Dove sbaglio con gli uomini? Gli errori delle donne in amore e nella vita che sarebbe così semplice evitare (SECONDA PARTE)

gli errori delle donne in amoreGli errori delle donne in amore: quali sono? Perché le donne li commettono? Soprattutto perché donne spesso intelligenti e che ottengono risultati straordinari nello studio e nel lavoro, continuano a sbagliare in amore e con gli uomini?

Nell’articolo precedente a questo, Dove sbaglio con gli uomini? Gli errori delle donne in amore e nella vita che sarebbe così semplice evitare (PRIMA PARTE), ho fatto un’analisi di molti atteggiamenti chiaramente sbagliati delle donne verso gli uomini, verso i sentimenti, verso le relazioni.

Si tratta di un articolo molto controverso in cui non le ho mandate a dire a nessuno.

Se vuoi migliorare la tua vita sentimentale e insieme la tua vita tutta, ti consiglio caldamente di leggerlo e di leggerlo considerandolo dalla giusta prospettiva.

Possiamo dire che è un articolo severo, ma giusto che indica quali sono alcuni degli atteggiamenti mentali molti pericolosi che le donne assumono, il più delle volte a causa di convinzioni assolutamente depotenzianti sull’amore, sui rapporti di coppia e sugli uomini.

La mia osservazione ultradecennale e quotidiana dei comportamenti delle donne verso le relazioni è che ancora troppe si muovono sotto la spinta di ragioni e desideri non generativi, cioè costruttivi, sani, diretti alla loro felicità, ma distruttivi, auto svalutanti, auto distruttivi.

Le donne perdono se stesse e rinunciano a se stesse per amore, cosa che gli uomini non fanno praticamente mai, se non con rarissime eccezioni.

Gli errori delle donne in amore: perdere se stesse, ma senza amore

Spesso, per non dire sempre, l’incapacità delle donne di affrontare le relazioni con un atteggiamento volto al proprio bene offre dei vantaggi enormi e sleali agli uomini peggiori.

Disturbati, perversi, manipolatori maligni, vampiri, sfruttatori, bugiardi e addirittura criminali.

O semplici furbetti che non hanno educazione, rispetto, etica.

Fatto sta che, se è vero che molte donne sono legate a schemi disfunzionali di relazione che hanno radici profonde, cioè che affondano nell’educazione ricevuta e magari in rapporti a loro volta disfunzionali in famiglia, non per tutte è così.

Moltissime sono legate a una deteriore concezione dei rapporti uomo-donna, che non si può attribuire a traumi passati o a qualche schema disfunzionale di antica data.

Spesso io ritrovo che molti errori delle donne sono dovuti semplicemente a una mancanza assoluta di rispetto di sé, a una sopravvalutazione del giudizio degli altri, soprattutto a quello maschile, e dei costumi del tempo.

Anche quando i costumi del tempo sono scaduti da quel dì, dato che viviamo in una società aperta e plurale e possiamo ben decidere, in autonomia e indipendenza, di vivere esattamente come ci pare, senza dover rendere conto a nessuno.

E senza particolare sforzo.

Solo che in pochi (includo anche gli uomini) riescono in questa sfida di indipendenza e di autonomia che aiuterebbe tutti noi, come comunità, a vivere davvero bene.

Molte donne cadono anche nell’inganno di credere all’utilità di una serie di schemi e di meccanismi psicologici che si illudono siano portatori di benefici mentre non lo sono affatto.

Insomma, sono convinta che sia dovere per ciascuna donna come per ciascun individuo, prendersi, il più possibile la responsabilità della propria vita e della propria serenità proprio riscoprendo con determinazione e con forza quanto sia importante valutare se stesse e mettersi al centro dei propri interessi e dei propri obiettivi.

Buttando giù dal piedestallo il sacro concetto della vita di coppia come unica e sola forma di compimento, completamento, raggiungimento della pienezza di sé (e come no!) e soprattutto rovesciando il concetto che senza l’apprezzamento, l’amore (?!)e la vicinanza di un uomo si sia donne a metà.

Questo non significa, come molte credono, che non si debba ambire a una vita di coppia e a una “compagnitudine” sana e di valore, tutt’altro.

E’ il contrario.

Il bisogno disperato di una vita di coppia allontana l’amore

Finché si ripetono i soliti vecchi errori del femminile rispetto alle relazioni di coppia, l’obiettivo di una relazione sana e appagante si allontana in modo proporzionale.

Quando si lasciano andare i valori e gli atteggiamenti deteriori del femminile che si ritiene incompleto senza la vicinanza di uomo, allora sì che si trova la compagnia di un uomo affidabile, sincero, equilibrato e virile.

E’ ora che tutte le donne capiscano, facciano proprio, della propria carne e del proprio sangue e si facciano portatrici presso altre donne del messaggio che la vita di coppia e soprattutto un uomo o la famiglia non sono la cosa più importante della vita, ma uno dei tanti aspetti della vita.

Che non vale né più né meno di altri.

E che si compie nel modo più appagante proprio nel momento in cui non viene inseguito con bisognosità, disperazione, senso di inadeguatezza, senso di inferiorità, disponibilità ai compromessi più avvilenti, servilismo nei confronti di uomini che sono anche immeritevoli e sgradevoli, annientamento di sé, seduzione vissuta come sottomissione e non come gioia di sé e del proprio potenziale.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Se questo non accade ci andiamo a inguaiare tutti quanti, uomini e donne.

Detto più terra terra: a me cadono le braccia quando leggo o sento di donne che hanno 20 o 30 anni e mostrano che il loro obiettivo più importante è trovare un uomo.

Soffrono, si disperano, si sentono delle fallite.

E non investono sulla loro vita, lasciano perdere il lavoro, dimenticano di coltivare la loro mente e/o di dedicarsi a passatempi fruttuosi per la loro crescita personale, si abbruttiscono nella solitudine senza cercare contatti che non siano finalizzati a una relazione.

Il che è contraddittorio di per sé, perché è vivere una vita piena che permette non solo di avere un vigore personale che è attraente per gli uomini, ma anche di fare incontri con molte persone e interessanti.

Oppure molte donne si perdono dietro a uomini e a storie deludenti, squallidi, avvilenti, sia dal punto di vista umano, sia dal punto di vista di coppia, sia dal punto di vista sessuale.

Si tratta di storie che le buttano ancora più in fondo alla spirale della svalutazione, del bisogno, della “fame” di un rapporto.

Tutto ciò è disperante.

Basta di soffrire per gli uomini. Riprenditi la tua vita

Perché una montagna di vita e di energia che potrebbe essere investita e goduta in gioia e  in divertimento e con gioia e divertimento viene buttata via, solo perché manca un uomo.

Abbiamo intorno a noi tutta la vita ma siccome manca un uomo, tutto il resto non vale.

Ma davvero un uomo merita tutto questo? Ma davvero un uomo è un bene tanto prezioso per la vita di una donna? Ma davvero un uomo fa la differenza in positivo nella vita di una donna?

Ma davvero un uomo ha la capacità di sollevare una donna da tanta infinita disperazione?

O anche solo di abbellire la vita di lei, quando lei per prima non riesce a renderla degna?

Credi a questo?

La tua esperienza che cosa ti dice?

E’ proprio così? E’ proprio vero che le donne con un uomo accanto hanno raggiunto l’Eldorado?

A  chi commenterà lamentandosi e con le consuete frasi fatte “la solitudine pesa”, “siamo fatti per vivere in coppia”, “gli uomini e le donne sono fatti per vivere insieme”, “godersi un bel tramonto da sola non è la stessa cosa”, pongo una domanda: “Non è possibile considerare anche tutte queste convinzioni sull’amore con un minimo di distacco, di senso critico e di ironia?”

Orsù, prendiamo la questione un po’ meno sul serio, ché quando sarà giunto davvero quel momento, in cui assumeremo un sano e autentico distacco da questo divorante bisogno di un uomo, un uomo di valore ci si avvicinerà.

Perché non sarà più respinto dalle nostre paturnie e dai nostri pensieri ossessivi.

Basta di soffrire per amore e di essere maltrattata dagli uomini!

Scegli una volta per tutte di avere un rapporto sano con gli uomini in generale e di realizzare una relazione davvero bella e appagante!

Guarda che cosa ti offre il percorso che ho preparato apposta per te:

Come fare innamorare un uomo e tenerselo (clicca qui adesso).

Scopri tutto quello che ti serve per vivere bene l’amore e la tua relazione di coppia, clicca qui adesso.

Almeno tu fai la tua parte, lascia andare gli errori delle donne in amore.

Lascia un Commento!

51 Commenti

  1. Avatar di Adele

    Adele 4 mesi fa (7 Giugno 2020 22:03)

    Lo hai proprio detto, in grassetto. Per noi la nostra priorità è ancora trovare un uomo, anche a causa della società, che ci vede realizzate solo in tal senso, soprattutto in seguito alla proverbiale insoddisfazione delle donne che hanno sacrificato la vita privata a favore della carriera. A noi non si chiede né l'uno né l'altro, ma di conciliare entrambe le cose occupandosi "di più" della propria carriera, cioè il lavoro e le cose che più ci interessano. Saremo ancora più attraenti delle donne o solo in carriera, o solo votate alla famiglia.
    Rispondi a Adele Commenta l’articolo

    • Avatar di Laura

      Laura 4 mesi fa (7 Giugno 2020 23:31)

      Io andrei ancora oltre e supererei anche la dicotomia "famiglia e/o carriera". Credo che la vita di una persona, donna o uomo (o altro) che sia, non si debba riassumere in queste due cose. C'è quello che siamo, quello che diamo al mondo in termini della nostra capacità di generare bellezza, solidarietà, comunanza, indipendenza. In tanti contesti e in tutte le fasi della vita.
      Rispondi a Laura Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 3 mesi fa (8 Giugno 2020 7:27)

      Mi piace molto questo tuo commento Laura, grazie!
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

  2. Avatar di sara

    sara 3 mesi fa (12 Giugno 2020 9:10)

    Che bell'articolo! Quando mi sento inadeguata e negativa leggo sempre i tuoi articoli, cara Ilaria, così controcorrente davvero, non per moda. "la vita di coppia e soprattutto un uomo o la famiglia non sono la cosa più importante della vita, ma uno dei tanti aspetti della vita. " Questo è da stamparsi in testa. Questo devo stamparmi in testa a lettere maiuscole. Invece, in tutta questa pseudo modernità, è proprio questo che vogliono inculcare: senza qualcuno/a siamo delle nullità. Dobbiamo per forza raccattare, conquistare, approvvigionarci qualcuno se no...se no manca qualcosa. E allora si trascurano le cose importanti come il lavoro, le aspirazioni personali, le passioni,...mi metto in prima fila tra le persone che lo hanno fatto. Ci sto lavorando su. Grazie delle verità che scrivi in maniera semplice e chiara. Sara
    Rispondi a sara Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (12 Giugno 2020 9:55)

      Grazie a te.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Maria

      Maria 3 mesi fa (13 Giugno 2020 12:33)

      Brava Sara! Sono d'accordo con te: pensiamo a noi, ai nostri obiettivi e alla nostra felicità. Per quanto riguarda i rapporti di coppia mostrati dalle serie TV e dai romanzi, io devo dire che non riesco più a guardare certi film/serie o a leggere certi romanzetti come facevo prima. Credo che questo sia un segnale positivo. Un abbraccio a tutti.
      Rispondi a Maria Commenta l’articolo

  3. Avatar di Emanuele

    Emanuele 3 mesi fa (14 Giugno 2020 17:35)

    Dove sbaglio con le donne oggi è la mia domanda. Ho fatto un periodo piuttosto intenso di lavoro e nel mentre ho fatto una di quelle stupidaggini che oggi mi pesa di brutto. Mercoledì sera ho rivisto la donna del treno. Non in modo casuale ma ci siamo sentiti per un po' e siamo usciti. I discorsi sono i soliti e non aggiungo altro in merito a questo. Mi è costato quasi uno stipendio però il tutto. E mi ritrovo con un pugno di mosche. Io sono sempre all'ultimo posto per questa persona. Non è mai disponibile in niente. Vengo sempre considerato 0 di 0 stavolta lo fatta grossa. Merito una sonora cazziata.
    Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (14 Giugno 2020 17:53)

      :D :D :D Emanuele mi sembra che tu ti stia già abbondantemente cazziando da solo, quindi non hai bisogno di essere cazziato. Semmai hai bisogno di un gran bel bagno di autoconsapevolezza. Cioè ti è utile tener presente che ripeti lo stesso schema: di tutte le donne al mondo scegli sempre quelle che ti considerano meno e pensi di conquistarle con un corteggiamento fatto a suon di sacrifici e di regali. Smetti di fare lo zerbino e scegli delle donne che ti apprezzano. Le qualità per essere apprezzato non ti mancano affatto e non lo dico per consolarti.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 3 mesi fa (14 Giugno 2020 18:10)

      Grazie per le belle parole davvero. Purtroppo riconosco di aver fatto davvero una sciocchezza. Un po' perché mi sono intenerito di fronte a certe su situazioni , un po' perché amareggiato dal passato un po' perché pensavo apprezzasse i fatti. Mi sono sbagliato.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 3 mesi fa (14 Giugno 2020 21:51)

      Ciao Emanuele, mi viene in mente la canzone di De André "La ballata dell'amore cieco e della vanità": "Le disse amor, se mi vuoi bene, tagliati dai polsi le quattro vene". Ha apprezzato eccome i fatti ma in termini di rifornimento del suo ego, non certo nei tuoi riguardi. Lascia andare, non ti merita.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

  4. Avatar di Francesca

    Francesca 3 mesi fa (14 Giugno 2020 7:32)

    Buon pomeriggio Ilaria... Ti scrivo perché alle soglie dei 48 anni.. Ovvero 2 anni fa.. Mi sono innamorata di un seduttore via social... Abbiamo iniziato a sentirci.. Telefonate di 2..3 ore al giorno... Frasi spinte per telefono.. E video chiamate... Io insisto nel vederci... Nn siamo nella stessa regione.. Ma soli 200km..ci separano... 2 ore di macchina... Nn è un problema.. Sempre no. Mi ha risposto... Vengo io da te.. Gli dicevo.. Risposta... No... Poi dichiarandosi sempre libero.. Dopo mesi mi manda la foto di una con cui usciva... Mi sono arrabbiata... Mi ha promesso che era solo una cosa passeggera... Poi ti prometto che ci vediamo a cena... Ok... Dopo questa ne arriva un altra... Dopo di che finirà l ultima storia... Mi riscrive... Io insisto vediamoci... Niente... Dopo 3 mesi mi blocca ovunque.. All improvviso si fa risentire a novembre scorso.. Dinuovo promesse mai mantenute... Io sto malissimo.. Ho bisogno di un consiglio tuo... Grazie
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (14 Giugno 2020 15:56)

      Ciao Francesca, davvero hai bisogno di un mio consiglio? Non riesci a guardarti allo specchio, vedere la dignità della tua persona e dirti forte e chiaro, che no, questi atteggiamenti non sono accettabili da parte di nessuno e che quest'uomo va lasciato perdere, dimenticato, bloccato e che tu non puoi accettare da te stessa un comportamento tanto autodistruttivo? Che dici?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Francesca

      Francesca 3 mesi fa (15 Giugno 2020 17:20)

      Dico, che hai assolutamente ragione... Mi sono umiliata anche troppo.. L ho bloccato su tutti i fronti...
      Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  5. Avatar di Veronika

    Veronika 4 mesi fa (7 Giugno 2020 20:45)

    Ciao, è facile quando si comprende la verità. È facile come l'amore vero. Grazie per le tue parole, Ilaria!
    Rispondi a Veronika Commenta l’articolo

    • Avatar di Melissa

      Melissa 3 mesi fa (17 Giugno 2020 23:25)

      Salve a tutte care, oggi vorrei parlarmi della mia situazione vorrei diverse opinioni oltre a quelle delle mie amiche. cercherò di essere breve nel raccontarvi la mia situazione, o quantomeno ci proverò. sono una ragazza di 19 anni, durante una serata in un locale lo scorso novembre noto un ragazzo (26 anni) che fa parte della comitiva del mio ex (da precisare che lui adesso sta con una mia cara amica, o meglio dopo ciò è diventata un ex anche lei) che non vedevo da moltissimo tempo, anni; io ero parecchio ubriaca e me lo ritrovo davanti, quando incrocio il suo sguardo sento qualcosa di assurdo, inspiegabile. Lui ha ricambiato lo sguardo è durato almeno 5 secondi. Ma finisce lì, certo mi resta impresso quel momento ma nulla di più. Il 25 febbraio per una festa del paese ci ritroviamo per puro caso nello stesso posto e a vicenda ci avviciniamo, entrambi un po' ubriachi, iniziamo a parlare e da lì decidiamo di fare una passeggiata, trascorriamo l' intera mattinata insieme (dall'1 di notte alle 5 del mattino). Ci siamo trovati subito, come se ci fossimo già conosciuti in un'altra vita, non so spiegarvi, non ho mai vissuto prima di allora una cosa del genere. Lui prova a farlo ma non riusciamo perché lui aveva bevuto un po' troppo e quindi... beh lasciamo perdere, ma anziché andar via subito abbiamo passato 2 ore a parlare (vita in generale, ex, situazione attuale, esperienze, lavoro ecc...) abbracciati e nudi... ahahahah. Nel momento in cui decidiamo di ritirarci, nonostante le mie delusioni decido di farmi avanti e lasciargli il numero, lui accetta dicendo "certo mi farebbe molto piacere sentirti" dopo neanche 5 minuti mi scrive. Da quel giorno iniziamo a sentirci costantemente, tutti i giorni. Ci troviamo subito, in molti e differenti discorsi, dopo qualche settimana mi chiede di vederci una sera, accetto e da li continuiamo costantemente. Inizia la quarantena e anche li, parlavamo ogni giorno, al massimo uno senza sentirci, sembrava molto preso, pure io, insomma l'interesse, lo scherzo, la sintonia e la disponibilità nel conoscersi sembrava palese. Quando inizia la fase due, dove i coniugi potevano vedersi ne approfittiamo e ci vediamo, passiamo delle bellissime serate, e come ogni volta che ci siamo visti lo facciamo, ma non era solo quello passavamo delle ore a parlare di tutto e di più a scherzare prima di arrivare a quel punto e poi le "coccole" dopo il sesso non mancavano mai e io lo sentivo che non era solo quello, non ve lo so spiegare a parole, ma si percepisce, non solo passavamo colpi di 6 ore insieme anche di più, facendo sempre mattina. In quel periodo lui mi regala un anello fatto da lui, io qualche giorno dopo un soprammobile divertente, così un pensiero reciproco e decido di prestargli un libro che a lui interessava molto. Durante quest'arco di tempo parliamo gli chiedo della sua ex in modo molto tranquillo, dei suoi punti di vista riguardo la sessualità, valori ecc... ci troviamo anche in quello subito, stesse idee e mentalità. e mi dice anche che con una sua ex dopo averlo fatto dopo si sono messi insieme. Inoltre gli racconto di quel famoso scambio di sguardi quando non c'eravamo ancora parlati e lui lo ricordava pure, assurdo, aggiungendo "se non fosse per quello sguardo non saremmo neanche qui a parlare adesso". Le uscite continuano e anche il sentirci. Due settimane fa, per la prima volta lui si avvicina anche in pubblico, dove il titamento di filo, gli abbracci non mancano, quasi come fossimo una coppia, tranquillamente, nonostante entrambi molto riservati e ci vediamo sempre "da soli", per la prima volta parlo anche con un'altra sua comitiva di amici, ci vedono anche loro molto "intimi" e lui si presenta anche alle mie amiche. Passiamo la notte insieme fino alle mattinate. Da lì penso che la cosa sta diventando più "seria" e i miei complessi di "è solo sesso", non mi fido quello e l'altro, scompaiano, complessi creati anche a causa di esperienze passate e per la maggior parte lui conosce perché gliene ho parlato un po'. Il giorno seguente mi ammalo, per una settimana, ma normalmente abbiamo parlato tutto il tempo durante le giornate, lui sempre molto carino mi chiedeva costantemente come stavo ecc. Ed io li per li non vedevo l'ora di riprendermi per vederlo. Bene, mi riprendo, glielo dico ma lui non chiede di vederci. Provo a farglielo capire senza essere subito diretta ma nulla, lo sentivo più freddo, più distaccato, di punto in bianco, nel giro di niente. Quindi decido di chiedergli vederci una sera e in modo molto "arrogante" risponde con "stasera non ci sono ahahaha", ci resto un po' male ma nulla di che. Decido di farmi avanti e dirgli che comunque nelle ultime due settimane l'ho percepito diverso. Pensavo avesse problemi suoi e volevo capire se stava bene, o se avessi fatto qualcosa che l ha infastidito. Mi dice di no, che va tutto bene e poi mi chiede di vederci per un caffè ieri, io ovviamente accetto ma già con un brutto presentimento. Ci vediamo, apparentemente tutto tranquillo, mi saluta con un abbraccio come al solito parliamo del più e del meno e poi mi chiede perché ho avuto questa impressione su di lui, rispondo che l ho percepito, nulla di che (ma scusate quando una persona è più distante rispetto ai 3 mesi precedenti una se ne accorge lo capisce che qualcosa è cambiato, non sono pazza) e lui mi dice "ma forse perché non ci siamo visti molto e non abbiamo parlato molto" (appunto principalmente è questo il problema aahaah che mi ha fatto notare il distacco, ma vabbbe ahaha) e mi dice anche "ma magari mi hai visto con altre ragazze" e io rispondo "no vabbe, in ogni caso neanche te lo chiederei" (perché alla fine non abbiamo mai dato una definizione al tutto, ho lasciato che le cose venissero da se, senza pressioni, dopo una storia di 4 anni finita male non volevo etichette o pressare) e lui mi risponde con "vabbe ma te lo sto dicendo io, sono stato con altre, lo sai che sono molto free" io li sono rimasta IMBAMBOLATA, non ho detto nulla per qualche secondo, ma la mia espressione ha detto tutto da sola, non sono riuscita a trattenermi. Ci sono rimasta un po' male, nei miei occhi si vedeva la scritta "mi hai deluso", parliamo ancora un po', io faccio finta di nulla ma si capiva che ero un po' cosi. quando ci salutiamo mi abbraccia nuovamente e mi dice "allora ci sentiamo presto dai", ed io "sisi certo, ciauu". Adesso lui ha pure il libro che dovrebbe ridarmi, ma a me adesso automaticamente mi verrà spontaneo distaccarmi da lui, è più forte di me, non voglio essere una delle tante, non mi importa avere uno scopamico o robe del genere, ci sono già passata e mi è bastato, non mi da nulla. Voi cosa ne pensate? Secondo voi è successo qualcosa, nel giro di due settimane? come dovrei comportarmi, va bene se faccio la traquilla come sempre ma senza cercarlo? Perché è l'unica cosa che mi sento di fare, non ci sono rimasta neanche così male, non mi meraviglio più dopo le esperienze, ma preferisco chiudere prima di interessarmi ancora di piu. secondo voi potrebbe tornare o capire che prova qualcosa? Magari si è allontanato proprio perché stava iniziando a provare qualcosa ? mi ha preso in giro? mi sono fatta i mostri? Non so cosa pensare, datemi dei pareri. ps: scscusate gli errori e le ripetizioni ahahahah
      Rispondi a Melissa Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (17 Giugno 2020 23:58)

      Già si è allontanato perché ti ama troppo. Questa non l’avevo mai sentita. Mo’ me la segno.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Melissa

      Melissa 3 mesi fa (18 Giugno 2020 1:09)

      Si lo so Ilaria non ci credo neanche io AHAHAHAHAH, neanche dovevo scriverlo, baggianate, impossibile 😂
      Rispondi a Melissa Commenta l’articolo

    • Avatar di Morgana

      Morgana 3 mesi fa (18 Giugno 2020 10:27)

      Ciao, Melissa. Mi dispiace per la tua esperienza, perché comprendo che è dolorosa e deludente. Si resta davvero male, quando si vivono certe situazioni. Da osservatrice esterna quale sono, però, a me sembra che la vicenda sia chiara: lui si è divertito e poi si è stancato. Per scaricarti ti ha persino detto che è stato con altre donne, cioè ha affondato il coltello nella piaga senza alcun riguardo. Già questo fa capire che tipo è: meglio stargli alla larga, ma proprio alla larga nel senso di tagliare tutti i ponti con lui, chiudendo ogni comunicazione, che è quello che farei io al tuo posto. Aggiungo che uno che dice "lo sai che sono molto free", si commenta da solo, e tu sicuramente l'hai capito. Io ti mando un forte abbraccio e ti esorto a usare quest'esperienza come mezzo per comprendere meglio gli uomini, e per muoverti bene nel mondo, con maggior astuzia e maggior riguardo per te stessa. Cerca di stare per un po' da sola e di fare cose importanti per te, per la tua crescita personale. Soprattutto, cerca di evitare l'idea malsana che sia indispensabile avere un compagno per vivere bene o per sentirsi realizzate, perché non è così, proprio non lo è.
      Rispondi a Morgana Commenta l’articolo

    • Avatar di Melissa

      Melissa 3 mesi fa (18 Giugno 2020 15:28)

      Ciao Morgana, grazie mille per la tua risposta, sei stata molto carina! Lo apprezzo tanto. Ad ogni modo non ci sono rimasta neanche così male, per non dire per niente ahahah, cioè ho già conosciuto persone così, quindi già di mio sono andata molto con i piedi di piombo in questa storia, non mi sono create né illusioni né aspettative perché figurati dopo una storia di 4 anni finita in un determinato mondo non mi soffermo più di tanto su questa "sciocchezze" per così dire. Assolutamente che si è commentato da solo, manco si vede ahahah, ma io adesso sono tranquillissima così posso tornare alla normalità, senza pensieri e dubbi riguardo questa storia, ma soprattutto dedicarmi ancora di più a me, cosa che ormai da tempo faccio. Concludo dicendo che lo so benissimo che non bisogna avere un compagno per stare bene e sentirsi realizzate, perché io stessa ho lasciato il mio ex una marea di volte proprio perché non stavo bene e non riuscivo a sentirmi "piena" e realizzata, questo dipende solo da noi. Io da sola sto meglio di quando mi sento con qualcuno. Grazie ancora un bacio
      Rispondi a Melissa Commenta l’articolo

  6. Avatar di Kicca

    Kicca 4 mesi fa (7 Giugno 2020 19:48)

    Grazie Ilaria, bello come sempre!
    Rispondi a Kicca Commenta l’articolo

  7. Avatar di Noemy

    Noemy 3 mesi fa (19 Giugno 2020 17:22)

    Buongiorno Ilaria, ti seguo già da un po', e avrei voluto tanto conoscerti prima per evitare tutti gli errori che ho commesso fin'ora... Sono una donna di 35 anni sposata da quasi 8..all'inizio, mio marito (all'epoca mio fidanzato) sembrava davvero l'uomo perfetto. Stavamo talmente bene insieme al punto di chiedermi di sposarmi e cosi incomincia il lungo percorso che ci porta all'organizzazione del matrimonio. Sono una lavoratrice e la mia famiglia, nel periodo del mio fidanzamento, si è ritrovata in una situazione economica veramente disastrosa e, ovviamente, non mi hanno potuto aiutare nelle spese del matrimonio anzi...piuttosto ero io che davo un aiuto a loro (il minimo che potevo fare, dato che quando ero a casa, sia da piccola che da ragazza, non mi hanno mai fatto mancare niente).Piano piano, lui ha iniziato a pretendere che io non aiutassi più i miei perché dovevo mettere i soldi da parte per il matrimonio. Inizia perfino a comandare lui nelle maggior parte delle cose (acquisti della casa, dove andare a Natale o Pasqua, e se per caso io decidevo di andare dai miei per una festa già stava col broncio tutto il tempo anche davanti a loro, senza fare niente per nascondere la sua seccatura). Purtroppo io (immensamente stupida) ho voluto nascondere la testa sotto terra e non volendo ammettere con me stessa che non era il ragazzo che faceva per me ho continuato questa storia...(ed è qui che le tue parole mi colpiscono:"...Buttando giù dal piedestallo il sacro concetto della vita di coppia come unica e sola forma di compimento, completamento, raggiungimento della pienezza di sé e soprattutto rovesciando il concetto che senza l’apprezzamento, l’amore e la vicinanza di un uomo si sia donne a metà.." ecco: tutto questo è quello che io non ho fatto, anzi!!!!!Sapevo di avere un carattere molto diverso da lui: io sempre sorridente, lui si offende per la minima cosa. Dentro di me c'era sempre la paura di rimanere sola..Fino ad adesso non è cambiato assolutamente niente nel suo modo di fare, ma solo la mia pazienza che purtroppo ormai è finita (io non sono una santa ma sono di carattere mite). La cosa che è proprio pesante è il suo umore continuamente altalenante..ci sono quelle rare volte che si comporta come l'uomo più gentile del mondo (fiori, scuse perenni per il suo comportamento, comprensione, regali...), avvolte mi umilia davanti ad amici e parenti anche per le cose più stupide. Ossessionato dalla pulizia mi dice che non so fare niente..io che torno esausta da lavoro cerco di fare sempre qualcosa ma la stanchezza si fa sentire e non riesco a fare molto durante la settimana e adesso con un figlio è diventato più difficile. Con il piccolino è quasi paranoico: nessuno sa fare niente se non lui o sua madre.. non ne posso più..spesso mi chiedo se questo suo comportamento è dovuto al suo carattere semplicemente cattivo o se soffre di bipolarismo...certe volte mi sembra di impazzire e sono certa che lui vuole farmi credere (e passare) per quella che è sbagliata in tutto!! Spesso soffre di ansia...non so se lo dice perché lo minaccio di andarmene e così sa di farmi pena..ma comunque ansia o no, dopo un po' si comporta esattamente come al solito e io ormai mi sono stufata al punto di decidere di chiedere il divorzio. Scusate lo sfogo ma mia sorella mi ha consigliato di scrivere per capire bene dentro di me cosa sta succedendo...e beh...scrivendo qui ho capito che sta succedendo proprio questo. Scusate ancora e ringrazio tutti (Ilaria e tutte/i lettrici/lettori del blog) per l'ascolto e accetto consigli, critiche e costatazioni...
    Rispondi a Noemy Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (19 Giugno 2020 18:02)

      Se qualcuno ti critica, lo banno. Non continuare a scusarti con me/noi. Di che cosa ti scusi? Hai chiesto la separazione, dunque? Perché prima c'è la separazione, poi il divorzio. Nel senso che hai avviato le pratiche? Perché dirlo a noi non conta niente, così come nemmeno dirlo a lui o ad altri. Si va dall'avvocato e si avviano le pratiche. Smettila di colpevolizzarti e quelle mie parole che tu riferisci a te stessa non c'entrano niente. Sei solo vittima di tuo marito che va beh, chiamiamolo un po' come ci pare psycho, narcisista perverso, bipolare. Io direi che può essere qualsiasi di queste cose (è anche ossessivo riguardo la pulizia, il bambino ed è mammone. A completare il quadro mancano i problemi sessuali, ma non ci interessa). Ti sottopone al ciclo dell'abuso del quale abbiamo parlato varie volte: corteggiamento - quiete - esplosione, e di nuovo. Usa una presunta (sua) fragilità emotiva per ricattarti e far leva sui tuoi sensi di colpa: non cascarci! Non ti ama e sua madre gioca e ha giocato un ruolo fondamentale in queste sue perversioni. Vai da un avvocato, che sia molto bravo, capisca di manipolazione e di uomini perversi e maltrattanti. Non hai scelta. Sei giovanissima e hai tutta la vita davanti. Mi auguro che tua sorella ti sostenga nella separazione. Ti avviso: sarà una separazione durissima in cui lui racconterà bugie incredibili, ti calunnierà, farà la parte della vittima e giocherà in modo sporchissimo e crudele strumentalizzando vostro figlio. Io sono con te, ti sono vicina, vorrei poterti garantire che ne uscirai, vorrei vederti tra cinque anni felice. Vorrei poterti dare la fiducia e la certezza che io che sì, sarà dura, ma ne uscirai. Coraggio. Sei solo all'inizio della storia.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Noemy

      Noemy 3 mesi fa (20 Giugno 2020 10:28)

      Grazie mille Ilaria per la risposta velocissima. Si, ne sono consapevole che sarà un percorso difficilissimo ma ormai sono decisa a intraprenderlo. E più mi fa certe cose (e penso alle cose passate che ha fatto, per esempio a quando mi ha lasciata perché non avevo messo 600 euro del mio stipendio nel libretto postale) più sono decisa ad andare avanti. Certo, pensando al passato vorrei darmi delle craniate nello spigolo più appuntito della mia scrivania ma come dice mia madre il passato è passato e come dici tu colpevolizzarmi in eterno non serve a nulla. Quindi mi rimboccheró le maniche e cercherò di farmi forza. Sono contenta perché posso contare sulla mia famiglia e in più tu e i tuoi lettori saprete consigliarmi nel caso dovessi vacillare. Grazie ancora
      Rispondi a Noemy Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 3 mesi fa (19 Giugno 2020 20:46)

      Ciao Noemy, Io leggo una storia e un uomo da cui scappare a gambe elevate. Sarà dura come scrive Ilaria la separazione. Non è un bene ne per te né per tuo figlio stare in questa situazione.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Noemy

      Noemy 3 mesi fa (20 Giugno 2020 11:06)

      Ciao Emanuele, e sì, sono assolutamente d'accordo con te, infatti proprio per questo che ho deciso di fare questo passo. Guarda, adesso ho mia madre a casa mia perché sta completando dei lavori urgenti a casa sua. Non sa trattare bene neanche lei (che nonostante tutto l'ha sempre trattato benissimo), e gli ha fatto chiaramente capire che non è la benvenuta (alla faccia dell'ospitalità)..Ma niente di cui stupirsi...non sa rispettare me, figuriamoci i miei....
      Rispondi a Noemy Commenta l’articolo

    • Avatar di Fabio

      Fabio 3 mesi fa (19 Giugno 2020 21:24)

      Ciao Noemy, che dire, dopo i consigli di Ilaria c'è poco da aggiungere, ha perfettamente ragione, posso solo dirti di fare tutti i passi necessari con l'avvocato senza badare minimamente a quello che dirà tuo marito e chi lo sostiene, segui solo i consigli del legale, punta alla separazione e poi al divorzio, non dare peso a ciò che diranno contro di te, il tuo obbiettivo è riprendere il comando della tua vita e ogni tentennamento è pericoloso. Sembra tutto di una difficoltà immensa, ma non è così, si può fare, si deve fare. Ti auguro tanta felicità Fabio.
      Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

  8. Avatar di Noemy

    Noemy 3 mesi fa (20 Giugno 2020 11:52)

    Ciao Fabio, grazie mille anche a te per la risposta. E sono felice che anche 2 uomini abbiamo risposto al mio sfogo perché mi date conferma che non tutti gli uomini sono così (purtroppo, presa dalla rabbia, spesso dico che "siete tutti uguali" e mia mamma giustamente mi rimprovera dicendo che non è affatto cosi!). Il fatto di aver avuto un padre altrettanto non affidabile e altre esperienze simili quando ero più ragazzina, mi fanno dire queste stupidaggini e chiedo scusa a tutti quegli uomini che rispettano le donne e soprattutto lo dimostrano.
    Rispondi a Noemy Commenta l’articolo

    • Avatar di Fabio

      Fabio 3 mesi fa (20 Giugno 2020 20:04)

      Noemy non sentirti minimamente in colpa, tua mamma ha ragione, ma hai tutte le scusanti di questo mondo, devo dire che mi spiace tantissimo per questo tuo momento poco felice, ma sono convinto che ce la farai, mi trasmetti determinazione e consapevolezza della tua situazione, tantissimi auguri, e un grande abbraccio, Fabio.
      Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 3 mesi fa (20 Giugno 2020 20:23)

      Ciao Noemy, Fortunatamente non siamo tutti uguali. E non serve scusarsi è del tutto naturale maturare convinzioni sbagliate a fronte di brutte esperienze. Sei mamma e ti devi occupare di tuo figlio oltre che di te stessa. Fai tutto ciò che serve per separarti alla svelta.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

  9. Avatar di Francesca

    Francesca 3 mesi fa (26 Giugno 2020 16:41)

    Ma io mica mi volevo fidanzare , volevo solo compagnia poi purtroppo non riesco a decidere quanto affezionarmi, devo farmi violenza , tenermi a freno , lo farò ma non è un modo di vivere che mi piace , comunque quello che non capisco e perché lavorare due mesi per portarmi a letto una volta e poi sparire , o faccio parecchio schifo come performances oppure boh ???
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  10. Avatar di Vanessa

    Vanessa 3 mesi fa (12 Giugno 2020 19:57)

    Buona sera Ilaria, ti scrivo sotto questo post, anche se non è sicuramente il posto giusto dove lasciare il commento, ma non sapevo dove fosse più opportuno inserirlo. Recentemente sto rileggendo per la seconda volta "Donne che amano troppo" e, per una sfortunata serie di situazioni, sto mio malgrado guardando gli ultimi episodi di The Big Bang Theory. Non so se conosci questa sit-com, ma mi ha fatto scaturire molte riflessioni su come i media ci fanno percepire i rapporti di coppia; soprattutto la coppia di Amy e Sheldon mi fa rizzare i capelli in testa; sembra proprio la figlia per diretta discendenza della narrazione "col mio amore riuscirò a cambiarti!". Le loro scenette mi fanno spesso inorridire, più che altro riflettendo sul fatto che molte donne, ma anche uomini, le guardino cercando conferme del fatto che con il "crocerossinismo" si possano cambiare in meglio i partner, o che chi è problematico debba avere di diritto una stampella su cui appoggiarsi. So che hai già trattato l'argomento dell'amore nei mass media, ma avevo il desiderio di pubblicare questa considerazione. Saluto te e tutte le lettrici.
    Rispondi a Vanessa Commenta l’articolo

  11. Avatar di Carissima me

    Carissima me 4 mesi fa (7 Giugno 2020 20:35)

    Ciao a tutti! Sono una nuova iscritta e proprio in questi ultimi giorni vivevo un momento cupo con il solito elemento iracondo pieno di problemi e non si fa scrupoli a scaricarteli addosso! In cerca di consigli ho conosciuto questa bellissima pagina. Chiedendogli spiegazioni si è arrabbiato e mi ha offesa nel profondo, quello che provavo è sparito immediatamente. Mi ha dipinta come una strega approfittatrice e gelosa dei suoi piccoli. Ho chiuso 🔒 definitivamente con costui, basta vedersi alle sue condizioni, l'ombra della ex che incombe continuamente e zero rassicurazioni sul futuro . Scuse assurde e racconti fantasiosi, nemmeno La storia infinita. Perché ho voluto essere una croce rossina a tutti i costi? Perché mi sono accontentata di bugie a fiumi e soprattutto l'ho giustificato? nonostante lui cercasse sempre di tenere le distanze io mi accanivo? non volevo capire il suo distacco? ero ai livelli di uno zerbino. E la colpa in parte è stata anche mia. Per fortuna una volta tanto ho avuto il coraggio di dire basta. Se ho dubbi ascolto sempre "gli uomini piccoli" di Enrico Ruggeri è perfetta
    Rispondi a Carissima me Commenta l’articolo

    • Avatar di Antonella

      Antonella 3 mesi fa (8 Giugno 2020 10:32)

      Anche io sono relativamente una new entry e anche io ho iniziato a seguire il blog di Ilaria dopo una bella batosta/illusione anche abbastanza fresca con un venditore di fumo. Anche io mi chiedevo perchè mi sono interstardita proprio con lui, nonostante i segnali o le sparizioni senza spiegazioni dopo tante promesse. Ancora non ho trovato la risposta a questi perchè, in quel momento il mio cuore mi diceva di provarle tutte per non avere rimpianti di non averci provato fino in fondo, o semplicemente speravo fino all'ultimo in un suo cambiamento. Anche nel mio caso è ricomparsa l'ombra di una ex. Ex senza matrimonio ne figli anzi ex, a detta sua, mai amata sul serio ma nonostante ciò, il suo ritorno lo ha confuso, lo ha portato a non sapere cosa volere....Sai, questo ha fatto in modo che mi impuntassi ancora di più su di lui perchè era una questione di competizione tra me e lei. (che non sapevo nemmeno chi fosse). Non sono mai stata rifiutata, non ho mai rincorso nessuno, come era possibile ora che proprio lui, tra me e lei, non scegliesse me!.. ma queste sono lotte destinate al fallimento. Le lettrici mi hanno fatto riflettere che queste ex non sono altro che delle scuse per svignarsela. Alla fine ho capito che quando diventi un'opzione di scelta, allora sei tu che devi scegliere di non sminuirti e andare via. Se uno gioca a perderti, tu fallo vincere. Ho capito che quando una storia non è lineare ma già dall'inizio ha tante cose che non vanno, devi lasciarla andare subito. Ho capito che, così come al gioco di nascondino che facevo quando ero bambina, chi si nasconde non conta e questo vale anche in amore. Chi si nasconde dietro uno schermo, chi dietro a degli insulti, chi a delle scuse, non conta nulla, nè come persona nè come uomo. E' inutile negarti che ancora ci sto un pò così...ma non esiste un tasto RESET, magari... quante volte lo avrei premuto! ancora oggi capita che ci penso e questo mi lascia l'amaro in bocca, ma ho iniziato piano piano a stare maglio. Sai come? mi sono riconcentrata sulla mia carriera, che per fortuna mi soddisfa, sono andata in libreria e ho comprato 2 bei romanzi che mi fanno svagare con la mente, sono tornata ad andare nei miei posti del cuore e a scattare foto, ho ripreso dopo anni ad andare a cavallo, una delle cose che mi faceva stare meglio! Andrò dal parrucchiere a breve a cambiare look ecc ecc! insomma inizia a fare tante piccole cose che ti fanno capire che la tua vita è unica, è bella ed è TUA. E quando avrai quella sensazione pesante sul petto, ricordati che infondo, nella vita chi c'è, c'è. Chi non c'è, non serve. Ti abbraccio
      Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 3 mesi fa (8 Giugno 2020 12:00)

      @Antonella questo commento è bellissimo, brava :)
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Antonella

      Antonella 3 mesi fa (8 Giugno 2020 16:01)

      Ciao Vic! bè anche dei tuoi commenti sotto la mia storia dell'altra volta mi hanno fatto riflettere...diretti, schietti e chiari, li ho riletti anche più volte, ti confesso! grazie ancora... a volte ti ascolta di più e ti consiglia in maniera più obiettiva un perfetto sconosciuto e non un amico di vecchia data... del resto diciamo che ancora devo farmi le ossa, per ora nella teoria vado meglio che nella pratica, in quest'ultima ancora zoppico! soprattutto quando mi vengono in mente certi pensieri o certe tentazioni di alzare il telefono....ma per ora mi sono fermata in tempo! Un bacione Vic!
      Rispondi a Antonella Commenta l’articolo

    • Avatar di Carissima me

      Carissima me 3 mesi fa (8 Giugno 2020 19:38)

      Buona sera Antonella! Grazie per il tuo commento, sono d'accordo con te. Chi ti vuole un modo per stare con te lo trova sempre, chi c'è c'è chi non c'è.. Non si può essere sempre in ombra aspettando che finalmente il bello addormentato si svegli, ci vuole coraggio a iniziare una storia con questi presupposti e ancora più coraggio ci vuole a dire basta. L'ideale è concentrarsi su se stessi, anche io avevo in mente un cambio look. Sono d'accordissimo è meglio confidarsi con un perfetto estraneo che come noi ha passato la stessa situazione, non mi fido né di certi famigliari né ancor meno di chi millanta di essermi amica nella vita di tutti i giorni. Un abbraccio virtuale a tutti voi ❤
      Rispondi a Carissima me Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 3 mesi fa (13 Giugno 2020 0:11)

      Carissima me, Antonella e la cara Vic grazie sempre per i vostri commenti. Quando vedo prendere posizione con lucidità, tralasciando un emotività travolgente ma dannosa penso che se le donne succubi inizino e piano piano continuino ad alzare l l'asticella Dell inaccettabile e del contro ogni umano rispetto, vivremo in un mondo delle relazioni migliore. Un mondo fatto di qualità, che si crea giorno dopo giorno. Con fatica, integrità, equilibrio. Un abbraccio a tutte voi 🤗
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 3 mesi fa (13 Giugno 2020 14:13)

      Ciao Ally, i tuoi commenti sono sempre un raggio di sole. Grazie a te :*
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Maria

      Maria 3 mesi fa (13 Giugno 2020 12:25)

      Salve a tutti! Carissima me, io credo che dobbiamo occuparci principalmente di noi perché noi ci saremo sempre; mentre, gli altri vanno e vengono. Un problema che ho riscontrato, come lo hanno notato gli altri utenti ed Ilaria, è che vengono applicati principi obsoleti in una società che si evolve continuamente, come quello che vorrebbe che le donne si sposassero e avessero una famiglia entro una certa età. Sinceramente, ho deciso di non prestare più attenzione a commenti di questo tipo. Per quanto mi riguarda, il mio mantra è "Cercare di essere felice" (sola o in compagnia) e "Proteggersi sempre" (preso in prestito da Ilaria). Sto cercando di lavorare sulla mia autostima e sui miei talenti e devo dire che, da quando ho iniziato questo percorso, sto molto meglio. Io non so se riuscirò a trovare l'uomo giusto per me ma, sicuramente, cercherò di mettere sempre in primo piano le mie priorità. Dobbiamo ricordare che se non ci prenderemo noi cura di noi stessi, non lo farà nessuno. Quindi, Carissima me, pensa alla tua felicità e non permettere più a nessuno di sfruttarti. Amiamoci di più perchè noi valiamo sempre e comunque. Buona domenica a tutti.
      Rispondi a Maria Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (13 Giugno 2020 13:23)

      “Proteggersi sempre” viene dal film One Million Dollar Baby.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Maria

      Maria 3 mesi fa (13 Giugno 2020 14:09)

      Sì, Ilaria, ricordo che lo hai detto in una diretta. Comunque, questa frase io l'associo a te. Un abbraccio
      Rispondi a Maria Commenta l’articolo

    • Avatar di Manuela

      Manuela 3 mesi fa (13 Giugno 2020 20:31)

      Salve Ilaria, sono davvero colpita da ciò che ho letto appena mi è arrivata l'email è proprio lui.. L'hai descritto alla perfezione, l'uomo di cui (non so se dire purtroppo, dopo tutto quello che stiamo passando) mi sono innamorata inconsapevolmente all'età di 17 anni.. Ora ne ho 22 e lui 27. Ero nella disperazione più assoluta oggi quindi mi sono messa a fare delle ricerche su internet ed è uscito il tuo sito, non so se definirlo un colpo di fortuna o un aiuto dal cielo, comprerò sicuramente il tuo libro in edicola perché ho proprio bisogno del tuo aiuto nel confrontarmi con me stessa.. Però vorrei chiederti un parere se ovviamente possibile, visto che abbiamo fatto un passo molto importante ultimamente, quello di avere una figlia ed una convivenza, però siamo di nuovo punto e a capo con la situazione sentimentale.. Mi ha fatto ritornare a casa mia e lui è rimasto nella casa che ha affittato fino a fine contratto, perché ha disdetto l'affitto non vuole più saperne nulla di noi e della nostra convivenza.. pochi mesi l'entusiasmo poi gli passa.. Diventa apatico e si autocommisera accusando me della sua infelicità.. Ci sono stati svariati litigi è vero ma abbastanza futili, lui ne fa un dramma irrisolvibile dicendomi che sono io quella che non cambierà mai. Ha sempre fatto così ma adesso che c'è una figlia di mezzo ed io sono nel 7° mese non so proprio che pesci prendere.. Per fartela breve avrei davvero bisogno di un tuo consiglio importante.. Ti ringrazio anticipatamente e sono davvero contenta di aver trovato questo sito con una persona davvero competente a riguardo.
      Rispondi a Manuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (13 Giugno 2020 21:42)

      Ciao Manuela, non c'è nessuno dei miei libri in edicola da comprare. Semmai ci sono dei percorsi da comprare attraverso il sito. Ma tu hai premura di avere un consiglio su una situazione veramente complicata. Ti sei messa con uno dei tanti uomini disturbati e irresponsabili al quale obbedisci in modo totalmente sottomesso e per giunta aspetti una figlia da lui. Vuoi un consiglio? Stai lontano da lui, fagli riconoscere la figlia, cosa che non sarà particolarmente difficile, dopodiché lo lasci e con l'aiuto di un buon avvocato fai in modo che lui adempia ai suoi doveri di padre. Che vuoi combinare con un soggetto del genere?
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Alene

      Alene 2 mesi fa (30 Luglio 2020 7:18)

      Scusa, per curiosità, chi sono i suoi "piccoli" di cui saresti gelosa..?
      Rispondi a Alene Commenta l’articolo

  12. Avatar di Francesca

    Francesca 3 mesi fa (25 Giugno 2020 23:53)

    Ex obesa , operata e ritrovata una buona forma improvvisamente , non avendo più la mia corazza di grasso , mi sono trovata preda di uomini che dopo corteggiamenti intensissimi , promesse , complimenti , attenzioni e interesse altissimo , una volta ottenuto quel che volevano sparivano , tutto quel darsi da fare per un pomeriggio di sesso e poi più nulla !!!!! Ancora non capisco e ci sto male , forse era meglio quando nessuno mi guardava , come posso difendermi ? E difficile non credere a nessuno e non fidarsi di nessuno ,ma perché mi vengono a stanare ? Io non lo cerco ma poi mi affeziono
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 3 mesi fa (26 Giugno 2020 1:14)

      Eh benvenuta nel club… io sono socia onoraria del circolo dei maghi Merlini che partono a razzo per Honolulu. Devi corazzarti e imparare a schivare i colpi, questo devi fare. Ci sei cascata una volta, poi ci sei ricascata ancora. La prossima non ti butti a pesce con i sentimenti, non ti affezioni, non apri i rubinetti del cuore, non ti confidi più del necessario. Osservi e valuti. E ti proteggi. Se deve andare andrà, e tutto verrà da sé. Se no sarà una piccola delusione, una piccola ferita. Non un taglio cesareo col machete. Mi raccomando💪
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Morgana

      Morgana 3 mesi fa (26 Giugno 2020 11:41)

      Ciao, Francesca. Guarda, succede a tante di lasciarsi abbindolare dalle parole di uomini falsi. Succede per inesperienza, per mancata conoscenza della psicologia che guida le azioni degli esseri umani, per bisogno di affetto, per colmare altri vuoti. Perciò non bisogna colpevolizzarsi, ma fermarsi a riflettere con calma, analizzare i propri bisogni e cominciare a studiare gli schemi mentali sottesi a certi comportamenti maschili. Soprattutto, occorre pensare che bisogna difendersi e smettere di idealizzare uomini e situazioni: non bisogna correre incontro subito al presunto amore, ma ragionare con lucidità. Questo sito è pieno di articoli eccellenti, per cui puoi cominciare da qui a capire cosa frulla nella testa di certi maschi. Nei momenti di fragilità siamo più esposte a cadere vittime dei predatori, ma ti assicuro, per esperienza personale, che se ne esce alla grande. Solo che bisogna impegnarsi un po'. Un abbraccio.
      Rispondi a Morgana Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 3 mesi fa (26 Giugno 2020 11:27)

      Ma magari volessero solo il sesso e lo sapessero fare BENE! Cara Franci (ti chiamo così affettuosamente, è come i miei più cari amici chiamano me): bisogna sedersi in poltrona e vedere che fanno. Osservarli. Occhio ai termini che usi: si STANANO le prede. Mentre sei in poltrona, fatti servire anche un tè o una tisana. Insomma, prendiamoci il nostro tempo. Il tempo è un giudice impietoso. Un abbraccio.
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Alene

      Alene 2 mesi fa (30 Luglio 2020 7:50)

      Il cibo e l'amore sono strettamente collegati. Ho smesso di avere rapporti quando ho iniziato a soffrire di disturbi alimentari, nel mio caso anoressia. Non è che il processo di diventare magra lo hai intrapreso per essere "perfetta" agli occhi degli uomini, e non per essere più sana? Perché di conseguenza la rinuncia al cibo per il raggiungimento della forma, per entrare nello stampino iperpresente nell'occhio dell'uomo, può diventare deleteria per l'amore di sé. Dici tu stessa che gli uomini ti cercano per quello e non hanno intenzioni più serie, questo vuol dire che è sbagliato il modo di porti tu con loro. Se sei stata umiliata in passato, nella tua infanzia, la corazza ti serviva per quello.. ora che non ce l'hai, come tu dici, non sentirti vulnerabile, ma lavora per una corazza vera e propria, capire cosa vuoi da un uomo e come porti con lui.
      Rispondi a Alene Commenta l’articolo