Conquistare un uomo: oltre la psicologia. Avventura o storia vera? (NUOVO EVENTO)

Fa caldo, eh?

Mamma mia quanto fa caldo!

Il caldo è uno degli argomenti di conversazione preferita in questa stagione.

Fa troooppo caldo!!!

E ci credo che faccia caldo! E’ piena estate.

E’ per quello che in piena estate si va al mare, si fanno le grigliate all’aperto, si sta a contemplare la luna sulle terrazze in campagna…

Se non facesse caldo tutte queste belle cose non si potrebbero fare, non trovi?

Solo che molte persone non riescono a fare a meno di lamentarsi; e del caldo e del freddo; e del sole e della pioggia; e del vento e dell’aria ferma che fa stagnare lo smog.

E poi ci sono quelli che si lamentano della moglie e quelle che si lamentano del marito.

Ci sono quelli per cui “non esistono più le donne di una volta; le donne oggi guardano solo l’auto e i soldi che hai” e quelle che “non esistono più gli uomini di una volta; gli uomini oggi non ti sanno corteggiare e non mantengono la parola data…”

Ok, ok, questo era un mio attacco personale a coloro che si lamentano continuamente, soprattutto per quel che riguarda le relazioni uomo-donna.

E poi stanno a chiedersi perché sono ancora single oppure perché continuano a passare da una relazione insoddisfacente all’altra…

Ora, torniamo al tema principale di questo post, che, a dire la verità, non ho ancora enunciato per bene.

Ho parlato di estate.

E l’estate è la stagione in cui più facilmente si ragiona di amore e di sentimenti, in cui è più facile fare nuovi incontri, conoscere persone diverse e creare legami, anche amorosi e di coppia…

Giusto?

In estate grazie alle vacanze, grazie agli spostamenti, grazie a una più intensa vita sociale possono nascere inaspettate ed eccitanti storie d’amore.

Ebbene: quante di queste storie possono superare lo slancio delle prime forti emozioni e trasformarsi in relazioni serie, soddisfacenti e che durino nel tempo?

E’ una domanda interessante, vero?

Ed è una domanda che non riguarda solo le storie estive, ma un po’ tutte le storie d’amore, che iniziano nell’onda dell’attrazione e dell’emozione forti e superficiali e poi…

E’ proprio per rispondere a questa domanda che ho pensato di dare vita a un nuovo evento speciale attraverso una nuova teleconferenza in diretta.

Se non hai partecipato alla mia precedente teleconferenza in diretta probabilmente ti starai chiedendo:

“E che cos’è una teleconferenza in diretta?”

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Ebbene, è una conferenza via internet: si tratta di un evento nel quale io e te (e tutti coloro che sono interessati) ci colleghiamo attraverso i nostri computer: io tengo una vera e propria conferenza e tu, da casa tua o da dove vuoi, molto comodamente mi ascolti.

In diretta.

La prossima teleconferenza sarà lunedì 16 luglio, alle 21, puntuali (segnatelo bene in agenda).

L’argomento che tratterò è davvero intrigante:

“Oltre la psicologia maschile: 10+10 chiavi per capire se è solo un’avventura estiva o se può diventare una relazione seria.”

Dedicherò a queste tematiche parte della serata e magari ci sarà il tempo per te di farmi qualche domanda sull’argomento: è un’occasione da non perdere.

Proprio la diretta è da non perdere.

Perché in diretta si vivono delle emozioni e si hanno delle possibilità uniche, da cogliere sul momento.

Per partecipare alla teleconferenza devi connetterti via internet attraverso un link che io ti farò avere lunedì, via e-mail.

Per questo è importante che lunedì tu controlli le e-mail che ti mando.

Tieni presente: riceverai il link solo se sei iscritto/a alla mia lista: per iscriverti è sufficiente che tu inserisca il tuo nome (non serve cognome) e il tuo indirizzo e-mail nel modulo in alto a destra in questa pagina.

Prima di lunedì.

Anzi, ti conviene farlo subito :).

In questo modo potrai scaricare anche la mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”.

Aggiungo: se hai già qualche domanda da farmi relativamente all’argomento della teleconferenza, scrivila nei commenti qui sotto.

Ti aspetto lunedì 16 luglio alle 21 per andare:

“Oltre la psicologia maschile: 10+10 chiavi per capire se è solo un’avventura estiva o se può diventare una relazione seria.”

Cordialmente

Ilaria

P.S. Per favore, quando hai finito di leggere, ricordati di condividere questo articolo sui social (Facebook, Twitter, etc.) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto. E di segnalare la teleconferenza a tutte quelle amiche e quegli amici che sono interessati ad andare “Oltre la psicologia maschile: 10+10 chiavi per capire se è solo un’avventura estiva o se può diventare una relazione seria.”

Grazie!

Lascia un Commento!

42 Commenti

  1. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 8 anni fa (17 Luglio 2012 22:08)

    Grazie Giusi, mi fa piacere quello che dici. Ed è vero: ci credo molto. :) In bocca al lupo per il tuo percorso!
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  2. Avatar di nicoletta

    nicoletta 8 anni fa (17 Luglio 2012 23:29)

    Mi è piaciuta molto la teleconferenza di ieri sera...qualcuno in chat ha scritto che erano ovvie le chiavi...ma anche se ovvie credo l'importante sia essere consapevoli del significato di certi comportament ie saperli osservare e riconoscerli! Mi unisco anche io all'apprezzamento di Giusy nei confronti della tua voce...ferma, sicura,calda.:-)) Molto utili le indicazioni che dai e che ho iniziato a mettere in pratica Grazie ILARIA :-))
    Rispondi a nicoletta Commenta l’articolo

  3. Avatar di paola

    paola 8 anni fa (18 Luglio 2012 8:56)

    peccato che anch'io ero in viaggio e non ho potuto ascoltare la videoconferenza.Se ci sarà una registrazione da ascoltare,lo farò con piacere.saluti
    Rispondi a paola Commenta l’articolo

  4. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 8 anni fa (18 Luglio 2012 11:24)

    @ Nicoletta: grazie anche a te per gli apprezzamenti. Ti svelo un segreto ;) : coloro che dicono: "cose ovvie" o "niente di nuovo" o "queste cose si sanno" o "queste cose le ho già lette qui e lì", più tutte le varianti infinite sul tema, in realtà si stanno difendendo. Non vogliono - ancora una volta - accettare quel che viene loro detto perché, per una serie di impedimenti "interiori" non se la sentono di mettere in pratica quelle cose pur "ovvie". Non sono consapevoli di questo loro "rifiuto" e comunque lo esternano facendo critica "distruttiva"... Migliorare la propria situazione - di vita e sentimentale - significa innanzittutto mettere in pratica poche, semplici cose - che magari ci "pesa" un po' mettere in pratica - e osservare che succede. Alla peggio si può tornare indietro. Mi hai offerto uno spunto di riflessione che magari riprenderò già nell'articolo di questa settimana. Brava tu che metti in pratica. Continua! :)
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  5. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 8 anni fa (18 Luglio 2012 11:25)

    @ Paola, consiglio a te e a tutti gli altri di tenere gli occhi aperti sulle mail che arriveranno nei prossimi giorni :)
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  6. Avatar di Gio_1098

    Gio_1098 8 anni fa (18 Luglio 2012 13:28)

    niente di così ovvio da non meritare attenzione...giusto Nicoletta, io della scorsa conferenza (che ho sentito in registrazione) mi ero presa degli appunti sui punti x me fondamentali, li tengo li e ogni tanto me li rileggo...è bene non perdere di vista gli obiettivi, è bene non perdere di vista se stessi.
    Rispondi a Gio_1098 Commenta l’articolo

  7. Avatar di Paolo B

    Paolo B 8 anni fa (18 Luglio 2012 16:02)

    Coloro che dicono "sono cose ovvie" se riflettessero lealmente su se stessi e sulla realtà che ci circonda, si renderebbero conto che in questa vita NULLA è ovvio e scontato. Lo è solo in virtù del fatto di essere vittime di "un brutto incantesimo", dal quale prima ci si libera e meglio è... Gli occhi VERAMENTE aperti dimostrano che non esistono paradossi del tipo : noia, ovvietà, routine. Non è un caso che quando si è nel dolore e nel bisogno estremo ci si rende conto che nulla è ovvio a partire dal tempo che abbiamo da investire, dal non rimandare a domani quello che si può fare ORA..
    Rispondi a Paolo B Commenta l’articolo

  8. Avatar di raffaella

    raffaella 8 anni fa (18 Luglio 2012 17:38)

    @Ilraia: traevo spunto da quanto detto da Tania: Dalla mia personale esperienza (di supertimida) ti posso dire che non c'è timidezza che tenga, è soltanto una scusa, se lui finora non ha fatto niente significa che tutto sommato non è poi così interessato a farlo il primo passo, non è "coinvolto" veramente. Perchè, credimi, se uno è realmente interessato a conoscere qualcuno non lascia scemare nulla, non perde tempo, non rimane impassibile, anzi lancia segnali talmente chiari da essere inequivocabili e soprattutto agisce! Quando non è spinto da vero interesse non agisce, non fa assolutamente niente di chiaro e concreto, temporeggia..... Non ho capito solo se questa opinione riguardava gli uomini in particolare o indifferentemente entrambe i sessi...perchè nel mio caso, qualora si parli anche di donne, le cose non stanno assolutamente in questo modo...il non agire non ha nulla a che fare con il non essere interessato. E, anche tralasciando la mia esperienza che riguarda ormai persone over 40 e dunque un po' fuori target, osservando anche le mie amiche o colleghe più giovani, trovo che alcune delle persone che hanno successo non fanno assolutamente alcuna fatica, non adottano tecniche, ma attirano naturalmente...altre no e devono, qualora vogliano almeno ampliare le loro conoscenze, fare un lavoro talmente pesante su loro stesse da risultare quasi una violenza. Ma forse questa è solo la mia realtà...spero non così diffusa
    Rispondi a raffaella Commenta l’articolo

  9. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 8 anni fa (18 Luglio 2012 18:35)

    Fare violenza? E a che scopo? Insomma: o si soffre in un modo o si soffre in un altro... Bah...
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  10. Avatar di Eleonora

    Eleonora 8 anni fa (18 Luglio 2012 18:40)

    significa,credo,SFORZARSI ad essere diverse pur di farsi notare...Raffaella,lascia perdere.vai bene cosi come sei.se non ti notano o non si avvicinano come tu vorresti,in realtà è un bene x te.non sempre esser avvicinati facilmente è sinonimo di interesse...
    Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

  11. Avatar di Pierluigi

    Pierluigi 8 anni fa (18 Luglio 2012 20:25)

    Cara Ilaria, sono iscritto alla tua mailing list da quando, un giorno per caso, sono capitato sul tuo blog e ho scaricato e letto la tua guida "La persona giusta per te" che ho trovato davvero interessante. Purtroppo la vita di tutti i giorni spesso prende il sopravvento per cui non riesco ad avere quella serenità mentale per applicare con costanza i suggerimenti in essa contenuta e le tue email fungono per me quasi "da richiamo" a riprendere coscienza di chi sono, di cosa voglio e dove voglio andare. Nell'ultimo periodo però, ho notato che hai indirizzando la tua attenzione esclusivamente sulle donne ... probabilmente perchè sono loro quelle che ti scrivono di più e, quindi, giustamente a loro dedichi più tempo. Ho ascoltato "in differita" la tua conferenza on line e, a parte un utente (1) le altre 50, erano solo donne ... d'altra parte la conferenza era espressamente rivolta a loro ... in qualità di uomo però ... mi piacerebbe avere le stesse indicazioni per poter meglio comprendere l'universo femminile ... non potresti ripetere l'evento per noi maschietti magari in un prossimo futuro? Credo che potresti trovare un buon livello di interesse anche da parte dell'universo maschile. Altro suggerimento/richiesta: visto il numero di donne che ti seguono e la relativa sensibilità verso l'universo maschile credo che potresti organizzare un servizio di "matching" (se si può usare questo verbo) abbinando uomini e donne che secondo il tuo parere potrebbero avere delle affinità e magari un futuro insieme ... ;) Personalmente sarei pronto ad acquistarlo;) Spero di non disturbarti con questo messaggio un pò OT. PS: complimenti per la tua voce che infonde tranquillità e sicurezza!
    Rispondi a Pierluigi Commenta l’articolo

  12. Avatar di tania

    tania 8 anni fa (19 Luglio 2012 0:19)

    @Raffaella. Nel mio commento mi riferivo sia agli uomini che alle donne. Io ho sperimentato sulla mia pelle (ed è il motivo per il quale ho iniziato a seguire questo blog un anno fa, sforzandomi di capire meglio me stessa e chi mi stava intorno) la situazione accennata da Simona che si domandava cosa si potesse fare in presenza di due persone troppo timide per fare il primo passo. Sai cosa ho scoperto? Nonostante la mia paura, timidezza, insicurezza, goffaggine, chiamatela come vi pare, ho agito, ho lanciato segnali, ho fatto qualcosa di concreto che mostrasse il mio interesse per l’altro e, contemporaneamente, ho fatto scattare nel mio cervello la solita convinzione: forse anche lui è timido come lo sono io, per questo motivo non fa nulla e rimane sulle sue! Perché rimane sulle sue? Per tanto tempo è rimasto questo tarlo poi a poco a poco ecco l’illuminazione: quando sei realmente interessato/a a qualcuno glielo fai capire, ti scopri per forza, che ti piaccia o no, magari non te ne rendi conto subito, magari lo scopri un giorno improvvisamente quando hai collezionato talmente tante figure barbine da riempire un armadio…quindi se lui/lei non si “scopre” non facciamoci illusioni, non è interessato/a, anche nell’eventualità che sia un timidone perché altrimenti (come è successo a te) si sarebbe scoperto, avrebbe agito concretamente pure lui, il vero interesse, Raffaella, muove chiunque, anche la persona più riservata e impacciata del mondo. Noi siamo convinte di non reagire, di non mostrare reazioni e di rischiare di apparire disinteressate, in realtà quando siamo interessate è lampante, è evidente, è una reazione inconscia per alcune di noi ma assolutamente reale…e questo vale per tutti. Quindi, e scusate se mi dilungo nel ribadire il concetto, non ci si può sbagliare, quando ci preme qualcuno ci diamo necessariamente una mossa! Ammettiamolo, in qualche maniera ci diamo sempre una mossa. E lo facciamo in modo chiaro, concreto e in prima persona! Se non ci diamo una mossa significa che nel profondo non c’è vero interesse perché non vogliamo correre il rischio di metterci in gioco. @Ilaria. Come hai illustrato nella videoconferenza, è importante rimanere concentrati sulla realtà, su quello che succede realmente davanti ai nostri occhi. Molto spesso la timidezza era per me la gabbia in cui rinchiudermi per non guardare in faccia la realtà e vivere nella continua illusione. Grazie, è stato molto utile seguirla!
    Rispondi a tania Commenta l’articolo

  13. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 8 anni fa (19 Luglio 2012 13:34)

    @ Tania: grazie per il tuo riscontro sull'importanza relativa a una visione oggettiva della realtà. Credo che di questa visione farò un punto su cui insistere e "battere" con forza: può davvero dare una svolta in positivo alla vita delle persone.
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  14. Avatar di nicoletta

    nicoletta 8 anni fa (19 Luglio 2012 14:59)

    @ Pierluigi. . Credo che le chiavi di lettura per capire se si tratta di un' avventura odi una storia 'seria' siano le stesse per uomo/donna...quindi l'argomento della videoconferenza era rivolto anche ai signori maschi :-)) credo che i comportamenti siano gli stessi....che bello !! almeno su questo punto uomini e donne sono simili.....o almeno io l'ho interpretato così :-))) Mi sbaglio Ilaria?
    Rispondi a nicoletta Commenta l’articolo

  15. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 8 anni fa (19 Luglio 2012 16:03)

    @ Pierluigi: grazie mille per le riflessioni che mi sottoponi, le trovo stimolanti e utili per me, per nulla off topic, anzi. Intanto: comincia a ritagliarti qualche minuto al giorno per soffermarti a pensare come applicare nella pratica i suggerimenti che ha trovato nella mia guida e trovi nel blog. Quello è un punto importante. Ricevo molte richieste da uomini che mi chiedono di dedicarmi più specificamente a loro e mi tocca dire che in effetti ho molto clienti di sesso maschile, probabilmente in egual misura delle mie clienti donne. Molti uomini trovano utili i miei consigli e la lettura del blog per comprendere meglio l'universo femminile e io confesso che condivido la loro posizione. Quanto al servizio di "matching" ho un'osservazione per te: sembra quasi che tu voglia delegare a qualcuno di esterno la scelta e la selezione di una persona per te. E' un desiderio che forse denota una ricerca di "deresponsabilizzazione" rispetto a un tema intimo e privato che probabilmente viene vissuto come particolarmente critico. Il mio lavoro, sul blog e in sessione individuale, non è quello di sollevare i miei clienti e lettori dalle loro responsabilità, ma fornire loro tutti gli strumenti utili a prendere il "toro per le corna" della loro esistenza in modo che la possano godere al 100% (perché è quando hai saldamente in mano il timone della tua vita che l'apprezzi di più). Detto questo, tanti sono i progetti e le idee che stanno prendendo forma intorno a questo blog. :)
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  16. Avatar di Pierluigi

    Pierluigi 8 anni fa (19 Luglio 2012 19:52)

    Ilaria ... sei davvero in gamba! La tua osservazione sulle cause del mio desiderio di avere un servizio di matching mi ha fatto prendere coscienza del fatto che in vita mia ... mi vergogno un pò a dirlo ... non ho mai corteggiato una donna (altro che uomo cacciatore) ... sono sempre stato scelto ... ma non perchè sia un uomo bellissimo (sono una persona normalissima ... anzi ho anche un pò di pancia e mi avvio ormai verso i 40 ...) ... ma semplicemente perchè sono una persona timida e ho sempre preferito vivere in una "situazione di comfort", non ho mai voluto rischiare di "prendere un palo" ... sono sempre andato a "colpo sicuro" anche se, per fortuna, questo mio limite non mi ha impedito di innamorarmi ... anzi. Certo ... "prendere il toro per le corna" deve essere tutta un'altra cosa ma non so se sarò capace di cambiare dopo essermi allenato per 40 anni ad aspettare che qualcuno si accorgesse di me! Intanto ti scriverò per avere un'idea più precisa del tuo servizio di coaching ... ho la netta sensazione che saresti la persona giusta per farmi sbloccare un pò :) Grazie!
    Rispondi a Pierluigi Commenta l’articolo

  17. Avatar di raffaella

    raffaella 8 anni fa (19 Luglio 2012 22:03)

    @Tania: ok...il vero interesse è merce rara...sia da provare che da suscitare...e poi ci sono le sfumature...gli uomini che ci provano con le prede facili, quelle alla portata, con le quali è facile interagire ed arrivare all'obiettivo...e le donne che non vanno molto per il sottile...ergo una certa parte di uomini e donne rimane comunque in attesa della botta di fortuna, dell'incontro di due cuori che si pensano e guardano nello stesso modo...
    Rispondi a raffaella Commenta l’articolo

  18. Avatar di tania

    tania 8 anni fa (24 Luglio 2012 17:38)

    @Raffaella: sì,verissimo. Ma è compito nostro drizzare le antenne per essere sintonizzati e saper riconoscere il vero interesse quando ci passa davanti o accanto! Non credo sia soltanto una questione di fortuna e di rimanere in attesa :)
    Rispondi a tania Commenta l’articolo

  19. Avatar di antonella

    antonella 8 anni fa (1 Agosto 2012 22:48)

    ciao a tt , nuova nuova in qst sito e reduce da una conoscenza nuova nuova, ben vengano le novità, ma le domande ke mi pongo di certo nn sono nuove, già come riconoscere se sarà un avventura o altro?? intendo tener conto di alcuni consigli e spunti interessanti ke ho letto....
    Rispondi a antonella Commenta l’articolo

  20. Avatar di Hope

    Hope 2 anni fa (6 Febbraio 2018 2:14)

    Help me: Perché quando sta con me sembra star bene , soprattutto (sessualmente) e poi odia chiamare, non risponde(sempre o quasi impegnato) non stiamo nella stessa città , viene sempre lui da me però...odia le videochatt (anche per contesto vista cmq la distanza)...vuole la sua libertà, quando è in giro😵, libero, mi dice (rispondendo alla mia chiamata)solo: non posso rispondere,ci sentiamo dopo...e il dopo quasi sempre non arriva se nn sono io che rispondo ad un messaggio... buonanotte desiderata ma nn arrivata...ne parlo e mi dice: sei intelligente , bellissima, sii paziente ...il tempo...sono cauto ,odio il controllo su me 😧
    Rispondi a Hope Commenta l’articolo