Come capire se è l’uomo giusto: fai il test

come capire se è l'uomo giusto testCome capire se è l’uomo giusto test.

Perché mai un articolo con test incluso dedicato all’uomo giusto?

Perché molte donne hanno l’abitudine di scegliere ripetutamente e continuamente uomini sbagliati.

Non sanno riconoscere l’uomo sbagliato e quindi nemmeno quello giusto.

E quando cadono fra le braccia dell’ennesimo uomo sbagliato lo fanno convinte (o volendosi convincere) di aver trovato quello giusto.

In realtà si sono solo confuse, hanno scambiato doti per difetti e difetti per doti.

Dico sul serio!

Garantisco che tutte le donne che continuano a scegliere uomini sbagliati si chiedono come capire se un uomo è quello giusto.

Perché loro non è che lo fanno apposta a scegliere quelli sbagliati, anzi, vorrebbero cambiare rotta definitivamente e vorrebbero avere gli strumenti giusti per poterlo fare.

E spesso vorrebbero un test con delle domande da spuntare. Che le aiuti a capire

Eccolo qui, un test che ho preparato io per te.

Se il tema ti interessa, prima leggi le domande e fai il test e dopo ti propongo alcune considerazioni.

Leggi e rispondi alle domande una alla volta.

Per ciascuna domanda dài un punteggio (obiettivo!) da 0 a 10 dove 0 equivale ad assolutamente no, 10 equivale ad assolutamente sì e 5 a una via di mezzo.

Semplice e intuitivo!

Alla fine ti spiego come calcolare il punteggio (prima fai il test e poi vai a leggere come calcolare il punteggio).

Come capire se è l’uomo giusto test

  1. È una persona che ha a cuore il benessere degli altri, chiunque essi siano, senza arrivare a fare il martire o ad atteggiarsi da missionario?
  2. Sa entrare in empatia con varie persone diverse?
  3. Ha intelligenza emotiva (cioè sa capire, controllare, interpretare e utilizzare al meglio le sue emozioni e quelle degli altri, senza nessuna intenzione di manipolare)?
  4. È generoso per quel che riguarda il suo denaro, le sue proprietà, il suo tempo, la sua attenzione e le sue competenze, ma senza essere fesso?
  5. È gentile ed è pronto ad aiutare le persone della sua rete di amici, di colleghi e di famigliari in modo autentico e disinteressato e non per “dovere” e per “facciata”?
  6. Rispetta le regole?
  7. Che cosa potrebbero dire di lui le sue ex, i suoi colleghi (o ex), i suoi datori di lavoro (o ex), i suoi collaboratori, i suoi clienti e i suoi famigliari: che è una persona onesta, rispettosa e corretta?
  8. Ti cerca per il sesso, senza ossessionarti da una parte e senza farti sentire poco apprezzata dall’altra?
  9. È affettuoso con te (nel modo che non c’entra nulla con il sesso)?
  10. Ha un chiaro progetto per la sua vita professionale/lavorativa ed è impegnato con costanza e regolarità a portarlo avanti, lavorandoci con dedizione, senza distrazioni, scuse o continui cambiamenti di rotta?

Come capire se è l’uomo giusto: calcola il punteggio del test

Guarda le risposte che hai dato alle domande ( come abbiamo detto si tratta di un numero che va da 0 a 10).

Elimina tutte le cifre che non arrivano a 5. Poi, semplicemente somma le rimanenti.

Se in 10 risposte ti risulta sempre almeno 5 o oltre, avrai 10 cifre da sommare.

Fai la tua somma e leggi le considerazioni qui sotto, in base al “punteggio” ottenuto.

Sotto i 60 punti: mi spiace ma non è un uomo da frequentare. Non ha raggiunto la sufficienza. Magari l’ha raggiunta in alcuni aspetti, ma questo significa che non è una persona equilibrata e che gli “sbalzi” nei punteggi che ha ricevuto possono indicare che è tipo da comportamenti disfunzionali.

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Tra i 60 e i 70 punti: mi sembra un punteggio più che incoraggiante. Riflettici attentamente. Le aree in cui il punteggio è minore potrebbero essere degli ottimi spunti per aprire con lui uno scambio positivo e arricchente e sul quale far crescere la vostra coppia.

Tra i 70 e gli 87 punti: se sei stata obiettiva, hai a che fare con l’uomo giusto. Rivedi le tue risposte con un pizzico di cinismo in più e tieni sempre a mente le domande e le riflessioni del test, per darti tempo e modo di verificare nel vostro percorso di coppia che i fatti provino le tue convinzioni.

Oltre gli 87 punti: forse sei stata poco obiettiva o hai che fare con l’uomo perfetto. Se si tratta della prima, non preoccuparti, succede. Moltiplica la prudenza e rafforza il cinismo. Se è la seconda, attenzione. Nessuno è perfetto e chi riesce a far credere di esserlo, beh, non è tipo raccomandabile. Occorre diventare certo ciniche ma anche molto maliziose e cominciare a far cadere qualche maschera (a lui).

Come capire se è l’uomo giusto test: perché è importante

Attenzione: nelle risposte che hai dato rispetto al tuo partner o al tuo possibile partner non c’è un giudizio morale.

Lo scopo del test non è di valutare se si tratta di una persona “buona” o “cattiva”, ci mancherebbe.

Tenendo conto che, comunque, non è mai bello accompagnarsi a persone cattive e non porta alla serenità, l’obiettivo del test è aiutarti ad avere maggiore consapevolezza e a porre l’attenzione su caratteristiche rilevanti per valutare un buon partner.

Quello che è importante è comprendere con degli strumenti razionali (e un test con delle domande può essere uno di questi strumenti) se si ha a che fare con una persona con dei valori positivi e che siano condivisi e condivisibili e con la quale si possa instaurare un rapporto di coppia sano.

Molti uomini e donne non hanno nessuna vera consapevolezza di che cosa è davvero fondamentale per stare bene con un partner, di che cosa fa funzionare una coppia oppure no e di che cosa è importante “valutare” nella scelta di un compagno o di una compagna.

Inoltre, sempre di più, nella scelta di un partner, in tanti tendono a dare importanza ad aspetti e caratteristiche “accidentali” e non rilevanti riguardo il suo carattere e la sua persona, o addirittura fuorvianti.

Per esempio, un aspetto estetico curatissimo, abiti e accessori costosi, uno stile di vita magari “glamorous”, cioè scintillante ed esibito, affascinano e attraggono.

Spesso non sono per nulla indicatori del fatto di avere di fronte una persona equilibrata, solida, capace e desiderosa di amare e di essere amata.

Vivere in coppia è impresa piuttosto complicata, che per riuscire richiede volontà, amore, desiderio, attrazione e dedizione.

Molte persone, uomini e donne, non possiedono nessuna di queste “qualità” o le possiedono in quantità scarsa, le esprimono in modo disfunzionale (pericolosissimo!) o non le esprimono affatto.

Magari un giorno, chissà, maturando e crescendo potrebbero acquistarle o affinarle, ma è meglio non correre il rischio.

Il significato e l’utilità del test che ti ho proposto, voglio ribadirlo è quello di fornirti strumenti di consapevolezza e di riflessione che faranno davvero la differenza nella tua capacità di scegliere e di decidere per te e per la tua vita, per il tuo benessere.

Da te mi interessa sapere per favore se questo test ti ha incuriosito e ti ha interessato e se desideri che te ne proponga degli altri.

Come capire se è l’uomo giusto test e altri strumenti utili

Se vuoi altri strumenti concreti per acquistare più sicurezza in te stessa nel comprendere la psicologia di un uomo, guarda l’anteprima  video del percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca qui o sul titolo del percorso per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno).

All’interno del percorso c’è un ebook bonus intitolato 11 (UNDICI) domande da porti e da porgli se stai pensando di passare la tua vita con lui, di sposarlo o di andare a convivere.

Iscriviti adesso all’anteprima video del percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca qui o sul titolo del percorso per vedere subito i video gratuiti e iscriverti gratis e senza impegno).

 

Lascia un Commento!

60 Commenti

  1. Avatar di AnnaV

    AnnaV 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 9:41)

    Fantastico test! Se lo applico in retrospettiva è una catastrofe! :D Me lo stampo, per uomini e donne, perché in alcune domande si annidano i miei meccanismi. Ad esempio risponderei si/no invece che 1/10, quindi non “guardo” sul serio. Buona domenica a tutte!
    0
    Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

  2. Avatar di Sabri

    Sabri 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 10:23)

    Grazie Ilaria, questo test mi ha aiutata molto, l'ho trovato intelligente e raffinato. Mi ha confermato, senza tuttavia brutalità , di stare vivendo una storia disfunzionale: sto soffrendo e non capisco bene perché, anche se il meccanismo mi è chiaro; oscillo infatti da momenti in cui sono felice e penso di aver trovato l'uomo della mia vita ad altri in cui piombo nella disperazione. Anche lui ne soffre, ma continuiamo ugualmente a non capirci. Spero di trovare una soluzione, così non credo sia vivere. Grazie, un abbraccio
    0
    Rispondi a Sabri Commenta l’articolo

  3. Avatar di Virginia

    Virginia 8 mesi fa (23 Febbraio 2019 22:44)

    Ciao Ilaria. Il test è interessante e ti ringrazio per questo nuovo spunto di riflessione. Potresti creare un test per aiutare le persone sotto il punto di vista di un altro tipo di relazione affettiva, l'amicizia. Io credo che anche in questo campo c'è molta confusione. Saresti di grande aiuto.
    0
    Rispondi a Virginia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 15:11)

      Ciao Virginia, credo che quasi tutte le domande del test sull'uomo giusto vadano bene anche per valutare se gli amici sono davvero tali. Buona domenica! 😊
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  4. Avatar di Shy

    Shy 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 7:04)

    Sono un po’ indecisa sul da farsi con un ragazzo che conosco da qualche anno, ma con cui ho approfondito un po’ di più la conoscenza nelle ultime settimane. Ci siamo incontrati due volte, durante le quali mi ha portata prima in un posto dalle sue parti e nella seconda è venuto lui da me. Ci siamo baciati, ma non mi ha toccata oltre. Ci sentiamo tutti i giorni, tuttavia ci sono delle cose che non mi convincono, come il fatto che venerdì sera ad esempio, è uscito, mi ha scritto verso le undici di sera ma poi non l’ho risentito fino alla mattina dopo, quando mi ha riscritto lui tranquillamente. E poi, altra cosa da non sottovalutare secondo me, è che per adesso ho sempre proposto io le uscite. Lui accetta volentieri, ma avrei bisogno anche di qualche mossa da parte sua, perché non è nella mia indole prendere l’iniziativa. Lo fa perché non è interessato, o è ancora presto per dirlo e lui è solo così di carattere? Aspetto vostre delucidazioni, buona domenica!
    0
    Rispondi a Shy Commenta l’articolo

    • Avatar di Quando un uomo e poco chiaro

      Quando un uomo e poco chiaro 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 11:40)

      Non e quello giusto, quando l'instinto di dice che e sbagliato, e' sbagliato. Quando non sei trabquilla. E sbagliato. Se sei piena di dubbi.
      0
      Rispondi a Quando un uomo e poco chiaro Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 15:18)

      Ciao Shy, sul fatto che non ti abbia scritto nella notte tra venerdi e sabato non mi pare ci sia da allarmarsi: attenzione alla tentazione del controllo... Visto che finora hai proposto tu, lascia che sia lui a proporre le prossime uscite. Rilassati e aspetta, in modo da vedere con chiarezza come evolvono le cose. Buona domenica! 😊
      -1
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  5. Avatar di Elisabetta

    Elisabetta 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 16:36)

    Ciao... Il mio punteggio è di 87...ma c’ e’ un “ma”...ho lasciato quest’uomo circa 6 mesi fa perché pensavo di non esserne innamorata e perché non mi attraeva dal punto di vista fisico... da allora continuo a chiedermi perché, dal momento che sulla carta aveva tutte queste caratteristiche positive...giro a te Ilaria la domanda, e a chi mi può dare una mano. Grazie. Elisabetta
    0
    Rispondi a Elisabetta Commenta l’articolo

  6. Avatar di Emilia

    Emilia 8 mesi fa (26 Febbraio 2019 14:15)

    Mi sembra davvero un'ottima idea per selezionare in modo efficace. Il test offre un metodo pratico per porsi i quesiti giusti senza divagare con la mente. Per ottenere delle risposte intelligenti è necessario fare domande intelligenti. Grazie Ilaria!
    0
    Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  7. Avatar di michela

    michela 8 mesi fa (26 Febbraio 2019 17:23)

    Lo trovo uno strumento perfetto!!! Gli spunti che se ne traggono e le riflessioni, sono davvero interessanti.
    0
    Rispondi a michela Commenta l’articolo

  8. Avatar di Manu

    Manu 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 12:19)

    Ciao Ilaria, Ti ringrazio per il test che indica la strada da seguire e non sbagliare rotta a causa delle illusioni, romanticismo fuori luogo, insicurezze, bassa autostima, ecc. Fa ordine nella giungla di consigli che arrivano da tutte le parti e creano solo confusione. Trovo che sia una buona idea pubblicare dei test come questo. Le domande aiutano ad "accendere una lampadina" e a rendersi conto che forse c'è qualcosa da approfondire. Per esempio, nel mio caso, la domanda n. 10: "Ha un chiaro progetto per la sua vita professionale/lavorativa ed è impegnato con costanza e regolarità a portarlo avanti, lavorandoci con dedizione, senza distrazioni, scuse o continui cambiamenti di rotta." Ecco: mi ha colpito perché se fosse un uomo a fare il test pensando a me, qui scoprirebbe che sono la donna sbagliata per lui (esagero apposta). Oggi a 54 anni mi sento smarrita, ho perso la strada. Non so dove vado e non so dove andare. Non ho un progetto, non ho più costanza né impegno, non lavoro più con dedizione, sono distratta, ho continue scuse per non fare niente. La cosa è ancora più preoccupante perchè lavoro in proprio e faccio fatica economicamente. Sogno di cambiare vita ma non so neanche cosa mi piacerebbe fare. A parte che a quest'età cosa posso fare d'altro? Come dicono le mie amiche, la mia vita lavorativa è tracciata e la pensione dista a circa 10 anni. Cosa è? La crisi di mezza età? Quando incontro un uomo che mi interessa temo che venga fuori questo malessere. Del resto come faccio a nasconderlo sempre? Questa situazione mi fa sentire in colpa e mi crea vergogna. Mi rimprovero di continuo per spronarmi a riprendere la mia vita in mano ma qualcosa in me mi sabota, è arrabbiata e stufa di doveri e regole. È da quando sono nata che sento parlare di doveri e regole da seguire se voglio stare bene e proteggermi dai pericoli. Però, per quanto li abbia seguiti e sia stata giudiziosa (già da bambina ero molto giudiziosa), mi trovo oggi sola e per giunta in questo pantano senza vedere nulla all'orizzonte. E vedo allontanarsi sempre di più la possibilità di avere un giorno una relazione gratificante (in questo momento è l'unica cosa che mi interessa). Il mio senso dell'umorismo mi aiuta un po' ma non basta e tra un po' darà forfait anche lui. Da mesi seguo una psicoterapia ma la strada è in salita. L'impressione è che tutto questo lavoro servirà soltanto a farmi accettare che non posso cambiare niente e ingoiare questa pillola amara. Mi accorgo che forse il commento c'entra poco con l'articolo, ma la domanda 10 mi ha proprio presa perché ha toccato un tasto che fa male. A presto.
    0
    Rispondi a Manu Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 22:12)

      Sono nella tua identica situazione a 48 anni e gli uomini fuggono. Non ho problemi economici importanti ma devo stare attenta, sono impiegata ma non sopporto più di essere sotto una responsabile rompiscatole, non ho progetti se non quelli delle vacanze. Una figlia in guerra con me. De moralizzatore e de motivata, vivo con una maschera e sono esausta
      0
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 8 mesi fa (25 Febbraio 2019 14:55)

      @Manu. E' la crisi di mezz'età, e può essere una cosa buona, soprattutto se non si pensa solo in funzione degli uomini. Ovvio che si perdono un po' gli stimoli nelle cose che si fanno da una vita. Alcune cose saranno andate bene, altre male, altre bene ma non come le immaginavamo. Abbiamo i nostri successi e i nostri fallimenti con cui fare i conti. Sarebbe il tempo del restituire ai giovani, delle realizzazioni personali e di qualche cambiamento/aggiustamento di rotta verso la vecchiaia, ma se invece di pensarsi come persone libere di spessore ed esperienza, ci si sente delle zitelle di mezz'età non si va da nessuna parte. "Come dicono le mie amiche, la mia vita lavorativa è tracciata": considera che te lo direbbero anche se tu avessi dei progetti, come capita a me. "Alla tua età, che devi fare? Hai tutto ... Oramai ...". E lo dicono per il lavoro, per l'amore, per tutto. Prova a dire che vai in Cina o alle Maldive. Vedi se non ti dicono: ma da sola? e come fai? e che succede? O che hai una meravigliosa relazione di sesso senza un perché con il vicino di casa simpatico. O che vuoi fare un lifting. Sarebbe giunto il momento di investire in loculi, a sentir loro. La gente taglia le gambe, perché ha in testa le idee malsane che mi pare trapelino anche da quello che scrivi tu per prima di te stessa. Appena qualcuno ti dice "il destino è tracciato", chiudi i rapporti. In tutto ciò: non ho capito qual è la pillola amara che dovresti ingoiare con l'ausilio della terapia (scusa se scherzo, ma è un po' buffa messa così, penso che se lo sapesse, cambierebbe lavoro il/la terapeuta).
      0
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di A

      A 8 mesi fa (25 Febbraio 2019 20:27)

      Grandissima @AnnaV!! A me purtroppo il messaggio di Manu ha messo molta tristezza, ci ho visto uno specchio del futuro... Ma forse bisogna cambiare interlocutori, amici, terapeuta. Chi porta a fare questi ragionanenti va allontanato, anche se lo fa senza cattiveria. Sono persone tossiche. Già la vita riserva amare sorprese, delle scarpe di cemento che ci tirano ancora più giù ne possiamo fare a meno.
      0
      Rispondi a A Commenta l’articolo

    • Avatar di Manu

      Manu 8 mesi fa (27 Febbraio 2019 7:55)

      Care Anna V, A e Carla, Vi ringrazio dei commenti. Ci sarebbero tante cose da dire e chiedere sull'argomento, ma uscirei dal tema del blog. @AnnaV: ti ringrazio della rispoosta. Spero che questa crisi di mezza età passi presto e ritrovo l'energia e la lucidità di prima.
      0
      Rispondi a Manu Commenta l’articolo

  9. Avatar di Shy

    Shy 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 13:28)

    Gea, grazie per il consiglio. Tuttavia la situazione sembra peggiorare. Dopo le due volte che ci siamo visti, si è ammalato. Ci siamo visti lo scorso mercoledì, quindi speravo di vederlo questa settimana. Ma da lui, mai iniziativa. Mi messaggia dicendo di essere malato e che sta male, poi ieri sera posta una storia in cui è con una sua “amica” a mangiare una pizza. Una persona interessata a te, se esce dopo che è stato malato, ti chiede di vedersi, non va a mangiare una pizza con un’amica, anche se si tratta della terza uscita. Dico bene?
    0
    Rispondi a Shy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 13:39)

      Ciumbia, malatissimo davvero, ha fatto anche scambio di persona...
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 14:10)

      Ancora mi domando che problemi hanno quelli che, in amore e in amicizia, dicono di star male o di non poter uscire inventando scuse varie, ma poi mettono le foto su fb senza pudore di averti mentito. Cazzimma? Menefreghismo? Sfacciataggine? Cattiveria?
      0
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 14:43)

      Dal menefreghismo, alla sfacciataggine, alla cazzima, alla cattiveria, alla malignità, immaginandosi di avere un criterio di misurazione che appunto vede allo 0 il menefreghismo e al 10 la perfidia e il sadismo.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 21:07)

      Ciao Shy, come vedi con un pochettino di tempo gli stronzi vengono a galla. Lascialo tranquillamente dove sta; tutto sommato hai avuto una buona notizia: visto che ha tirato fuori prima la scusa della malattia e poi la pizza con l'amica ora hai la certezza che non valga la pena perderci tempo, energie e sentimenti. Le cose peggiorerebbero, casomai, se tu ti attaccassi alla speranza di una relazione con lui, ma non e' cosi, giusto? 😉 Buona serata e un abbraccio!
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  10. Avatar di Gea

    Gea 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 15:09)

    Ciao Ilaria, manco da un bel po' di mesi per via del troppo lavoro e mi scuso se non ho commentato eventuali risposte e non ho risposto ad eventuali commenti ricevuti nel frattempo da te o lettrici e lettori. Ho appena letto il tuo ultimo articolo : il test che hai realizzato e' ottimo e avrei tanto voluto leggerlo anni fa per risparmiarmi tante bruttissime sofferenze. Nella sua precisione e semplicita' mi sembra utilissimo sia a chi ha le idee molto confuse, sia a chi (come me in passato) ha un chiaro sentore di bruciato, ma si trova in un contesto che impedisce di ragionare a mente fredda e serenamente. Ho notato che sono scomparsi i pulsanti + e - : penso sia un'ottima strategia antitrollaggio. Grazie di cuore e buona domenica a te e a tutti! 😊
    -1
    Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 8 mesi fa (24 Febbraio 2019 22:06)

      Bentornata, Gea, è un piacere leggerti di nuovo! Anche io trovo che il test sia molto utile come screening iniziale, sia per quanto riguarda i rapporti di coppia che quelli in amicizia, in famiglia, e in qualsiasi altro ambito della nostra vita. Riflettevo sulla lista di domande rispetto ai rapporti di coppia che ho avuto in precedenza. E mi sono accorta che molto spesso o vi erano carenze in un po' in tutti gli ambiti o alcuni ambiti non erano proprio pervenuti :D Quindi ottimo avere questo strumento di valutazione!
      0
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 21:09)

      Ciao Silvia, grazie di cuore! Concordo sul fatto che il test sia utile anche retrospettivamente, perche' permette di capire e dare un nome alle cose che non andavano nei nostri ex. Viva la consapevolezza! Buona serata e un abbraccio! 😊
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  11. Avatar di Shy

    Shy 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 15:38)

    Più che altro, stavolta non posso nemmeno incolparmi. Okay, non si dovrebbe fare a prescindere ma chi inizia a comportarsi da deficiente dopo due uscite ha dei problemi alla base. Dal canto mio, mi sono stufata da un pezzo di convincere gli altri. Se avrà la decenza di chiedermi di vedersi nell'immediato bene, altrimenti lascerò sfumare la cosa. Sto vedendo un'altra persona, ed è molto bravo, tuttavia il suo aspetto fisico mi frena moltissimo, non mi piace proprio. Cosa fare in questi casi? Provare a continuare a vederlo e vedere se l'aspetto fisico passa in secondo piano, oppure troncare? Non voglio illudere nessuno...
    0
    Rispondi a Shy Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 16:51)

      Beh, ti direi di troncare, dato che non ti piace proprio. Fisicamente dovrebbe piacerti non dico tanto, ma almeno un po'!
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 17:48)

      Credo che un qualcosa a livello fisico ti debba attrarre e poi valutare il resto.
      0
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 19:37)

      "Se avrà la decenza di chiedermi di vedersi nell'immediato bene" -->> ma un uomo che cosa deve fare esattamente per farsi mandare a quel paese? Bene?! Questo ti tira addosso un pacco con massima disinvolta stupidità (pensando forse che tu sia stupida come lui - solo questo dovrebbe farti inalberare per sempre) e tu gli lasci la porta aperta? Ma per quale motivo? Perché ti abbassi a tanto? Non ti fa male la schiena? Ma piuttosto frequenta il bruttino e vedi che cosa ha che non si vede subito. E non si tratta di illudere: la fase della conoscenza esiste per quello, cioè per conoscersi e capire se andare avanti. L'importante è essere onesti e tenere le giuste - e rispettose - distanze. Ad avvicinarsi si fa sempre a tempo. E comunque, se vogliamo dirla tutta, piuttosto fatti un bel viaggio da sola.
      0
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 20:08)

      Ancora non l’hai bloccato?
      0
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 21:18)

      Ciao di nuovo, Shy, bene che tu non ti sia focalizzata sul tizio. Riguardo all'altra frequentazione che non sai se proseguire, cosa non ti piace fisicamente? Per capire se ti fai barriere mentali oppure hai proprio un disgusto, metti nero su bianco quello che non ti piace e riflettici su: qualcosa di lui ti ricorda qualcuno che ti e' antipatico o ti ha fatto soffrire? Ha delle caratteristiche fisiche che ti ripugnano irrimediabilmente? Emana un odore a te sgradito? (Puo' succedere anche se la persona non puzza; a me e' capitato e ho girato i tacchi in un baleno). Magari Ilaria potrebbe proporre un test in merito, comunque se un uomo ti ispira repulsione autentica e spontanea e non per paturnie varie, non forzarti a frequentarlo. Un abbraccio! 😊
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  12. Avatar di A

    A 8 mesi fa (1 Marzo 2019 11:28)

    E soprattutto l’uomo giusto ha voglia di conoscerti, sentirti, vederti. Indipendentemente da come si concluderà l’uscita. Se la reputa una perdita di tempo perché poi non dormi in albergo, a casa sua, a casa tua, la prima volta che ci esci e possibilmente nemmeno la seconda...ma che ve lo dico a fare?
    0
    Rispondi a A Commenta l’articolo

  13. Avatar di Shy

    Shy 8 mesi fa (28 Febbraio 2019 22:11)

    Grazie di cuore per le risposte! Diciamo che non è un brutto ragazzo, non incarna forse i miei standard di bellezza, tuttavia ho deciso di dare una possibilità in più a chi mi tratta bene invece che a chi mi tratta come una pezza da piedi, per cui continuerò ad uscirci. Se andrà me bene me ne renderi conto, altrimenti non sono il tipo che pur di non stare da la si inventa relazioni o sentimenti, e la chiuderò. Un abbraccio a tutte
    0
    Rispondi a Shy Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 8 mesi fa (1 Marzo 2019 10:31)

      Brava, dai soprattutto una chance a te stessa, per vedere come ti relazioni con un uomo "sano". Ma talvolta anche quelli che ci sembrano "normali" poi si rivelano strani. Occhio a se stesse e...chi non risica non rosica ;-)
      0
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (1 Marzo 2019 14:25)

      Benissimo Shy, visto che da quanto scrivi si tratta solo di non corrispondenza ai tuoi canoni di bellezza (inutile fardello mentale) e non di disgusto a pelle, e dato che finora lui si e' sempre comportato bene, continua a frequentarlo tranquillamente e vedi come procedono le cose. In bocca al lupo! 😊
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  14. Avatar di Laura66

    Laura66 8 mesi fa (1 Marzo 2019 16:34)

    Grande test, risultato prevedibile, forse conoscevo l'esito ancor prima di fare il test...eppure non lo mollo. È come se mi fossi fissata che tanto son tutti uguali, tutti egoisti, tutti traditori. Sto bene con lui ma non mi dà sicurezza, non viene mai a casa mia dove vivo sola ma vorrebbe che fossi sempre io ad andare da lui; non si preoccupa che sia stanca o di farmi fare 40 km dopo il lavoro (notare che lui lavora vicino alla mia abitazione) ma se glielo faccio notare e molto bravo a girare sempre la risposta in suo favore. Sa essere dolce e lascia che io gli stia accanto ma se non ci sono sembra che gli importi poco. Ho 50 anni, ne ho vissuti 25 con un uomo identico in un matrimonio con due figli speciali mentre per lui ero poco meno di una sorella. Succede sempre così: sembra che mi vogliano bene, sono gelosi, mi considerano una brava donna, hanno stima di me, ma poi? Cos'altro? Sono la classica brava persona disponibile, pulita, che le piace cucinare e pulisce anche la loro casa facendogli trovare i panni puliti e stirati? Non è cattivo, anzi, sa anche essere dolce ma...ma qualcosa non mi torna. Concludo dicendo che ci stiamo facendo compagnia entrambi; difatti anch'io sto tenendo duro solo per quei momenti belli e coccolosi che momentaneamente mi fanno dimenticare che non era questa la nuova vita che mi aspettavo! Laura66
    0
    Rispondi a Laura66 Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 8 mesi fa (2 Marzo 2019 20:30)

      Perché devi accontentarti? Ti da bei momenti, ma poi? Riflettici ❤️
      -1
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 8 mesi fa (2 Marzo 2019 20:50)

      Ti fai 40 km per pulirgli casa in cambio di un po' di coccole? Ti credo che non viene a casa tua! Tanto per cominciare a casa sua non andrei più.
      0
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 8 mesi fa (2 Marzo 2019 21:38)

      Mio dio, perdona...ma che tristezza! Decenni di lotte femministe e poi tocca leggere queste storie di briciole. Il lavaggio del cervello che il maschilismo ci ha fatto negli ultimi diecimila anni è colossale (facendo fra l’altro passare la gelosia come indicatore d’amore). Però se hai scritto qua dentro significa che il sano germe della ribellione sta maturando dentro te. Speriamo, lo spero per te.
      -1
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Vittoria

      Vittoria 8 mesi fa (3 Marzo 2019 0:48)

      Pensa che quei bei momenti sono parte dell'inganno da parte di questi uomini che non sanno amare. Vuoi vivere perennemente nell'illusione, peraltro non soddisfacente, o vuoi prendere in mano la tua vita, vivendola autenticamente nei momenti felici come in quelli tristi, rendendola veramente tua?
      0
      Rispondi a Vittoria Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 8 mesi fa (3 Marzo 2019 14:41)

      Sottoscrivo pienamente, Vittoria. Perche' continuare a tenere le bruschette sugli occhi e a farsi mettere una scopa nel cubo per ramazzare la stanza ad uno stronzo? (Per chi non lo sapesse, sto citando "Servi della gleba" di Elio e le storie tese", canzone ironica sull'azzerbinamento che non riguarda solo gli uomini ma anche (e troppo spesso) le donne. Le coccole bisogna accettarle solo da chi merita di farcele - e di riceverne in cambio. Buona domenica!
      -1
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 8 mesi fa (3 Marzo 2019 13:22)

      No comment
      0
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

  15. Avatar di Anna

    Anna 8 mesi fa (7 Marzo 2019 18:09)

    Bellissimo test: punteggio 65!! pare che con lui ci sia un bello scambio, attrazione, possiamo crescere ... siamo all'inizio. Fatti una bella cena e un fantastico secondo appuntamento, lui organizza la terza uscita .. si confida molto con me, ma... poi, una sera in cui sono molto nervosa perché dopo anni il mio ex mi ha richiamata con molta volgarità e insistenza, lui mi dice di parlarne con lui ... ma dopo poco, perde le staffe, dice che non so relativizzare il comportamento dell'ex e ci sto male, che sono come un'adolescente che vede solo il suo personale punto di vista. Io mi arrabbio e chiudo la chiamata. Andiamo avanti a litigare mezza giornata successiva ... poi facciamo pace ... ma lui diventa distaccato, risponde a monosillabi, non mi chiama più né parla di vederci ... e a questo punto io smetterò di comunicare. è possibile che solo per un momento di particolare tensione e incomprensione, lui possa avere una percezione così negativa da interrompere tutto? E soprattutto, se davanti a uno scambio un po' più difficile, lui ha reagito così... era davvero l'uomo che, come diceva, voleva il mio bene e che mi avrebbe portato a potenziare la mia vita?? Grazie alla preziosità di questo blog, alla meravigliosa attenzione di Ilaria!!
    -1
    Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 8 mesi fa (7 Marzo 2019 18:17)

      Si è spaventato: aveva intenzione di comportarsi peggio del tuo ex e la tua reazione lo ha convinto che forse non era il caso. Grandi uomini. Soprattutto sanno fare fantastiche dichiarazioni di amore. Ma tranquille, sto pensando seriamente di creare il generatore automatico di dichiarazioni d'amore, uno per ogni tipologia di donna...
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 8 mesi fa (7 Marzo 2019 18:28)

      Dai Ilaria, fai un articolo su queste dichiarazioni così siamo ancora più prevenute.
      0
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 8 mesi fa (7 Marzo 2019 21:57)

      Grazie, Ilaria! La tua risposta mi conferma che ... prendere lucciole per lanterne è facile con questi uomini... e anche basta poco per sentirsi di aver sbagliato con la persona che piace o di aver fatto il "passo falso"... soprattutto per chi, come me, nutre il desiderio di una vita a due. Grazie!
      0
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  16. Avatar di Donatella

    Donatella 7 mesi fa (17 Marzo 2019 19:57)

    ho raggiunto un misero 25... forse è davvero il momento di voltare pagina! credo di far purtroppo parte delle donne che amano troppo, che scusano troppo. come dici giustamente, non c'è un giudizio morale, non è quello il problema, ma diventa una relazione arida, spenta, e soprattutto triste. grazie del test, mi ha aiutata a riflettere
    0
    Rispondi a Donatella Commenta l’articolo

  17. Avatar di Valentina

    Valentina 7 mesi fa (23 Marzo 2019 9:52)

    Cara Ilaria, Volevo ringraziarti per aver proposto questo Test. È utilissimo, pratico e molto obiettivo! Apre gli occhi. Ho notato che, volendo, può essere applicato non solo al partner, ma anche ad altre figure rilevanti (quali amici, parenti, e così via) ovviamente con i dovuti cambiamenti nelle domande. Ti sarei grata se potessi proporre altri simili Test. Con l'occasione, volevo farti sapere che trovo i tuoi spunti molto saggi ed equilibrati! Grazie, Valentina
    0
    Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 7 mesi fa (23 Marzo 2019 10:03)

      Grazie Valentina, questi riscontri mi sono molto utili, anche per poter "aggiustare" il tiro. Indubbiamente il test serve per esplorare e valutare anche altre situazioni. Se avete voglia di dirmi anche quali altri test vi interessano, ben venga.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Alisia

      Alisia 7 mesi fa (23 Marzo 2019 17:17)

      Per me sarebbe interessante un test per verficare il nostro grago di bisognosita'. Non so se è corretto dire così. Ma essendo un ex bisognosa, mi piace dire "ex" perché ho lavorato molto su questo e spero di esserne uscita....però chissà con un tuo test potrei capire meglio Ilaria.
      0
      Rispondi a Alisia Commenta l’articolo

  18. Avatar di Carla

    Carla 7 mesi fa (27 Marzo 2019 11:04)

    Quesito : quali sono le statistiche di durata di una relazione del tipo "minestra riscaldata " ? La mia ex-fiamma è tornato con la sua ex, dopo che io sono stata la tappabuchi di turno per 3 mesi (ho scoperto a posteriori). Attendo le vostre risposte con fiducia ;-)
    -1
    Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 7 mesi fa (27 Marzo 2019 19:04)

      Minestra riscaldata, perdonami, è una tua fantasia che non mi pare abbia qualche fondamento razionale, nel senso che non puoi saperlo (li conosci? Te lo ha detto lei?). In compenso il tempo di una “cotta” - pausa di riflessione è di due-tre mesi.
      1
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 7 mesi fa (27 Marzo 2019 19:31)

      No, me l'ha detto lui con la sensibilità di uno scimpanzé, che è tornato da lei ed era il motivo per il quale non si è voluto impegnare con me etc. Forse si vedevano già durante la nostra frequentazione, questo non voglio saperlo. Chiaramente non ho la sfera di cristallo, ma mi domandavo soltanto a livello statistico quanto può durare una storia che era già finita una prima volta. Perciò parlo di minestra riscaldata circa la loro relazione (non so se sono stata chiara :-) Ma di sicuro ci perdo il mio tempo a pensarci. Mi passerà e starò ad osservare come il cinese sulla riva del fiume haha
      -1
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 7 mesi fa (27 Marzo 2019 20:53)

      È un tuo film, secondo me: quindi sì meglio evitare di pensarci su. Non prenderei per oro colato quello che dice lui, e minestrina riscaldata è comunque una tua valutazione, non un fatto.
      1
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 7 mesi fa (28 Marzo 2019 9:22)

      Tra minestre riscaldate e profumi i sociologi avranno ben di che ricercare.
      0
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 7 mesi fa (28 Marzo 2019 12:18)

      In realtà cerco un messaggio di conforto per convincermi di non essere stata semplicemente una tappabuchi. Poi siamo tutti piu' o meno responsabili delle nostre azioni, quindi auguro a loro felicità. Ma soprattutto la auguro a me. E vorrei essere giusto rassicurata che, nonostante l'ennesima delusione, chi non risica non rosica, ogni lasciata è persa, il tempo è galantuomo, etc. etc. Però che batoste, quando troverò finalmente un po' di pace ?
      0
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di AnnaV

      AnnaV 7 mesi fa (28 Marzo 2019 14:22)

      Appena smetterai di offrire il te ai tuoi pensieri negativi, per parafrasare un maestro zen :) impedire che arrivino è impossibile, ma non è necessario intrattenercisi.
      0
      Rispondi a AnnaV Commenta l’articolo

    • Avatar di Carla

      Carla 7 mesi fa (28 Marzo 2019 15:02)

      Sì grazie
      0
      Rispondi a Carla Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 7 mesi fa (30 Marzo 2019 11:24)

      Bellissima la metafora del tè ai pensieri negativi. Servirà tantissimo. Merci!
      0
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo