Lui non mi cerca sessualmente. Come non perdere la testa e non farsi rovinare la vita.

lui non mi cerca sessualmenteLui non mi cerca sessualmente.

E’ una constatazione triste, spesso drammatica, che molte donne si trovano a dover fare a un certo punto della loro vita di coppia.

Per esempio all’interno di un matrimonio che dura da qualche anno e nel quale, dopo un lungo periodo in cui tutto sembrava andare per il meglio, qualcosa si è spezzato.

Oppure in una relazione partita con i “fuochi artificiali” e che dopo soli pochi mesi si è ridotta al gelo, al distacco.

Può addirittura capitare in una relazione appena iniziata.

Un uomo corteggia una donna, con dedizione e insistenza, romanticismo e poesia, ma non arriva mai, proprio mai, al dunque.

Tutt’al più ci prova qualche volta senza mai concludere nulla e accampando fantasiose scuse e poi basta.

Lui non mi cerca sessualmente. Che brutto!

"Ci può essere sesso senza amore, ma non amore senza sesso. A.Moravia"

Non essere cercate sessualmente o dover sempre prendere l’iniziativa, è una situazione davvero deprimente, l’ho scritto diverse volte.

Una situazione della quale in molte preferiscono non parlare con nessuno e che quindi vivono in grande solitudine, analizzando le mille possibili ragioni e per lo più, ma guarda un po’, prendendosi la colpa.

Si tratta di essere rifiutate, ma non una volta sola, come capita quando una storia finisce o un uomo che ti interessa non ti considera o ti “usa e ti getta”.

Si tratta di essere rifiutate a ripetizione. Di ricevere un trattamento di indifferenza, di distacco, di respingimento.

C’è qualcosa di peggio dell’indifferenza, soprattutto da parte di quella che dovrebbe essere la persona amata, il partner sessuale, colui o colei con la quale si è scelto di condividere l’intimità?

Vivere un’esperienza del genere, sa bene chi ci è passata o ci sta passando, non solo mina l’autostima, ma mette a rischio l’equilibrio emotivo.

"Quando il sesso va bene, conta il dieci per cento in una relazione. Quando va male, rappresenta il novanta per cento della relazione. M.Broohs"

E’ un classico: molte delle situazioni che richiederebbero il massimo della nostra energia per essere affrontate, in realtà hanno la caratteristica di togliercela via di dosso, quella energia tanto preziosa.

Tanto più che il fenomeno del lui non mi cerca sessualmente colpisce proprio il senso del valore di sé, della propria femminilità, della propria capacità di affascinare.

Le energie interiori si logorano inesorabilmente.

Che fare allora quando ci si trova nel bel mezzo di una situazione del genere?

Lui non mi cerca sessualmente. I 3 fondamentali  per non perderti

Se ti ritrovi a considerare per un certo tempo tra te e te o anche con le tue amiche la situazione: “Lui non mi cerca sessualmente” è bene che tu non metta la testa sotto la sabbia e non nasconda la polvere sotto il tappeto.

Ti consiglio di considerare questi 3 punti fondamentali per ritrovare l’orientamento e la fiducia in te stessa, costi quel che costi.

1.Diciamoci la verità, per quanto sia drammatica, dura e cruda. Quando un uomo non ti cerca sessualmente significa che non ti desidera sessualmente. Punto. Fine. Non c’è altra riflessione da fare.

E perché non ti desidera sessualmente? Ha perso interesse per te (LUI ha perso interesse, non sei TU a essere meno interessante) per ragioni che hanno a che fare con l’area della sua emotività, della sua interiorità, della sua psicologia.

Cioè perché magari è attratto da un’altra donna o da altre donne. Nel senso che ha avuto o vorrebbe avere altre relazioni.

Intese come nuove fonti di stimolo di fronte a una mancanza di interesse generale per la propria vita.

Magari è anche attratto da diverse pratiche sessuali, non così praticabili per il suo stile di vita attuale. O da altri generi di partner.

Ha perso interesse per te perché magari ha altre priorità personali, sempre legate al suo benessere o malessere individuale, nelle quali tu non rientri.

Forse anche perché ha smesso di trovare nella relazione sessuale con te le gratificazioni che erano importanti per lui a livello psicologico ed emotivo e ora non lo sono più. O lo sono in un altro modo. Si è stufato del gioco.

Detto in parole povere, ha la testa da un’altra parte. E non gli interessa di certo di sistemare le cose con te o del tuo disagio.

Sai perché dico questo? Perché nel 99.9% dei casi, un uomo che non ti cerca sessualmente e continua a rimanere con te, non solleva mai il problema del silenzio sessuale caduto tra di voi.

E se lo solleva lo fa in modo molto “laterale” e per colpevolizzarti o sfogarsi.

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Oppure lascia che sia tu a sollevarlo, ma, appena lo fai lo sottovaluta in tutti i modi, ci gira intorno, lo elude.

Ecco, si guarda bene dall’affrontarlo. Procrastina la possibilità di trovare una soluzione. Sdrammatizza. Ridimensiona.

Attenzione, qui il punto da tenere presente è che non è colpa tua, almeno che tu non sia diventata una strega molto cattiva e sgradevole e che abbia smesso di farti la doccia da sei mesi, cosa che tenderei a escludere.

Si tratta di  “menate” sue, che non ha nessuna intenzione di affrontare e di risolvere. Se ne sta infischiando del tuo stato d’animo e sta abusando della tua pazienza.

E, gran finale, non ha nessuna intenzione di prendere una decisione dato che la situazione – la relazione con te, così com’è – per il momento gli sta offrendo altri vantaggi.

2.Nulla (ma proprio nulla) dura per sempre e sempre uguale, sempre nello stesso modo. Tutto cambia, in peggio o in meglio, si evolve, prima o poi finisce. Le coppie che stanno insieme per la vita con successo hanno la capacità di interpretare i cambiamenti e di dominarli, guidarli o farsi guidare da loro ma senza subirli, così come le imprese, le istituzioni (pensa a grandi orchestre, teatri, musei) o ad altre realtà umane.

Per questo, in linea generale, quando si tratta di creare una relazione di coppia è utile pensare quanto si è in prima persona e in coppia capaci di affrontare i cambiamenti e soprattutto quanto il partner sia capace di affrontare e di adattarsi ai cambiamenti.

Che cosa c’entra questo con il fatto che lui non ti cerca sessualmente? Credo che tu già lo sappia: non è una situazione sostenibile. Prima o poi qualcosa succede.

O tu arrivi al limite o lui fa il “salto della quaglia”, cioè si sveglia dal suo silenzio e dalla sua immobilità, prende l’iniziativa e fa qualcosa…

Che potrebbe per esempio quella di lasciarti o di cercare un’altra compagna, se non l’ha già fatto.

Il silenzio, l’indifferenza, l’evitare di affrontare il problema nel breve evitano traumi (all’apparenza), ma alla lunga diventano pericolosi.

Dato che lui potrebbe, prima o poi, metterti all’improvviso di fronte al fatto compiuto.

Tu che cosa puoi fare, allora? Devi evitare di far finta di niente. Non è necessario che tu ti metta a parlare del problema di continuo. Sarebbe controproducente oltre che sfinente. Come controproducente è assumere atteggiamenti da geisha o di supplica o fare scenate. E’ importante che tu faccia presente la questione in modo chiaro e inequivocabile, spiegando che a te la situazione non va bene per niente e che è necessario prendere provvedimenti e decisioni.

Che possono essere anche radicali.

Nello stesso tempo è bene che tu modifichi i tuoi comportamenti, mostrando la tua indipendenza e il tuo distacco. E preparandoti a qualsiasi conseguenza.

Perché tutto ciò che state vivendo adesso non potrà essere per sempre. Tutto ha un limite. Una fine.

E nella pratica come devi agire? Lui non ti cerca sessualmente? Fagli capire che questo non va bene e che tu non sei disposta ad aspettare per l’eternità mentre lui vive una situazione di comodo o aspetta di avere le idee chiare per prendere una decisione anche per te.

Una decisione che tu corri il rischio solo di subire.

Invece decidi tu che cosa è meglio per te, in autonomia e senza aspettare che cosa fa comodo a lui.

3. Tieni presente che il fatto che il tuo partner non ti cerchi sessualmente è una seria mancanza di rispetto, di affetto e di amore. E il fatto che non affronti il problema è ancora più grave, dato che dimostra il suo egoismo e la sua inaffidabilità. La sua mancanza di solidarietà. Il suo non voler condividere. Spesso prendere delle decisioni è difficile (quasi sempre), ma davvero non vale la pena stare in una situazione di disagio e “appese” alle “lune” e ai comportamenti apparentemente inspiegabili degli altri.

Lo si deve a se stesse e alla propria qualità della vita.

"Tra tutte le aberrazioni sessuali, forse la più bizzarra è la castità. R. de Gourmont"

Tu che cosa consiglieresti a un’amica che ti dice: Lui non mi cerca sessualmente?

I percorsi che ho creato per te:

I 7 Pilastri dell’Attrazione.

è il primo passo verso la conoscenza di te.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso de I 7 Pilastri dell’Attrazione adesso.

Come Sedurre un Uomo senza Stress

In questo percorso si spiegano i gradi dell’attrazione “autentica”.

Clicca qui per iniziare il tuo percorso Come Sedurre un  Uomo senza Stress adesso.

Lascia un Commento!

83 Commenti

  1. Avatar di Angela

    Angela 5 mesi fa (20 Maggio 2019 18:11)

    Semplice: o non ti ama o è frocio.
    0
    Rispondi a Angela Commenta l’articolo

  2. Avatar di sara

    sara 2 mesi fa (26 Agosto 2019 15:30)

    Ciao a tutte, ho trovato questo articolo cercando online le motivazioni per il quale mio marito (da solo 2 mesi) non mi cerca e anche quando ci provo è come se rifiutasse ogni tipo di contatto. L'ultimo rapporto risale a quasi un mese fa e non vi nego che è stato bello inteso era molto preso,il problema che ora non lo fa più..sto lentamente cedendo a questa situazione che mi sta portando a stare male non solo psicologicamente ma anche fisicamente. Ho paura di tutto..che sia gay o addirittura che abbia altre in giro (ma non credo onestamente). L'altra sera ho provato a toccarlo e si è girato dall'altra parte, provo a stimolarlo spesso a fare cio che piace a lui ma niente..sono disperata. Non voglio andare con un altro, non voglio niente se non tornare ad essere felice con lui. Cara ilaria spero tu possa in parte chiarire i miei dubbi..
    0
    Rispondi a sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Adele

      Adele 4 settimane fa (20 Settembre 2019 12:54)

      Una semplice domanda: cosa c'è? Perché non mi cerchi più? Perché non vuoi fare più l'amore?
      -3
      Rispondi a Adele Commenta l’articolo

    • Avatar di Tiziana

      Tiziana 4 settimane fa (22 Settembre 2019 22:06)

      Gay, o che si usino altri termini, il punto è che lo stress, l essere presi dalle proprie preoccupazioni, c è l omosessualità, che ancora oggi la maggior parte degli uomini non vuole far sapere.
      -5
      Rispondi a Tiziana Commenta l’articolo

    • Avatar di Patrizia

      Patrizia 4 settimane fa (21 Settembre 2019 1:10)

      Io, consiglierei alla mia amica di ingaggiare un detective. Se l’esito dell’indagine,conferma un tradimento in corso...con le prove (inequivocabili), le suggerirei di farsi un colloquio da un bravo Avv.civilista per essere preparata ad una scelta, (molto probabile) di separazione. Dopo avere raccolto tutto il materiale che l’avvocato suggerisce. ,le consiglierei poi di parlare ed affrontare con molta calma e tanta determinazione il problema con il marito, (Registrare la conversazione e riascoltarla più e più volte il giorno seguente con le orecchie bene aperte!). Se c’e in entrambi la SINCERA volontà di di salvare il rapporto, ok, il tentativo lo si deve fare! Altrimenti , se il compagno alla mia amica
      -5
      Rispondi a Patrizia Commenta l’articolo

    • Avatar di Patrizia

      Patrizia 4 settimane fa (21 Settembre 2019 2:16)

      Cara amica mia, ingaggia un detective,ed imparerai se tuo marito ti sta tradendo e che tipo di tradimento è in corso. Con le prove (inequivocabili), ti suggerisco di farti un colloquio istruttivo da un bravo Avv.civilista per essere preparata ad una scelta, (molto probabile) di separazione. Dopo avere raccolto segretamente tutto il materiale che l’avvocato suggerisce, e che nasconderai x bene,eh?! Chiedi un confronto con calma e determinazione a tuo marito. Il messaggio che devi fargli comprendere è che si può continuare insieme se mossi entrambi da comuni obiettivi,altrimenti ognuno deve prendere strade diverse! (Registrati la conversazione e riascoltarla più e più volte il giorno seguente con le orecchie bene aperte!). Ricordati,”che il lupo perde il pelo ma non il vizio” perciò non fidarti ciecamente delle sue parole ma osserva bene,come lui si comporta ! Se c’e in entrambi la SINCERA volontà di di salvare il rapporto, ok, il tentativo lo si deve fare! Altrimenti,ci si divide! PUNTO! È,INUTILE TERGIVERSARE E SPRECARE TEMPO,perché non puoi pretendere dal partner cose che lui non vuole darti!!! E tu, cara amica mia devi prenderne atto e decidere per te stessa! Se invece,il detective non trova tracce di tradimento... allora, ti consiglio di proporre a tuo marito un bravo consulente matrimoniale, il quale vi aiuterà a sviscerare gli attriti o i problemi di coppia e cercare con la vostra collaborazione di risolverli. Auguri di cuore Patrizia
      -7
      Rispondi a Patrizia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 4 settimane fa (23 Settembre 2019 7:49)

      @Patrizia: Se lui non avesse intrallazzi e scoprisse che lei gli ha messo un investigatore alle calcagna, mi sa che sarebbe lui a contattare un avvocato per la separazione. Sono d'accordo con @Adele sul fatto che sia opportuno parlare con lui nella massima franchezza. Una coppia e' formata da due persone e il dialogo e' fondamentale, al pari del sesso, dell'affetto e dell'amore reciproci. Se qualcosa non va bisogna parlarne. @Sara: in bocca al lupo!
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 4 settimane fa (23 Settembre 2019 17:10)

      Concordo con Gea! Dalla mia piccola esperienza, l allontanamento sessuale ha sempre una motivazione. Per la propria dignità e lealtà bisogna parlare, parlare, parlare. E più l argomento é complicato e delicato e più bisogna farlo. Si può stare vicini e macerare dentro? No. Un abbraccio di conforto.
      -6
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

  3. Avatar di Margherita

    Margherita 1 giorno fa (18 Ottobre 2019 17:01)

    Ciao a tutt*, ho trovato questo articolo perchè ho cercato su google "perchè il mio ragazzo non mi desidera?". Stiamo insieme da due anni e da due mesi lui si rifiuta di fare l'amore, le motivazioni sono la stanchezza o malesseri vari (mal di testa ecc.), ho provato spesso a prendere l'iniziativa (non che per noi sia una novità, eravamo entrambi intraprendenti, poi lui ha smesso) ma lui non raccoglie. Per un po' ho taciuto ma poi ho tirato fuori l'argomento e lui mi ha detto che non sa il motivo ma non ha voglia. Gli ho chiesto se è ancora innamorato di me, ha detto di sì ma poi ha aggiunto che spesso confronta la propria vita (ogni aspetto e quindi anche la nostra relazione) con le fantasie che aveva da ragazzo quando si immaginava il proprio futuro (una carriera artistica di grande successo ad esempio, che però non ha e non tenta di perseguire) e dice che si immaginava l'amore come quello dei film, sempre travolgente e avventuroso e che la realtà è in qualche modo deludente rispetto a questi sogni. Non è stato facile per lui affrontare questi argomenti, all'inizio minimizzava e negava il problema, ho dovuto insistere. Io ho pianto tanto quando mi diceva queste cose ma lui ha detto che è ancora innamorato e vuole stare con me (l'intimità è rimasta, anzi aumentata: ci baciamo e abbracciamo molto) e quindi sul momento mi sono un po' tranquillizzata ma in realtà ho paura e ci penso spesso: è l'inizio della fine del suo sentimento? Dopo la conversazione io ho voluto parlare ancora perchè il tutto mi aveva fatto riflettere e lui sembrava quasi sorpreso che io ci avessi pensato tanto, mi ha detto: "ma non stiamo bene insieme?" e "a me sembra vada tutto bene". Non so cosa fare ho bisogno di un consiglio e del parere di qualcuno.
    4
    Rispondi a Margherita Commenta l’articolo

  4. Avatar di Vittoria

    Vittoria 1 giorno fa (18 Ottobre 2019 21:45)

    Questo articolo è una bella batosta, ma utilissimo e illuminante. Io mi trovo nella situazione di stare in una relazione insoddisfacente, con ormai quasi assenza della componente sessuale. Siccome io mi sono man mano raffreddata e allontanata sessualmente, mi davo la colpa di tutto ciò. Invece mi sto rendendo conto che il mio ragazzo, che vedevo come buono, rispettoso, innamorato, in realtà non è esattamente così. Lui sì, tenta l'approccio, ma più per dire di farlo che altro. È sempre stato abbastanza passivo, poco intraprendente, non mi ha mai fatto sentire molto desiderata. Questa è una sua indole anche in altri ambiti della vita. Ho provato a parlarne apertamente, ma oltre alla sofferenza per la situazione si aggiunge quella di trovarsi un muro davanti: non vuole la discussione e anzi, si innervosisce con me come se lo scocciassi senza motivo. È brutto rendersi conto di essersi fatta un'immagine sbagliata di una persona e che, pur di non affrontare il problema, questa persona è disposta a lasciarti andare.
    -7
    Rispondi a Vittoria Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 giorno fa (18 Ottobre 2019 22:03)

      "Pur di non affrontare il problema, questa persona è disposta a lasciarti andare." Che questo genere di persone non voglia affrontare questo genere di problemi è la scoperta dell'acqua calda e ben venga, per aprire gli occhi. Ragionando in questo modo ti stai occupando di lui e chiedi che sia lui a cambiare o ti autorizzi ad andare. Lascialo tu. Non si sta con un uomo così. Non se si vuole conservare la propria salute mentale e il proprio benessere...
      -9
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 1 giorno fa (19 Ottobre 2019 0:39)

      C’è chi “lavora su se stessa” qualunque cosa accada, e chi non ha il coraggio di affrontare problemi seri a costo di restare sola/o ... ed è triste, perché la vita è una sola, e ogni giorno passato così è praticamente buttato.
      -3
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 13 ore fa (19 Ottobre 2019 11:11)

      Cara Vittoria, mi tocchi un nervo scoperto. Nella mia lunga relazione la sessualità era diventata stiracchiata, rituale e poi assente. Le cose sono scemate col tempo ma ricordo che già dopo i primi anni ho percepito del disagio: a voce e con gli altri il mio ex si vantava di grandi abilità, nell intimo era piuttosto distante, freddino, meccanico. Poche coccole, poca complicità, poca intraprendenza. Si doveva fare insomma e via. Non si sperimentava, non si giocava diciamo, assieme. C era un po' di vergogna nell aria. Provando ad affrontare l argomento la colpa era naturalmente la mia: non facevo nulla di che per sedurre, non ci sapevo fare molto ( tipo a scuola, sei brava o meno) e vani erano i miei tentativi (a volte ci rideva su o metteva su un muro e rifuggiva il confronto) . Insomma mi sono umiliata per benino, ho anche pensato di non essere attraente e femminile. Si entra in un circolo vizioso: se non ti senti bene, amata ed accettata come fai poi ad essere disinvolta e lasciarti andare nella sessualità? Se pensi in testa : staró facendo bene? Gli piacerà? Altro che soddisfazione sessuale! Tanto per gradire sul finire mi ricordo che aveva iniziato a bersagliarmi con i difetti fisici ed i costanti paragoni. Ho capito a mie spese quanto questa sfera sia importante e che cartina di tornasole sia. Ho iniziato ad amarmi piano piano e ad accettare il mio corpo che non ha nulla di sbagliato giorno dopo giorno. Auguro lo stesso anche a te, l amore ed il rispetto passano attraverso tutti gli aspetti di una relazione ❤️
      0
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo