Se lui fa il cretino, tu smettila di fare l’ingenua

Come evitare il cretinoQuante sono le relazioni che durano un sacco di tempo senza mai iniziare? Sì, hai letto bene, sto parlando delle tantissime relazioni-non-relazioni tra uomini e donne che sono così di moda ai nostri tempi. Sono relazioni sbagliate rapporti che si reggono su infiniti corteggiamenti, continui tira e molla e sentimenti di amicizia che  non riescono proprio a trasformarsi in amore. Sono relazioni che non decollano mai, ma rimangono in pista senza andare né avanti, né indietro. E fanno perdere un sacco di tempo e di energie. Di solito hanno come protagonisti due personaggi fissi: l’uomo che fa il cretino e la donna che si comporta da ingenua.

"Per ogni uomo cretino che c’è al mondo ci sono tre donne ingenue che gli danno retta."

Di’ la verità, quante volte hai avuto la sensazione di trattare con un cretino? Moltissime, dài. E quante volte hai avuto la consapevolezza di comportarti da ingenua? Hmmm, un po’ meno, diciamoci la verità, forse mai o quasi mai. Se hai sofferto o soffri per amore, essere ingenua non è una caratteristica della quale vantarsi o andare orgogliosa, come non è una buona scusa il fatto di incontrare un cretino dopo l’altro. Insomma, se soffri per amore perché hai incontrato un cretino, non è a lui che devi dare la colpa. Se un uomo fa il cretino con te è perché tu glielo permetti e non puoi giustificarti sostenendo che tu sei ingenua.

Il cretino, l’ingenua e l’amore inventato

Di solito questo avvertimento lo dò all’inizio, oggi lo dò ad articolo già iniziato e con qualche bella bordata che mi è già uscita dalla tastiera: quello che stai per leggere non è zucchero e miele. Sono molto schietta e diretta, più del solito. Quello che stai per leggere è qualcosa di molto controverso. Che ha un obiettivo preciso: quello di darti una scossa, di farti  prendere consapevolezza del potere che hai e di farti smettere di stare con i perditempo, che non sono assolutamente uomini alla tua altezza. Il messaggio che ti mando è chiaro: smettila di frequentare dei cretini. Anche se pensi di essere ingenua. Quindi, smettila di pensare di essere ingenua e decidi che i cretini vanno lasciati perdere e che tu puoi cercare altrove, l’uomo giusto per te. Per davvero. Lascia perdere il cretino e lascia perdere l’idea di essere ingenua.

Relazioni cretine, relazioni ingenue e relazioni vere

Qualche giorno fa ho scritto un articolo intitolato “Conquistare un uomo: è vero che tu non devi mai fare il primo passo?” e tra gli altri ho ricevuto questo commento da una gentile lettrice, Gloria:

“Complimenti per i tuoi articoli Ilaria. Indubbiamente riesci a portare in superficie quelle consapevolezze che in molte abbiamo ma che non vogliamo riconoscere. Ora però vorrei chiederti una cosa, visti anche i tempi che corrono sempre più rivolti al mondo dei social e della telecomunicazione, cosa puoi suggerire riguardo a relazioni che iniziano attraverso Facebook (o simili) e si sviluppano nel contesto della messaggistica telefonica e dopo 15-20 giorni di chiacchiere costanti, mattina pomeriggio e sera – alternati o meno – non si arriva ad un punto di ”incontro” in tutti i sensi? Perchè alcuni uomini (o donne) prima di fare la loro prima mossa si dilungano in conversazioni virtuali, dunque senza neanche telefonate effettive? E’ un tema molto caldo questo in quanto e, ahimé, purtroppo, oggigiorno molte relazioni nascono (e anche muoiono) sui telefonini o su internet nonostante si viva nella stessa città e ci si potrebbe incontrare benissimo e come sappiamo attraverso questi mezzi è molto difficile relazionarsi, comprendersi, percepire cosa l’altro realmente ci trasmette.”

Gloria ha ragione: è un argomento molto caldo quello delle relazioni virtuali e ha ragione un’altra volta quando dice che virtualmente è molto difficile relazionarsi, comprendersi e percepire.

E allora, com’è che uomini e donne insistono a cercare e a mantenere (non)-relazioni virtuali? Ma proprio perché sono non-relazioni, proprio perché sono legami illusori e falsi e proprio perché danno la sensazione di essere “fighi” e di avere carisma quando invece si ha il terrore anche solo di dire “Pronto?”.

Il campo d’azione del cretino

Il cretino è il tipo d’uomo che non ha nessuna intenzione di instaurare una relazione vera con una donna, ma ha solo un disperato bisogno di autoaffermazione, di norma perché è uno sfigato e si sente molto sfigato. Siccome sedurre e la seduzione sono considerati da molti uomini (come anche da molte donne) criteri di misura del proprio fascino e del proprio potere, molti uomini cercano di mettere a tacere il proprio senso di inadeguatezza facendo i seduttori da due lire.

Questo genere di seduttore – il cretino – è sempre esistito, ben prima di internet e dei social network: è il capoufficio o il collega che fa il broccolone, il marito dell’amica che fa il galante, l’amico dell’amico che fa battute ambigue etc. etc. (la casistica è infinita). O l’eterno corteggiatore inconcludente, quello che non fa mai il passo definitivo. Fatto sta che nel mondo virtuale, in internet, sui social, su Facebook, sui siti di incontri e con l’uso del cellulare il cretino ha trovato il proprio paradiso personale.

Tutti questi strumenti gli permettono di fare il seduttore-cretino o il cretino-seduttore in modo totalmente libero e impunito: non deve nemmeno mostrare la faccia, probabilmente il più delle volte non mostra nemmeno la sua vera identità. Non deve “tirare fuori le palle” in uno scambio a viva voce, dove è necessario essere un filo brillante, pronto alla battuta e sul pezzo. E nel quale, tra l’altro, è alto il rischio di essere “sgamato”, “scoperto” e “smashcerato” per l’imbroglio che è: un cretino fatto e finito.

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

7 validi motivi per evitare il cretino

1)      Chi ti approccia su Facebook o in internet e non passa immediatamente nella vita reale non ha nessuna intenzione creare una relazione d’amore (e nemmeno di sesso, sia ben chiaro, il sesso per i cretini sfigati è un’attività troppo impegnativa): sta cercando solo l’appagamento di altri bisogni, magari è solo molto annoiato dalla sua vita lavorativa e famigliare e invece di giocare a Ruzzle o a calcetto fa il cretino con le donne.

2)      Nel contempo, chi fa il broccolone su Facebook, probabilmente ha già una storia sentimentale (che non lo soddisfa, ma nella quale trova comodo restare) e quindi è un bugiardo patentato: prende in giro la compagna e anche te. E probabilmente molte altre donne con le quali fa il cretino in serie, esattamente come lo fa con te.

3)      Scrivere su Facebook, sui siti d’incontro, o scivere sms sul cellulare è un’attività che si può fare a qualsiasi ora del giorno e della notte, senza che richieda un impegno particolare (soprattutto se si usa l’opzione “copia-incolla” o l’”inoltra” ): è l’attività di corteggiamento perfetta per il cretino sfaccendato che ogni tanto deve ricaricare la sua bassa autostima dandosi l’illusione che dall’altro capo della rete ci sia una donna ingenua che aspetta un suo contatto.

4)      Più tu dài corda al cretino, più lui sarà insistente in modo virtuale e inconcludente nella vita reale: per lui non sei né più né meno che un videogioco sempre a disposizione nei suoi momenti di noia. Non solo: il cretino non ha nessuna stima di te. E sai perché? Perché sa di essere uno sfigato e non ha nessuna stima di sé, quindi non può avere stima di chi abbocca ai suoi messaggi (dato che, appunto, si considera uno sfigato).

5)      Il cretino vive e si nutre delle molte donne ingenue e bisognose che trova in rete: se non ci fossero donne ingenue pronte a dargli retta, il cretino smetterebbe di fare il cretino. Se tu smetti di fare l’ingenua, nessun cretino si azzarderebbe a provarci con te. Pensa che bella selezione naturale riusceresti a fare. Pensa che liberazione. Non più cretini, solo uomini intelligenti. E’ importante che tu smetta di essere ingenua.

6)      Davvero credi che un uomo possa innamorarsi di una donna solo guardando il suo profilo su Facebook e chattando con lei – magari anche per giorni? -. Davvero questa è la tua idea dell’innamoramento e dell’amore? Davvero credi possibile questo fenomeno? Se è così urge che abbassi il tuo livello di ingenuità e torni nel mondo reale, in quello dove le persone che vogliono realizzare relazioni vere si incontrano, si confrontano e si mettono in gioco nel contatto vero, corpo a corpo (corpo a corpo, hai letto bene, il contatto fisico e sessuale è basilare).

7)      Il cretino virtuale, quello che si muove su internet è un supercampione ma tieni presente che il mondo reale è pieno di cretini, che sono tutti gli uomini che non arrivano mai al dunque, non entrano mai davvero in una storia e nemmeno ci escono definitivamente, che non dicono mai le cose in faccia e nemmeno come stanno realmente. Vuoi essere felice in amore? Smettila di fare l’ingenua e stai lontana da costoro.

Dato che abbiamo parlato tanto di Facebook, metti il tuo “mi piace” alla pagina de La Persona Giusta per Te, qui.

Lascia un Commento!

240 Commenti

  1. Avatar di Vale

    Vale 6 anni fa (9 Giugno 2014 21:17)

    Boh. Mi sono imbattuta in questa pagina per caso, cercando altro, anche se mi è capitato altre volte di leggere qualcosa qui. Il dubbio che mi ha lasciato questo articolo, e i vari commenti che sono seguiti, è... ma possibile che per capire qualcosa di se stesse, per aprire gli occhi su qualche comportamento poco utile che abbiamo sia obbligatorio sempre generalizzare, catalogare, etichettare l’altro e soprattutto dargli tutte le responsabilità delle dinamiche che si instaurano? Risponderete che nell’articolo viene chiarito che anche noi abbiamo delle responsabilità se ci facciamo illudere da un cretino. Si ma sempre con 2 pesi e 2 misure. Intanto, in altre occasioni mi pare di aver letto che ogni uomo, in alcune circostanze, può utilizzare la seduzione senza per questo voler concludere nulla; perchè probabilmente gli basta giocare per ottenere ciò di cui ha bisogno, un po’ di gratificazione della propria autostima, per noia e perchè reputa troppo faticoso impegnarsi per iniziare un legame serio, cambiare le proprie abitudini.. quando non è davvero motivato. Penso che tutti gli uomini ogni tanto possano comportarsi da “cretini”, l’importante è non farsi illudere e capire la differenza con chi ha intenzioni più serie. Ovviamente ci sono delle sfumature, c’è chi ha davvero un problema di insicurezza e per questo non si espone con una donna... non ha senso riferirsi a questi uomini come “sfigati”, anche se questa parola avesse un significato di per sè e non invece un’accezione negativa poco definita che è tutta nei luoghi comuni e nei pregiudizi di chi la elebora, se non si è disposte anche ad autodefinirsi tali per aver dato loro retta e per tanti altri comportamenti da bisognose che abbiamo adottato. Ovviamente è pieno di lettrici che si ritrovano perfettamente nella descrizione ed affermano di aver finalmente realizzato. Ma non vedo molti passi in avanti nel rifugiarsi in un atteggiamento facile come questo.
    Rispondi a Vale Commenta l’articolo

  2. Avatar di Stefano

    Stefano 6 anni fa (16 Giugno 2014 14:02)

    Mi sembra un'enorme e colossale generalizzazione che porta con se il far sentire cretini o far percepire cretidi dalle donne tantissimi non cretini. Come chi si sente timido o introverso e sente il bisogno di qualcosa di più dall'altra parte. Come chi Ama ed è interessato ad una donna difficile da corteggiare, che vuole rimanere single e continua con corteggiamenti perchè non vuole mollare, è un cretino o un innamorato? E se dipendesse a volte dalla donna piuttosto che dall'uomo, se fosse lei a non concludere e ne a chiudere, lasciando lui in difficoltà emotiva (sempre se i sentimenti e non solo il sesso contino in questo blog), questa lei, come vogliamo chiamarla? Sei schietta e diretta? forse il bersaglio è troppo ampio e vario per non cadere nell'errore.
    Rispondi a Stefano Commenta l’articolo

  3. Avatar di Nicoletta Bonucci

    Nicoletta Bonucci 5 anni fa (18 Settembre 2014 0:39)

    Ilaria, sei illuminante!! :) ti adoro!Sono circondata da cretini e non me ne ero accorta (o forse non volevo vederli). Ora tutti fuori dalle palle! (scusate il francesismo!)
    Rispondi a Nicoletta Bonucci Commenta l’articolo

  4. Avatar di Rossella

    Rossella 5 anni fa (28 Ottobre 2014 23:52)

    io ne ho incontrato uno su facebook giusto due giorni fa! Carinissimo in foto, in messaggistica si definiva "timido" e diceva di aver scritto solo a me perchè era rimasto "folgorato" dai miei occhi. Ok. Son andata allora sul suo profilo, ho visto che aveva parecchie "amiche" carucce. Ne ho contattate un paio. Le quali mi hanno confermato quello che già sospettavo: che era un cretino! Così gliel'ho scritto e l'ho depennato dalle mie amicizie. Ne sto facendo collezione però di cretini, ci scriverò un libro. E tristemente mi dolgo di non incontrare mai un uomo dotato di attributi (a parte qualche marito delle mie amiche che è già preso!)
    Rispondi a Rossella Commenta l’articolo

  5. Avatar di zezinha

    zezinha 5 anni fa (10 Novembre 2014 0:34)

    Grazie per il consiglio, mi sono innamorata di un cretino che comporta cosi come hai detto tu , nel suo watsab a scritto non parla sollo su watsab, sto triste perché lui cercato tante volta di provocarmi e riuscito a farmi arrabbiare molto e ho fatto la cenata di gelosia o cretti Naggio , oggi voglio evitarlo allontanare da questa persona , grazie per il consiglio .
    Rispondi a zezinha Commenta l’articolo

  6. Avatar di paola

    paola 5 anni fa (15 Gennaio 2015 11:58)

    Grazie Ilaria per queste indicazioni, ma chi frequentare e dove frequentare uomini un po' piu' interessanti? Condivido la tua raccomandazione di non perdere tempo tuttavia è difficile andare a genio agli uomini quando tante donne si regalano sessualmente e magari promettendo le loro risorse economiche! Io a 51 anni non ho mai trovato un uomo realista e con cui costruire una relazione positiva. Ho praticato anche la rinuncia alle profferte di sesso, ma con scarsi risultati. L'unico risultato è che sono sola. Penso che le donne sposate o sono fortunate o destinate ad essere tradite.
    Rispondi a paola Commenta l’articolo

  7. Avatar di ANTONELLA

    ANTONELLA 5 anni fa (5 Febbraio 2015 0:54)

    A ME E CAPITATO DI CHATTARE SU FB CON UN TIPO DOLCE EDUCATO .....AFFETTUOSO ....LONTANO DALLA MIA CITTA OK,,, CI SIAMO VISTI SU SKYPE,,,,MA SI VERGOGNA DI PARLARMI A TELEFONO ,,,,XCHE XLUI QUESTO E UN PROBLEMA ,,,KE NE PENSATE DATEMI UN OPININIONE ,,, E LA PRIMA VOLTA CHE MI CAPITA......
    Rispondi a ANTONELLA Commenta l’articolo

  8. Avatar di Huckleberry

    Huckleberry 5 anni fa (2 Aprile 2015 9:44)

    Tutto vero, verissimo! Nel mio caso non è successo sui social network (non funzionerebbe), ma dal vivo. Lui, fidanzato, ha un comportamento altalenante, molto probabilmente a causa di come vanno le cose con la ragazza. Da subito ha iniziato a flirtare spudoratamente con me, sul suo luogo di lavoro, e quando ha capito che l'attenzione era troppo puntata su di noi (gli altri clienti sbuffavano perché stava solo con me) ha sganciato la bomba, nominando la sua ragazza. A conti fatti lui è però un cretino, come dici tu Ilaria. Ha bisogno di aumentare il suo ego, perché in realtà non si sente realizzato nè sul piano professionale nè evidentemente sul piano emotivo. E pensare che all'inizio non lo badavo nemmeno, sono stata stupida ad aver ceduto al gioco del tira e molla! Non sprecherò più energie con lui!
    Rispondi a Huckleberry Commenta l’articolo

    • Avatar di Kris

      Kris 5 anni fa (14 Luglio 2015 16:48)

      Innanzitutto grazie a Ilaria e ai suoi consigli, perché ho capito il senso dell'atteggiamento contraddittorio di un uomo che ho conosciuto.una storia simile a quella dell'utente a cui rispondo.L'ho conosciuto tramite un corso di ballo, di cui era istruttore, e subito ha attaccato bottone con me, lanciandomi battute maliziose di nascosto agli altri allievi. Si è addirittura offerto di riaccompagnarmi a casa dopo la lezione e anche alle serate che organizzava in alcuni locali della città. Ogni scusa era buona per trascorrere tempo con me, mi invitava al bar, allungava la strada per chiacchierare. ..ma non faceva il passo definitivo. Io ero lusingata, anche perché era più giovane di me di quattro anni, e credevo fosse la sua timidezza e la professionalità a non fare decollare la storia. È andata avanti così per un po ' ma è stata con una battuta in cui gli facevo capire che ero un po ' gelosa delle altre che è precipitato tutto. Lui all'inizio non ha reagito, anzi mi guardava sempre con la solita aria emozionata, ma poi ha organizzato una cena dove ha portato una ragazza e ha flirtato con lei davanti a tutti. Così ho deciso di allontanarmi, ma lui non demordeva e così gli ho detto che era stato scorretto il suo comportamento nei miei riguardi, al che lui ha alzato la voce contro di me, accusandomi di essere voluta entrare io nella sua vita privata e di essermi sognata i suoi atteggiamenti da corteggiatore. Ha successivamente annunciato sui social il fidanzamento ufficiale con quella ragazza. Io ho smesso così di frequentare il suo corso, e mi chiedevo cosa lo avesse spinto nel giro di pochi giorni a cambiare atteggiamento nei miei confronti, dalla tenerezza alla rabbia e al sadismo. Ma ora ho capito di avere avuto a che fare con un seduttore da due lire, ma di avere sbagliato anch'io nell'alimentare l'ego di un cretino con la mia ingenuità.
      Rispondi a Kris Commenta l’articolo

  9. Avatar di Amedeo

    Amedeo 5 anni fa (15 Maggio 2015 15:43)

    Ciao, ci sono anche le cretine che ti illudono, con messaggi e telefonate, facendoti credere e dicendoti di provare un sentimento per te, di volerti incontrare e di iniziare una relazione vera con te. Poi invece quando il giorno dell'incontro si avvicina,inventano un sacco di balle poi spariscono e fanno finta che non esisti
    Rispondi a Amedeo Commenta l’articolo

  10. Avatar di Mauro Ernestino Quaroni

    Mauro Ernestino Quaroni 5 anni fa (22 Maggio 2015 0:29)

    Ho letto questo articolo e lo trovo di una tristezza assoluta. Ma come si fa a qualificare una persona, uomo o donna che sia, un/una cretina o un/una ingenua solo perché cerca comunque una certa compagnia anche se sui social? Ogni persona ha i suoi tempi e i suoi modi per approcciarsi con l'altro sesso. Se ad esempio un'uomo fa fatica vuoi per sua natura di timidezza vuoi per altri suoi problemi questo lo chiamate cretino? Mi sembra un generalizzare che non sta in piedi. Certo esistono anche uomini (e anche donne) che fanno sì i cretini e anche di peggio ma il mondo è bello (o brutto,dipende da che prospettiva lo si guarda) perché è vario. Buonasera a tutti/e.
    Rispondi a Mauro Ernestino Quaroni Commenta l’articolo

  11. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 5 anni fa (22 Maggio 2015 15:45)

    @ Mauro Ernestino Quaroni: sarà perché sei un uomo, ma sapessi quanto è triste pensare che esistano uomini che fanno fatica ad approcciarsi con l'altro sesso vuoi per loro natura di timidezza (ma può esistere una cosa del genere, perbacco?!) Vuoi per altri loro problemi. Tristi tristi tristi.
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  12. Avatar di Mauro Ernestino Quaroni

    Mauro Ernestino Quaroni 5 anni fa (25 Maggio 2015 15:07)

    Ho letto questo articolo e lo trovo di una tristezza assoluta. Ma come si fa a qualificare una persona, uomo o donna che sia, un/una cretina o un/una ingenua solo perché cerca comunque una certa compagnia anche se sui social? Ogni persona ha i suoi tempi e i suoi modi per approcciarsi con l'altro sesso. Se ad esempio un'uomo fa fatica vuoi per sua natura di timidezza vuoi per altri suoi problemi questo lo chiamate cretino? Mi sembra un generalizzare che non sta in piedi. Certo esistono anche uomini (e anche donne) che fanno sì i cretini e anche di peggio ma il mondo è bello (o brutto,dipende da che prospettiva lo si guarda) perché è vario.
    Rispondi a Mauro Ernestino Quaroni Commenta l’articolo

  13. Avatar di Mauro Ernestino Quaroni

    Mauro Ernestino Quaroni 5 anni fa (25 Maggio 2015 15:13)

    Ah allora per te tutti quelli che fanno fatica ad approcciarsi con le donne o, donne che faticano ad approcciarsi con uomini sono di una tristezza assoluta? Non pensi che possano esistere donne e uomini che fanno fatica ad approcciarsi? D'altronde questo tuo blog non serve forse ad aiutare specificatamente le donne a capire ed approcciarsi con gli uomini? Non tutti siamo Rodolfo Valentino o Bella Rodriguez non credi?
    Rispondi a Mauro Ernestino Quaroni Commenta l’articolo

  14. Avatar di angelina74

    angelina74 5 anni fa (17 Giugno 2015 1:01)

    Salve illaria ho deciso di raccontare la mia storia perché mi sento molto confusa...allora da 10 mesi flerto con un mio collega di lavoro lui è un timido ha 35 anni e io 40 ,inizialmente mi ha corteggiata e invitato a prendere un caffè ...io pero per fare la toga all uscita di lavoro anziché aspettarlo sono andata via...un altro giorno mi chiama al telefono e io sempre per tirarmela un po' nn rispondo!!! .Poi ha iniziato a provarci e mi sono resa conto che lui entrava in panico si agitava nn riusciva neanche a parlare e poi scappava....io nel vederlo cosi facevo finta di nulla ma la cosa certo nn mi piaceva affatto!poi ho iniziato io a mandarle dei mess secondo me per incoraggialo ,ma lui nn mi rispondeva pero quando lo rincontravo era tutto contento e ci riprovava tutto agitato..e quindi nulla.l abbiamo finita che entriamo onlain su whatsapp alla stessa ora tutti i giorni senza scriverci questo perché lui nn mi ha mai risp ,ci stavo male e quindi ho smesso di scrivere.poi mi lascia cioccolatini sul posto di lavoro.certo ora mi rendo conto che inizialmente ho sbagliato con i miei comportamenti....morale e che io nn entro più su whatsapp e nn ci vediamo più perché sempre io arrivo mezzora più tardi. Ma mi sono accorta che sta nei paraggi...mi chiedo ma cavolo perché nn mi chiama per vederci oppure anche un semplice messaggio mi farebbe piacere,pensi che debba prendere in mano io la situazione oppure devo lasciar perdere?
    Rispondi a angelina74 Commenta l’articolo

  15. Avatar di Kris

    Kris 5 anni fa (14 Luglio 2015 16:50)

    Innanzitutto grazie a Ilaria e ai suoi consigli, perché ho capito il senso dell'atteggiamento contraddittorio di un uomo che ho conosciuto.una storia simile a quella dell'utente a cui rispondo.L'ho conosciuto tramite un corso di ballo, di cui era istruttore, e subito ha attaccato bottone con me, lanciandomi battute maliziose di nascosto agli altri allievi. Si è addirittura offerto di riaccompagnarmi a casa dopo la lezione e anche alle serate che organizzava in alcuni locali della città. Ogni scusa era buona per trascorrere tempo con me, mi invitava al bar, allungava la strada per chiacchierare. ..ma non faceva il passo definitivo. Io ero lusingata, anche perché era più giovane di me di quattro anni, e credevo fosse la sua timidezza e la professionalità a non fare decollare la storia. È andata avanti così per un po ' ma è stata con una battuta in cui gli facevo capire che ero un po ' gelosa delle altre che è precipitato tutto. Lui all'inizio non ha reagito, anzi mi guardava sempre con la solita aria emozionata, ma poi ha organizzato una cena dove ha portato una ragazza e ha flirtato con lei davanti a tutti. Così ho deciso di allontanarmi, ma lui non demordeva e così gli ho detto che era stato scorretto il suo comportamento nei miei riguardi, al che lui ha alzato la voce contro di me, accusandomi di essere voluta entrare io nella sua vita privata e di essermi sognata i suoi atteggiamenti da corteggiatore. Ha successivamente annunciato sui social il fidanzamento ufficiale con quella ragazza. Io ho smesso così di frequentare il suo corso, e mi chiedevo cosa lo avesse spinto nel giro di pochi giorni a cambiare atteggiamento nei miei confronti, dalla tenerezza alla rabbia e al sadismo. Ma ora ho capito di avere avuto a che fare con un seduttore da due lire, ma di avere sbagliato anch'io nell'alimentare l'ego di un cretino con la mia ingenuità.
    Rispondi a Kris Commenta l’articolo

  16. Avatar di angelina 74

    angelina 74 4 anni fa (20 Gennaio 2016 1:04)

    Ciao Ilaria...dopo sette mesi mi sento di volere raccontare il finale della mia storia....ebbene quando ho scritto che lui provava ad avvicinarsi a me e si agitava io provavo molto imbarazzo e quindi mi allontanavo!!! Quello era un segnaleeee...mi manipolava con cioccolatini e con il fatto che restava ad aspettarmi fuori da lavoro e poi anche quando entrava su whatsapp sempre alla stessa ora!!!!mai un messaggio mai nulla di concreto ....ci sono cascata Ilaria ho abboccato alla sua trappola!!tre mesi fa l ho affrontato ancora ero ignara di tutto e gli ho chiesto ingenuamente se tra noi c'era qualcosa???? E lui mi ha risposto... no!!! nn deve iniziare nulla tra noi!!! Da li mi sono svegliata terribile !!!! Un incubo Ilaria mi sono sentita una stupida di tutto e di più!!!! Lui continua il suo gioco come se nulla fosse sento la sua presenza ovunque a lavoro....io ora lo evito o quasi paura di lui e soprattutto ho paura di ricascarci perché lui continua con la manipolazione ma a fatti nn fa nulla nulla !
    Rispondi a angelina 74 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (20 Gennaio 2016 11:55)

      Angelina74, tutto ti è chiaro, è un manipolatore inconcludente che gioca crudelmente con te. Lo sai, lo hai capito, brava! Sei dotata di un cervello e di una volontà: avere dignità e amare se stesse vuol dire avere abbastanza fiducia nelle proprie risorse da pensare che, smascherato l'inganno, non c'è possibilità di ricaduta. Non devi avere paura di lui, devi avere coraggio di te. Arricchisci la vita al di fuori dell'ufficio. Mi pare di capire tra l'altro che con quest'uomo una storia nemmeno l'hai avuta. Su, comportiamoci da adulte, non da bambine :)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di angelina 74

      angelina 74 4 anni fa (20 Gennaio 2016 12:56)

      Che ridere Ilaria...la storia nn c'è stata perché lui nn si é mai messo in gioco e quando lo ha fatto ha iniziato a tremare e nn c'è riuscito!!!!
      Rispondi a angelina 74 Commenta l’articolo

  17. Avatar di angelina 74

    angelina 74 4 anni fa (22 Gennaio 2016 12:41)

    Buongiorno Ilaria! Nn capisco bene perché ho questi momenti di sconforto...forse perché nn riesco a perdonare me stessa per avergli creduto !!! Ecco devo andare avanti nn era l uomo che credevo...devo accettare che sta giocondo e basta...
    Rispondi a angelina 74 Commenta l’articolo

  18. Avatar di una

    una 4 anni fa (22 Gennaio 2016 14:57)

    Ora che ho letto gli interventi di angelina74 fin dall' inizio ho capito meglio. Angelina, ma sei tu che hai giocato con lui fin dall'inizio. Chi male inizia niente conclude...Poi se non usi la comunicazione verbale chiara di persona con il tipo, cosa ti aspetti da lui? Lui sarà anche un timido e manipolatore, e tu Angelina ....perché non gli parli di persona? Puoi dirgli quello che vuoi da lui? Poche parole e chiare, mi raccomando.
    Rispondi a una Commenta l’articolo

    • Avatar di angelina 74

      angelina 74 4 anni fa (22 Gennaio 2016 16:58)

      Ho pensato anch'io che fosse per colpa mia !!! E per quello l ho affrontato e gli ho chiesto spiegazioni....ma lui mi ha risposto che tra noi nn c'era nulla e nn doveva iniziare nulla!!!questo tre mesi fa,quindi sono andata avanti iniziando a evitarlo,ma lui invece continua con il suo comportamento inconcludente!
      Rispondi a angelina 74 Commenta l’articolo

    • Avatar di Michela2

      Michela2 4 anni fa (22 Gennaio 2016 18:48)

      I regalini e cioccolatini buttali e se ti parla non dargli spago. La pianterà, non mi sembra un grande problema se vuoi che smetta di compiere queste azioni :-)
      Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

    • Avatar di angelina 74

      angelina 74 4 anni fa (22 Gennaio 2016 19:08)

      Ciao Michela 2...lo sto evitando in tutti i modi nn lo vedo da tre mesi...sono io che devo riuscire a nn vedere più questa manipolazione e a darle il peso giusto!!!nn sempre ci riesco e quindi crollo ...
      Rispondi a angelina 74 Commenta l’articolo

  19. Avatar di angelina 74

    angelina 74 4 anni fa (22 Gennaio 2016 0:29)

    Cara Ilaria,scusami se insisto ancora con questa storia...ma io nn credo di essere una persona immatura e che comunque nn riesco ad accettare il fatto che lui continui questo gioco con me! Ci sto male nn riesco ad accettare che nn si vada oltre...quando trovo in ufficio questi suoi regali " manipolatori" ecco nn so come darle il peso giusto nel senso devo buttarli alla spazzatura nn devo toccarli dovrei buttarli a terra???? Io nn le sto dando modo di continuare a pensare che io sia ancora interessata !lui insiste ma io nn capisco e ci sto male al pensiero che lo faccia con cattiveria!!!questo é mi fa male ci sto male nn capisco la cattiveria!!! Nn gli ho mai mancato di rispetto sono sicura!!!
    Rispondi a angelina 74 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Gennaio 2016 11:39)

      Angelina74, non so di che cosa tu mi voglia convincere. Credo che alla tua maturità dovresti aggiungere la consapevolezza che al mondo girano molte persone con comportamenti fuori dalle righe. E dai comportamenti di alcune persone si dovrebbe intuire che è necessario stare loro alla larga. Il tuo amico sembra quegli sfigattttoni che a scuola ti lasciavano un cioccolatino sul banco, senza altro segnale. Stai tranquilla, non ti arrabbiare. Se non ti interessa il giovanotto in questione gli dici semplicemente che non sei interessata ai suoi regali e che un comportamente del genere è fuori luogo al lavoro e non solo. Dopodiché rifiuti o, appunto, butti nella spazzatura, con autentica indifferenza. Se eviti di scaldarti tanto come sembra tu faccia, tranquilla che dopo un paio di altri tentativi smette e troverà un'altra compagna di classe sulla quale riversare il suo interesse disturbato. Se invece il giovanotto ti interessa, i problemi di cui occuparsi sono ben altri.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di una

      una 4 anni fa (22 Gennaio 2016 12:57)

      Ciao angelina74, mi suona tanto di stalking! So che è un reato ed è punibile. Se tu ci stai male davvero puoi rivolgerti agli sportelli antiviolenza della tua città. Loro dovrebbero capire la situazione e magari ti fanno parlare con un avvocato.
      Rispondi a una Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Gennaio 2016 13:10)

      Una, c'è un atteggiamento di fondo di stalking - cioè questa insistenza - certo, ma prima di andare al centro antiviolenza e di parlare con un avvocato, bisognerebbe sincerarsi di aver parlato chiaro con il signore in questione, avergli bene chiarito le idee e prendere una linea definita e chiara nei suoi confronti. Se si recita il "dramma" del "lui mi fa i regali ma non va oltre", non si può parlare di stalking, che dici? Oltrettutto qui si parla di ambiente di lavoro - a molti non è ancora chiaro che flirtare sul lavoro non è molto astuto e i luoghi di lavoro sembrano più stalle per la riproduzione in serie dove la sola vicinanza con un elemento dell'altro sesso legittima a relazioni le più improbabili - e prima di denunciare un corteggiatore idiota e probabilmente grottescamente incoraggiato bisogna 1) scoraggiarlo 2) parlagli chiaro 3) far seguire i fatti alle parole di "scoraggiamento" 4) se tutto ciò non serve eventualmente coinvolgere, con discrezione e tatto, i responsabili di reparto. Cerchiamo di non fare quelli che "o tutto bianco o tutto nero". Calma, calma. E soprattutto analizziamo le situazioni con obiettività. (Quello di cui si lamenta Angelina74 è che lui non ha fatto di lei la sua fidanzata, ti è chiaro, questo?)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di una

      una 4 anni fa (22 Gennaio 2016 15:03)

      Sono d'accordo con te Ilaria, non avevo capito bene.
      Rispondi a una Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 4 anni fa (22 Gennaio 2016 17:57)

      Mentre leggevo la tua risposta Ilaria stavo passando in rassegna le decine di fiction, serie tv, film su ambienti di lavoro vari in cui viene esaltata la nascita dello sviluppo della storia romantica. Ad un certo punto ho perso il conto.
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 4 anni fa (22 Gennaio 2016 20:51)

      Per non parlare delle canzoni, il concetto (si fa per dire concetto) di relazione non alla pari, da roulette o montagna russa, comunque disfunzionale imperversa da quel dì nella musica pop, rock, i titoli sono a migliaia e più. A dire la verità le radici affondano in letteratura, ma il discorso sarebbe troppo vasto
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di helen

      helen 4 anni fa (22 Gennaio 2016 21:47)

      Eheheh vogliamo fare i rilanci? Mina :"Bugiardo e incosciente" ..solo il titolo .Canzone stupenda peraltro.
      Rispondi a helen Commenta l’articolo

  20. Avatar di angelina 74

    angelina 74 4 anni fa (22 Gennaio 2016 13:31)

    Io sono calma é sicura di nn darle corda!!! Ecco perché poi ci sto male!!! Cioè nn capisco cosa vuole comunicarmi cosa vuole da me!!! Mi sto proteggendo in tutti i modi ...e cioe evitandolo...nn so Ilaria lui oltre i regalini ora mi sta anche agevolando il lavoro...vedi e qui che poi mi perdo ...nn capisco!!! Vuole giocare a far finta che tra noi ci sia qualcosa???
    Rispondi a angelina 74 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Gennaio 2016 13:47)

      Angelina74, se tu fossi calma non scriveresti qui nel modo in cui scrivi :) Lui gioca sulla tua agitazione e si diverte a vederti in questo stato. Resistuisci i "regalini" e sul lavoro fai quel che devi indipendentemente da lui. Che cosa vuol dire che ti sta agevolando il lavoro? Un collega - in teoria - non dovrebbe agevolare il lavoro degli altri sempre, semplicemente facendo il proprio? Digli con chiarezza che non vuoi i "regalini" e che eviti di portartene altri. Se insiste, penserai a soluzioni alternative: parlarne ai colleghi, superiori etc
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di angelina 74

      angelina 74 4 anni fa (22 Gennaio 2016 14:25)

      Sono calma nel senso che per ora nn sto pensando di proteggermi con l aiuto di altre persone. É che devo ingoiare questo boccone amaro...quello che pensavo fosse amore da parte sua era odio !!!tutto qui!
      Rispondi a angelina 74 Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (22 Gennaio 2016 14:33)

      Chiamala solo stupidità e, veramente, fai altro nella vita.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di angelina

      angelina 4 anni fa (27 Gennaio 2016 13:07)

      Volevo precisare subito che nn sto male perché sono innamorata di quest'uomo....ma perché nn riesco ad accettare il fatto, di aver attirato una persona cosi disturbata e di averlo capito solo ora!!!ti vorrei fare una domanda...tu pensi che sino a quando lui continui a essere inconcludente con questa manipolazione,io nn devo avere paura di lui ??cioè che sia solo un povero sfigato...e che devo aspettare tranquilla che si stufi di me e mi lasci in pace ?
      Rispondi a angelina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (27 Gennaio 2016 13:45)

      Ciao Angelina, grazie per le precisazioni. Onestamente la situazione della quale parli non mi è chiara. Capisco la frustrazione per aver dato corda a una persona che poi non si è rivelata all'altezza: capita e alla fine trattandosi di un semplice corteggiamento, è possibile farsene una ragione. In alcuni tuoi commenti parli di costui come uno stalker, in altri dici che non lo vedi da mesi; capisco la scocciatura di avere un corteggiatore insistente e non capisco da dove derivi la paura. Probabilmente c'è qualche pezzo che mi manca. Mi chiedo se quando parliamo di "inconcludente" e di "manipolazione" parliamo delle stesse cose. La manipolazione non è mai inconcludente. Hai verificato il significato di questi termini sul dizionario? In sintesi: se quest'uomo è pericoloso per il tuo benessere emotivo o fisico, ne devi parlare con i tuoi responsabili e poi con polizia o carabinieri. Se hai bisogno di fare chiarezza sul fatto che quel che riporti sia oggettivo e non magari frutto di una drammatizzazione eccessiva, ti consiglio di parlarne con qualcuno di fidato (il tuo medico curante per esempio) che possa ascoltarti e aiutarti a valutare il tuo livello di stress e proporti delle soluzioni adeguate a questioni che magari hanno a che fare con questa vicenda e magari no.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo