Perché nessuno mi ama?

perché nessuno mi amaPerbacco, qui andiamo giù duro. Siamo nella stagione di pre-Natale e affrontiamo un tema così tosto? “Perché nessuno mi ama”? Diciamoci la verità, quante volte in questi giorni ti sei fatta o ti farai questa domanda?

E’ arcinoto – e ci sono anche delle spiegazioni sensate alla questione – che molte persone si sentono malinconiche e tristi durante le feste natalizie, più che in qualsiasi altro periodo dell’anno. Le motivazioni sono molte: dopo un lungo periodo di stress lavorativo o di studio o per la ricerca di un lavoro, dopo la “corsa ai regali”, tac, improvvisamente ci si ferma, c’è tranquillità. Il passaggio improvviso dallo stress al relax è… traumatico. E quando si è in una situazione che crea trauma è facile avere pensieri autodistruttivi del tipo “Perché nessuno mi ama”?

A questo si aggiungono il clima non proprio mite dell’inverno e per molti la considerazione di essere single, di aver finito una storia importante o di avere relazioni non soddisfacenti,  sentimentali o famigliari che siano. Insomma, di essere in lotta su tutti i fronti. Eccolo qua il famoso Perché nessuno mi ama? Come se non bastasse la “convenzione sociale” preme perché ci si mostri allegri, felici e contenti. Un insieme esplosivo che alimenta l’emotività e che mette a dura prova la stabilità personale.

Insomma: se sei triste ne hai i tuoi buoni motivi.

Come affrontare il Perché nessuno mi ama?

Se sei giù di corda e ti senti insofferente verso tutto e verso tutti, sappi che sei in ottima compagnia: inutile stare a raccontarcela, più l’ambiente esterno spinge a un’allegria e a una felicità forzate, più ci si sente spinti all’insoddisfazione. Non sei l’unica a porti la domanda: – Perché nessuno mi ama? –

Accetta questo fatto: è il primo passo per ritrovare energia positiva e serenità dentro di te. E’ anche il primo passo per riacquistare quella sicurezza in te stessa e quel senso del tuo valore che ti permettono di esprimere il tuo fascino profondo e di attrarre e di conquistare l’uomo giusto per te.

Una premessa importante: la domanda perché nessuno mi ama? è una domanda ingannatrice, è un piccolo trucco della mente che nasconde un pensiero segreto, quello di non essere degni di amore. In questo caso è indispensabile partire dalla considerazione che questo pensiero nasce da una svalutazione di sé, quindi da una mancanza di amore che viene dall’interno. Detto in parole povere: sei tu che devi cominciare a darti più attenzione, più amore.

6 passi per trovare l’amore nei momenti di crisi

Come fai a darti più attenzione e più amore? Intanto cominciando a farlo proprio in questi momenti di festa, che sono anche i momenti di più grande crisi, visto il contrasto tra quello che senti dentro di te e quello che c’è all’esterno. Ecco 6 semplici passi:

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

1)  Coltiva la rabbia consapevole. Accidenti, Ilaria, siamo a Natale e tu mi parli di rabbia? Eh, sì. La rabbia è un sentimento umano e naturale. Al fondo di tristezza, malinconia e insoddisfazione molto spesso c’è della rabbia (tanta o poca, dipende) che non si vuole riconoscere o alla quale non si dà spazio. Dietro la domanda “perché nessuno mi ama?” c’è rabbia, ecccome. E, molto spesso, una rabbia legittima. Ebbene, ti invito caldamente a prendere consapevolezza di questa rabbia, di trovarne le ragioni. Fallo come un tuo atto privato, intimo e personale. Di grande rispetto e di grande amore per te e per la tua vita. Scopri le buone ragioni della rabbia che hai.

2) Pratica il riposo attivo: queste sono giornate più lente nelle quali – anche tra un festeggiamento e una riunione famigliare e l’altra – si possono trovare momenti di libertà. Se ti senti malinconica evita di passare più tempo del solito a impigrirti a letto o sul divano. Fai qualcosa di attivo che normalmente non fai: alzati comunque di buon’ora, fatti una bella passeggiata nelle prime ore del mattino, prima dei megapranzi familiari, fai una corsetta, stai all’aperto. Oppure dedicati a piccoli lavori manuali, anche molto pratici: è sufficiente un’ora al giorno. Devono essere operazioni che ti distraggono dal solito tran tran, dalla tua routine quotidiana. Che liberano la tua mente e le tue emozioni ingabbiate. Anche quelle del “perché nessuno mi ama”.

3) Esercita l’osservazione amorevole di te stessa. Considera te stessa come la persona più importante della tua vita (di fatto è così: tu sei la persona più importante della tua vita) e datti lo stesso genere e la stessa quantità di attenzioni che daresti a una bambina di due anni che qualcuno ti dovesse affidare. Tu sei quella bambina. La felicità di quella piccola, che è indifesa e vitale nello stesso tempo, dipende da te. Datti da fare perché abbia tutto ciò di cui ha bisogno.

4) Vola alto. Che cosa significa volare alto? Esattamente questo: stare al di sopra delle piccolezze che toccano tutti gli esseri umani e che nei giorni di festa, nelle riunioni familiari, nei ritrovi tra vecchi amici si manifestano in ogni piccola piega di una conversazione. Si tratta di: frasi fuori luogo e infelici, pettegolezzi di bassa lega, frecciatine. O anche piccole e grandi sgarberie e disattenzioni. Fregatene! La vita vera è al di sopra, sopra le nuvole delle meschinerie umane, ad alta quota. La tua felicità è ai piani alti della casa della vita, non nella cantina. Quando senti di essere richiamata in basso, immagina un cielo azzurro nel quale voli libera e felice e di’ nella tua mente una frase del tipo: “Ma chi se ne frega di tutte queste strombate! Chi se ne frega!”.

5)  Non essere troppo buona. Non voler essere buona. Vivi. E’ più che sufficiente.

6)  Fatti subito un regalo amorevole: “I 7 Pilastri dell’Attrazione” e “Come sedurre un uomo senza stress” sono i percorsi che ho preparato per te.

Lascia un Commento!

25 Commenti

  1. Avatar di Davide

    Davide 7 anni fa (25 Dicembre 2012 1:02)

    Cara Ilaria, questo argomento e' reale e preciso dalla prima all'ultima riga. E quanto suggerisci e' sacrosanto e avendolo gia' sperimentato, ho gia' intrapreso la tua soluzione che da esiti positivi. Grazie per quello che fai , dai blog alle teleconferenze e per i preziosi consigli. Approfitto di questo spazio per augurare a te e ai tuoi affezionati lettori che come me ti seguono con tanto interesse un sereno e felice Natale. Grazie. Davide.
    0
    Rispondi a Davide Commenta l’articolo

  2. Avatar di Alex

    Alex 7 anni fa (25 Dicembre 2012 0:17)

    Nessuno mi ama? Ma se io mi amo allora qualcuno mi ama! :) Io ci ho impiegato millenni per arrivare a questa consapevolezza, perchè non riuscivo a comprendere esattamente il significato di "amarsi". Pensavo significasse di volta in volta, o far valere le proprie ragioni (le proprie! se sono "proprie" per un altro possono legittimamente non valere nulla!), o controllare, o seguire un percorso stabilito, ecc... Tutte le varie fasi degli errori più comuni in coppia le ho bellamente eseguite. Poi ho capito, ho capito cosa significasse amarsi quando una situazione mi ha messo letteralmente di fronte alla mia dignità calpestata. Ma mica calpestata da altri: da me. E questo mi ha svegliato più di qualunque soddisfazione per un qualunque eventuale passo avanti in una relazione. Posso dire che oggi ripenso a quella situazione sorridendo e ripercorrendola mentalmente mentre giro di tacchi e mi riprendo la mia dignità. Tutto questo per dire che davvero non importa altro che amarci in prima persona, perchè è l'unico modo per capire davvero cosa è meglio per noi, per darci il meglio, per attrarre il meglio (non amandoci non riusciremmo nemmeno a riconoscerlo!), per maneggiare la felicità vera, e non quella che ci può dare un surrogato di soddisfazione. Io parlo da single felice di esserlo, ma non per moda, ma per il fatto che so che le relazioni possono dare cose diverse in ogni fase della vita e quel che mi aspetta in questa fase ancora non lo so e mi piace essere pronta a scoprirlo, senza patemi di sorta, con vera rilassatezza. So che quando incontrerò una persona che mi interesserà non avrò l'esigenza di sentirmi "amata" perchè a questo ci penso già io e nessuno meglio di me sa soddisfare esattamente i miei desideri. So che quello che penserà l'altro non sarà comunque affar mio e i modi con cui si esprimerà saranno buoni o meno buoni ma io avrò la lucidità e il relax necessario a ritenerli giusti o meno per me. E durante le feste avrò modo di starmene tranquilla a pensare che non ho nessun obbligo sostanziale di metter su alcun teatrino per dimostrare questo o quello. Buon Natale e molti auguri Ilaria e bloggers!!
    19
    Rispondi a Alex Commenta l’articolo

  3. Avatar di Goofy

    Goofy 7 anni fa (25 Dicembre 2012 10:56)

    Cara Ilaria, sulla rabbia ho un bel dubbio: in questo momento mi capita di fare sogni truci in cui costringo l'uomo che mi piace a competizioni dove perde degli arti. Non ho motivo di essere arrabbiata con lui, mi piace, e mi emoziono tantissimo quando lo vedo tanto da non riuscire a comunicargli i miei sentimenti. Non credo che questa rabbia sia da ricondurre a lui, penso che venga da più lontano, dai miei precedenti rapporti finiti male, dal mio vissuto familiare etc, etc ... Come faccio a liberamene e, soprattutto, a non vomitarla addosso a lui, che non c'entra niente?
    0
    Rispondi a Goofy Commenta l’articolo

    • Avatar di ilariacardani

      ilariacardani 7 anni fa (26 Dicembre 2012 16:15)

      Ciao Goofy, sposta la tua attenzione dalla rabbia al modo di riuscire a comunicargli i tuoi sentimenti. Poniti la domanda: "come faccio a comunicargli i miei sentimenti, senza stress né per me, né per lui?" E lascia che piano piano arrivi la risposta.
      0
      Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  4. Avatar di Elisa

    Elisa 7 anni fa (25 Dicembre 2012 13:56)

    Ciao Ilaria, grazie per questo articolo che cade proprio a "fagiuolo", nel senso che ieri è stata per me una giornata dura in cui mi sono sentita sola ma poi ho iniziato a ripetermi: Elisa, tu vali perchè esisti e non sei sola perchè hai la fortuna di passare le festività con le persone che ami e ti amano. Dopo questo monologo interiore mi sono sentita molto meglio e ora tu mi fai riflettere sul "perchè nessuno mi ama? Ora che ci penso chissà quante volte me lo sono chiesta senza rendermene conto..... ora ne ho la consapevolezza che mi darà la forza di cambiare le cose e di amarmi di più. Grazie di nuovo, e Auguri a te e a tutta la Community di questo illuminante blog.
    0
    Rispondi a Elisa Commenta l’articolo

  5. Avatar di rosy

    rosy 7 anni fa (26 Dicembre 2012 12:14)

    sono arrabbiata perchè ho perso la possibilità di fare il lavoro che mi piaceva tanto per un ingiustizia, una cattiveria, dovrei trasformare tutto questo in qualcosa che mi dia la forza di andare avanti e dire chi se ne frega, ma non ci riesco. Non riuscirò mai a capire il perchè le persone hanno certi comportamenti il cui unico scopo è danneggiare chi non può far valere i suoi diritti...
    1
    Rispondi a rosy Commenta l’articolo

    • Avatar di ilariacardani

      ilariacardani 7 anni fa (26 Dicembre 2012 16:12)

      @ Rosy: hai ragione a essere arrabbiata. Molte persone assumono comportamenti il cui unico scopo è danneggiare gli altri: lo fanno perché sono incapaci di affrontare la realtà in un modo più produttivo e più utile anche per loro. Per ora non riesci a dire chi se ne frega. Ma solo per ora. Dici bene: tutto ciò ti darà ancora più forza per andare avanti e nelle tue capacità.
      3
      Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  6. Avatar di donylanutella

    donylanutella 7 anni fa (26 Dicembre 2012 21:54)

    Cara ilaria, io l'altro giorno ho incontrato il mio ex , che avevo gia' dimenticato . Lui non mi ha salutato, ma mi continuava a guardare , ogni volta che mi giravo lui mi continuava a fissare. Quindj sono stata tutto il tempo a pensarlo. Alcuni dei miei amici mi continuavano a ripetere :"e' ancora innamorato di te". Ma non li ascolto , perche' forse sara' stato quell'addio sul cellulare che gli ho inviato . Ho un'urgente bisogno di te. Comunque buone feste:-)
    0
    Rispondi a donylanutella Commenta l’articolo

  7. Avatar di cristina

    cristina 7 anni fa (27 Dicembre 2012 12:02)

    ciao,e buone feste....allora non sono la sola!vedo che altri si son fatti almeno 1volta la fatidica domanda!...grazie dei tuoi consigli ilaria,e io aggiugerei una cosa che sto facendo gia' da un anno e piu',quello di ringraziare....grazie della salute,grazie x i miei figli,grazie ogni giorno appena apro gli occhi e respiro!grazie....e ogni giorno ho qualcosa di bello x cui essere grata...
    1
    Rispondi a cristina Commenta l’articolo

  8. Avatar di rosy

    rosy 7 anni fa (28 Dicembre 2012 10:02)

    @Ilaria, quando ho letto il 5° punto, mi sono detta che vorrà dire??? Siamo a Natale e di solito tutti cercano di essere buoni, almeno in quel giorno, invece Ilaria scive di non essere troppo buona e soprattutto di non voler essere buona...ho capito il senso (almeno spero), quando ho ricevuto un sms di auguri da uno di quelli che mi ha danneggiato, calunniato, sparlato alle spalle a cui non ho risposto, l'ipocrisia, la falsità non rientrano tra i miei valori....
    1
    Rispondi a rosy Commenta l’articolo

  9. Avatar di Martina

    Martina 7 anni fa (29 Dicembre 2012 0:03)

    Il punto 3 funziona! Lo faccio da tempo... in particolare quando piango, quando provo rabbia, quando vorrei spaccare tutto, quando vorrei sparire prendo in mano una mia foto di quando ero piccola, la guardo e le dico "Non ti preoccupare, ci sono io a risolvere tutto, non permetto a nessuno di farti star male... ora pensa a sorridere ed essere spensierata come lo sei sempre, tranquilla vedrai tutto torna ancora più bello..." Grazie Ilaria per averlo messo nero su bianco...e aver risvegliato in me quest'emozione. p.s anche il punto 1, 2 (Funziona Funziona!, 4, 5 e 6 sono ottimi!
    4
    Rispondi a Martina Commenta l’articolo

  10. Avatar di roberto

    roberto 7 anni fa (3 Gennaio 2013 12:12)

    ciao sono roberto da pistoia capiti a puntino ..3 anni fa' sono stato all'ospedale quasi morto ,,perforazione intestino si erano diverticoli ma spiritualmente io sapevo cosa era!! somatizzazione della separazione rabbia,per l'ingiustizia sono salvo ma il 31 dicembre ho avuto un attacco di dolore come 3 anni fa, davanti mio figlio ricoverato motivo ? stress logorio ,,sapete perche' perche ho tante incomprensioni solitudine eppure mi do ' da fare ho un bel mestiere restauratore d' arte torno a casa cucino bene sport con mio bimbo leggo suono ma sempre solo credo in Dio sono profondamente spirituale ma aperto e nella mia parrocchia sono evitato i miei che in terapia li sto, laciando andare sono quasi 20 anni che nn li vedo e ne' 40 ho una terapista in gamba e stiamo affrontando la rabbia che in me e' difatti nn mi proteggo sono troppo buono mi ha detto la dott.a e' bello ha detto questo lato di bonta' ma basta..faccio volontariato ma come amarsi nella solitudine?,,ciao e grazie a tutti.roberto.
    0
    Rispondi a roberto Commenta l’articolo

  11. Avatar di giulietta

    giulietta 6 anni fa (5 Febbraio 2013 13:08)

    l'ho già fatto, grazie!
    0
    Rispondi a giulietta Commenta l’articolo

  12. Avatar di giulietta

    giulietta 6 anni fa (5 Febbraio 2013 12:30)

    Cara Ilaria, sono incappata nel tuo blog perché sono in un momento molto difficile. e continuo a leggere post su post. Mi fermo a commentare su questo perché mentre lo leggevo ho cominciato a piangere come una fontana e non smetto più. Ha innescato qualcosa dentro di me. C'entra l'auto stima, la mamma abbandonica, ovviamente gli uomini abbandonici che mi trovo sempre, il nessuno mi ama... Ma quello che mi ha più colpito è Non voler essere buona. E' proprio il mio tratto invece, come se così potessi meritare/comprare l'amore degli altri. Sto cominciando a riflettere. Grazie
    2
    Rispondi a giulietta Commenta l’articolo

    • Avatar di ilariacardani

      ilariacardani 6 anni fa (5 Febbraio 2013 12:39)

      Ciao Giulietta, benvenuta e sono contenta per quello che scrivi. Ok, quindi, con tutti 'sti "abbandonici" (sembra il nome di un popolo di extraterrestri!), tu non essere abbandonica nei tuoi stessi confronti. (P.S. ti consiglio caldamente, se non l'hai ancora fatto, di scaricare e leggere la mia guida gratuita).
      2
      Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  13. Avatar di Sabrina

    Sabrina 5 anni fa (1 Gennaio 2015 18:56)

    "nessuno mi ama" mi riporta immediatamente ad un altro e ben diverso assunto:"nessuno e' degno del mio amore"...nemmeno io...e questa la dice lunga!!la domanda ora è:come si fa ad accettare?ad accettare di non" volere" amare,per paura di essere rifiutati ..?!come si fa ad accettare di comportarsi come bambini indifesi!come si fa ad ammettere che dentro di noi ci sono bambini,che hanno bisogno di essere compresi?dato che ora siamo" adulti"!!!buon lavoro Ilaria
    1
    Rispondi a Sabrina Commenta l’articolo

  14. Avatar di rachele

    rachele 4 anni fa (20 Aprile 2015 10:00)

    Ciao cara Ilaria! Mi permetto di darti del tu, preferisco il tu al voi, mi sembra dia più calore, delle volte vedo professionisti illuminarsi al mio ciao invece che al solito salve buongiorno! :) Ok arrivo al dunque. Sono arrivata a questa conclusione "nessuno si innamora di me" adesso, non sotto Natale, adesso che é aprile, arriva il bello e il caldo, il mio periodo preferito! Eppure dopo l'ennesima storia finita male da tre settimane sto qui a chiedermi perché. Perché in tanti ragazzi si avvicinano a me solo perché mi trovano carina e scopabile? Alcuni (e due in particolare di cui mi sono innamorata e avuto storie 'serie') non si fermano a quello e anzi mi trovano simpatica e intelligente e vogliono una storia, a me piacciono e quindi accetto volentieri, così mi ritrovo con un ragazzo adorante e stupito di avere una ragazza così buona dolce carina gentile amorevole matura, mi presentano a genitori e mezzo parentado (contentissimi che il loro figlio abbia trovato una così gentile e a modo ragazza che si da da fare e con la testa sulle spalle ecc, tanto che se mi vedono in giro anche dopo la rottura mi fermano felici di vedermi), mi portano fuori con gli amici e vogliono passare quanto più tempo possibile con me. Io sono al settimo cielo: il ragazzo che mi piace mi adora, cosa posso chiedere di più? Peccato che tempo un mese o due é come se perdessero interesse, se all'inizio io sono cauta (da brava prudente del segno della Vergine quale sono) con i sentimenti mi lascio andare e dico ti amo o comunque faccio intendere che stanno diventando più di un semplice affetto, eppure le uscite si fanno molto rare, é più facile che sia io a cercare l'altro che sembra che abbia sempre da fare con gli amici e che quindi non abbia tempo non per cattiveria ma "non é colpa mia se tizio aveva bisogno, caio mi ha invitato a cena all'ultimo, semprogno é stato lasciato lo portiamo fuori un po' a distrarsi", quando finalmente si liberano ci si può vedere e sono dolci e carini, pure il sesso va alla grande e c'e sintonia e nessuno impone niente all'altro ma ci si diverte ma capisco che qualcosa non va. Cerco di chiedere ma minimizzano dicendo che hanno molti pensieri problemi ma che se stanno con me é perché ci tengono altrimenti ne cercherebbero un altra. E così mi metto tranquilla un po', ma continuo a non essere convinta, e così va a finire che alla prima che faccio mi lasciano. Esempio tirano il pacco all'ultimo x l'ennesima volta dopo che già altre volte avevo detto che bastava avvisare invece di aspettare che mi facessi sentire, "non puoi fare di queste schizzate! Guarda se non ti va bene la si può chiudere anche qui che non ho voglia di problemi che ne ho già di mio!". E così in breve finisce la storia, magari si riprova altre due tre volte ma alla minima che faccio é sufficiente per fargli dire basta. Mi chiedono di avere pazienza e comprensione e fiducia in loro, ma poi sono loro a non darmi quelle cose. É come se io mi innamorassi di loro mentre loro no, e questo mi fa soffrire perché so di avere mille qualità e di non essere falsa o approfittatrice, non sono stronza e non giudico mai prima di aver chiesto perché. Eppure per quanto mi vedano la ragazza perfetta non si innamorano di me e dopo poco si stancano, lasciando basiti anche i genitori che vedendomi li in casa a cercare di risolvere prendono le mie parti e gli dispiace vedere "una cosi bella ragazza piangere, sei sempre stata tanto carina e gentile che non meriti di essere trattata male" eppure succede.. Ho 25 anni e tutte le mie amiche sono sposate o con figli o con relazioni importanti a cui stanno cercando (eh eh la crisi economica influisce anche qui) di avere una convivenza, hanno ragazzi che le amano e non le lascerebbero per niente al mondo, anche se ovviamente loro come me non sono perfette (anzi a volte mi sembra di arrabbino x niente), e mi sento tanto triste a pensare che in tutti questi anni di vita non abbia trovato un ragazzo che si fosse innamorato di me.. Le mie amiche sono stupende con me, se mi vedono triste (o anche solo lo intuiscono) si prodigano per farmi uscire e tenermi impegnata "dai vedrai che arriva anche a te, usa questo tempo per amarti di più e guardarti intorno, fa bene stare da soli ogni tanto, quello non ti meritava, non ci ha neanche provato a starti insieme, non ti ama chi scappa al primo problema!".
    0
    Rispondi a rachele Commenta l’articolo

  15. Avatar di rachele

    rachele 4 anni fa (20 Aprile 2015 10:03)

    Parte 2del commenti di prima Appunto perché non mi amano?? Ho progetti lavorativi in corso, amiche con cui uscire, eppure non riesco a non pensare continuamente al mio ultimo ex, dopo quanto passa? Sono tre settimane abbondanti che ho una voglia matta di scrivergli ma l'ultima volta mi ha detto che non mi vuole parlare e poi se é convinto che gli ho mentito farà orgoglioso e ho paura che non risponda o lo faccia in maniera cattiva. Insomma scusami tanto per questo lunghissimo messaggio, ma ti seguo da più di un anno e ora ho capito cosa mi fa stare sempre così triste: sembrano tanto contenti di aver finalmente trovato una ragazza 'come ce ne sono poche in giro ormai' e poi invece dopo 1-2 mesi si stancano e mentre io invece mi sono innamorata loro iniziano a pensare che non sono la persona giusta per loro e iniziano ad allontanarmi. Voglio solo poter condividere la mia vita con un ragazzo che mi ami (come dice Ligabue in una canzone "mescoliamo un po' le nostre vite"), voglio poter pensare ad avere un futuro con qualcuno invece di continuare a vivere sola con un gatto che sembra sia l'unico che abbia voglia di amarmi (non so é da quando mi ha lasciata che mi porta lucertole e cavallette, come se volesse farmi regalo!), mi sento ancora giovane per diventare una zitella gattara pero :)
    0
    Rispondi a rachele Commenta l’articolo

  16. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 4 anni fa (20 Aprile 2015 21:01)

    @ Rachele: smettila di dare troppa importanza agli uomini (che non sono altro che uomini, mica eroi) e comincia a dare importanza a te stessa e quello che tu puoi fare per te stessa.
    9
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  17. Avatar di Emanuela

    Emanuela 4 anni fa (29 Maggio 2015 17:23)

    Ilaria ti chiedo scusa se ripeto la mia domanda anche qui (l'avevo postata sulla bacheca della pagina facebook) ma magari questa è una "sede" più adatta. Ti scrivo perchè ho un'occasione per mettere in pratica i tuoi preziosi consigli: ho conosciuto un uomo in un locale (amico di amici) ci troviamo bene a parlare e ci scambiamo i numeri di telefono. Mi scrive un paio di giorni dopo, e poi sparisce per una settimana. Oggi mi arriva un suo messaggio: " Buondì!!scusa se sono sparito ma ho avuto dei giorni infernali...come stai?" . Magari potreste pensare che è troppo presto per dare giudizi, ma il mio sesto senso sente puzza di "uomo sbagliato" ... faccio bene a non rispondergli e a lasciarlo perdere? Io credo di sì ma avere un tuo (o dei lettori) riscontro contribuirebbe a darmi forza nel perseguire la strada giusta. Grazie.
    0
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  18. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 4 anni fa (29 Maggio 2015 17:42)

    Concordo, le premesse non sono entusiasmanti, è il copione trito e ritrito di un uomo che ha bisogno di validazione e quando non ha meglio da fare e ha bisogno di ricevere attenzione si fa vivo.
    6
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  19. Avatar di Emanuela

    Emanuela 4 anni fa (29 Maggio 2015 17:57)

    Anche io ho " ancora" bisogno di validazione , per questo mi sono affrettata a rivolgermi a te... Ammetto che è una senzasione molto piacevole quella di aver riconosciuto nella vita reale, i segnali che con tanta dedizione e premura cerchi di farci entrare nella testa! Mi devo chiedere come mai all'inizio ancora trovo attraente questa tipologia di uomo .Essere riuscita a fermarmi in tempo prima di instaurare una dipendenza lo considero un successo personale che stasera festeggerò con una bella pizza Margherita! Se ti conoscessi di persona l'avrei offerta anche a te, Coach :) grazie di cuore , come sempre!
    1
    Rispondi a Emanuela Commenta l’articolo

  20. Avatar di Michela

    Michela 3 anni fa (18 Aprile 2016 14:05)

    Mi trovo nella situazione del nessuno mi ama: frequento diversi uomini ma con nessuno sembra concretizzarsi una storia.sono una bella ragazza di 27 anni e brillante per certi versi, ma Sono irrimediabilmente single. Vivo costantemente con la paura dell abbandono da parte dell altra persona, della paura che da un momento all altro l altra persona sparisca nel nulla e mi lasci sola. Non sono solo paure perché alla fine si concretizzano. O li lascio io o mi lasciano loro. Leggo leggo e rileggo ma la situazione non sembra cambiare..sempre lo stesso skema si ripete..
    0
    Rispondi a Michela Commenta l’articolo