Lui non vuole fare l’amore. Importante: non è colpa tua

lui non vuole fare l'amoreUn rapporto nel quale lui non vuole fare l’amore o nel quale non si fa l’amore può essere un rapporto felice?

In una coppia, ci può essere amore senza sesso?

"La gente farebbe di tutto pur di farsi una scopata. Perfino innamorarsi. manuela_reich Twitter"

No. Senza sesso non ci può essere un vero amore di coppia, non si può creare un rapporto sano e genuino, non è possibile un legame autentico. In un rapporto senza sesso non si può davvero crescere come donna o come uomo, non c’è un autentico arricchimento personale, non c’è evoluzione.

Nel percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca sul titolo per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno), spiego quali sono i meccanismi dell’attrazione e del desiderio (anche sessuale) negli uomini e nelle donne e come realizzare una relazione appagante sia per l’amore, sia per il sesso che ci sono.

In un rapporto di coppia senza sesso non si può essere felici. Ci si può convincere di stare bene, di poter fare a meno di qualcosa (il sesso) per poter godere di qualcos’altro (l’amore o la stabilità o la sicurezza), ma in realtà si mente a se stesse e si soffre, ci si macera.

Di più: anche se, in segreto, molte donne accettano di vivere un rapporto con del sesso scadente, molto insoddisfacente o nullo, nel quale lui non vuole fare l’amore – mai o quasi mai – vivere una relazione di coppia dove non c’è gratificazione sessuale è vivere un’esperienza estremamente traumatica.

E un trauma lascia tracce profonde, sulla nostra anima e sulla nostra emotività. Ecco perché quando conosci un uomo e inizi a frequentarlo o quando sei in un rapporto di coppia di lunga data devi (ho scritto: devi) considerare con molta attenzione la qualità della vostra intesa sessuale. Senza giustificazioni, scuse o compromessi.

Senza “spostare” il problema, in avanti nel tempo o su situazioni esterne o eventi particolari.

Non ignorare i campanelli d’allarme

Qualche lettrice starà pensando che questo non è un articolo che le interessa, dato che a lei semmai è sempre capitato il “problema” opposto, cioè stare con uomini fin “troppo” desiderosi di fare l’amore, sempre e comunque, anche quando la vita di coppia per tutto il resto attraversa o attraversava periodi difficili. E va bene così, molto bene così.

Queste lettrici possono fermarsi qui e dedicarsi ad altro o continuare a leggere per scoprire qualcosa di utile per la tutela di se stesse e della propria emotività all’interno di una relazione. Dal punto di vista dell’atteggiamento mentale.

"Il sesso è come il denaro; solamente quando è troppo è abbastanza. John Updike"

Qualche altra lettrice un po’ dubbiosa e magari non troppo esperta o non troppo sicura delle proprie esperienze si starà interrogando con domande del tipo: “Ohibò, possibile che in una coppia il problema sia che lui non vuole fare l’amore? Come può verificarsi un fenomeno del genere? Ma com’è allora la storia che gli uomini cercano solo sesso e hanno solo quel chiodo fisso?

La “storia” che gli uomini hanno il chiodo fisso del sesso è uno dei tanti falsi miti  sulle relazioni e sull’amore. Un mito da distruggere, dato che ha fatto più danni delle cavallette in tempo di carestia.

Non è vero che gli uomini hanno il chiodo fisso (va beh, alcuni sì, ma le problematiche che le persone manifestano sono più numerose degli abitanti della terra).

E’ vero invece che chiodo fisso o no, molti uomini non hanno un autentico e sano interesse verso il sesso. Non sono capaci, hanno seri problemi connessi a quell’ambito e la loro “incapacità”, i loro “problemi” e il loro poco interesse sono inquietanti campanelli d’allarme.

Campanelli d’allarme che segnalano che si tratta di soggetti dai quali tenersi bene alla larga.

Perché molto spesso se ci sono problemi in quell’ambito, cioè se lui non vuole fare l’amore, è perché ci sono problemi anche in altri ambiti, tanto da coinvolgere l’intera personalità di un individuo. E compromettere la sua capacità di relazionarsi in modo sano.

E come in ogni situazione seriamente problematica, i campanelli d’allarme sono ancora più inquietanti quando il “soggetto portatore” del problema ignora il problema, lo nega, non ne parla.

Lui non vuole fare l’amore. Attenta a non colpevolizzarti

Detto in soldoni: se all’interno di un rapporto sereno e assodato sorgono problemi che investono l’ambito sessuale e se ne parla il più possibile apertamente e con tranquillità, affrontando le questioni insieme, cercando di capire se si tratta di fenomeni emotivi o fisiologici e scegliendo soluzioni percorribili e condivise, è molto probabile che il “problema” diventi davvero un’opportunità di crescita per i due partner e di rafforzamento per il legame di coppia.

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.
"Il sesso è più eccitante sullo schermo e tra le pagine che tra le lenzuola. Andy Warhol"

Se invece si verifica il non raro fenomeno per il quale fin da subito all’inizio di una relazione lui non vuole fare l’amore, evita le occasioni o non le crea, non si può pensare di cavare molto di buono da una storia. Per niente proprio.

E lo stesso si può dire se il “silenzio”, l’evitamento cade all’interno di una coppia che si credeva unita anche dall’intesa sessuale. Se lui non vuole fare l’amore, smette di cercarti sessualmente e nel contempo non ti cerca per “parlarne”, ignora il problema o finge di ignorarlo, è il momento di fare serie riflessioni sulla relazione, per quanto importante essa sia. O, per quanto importante credi che sia.

La questione centrale è invece che quando lui non vuole fare l’amore – che si tratti di una relazione appena all’inizio o di una già avviata – lei comincia a prendersi le colpe, a porsi la famigerata domanda: “Dove ho sbagliato? Dove sto sbagliando?” e si mette in una situazione di subordinazione, di attesa e di espiazione, che diventa deleteria.

E’ un atteggiamento che nasce dalle convinzioni radicate per cui se qualcosa non funziona all’interno di una relazione è nella maggior parte dei casi “colpa” della donna, perché nell’opinione comune è la donna che deve far “funzionare i sentimenti”, sedurre, compiacere. Trovare soluzioni ai problemi sentimentali non solo suoi ma anche del compagno.

E a maggior ragione se si tratta di problemi che riguardano l’ambito della sessualità. Per cui, ahimé, è naturale per molte donne pensare di avere loro qualche problema, di non essere loro abbastanza attraenti o abbastanza esperte.

E’ a causa di queste “convinzioni”, di questi “meccanismi mentali” controproducenti che succede che anche ai nostri giorni, anche alle nostre latitudini molte donne “subiscano” un’insoddisfazione sessuale della quale credono di essere la causa, mentre la causa è spesso ben lontana da loro, in qualcosa che non le riguarda minimamente.

Quando lui non vuole fare l’amore devi mettere in seria discussione la relazione e non te stessa. Devi considerare che il segnale che lui ti sta inviando è forte e importante e non riguarda te, ma lui e la qualità del rapporto con lui. Non solo dal punto di vista sessuale, ma da tutti i punti di vista.

Scopri tutto quello che ti serve sull’attrazione con i percorsi che ho preparato per te:

I 7 Pilastri dell’Attrazione.

è il primo passo verso la conoscenza di te.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso de I 7 Pilastri dell’Attrazione adesso.

Come Sedurre un Uomo senza Stress

In questo percorso si spiegano i gradi dell’attrazione “autentica”.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso Come Sedurre un  Uomo senza Stress adesso

E soprattutto guarda l’anteprima video del percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca sul titolo per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno).

 

Lascia un Commento!

144 Commenti

  1. Avatar di Gea

    Gea 4 anni fa (20 Novembre 2016 10:52)

    Ottimo articolo, utile anche per chi non ha finora incontrato (e, si spera, non incontrerà mai) un inappetente sessuale, uomo o donna che sia. Credo che un uomo resista poco accanto a una donna che non vuole far l'amore, mentre una donna sia più propensa a sopportare, a causa della diseducazione sentimentale e sessuale che fa parte della zavorra (e non bagaglio) culturale comune a tante parti del mondo. L'ingiusta colpevolizzazione di cui parli fa parte di questa odiosa zavorra e per questo trovo l'articolo utilissimo per tutti: il non-sesso, infatti, é un esempio dei vari problemi di cui ci si fa carico senza esserne responsabili. Il mio ex compagno mi faceva sentire ingiustamente in colpa per i suoi malumori, ed era altrettanto distruttivo. Per tornare al sesso, attenzione anche a quelli che lo fanno male: o perché non ci riescono (ho avuto una non-storia cosi, nata e finita in un fiat... e non poteva essere altrimenti), o perché se ne fregano di voi, del vostro corpo, dei vostri sentimenti e dei vostri desideri. Buona domenica, Ilaria! :-) E buona domenica a tutti! :-)
    Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  2. Avatar di zara

    zara 4 anni fa (20 Novembre 2016 19:21)

    Ciao Ilaria e ciao a tutti, cavolo mi sembra che i temi in certi momenti mi caschino proprio a pennello. Ho appena passato un weekend corto con l´ uomo che sto frequentando, sto ancora cercando di capire cosa e´ successo e perche´ ho questa strana sensazione che purtroppo non mi e´ nuova. Ma e´ anche una fortuna che non sia nuova!! Cosi per riportare la mia esperienza: io mi son sentita dire spesso che ho troppa energia nell´ ambito sessuale e ogni volta c´era qualche altro problema che emergeva nel mio partner che io cercavo in tutti i modi di non voler vedere. Ora mi trovo in una nuova situazione, sto conoscendo un uomo da un paio di mesi, questa e´ stata la prima notte che passavamo fuori. L´ultima volta che ci siamo visti lui dice di aver capito che io ho molta energia e mi ha detto che ha bisogno di tempo per abituarsi e riprendere le energie che non sente piu´ come un tempo. Ho cercato di tranquillizzarlo su piu´ fronti, non mi sento di fretta e mi pare naturale che dobbiamo conoscerci anche sotto le lenzuola ed entrare in intimita´ a poco a poco. Ma nel nostro incontro di questo weekend ho sentito molto egoismo, mi e´ sembrato che fosse un favore nei miei confronti farmi raggiungere il piacere e mi e´ stata fatta pesare la cosa, come se richiedesse troppe energie e per me sono cose inconcepibili da dire e da pensare. E qui entrano delle domande in me che non hanno tempo: puo´ capitare che non ci sia chimica, che forse siamo su due pianeti intimi diversi che non hanno punti d´ incontro, ma non capisco perche´ dare colpe dove non ne esistono in una sfera in cui ognuno e´ solo cio´ che e´. Ho cercato di spiegargli come le sue parole mi facessero sentire in modo un po´ indiretto e abbiamo parlato anche di altre cose, sulle quali mi ha detto di voler riflettere. Ora sto cercando di vedere le cose obiettivamente e capire se effettivamente ci possa essere un futuro, ed ecco qui il tuo articolo a spiegarmi che se non ci troviamo su quel fronte non e´ una cosa indipendente dai suoi problemi!!!! Non ho desiderio di colpevolizzarmi dove non serve. Grazie Ilaria per il tuo articolo, merita riflettere su quante cose spesso anche importanti si soprassiede pur di stare con qualcuno, o perche´ ci piace l´ idea che ci siamo fatti di quella persona e perdiamo di vista la realta´.
    Rispondi a zara Commenta l’articolo

  3. Avatar di Blu

    Blu 4 anni fa (20 Novembre 2016 19:25)

    Ilaria, è successo anche a me e ancora ci piango. Il rifiuto sessuale è una brutta ferita, soprattutto quando avviene a ciel sereno, nel mio caso dopo due mesi in cui il sesso era bellissimo. D'un tratto ha iniziato a respingermi e senza spiegazioni. Me ne sono andata da casa sua, perché dormire nel letto di in uomo che ti ignora è orribile. Però mi rimane la domanda 'perché lo ha fatto?' E perché mi ha rifiutato una spiegazione? Mi sento ancora legata a lui da queste domande, vivo come sospesa (e appesa. A lui.) Ilaria, perché lo fanno? Se puoi, scrivi ancora su questo argomento per piacere.
    Rispondi a Blu Commenta l’articolo

  4. Avatar di Fiore

    Fiore 4 anni fa (20 Novembre 2016 17:47)

    Grazie Ilaria, poi ti aggiornerò sugli sviluppi.. dunque mi consigli di aspettare senza prendere iniziative ed affrontare il discorso? In effetti forse gli atteggiamenti già parlano da soli.
    Rispondi a Fiore Commenta l’articolo

  5. Avatar di clacla

    clacla 4 anni fa (21 Novembre 2016 11:48)

    Ilaria ti ringrazio per questo articolo, lo stavo aspettando! Ero curiosa di sapere cosa ne pensassi di questo problema perché purtroppo mi ci sto ritrovando. Frequento quest'uomo da qualche mese, il problema si è presentato dalla prima volta, gli ho fatto capire che o si sarebbe affrontato, o avremmo chiuso la relazione. A complicare un pò il quadro credo ci sia il fatto che già ci conoscevamo. Io avevo un'attrazione nei suoi confronti da motlo tempo che però è sempre rimasta di sottofondo perché lui è parecchio più grande di me e io qualche anno fa sarei stata troppo piccola per una relazione con lui. Ora che sono cresciuta le cose sono cambiate, mi sono anche liberata da un'altra relazione e così è da qualche tempo che ci frequentiamo e abbiamo iniziato una terapia sessuale di coppia, perché comunque il desiderio c'è da parte mia, e anche da parte sua, mi cerca sessualmente anche se l'erezione è un'altalena e non consente di vivere una sessualità piena. Parliamo delle paure e delle frustrazioni, e senza dubbio ha una personalità complessa e ansiosa, i suoi problemi non riguardano solo la sfera sessuale, ma diciamo che in qualche modo anche io mi sento complessa e ansiosa, questo ci permette di comprenderci molto bene a vicenda! Su prescrizione della dottoressa facciamo degli esercizi assieme, a volte vanno bene, a volte meno, ma credo sia importante comunicarsi sempre come si sta. E' vero che comunque io voglio arrivare ad un risultato e non vorrei che la situazione si stabilizzasse così, in una terapia infinita e dialoghi infiniti. Penso che fare l'amore dovrebbe essere un piacevole e coinvolgente istinto, è tra le cose più belle che la natura ci ha donato. E' trovare una profonda connessione con il partner. Da quando è finita la mia storia precedente ho letto il tuo blog, ho capito tante cose, ho scartato un paio di corteggiatori perché, grazie a te, ho capito che non erano persone giuste per me. Ora mi studio alcuni tuoi articoli ad esempio: https://www.lapersonagiusta.com/psicologia-maschile/uomo-da-sposare-capire/ per trovare quello che non va in lui prima di prendere un'altra palata! Sembra avere tutti i punti, tranne questo dell'intesa sessuale ovviamente, ma ci stiamo lavorando insieme. Mi rincuora che tu abbia scritto in merito che può essere "un'opporunità di crescita", ma spero di non sbagliarmi di nuovo. Sono molto cauta nell'entusiasmarmi, ma ho quasi paura che stavolta possa andare bene... Grazie Ilaria, per questo spazio in cui possiamo esprimerci e confrontarci e per il tuo lavoro che mi è di grande aiuto.
    Rispondi a clacla Commenta l’articolo

  6. Avatar di ROSY

    ROSY 4 anni fa (21 Novembre 2016 15:12)

    è facile dire non cercarlo......ecc..... ma quando dentro una morsa ti stringe e ti porta dolore ma anche piacere nel pensare/sperare di sentire la sua voce.... nell'escogitare una scusa per mandargli un messaggio ....sapendo che capirà che non è una scusa... ma se risponde forse gli interessi un pò?.....
    Rispondi a ROSY Commenta l’articolo

  7. Avatar di Fiore

    Fiore 4 anni fa (20 Novembre 2016 11:53)

    Buongiorno Ilaria. Questo articolo mi sta facendo pensare. Frequento un ragazzo da un paio di mesi, e ancora tra noi non è successo nulla. Ci stiamo conoscendo, lui è sensibile e dimostra interesse nei miei confronti con molte attenzioni. Io non sono tipo che si concede facilmente, e sono un po' restia, ho bisogno di tempo e ci sono state delle volte in cui lui ha provato timidi approcci ed io ho evitato. Però ora sento che sarei pronta a lasciarmi andare, anche se forse non lo dimostro, comunque lui non fa il primo passo, sembra (penso io) per timidezza o paura di un rifiuto.. Penso di parlargliene apertamente per capire il suo punto di vista e decidere su questa storia. Io non mi colpevolizzo, semplicemente non ho intenzione di vivere una storia monca. Tu cosa ne pensi Ilaria?
    Rispondi a Fiore Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (20 Novembre 2016 12:17)

      Non cominciare a dare la colpa alla timidezza o alla paura del rifiuto. Aspetta il prossimo approccio e non tirarti indietro; se tarda ad arrivare o è poco entusiasta, lascia perdere.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di myko

      myko 4 anni fa (21 Novembre 2016 11:18)

      Ciao, non mi è chiara una cosa, vediamo se riesco a spiegare bene due dubbi. 1. Se un uomo non fa il primo approccio dopo due mesi è perchè non ci tiene a me? A maggior ragione se mi ha visto non particolarmente "propensa" come dice Fiore...Magari lui ha captato questa mia "resistenza" e se non è particolarmente sicuro...tergiversa. E allora, seconda domanda : come faccio a capire se questa è una relazione di breve termine che può essere trasformata in lungo termine? cioè non è che io donna, siccome sono pronta a concedermi, improvvisamente lui lo "deve fare" altrimenti lo devo lasciar perdere..Alla fine nella relazione di lungo termine i bisogno affettivi sessuali, come dicevi tu, devono essere soddisfatti da entrambi i partner...Non so se sono riuscita a spiegarmi..L'attenzione all'altro è fondamentale, poi sono d'accordo che se uno ha dei problemi dal punto di vista comportamentale, emotivo, sessuale non dobbiamo fare noi le croci rossine...Ma intendo...forse in alcuni casi occorre avere un pochino di pazienza, anche per capire meglio l'altro? grazie
      Rispondi a myko Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 4 anni fa (21 Novembre 2016 16:52)

      Ma come fai a capire se sarà una relazione a breve o a lungo termine se non c'è stato niente fra voi?
      Rispondi a max Commenta l’articolo

  8. Avatar di carla

    carla 4 anni fa (21 Novembre 2016 13:05)

    CIAO ILARIA volevo porti solo un piccolo quesito.Ma non e'che questi uomini tipo quelli che leggo nei commenti non riescono a farlo con le loro compagne o simili perche' lo hanno gia' fatto con qualcun altra?la mia nonna mi diceva:"chi non mangia ha gia' mangiato".so' dalla clinica che i soggetti che potrebbero avere impotenze fisiche sono i diabetici. Quelli che assumono psicofarmaci pesanti. gli alcolizzati i tabagisti pesanti ,i drogati di spinelli ,a lungo andare...di altre droghe non ho dati.sicuramente se uno ha problemi di impotenza fisica ha altri tipi di sintomatologia generale di cui sicuramente ci si accorge. Altri tipi di impotenza psicologica x i maschi son legati a forti depressioni. (sempre e comunque casi patologici non non nella norma di cui ci si accorge prima)Uomini si presume giovani e sani non hanno impotenze. l'unico motivo e' che non gli piaccia piu' sessualmente la compagna.E cerchino altrove soddisfazioni..se davvero mi dici che ci sono in giro anche di questi problemi in persone sane inizio a preoccuparmi e forse e' meglio combiare paese per le ricerche....
    Rispondi a carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (21 Novembre 2016 13:27)

      Ciao Carla, non ho capito di che cosa parli, davvero. Il messaggio dell'articolo è semplicemente: non stare con un uomo che non vuole fare sesso. Questo è il messaggio. Statistiche, dati clinici, cambiare paese (???) non hanno nulla a che vedere con il nocciolo della questione.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di carla

      carla 4 anni fa (21 Novembre 2016 20:34)

      Ciao Ilaria scusa ma non riesco proprio a comprendere Che uno possa stare con me senza aver piu'voglia di fare sesso .Se e'cosi allora e' semplicemente finita.Per quello credevo parlassi d i problemi fisici di impotenza.Allora e' vero solo Che se lui non ti cerca piu' e' perche' ha gia'trovato altro.Ma non c'e' scampo e' finita!!
      Rispondi a carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (21 Novembre 2016 22:04)

      Carla rispondo ai tuoi due interventi. Un uomo che ti chiede solo che tu "gli somministri" del sesso orale è un uomo da evitare perché tale richiesta è la manifestazione visibile del fatto non solo che lui ha dei problemi, ma anche dei grossi "limiti" e "tare" di carattere personale (personalità) e umano. Prestarsi a semplicemente "somministrare" del sesso orale è un gigantesco abbruttimento e una fenomenale svalutazione di sé che dovrebbe indurre a un'analisi delle proprie motivazioni e della propria considerazione di sé. In questo articolo parlo ANCHE di impotenza, certo, e il messaggio centrale di questo articolo (chiarito nell'articolo stesso) è di prendere le distanze da uomini che presentano problematiche per quel che riguarda l'atteggiamento e l'approccio verso vita sessuale e l'atteggiamento verso il sesso (l'esempio del sesso orale che tu hai fatto è perfetto) giacché queste problematiche sono dei sintomi evidenti di altro non così evidente e comunque molto importante. Non solo, sottolineo l'importanza per le donne di non colpevolizzarsi in automatico e in esclusiva quando il partner presenta i problemi di cui sopra.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  9. Avatar di rosa

    rosa 4 anni fa (22 Novembre 2016 9:19)

    Interessante questo articolo. A volte secondo me succede anche che un uomo sia gay ma non voglia ammetterlo, oppure che abbia problemi fisici sessuali. In ogni modo credo anch'io che il sesso sia giusto ammettere che sia molto importante nella coppia, è una carica vitale importante, si esprime affettività fisica e amore per la vita. Io per esempio ho sofferto gli anni di relazione con il mio compagno perchè non mi sono mai trovata con lui sessualmente, secondo me abbiamo due tipi di energie diverse. Inoltre abbiamo sempre fatto fatica a procreare. Se tornassi indietro sicuramente non lo sceglierei più, anche se è una bravissima persona. Ora ho 46 anni, sto invecchiando e mi sto spegnendo anch'io. Ho provato due anni fa un rapporto con un uomo di 35 anni e mi è piaciuto tanto, ci siamo visti una decina di volte. Ho sentito di sposarmi bene con il suo tipo di energia maschile ed ho capito di aver sbagliato.
    Rispondi a rosa Commenta l’articolo

  10. Avatar di ROSY

    ROSY 4 anni fa (21 Novembre 2016 15:43)

    ho conosciuto da poco un uomo più giovane di me attraente, ci siamo trovati diverse volte... a lui interessa soltanto fare sesso orale ..... me lo ha detto subito(anche a me piace ....) ma desidero anche la penetrazione ,sentirlo dentro di me ,il suo calore..... alla mia richiesta non ha esitato ad accontentarmi ma....(giustamente) ha usato il preservativo e non so perchè mi sono bloccata
    Rispondi a ROSY Commenta l’articolo

    • Avatar di Eni

      Eni 4 anni fa (22 Novembre 2016 12:49)

      Rosy il tuo commento mi ha disgustata e mi dispiace leggere che una donna permetta a un idiota di usarla/trattarla cosi'. Non e' che perche' ti ha detto subito che voleva solo sesso orale questa cosa lo nobliti...almeno ha avuto la decenza di usare il preservativo, non capisco perche' dovrebbe far bloccare te? Hai mai pensato al rischio di contrarre malattie e una gravidanza indesiderata ???
      Rispondi a Eni Commenta l’articolo

  11. Avatar di Eni

    Eni 4 anni fa (22 Novembre 2016 12:51)

    Ciao Ilaria, Grazie mille per l' articolo! Una domanda : Se un uomo si fa problemi, al punto di non riuscire a mantenere l' erezione (che va via prima di iniziare la penetrazione) perche' secondo lui e' evidente che tu hai piu' esperienza sessuale e questo (pare) lo metta in difficolta', lo faccia sentire inferiore, cosa sarebbe meglio fare?
    Rispondi a Eni Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Novembre 2016 13:09)

      Ciao Eni, ti ringrazio per avermi ringraziato per l'articolo. Mi avrebbe fatto anche piacere che lo avessi letto. Ora ti spiego di nuovo: un uomo che ha problemi sessuali non va assolutamente assecondato nelle sue elucubrazioni atte a giustificare e scusare la sua incapacità o peggio a giustificarla attribuendola alla compagna. Non avere o non riuscire a mantenere l'erezione o non riuscire a penetrare la compagna (giusto che sia chiaro per tutte coloro che credono che siccome lui ha un'erezione non è impotente. Può avere mille erezioni ed essere impotente uguale se non è in grado di penetrare e di portare a termine un rapporto) significa avere un problema sessuale grave, attribuire questo alla maggior esperienza della compagna è una scusa ridicola e penosa. Tradotto in parole semplici: questo ha problemi seri e il più serio di tutti è che accampa scuse. Tu hai due possibilità: sottoporti a penose prove fallimentari fino ad esaurirti o lasciarlo. Io consiglio di lasciarlo perché non c'è nulla di più distruttivo che stare con un uomo impotente e accusarsi della sua impotenza. E guarda che nell'articolo l'ho scritto chiarissimamente per cui interrogati sul perché invece di volerti abbastanza bene da stare a mille chilometri di distanza da costui ti sottoponi all'astinenza sessuale e credi alle sue fandonie.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Eni

      Eni 4 anni fa (22 Novembre 2016 13:39)

      Ciao Ilaria, In realta' non mi sono interrogata sul perche' ma ho chiesto cosa sarebbe meglio fare...come tu ben sai, non si e' sempre esperte in tutto, uomini con problemi di impotenza incluso! L' articolo l' ho letto, allo stadio attuale per fortuna non mi sottopongo all' astinenza sessuale, essendo una cosa nata da molto poco.
      Rispondi a Eni Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Novembre 2016 13:47)

      Da poco o da tanto questa è una mezza calza, ma tanto mezza calza. Spero che così sia molto chiaro :)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  12. Avatar di lella

    lella 4 anni fa (23 Novembre 2016 15:03)

    finalmente dopo quattro mesi ho chiuso una storia con un misogino, bambinone, narcisista e oserei dire anche un po gay. fortunatamente ho riconosciuto che non era la persona giusta per me ! meno male che mi sono imbattuta su questo blog che trovo davvero interessante e costruttivo. ho scaricato la guida e ogni tanto la rileggo trovando sempre nuovi spunti. grazie Ilaria per avermi illuminato cono i tuoi post, sono davvero utili.
    Rispondi a lella Commenta l’articolo

  13. Avatar di ginevra

    ginevra 4 anni fa (22 Novembre 2016 14:12)

    Grazie Ilaria, questo articolo è molto interessante. Capitare con la persona sbagliata può avere riflessi molto pesanti. L'anno scorso ho conosciuto un uomo e dopo qualche settimana di frequentazione è capitato che abbiamo voluto fare sesso, lo desideravamo. Lui aveva l'erezione, mi è piaciuto ma poi non voleva che stessi sopra, non voleva sesso orale, e poi non veniva...finchè a furia di insistere è venuto ma è uscito pochissimo liquido se non niente...Poi sparisce. Ci sono rimasta malissimo, ci sentivamo tutti i giorni...Poi a distanza di 3 mesi ricompare. Mi dice che ci aveva ripensato e che si poteva riprovare. Stessa dinamica. Frequentazione e poi dopo tante pene finalmente mi cerca anche sessualmente. Rapporto identico al precedente. Di nuovo sparisce facendosi vedere con un'altra e dicendomi che non voleva continuare perchè io non gli piacevo fisicamente, ero grassa, ero un piombo, che si faceva prima a saltarmi sopra che a girare intorno (sono una taglia 44/46)...effettivamente un pò curvy...e soprattutto che non gli piaceva la sensazione che dava la mia vagina durante la penetrazione...questione di pigmenti...(bò) Mi ha massacrato...mi sono sentita un orrore. Oggi a distanza di un anno ho conosciuto un uomo, bello come il sole, simpatico e ci prova dalla prima uscita...solo che ho paura. Paura che anche a lui io possa non piacere...
    Rispondi a ginevra Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Novembre 2016 14:34)

      Ginevra, il mio messaggio è proprio il contrario della tua convinzione: non è vero che sei grassa (e non è vero che lui pensa che tu lo sia) e che non gli piacevi (gli uomini non ci provano nemmeno con una che non piace) è solo vero che lui ha una marea di problemi, ma una marea, con te, con l'altra, con mille altre. E te li ha rovesciati tutti addosso per arginare il proprio infinito senso di inadeguatezza. Con questa nuova conoscenza datti solo il tempo di conoscervi e al primo, minimo segnale che qualcosa non funziona gira i tacchi e vattene.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di carla

      carla 4 anni fa (23 Novembre 2016 10:45)

      cara Ginevra riesco solo a dire "MIO DIO"!che uomini di merda ci sono in giro!! uno cosi' ti puo'rovinare la vita!!STUPIDISSIMO ,INSENSIBILE PUTTANIERE E IGNORANTE!! scusate le parolacce ma non riesco a leggerle certe cose.TU SICURAMENTE SARAI BELLISSIMA!!
      Rispondi a carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Ginevra

      Ginevra 4 anni fa (23 Novembre 2016 14:44)

      E' stata dura. Non ha detto solo a me che non gli piacevo ma anche ai suoi amici ha criticato il mio essere troppo grossa sotto. Ad un mio amico ha detto che stando sopra di me era come stare su un materasso ad acqua. Per carità, avuta questa conferma mi sono allontanata immediatamente da lui. Non si può piacere a tutti....lui tutt'ora cerca di avvicinarsi...dice per amicizia ma per me non esiste più. Oggi devo fare i conti con l'insicurezza, con il senso di inadeguatezza che inevitabilmente mi è rimasto. Quando mi ha parlato così mi ha detto che sì, poteva sembrare stronzo a dirmi certe cose in faccia, ma era solo sincero. Ha aggiunto: gli uomini sono soprattutto visivi e non si può essere donne con qualche kg in più.... Vabbè...non si finisce mai nella vita di fare esperienze e bisogna ripartire...ma pensa un pò se anche questo che sto frequentando e che non vede l'ora di fare l'amore con me il giorno dopo dovesse sparire.....
      Rispondi a Ginevra Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (23 Novembre 2016 18:53)

      Un vero signore. No, scusa, dico, ma con quest'altro è proprio necessario andarci a letto? Ma fagliela sospirare e patire a questi che vedono le donne solo come un buco, e perbacco...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 anni fa (23 Novembre 2016 21:11)

      Ginevra, ma ti rendi conto che quel tizio é un subumano, un mentecatto che si erge a giudice di bellezza e si permette di offendere? Levati dalla testa tutti i suoi insulti gratuiti e malvagi. Dimentica lui e la melma che pensa e dice. Più che pensare al tipo che frequenti, pensa a te stessa e rafforza la tua autostima. A uno che dice che non si è donne con dei kg in più bisognerebbe rispondere che non si è uomini quando si è privi di cuore e cervello. Coraggio!
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di PAMELA

      PAMELA 4 anni fa (24 Novembre 2016 9:53)

      Ginevra, che uomo0 misero, comunque gli piacevi eccome sennò non ci stava con te nemmeno un minuto, credimi. Solo è un narcisista patologico e senza cuore, vedrai che uno così non attira amore. Tu a mio parere prenditi tutto il tempo che ritieni opportuno. Se ci tiene a te potra solo apprezzarti e volerti ogni giorno di piu'. Hai tante qualità sicuramente, falle scoprire puiano piano, conoscetevi con calma e vedrai che bello quando probverai indifferenza per quel cretino
      Rispondi a PAMELA Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 anni fa (24 Novembre 2016 10:03)

      Ma questo gentleman ci si era trovato per errore o per una scommessa? Alcuni fanno così semplicemente perché si sentono inadeguati, e siccome la ciccia oggi come oggi è un vero e proprio stigma sociale, offre la possibilità di sparare sulla croce rossa. Intendo dire che la freccia colpisce il bersaglio non solo e non tanto perché tu esageri l'importanza dell'opinione di un idiota, ma anche perché le insicurezze femminili sul corpo sono rinforzate dai modelli dominanti che propongono "corpi impossibili" (mi pare che Ilaria abbia scritto un post su questo) . Quindi il primo idiota che passa ha gioco facile nel sentirsi meno inadeguato facendo sentire una merda te.
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (24 Novembre 2016 11:02)

      Ma tranquilla, lo fanno anche con le modelle.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 anni fa (24 Novembre 2016 11:52)

      Con le modelle faranno pure peggio ... :D
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 anni fa (24 Novembre 2016 10:09)

      Ecco il post a cui facevo riferimento https://www.lapersonagiusta.com/essere-interessanti/come-essere-belle/
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Seala

      Seala 4 anni fa (24 Novembre 2016 2:45)

      Oddio! Che razza di uomo hai conosciuto?! Dopo lo stronzo, l' insicuro, l' impotente e così via, grazie alla tua testimonianza abbiamo scoperto una nuova categoria di uomo: il "critico" delle vagine! (Scusate il commento poco elegante, ma sono rimasta a bocca aperta)
      Rispondi a Seala Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (24 Novembre 2016 11:08)

      Un idiota totale, un cretino incommensurabile. Il problema e' che siamo qui a parlare.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  14. Avatar di PAOLA

    PAOLA 4 anni fa (25 Novembre 2016 17:46)

    Grazie è un articolo molto bello spiegato bene, io purtroppo ho una situazione uguale a quello che hai descritto Ilaria, ho cercato in questi 20 anni di matrimonio di aiutarlo ma ho fallito e mi ritrovo a 55 anni senza figli con lui che dorme sempre, una tristezza infinita. Non è una persona cattiva ma mi sembra di fare la madre e non la moglie, gli voglio sempre bene ma non lo vedo più come un compagno, ma come un fratello, un amico. In questi anni mi sono annullata colpevolizzata ingrassata e ho perso la stima di me stessa, ora sto facendo un percorso per recuperarla ma è difficile e non riesco a lasciarlo. Scusa lo sfogo e complimenti per i tuoi articoli sono molto utili.
    Rispondi a PAOLA Commenta l’articolo

  15. Avatar di roccia50

    roccia50 4 anni fa (24 Gennaio 2017 15:00)

    io non lo cercherei, non sempre quello che pensi tu nella tua testa lo pensano anche gli uomini. noi donne a priori, vogliamo essere amate, e adorate perche cerchiamo amore, ma l'uomo pensa in modo diverso.
    Rispondi a roccia50 Commenta l’articolo

  16. Avatar di Anna

    Anna 4 anni fa (22 Novembre 2016 1:44)

    Che dire invece di un ragazzo che all'inizio di una relazione non vuole fare sesso, perché "non mi sento pronto per una storia", "voglio andarci piano questa volta perché io corro troppo", perché ancora deve superare la fine di una relazione avvenuta qualche mese prima? Mi feriva molto il suo ripetere che capitavo nel suo momento sbagliato, eppure mi aveva corteggiato in maniera molto affettuosa. Mi sembra abbia fatto tutto lui, deciso di iniziare la frequentazione, deciso i tempi e i modi, chiuso la storia dopo una discussione dovuta proprio a questo suo non volersi lasciare andare. Dopo la discussione è sparito per una settimana, ho provato a scrivergli e telefonargli ma niente. Alla fine mi risponde con un messaggio per dirmi che la nostra relazione è finita. Non credo si sia mai chiesto che cosa volessi io... c'era anche la distanza geografica tra noi... storia finita malissimo perché lui mi ha illuso molto... da una parte sembrava tenerci molto a me, addirittura fare già piccoli progetti, dall'altra era assolutamente indeciso. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi tutti e cosa ne pensa Ilaria. Grazie
    Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Novembre 2016 8:31)

      Anna, una domanda per te: mi spieghi cosa c'era di bello e di divertente in questa non-relazione?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 anni fa (22 Novembre 2016 8:51)

      Le frottole che mi ha raccontato direi. Lo sentivo vicino. Mi ha illuso. Sei stata molto chiara con questa domanda che mi hai fatto, grazie. Ma allora mi chiedo che cosa voleva da me? Qualcosa voleva, giusto?
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Novembre 2016 9:54)

      Sì, cercare di uscire dai suoi tanti e pesanti guai. Ti ha usata.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di roccia50

      roccia50 4 anni fa (24 Gennaio 2017 15:08)

      un bambino, un indeciso, un immaturo. che ti abbia cercata lyui e conquinstata con mille modi belli, nn vuole dire affatto nulla, l'uomo secondo me, usa delle tappe per sedurre e conquistare, che poi portino a buon fine oppure no, queste tappe nn vuole dire nulla, a maggior ragione che poi era pure indeciso ed illusionista. conosci bene prima di darti e prima di fare progetti. ciao
      Rispondi a roccia50 Commenta l’articolo

  17. Avatar di Fiore

    Fiore 4 anni fa (20 Novembre 2016 17:52)

    Quali sono le ragioni che spingono un ragazzo a disinteressarsi del sesso? Sono curiosa perché mi sembra una cosa strana..
    Rispondi a Fiore Commenta l’articolo

  18. Avatar di Eri84

    Eri84 3 anni fa (30 Marzo 2017 15:34)

    Forse ho trovato l'articolo in cui lasciare un mio commento, ovvero una richiesta di parere che ho inviato a Ilaria questa mattina. E ora lo scrivo qui! Scusate se sarò un po' lunga.... Vi spiego: vivo da ormai più di due anni una bella storia, nata dopo un periodo buio, vissuto accanto e dietro ad un narcisista perverso che mi ha ridotta ad uno straccio. Ho lavorato molto su di me, quando ho conosciuto il mio attuale compagno andavo da una psicologa. Ho messo subito a conoscenza lui di ogni cosa che stavo vivendo e che avevo vissuto. Lui non mi ha mai giudicata, anzi mi è stato sempre accanto nel modo giusto: con rispetto, positività. Mi ha coccolata, incoraggiata, ha permesso alla me stessa che avevo sotterrato di tornare a galla. Insomma, da sola ma anche insieme a lui sono rinata. Di tempo ne è passato, abbiamo fatto già un pezzo di cammino insieme e quest'inverno abbiamo deciso di andare a convivere. Casa sarà pronta tra un paio di mesi... ma io non ti nego di avere molte paure. Mi chiedo spesso: lo amo davvero? O amo il suo modo di essere con me, il modo in cui mi fa sentire sempre importante e al centro della sua e della nostra vita? E poi... un altro dubbio che ho è: a me piace fare l'amore con la persona con cui sto. Mi piace che ci sia del buon sesso, nonostante io sia una persona molto riservata e discreta. Credo che sia il motore di una coppia, capace anche di cementare e di far crescere ulteriormente l'intimità tra due persone. Quando si tratta di questo aspetto, non so perchè, ma riesco ad essere più libera, meno controllata... mi piace giocare, provare, sperimentare. Con lui però, secondo me, c'è sin dall'inizio un modo di fare sesso a metà... io non riesco a raggiungere la gioia(non la raggiungo mai facilemente, mea culpa!) nonostante lui ci provi e voglia arrivarci ogni volta con me. Io, d'altro canto, mi limito nel vivere la sessualità con lui perchè ho notato che lui è poco, diciamo così, energico... è molto veloce, e io poi vorrei continuare ma lui perde ogni energia. E a volte mi sento in colpa per questo.. lui mi prende in giro (bonariamente, non con cattiveria!) e dice che lo faccio stancare... mi pare come se volesse dirmi che sono insaziabile! Insomma, nell'ultimo anno la nostra intimità è diminuita parecchio, oltre che si è raffreddata. Dall'estate scorsa, dopo la vacanza, siamo stati mesi senza far nulla... con la scusa delle giornate più fredde, di un mancato spazio per noi due. Non ci va di farlo in macchina (anche se poi penso che se due si vogliono e proprio non resistono, lo fanno ovunque). anche per questo abbiamo deciso di trovare un nido per noi e di andare a convivere (abbiamo entrambi più di 30 anni). Ecco, cara Ilaria, care amiche del blog, questa cosa mi mette un po' in crisi... perchè io ho sempre avuto l'idea che due persone decidano di fare dei passi per amarsi ancora di più e meglio. Sicuramente è così, ma non vorrei essere come quelli che si sposano o decidono di far figli per "risolvere" qualcosa. Insomma, senza giri di parole... che ne pensate molto apertamente di ciò che vi scrivo?? Aiuto! Abbiate pietà di me!!! ????????
    Rispondi a Eri84 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (30 Marzo 2017 15:51)

      Non capisco l'ultima frase. Come dire? Probabilmente già lo sai... Il giovanotto poco "energico" soffre di sicuro di eiaculazione precoce ed è al limite dell'impotenza. Se si vuole una storia un minimo decente, un tipo così è da lasciare al suo destino. La parte interessante del commento (il 99%) è quella dalla quale si evince che l'edificio di autocolpevolizzazione di sé e di giustificazione di lui è già stato compiuto con il contributo passivo-aggressivo della manipolazione "coccolosa" di lui, che porta pazienza perché sia tollerata la sua impotenza. Da manuale il costrutto: "Sono una peccatrice, ninfomane, incapace di godere e lui, cavaliere senza macchia e senza paura a 30 anni si trova a fronteggiare questo appetito sessuale malato e insaziabile. Le responsabilità è evidente che siano tutte mie". Siamo nello stesso schema del narcisista, uguale-uguale. Signore, se capite questo "trucchetto" della mente, non vi è null'altro da imparare di veramente importante.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Eri84

      Eri84 3 anni fa (30 Marzo 2017 16:07)

      Certo Ilaria...abbiate pietà di me, perché credo di essere una persona sveglia e intelligente, e immaginavo, paro paro, una risposta del genere! È come se cercassi una conferma a ciò che già la mia testolina, o forse il mio cuore, mi suggeriva da tempo. Questa mattina ho sentito forte l'impulso di scriverti... E ti ringrazio per la risposta, che fa un po' male ma è onesta, sincera, chiara, trasparente. E con cui mi sbatti in faccia lo stato delle cose. A corollario di ciò, è beninteso che avevo intuito anche quest'altra cosa: il ripetersi di uno schema. In fondo, forse non molto è cambiato in me da due anni a questa parte!
      Rispondi a Eri84 Commenta l’articolo

  19. Avatar di Ilaria

    Ilaria 3 anni fa (6 Settembre 2017 18:30)

    Solo adesso, a distanza di 1 anno e mezzo dalla fine della mia storia decennale con un individuo di sesso maschile che mi ha fatta letteralmente penare, comincio a capire e soprattutto a perdonarmi. Perdonarmi per tutto il tempo sprecato dietro ad un immaturo, indeciso, bugiardo, fedifrago che mi desiderava due volte l'anno e che mi ha fatta sprofondare, facendomi passare per quella sbagliata. Alla fine sono stata anche tradita e abbandonata e sapete cosa? La colpa, a detta sua, è stata mia perché io mi sono fatta trattare così. Già. È colpa mia. L'unica colpa che ho.
    Rispondi a Ilaria Commenta l’articolo

  20. Avatar di Maria

    Maria 3 anni fa (6 Settembre 2017 19:53)

    Cara Eri, ho una storia molto simile alla tua. Il mio fidanzato, divenuto poi marito, si comportava nello stesso identico modo. Il risultato è stato che ho dovuto poi cercare altrove una vera sintonia con un uomo. Perchè, inutile dirci cose false, la vera armonia tra un uomo e una donna nasce solo se c'è passione a letto. Che poi magari si affievolisce, ma se già all'inizio ci sono problemi, non c'è verso di essere felici dopo. Le discussioni, i problemi, le differenze di carattere si superano tutte se c'è quella cosa speciale che non c'è se non nella coppia. Pensaci bene. In bocca al lupo.
    Rispondi a Maria Commenta l’articolo

    • Avatar di GiulisaNove

      GiulisaNove 3 anni fa (27 Settembre 2017 0:16)

      Hai scritto un commento interessante !!! Sono d'accordo !
      Rispondi a GiulisaNove Commenta l’articolo

    • Avatar di Eri84

      Eri84 2 anni fa (9 Febbraio 2018 14:57)

      Carissima Maria, leggo solo ora il tuo commento lasciatomi qui. Volevo dirti grazie per la tua piccola, ma preziosa testimonianza. Rileggo a distanza di quasi un anno il mio commento.... Incredibile, ma grazie a quel momento e alla risposta di Ilaria, si è acceso i me il campanello d'allarme. È stato un anno pesante, tosto.... Ma alla fine, vi confermo che era tutto vero e corretto... Non si può fingere che vada tutto bene, quando non si va d'accordo nell'intimità. Io ho continuato a indossare una maschera, ma ho finito per esplodere... Non c'è stata più la convivenza (e meno male!) e più di un mese fa ho deciso di lasciare il mio ragazzo. Non provavo ormai più nulla, perché la mancanza di buon sesso (sano!) e di dialogo (anche di qualche battibecco che vivacizza un po' lo stare insieme!) ha totalmente esaurito il valore del nostro essere coppia. È stato difficile spiegarlo a lui... Credo che non abbia nemmeno capito bene il senso di ciò che provavo a spiegargli (forse a lui sarebbe andato tutto bene così com'era per il resto dei prossimi anni, indipendentemente da ciò che provano io). Un buon rapporto di coppia va di pari passo con una buona e sana intimità... Oggi mi sento molto scarica, con le pile completamente esaurite. Ho bisogno di coccolare la me stessa per troppo tempo zittita e lasciata in un angoletto. Missione di questi mesi : imparare a camminare da sola e a ricentrarmi! A presto e in bocca al lupo a tutte le Donne! :-)
      Rispondi a Eri84 Commenta l’articolo