Il vero amore: 6 segnali importanti per riconoscerlo

Il vero amoreRiconoscere il vero amore è una delle questioni essenziali per la serenità personale e di coppia. Il nostro mondo è pieno di uomini e di donne che non sanno riconoscere il vero amore e che, proprio per questo, perdono un sacco di tempo e di energie dietro a emozioni, pensieri e persone che non hanno nulla a che vedere con il vero amore e che le fanno soffrire molto.

"L’amore vero è una presenza dolce e quotidiana.
Stephen Littleword"

Non saper riconoscere il vero amore vuol dire anche perdere opportunità e rischiare di farsi prendere in giro, di essere traditi, di essere abbandonati proprio nel momento in cui si è più coinvolti con una persona. Vuole dire perdere se stesse, un po’. Avere consapevolezza di sé e dei propri sentimenti è fondamentale per avere una vita serena, sedurre un uomo e avere una relazione sana e appagante. Saper comprendere le intenzioni degli altri è altrettanto essenziale non solo per proteggersi da grandi sofferenze, da cocenti delusioni e magari da sonore fregature (anche negli affari per esempio). Saper comprendere le intenzioni degli altri significa non farsi fregare, in amore prima di tutto. Ti sembra poco poetica e poco romantica questa visione dell’amore? Non importa. Se vuoi conquistare l’uomo giusto devi saper affrontare i sentimenti con saggezza e in modo avveduto. Devi smetterla di credere nelle favole.

Il vero amore non è solo ridere e divertirsi

Tu non hai idea di quante mail al giorno io riceva da donne di tutte le età, tutte accomunate da un modo molto tipico di valutare le relazioni di coppia e i sentimenti. C’è la diciottenne che mi dice di essersi invaghita di un uomo di dieci anni più grande di lei. L’ha visto non più di tre volte. Racconta che lui è sempre “molto gentile” con lei, che fa battute, è simpatico e che quando la vede sembra essere molto contento di incontrarla. Ma – chissà perché – non la chiama mai. Se lei gli scrive degli sms, lui le risponde in modo simpatico e spiritoso, ma non fa mai la prima mossa. Oppure c’è la quarantenne che ha una relazione con un coetaneo. Ha una relazione nel senso che ogni tanto fanno del sesso assieme, che lui l’ha aiutata in certe questioni professionali e che quando lei ha bisogno di un consiglio, lui si rende sempre disponibile. Quando sono insieme, stanno davvero molto bene: ridono, scherzano, condividono molti interessi comuni. Se escono a cena poi sono sereni e rilassati e parlano di “un sacco di cose personali”. Quasi come una “vera coppia”. Lui dice che con lei si sente molto tranquillo, spontaneo e rilassato. Ma – chissà perché – lui non le ha mai detto “Ti amo”, non si vuole impegnare e non ha nessuna voglia di parlare di faccende “serie” riguardo il loro rapporto di coppia. Poi mi scrive la sessantenne divorziata da tempo, madre di due figli grandi e ormai indipendenti, che, proprio quando non si aspettava più niente dalla vita, ha incontrato un coetaneo che considera un “uomo meraviglioso”. Con lui ha riscoperto il piacere di stare di nuovo in un rapporto di coppia: escono a cena insieme, vanno al cinema, a teatro e a vedere le mostre d’arte. In questi ultimi mesi hanno fatto anche due bellissimi week end fuori città. Insomma, “stanno molto bene insieme” (anche loro), ma – chissà perché – lui non vuol dire in giro che hanno una relazione, sostiene che tra loro ci sia solo delle semplice amicizia e non se la sente di impegnarsi.

Il vero amore e quello falso

Pochi giorni fa ho ricevuto questo commento al mio articolo Come conquistare un uomo che si mostra distaccato:

“Ciao Ilaria, ho avuto un figlio da un ragazzo che conoscevo appena e con il quale non avevo una relazione ma che a me piaceva tantissimo comunque dopo varie vicende e litigi finalmente siamo riusciti a trovare un equilibrio, passiamo dei bei momenti tutti e 3 insieme e siam sereni. Il problema è che io ne sono innamorata e vorrei mettermi con lui ed avere una vera famiglia, ma lui non ricambia. Lui ha 25 anni e io 32. Negli ultimi mesi è capitato di fare sesso e si era creata una certa intimità…poi però lui ha ricominciato ad allontanarsi emotivamente da me, cosa che mi infastidisce molto dato che io non gli ho detto niente o assunto un atteggiamento appiccicoso, anzi gli ho scritto un sms in cui gli dicevo che non sono interessata ad avere una relazione con lui (giusto per tranquillizzarlo) ma che mi piace molto passar del tempo assieme a nostro figlio e lui e fare sesso ogni tanto…cosa sbaglio? C’è da dire che quando ero incinta lui si è messo con una e ha avuto una storia travagliata fatta di tira e molla e che è finita da circa un anno e mezzo… che problema ho? Anzi abbiamo secondo te?”

Alla nostra amica ho risposto che la sua situazione è un po’ complessa e per una ragione precisa e facilmente intuibile: c’è un figlio piccolo di mezzo. Ma, che tu ci creda o no, i figli non sono una buona ragione per rimanere legati a una persona con la quale non solo non c’è amore, ma c’è anche un filo di disinteresse (giusto un po’). I figli non sono una valida ragione per rinunciare ad amare e a essere amati. Un figlio può percepire il senso del vero amore più da un genitore separato e sereno, che magari sta con un partner degno di questo nome, che da due genitori che si sono indifferenti anche se stanno insieme. O da una madre che fa lo zerbino al padre. Ma queste sono cose che probabilmente già sai.

Aver messo al mondo un figlio con una persona che si conosce appena non è propriamente un fatto che trasuda saggezza, lungimiranza, visione a lungo termine etc etc. Ma anche questo non c’è bisogno che te lo dica io. Ora questo bimbo c’è e a lui va data la massima dedizione e il più grande degli amori. E, per il bene di tutti, è opportuno anche incominciare ad agire con saggezza, lungimiranza e razionalità. Perché saggezza, lungimiranza e razionalità sono utili, anche nell’amore. Soprattutto sono molto utili a riconoscere il vero amore.

I 6 pilastri del vero amore

Chiusa la parentesi sul bimbo, continuiamo il nostro discorso su queste tante donne che mi scrivono, mi telefonano o nelle sessioni di coaching (link) mi dicono in faccia che “io e lui, quando ci vediamo stiamo così bene insieme, lui mi piace un sacco ma non capisco perché non mi corteggia, non mi richiama, non vuole impegnarsi con me (metti tu la variante che preferisci). Che cosa devo fare?”.

Se anche tu ti fai questo genere di domanda e la faresti a me se ne avessi l’opportunità, ti rispondo che devi incominciare a guardare la realtà per quella che è, smetterla di confonderla con le favole e chiarirti per bene che cosa è il vero amore.

Devi smetterla di prendere lucciole per lanterne e di scambiare momenti “qualunque” con la “grande passione” e/o con la dedizione, la devozione e l’impegno che caratterizzano il vero amore.

Ridere, scherzare e fare delle belle cene è bello e piacevole, ma non significa affatto che tra te e la persona con cui condividi tutto questo ci sia del vero amore.

Avventura o amore vero? Scopri se la relazione che stai vivendo è una storiella temporanea o è destinata a durare nel tempo...

No, scusa, ma a te basta scambiare qualche battuta simpatica, qualche sorriso e qualche riflessione “profonda” con un uomo per pensare che ci sia un legame serio e per pensare di fare di lui l’uomo giusto per te?

Mi spiace, non è così che funziona.

Il vero amore è fatto di contenuti ben più importanti e dettagliati. E’ ben più vario e articolato.

1)      La voglia di stare insieme: se c’è vero amore o, perlomeno sincero interesse, due persone non stanno insieme solo per uscire a cena, ridere o divertirsi condividendo gli stessi interessi. Un uomo se è davvero interessato a te, ti mette nelle sue priorità assolute e irrinunciabili: fa di tutto per stare con te anche quando fai le pulizie, stiri o sei in bagno a fare la cacca. Perfino quando sei piegata in due per i dolori mestruali o vomiti per l’indigestione del giorno prima.

2)      I progetti: il vero amore e il sincero interesse si esprimono in un’idea e in una parola. Questa parola è: “domani”. E non si riferisce alla frase “dove andiamo a cena domani?” ma alla frase: “che cosa facciamo della nostra vita, oggi per domani e per dopodomani? Che cosa progettiamo e vogliamo realizzare per noi nel nostro futuro?”. Altroché ridere e stare bene insieme. Per quello son capaci tutti.

3)      Il sesso. Il sesso come lo fanno gli esseri umani non lo fa nessun’altra specie sulla terra. E questo vorrà ben dire qualcosa. Quando c’è vero amore, il sesso con quella determinata persona non basta mai. Anche all’età di 92 anni e cinque mesi. Perché il sesso non è solo un modo per ammazzare il tempo o per fare qualcosa dato che ci si ritrova lì da soli e insieme e dato che “se stiamo insieme dobbiamo farlo”. Il sesso non è mica: “tra noi c’è molta attrazione sessuale, ma vogliamo restare amici”. Il sesso è conoscenza – vera! – reciproca e, soprattutto, desiderio inesauribile di esplorare ogni micromillimetro dell’altra persona, corpo e anima, sempre. Non un po’ sì, un po’ no. Anche perché il sesso non è mica solo quella roba lì che si chiama “penetrazione” o robe del genere.

4)      La condivisione. Il vero amore – o l’interesse autentico che un uomo prova per te nella fase della prima conoscenza o della seduzione – suscita curiosità irresistibile verso l’altro, voglia di entrare e di essere nella sua vita. Dal punto di vista materiale e mentale. Altro che baggianate del tipo: “Gli ho mandato un sms e non mi ha risposto. Dove ho sbagliato?”.

5)      L’unione emotiva. Il vero amore richiede comprensione reciproca. E grande sforzo perché questa si compia.

6)      L’intesa intellettuale. Gli interessi e le passioni comuni nutrono la relazione, le danno linfa vitale. Ma anche avere interessi e passioni diversi è utile ad alimentare il vero amore. Intesa e varietà. Ecco.

P.S. Il blog sta crescendo. Se l’impegno, la lungimiranza e la grande passione continuano ad assistermi, verranno pubblicati più articoli nell’arco della settimana. Se non l’hai ancora letto, leggi quello appena pubblicato, da un ospite uomo: Sbloccarsi con gli uomini: 3 facili esercizi suggeriti dallo psicologo.

Lascia un Commento!

129 Commenti

  1. Avatar di lorella

    lorella 6 anni fa (13 Luglio 2014 23:05)

    Nn so se lo ho incontrato
    Rispondi a lorella Commenta l’articolo

  2. Avatar di Mario

    Mario 5 anni fa (11 Settembre 2014 14:49)

    Grande Ilaria bellissimo articolo! :D e dalla mia modesta esperienza sentimentale mi permetto di dire: Non è dare con la speranza di prendere qualcosa dall' altro. Quello è un dare falso, condizionato dal ricevere qualcosa in cambio, anche se ti sembra (in apparenza) di centrare tutti i "punti di intesa." Infatti quando manca quello che ti aspettavi di prendere la relazione non esiste più. Ma invece è dare sperando di condividere gratis qualcosa con l' altro...un abbraccio :)
    Rispondi a Mario Commenta l’articolo

  3. Avatar di alessia

    alessia 5 anni fa (17 Settembre 2014 5:23)

    Grazie ilaria..questi tuoi consigli sn serviti tantissimo, a volte siamo cosi offuscati dalla realtà che nn riusciamo a renderci conto di quanto sia importante la persona che abbiamo di fronte!
    Rispondi a alessia Commenta l’articolo

  4. Avatar di chiara

    chiara 5 anni fa (29 Novembre 2014 4:01)

    Mi sembra idealizzato, le persone di 90 anni anche se si amano non fanno sesso, cerchiamo di essere sensati. Le conoscete almeno delle persone di 90 anni? E un uomo che vuole stare con te anche mentre fai la cacca spero di non trovarlo mai! Cos'è, un'ossessione? L'amore è anche fatto di spazi propri.
    Rispondi a chiara Commenta l’articolo

  5. Avatar di Akiko

    Akiko 5 anni fa (5 Gennaio 2015 2:46)

    Non so neanche se il posto giusto per commentare ciò ma lo faccio lo stesso. Io sono stata vittima di una violenza fisica, con il mio ex ragazzo. Mi picchiava, quando si arrabbiava, per qualsiasi cosa, ero la sua vittima preferita. Mi ignorava per tutti gli altri giorni, mi cercava solo per sesso. E la cosa peggiore è che mi ha fatto credere di non valere nulla. Mi ha insultato e denigrato fisicamente e mentalmente. Poi è arrivato lui, un ragazzo dal nulla. Abbiamo iniziato a parlare, come fanno due amici, abbiamo cominciato a dire di più di noi stessi l'uno all'altro, abbiamo cominciato a condividere interessi. Mi ha aiutato. Ho sofferto di depressione, lui mi ha accompagnato da dottori e psichiatri, seguita nelle terapie e nelle cure. Si è preso cura di me. Ho conosciuto l'amore vero, e lo conosco tutt'ora, perchè ogni volta che lo vedo, che mi alzo al mattino e lui è lì lo vorrei stringere a me, e non mi basta mai. Non importa il mondo, io sento che noi due siamo più forti del mondo. Guardare una persona e vedere l'amore che prova per te, è una sensazione che tutte le persone dovrebbero provare. Esiste, l'amore vero. Io lo conosco.
    Rispondi a Akiko Commenta l’articolo

  6. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 5 anni fa (5 Gennaio 2015 11:38)

    @Aikiko: grazie per la tua testimonianza. Credo che sì, sia il posto giusto. Abbi sempre cura di te, proteggiti, goditi il momento e abbi fiducia nelle tue risorse personali, che valgono anche più dell'amore.
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  7. Avatar di Vale

    Vale 5 anni fa (12 Febbraio 2015 17:24)

    Ilaria mi ha colpito moltissimo questa frase "il sesso non è solo un modo per ammazzare il tempo o per fare qualcosa dato che ci si ritrova lì da soli e insieme e dato che “se stiamo insieme dobbiamo farlo” perché è la cosa che ti avevo scritto ieri e magari pensavo di essere un pò troppo presuntuosa nel pensare qualcosa che non avevo mai vissuto ma che ho diciamo "giudicato" da esterna... Mi ha colpito molto questa cosa. L'articolo è poi tutto interessante e sono d'accordo anche sul punto che un uomo interessato ti cerca sempre o che parla di "noi" proiettandoci nel futuro. Attualmente posso dire che nella mia frequentazione queste due cose ci sono ma essendo una cosa nata da poco mantengo i piedi per terra... tutti gli articoli che mi hai consigliato, mettendoli tutti insieme, mi hanno dato delle risposte a ciò che cercavo. Grazie.
    Rispondi a Vale Commenta l’articolo

  8. Avatar di Natascia

    Natascia 5 anni fa (9 Marzo 2015 3:28)

    Ciao Ilaria, se si avesse la grande e magnifica fortuna di essere corteggiata e amata da due persone diverse che hanno tutti e 6 i punti, alcuni più "sviluppati" alcuni meno, uniche differenze sono il tempo da cui li conosco, la differenza di età (uno è più piccolo di 8 anni e l'altro più grande di 5) e in fine il fatto che con uno dei due non amo fare sesso, come faccio a capire chi è quello giusto? Sono piuttosto sicura che mi amino perchè non sono una che si spende in smancerie e parole dolci, ne che accontenta l'altro ogni cosa chieda.
    Rispondi a Natascia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 anni fa (21 Giugno 2015 23:26)

      L'amore non é solo quello che si riceve, ma anche quello che si dà . Senza reciprocità non c'è amore. Se ti fai domande simili (sembra tu ti stia chiedendo quale detersivo é più efficace e conveniente, come nella pubblicità) non ami nessuno dei due... e sarebbe meglio lasciarli stare entrambi, per rispetto a loro e a te stessa.
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  9. Avatar di six

    six 5 anni fa (31 Marzo 2015 21:21)

    ma se non ti piace farci sesso, come può essere amore? e poi chi vuoi prendere in giro? loro o te stessa?
    Rispondi a six Commenta l’articolo

  10. Avatar di Erica

    Erica 5 anni fa (30 Aprile 2015 17:54)

    Mamma mia, che casino. Io ho appena lasciato il ragazzo che frequentavo da 2 mesi. 1 mese di frequentazione come amici, poi la molla che ci porta ad andare oltre. Lui nei primi 15 giorni è stato presente come mai nessuno in vita mia (anche troppo per certi versi visti i tempi freschi), poi improvvisamente "non so se voglio stare con te". Eppure continua a chiamarmi, a dirgli che gli manco. E mi stima, mi cerca, ma "non si sente a suo agio". Anche se stiamo benissimo, intellettualmente, emotivamente, spiritualmente. Ridiamo, giochiamo, suoniamo assieme, ci vogliamo bene (pensavo fosse la mia anima gemella, infatti.. in 33 anni di vita mai vissuto un rapporto così simbiotico). Sta male per me, io per lui. Ma non ha senso. Perchè lui non sa se la storia funzionerà. Io vorrei capirlo il cervello dei maschietti.
    Rispondi a Erica Commenta l’articolo

  11. Avatar di query

    query 5 anni fa (3 Maggio 2015 11:42)

    Mi identifico ho l'amore vero. Ma prima di arrivarci Non c'erano questi presupposti, ci vuole tempo!
    Rispondi a query Commenta l’articolo

  12. Avatar di Confusa

    Confusa 5 anni fa (11 Maggio 2015 14:28)

    Io sicuramente mi trovo nella situazione di aver perso un pò di tempo fa la persona che amavo tanto... e forse proprio per questo oggi mi sento confusa e per questo voglio un vostro parere... da circa 7 mesi mi frequento con una persona con il quale ho un'amicizia abbastanza profonda ma allo stesso tempo comunque c'è del sesso... tutto inizialmente diciamo che è partito da quello ma a distanza di tempo un bel pò di cose sono cambiate... oggi mi trovo a chiedermi esattamente cosa siamo ma non mi so dare una risposta... chiederlo a lui è praticamente escluso dato che in passato abbiamo affrontato questo argomento e lui batte sempre che siamo amici... anke se a dirla tutta i suoi atteggiamenti sono realmente molto distanti da un semplice amico...
    Rispondi a Confusa Commenta l’articolo

  13. Avatar di Azzurra

    Azzurra 5 anni fa (19 Maggio 2015 0:01)

    Sai, ho letto per caso il tuo articolo e mi sono resa conto che tra noi ci sono tutte quelle cose. E anche molto di più. Ti ringrazio, perchè mi hai dato un po' di tranquillità nel sapere, non che siamo il vero amore, ma che ho tutto questo e anche se ho paura di perderlo, vorrei che tutto questo non finisse mai. Voglio godermelo fino all'ultima goccia, ogni istante della mia vita. Ti ringrazio per questo. Non so cosa sia il vero amore, ma l'amore è già una cosa bellissima.
    Rispondi a Azzurra Commenta l’articolo

  14. Avatar di Azzurra

    Azzurra 5 anni fa (19 Maggio 2015 20:34)

    Vorrei anche aggiungere, per tutte le donne che pensano che questi punti che Ilaria ha scritto siano solo la descrizione di una favola irrealizzabile, che non è così. Io ho trovato un uomo che tutte queste cose le fa senza neanche pensarci, che lo fa spontaneamente e per amore. E volevo anche dirvi che litighiamo spesso, ma lo amo da morire. Perchè litigare fa bene, unisce, chiarisce e rende tutto più intenso di prima. PS. andare in bagno insieme non significa stare a guardare mentre fai i tuoi bisogni, significa che se sono in bagno e deve lavarsi i denti può entrare, se sta facendo la doccia e mi scappa la pipì non devo trattenerla. Insomma, raggiungere un'intimità tale da non vergognarsi per cose naturali e fisiologiche.
    Rispondi a Azzurra Commenta l’articolo

  15. Avatar di Michela2

    Michela2 5 anni fa (20 Maggio 2015 8:55)

    Se sta facendo la doccia e devo fare la pipi io la trattengo...Non ci metterà mica un'ora a farsi la doccia?Se sono in bagno e deve lavarsi i denti penso che non gli verrà una carie se aspetta che ho finito. In bagno io non voglio nessuno! :-)))
    Rispondi a Michela2 Commenta l’articolo

  16. Avatar di anna

    anna 5 anni fa (10 Luglio 2015 2:13)

    Anche a me mi Sta capitando di sbagliare nei confronti del Mio ragazzo di cui sono tre anni ke sto assieme ed e capitato ke l ho tradito ma poi me ne pendo xke se Lui mi lascia nn so cosa fare senza Lui forse questo Mio comportamento e dato x Il fatto ke ho solo 17anni spero ke un domani Posso capire cio ke voglio
    Rispondi a anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 anni fa (10 Luglio 2015 12:02)

      Anna, a 17 anni (e anche oltre) istruzione e cultura sono molto più importanti di una storiella con un fidanzatino di cui ti importa talmente poco che lo tradisci e neanche sai il perché. Approfitta della tua giovanissima età per crescere intellettualmente e interiormente. Ti aiuterà a veder chiaro in te stessa e a evitare di sprecare tempo in situazioni confuse e inutili.
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 anni fa (10 Luglio 2015 12:04)

      @ Anna. vorrei che i minorenni né leggessero il blog né scrivessero commenti. Hai 17 anni, sono tre anni che hai una storia. Significa che hai una storia da quando avevi 14 anni: mi viene una tristezza a pensare a questi legami precoci che tolgono la vita alle persone e tristezza pensando a genitori che parlano di fidanzati dei figli nemmeno in pubertà. E poi, certo, capire quello che vuoi: a 17 anni bisogna ancora giocare e studiare, soprattutto, perché con l'età la vita non diventi una lotta. Questo blog non è il tema di scuola e io non sono l'insegnate di italiano che ti dà la sufficienza se non usi le maiuscole o le minuscole a proposito: qui ti chiedo di usare il "ch". il "k" non è italiano, è "giovanilismo" con il quale credete di fare i "giovani" avanti e moderni e con il quale invece tenete fermo il cervello e bruciate i neuroni, con il beneplacito degli adulti inetti che vi circondano. Questa è la verità, care signore e signorine e ragazzine: imparate, studiate, capite come gira il mondo, perché diventare vittime del mondo è un attimo. I vostri genitori e i vostri insegnanti sono incapaci e hanno paura di dirvelo: imparate a scrivere e a far di conto e non fidanzatevi a 14 anni, come si faceva nel medioevo e si fa nei paesi in via di sviluppo. Questo è quello che ti deve preoccupare per il domani: saper pensare con la tua testa.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  17. Avatar di Manuela

    Manuela 5 anni fa (18 Luglio 2015 23:49)

    Ciao.... dopo tanti uomini sbagliati ho incontrato finalmente il principe azzurro, l'anima gemella.... ma lui sta con un'altra.... se non fosse fidanzato starebbe con me.... che posso fare? è una vita che cerco l'uomo giusto e ora che finalmente l'ho trovato non voglio perderlo.... fa tanto male....
    Rispondi a Manuela Commenta l’articolo

    • Avatar di Alessia

      Alessia 5 anni fa (19 Luglio 2015 11:26)

      Manuela, " se non fosse fidanzato starebbe con me" non si può sentire. Se tu fossi la sua anima gemella il tuo principe avrebbe mollato la ragazza, ma guarda un po' non lo ha fatto. Lo definisci anima gemella e principe azzurro: su che basi? lui sta con un altra, vi frequentate per caso? e in che modo? da quanto vi conoscete? Bisogna smettere di credere alle favole solo perché un uomo è gentile ed educato, bisogna smettere di vedere l'uomo perfetto quando questo è già impegnato. O si lascia e ti dimostra che lo è (e immagino ci siano mille motivi per cui non lo fa) oppure semplicemente è un tuo film
      Rispondi a Alessia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ele

      Ele 5 anni fa (19 Luglio 2015 11:45)

      Se era l'uomo giusto stava con te!
      Rispondi a Ele Commenta l’articolo

  18. Avatar di bianca

    bianca 5 anni fa (24 Agosto 2015 13:41)

    Nel punto uno ti tratta come una scopamica da andare a trovare quando gli va. è questa la realtà nuda e cruda. La cosa grave è mettere al centro del mondo gente così.... :(
    Rispondi a bianca Commenta l’articolo

  19. Avatar di bianca

    bianca 5 anni fa (24 Agosto 2015 15:44)

    Neanche quella Ilaria, hai ragione !!!
    Rispondi a bianca Commenta l’articolo

  20. Avatar di Melusina

    Melusina 5 anni fa (25 Agosto 2015 14:58)

    Cara Ilaria, leggendo i vari punti ed essendo io una persona che mette sempre tutto in discussione anche se si tratta di cose del passato ma che si riflettono sul presente, mi viene da chiederti una cosa: Per quale motivo un ragazzo che per anni è stato piuttosto superficiale, distante, poco attento alle mie esigenze è poi letteralmente cambiato trasformandosi in una persona eccezionale? Questa è la mia storia. Ho dovuto soffrire tanto prima di raggiungere un equilibrio con la persona con cui sto ancora dopo 8 anni ma a volte ho il timore che lui mi abbia tenuta al suo fianco per sfinimento, per abitudine. E' possibile che abbia col tempo imparato ad amare? Che semplicemente prima non era pronto? Sono solo paranoica? Quanta amarezza però da parte mia...
    Rispondi a Melusina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (25 Agosto 2015 18:07)

      Ciao Melusina, non ho elementi sufficienti per esprimerti un parere "consapevole". Alla tua domanda se è possibile che col tempo una persona abbia imparato ad amare, rispondo genericamente che la risposta è sì: le persone sane crescono e si evolvono; maturano. (Nota che metto sempre in evidenza: questo non convinca le molte donne che le prendono a continuare a prenderle perché sperano che lui cambi e "cresca"). Se è capitato ben venga. Andando invece nello specifico, se tu senti molta amarezza, uhm, forse non tutto è stato superato nel modo più utile. Questo merita una riflessione.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Melusina

      Melusina 4 anni fa (25 Agosto 2015 22:42)

      Sì, perché sento di non essere stata compresa fino in fondo. Mi sento un po' come "la scema che ha aspettato che lui nel frattempo diventasse consapevole del mio valore". Anche perché avrei apprezzato di cuore almeno un "scusa, ho sbagliato", ed invece il più delle volte si dà per scontato che tu capisca tutto e attenda buonina buonina lì che la tempesta passi da sola.
      Rispondi a Melusina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 anni fa (25 Agosto 2015 22:52)

      @Melusina da quel che scrivi non è che si capisca molto la tua situazione. Sembra che tu abbia voglia di un sostegno e di uno sfogo e non intenda esporti, forse per paura di sentirti dire cose che non vuoi sentirti dire.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo