Trovare la persona giusta per te: tutta una questione di atteggiamento mentale

atteggiamento mentalePer trovare la persona giusta – come per tutte le cose della vita – è importante avere l’atteggiamento mentale giusto, un atteggiamento mentale produttivo, un modo di pensare che ti  fa agire per ottenere i risultati che vuoi.

Il tuo atteggiamento mentale è alla base del tuo successo (o del tuo insuccesso) nella vita, nel lavoro e nelle relazioni.

Come pensi e vedi il mondo e le cose infatti influenza tutto il tuo comportamento nelle piccole come nelle grandi cose: il tuo modo di agire, di parlare e perfino di muoverti.

Quindi se hai dei pensieri negativi, li trasmetti all’esterno anche solo per come cammini…

Questo, ovviamente, influenza enormemente le tue possibilità di attirare o respingere le persone e in particolare la persona giusta per te.

Se sei soddisfatto (o soddisfatta) di te, di quello che fai, di dove stai andando nella tua vita, attrai gli altri in modo facile e naturale.

Se, al contrario, sei musona, arrabbiato col mondo o perennemente negativa, anche se non lo esprimi a parole, gli altri lo percepiscono e si tengono alla larga da te.

Quelli che ti stanno vicino, lo fanno perché sono persone con un atteggiamento mentale negativo anche loro, e sguazzano nel condividere con te le loro mille sfortune e i loro cento malumori.

Due settimane di sfide per scoprire il tuo valore, quello del quale nemmeno tu sei consapevole, regalarti sicurezza e mettere in luce i tuoi punti di forza più autentici. Sorriderai, riderai e diventerai più forte e determinata.

Che cosa  determina un atteggiamento mentale non produttivo?

Per esempio:

  • pensare di essere sfortunati; vittime degli altri e degli eventi della vita.
  • Pensare che gli altri ci sono contro o che dovrebbero fare qualcosa per noi che non fanno.
  • Pensare che tutte le donne (o tutti gli uomini) sono esseri umani di una cattiveria e di una limitatezza speciale e che con nessuno o nessuna di loro è possibile costruire un rapporto vero e sincero.
  • Pensare che non troveremo mai la persona giusta per noi perché, semplicemente… non esiste… e non esisterà mai.

Che cosa invece determina un atteggiamento mentale produttivo?

Per esempio:

  • pensare che la tua vita è nelle tue mani e che ne puoi fare quello che vuoi, se veramente lo vuoi
  • Pensare che gli altri vivono la propria vita, esattamente come tu la tua e che ci sono molte persone che possono esserti simpatiche con le quali puoi divertirti e crescere. Dipende da come le approcci e da come le tratti e ti fai trattare da loro.
  • Pensare che le donne (o gli uomini) sono una parte significativa ed essenziale del genere umano. Che il rapporto con loro puo’ arricchire la tua vita, che la diversità è una delle piu’ grandi risorse del mondo e che conoscere e confrontarsi con persone dell’altro sesso è una delle cose piu’ entusiasmanti della tua esistenza.
  • Pensare che trovare la persona giusta è importante e possibile, ma che non è da quello che dipende la tua felicità e la piena realizzazione della tua vita.

Cordialmente.

Ilaria

 

Lascia un Commento!

86 Commenti

  1. Avatar di ilny

    ilny 11 anni fa (22 Marzo 2013 0:54)

    secondo me e' solo questione di fortuna..
    Rispondi a ilny Commenta l’articolo

  2. Avatar di Alice

    Alice 11 anni fa (20 Agosto 2013 11:51)

    Atteggiamento mentale, pensare positivo, artefici del proprio destino ? Tutte chiacchiere. E' tutto un capriccio del caso, o chiamalo destino, fortuna, chiamalo come vuoi. Io hoi incontrato i miei compagni quando no navevo nessun atteggiamento mentale particolare, anzi ero decisamente sottotono, nè li ho cercati con strategie particoalri, mi sono capitati e basta, li ho trovati sul mio cammino. E che dire di quella mia amica che dalle case popolari ora vive in una villa a Miami con il marito manager di una multinazionale telefonica??? Fortuna, solo fortuna. Si nasce fortunati, oppure no. Il resto è aria fritta.
    Rispondi a Alice Commenta l’articolo

  3. Avatar di Marco

    Marco 11 anni fa (1 Settembre 2013 19:27)

    Si può avere tutto l'atteggiamento mentale positivo possibile; ci si può mettere tutto l'impegno immaginabile; si possono fare sacrifici enormi smussando magari anche tanti lati del proprio carattere, ma in fondo in fondo e lo dico senza paura di poter essere smentito, trovare la persona giusta è solo una questione di culo (mi scuso del termine ma è la verità). Non ci sono pensieri diversi perchè se non ti arriva una bella botta di quello, la persona giusta o la vedi solo con il binocolo oppure riposa dolcemente nel mondo dei sogni. Una mia visione e magari personale, ma ho imparato che in tutte le cose la componente fortuna è sempre fondamentale. (Marco)
    Rispondi a Marco Commenta l’articolo

  4. Avatar di ale

    ale 11 anni fa (18 Settembre 2013 20:50)

    Sono perfettamente d'accordo io sono carina socievole epiena di conoscenze frequento molti uomini ma la persona giusta mai mai..ogni volta credo che lo sia quindi ho un approccio positivo. Poi puntualmente mi mollano...insomma si arriva a un punto che non si spera più. .. e si inizia a credere che non è destino...e quindi rassegnarsi ad una vita molto incompleta x una donna di TRENTAQUATTRO ANNI..
    Rispondi a ale Commenta l’articolo

  5. Avatar di Michele

    Michele 11 anni fa (29 Settembre 2013 16:23)

    Ciao Ilaria, Mi chiamo Michele, spero tu abbia qualche minuto di tempo per leggere il mio messaggio. Ho scoperto da poco il tuo blog facendo una ricerca casuale su internet e dopo aver letto diversi articoli e commenti mi sono deciso a scriverti. La mia e' una situazione molto difficile, forse la piu' difficile di tutti: ho quarantatre anni ma non ho mai avuto rapporti sessuali in vita mia e questo crea in me molta insicurezza e una profonda solitudine. E' un qualcosa che mi vergogno anche a scrivere ma credo si debba trovare il coraggio di uscire allo scoperto se si vogliono risolvere i problemi. Nel periodo adolescenziale ho avuto una vita piuttosto chiusa in fatto di ragazze e questo per via dei miei studi e del lavoro. Ho frequentato l'istituto tecnico industriale, una scuola fatta di soli maschi e anche i corsi post-scolastici erano piu' adatti a un pubblico maschile che femminile. Di conseguenza nessuna donna e pochi amici (i pochi amici che ho avuto poi non ci sapevano fare granche' con le donne). Gli unici svaghi che trovavo al di fuori erano palestra e piscina dove conoscevo delle ragazze ma nessuna si innamorava ed era attratta da me. Nonostante queste difficolta' sono riuscito ad ottenere diversi appuntamenti con loro, ma il tutto finiva dopo il primo o il secondo appuntamento. Ho avuto una sola storia durata 2 anni interrotta da me perche' lei non era predisposta ad alcun rapporto intimo con me. Ho un ottimo lavoro da libero professionista che mi sono costruito con le mie mani senza l'aiuto di nessuno ed ora guadagno bene. Ma anche il mio lavoro e' piu' prettamente maschile che femminile. Sfogliando vari blog ho iniziato a studiare seduzione da un paio di anni e ho frequentato un corso di miglioramento personale con un coacher. Da quel momento mi si e' aperta la strada, ho iniziato a prendere coscienza degli errori che ho commesso, mi sono applicato e mi sto tutt'ora applicando molto, vado a ballare, frequento danze caraibiche dove conosco molte donne, mi sento piu' sciolto e propositivo anche fisicamente ma nonostante tutto non riesco a piacere o attrarre nessuna donna. Sono consapevole degli errori che ho commesso e delle scelte sbagliate in fatto di studi, ma a quell'eta' non pensavo potesse penalizzarmi cosi tanto in fatto di donne. Veniamo ora al tema: l'atteggiamento mentale. Non sono del tutto d'accordo sul fatto che siamo noi a governare pensieri e convinzioni autosabotanti. Spesso pensieri e convinzioni sono dettate dalle esperienze che facciamo nel corso della vita, esperienze passate che finiscono nel nostro subconscio e ci danno una determinata visione di vita. Chi ha studiato PNL sa che ci sono le cosiddette "ancore" ovvero pensieri e visioni che vengono richiamati inconsciamente alla nostra mente quando viviamo un particolare evento o situazione. Per avere un pensiero ottimistico e propositivo ci devono essere i risultati che lo supportano. Se hai esperienze positive fin dai primi istanti dell'infanzia e adolescenza e' chiaro che la tua visione di vita sara' di quel tipo. Io, (come ho scritto prima) ho un ottimo lavoro, costruito piano piano con le mie mani, adottando una strategia che pochi fanno. Nel lavoro mi sento felice e soddisfatto non solo per i miei sforzi, ma perche' sono stato ricompensato dai risultati. Ma cosa sarebbe successo se nonostante il mio impegno e i miei sforzi non vedevo risultati ? Potevo essere ottimista e continuare a credere in quel che facevo ? Non credo. Perche' dovrei credere di piacere alle donne quando la realta' e' ben diversa ? Perche' dovrei credere di essere un gran figo quando le donne non mi degnano neanche di una considerazione (in amore intendo) ?. Perche' non basta avere una vita sociale attiva per avere successo con le donne. E ti assicuro che quando esco la sera tutto penso tranne che fare conquiste, mi rilasso e penso solo a divertirmi, svagarmi e stare bene in compagnia. Ma quando torno a casa mi ritrovo ancora una volta solo, senza una donna. Allora come vedi non basta stare bene e essere propositivi per eliminare le convinzioni limitanti. Se non raggiungi i tuoi obiettivi qualsiasi essi siano riaffioriranno in un batter di ciglio e anche l'autostima vacilla. La ringrazio per lo spazio e perdona il mio sfogo. Michele.
    Rispondi a Michele Commenta l’articolo

  6. Avatar di ilariacardani

    ilariacardani 11 anni fa (29 Settembre 2013 17:21)

    Ciao Michele, leggo tutti i commenti che le persone lasciano sul mio blog. Sono contenta e ti dò il benvenuto qui, credo che leggere quello che c'è scritto e farlo tuo ti possa essere molto utile. Mi dispiace, invece, che tu abbia usato tanto tempo (il tuo commento è piuttosto lungo) per esprimere una serie di pensieri negativi che, evidentemente contribuiscono alla tua situazione come essa è. Io accetto gli sfoghi e nello stesso tempo ritengo sia utile, per cambiare quello che non ci piace, cambiare approccio.
    Rispondi a ilariacardani Commenta l’articolo

  7. Avatar di Michele

    Michele 11 anni fa (30 Settembre 2013 2:46)

    Ciao Ilaria ti ringrazio per la risposta. Non credo che essere realisti sia sinonimo di essere negativi. In ambito professionale e lavorativo mi sento pienamente realizzato perche' fin da adolescente ho creduto fino in fondo nel mio cammino. Ma non e' dipeso solo da questo: mi ritengo fortunato ad aver azzeccato le mosse giuste al momento giusto per cui ora ne godo i benefici. Altri potevano essere meno fortunati di me per cui solidarizzo con chi si fa un mazzo cosi senza riuscire a trovare lavoro. In ambito sentimentale pero' non posso dire la stessa cosa: le donne non provano nessuna attrazione fisica, ne visiva, ne sentimentale nei miei confronti, ed e' cosi da (quasi) sempre. Non e' negativo cio' che dico, ma semplicemente la realta'. Non riesco a dire che sono piacente quando la realta' che vivo e' molto diversa. E di questo non demonizzo nessuno, non me la prendo ne con la sfortuna, ne con il caso, ne con gli altri. Sto facendo tesoro dei miei errori per cercare di non commetterli piu' e migliorare le mie interazioni sociali. Nel periodo adolescenziale ero molto timido, adesso invece sono una persona libera e indipendente con una buona dose di autostima grazie al lavoro, e una vita sociale piuttosto attiva. Piacersi e stare bene con se stessi non vuol dire automaticamente piacere agli altri.
    Rispondi a Michele Commenta l’articolo

  8. Avatar di mia

    mia 11 anni fa (17 Gennaio 2014 17:33)

    Cara Ilaria, ho letto gli altri commenti e mi sono soffermata su Michele.... per fortuna sua non si è mai trovato a essere preso in giro!! Sicuramente questo è un aspetto positivo! Mentre io mi sento una stupida... perchè mi piace sognare e vivere i sentimenti volando.... e invece intorno le persone sono troppo crudeli...
    Rispondi a mia Commenta l’articolo

  9. Avatar di giulia

    giulia 10 anni fa (22 Maggio 2014 8:11)

    Io ho 33 anni e nella mia vita ho trovato solo uomini falsi che mi hanno prima fatto credere una cosa e poi si sono rivelati falsi e l'unica a soffrire sono stata io, questi uomini li ho tutti presi da internet perchè dal vivo non riesco proprio a conoscere e sono esteticamente normale, non si creano le occasioni per conoscere uomini anche se esco pare che non ci siano uomini single e con voglia di fare conoscenze. Nel 2012 tramite internet ho conosciuto un ragazzo mio coetaneo che diceva che lui era semplice amava le cose semplice e non cercaca la donna perfetta ,avevamo iniziato una storia io innamorata e lui no e non solo dovevo essere io ad andare sempre da lui visto che lui non aveva nemmeno la macchina e quando gli chiedevo di avere una relazione ufficiale il pezzente mi diceva anche di no alchè l'ho mollato e dopo un annetto ho scoperto si era fidanzato con una ragazza brasiliana di 25 anni che aveva già 2 figli avuti da chissa chi e la tipa truccatissima come se dovesse andare a battere e dopo un mese lei lo molla, io sono rimasta indignata per tutta questa storia, io che lo amavo e che facevo il sacrificio di andare sempre da lui e abitava pure lontano sono stata trattata come una prostituta e quella che a 25 anni aveva già vissuto come una di 40 trattata con tutti gli onori.
    Rispondi a giulia Commenta l’articolo

  10. Avatar di Goldie

    Goldie 10 anni fa (22 Maggio 2014 10:03)

    la penso esattamente come Michele. la realtà è dura ma dobbiamo accettarla e non ci è permesso neanche di lamentarci. solo ringraziare per quello che otteniamo quotidianamente, il resto è bonus.
    Rispondi a Goldie Commenta l’articolo

  11. Avatar di orietta

    orietta 10 anni fa (23 Maggio 2014 20:35)

    È difficile ma nn impossibile..devo ammettere che in una grande città nn è semplice..e da adulti si è anche selettivi..nn ti innamori di chiunque credo che i piccoli centri sono più favorevoli!
    Rispondi a orietta Commenta l’articolo

  12. Avatar di stefania

    stefania 10 anni fa (24 Maggio 2014 17:54)

    Ho 37 anni ......dovevo sposarmi anni fa ma poi tutto è saltato perchè ho capito che non era la persona per me....e l ho capito in un modo molto singolare scriverlo sarebbe troppo lungo....non sono grassa e non sono aga e non vesto alla moda ma in modo semplice senza pretese o eleganze estreme....sono di compagnia romantica amo l idea di una famiglia fin da quando ero bimba.....vivo storie si storie fallimentari perche piu giovani..qualcuno ho addirittura scoperto essere gia legato non trovo proprio la persona per me e allora piango e mi butto sul cibolegati....
    Rispondi a stefania Commenta l’articolo

  13. Avatar di sefania

    sefania 10 anni fa (24 Maggio 2014 18:01)

    Quello che voglio dire è che ne ho subite davvero tante e non mi fido piu.....non sento piu la magia di quando avevo venti anni...sognavo di farmi presto una famiglia di avere dei figli a causa di alcuni errori di valutazione invece mi ritrovo a 37 anni senza figli senza amore e senza nulla...non sono una strafiga ma brutta non mi si puo dire eppure vedo ragazze non attaenti fidanzate e felici
    Rispondi a sefania Commenta l’articolo

  14. Avatar di stefania

    stefania 10 anni fa (24 Maggio 2014 18:06)

    Non sono negativa come persona anzi pero cmq attiro perdone disoneste e doppiogiochiste possibile non trovo qualcuno che la pensi come me e che abbia i miei stessi sogni? Possibile che il senso del valore di questo sentimento sia svanito nel nulla ? Il bello è che tutti quelli con cuo ho una storia dicono di volere con me quello che voglio pero poi non fanno il passo che devono fare bensi si dileguano.mi chiedo se non sia per il fatto che in giro ci siano ragazze da copertina magre e ben be vestite
    Rispondi a stefania Commenta l’articolo

  15. Avatar di Natalia

    Natalia 10 anni fa (18 Novembre 2014 9:28)

    Buon giorno a tutti. Ho letto alcune risposte e vorrei dire come penso io. Penso che non c'e bisogno di guardare indietro ed essere triste di cosa è stato o non stato fatto. Bisogna guardare avanti con un gran sorriso ed essere positivi e credere che un giorno incontrerai la persona giusta. La prima cosa dobbiamo guardare a noi stesi: imparare di essere sereni e felici anche quando siamo da soli, apprezzare ciò che abbiamo ora, cercare di migliorare dove abbiamo sbagliato in precedenza, cercare di sorridere e regalare i sorrisi e trasmettere positività ad altri ecc. e sono sicura che prima o dopo conoscerai persona giusta. Ho vissuto un periodo difficile io. Sono straniera, dopo la separazione matrimoniale la mia vita e' cambiata a 360 gradi! Ma so che non facile per tutti solo che non c'è bisogno di mollare!!!!
    Rispondi a Natalia Commenta l’articolo

  16. Avatar di angymandr

    angymandr 10 anni fa (3 Dicembre 2014 10:04)

    Ho 46 anni, ad oggi non ho incontrato proprio nessuno Diciamolo francamente Gli uomini riescono ad avere storie a metá, le donne invece ci credono fino in fondo Per cui tutte storie in bilico senza una direzione allo sbando Saranno i tempi moderni che vale di piú l apparire che la vera essenza delle persone Il quel la verità é che non gli piaci abbastanza é sempre stato presente nella mia vita Non é vero che se sorridi alla vita attiri le persone giuste Non credo sia la veritá al cento per cento Credo ci voglia anche un briciolo di fortuna di essere al posto giusto e al momento giusto Non credo che siamo solo noi gli artefici della nostra felicitá Comunque grazie Ilaria per questo blog Lo leggo con interesse é mi aiuta ogni giorno di piú
    Rispondi a angymandr Commenta l’articolo

  17. Avatar di claudiu

    claudiu 9 anni fa (20 Febbraio 2015 13:50)

    Ciao a tutti mi chiamo claudio e ho letto un po le vostre storie d'amore.io la penso cosi...non esiste la persona giusta neppure l'amore perfetto lo sapete tutti perché. Qui non si tratta di orgolio di vanità di gelosia etc..io credo nel destino e sopratutto nella fortuna.anch io né ho avute tante ragazze, tante relazioni però..neanche io non ho trovato la persona giusta perché non esiste.ma non esitare mai di cercarla.la trovate quando meno ci aspetta.la felicità viene dal interno dal nostro ego.non cambiate mai per una persona perché vi lo hanno detto.tempo fa ero innamorato pazzo di una ragazza abbiamo avuto una relazione ché è durata solo 4 mesi.tutto perfetto pensavo ché ho trovato la ragazza dei miei sogni . però dentro di lei c'era tanta nebbia era una ragazza troppo trascurata ché non riusciva ad trasmettere tanta gioa tanto amore.lo capito perché lei non era sicura di sé e questo e molto fondamentale in una relazione.quando una persona non è sicura di se stessa la relazione non funziona per entrambi.giorno d'oggi tante persone non sanno cosa vogliono veramente dalla vita.al inizio e tutto bello per tutti però col tempo tutto il bello sparisce perché non sa cosa vole veramente dalla vita.tutte le mie ex, ora vogliono che ci mettiamo insieme però li ho detto..troppo tardi dovevi ricordarti prima.e bella anche la solitudine, cosi riflettiamo meglio alle nostre prossime relazioni e ne siamo più sicuri con chi iniziamo una relazione.basta essere felice con noi stessi.
    Rispondi a claudiu Commenta l’articolo

  18. Avatar di Vale

    Vale 9 anni fa (20 Febbraio 2015 14:21)

    @Claudio: Mi è piaciuto il tuo intervento perché tocchi diversi punti interessanti! Il primo è che è vero che non esiste un prototipo di persona giusta ma con questo termine, almeno io, intendo quella persona con cui si hanno delle basi su cui poter costruire. Qui ci inserirei proprio le cose scritte da ilaria su vari articoli, ovvero avere una visione comune su certi argomenti importanti, intesa emotiva, sessuale, comprensione reciproca ecc...ecc... questa è una persona "giusta" ma è anche vero che poi bisogna considerare che ci sono difficoltà, scontri caratteriali su certe cose e bisogna affrontare tutto con il giusto atteggiamento mentale e questa cosa deve essere di entrambi! altrimenti non si va da nessuna parte. Penso anche che poi, nella vita, c'è un destino o un qualcosa legata al karma dove ogni azione di porta ad una reazione e quella reazione è una nuova opportunità che poi devi saper cogliere e coltivare tu con le tue mani... sarebbe troppo facile scaricare i nostri fallimenti solo su qualcosa di immaginario. Infine ho compreso perfettamente il problema che hai avuto con quella ragazza. Bisogna ammettere che dobbiamo essere noi i primi a piacerci per poi affacciarci al mondo esterno.
    Rispondi a Vale Commenta l’articolo

  19. Avatar di claudiu

    claudiu 9 anni fa (20 Febbraio 2015 14:41)

    Grazie vale
    Rispondi a claudiu Commenta l’articolo

  20. Avatar di anthony

    anthony 9 anni fa (12 Aprile 2015 15:08)

    Quando finisce un amore la vita ci prende per mano ancor più di prima, ci si rende conto dei nostri limiti e facciamo di tutto per superarli. L' unica certezza è che dobbiamo fare i conti con noi stessi. Soli. In solitudine. Percependo ogni cosa, anche il dolore che spero, ci abbandoni velocemente. Un saluto a tutti/e Anthony
    Rispondi a anthony Commenta l’articolo