Come capire se vuole impegnarsi?

come capire se vuole impegnarsi

Come capire se vuole impegnarsi?

Come fai a renderti conto se hai a che fare con una persona seria e non con uno che si prende gioco dei sentimenti di una donna, dei tuoi nello specifico?

Come puoi essere sicura che i suoi segnali di interesse sono autentici e non prese in giro tanto per impegnare un po’ di tempo e sentirsi gratificato dalla compagnia di una donna?

Intanto una premessa doverosa.

Prima di capire se l’uomo o gli uomini che frequenti vogliono una storia seria è importante che tu chiarisca a te stessa se TU vuoi una storia seria.

Cioè se sei disposta ad alzare l’asticella, a mantenere alti i tuoi standard e a non scendere a compromessi indegni e indecenti per paura di rimanere sola, di essere accusata di non essere in grado di avere una relazione o di altre mille colpe che in realtà non hai?

Creare una relazione duratura non è un fatto che accade con uno schiocco di dita, non è facile e non è un percorso in discesa come nelle commedie romantiche in cui in 120 minuti i due si incontrano, non si capiscono, attraversano una serie di avventure nelle quali si scoprono fatti l’uno per l’altra e, poi, sui titoli di coda “vissero per sempre felici e contenti”.

Eh no, non è così, la vita è un pochino più seria di una commedia romantica.

Anche se in molti tentano di farti credere il contrario, costruire una relazione di coppia seria richiede maturità, senso di responsabilità, dedizione.

Diciamo, rovesciando lo stereotipo, che tutto sommato sono gli uomini che non pensano dal primo momento a impegnarsi con una donna quelli che dimostrano più buon senso rispetto a certe donne.

Cioè rispetto a quelle donne che appena conoscono qualcuno già si vedono sposate con lui e a festeggiare le nozze d’oro.

Di sicuro è molto saggio iniziare una frequentazione senza illudersi che sia quella definitiva.

Sempre.

Allo stesso tempo la realtà ci parla di un mondo pieno zeppo di uomini che si approfittano della bisognosità di alcune donne e della loro cultura, tutta femminile, intrisa di romanticismo trash (che io traduco con pattume).

Oppure, molto più raramente, ci sono anche uomini inesperti e ingenuotti che non si rendono conto di alimentare aspettative alle quali non sono preparati e non sono intenzionati a dar seguito.

E creano pasticci in modo preterintenzionale, senza davvero volere e senza davvero rendersene conto.

Per questo tu devi essere più furba e più intelligente, cioè capace di “leggere dentro” le parole, le azioni, le omissioni e le situazioni.

Non solo in amore, ma in tutti campi.

Capire gli uomini: una competenza molto utile

Capire gli altri, la loro struttura caratteriale, le loro intenzioni e prevedere i loro comportamenti è forse la competenza più importante che si possa avere.

Tanto più se si tratta di relazioni sentimentali e di mettere in gioco la tua vita e le tue sensibilità.

Perché un rapporto di coppia sbagliato – forse è la milionesima volta che lo dico – ti rovina l’esistenza o una buona parte di esistenza.

Quindi è necessario darsi una sveglia, calare gli occhiali rosa inclusivi di lenti di prosciutto e diventare un po’ più ciniche, intuitive e soprattutto meno, ma molto meno romantiche.

Non sono più i tempi in cui possiamo permetterci di perdere tempo ed energie, semmai questi tempi ci siano mai stati.

Ecco, ora sono del tutto finiti.

Come capire se vuole impegnarsi

Qualche giorno fa nello spazio commenti sul blog si discuteva dell’espressione inglese “red flags”, “bandiere rosse (ehilà, nessun riferimento politico, per l’amor del cielo!).

Una lettrice faceva notare come il termine venga dal linguaggio marinaresco e appartenga al codice internazionale nautico.

Pensa per esempio alle nostre spiagge, a famosi “bagni” delle nostre riviere: quando il bagnino issa bandiera rossa significa che il mare è mosso ed è sconsigliabile mettersi in navigazione o fare il bagno.

C’è di più.

Le imbarcazioni che hanno la bandiera rossa segnalano, in particolare per la Royal Navy, la marina britannica, il messaggio alquanto significativo: Sto caricando, scaricando o trasportando materiale pericoloso.”

Mica male, eh?

Pensa un po’ agli uomini che trasportano materiale esplosivo, metaforicamente e non nel senso più eccitante del termine.

Dovrebbero avere una bandierina rossa appiccicata sulla punta del naso, così, anche come perenne decorazione, come ornamento di povertà di mente.

Ho detto punta del naso, quello che si allunga quando si dicono bugie, Pinocchi miei cari!

3 segnali che ti dicono di scappare

Quindi per capire se un uomo vuole impegnarsi con te o semplicemente sta giochicchiando e trastullandosi per ammazzare il tempo o in attesa di altro, serve tenere gli occhi aperti e le lenti degli occhiali belle pulite, no tracce di unto o di grasso.

Ci sono 3 aspetti che ti permettono di annusare l’odore di bruciato e sono gigantesche bandiere rosse.

1. Ti chiede di vedervi/sentirvi/trovarvi etc etc solo alle sue condizioni: quando LUI ha tempo, quando LUI ha voglia, quando LUI è sereno e disponibile, dove a LUI e più comodo, dove a LUI piace di più e dove LUI si diverte di più.

Per fare quello che garba a LUI nel modo che garba a LUI.

Quando LUI si stufa, si finisce, non ci sono compromessi e magari ti liquida via velocemente.

Siamo ancora al paragone dell’investimento, fatto molte volte: investe il minimo per ottenere il massimo per SE’, non per te o per la relazione.

Mi domando a questo punto della nostra Storia (quella con la “s” maiuscola), se davvero ci sono donne che ancora apprezzano la compagnia di certi caproni.

Caproni, caproni, caproni!

Avventura o amore vero? Scopri se la relazione che stai vivendo è una storiella temporanea o è destinata a durare nel tempo...

2. Va calmo, calmo, molto calmo. Rallenta sempre. È un bradipo. Spegne qualsiasi tuo entusiasmo.

Sono milanese di adozione e molto lombarda dentro, se il mio cognome non lo facesse capire per se.

I milanesi sono noti per essere dei “bauscia”, termine che ha molti significati, ma nell’accezione più diffusa sta a indicare un personaggio che si dà delle arie ed è un po’ sbruffone.

Il milanese, il brianzolo, anche il tipo di Varese.

Non sono razzista, ho molti amici milanesi e brianzoli, e parenti di Varese che si contano a centinaia.

Non sono razzista, credimi. Ma…

Il vero maschio lombardo ha ancora questa – per certi aspetti molto simpatica – attitudine.

Un giorno per strada incrocio la classica madre (sciura) milanese con il figliolo, sui dieci anni.

Un piccolo bauscia. L’ho notato lontano un miglio. Il bauscia è esplicito, non implicito.

La madre lo rimbrotta molto milanesamente con: “Eh! Stai schiscio, fly down.”

Letteralmente vorrebbe dire: “Stai a cuccia, schiacciato, sii umile, stai umile vola basso”.

Severa ma giusta.

Se non li educhi da piccoli poi cosa mi diventano questi “bauscia”?

Ecco, la mamma del piccolo, la nostra sciura milanesa, avrà avuto le sue buone ragioni.

Però immaginati il tuo corteggiatore inaffidabile che ogni volta che tu parli di progetti e di obiettivi riguardo la vostra relazione ti dicesse qualcosa che somiglia a: “Eh! Stai schiscia, fly down…”

Ecco il bradipo-caprone che spezza ogni tuo entusiasmo, rallenta, spegne ogni tua aspettativa.

Che cosa aspetti a sputargli in un occhio con saliva acida? (A proposito di “bauscia”).

Dài, non esiste che uno con cui ti frequenti spenga i suoi entusiasmi.

Dovrebbe accenderli, altroché.

Significa che non li condivide proprio. Che non lo riguardano e che non gli interessano.

Che vada a ranare, stia schiscio e voli basso, molto basso. LUI.

3 Ti manipola facendoti passare per matta ogni volta che tu chiedi un filo di attenzione e soprattutto di concretezza in più.

Allora, la donna bisognosa purtroppo e paradossalmente allontana gli uomini: più chiede meno riceve, perché sostanzialmente stressa le persone e poi, come diceva il comico, “l’uomo somatizza”.

Ora, però, dal punto di vista dell’uomo, se una donna è bisognosa, basta prendere il coraggio a due mani e lasciarla, non continuare a lanciarle briciole dal tavolo, giusto perché fa pena o fa da riserva nei momenti di magra.

Quindi siamo in un mondo libero e se non gli vai bene, se ne vada.

Inoltre, bisognosità o meno, da parte tua ricordati che è utile darsi tempo e non precipitarsi mai.

E l’abbiamo già detto.

Fatte queste considerazioni, se con un uomo ti stai vedendo con regolarità – e non per una cosa sola – da almeno un paio di mesi, è il caso di fare delle richieste e di mettere dei punti fermi.

Cioè non è opportuno chiedergli l’anello di fidanzamento di Damiani (un uomo non è un bancomat), ma non è nemmeno il caso di tollerare vaghezza e incertezza che creano ansia.

Insomma, detto papale papale e in modo forse banale e chiaro: un uomo che ha voglia di stare con te, ha voglia di stare con te e basta.

Non è sfuggente come un’anguilla, non è nebuloso, ambiguo e indecifrabile.

Abituiamoci a chiarezza e semplicità oltre che a lucidità (caratteristiche delle quali il nostro mondo e noi tutti abbiamo un disperato bisogno).

L’amore è amore: è qualcosa di piacevole, sereno, equilibrato che dà pace al corpo, alla mente e all’anima.

Tutto il resto non è amore, è scioccheria, superficialità, vuoto d’aria, pattume.

Coraggio ragazza mia che i tempi ce lo urlano: sveglia!

Non accontentarti delle briciole.

Stai con un uomo decente, sennò al mondo con o senza un uomo ci sono miliardi di cose da fare che aspettano di essere fatte. E hanno urgenza di essere fatte.

***

Ti ho dato alcune indicazioni su come capire se vuole impegnarsi. Vuoi capire di più riguardo la psicologia maschile?

Fai il mio percorso: Oltre la psicologia maschile, come capire se lui è innamorato e vuole impegnarsi.

 

Lascia un Commento!

5 Commenti

  1. Avatar di Kiki07

    Kiki07 1 mese fa (14 Dicembre 2020 23:39)

    Bello, chiaro, e lucido come le lenti, cui star accorte e, mantener linde. Grazie. Anche se non ci conosciamo, mi ritrovo a leggerti, e dirmi tra me e me "Ma io Adoro questa Donna". Ecco l'apprezzamento, la stima, l'amore, e l'affetto vero hanno a che fare con queste spontanee considerazioni, riflessioni, constatazioni, e fatti, e, come tali non hanno dubbi! Sempre ispirante. Buon proseguimento a tutte/i . E, buone feste!
    Rispondi a Kiki07 Commenta l’articolo

  2. Avatar di Kicca

    Kicca 1 mese fa (15 Dicembre 2020 18:34)

    Grazie Ilaria, mi piacerebbe approfondire di più il comportamento altrui
    Rispondi a Kicca Commenta l’articolo

  3. Avatar di Pasqualina

    Pasqualina 1 mese fa (22 Dicembre 2020 23:01)

    Salve a tutte. Vorrei una specie di consiglio. Io sto affrontando una relazione a distanza. All'inizio era dolce e tutto; poi invece ultimamente mi sta scrivendo tutti i giorni però poco. L'ultimo messaggio risale e un bel pò di ore fa. Capisco che ha le sue cose da fare ma, lui prima non faceva così che mi risponderà dopo tanto. Secondo voi? Che cosa dovrei pensare in questo caso?
    Rispondi a Pasqualina Commenta l’articolo

  4. Avatar di Sara

    Sara 3 giorni fa (22 Gennaio 2021 5:35)

    Wow hai descritto quel cretino che ho conosciuto un mese fa, a cui ho permesso di usarmi.. Io purtroppo avevo il prosciutto intero davanti agli occhi non solo 2 fette. E come al solito, questo mi succede anche realmente, avevo gli occhiali sporchissimi 😂🤓.. Da salumiera quale sono ti dico che il prosciutto è buono mangiato non messo sugli occhi... Leggendo questo tuo post mi ci sono ritrovata in tutto... Tutte le dinamiche che hai descritto sono state usate da quell'essere che mi ha fatto stare male perché io glie l'ho permesso e non sono stata brava a capire... Ora stò "uscendo" con un ragazzo che avevo conosciuto prima del tipo, ma che avevo un po "accantonato" e devo dire che è tutta un altra storia. Perché lui mi vuole vedere quando io posso, quando io ho voglia e se io riesco, ora vivo la cosa con molta leggerezza ma mi godo ogni singolo istante che passiamo insieme.. Ed è bellissimo.. Grazie al tuo blog stò imparando tanto a lavorare su me stessa
    Rispondi a Sara Commenta l’articolo