Come dimostrare amore a un uomo in una relazione sana e appagante

come dimostrare amore a un uomoMa le donne sanno amare? Le donne che si lamentano del fatto che gli uomini sono tutti rospi, bugiardi e traditori inaffidabili, queste stesse donne, invece, sanno come dimostrare amore a un uomo? Le donne che si sentono deluse e frustrate perché il loro compagno “non è più come i primi tempi”, si dimostra distaccato e non è gentile e attento, al contrario, che ruolo hanno o si assumono all’interno della coppia? Detto in soldoni: tu sai come amare il tuo compagno non nel modo che sembra giusto a te, ma nel modo in cui lui vorrebbe essere amato?

"Il contrario dell’amore non è l’odio, ma l’apatia. Leo Buscaglia"

E’ vero, gli uomini hanno tanti difetti e spesso non sanno come dimostrare il loro amore a una donna. E allo stesso tempo è altrettanto vero che molte donne sono troppo indaffarate, troppo bisognose o forse semplicemente troppo distratte per coltivare il proprio amore per il partner e per la vita di coppia e per prendersi cura in modo sano – cioè non assillante, appiccicoso, dipendente – delle dimostrazioni di affetto, di stima, di apprezzamento per chi hanno accanto.

Come dimostrare amore a un uomo: il punto di partenza

Ora ti rivelo alcune sensazioni mie personali che però penso siano utili a te e a tutte noi che siamo qui su questo blog a crescere, indagare e migliorare. So bene che molto spesso all’interno di una coppia, dal punto di vista dell’intelligenza emotiva, la parte più carente è quella maschile. So bene che sono gli uomini quelli che in genere vengono percepiti come i più “incompetenti” per quel che riguarda l’entrare in connessione con l’altro, quelli meno capaci di empatia e più restii a dimostrare amore e affetto alle proprie compagne. Molto spesso l’esperienza (non necessariamente solo quella personale, ma anche quella di chi ci sta intorno) ci dice che sono proprio gli uomini i più “iindifferenti” all’amore e anche di frequente quelli che si fanno meno scrupoli rispetto ai sentimenti degli altri, delle loro compagne in particolare. Il sapere comune invece ci dice che le donne sanno perfettamente come dimostrare amore a un uomo.

"E’ meglio avere un cuore senza parole piuttosto che parole senza cuore. Gandhi"

Si crede dunque che le donne, più sensibili, empatiche e forse anche più emotive (nel senso più positivo del termine), sappiano amare in modo naturale e spontaneo, proprio perché sono donne. Sanno come amare “per natura”. E ti dico la verità: per me non è proprio così. Vedo, nel mio lavoro, troppe donne, anche (anzi ancora di più) tra le più bisognose e tra coloro che amano troppo, che non sanno affatto amare e non sanno per niente dimostrare amore al proprio partner. E’ triste ed è così. Di fatto nell’amare troppo e nella bisognosità uno dei tanti punti critici è proprio che non si sa amare, né se stesse, né gli altri.

Tu pensa che c’è addirittura uno studio, compiuto di recente  dalla dottoressa Elizabeth Schoenfeld, ricercatrice della University of Texas a Austin, che rivela come all’interno di una relazione stabile, quale può essere un matrimonio (in particolare all’inizio), gli uomini siano più propensi delle donne a dimostrare amore, per esempio cercando il contatto sessuale e rendendosi disponibili a condividere le più varie attività, sia di svago sia di “servizio” (perfino!) con le loro compagne.

Mentre le donne, proprio anche all’inizio di una relazione, diventano passive e dimostrano amore con un comportamento meno assertivo e più accomodante del solito  in relazione ai desideri e alle abitudini dei compagni. E’ un po’ la solita vecchia storia. Per amare, le donne decidono di stare nell’ombra, di compiacere, di non farsi avanti con i propri bisogni. Di lasciare andare la propria determinazione e la propria energia. Interessante, vero?

Amare e amore in una coppia sana e felice

Il fatto è che amare non è annullarsi, mettersi in ombra, compiacere. Lo ripetiamo spesso. Amare è tenere sempre sott’occhio se stessi come priorità e accogliere nella propria area di “contemplazione” un’altra persona alla quale dare attenzione, ascolto e gratificazioni.

Ma senza annullarsi.

Infatti anche il desiderio di capire come dimostrare amore a un uomo si deve nutrire all’interno di una relazione sana ed equilibrata, che arricchisce e fa crescere.

Non certo in una relazione tossica o abusiva o semplicemente insoddisfacente.

"Quando un uomo ha l’amore non è più in balia di forze più potenti di lui, perché diventa egli stesso una forza potente. Leo Buscaglia"

Proprio nell’articolo precedente a questo, dedicato a che cosa cerca un uomo in una donna e in una relazione, ho spiegato che il bisogno più grande che, in genere, gli uomini desiderano soddisfare è quello di essere rispettati, ammirati, apprezzati dalla propria compagna. E infatti se hai fatto il  percorso I 7 Pilastri dell’Attrazione sai bene quali sono i bisogni principali che motivano sia te, sia gli uomini che ti stanno accanto o ti piacciono, a stare in una relazione che dura nel tempo. Se comprendi il sottile meccanismo che c’è alla base dei bisogni umani non solo trovi il modo per essere felice e soddisfatta tu, ma diventi ben consapevole di come dimostrare amore al tuo partner o a un uomo che ti piace all’interno di una relazione sana ed equilibrata.

Ecco, il bisogno più impellente, in genere, per un uomo è il bisogno di importanza, di riconoscimento, dal quale deriva la sua “necessità” di rispetto e di ammirazione. Rispetto e ammirazione non sono altro che modi di dimostrare di amore. E come si fa a dimostrare amore a un uomo nel modo che lo gratifica di più, cioè attraverso il rispetto e l’ammirazione?

La verità è che molte donne fanno di tutto piuttosto che dimostrare rispetto e ammirazione. Anche quando si “inzerbinano”. Perché “inzerbinarsi”, sia chiaro, è ben diverso che aver rispetto dell’altro. A parte che se sei in una relazione nella quale ti “inzerbini”, dovresti smettere di leggere questo articolo all’istante e dedicarti ad altri articoli.

E allora come accidenti fai a dimostrare amore all’uomo che ami e che ti ama?

Considera la lista che ti che ti illustro di seguito per amare in modo da arricchire te stessa e la relazione che vivi o che vivrai a breve.

Cosa fare e cosa non fare per apprezzare l’uomo che ami

1) Non manipolarlo facendo leva sulla tua sensualità e ricattandolo dal punto di vista sessuale (ma questo proprio mai con nessuno). A te non va di essere considerata un “oggetto“ da lui o da qualunque altro uomo? Non ti piace essere presa in giro ed essere manipolata? Allo stesso modo, allora, tu non giocare con lui facendo leva sulle sue eventuali debolezze concedendoti sessualmente o mostrandoti più sensuale o non concedendoti solo per raggiungere qualche tuo obiettivo (premiarlo, punirlo, persuaderlo in qualche modo). Usare la sensualità e il sesso come un mezzo per raggiungere secondi fini che non siano la condivisione, l’intimità e il raggiungimento del piacere reciproco, non è rispettoso né di te né di lui. Tosta questa, non te l’aspettavi vero? E invece :) …

2) Non flirtare con altri uomini per cercare approvazione, per far bella mostra di te o per farlo ingelosire. Ma nemmeno se lui non c’è, non vede, non sente. No, dico, ti pare amore questo?

3) Mostra apprezzamento per lui in pubblico, lasciandogli lo spazio per esprimersi senza criticarlo, tacitarlo o irriderlo in nessun modo. Flirtare con altri uomini, tentare di ingelosirlo, tacitarlo o criticarlo di fronte agli altri (ma anche vis à vis)sono manifestazioni potenti di mancanza di rispetto e anche di mancanza di amore (che in realtà riverberi anche su te stessa perché se non dimostri amore e rispetto per il tuo compagno non è che la tua immagine ne guadagni molto. Passi per una sfigata in realtà… E per molte ragioni.)

4) Parla chiaro, di’ quello che vuoi e che pensi: non giocare con sentimenti, emozioni, parole, silenzi, detti o non detti. Sii determinata, evita l’ambiguità. Sii onesta e sincera, trasparente. Hai presente tutti i beceri luoghi comuni usati e abusati dagli uomini con limiti neuronali secondo i quali le donne quando dicono “sì” o “no” in realtà intendono una miriade di concetti, di volontà e di intenzioni contraddittori? Ecco, tu evita questo tipo di comportamento. Tra l’altro essere chiara ed esplicita è un atteggiamento che ti aprirà la strada all’infinita ammirazione del tuo partner e di tutti coloro che ti stanno intorno. Così sai bene come dimostrare amore al tuo partner.

5) Non essere criticona. Non essere controllona (lascia andare quella stramaledetta mania del controllo). Non essere comandona.

6) Non pretendere di fargli cambiare idea, modo di vedere la vita, di vestire, di mangiare… Vivi e lascialo vivere. Vivi e lascia vivere.

7) Non metterlo a confronto con altri uomini o non mettere a confronto la vostra relazione con altre relazioni. Nemmeno nel segreto della tua mente.

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

8) Non mettergli in bocca parole frasi o concetti che non sono suoi ma sono tuoi o di qualcun altro (la tua mamma, tua sorella, le tue amiche).

9) Non fargli la “lettura del pensiero e/o delle intenzioni”, cioè non fare/dire/pensare cose del tipo: “Ti ho comprato quella camicia rosa fucsia perché mi hai detto che desideravi qualcosa che ti rallegrasse”. (Vengono i brividi anche a me a pensare a questi atteggiamenti femminili tanto comuni nei confronti degli uomini. Dio ce ne scampi e liberi… Orrore!) Quindi non attribuirgli desideri, ambizioni, opinioni, volontà che non sono sue ma solo tue o che pensi che ti servano a influenzare il suo comportamento.

amore e rispetto

10) Non stordirlo con parole, richieste, chiacchiere interminabili. Non coinvolgerlo nei pettegolezzi di bassa lega che riguardano l‘ufficio, la tua e la sua famiglia o i vostri amici. Il tuo partner non è la pattumiera dei tuoi sfoghi e delle tue frustrazioni.

11) Non trattarlo come se fosse tuo, una tua proprietà privata. Come il tuo cane o il tuo gatto o la tua auto. La possessività maschile è mostruosa e pericolosa. Quella femminile è pervasiva, distruttiva, castrante. Uno dei mali del mondo.

12) Ascolta e dài valore alle sue opinioni. Nella tua vita hai dato retta alle strombate di tanti: tua madre, tuo padre, i tuoi nonni, i tuoi zii, le tue amiche e a una quantità infinita di giornali femminili e di trasmissioni televisiva. Non si vede perché tu non debba tenere in gran conto l’opinione del tuo partner. Se no, scusa, se non rispetti e riconosci il valore della sua opinione, che ci stai a fare?

"L’amore più forte è quello capace di mostrare la propria fragilità. Paulo Coelho"

13) Chiedigli aiuto e sostegno, con semplicità, chiarezza e fiducia. E mostrargli gratitudine e riconoscenza.

14) Non ingannarlo, non raccontargli bugie o mezze verità, non tradirlo (questo è ovvio, vero?)

15) Incoraggialo e sostienilo, fai il tifo per lui. Rispettando i confini, non trattandolo come un bambino deficiente. Il tuo incoraggiamento deve partire dall’assoluta fiducia e stima in lui e nelle sue capacità, non dalla convinzione che in cuor tuo non lo consideri all’altezza. Se ritieni di doverlo trattare come un bambino o non lo consideri all‘altezza, compi l‘atto di più grande di rispetto per te e per lui: lascialo.

16) Non desiderare di cambiarlo. Tra le righe l’ho già detto? In altri articoli l’ho già detto? Lo dico e lo ridico nei commenti? Lo scrivo e lo riscrivo di continuo su Facebook? Bene, lo ripeto :). Lo ripeto, lo ripeto e lo ripeto: Non. Desiderare. Di. Cambiarlo. ! :)

17) Rispetta le sue passioni e permettigli di coltivarle e viverle anche se a te non smuovono un millimetro di emozione. Però, a dirla tutta, dovrebbero emozionarti solo per il fatto che sono le sue passioni.

18) Rispetta i suoi obiettivi e sostienilo nel perseguirli (senza fare il lavoro per lui) anche se a te non smuovono un millimetro di emozione. Però, a dirla tutta, dovrebbero emozionarti solo per il fatto che sono i suoi obiettivi.

19) Celebra i suoi successi.

20) Stagli vicino nei suoi fallimenti, con affetto per lui e totale distacco per ciò in cui ha fallito

21) Fatti rispettare da lui, senza chiederglielo. E’ la più grande forma di rispetto che puoi dimostrargli.

22) Rispetta te stessa. Vivi secondo i tuoi valori senza tradirli. Non rinunciare mai ai tuoi valori. Tieni alti i tuoi standard. Alzali, più cresci come persona e più passa il tempo. Non dare lui per scontato e te per scontata, smettendo per esempio di avere cura di te. Non svilirti o criticarti davanti a lui, a te stessa e agli altri. Datti valore. Sempre di più ogni giorno che passa.

23) Non considerare il tuo partner come lo psicologo che deve risolvere i tuoi complessi, il bancomat che deve sostenerti economicamente, il terapeuta che deve farti superare i traumi passati, il giullare che deve farti sentire sempre allegra e leggera e sollevarti dal senso di solitudine che ogni tanto ti coglie. Non considerare il tuo partner come la soluzione dei tuoi problemi presenti, passati e futuri. Non lo fare mai…

24) Rilassati. Tu ti meriti un uomo che sia degno di te e del tuo riconoscimento ;)

Come probabilmente ti sei accorta, abbiamo messo tanta carne al fuoco anche stavolta, considerando tanti aspetti e tante sfumature fondamentali di un relazione. Conto di averti dato come sempre elementi utili per te, anche nella pratica. Dimmi che cosa ne pensi e lascia un commento su come dimostrare amore a un uomo ;)

 

Lascia un Commento!

72 Commenti

  1. Avatar di Claudia

    Claudia 1 settimana fa (26 Maggio 2020 9:56)

    Ciao Ilaria, come dimostrare amore e stare accanto ad un uomo un cui familiare è gravemente malato?
    Rispondi a Claudia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 settimana fa (26 Maggio 2020 13:02)

      Ciao Claudia, il titolo di questo articolo è "Come dimostrare amore a un uomo in una relazione sana e appagante". Saranno i miei superpoteri, sarà la formulazione della domanda ma se noi amiamo qualcuno e ne siamo riamati (amici, parenti, etc) e questi si trovano in una situazione problematica, non ci poniamo domande come la tua. L'amore, l'affetto, il legame, creano una tale empatia con l'altro che i nostri movimenti e le nostre parole e i nostri silenzi sono ricchi di significato e di utilità per l'altro. Io ho la sensazione che tu stia parlando di qualcuno che conosci poco e che tu desideri entrare in una certa intimità con lui quasi insinuandoti nella situazione difficile. La prima regola dell'amore è non cercarlo e non imporlo. Ed è lasciare le persone in pace, senza imporre loro la nostra presenza o i nostri sentimenti.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo