però il primo mi ha messo in crisi. Io non ho per nulla il senso dell´umorismo. Giá da bambino ero un disastro. L´unica volta che ho fatto ridere i miei compagnetti è stato quando sono andato sotto il tavolo per dare colpi con testa verso l´alto. Loro hanno riso, ma mia mamma no perché poi ha dovuto portarmi al pronto soccorso con la testa rotta. Con le ragazze poi appena provo a fare una battuta l´unica loro reazione é una volgarità: "che cagata" (chiedo scusa). Se avessi tempo di pensarci a cosa dire forse sarei anche simpatico perché quando le cose me le dico da solo le trovo divertenti. Ma solo forse perché non ho ancora un mio senso dell´umorismo.
    Rispondi a Malte62 Commenta l’articolo

  20. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 12 anni fa (23 Agosto 2011 20:57)

    ...E INTANTO IO ORA son alle prese col simpaticissimo ed esuberante sagittario CAPO NR3 che ancora una volta,dopo5mesi,mi fa: TU VUOI "PERDERMI"MA NON CI RIUSCIRAI!!! oggi,per lavoro,eravamo in auto insieme poi al bar col cliente,poi di nuovo insieme...gli facevo da autista stavolta per problemi col suo macchinone...è molto curioso,mi piace,mi diverte,è solare al massimo,ma resta comunque sposato(seppur con matrimonio naufragato da tempo):in 1000modi diversi,gli ho detto che non è giusto,non sono il tipo...ma lui nulla:non molla la presa!! C'AGGIA FA,MO????aiutooooooooooooooooooo!!!
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo