Perché nessuno si innamora di me?

perché nessuno si innamora di mePerché nessuno si innamora di me?

Cioè: perché nessuno si innamora di te? Perché gli uomini non si innamorano di te?

E’ una domanda che ti fai o che ti sei fatta qualche volta?

Per correttezza ti informo subito che non intendo rispondere a questa domanda, dato che è una domanda mal posta.

Può darsi che, se ti sei fatta questa domanda, ti sia data spesso delle risposte.

Scommetto che le risposte che ti sei data sono tutte svalutanti o colpevolizzanti.

Gli uomini non si innamorano di te perché non sei capace ad affascinarli nel lungo termine; o perché preferiscono qualcun’altra rispetto alla quale tu non sei all’altezza; o perché tu sei noiosa o troppo indipendente e questo non va bene.

Insomma questa domanda è sempre un’ottima opportunità per tirarti in basso, maltrattarti, concludere “logicamente” che sei tu a essere manchevole.

Può anche darsi che tu abbia condiviso le tue perplessità con delle amiche o con dei consiglieri “fidati”, quelli che ti vogliono bene e vogliono il tuo bene (sì, certo, senza dubbio).

E non è improbabile che con loro tu abbia analizzato la situazione e insieme siate comunque arrivati alle stesse conclusioni di cui sopra, anche se molto ben articolate.

La colpevole, la carente, la responsabile sei tu. Per una ragione o per l’altra l’amore di ‘sti uomini o non te lo sai guadagnare o non te lo meriti o, addirittura, lo respingi.

Ecco. Non ce la fai, non puoi farcela, non ce la farai mai.

Molto bene.

Perché nessuno si innamora di me? Dove porre lo sguardo

Qualche giorno fa sono rimasta molto colpita da un intervento di una lettrice sulla pagina Facebook de La Persona Giusta per Te.

In uno scambio che non era dedicato al tema specifico ha scritto questo commento: Perché gli uomini non si innamorano di me? Mi trovano attraente, simpatica, mi cercano, ma non vogliono stare con me, vanno in crisi se solo provo a parlarne. Sono così stufa di questa situazione, già sono precaria nel lavoro, esserlo anche nella vita privata mi sta buttando giù davvero perché dura da così tanto questa situazione 😓 scusate lo sfogo, avevo bisogno di dirlo a qualcuno.”

Premesso che non sono rimasta solo sorpresa, ma mi sono anche commossa, ho pensato molto a queste parole.

Intanto la lettrice esprime in modo autentico una sensazione e un dubbio comune a molti (uomini e donne), ma che probabilmente altri non hanno il coraggio o il bisogno di esprimere con tanta trasparenza.

In secondo luogo manifesta chiaramente che è una questione sulla quale ha riflettuto molto. Gli uomini la cercano ma, in sostanza, non si vogliono legare lei in modo esclusivo, tant’è che lei addirittura solleva con loro il problema del mancato innamoramento.

Per inciso mi chiedo quale uomo avrebbe voglia di innamorarsi se sollecitato a farlo o rimproverato di non riuscirci, ma questa in questo momento non è la questione centrale.

In realtà sappiamo bene che l’attrazione a breve termine è facile. Quella a lungo termine molto meno.

In terzo luogo la nostra amica sembra mettere sullo stesso piano la sua situazione lavorativa e la sua situazione sentimentale.

Entrambe sono precarie e insicure e quindi le creano insicurezza.

Le risposte che sono arrivate a questo commento si sono alternate tra consigli incoraggianti del tipo: “Non è arrivato ancora il tuo momento, arriverà”, a dichiarazioni empatiche ma aggressive nei confronti degli uomini.

In sostanza qualcuno ha suggerito che è colpa degli uomini che non sanno amare e di questi tempi “tecnologici” che non facilitano le relazioni vere.

Ci sono stati altri interventi che, seppure in modo rassegnato, hanno suggerito alla lettrice di diventare indipendente e autonoma emotivamente.

Ecco, questo è il punto.

Che cosa mantiene alto il desiderio di un uomo per te e solo per te?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Perché nessuno si innamora di me? Come affrontare la questione

Essere amati e amare sono bisogni essenziali. Essere considerati importanti per qualcuno di speciale per noi è un altro bisogno che tutti condividiamo.

Il fatto che qualcuno sia innamorato di noi e ci ami di amore, fatto di affetto e di sensualità insieme, è estremamente gratificante perché appaga questi bisogni e ci fa sentire al sicuro.

Quindi è comprensibile che desideriamo e che ci faccia piacere che qualcuno sia innamorato di noi.

Non possiamo tuttavia pretenderlo e non possiamo averlo come garantito.

E, soprattutto, non è giusto e non è utile che ci sentiamo mancanti se nessuno si dichiara innamorato di noi o proprio, per davvero, nessuno è innamorato di noi.

In primo luogo perché vuol dire – ancora una volta – mettere il potere della nostra sicurezza e tranquillità nelle mani e nei sentimenti (peraltro potenzialmente sempre mutevoli) di un’altra persona, spostando il baricentro del nostro equilibrio emotivo fuori di noi.

Invece di tenerlo ben custodito all’interno di noi.

In secondo luogo perché, proprio per questa ragione, diventiamo sempre più vulnerabili e fragili.

E quindi più facili a incappare in relazioni sbagliate e in uomini sbagliati (i famosi “cacciatori di torte”, i predatori di mammolette).

Di per sé porsi domande del genere: “perché nessuno mi ama?” “perché gli uomini non si innamorano di me?”, “perché non sono abbastanza brava/bella/magra?”, “perché non riesco a…?” significa crearsi l’inferno nel qui e ora.

E spesso senza l’aiuto e il sostegno di nessuno.

Perdendo di vista non solo il presente, con quel che ha di positivo anche nei momenti peggiori, ma anche il futuro e le opportunità e le possibilità, in genere.

Opportunità e possibilità che si presentano e si possono cogliere quando si hanno il cuore e la mente leggeri e non tormentati da pensieri ingombranti e negativi come quelli che rafforzano la svalutazione di sé.

Perché nessuno si innamora di me? La prospettiva più utile

A dir il vero sul senso (o il non-senso) della domanda: “perché nessuno si innamora di me?” potrei dedicare un blog a parte.

Potrei considerare che cosa significa per ciascuno di noi l’innamoramento, quando pensiamo di provarlo per qualcuno o quando pensiamo che qualcuno lo provi per noi.

Oppure potrei interrogarmi sul fatto se chi pensa che nessuno sia innamorato/a di lui/lei è certo di quel che pensa.

Non è raro che si svaluti o non si riconosca l’amore che si ha o si riceve, alla ricerca vana di un amore che non c’è e non si avrà mai.

Potrei anche ragionare sul fatto che il concetto di innamoramento spesso si presenta come frutto bacato di una cultura da romanticismo spazzatura, spesso molto carente di realismo e praticità.

E potrei aggiungere che anche l’amore, come sentimento che unisce due persone che sono innamorate reciprocamente l’una dell’altra, è il risultato di un processo di crescita e di ricerca che si fa in due, ma prima ancora da soli.

Insomma, in sintesi: è importante anche nelle relazioni avere grande fiducia in se stessi, decidere di perseguire con lucidità un obiettivo e avere il coraggio di cogliere ogni opportunità. Mantenendo alta la determinazione.

Piangersi addosso e pretendere attenzione dagli altri non è utile.

Molto più utile compiere in autonomia i passi giusti.

La domanda: perché nessuno si innamora di me? è da evitare.

Come fare innamorare un uomo e tenerselo è un percorso che ti guida passo passo a costruire una relazione vera e autentica, senza snaturarti ma mettendo in luce la tua vera personalità.

Iscriviti all’anteprima di Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca qui o sul titolo del percorso per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno).

Lascia un Commento!

46 Commenti

  1. Avatar di AnnaV

    AnnaV 7 mesi fa (3 Marzo 2019 20:36)

    Un paio di anni fa ho avuto esattamente questa crisi. Adesso come adesso, come prima cosa, mi chiederei: ma io sono innamorata di qualcuno? Perché un paio di anni fa il problema era che non trovavo le conferme che cercavo, non è che fossi chissà quanto innamorata io per prima, o chissà quanto intenzionata a metter su famiglia di nuovo. Quindi ora mi sembra abbastanza normale: non ci siamo piaciuti, non eravamo interessati l’uno all’altra, eravamo in film diversi. E perché dovevano innamorarsi? E di chi?
    1
    Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

  2. Avatar di Jessica

    Jessica 7 mesi fa (3 Marzo 2019 8:40)

    Buongiorno cara Ilaria!! Sai anche io haime come tante altre donne spesso mi pongo questa domanda!! Anzi a dire la verità per quanto mi ero stufata di queste relazioni stupide ero arrivata al tal punto da dirmi : "basta Jessica pensa solo a te stessa"... Mi domando a quante di voi è successo questo?!? Tanti uomini vi cercano sembrano che siano presi da voi ma poi scopri che il loro vero interesse è solo quello di portarvi al letto e chi si è visto s'è visto!!! Sono arrivata ad una conclusione che forse quella sbagliata sono io... Che forse ho qualche atteggiamento che a loro possa suscitare solo questo interesse?!? Eppure cerco di comportarmi in modo normale... E allora cado di nuovo giù di morale e mi domando perché nessuno si innamora di me 😕😕
    0
    Rispondi a Jessica Commenta l’articolo

    • Avatar di Doris

      Doris 7 mesi fa (3 Marzo 2019 22:14)

      Ciao Ilaria, trovo molto interessante lo spunto sulla facilità a svalutare l'amore che si riceve. Sempre più semplice concentrarsi sulle mancanze che su tutto quello che si ha. Da qualche tempo seguo il consiglio (tuo e non solo) di ringraziare la vita per quello che ho, ogni mattina al risveglio. È un modo molto piacevole di affrontare la giornata. Da domani aggiungerò alla lista anche ogni piccolo gesto di attenzione e amore ricevuto, da chiunque provenga. Grazie x la riflessione.
      0
      Rispondi a Doris Commenta l’articolo

    • Avatar di Patry

      Patry 7 mesi fa (4 Marzo 2019 11:12)

      Nessuno si innamora di te....mi me...di lei....xché oggigiorno gli uomini....vuoi x esperienze negative passate....nn hanno più voglia di investire tempo e sentimenti.... Da quando ho deciso di vivere la mia vita senza avere come metà il trovare un uomo sono molto più serena....poi se dovesse arrivare qlc ci penserò
      -1
      Rispondi a Patry Commenta l’articolo

  3. Avatar di Elena

    Elena 7 mesi fa (3 Marzo 2019 23:52)

    Il mio problema... è che non si innamorano ma nemmeno si interessano a me! E qui forse è normale dirsi: sono io il problema! Nemmeno un apprezzamento, nemmeno un interessamento, neanche lontano! Che fare?!
    1
    Rispondi a Elena Commenta l’articolo

    • Avatar di Sandra

      Sandra 7 mesi fa (4 Marzo 2019 21:10)

      Anch'io nella tua situazione ....... nessuno che si interessa a me , da anni ormai ( 6 anni che non esco con un uomo ) ! Perciò la domanda ," perché?"me la sono fatta " ,dato che chi ho attorno non ha grossi problemi ! Colpa mia ? Colpa della società? Colpa degli uomini ? Più propensa al " colpa mia "! La prossima settimana vado da una psicoterapeuta ! Vedremo !!
      1
      Rispondi a Sandra Commenta l’articolo

  4. Avatar di Sabrina

    Sabrina 6 mesi fa (30 Marzo 2019 22:28)

    Ho 46 anni e una serie di relazioni fallimentari alle spalle da record. Potrei attribuirmi delle responsabilità nei numerosi fallimenti (e le ho, o almeno le avevo), ma credo, fondamentale, di non essere mai stata amata davvero. Ho sempre avuto molta facilità ad iniziare le relazioni ma poi, quando i sentimenti sarebbero dovuti essere dimostrati con i fatti, si sono dati tutti alla fuga. O mi hanno tradita, usata, ingannata. Oggi come oggi credo che non valga la pena di mettersi in gioco, cuore a anima, per persone (per non dire uomini) che tentano di manipolare, di approfittarsene e che, se chiamati a dare valore anche alle esigenze dell’altro, spariscono senza tante remore. Dovrei lasciare che mi inseguano, senza mai dare certezze, perché “l’uomo è cacciatore” e spostare il mio interesse su altro per far funzionare la relazione? E nel contempo essere sentimentalmente, sessualmente, psicologicamente disponibile? Io ora credo che non ne valga proprio la pena e preferisco investire le mie energie emotive nella relazione con mio figlio o con le amiche. Sbaglio? Non so, ma non riesco a pensare di poter mettere nelle mani di un altro farabutto il mio cuore. E se invece devo avere delle relazioni in cui il cuore devo riuscire a riprendermelo da un giorno all’altro, sto da sola.
    -1
    Rispondi a Sabrina Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 6 mesi fa (31 Marzo 2019 10:38)

      Anche io la penso così e ho investito molto su figlia e amiche/ci che mi danno tanto ma a cui do tanto anche io. Ho anche una cagnetta di 10 anni che è una splendida compagnia. Ma ogni tanto mi capita qualche uomo, mi lascio sedurre e seduco. Però come te, non dura perché non ho abbastanza potenziale per quel tipo di uomo. Dovrei cambiate i criteri di scelta ma non riesco a trasformare una amicizia maschile in "amore". Purtroppo non funziono ancora così. Forse quando sarò più matura, quando non avrò più bisogno della spinta fisica e sensuale/sessuale, sarà diverso. Boh
      1
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 6 mesi fa (31 Marzo 2019 12:14)

      Infatti. Non ho più voglia di fare giochetti. E mi sono appunto accorta che non farei rientrare qualcuno nella mia vita (casa e figli) per nessuna ragione al mondo. Quindi ho desistito. Naturalmente spero di incontrare, ma a monte cerco autenticità e amicizia, in uomini e donne. Gente non meschina e non mediocre esiste, non lasciamo che i mediocri e gli stronzi ce lo facciamo dimenticare, facendoci sentire sbagliate solo perché non siamo come loro, o come serve a loro.
      -3
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 6 mesi fa (31 Marzo 2019 12:37)

      Assolutamente sì. Non sentirsi inadeguate ed essere libere mentalmente è fondamentale. A volte questi princìpi vengono a mancare ma sono quasi sicura che si tratta di autosabotaggio. Al limite l'uomo in questione non è la causa,a le nostre paure. Senza voler giustificare nessuno perché l'uomo che non era giusto per me, magari è giusto per una altra donna. Lo sforzo è di riuscire a buttarlo nel dimenticatoio e togliere tutta l'importanza che gli ho dato finora. E prendere lo slancio per altre cose. Per lo slancio più lungo spessi si fanno due passi indietro...
      -1
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 6 mesi fa (31 Marzo 2019 13:11)

      Si questo senz’altro accade (i due passi indietro). Perché le nostre insicurezze non spariranno, mentre cambiano gli schemi. E succede che in certi momenti si sprofonda nell’insicurezza quasi peggio di prima. Il bello però è che non si torna veramente indietro.
      -1
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

  5. Avatar di Fayet

    Fayet 5 mesi fa (12 Aprile 2019 17:03)

    Ciao Ilaria, sono una ragazza giovane ho meno di 30 anni. Premetto che non sono un' oca, ma sono una ragazza seria con molto entusiasmo e attenzione verso gli altri,che sa cosa vuole e le piace molto essere rispettata. Sono semplice, concreta, non sono però la ragazza perfettina sempre in tiro. Non ho un' altissima autostima ma ci sto lavorando. Ecco vorrei chiederti secondo te come mai i ragazzi non si avvicinano mai a me, cioè non provano nemmeno a conoscermi :( vedo che alcuni mi guardano e mi osservano molto, e allora io subito mi metto in testa che forse vogliono conoscermi e mi invento la scusa che non si fanno avanti perché sono timidi, quindi provo a farmi avanti io ma noto che quando mi approccio non c'è poi questo desiderio di seguire la conversazione con me, cioè ho l' impressione che siano infastiditi dal fatto che provo a parlare con loro, o comunque tagliano corto facendo morire la conversazione. E questa cosa mi è successa davvero tante, troppe volte. Sembra che non esistano ragazzi che siano interessati a me;se poi non vogliono conoscermi che hanno da guardare? Che cosa ne pensi/ pensate? Secondo te sono io che non piaccio, ho qualcosa che non va che li allontana?
    4
    Rispondi a Fayet Commenta l’articolo

  6. Avatar di Vento&Sole

    Vento&Sole 5 mesi fa (15 Aprile 2019 23:50)

    Carissima Ilaria, Sei incredibile e saggia! T seguo sempre.Anni fa ti scrissi con il nick "ombra" e già x qst mi rimbrottarsi, perché una donna e' luce pura, ora lo so. Non lo ricorderai, lo capisco, ma t ringrazio cmq delle tue parole. Sono una donna di 31 anni, sono stata vittima di violenze indicibili x tutta la vita, con un padre prima e un fidanzato poi. Ho denunciato il mio ex per stalking, mi sono rifatta una vita:amiche, lavoro, hobby, volontariato. Ho tutto! Ma non l'amore, quello mai. Mille e più volte mi sono chiesta "ma perché nessuno s'innamora mai d me?". Le mie risposte erano umilianti:non ero mai bella, simpatica, intelligente, colta, popolare ecc. Ora so che non è vero niente, mi sento forte e stupenda, ho un senso dell'umorismo che reca gioia, una discreta quantità di cervello e un grande cuore pieno d'amore. Perdonami se t sembro odiosa e piena d me ma mi sono innamorata di me stessa e non so nasconderlo! Ho amici e parenti che mi vogliono bene, ringrazio il Cielo! Ma l' amore d un uomo no. Certe volte mi sembra che x me non ce ne sia... Non so cosa pensare... Allora e' qst il lieto fine? Viva, libera ma senza amore?
    1
    Rispondi a Vento&Sole Commenta l’articolo

  7. Avatar di Vento&Sole

    Vento&Sole 5 mesi fa (16 Aprile 2019 0:09)

    Cara Ilaria,t scrivo con il cuore in mano e tanta commozione. Tu non lo puoi ricordare ma io t scrissi anni fa con il nick "Ombra" perché era così che mi sentivo:anni d abusi, violenze in famiglia e in coppia, lo stalking mi avevano reso l'ombra d me stessa. Tu mi incoraggiasti e te ne sono ancora grata. Oggi sono rinata:lavoro, amici, hobby, volontariato, corsi per investire nel mio futuro. Sono felice. Sono me stessa. Ho tutto, tranne l'amore di un uomo. Non ke ne abbia disperatamente bisogno. Ma dopo tutto quello che mi e' successo, voglio credere che nel mondo c sia ancora amore. Non mi serve a tutti i costi l'attenzione d un uomo. Io voglio amare per quell'istinto naturale che è in noi di abbracciare, baciare, condividere le giornate e le esperienze. Voglio amare per una carezza sui capelli, un respiro sul collo e sapere che in qst mondo qualcuno sorride perché pensa a noi. Tante volte mi sono chiesta perché non a me e mi dicevo perché non ero bella, simpatica, intelligente. No, io sono tutte qst cose e anche d più, mi amo e non lo nascondo. Così come non nascondo la mia forza, indipendenza e libertà. Ma allora perché nel mondo non c'è amore per tutti? E' qst il mio lieto fine? L'essere viva, completa ma senza amore? Non sono ingrata, anzi... Ma non posso fare a meno di chiedermi se anch'io, un giorno, avrò un amore...
    1
    Rispondi a Vento&Sole Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 5 mesi fa (16 Aprile 2019 13:11)

      L’amore di un uomo, pur con le sue innegabili specificità che tutte conosciamo, è *una* forma di amore, ma non è l’Amore. Ci sono tanti modi per dare e ricevere amore e credo di poter dire che il sentirti priva di amore, se non hai un uomo accanto, può essere limitante per te.
      -14
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 5 mesi fa (16 Aprile 2019 21:31)

      Io mi domando quando troverò la fiducia di amare un uomo e di farmi amare senza che ci siano "interferenze" di storie passate, di donne che tornano, di mancanza di potenziale, di tempo, di pazienza. E se incontrerò davvero un Uomo ...
      5
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 5 mesi fa (17 Aprile 2019 8:14)

      Perdono per il pasticcio! Sono sul telefonino, ho confuso i commenti e non mi sono accorta che stavate commentando proprio sotto questo articolo. >.<
      -1
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 5 mesi fa (17 Aprile 2019 8:10)

      Vento&Sole/Carla, lo avevate letto questo articolo? Spiega in dettaglio come mai sia limitante - come ho tentato di esprimere io sopra con scarsa efficacia visto il numero di meno - per noi porsi questa domanda: https://www.lapersonagiusta.com/problemi-di-cuore/perche-nessuno-si-innamora-di-me/
      -3
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (17 Aprile 2019 15:39)

      Ciao Vento&Sole, ti ringrazio per i tuoi interventi. Probabilmente volevi lasciare un commento solo e ne hai lasciati due, diversi ma simili. Li ho lasciati entrambi, proprio perché diversi e per lasciare in evidenza dei toni e delle espressioni davvero da "drama queen" come direbbero gli anglofoni, cioè da "regina del dramma". Pare che tu non riesca a vedere la vita senza condirla da eccessi da soap opera sudamericana, da sceneggiata napoletana. Calma. Hai 31 anni. Che è l'età giusta, a prescindere dai traumi vissuti, di scrivere "ch" con "ch" e non con "k", che, tra l'altro mi pare largamente passato di moda, il "k". Lo stesso dicasi per il "ti" completo e non per la "t" lettera dell'alfabeto che in italiano è appunto solo una lettera e non una parola. Per il resto a 31 anni dici di esserti innamorata di te. Bene, voglio crederci, ma, mi raccomando, anche in questo senso, non esagerare. Dici che non c'è amore. Rilassati. Stai tranquilla. La vita è fatta di sfumature, la felicità sta nell'equilibrio, non negli eccessi che a te tanto piacciono. Insomma, ridimensionati, a tutto tondo. Datti da fare per crescere e anche, permettimelo, per istruirti. Vedrai che le cose si mettono a posto, anche nella tua visione del mondo.
      1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  8. Avatar di Patrizia

    Patrizia 7 mesi fa (3 Marzo 2019 10:32)

    Ciao.....anche io mi sono posta questa domanda....."Ma perché piaccio a tanti e nessuno però si innamora davvero di me?". Tempo fa la mia risposta sarebbe stata di essere io la colpevole ma adesso penso di no. Io cerco una relazione stabile...appagante...se dire questa cosa ad un uomo è invitarlo a scappare...beh...ben venga...meglio prima che dopo....perché se uno è serio non si spaventa di fronte ad una donna che esprime la sua serietà nei sentimenti....anzi....dovrebbe essere felice di aver trovato una donna che potrebbe amarlo e che si potrebbe far amare....se cosi non è....peggio per lui! Io nn voglio le briciole di un rapporto solo per avere un uomo accanto....è dura stare da sola....come come diceva mia nonna....meglio soli che male accompagnati...e avere un uomo sbagliato nella propria vita....quanto è sbagliato..... Patry
    0
    Rispondi a Patrizia Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 7 mesi fa (3 Marzo 2019 12:50)

      Proprio così, Patrizia. D'altronde ho voluto chiudere io l'ultima "storia" proprio perché la mia "fiamma" ha avuto paura che io avessi troppe aspettative. Alla frase "non voglio farti soffrire " ho capito che dovevo lasciarlo andare. È dura ma come dice Ilaria, il vero uomo figo è quello che decide di stare con me. Si soffre, ci si pente di aver preso il toro per le corna, ci si illude che magari lui ci ripensi. Ma la verità è che non era innamorato. E dopo un periodo di mancanza e anche di lieve nostalgia, si continua...coraggio a tutte e buona domenica
      0
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 7 mesi fa (3 Marzo 2019 15:05)

      Sto imparando e mi sto convincendo ad innamorarmi di me. A volermi bene. Non mi faccio più una malattia sul perché nessuno si innamora di me, non mi confiderò più con mia madre e con le mie amiche che mi dicono che scelgo uomini sbagliati e i bravi ragazzi non li vedo. Ma se poi questi bravi ragazzi li frequento, e poi non mi ci trovo? Ho provato anche a frequentare ragazzi che erano bravi e che piacevano alla mia famiglia, ma non mi ci sono trovata. Che posso farci? Non me la prendo più se un ragazzo si frequenta con me e poi subito perde interesse. Non me ne faccio più una malattia. Meglio che sia andata così. Meglio. Mi va bene così. Basta. Voglio amare solo me e quando arriverà arriverà. Non mi chiedo più perché non piaccio oppure no.
      -2
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di Reien

      Reien 7 mesi fa (7 Marzo 2019 3:55)

      Cara Ilaria, come sempre centri il punto delle questioni con molta lucidità e disincanto, lasciando tanti contenuti su cui riflettere. È vero, la risposta sta solo dentro di noi, sta nella nostra capacità di costruirci una vita soddisfacente in cui stare bene con sé stessi e con gli altri. È quello che sto cercando di fare anch'io, dopo un periodo di stallo in cui ricercavo, in storie e storielle inconsistenti, una soluzione alla mia insoddisfazione esistenziale, che puntualmente non arrivava. Oggi mi sento molto più consapevole, molto più sicura del valore delle mie scelte, di ciò che è importante per me e che intendo coltivare e perseguire nella vita, nello studio e nella futura professione come anche nelle mie passioni. A volte, però, vedendo mia sorella e i miei amici impegnati in relazioni che mi sembrano nel complesso serene e con persone valide, mi prende un po'di tristezza perché mi piacerebbe lasciarmi andare a un abbraccio della persona che amo, ed è una cosa che mi manca ormai da un po'. Sono giovane, so che ci sarà tempo e che quella persona arriverà, ma, nel frattempo, in questa mia vita in costruzione a volte mi sento sola. Ora come ora, mi sembra davvero difficile riuscire a trovare un uomo adatto a me, non perfetto, certamente, ma che possa veramente meritare un posto nel mio cuore. Mi sento, forse, più esigente e più diffidente di quanto non fossi prima, nella mia ingenuità. Un abbraccio e grazie per il tuo lavoro
      -3
      Rispondi a Reien Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (7 Marzo 2019 11:29)

      Ciao Reien, commenti come il tuo mi suscitano un'affettuosa tenerezza. Spesso ascolto considerazioni di donne giovani che, esattamente come te, hanno tanto desiderio di amare e di essere amate, si confrontano con gli altri (pessima abitudine appresa da una cultura che non sa che cosa sia una sana competizione, costruttiva), temono di non farcela e, soprattutto, rimpiangono l'ingenuità perduta. Intanto facciamo sì che questa ingenuità sia davvero lasciata andare per la sua strada, ché essere ingenue non giova. Fiduciose sì, ingenue no. Poi direi che tu come molte - e anche per tutta la vita - stai attraversando una fase di crescita, di trasformazione, un attraversamento. E vi è sempre un po' di fatica e di sofferenza nelle fasi di passaggio. E senso di solitudine e ancora più bisogno della vicinanza di qualcuno che ci capisca e ci ami. La soluzione è quella che dici tu, quella che ripeto io di continuo. Contare su se stesse, rafforzare se stesse, diventare grandi e continuare il proprio percorso nella vita. Perché così facendo si creano occasioni e opportunità e la vita si svolge presentandoci quello che desideriamo e di cui abbiamo bisogno.
      -2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 5 mesi fa (18 Aprile 2019 10:55)

      Ciao Ilaria e ciao Rein, ho 55 anni ed anch’io ormai mi sento più consapevole e più sicura del valore delle mie scelte, di ciò che è importante per me e che intendo coltivare e perseguire nella vita. Generalmente non penso alla mia età, ho ancora così tante cose da fare e da realizzare, cose che devo recuperare! Desidero un uomo accanto, un uomo giusto, con cui realizzare una relazione piena di rispetto, gioia, condivisione profonda, disponibilità reciproca. Sono fiduciosa, anche se solo fino a neanche un anno fa avevo paura solo a pensare questa frase “fiduciosa che qualcosa potesse accadermi”, desidero incontrare l’uomo giusto per me. Anch’io però vedendo altri impegnati in relazioni che mi sembrano che funzionino, mi faccio prendere da un po’ di tristezza perché mi mancano gli abbracci, gli sguardi pieni di tenerezza dell’uomo giusto per me. Intanto mi dedico a realizzare i miei talenti (grazie Ilaria per avermi fatto riscoprire questa parola) e portare avanti i miei progetti a saper contare su me stessa, a diventare grande finalmente e continuare il mio percorso nella vita. Come dici tu essere ingenue non giova. E’ bene essere fiduciose ma non ingenue. Grazie Ilaria da quando leggo il tuo blog ho fatto passi da gigante
      -1
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Cristiana

      Cristiana 5 mesi fa (18 Aprile 2019 17:05)

      Grazie Rita....mi ha fatto bene leggerti.Un abbraccio,Cristiana
      0
      Rispondi a Cristiana Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 5 mesi fa (19 Aprile 2019 12:32)

      Grazie a te Cristiana, un abbraccio
      0
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

  9. Avatar di Elena

    Elena 5 mesi fa (23 Aprile 2019 16:21)

    Ciao Ilaria, come da te suggerito scrivo qua..cosa fare e come comportarsi con un uomo che si è frequentato davvero poco, perché non è stato molto carino nei nostri confronti, (i miei, in questo caso) che cercava una storia leggera e passione in cambio di niente praticamente, e che dopo qualche mese ritorna dicendo di voler parlare, che si è comportato male, che si vuole scusare, che non stava passando un bel periodo? Grazie a te e a chi vorrà darmi un consiglio.
    2
    Rispondi a Elena Commenta l’articolo

  10. Avatar di Francesca

    Francesca 7 mesi fa (3 Marzo 2019 11:07)

    Buongiorno. Se si esce con amici maschi che si considera tal, c'è meno probabilità che si conoscano o si avvicinino altri uomini?
    2
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 7 mesi fa (3 Marzo 2019 12:51)

      1
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 7 mesi fa (3 Marzo 2019 15:01)

      Naturalmente si, chiunque potrebbe pensare che il tuo amico sia il tuo ragazzo.
      2
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di a volte si

      a volte si 7 mesi fa (3 Marzo 2019 15:50)

      Può essere che un uomo interessato a te vedendoti in compagnia di uomini possa credere che uno di questi sia il tuo uomo, magari pensa che tu sia in compagnia degli amici del tuo fidanzato. Quindi a meno che tu non sia notata da un estraneo con il coraggio da leone o con una faccia tosta enorme, non riesci a trovare quello che stai cercando, è una circostanza che accade molto spesso, compagnie di persone dove ci la percentuale di uomini è nettamente in maggioranza, la soluzione è una sola, girare con un'amica magari meno attraente di te.. Ma devo dire che non è facile uscire dalla zona di sicurezza, o zona confort che una compagnia di amici può offrire..
      1
      Rispondi a a volte si Commenta l’articolo

    • Avatar di Alice

      Alice 7 mesi fa (3 Marzo 2019 22:42)

      Oh, ma via, "girare con un'amica meno attraente di te" sarebbe la soluzione per uscire dalla zona di comfort e farsi rimorchiare? Basandosi su una malsana competizione tutta al femminile e pure sull'ipocrisia? Poi chiediamoci perché gli stronzi e il sessismo hanno vita tanto facile.
      1
      Rispondi a Alice Commenta l’articolo

    • Avatar di Gloria82

      Gloria82 7 mesi fa (4 Marzo 2019 12:58)

      Cosa vuol dire "uscire con un'amica meno attraente di te"??? Ci sono donne che magari non rispettano i nostri personali canoni di bellezza ma sono molto attraenti per gli uomini, quindi ogni nostra amica può benissimo sedurre anche se molto diversa da noi. Se invece con "amica meno attraente" intendiamo una donna con delle fragilità, che si sente goffa e inadeguata con gli uomini e quindi ci mette in "luce"... beh. Lo trovo meschino e offensivo e penso che nessuna persona con un briciolo di cuore vorrebbe sedurre una donna o un uomo che sfrutta le proprie amicizie in questo modo.
      1
      Rispondi a Gloria82 Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (4 Marzo 2019 15:49)

      Ehilà, questo sì che è un gran consiglio, neh!
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 7 mesi fa (4 Marzo 2019 18:29)

      Oddio, perdonami, ma l'idea di uscire con l'amica meno attraente (possibilmente bruttina o quanto meno sciatta), anche nella variante maschile dell'accompagnarsi all'amico meno attraente (possibilmente sciatto o magari bruttarello) fa tanto adolescenti insicuri ed immaturi, tanto per l'amicizia quanto per l'amore. Meglio uscire da soli/e che organizzare uscite in cui usare l'ignaro/a amico/a come metro di paragone estetico nella speranza di sembrare piu' attraenti.
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (4 Marzo 2019 18:49)

      Faccio notare che "a volte sì" è un uomo... Sapete no, gli uomini, quelli che molte donne credono che siano più forti e intelligenti, quelli senza i quali molte donne pensano di non riuscire a vivere. Ecco...
      -2
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 7 mesi fa (4 Marzo 2019 20:05)

      Ilaria posso morire dalle risate! :D :D :D
      0
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (4 Marzo 2019 21:46)

      :D :D Eppure ci avrei scommesso che fosse un uomo... Consigli così belli non capitano tutti i giorni!
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Didi

      Didi 7 mesi fa (5 Marzo 2019 17:36)

      Peggio mi sento 🤨
      0
      Rispondi a Didi Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 7 mesi fa (3 Marzo 2019 16:23)

      Li definisci "amici maschi" perché li vedi come animali da compagnia o come compagni di scuola delle elementari?
      -1
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Gloria82

      Gloria82 7 mesi fa (4 Marzo 2019 12:51)

      Ciao Francesca! Secondo me non dipende tanto se il gruppo é misto, maschile o femminile, ma conta come ti senti quando esci con loro. Se ti senti serena, aperta, allegra in loro compagnia e riesci a ritagliarti alcuni momenti di solitudine che permette agli uomini di avvicinarti non importa se esci con maschi o femmine. Io ho avuto bellissime serate con amici maschi dove ho sedotto alla grande ( perché ero a mio agio e serena) e altre serate con gruppi di uomini dove ho sedotto solo uomini sbagliati. Riflettendoci dopo ho capito che questi "amici" avevano degli atteggiamenti da branco che non mi facevano sentire bene e quindi mi facevano passare la serata in modalità " di difesa". Se tu con i tuoi amici maschi ti trovi bene, sono rispettosi di te e degli altri, sanno defilarsi quando é il caso e le relazioni tra voi sono trasparenti, non vedo perché dovrebbero svantaggiarti nella seduzione.
      -1
      Rispondi a Gloria82 Commenta l’articolo

    • Avatar di esatto..

      esatto.. 1 mese fa (8 Agosto 2019 15:00)

      ciao mi permetto di rispondere a quella che sembra una domanda piuttosto che un'affermazione. gli uomini quando vedono una donna si comportano esattamente come voi donne, la squadrano un pochino, poi cercano di capire che tipo è, guardando un pò l'abbigliamento, il modo di fare etc. l'unica cosa che non riescono a capire (ed è normale che non lo possano fare) è se siete libere o no, quindi se tu giri spesso con degli amici diventa difficile l'avvicinamento, e di conseguenza la conoscenza, ormai si esce solo con persone che fanno parte di un gruppo chiuso e le persone nuove sono viste con sospetto visti i tempi, 8a parte facebook dove si concede amicizia a persone che non incontreremo mai) dico questo perchè da uomo vedo questo.. auguri p.s. se vuoi farti conoscere lascia perdere le compagnie di amiconi, almeno ogni tanto e fatti conoscere per quello che sei, senza fingere naturalmente..
      0
      Rispondi a esatto.. Commenta l’articolo