E smettila di chiedere!

attrarre la persona giustaHo intitolato questo articolo “E smettila di chiedere!”, ma avrei potuto intitolarlo anche: “E smettila di pretendere, smettila di farti delle aspettative sugli altri, smettila di volere che qualcuno faccia qualcosa per te!” Smettila di voler attrarre la persona giusta, senza però metterti in gioco per nulla!

E aggiungo che, se fossimo faccia a faccia in questo momento, mi vedresti probabilmente un po’ energica…

Diciamoci la verità: comincio a essere un po’ stufa delle persone che si aspettano tutto dall’esterno: vogliono un buon lavoro e tanto rispetto, vogliono città pulite e ben organizzate, vogliono un grande amore.

Ma non fanno niente di concreto e non agiscono attivamente per avere tutto questo.

Se hai letto la mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi” e segui questo blog da un po’, sai quanto è importante che tu prenda in mano la tua vita, abbia ben chiaro che cosa vuoi per te (anche in amore) e sai anche quanto è essenziale che tu ti metta in gioco in prima persona per ottenerlo.

Non solo: sai anche (sì, lo sai, anche se talvolta con la tua vocina interiore ti metti a negarlo) che quando ti muovi e agisci per ottenere qualcosa, i risultati che vuoi li raggiungi davvero.

Ecco perché io comincio a non sopportare davvero chi chiede, pretende e vuole senza fare nulla per sé.

Non solo: si lamenta anche.

Hai presente quel tipo di persona che si lamenta sempre perché le “manca” qualcosa, “ha bisogno” di qualcos’altro e non le viene dato qualcos’altro ancora?

Ebbene: il mondo è pieno di persone di questo tipo.

E sai che cosa ti dico: queste persone possono lamentarsi mille volte di più e comunque non ottengono ciò che vogliono.

Attrarre la persona giusta e atteggiamento mentale

Io lo vedo incrociando la mia esperienza di vita “normale” con quella della mia vita “professionale”: chi si lamenta-lamenta-lamenta è lontano anni luce dal tipo di persona che intraprende un percorso di coaching personale con me.

Chi invece decide di fare coaching non ha molto tempo e non ha nessuna voglia di lamentarsi: ha deciso che si vuole dare da fare attivamente per migliorare la propria vita e attrarre la persona giusta per sé.

C’è una cosa importante che devo dirti: se tu stai leggendo queste righe e sei interessato/a alle tematiche di questo blog non sei di certo il tipo di persona che si lamenta-lamenta-lamenta senza fare nulla per migliorare la propria vita.

Ma…

C’è un ma!

Ed è questo: è probabile che dentro di te si manifesti un atteggiamento molto più nascosto e molto meno appariscente e chiassoso della lamentela continua. Ed è quello che io definisco dell’”aspettativa silenziosa”.

Cioè: tu sai benissimo che lamentarti non è utile e il fatto di lamentarti “a voce alta” non è né nel tuo carattere, né nel tuo stile.

In fin de’ conti tu le tue cose te le sbrighi per conto tuo.

Che cosa mantiene alto il desiderio di un uomo per te e solo per te?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Ma dentro di te hai un atteggiamento che ti fa sempre sperare che qualcuno faccia qualcosa per te, che qualcuno appaia nella tua vita e cominci a darti amore, che qualcosa di bello e di straordinario accada e risolva tutti i tuoi problemi.

Nel senso: tu ti dài da fare per la tua vita, eccome. Ma dentro di te, anche se in modo silenzioso, nutri sempre quell’aspettativa verso l’esterno.

E questo, lasciamelo dire, non ti è utile. Ma proprio per niente.

Ho pensato e ripensato a questo concetto – molto importante e molto sottovalutato – proprio  in questi giorni, anche perché sto realizzando un percorso dedicato all’attrazione studiato apposta per i lettori del blog e per i miei clienti, che presto sarà disponibile online.

E in questo percorso ho dato molto spazio alla realizzazione della tua autonomia e della tua indipendenza personale.

Ma non voglio aggiungere altro, per ora, su questo specifico argomento.

Adesso mi interessa darti degli strumenti pratici per comprendere se per caso nutri “aspettative silenziose” e  per smetterla di farlo.

3 mosse toste per attrarre

Ti suggerisco di fare questi 3 semplici passi di consapevolezza:

1)    per almeno una settimana tieni traccia (cioè: fai attenzione a) di tutti i pensieri negativi che hai riguardo te stesso/a, gli altri e le situazioni che ti stanno intorno  (include le frasi e le parole negative che pronunci). Concentrati soprattutto su quello che riguarda le relazioni e le tue possibilità di attrarre la persona giusta per te.

2)    Per almeno una settimana tieni traccia dei pensieri (e delle frasi) del tipo “se solo avessi”, “se solo potessi”, “se lui, lei, loro fossero o facessero”. Ad esempio: “Se solo potessi tornare a casa e trovassi la persona giusta per me pronta ad abbracciarmi, soffrirei meno per il lavoro che non va…” etc etc. O anche: “Andrei ad Amsterdam, ma non lo faccio perché non ho un compagno.

3)    Cattura la tua “aspettativa silenziosa” e fai un primo passo per annientarla. Per esempio: sogni di andare ad Amsterdam e sei convinto/a di non andarci perché non hai un partner? Organizzati e piaifica per andarci per conto tuo, nelle decine di modi possibili (con amici, da solo/a, in gruppo organizzato etc.)

Accetta la mia provocazione.

Anche oggi sentiti pure libero/a di condividere questo articolo su Facebook o su altri social (i pulsanti per farlo sono qui sotto).

Lasciami i tuoi i commenti e, come al solito, prenditi la libertà di farmi tutte domande e chiedermi tutti i chiarimenti che vuoi (questo è un modo davvero utile di “chiedere”).

Cordialmente

Ilaria

 

Lascia un Commento!

129 Commenti

  1. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 7 anni fa (4 Settembre 2012 14:08)

    Caro Ospite, ti invito a osservare il tuo atteggiamento e a considerare come possa essere considerato da un occhio esterno. E rilassati...
    -1
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  2. Avatar di Gio_1098

    Gio_1098 8 anni fa (18 Novembre 2011 18:18)

    @ Bice: ti farei una carezzina, mi sembra che in questo momento tu ne abbia bisogno... :-) anche io faccio mille pensieri sulle mie modalità di dare affetto e di conseguenza riceverne, se penso razionalmente a me dentro una relazione, c'è poco da fare, non mi vedo x niente, mi sento incapace e inadeguata, poi arriva la parte più leggera, quella che crede nella vita e nelle sue molteplici possibilità a ricordarmi che è possibile, che è già successo in passato e che forse potrà ancora succedere in futuro...il segreto è trovare l'incastro giusto, tu non sei sbagliata, noi single ci facciamo solo un sacco di seghe mentali su come siamo, dovremmo o vorremmo essere, su come dovrebbe essere una storia, su un milione di altre cose, forse abbiamo perso di spontaneità, sempre attenti a valutare e studiare tutto nei minimi dettagli. Quando troverai chi fà per te tutti questi interrogativi spariranno, ne sono sicura. Ti abbraccio.
    4
    Rispondi a Gio_1098 Commenta l’articolo

  3. Avatar di krisht

    krisht 8 anni fa (17 Novembre 2011 20:26)

    @occhiverdi: volentieri! però non so se è un'affare, considerato che tu dovresti andare in giro con la mia di testa :-))
    0
    Rispondi a krisht Commenta l’articolo

  4. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 7 anni fa (3 Gennaio 2012 10:32)

    Caro Ospite, se questo è il tuo atteggiamento, ci credo bene che ti trovi in una situazione del genere. Che cosa fai tu in prima persona per avvicinarti a una donna che ti piace?
    -3
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  5. Avatar di Ana

    Ana 5 anni fa (4 Maggio 2014 17:28)

    Ilaria grazie per aver segnalato l'articolo su facebook. E' proprio vero il riferimento alla vocina interiore e lamentosa. Vedrò di fare l'esperimento, ma credo che il tutto sia collegato, nel senso che io devo imparare ad amarmi, poi smetterò di essere infelice nella mia condizione, smetterò di sperare che qualcuno mi faccia felice, agirò e forse troverò la persona giusta per me. Giusto ;)?
    0
    Rispondi a Ana Commenta l’articolo

  6. Avatar di francesca

    francesca 3 anni fa (21 Giugno 2016 9:11)

    Io ho aspettative sulle persone e ne ho preso atto . Per esempio : se la mia collega fosse meno musona non mi sentirei a disagio a parlarci oppure se le mie amiche criticassero meno ci divertiremo di più etc ... però come faccio a eliminare queste aspettative ? Sopratutto verso le persone ?
    1
    Rispondi a francesca Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 anni fa (21 Giugno 2016 12:15)

      Devi decidere di cambiare punto di vista, come se ti spostassi leggermente a sinistra o a destra, e la prospettiva cambia...prendere le relazioni sociali badando alla sostanza (quanto vuoi bene a tale persona, e quando lei a te, se il tempo che ci passi insieme ti gratifica), e non alla forma (musona, non ci si diverte, etc...) ti permette di godere di più della compagnia di queste persone, oppure di renderti conto che sono persone che non ti danno niente, ed allora si cambia amicizie..ovviamente devi evitare di avere troppe aspettative in primis da te stessa.
      5
      Rispondi a max Commenta l’articolo

  7. Avatar di luna

    luna 3 anni fa (10 Settembre 2016 8:41)

    Cara Ilaria, pensavo di avere una vita sentimentale appagante con un uomo che mi piace , ma, grazie ai tuoi preziosi suggerimenti, sto imparando molte cose . Questa crescita migliora me stessa ed anche il rapporto . in fondo è una cosa logica : se divento più " tosta" è meglio per tutti . Chi sarebbe mai attratto da una donna lagnosa ed insicura ? nella vita non si impara mai abbastanza !!!
    1
    Rispondi a luna Commenta l’articolo