Trovare l’uomo giusto: come dimenticare l’uomo sbagliato (che credi di non riuscire a dimenticare)

Come dimenticare un uomoAttenzione, attenzione: questo articolo riguarda davvero tante donne  che, per una ragione o per l’altra, si “fissano” su un ex partner, un conoscente, un amico, si convincono che sia la “persona giusta” per loro e fermano la loro vita nel e per il dolore di non poterlo conquistare o ri-conquistare. Non riescono a dimenticare un uomo

 Invece, come spiego nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”, per avere una vita sentimentale serena è necessario fare piazza pulita del passato e di ciò che non si è realizzato nel modo desiderato. E’ necessario riuscire a dimenticare un uomo sbagliato per te.

Ricevo davvero decine di mail ogni giorno da persone che vivono un amore impossibile.

Credono di essere innamorate di qualcuno che, di riffa o di raffa, non ha nessuna intenzione di ricambiarle nella direzione di un rapporto di coppia pieno, oppure continuano a sentirsi legate a una persona con la quale hanno avuto una relazione, ma con la quale ormai non c’è più storia…

Una nota importante: so benissimo che c’è una bella differenza tra il non riuscire a dimenticare un uomo sul quale ci si è fissati senza che vi sia stato mai nulla e il non riuscire a dimenticare un uomo con il quale si è vissuta una relazione importante, una convivenza e un matrimonio.

Sono convinta che prima o poi io debba affrontare di petto qui sul blog la questione caldissima di tutti coloro che soffrono e perdono un sacco di tempo dietro amori non solo impossibili, ma totalmente immaginari, cioè, come dicevo poco fa, per persone che non hanno nessuna intenzione di ricambiare.

E’ un tema che mi sta molto a cuore (mi sembra uno spreco immenso tutta ‘sta sofferenza per una persona che nemmeno ti considera) e sul quale ogni tanto mi arrabbio tanto che ho paura davvero di spararle troppo forte anche per i lettori di questo blog, che sono particolarmente pazienti e intelligenti.

Ok, dài, vedremo.

Dimenticare un uomo: come si fa?

Ora dedichiamoci più attentamente al tema centrale: come fai dimenticare una persona che “non riesci” a dimenticare?

Prendiamo il caso classico, giusto per esemplificare, di quando si tratta di toglierti dalla mente e dal cuore un ex partner che ha già un’altra relazione. Si tratta di dimenticare un uomo che si è di nuovo impegnato con un’altra persona.

Di solito lo schema che si manifesta è: vi lasciate;  tu sai bene – razionalmente – che la storia non funzionava e non può funzionare; sai anche che dovresti lasciar perdere e dedicarti a te e a cercare qualcuno di veramente giusto per te. Ma non ci riesci, in ogni momento torni con il pensiero a lui, ti fai prendere da un dolore che ti risulta insopportabile e da tutti quei pensieri – assurdi – su come avrebbe potuto essere bella la vostra storia, se solo…

Allora, consideriamo gli aspetti emotivi di questo fenomeno.

1)    Perdere qualcuno che si ama fa provare sensazioni molto simili al lutto e questo è senza dubbio uno dei dolori più grandi nella vita di una persona (lo so bene: questa consapevolezza non ti deve servire per compiangerti).

2)   E’ tipico della natura umana che, quando si perde qualcosa o qualcuno, si crei, di quel qualcosa o qualcuno,  un’immagine iperpositiva, sia rispetto alla persona in sé, sia rispetto a quello che si è vissuto con lei. Un’immagine che – sia ben chiaro – è fuori dalla realtà.

3)  Il dolore della perdita ti blocca, ti immobilizza, ti porta all’inazione. E l’inazione porta a concentrarsi con ancora più insistenza sulla perdita e sul dolore. Ecco bell’e costruita la spirale negativa che ti risucchia sempre più giù.

E allora come fai a non “morire di dolore” e a eliminare quella sensazione di disastro, fine della vita e disperazione?

3 semplici mosse per dimenticare un uomo

Eccoti qui tre passi facili facili, che propongo anche ai miei clienti di coaching personale:

1. Interrompi lo “schema del dolore”. C’è uno schema che ti trascina nella spirale di dolore? Interrompilo! Ogni volta che senti “montare il dolore” e soprattutto la sequenza di pensieri che ti portano al dolore, inizia una nuova attività: chiama un amico/a (ma non per sfogarti, eh!), esci a fare una passeggiata o qualche commissione utile, vai in palestra, e, magari, mettiti a fare un’attività “creativa”  che riguarda la tua esistenza. Per esempio: componi il quadro delle cose che ami: ti basta anche un foglio di cartoncino colorato sul quale scrivere frasi positive o incollare immagini di ciò che ami (luoghi, monumenti, oggetti, sport) o di obiettivi che vuoi raggiungere.

2. Fai tuo un principio base della felicità sentimentale: chi non ti offre l’amore che desideri non può essere in nessun modo la persona giusta per te. La persona giusta per te è solo quella che ti ama davvero e desidera stare con te, senza ricatti, costrizioni, prepotenze.

3. Creati più opzioni possibili, sia per quel che riguarda le attività che ti sono utili a interrompere lo “schema del dolore” (e ad arricchire la tua vita), sia per quel che riguarda le persone che frequenti. Fai vita sociale, amplia le tue conoscenze: ti renderai conto rapidamente di quante persone interessanti ci sono in giro e quante nuove amicizie puoi stringere, e ancora di più in questo momento della tua vita nel quale non hai un partner.

In definitiva, mi permetto di farti presente che c’è sempre del dolore nel momento in cui si perde qualcuno che si ama. Il dolore si trasforma in infelicità se tu lo nutri, se tu ti ci soffermi per troppo tempo. Il dolore fa parte della vita – non sono certo io a farti questa rivelazione – ma l’infelicità è una scelta. Dipende da te, se l’accetti senza condizioni o se invece ti dài da fare per trovare tutti gli antidoti possibili.

Lasciami i tuoi commenti e racconta le tue esperienze, in particolare riguardo quegli atteggiamenti che ti permettono o ti hanno permesso di interrompere lo “schema del dolore”.

Dopo che lo hai letto, per favore ricordati di condividere questo articolo sui social (Facebook, Twitter etc.) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto. Metti anche il tuo “Mi piace” alla pagina Facebook (c’è il quadratino con tutte le faccine dei fan, qui in fondo, a destra).

Cordialmente

Ilaria

P.S. Attraverso il percorso “I 7 Pilastri dell’Attrazione” ti avvii alla scoperta del tuo equilibrio interiore e delle tue risorse personali, quelle utili a evitare lo “schema del dolore” in amore. E’ un percorso essenziale, semplice e, soprattutto, molto pratico. Inizia subito!

Lascia un Commento!

781 Commenti

  1. Avatar di cuore autentico

    cuore autentico 3 mesi fa (17 novembre 2016 15:00)

    Buongiorno a tutti, scusate se stavolta uso un nome fittizio ma per privacy sono in questo caso costretta a farlo. Sono separata da tre anni, con due bimbi piccoli, inizialmente non ero pronta a una relazione, dovevo coltivare me stessa, educare i bambini, superare il trauma, eppure ero corteggiata da uomini anche molto ben disposti a una relazione. Ora che sarei pronta , conosco nei modi e contesti piu'svariati solo uomini che "non vogliono una relazione seria"....eppure io parlo chiaro da subito. Ho anche provato con una trombamicizia ma non fa per me in quanto subentrava un sentimento e coinvolgmento ma forse solo da parte mia . un mese fa conosco per caso un uomo che mi invita ad uscire e anche lui viene fuori che non è ancora legalmente separato, beh senza metterlo in imbarazzo non gli ho chiesto cosa cercasse ma non credo mi sarebbe piaciuta la risposta. Così gli ho detto : risolvi prima le tue cose e poi semmai ci rivediamo. E così è sparito. Ora però vorrei un consiglio da te Ilaria e da voi del forum, perchè ho paura di perdermi, o di esser io per prima in difetto . Grazie del tempo dedicatomi
    0
    Rispondi a cuore autentico Commenta l’articolo

  2. Avatar di Elly

    Elly 3 mesi fa (20 novembre 2016 11:46)

    Ciao,tutto molto interessante,non mi perdo un articolo,io non avevo questo schema del dimenticare,cioè mi attaccavo alle cose brutte o alle persone sbagliate,pensandoci e sempre rimuginando su cosa avevo sbagliato io! Invece di capire che dovevo mollare e crearmi nuove situazioni,guardarmi intorno come mi disse una mia amica. Sono contenta perchè ora non mi fossilizzo più,penso solo che non sbagliavo solo io a torturarmi coi ricordi e a far funzionare un rapporto lacero e dove lui non mi rispettava per niente. Il mio ex si è sposato questa estate,avevo chiuso io perchè non mi aveva trattata bene nell'ultimo periodo,e due anni di storia finiti. Grazie di tutto e continuo a seguirvi.
    0
    Rispondi a Elly Commenta l’articolo

  3. Avatar di Chiara

    Chiara 3 mesi fa (24 novembre 2016 17:37)

    Buongiorno a tutti, sono Chiara. Da un po di tempo le i consigli di Ilaria che spesso mi aiutano. dopo aver passato qualche anno, ad aspettare un uomo che ho capito non ha intenzione di impegnarsi veramente con me, ora mi sento pronta a voltare pagina e guardarmi intorno… ma dove….???!! Ho 36 anni appena compiuti . Non sono il tipo di donna che si nota al primo sguardo. Sono normale.. carina, un po piccoletta.. mi danno sempre meno anni di quelli che ho... (non sempre fa piacere vi assicuro….!!!) purtroppo piuttosto spigolosa che formosa… ;-) Ho una vita semplice. ho un piccolo appartamento che mi consente la mia indipendenza da ormai 4 anni. Faccio l’impiegata in una ditta nello stesso paese in cui abito. Fortuna… e sfortuna allo stesso tempo. Perché così, non ho modo di ampliare tanto le mie conoscenze… faccio parte di un associazione del paese con cui in estate, organizziamo feste e spettacoli. non mi reputo timida. Qualche uomo l’ho conosciuto, ma non si va mai oltre quella conoscenza superficiale che dura i giorni della festa. mi descrivono spesso come una “peperina” …. Battuta pronta, modi decisi, ma in fondo… troppo buona…. Ultimamente mi rendo conto però che mio modo di essere, attira solo stronzi… o bambinoni…. !!!I primi ci sanno fare! sanno come conquistarti, come farti innamorare, come amarti…. hanno il loro bel carattere da maschio, che tanto mi piace. Solo che non hanno nessuna intenzione di intraprendere un progetto più serio. I secondi…. Gentili, simpatici ma… abbastanza imbranati …(mi spiace dirlo… ma è così…) Mi prendono per la loro “maestrina”, mi direbbero sempre di sì… e io magari sbagliando, stoppo quasi subito una possibile storia…. MA NON è QUELLO CHE VOGLIO Non sento le famose farfalle… e se non si sentono neanche all’inizio mi dico….A questo punto, dato per assodato che la via di mezzo fra queste due categorie di uomini esiste….. Ma perché io non li riesco a incontrare …???! Sono io che non li vedo?? E come faccio a capire?
    0
    Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

  4. Avatar di Claudia

    Claudia 3 mesi fa (4 dicembre 2016 8:08)

    BuongiornoHo 29 e non ho mai avuto una storia con un ragazzo, purtroppo nonostante le attività a cui mi dedico, non riesco ad essere felice. Ormai mi sono rassegnata ad avere la depressione quotidiana e a non poter mai conoscere il sentimento dell'amore. Vi chiedo consigli su come poter essere meno infelice.P.S: sono una persona fragile e sensibile
    0
    Rispondi a Claudia Commenta l’articolo

  5. Avatar di Allegra

    Allegra 2 mesi fa (12 dicembre 2016 20:14)

    Ciao, mi chiamo Allegra e ho 27 anni. Da giugno di quest'anno mi sono innamorata di un amico e all'epoca ero fidanzata. Circa un mese dopo c'è stata la rottura con il mio attuale ex e, con molta timidezza, ho iniziato a sondare il terreno dall'altra parte. Per un po' di tempo il ragazzo a cui ero interessata appoggiava le mie iniziative, si usciva spesso insieme, sia in comitiva che in due. Abbiamo anche fatto un viaggio assieme ed una settimana di camping. Tutto bellissimo, ma non c'è mai stato niente. Neppure un bacio. È stato poi via per una settimana e in quella ho realizzato che sentivo la sua mancanza, quindi di amarlo. Ho dichiarato via messaggio i miei sentimenti e per sei giorni è stato un continuo non riuscire a chiarirci. Beh, finale della favola: lui mi ha detto che senza la certezza di essere innamorato non vuole una relazione. Onesto. Il fatto che mi rattrista è che ora ci sentiamo il minimo indispensabile e parliamo pochissimo. Però qualche volta sembra sempre cercare di mandarmi qualche informazione mirata su di lui, su cosa gli piace o quale difetti ha lui in contesto sentimentale/sessuale (siamo e frequentiamo persone dalla mentalità molto aperta, per cui certi argomenti non sono un freno vero e proprio). Insomma il quesito che mi attanaglia è dove ho sbagliato? Perchè ho l'impressione che poteva finire diversamente? Purtroppo lui mi piace quanto prima, ma per rispetto cerco di essere il più discreta possibile. Leggere poi questi post mi fa capire quanto sia ostinata su certi argomenti. È che sono particolarmente presa da questa persona, ma non posso più cercare di conquistarla...
    -3
    Rispondi a Allegra Commenta l’articolo

  6. Avatar di Sonia

    Sonia 2 mesi fa (14 dicembre 2016 20:45)

    Ciao da circa due mesi mi ha lasciata...dopo 2 anni..abbiamo passato momenti belli e anche tristi...lui negli ultimi periodi nn mi stava mai vicino soprattutto quando ho avuto dei probl personali...era egoista e egocentrico ma io lo vedevo perfetto...mi sto guardando intorno ma lo vedo a lavoro e tt questo mi distrugge...so che non è la persona giusta x me...ma fa male...grazie x avermi ascoltata
    0
    Rispondi a Sonia Commenta l’articolo

  7. Avatar di Claudia

    Claudia 3 mesi fa (16 novembre 2016 12:51)

    Ho 37 anni fidanzata con un ragazzo più piccolo di 6 anni con tanti progetti..ho conosciuto un altro uomo divorziato con una figlia e che aveva una relazione con un altra donna che a quanto pare lui amava ed ama ancora, ho avuto una relazione con lui e mi sn innamorata, x me è stato come vivere una favola ma evidente che x lui sono stata solo un diversivo io cn lui facevo l amore :( adesso NN riesco a togliermelo dalla testa e dal cuore nonostante mi abbia fatto tanto male..intanto continuo la mia relazione con lo storico ragazzo..non immaginate quanto soffro a volte prendo in cell x mandare un sms e poi non lo faccio
    -29
    Rispondi a Claudia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ti capisco

      Ti capisco 2 mesi fa (15 dicembre 2016 22:24)

      Ti capisco piu' o meno stessa dinamica con l'aggravante che entrambi eravamo e siamo sposati. Mi sono innamorata e mi ha lasciata con un messaggio il giorno piu' bello della ns. relazione dopo aver detto di amarmi e credo abbia anche mentito sul perche'....e' sparito x un po' io l'ho ancora cercato x capire...ma era tutto un tira e molla e non credo sapro' mai la verita'..... avrei lasciato tutto x lui...non riesco a non pensarlo e restare a casa ora e' x me quasi impossibile e non so cosa faro'.....
      0
      Rispondi a Ti capisco Commenta l’articolo

  8. Avatar di clara

    clara 2 mesi fa (16 dicembre 2016 0:17)

    Ciao a tutte ..Non so perché l'ho sto scrivendo .Ma so che ho bisogno di sfogarmi e forse cosi riesco a farlo senza essere giudicata 😪...Ho 38 anni amo un uomo da 5anni in verità ci amiamo ma davvero !!! Lui e sposato anch'io lo ero ..Lho incontrato in un brutto periodo Dell mia vita quando fra me e il mio exs non cera più niente da fare ..Insomma l aver conosciuto lui mi ha dato la forza di mandare al diavolo il mio matrimonio ..Pero adesso dopo 5 anni anche se siamo ancora insieme e ci amiamo più di prima Lui continua a stare in quella casa con lei e suo figlio ..Gli ha detto alla moglie più volte che vuole seprsrsi ma lei non vuole ..Dice che sta bene cosi nonostante lui non vada a letto von lei da 4 anni ..Lui mi ama me l'ho dimostra ma non ha coraggio di fare una giudiziara per paura che la moglie non gli faccia vedere più il figlio ..Io sto male perché vorrei vivermelo a pieno ma non posso e non voglio costringerlo a fargli fare una scelta ho anch'io un figlio e so cosa significa ..Io non mi sento un amante anzi a differenza della moglie mi sento la sua donna ..Ma sono stanca molto stanca 😢 Cosa mi fa andare avanti ? Che credo nella nostra storia so che con lui potrei essere felice ...Ma il suo non decidersi mi sta loforando dentro mi porta ad insicurezze perplessità e sopratutto tristezza ..Non so cosa fare
    0
    Rispondi a clara Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (16 dicembre 2016 12:01)

      Intanto si chiama "giudiziale" ed è, per dirla semplice, una separazione "litigiosa", ma non è obbligatorio separarsi giudizialmente, lo si può fare consensualmente, come fanno per altro la maggioranza delle persone. Questo per dire che molte falsità vengono dette da chi vuole tenere il piede in due scarpe e usa gli altri. Cara Clara, quest'uomo ti sta usando biecamente e tu ti fai usare, soffrendo e perdendo vita e anni che potresti dedicare o a te stessa o perfino a una relazione decente. Vedi tu :)
      5
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  9. Avatar di giusy

    giusy 2 mesi fa (24 dicembre 2016 15:40)

    sto cercando di applicare i tre passi su come dimenticare un uomo. è da 3 gg che ci siamo lasciati. e sto riuscendo a resistere anche se il mio pensiero è fisso li
    0
    Rispondi a giusy Commenta l’articolo

    • Avatar di Principe

      Principe 2 mesi fa (26 dicembre 2016 21:38)

      Giusy lasciarsi sopratutto sotto questo periodo fa ancora più male stessa storia stesso luogo e stesso giorno...fa male tutto questo ma si supera
      -1
      Rispondi a Principe Commenta l’articolo

  10. Avatar di Francesca

    Francesca 2 mesi fa (31 dicembre 2016 11:06)

    Ciao a tutti, quasi 5 mesi fa sono stata lasciata da un ragazzo dopo una relazione di 8 mesi.. Non ci siamo visti per un mese intero ma successivamente ci siamo rivisti e abbiamo deciso di fare un inciuccio ( relazione non seria) per lui era solo divertimento ma per me era qualcosa di più.. dopo un mese lui ha deciso di chiudere anche questo rapporto perché secondo lui faceva male ad entrambi Adesso dopo 2 mesi mi ha contatta per vederci, sono andata a casa sua e ci siamo baciati, sembrava tornato tutto come prima ma so che non devo illudermi e non pensarci più ma non so come dimenticare.. Sembra una storia infinita senza fine..
    -4
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  11. Avatar di Silvia

    Silvia 2 mesi fa (5 gennaio 2017 22:36)

    Ciao Ilaria, Non è semplice fare quello che descrivi nel tuo articolo, soprattutto se dopo una relazione di 4 mesi non decollata per reciproci errori e 8 mesi senza più sentirlo, lui ritorna dicendo che gli manco e che vuole vedermi. Io non resisto, non l'avevo mai dimenticato, anche perché non ho mai provato niente di simile per nessuno. Ci vediamo, passiamo una serata stupenda, ci baciamo anche e poi sparisce così senza un perché e non risponde nemmeno ai miei messaggi. Di recente gli ho scritto un messaggio per chiedergli spiegazioni..non puoi ripiombare nella mia vita e uscirne a tuo piacimento. Sono consapevole del fatto che dopo quello che ha fatto non è assolutamente pensabile avere una relazione con lui. La cosa che non capisco è questa..ha detto che non voleva ferirmi che non era mai stata sua intenzione..eppure l'ha fatto ancora. Non me la sarei presa se mi avesse detto che aveva cambiato idea pur avendomi dato false speranze, pur avendo agito come se gli importasse davvero di me..avrei sofferto ovviamente..ma sarebbe stato meglio di questo silenzio. Mi è anche capitato di vederlo in giro e beh..mi ignora ed nei suoi occhi ho letto paura..non so di cosa, forse una scenata ma non ho intenzione di farne e mai ne ho fatte, vorrei solo che avesse il coraggio di darmi una spiegazione. Quale potrebbe essere la possibile spiegazione? Non so cosa pensare. Grazie per l'attenzione.
    -3
    Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

  12. Avatar di GLORIA

    GLORIA 1 mese fa (21 gennaio 2017 19:36)

    Ciao a tutti....ci sono una marea di esperienze che leggerle tutte arriverei mjnjmk minimo a domani mattina se basta......leggo sempre tutti i vari argomenti che la nostra Ilaria posta e li trovo TUTTI estremamente interessanti e in diversi ho postato le mie esperienze.....certo...uscire dal ricordo e dal dimenticare definitivamente un ex....non è MAIL facile, bella o brutta che sia stata la relazione...ovviamente lasciarsi dopo un coinvolgimento piuttosto .....pesante non è mai facile da digerire. Come ho raccontato in diversi post, io dopo 21 anni di matrimonio mi sono lasciata alle spalle questo pesante fardello anche perché il mio ex coniuge me ne ha fatte vedere di ogni colore........ma preferisco non soffermarmi, anche perché dopo una cura antidepressivi di sei mesi ed un figliolo sotto cura da uno psicologo, sia io che lui (il mio figliolo per intenderci), ci siamo buttati dietro alle spalle quei giorni così terribili....ma il nostro alleato primario nonche' migliore e'stato ed è.....il tempo. Ehhh si, solo il tempo puo'aiutare a riflettere ed ovviamente...a risalire....la corrente, con conseguenza che siamo rinsaviti entrambi.....non si puo'restare ancorati al rancore, odiare e farsi il sangue amaro per chi non ci ama.....o che ci ha amati un tempo e poi, senza se e senza ma.....decide che una famiglia gli sta stretta, che un figlio non si deve mantenere più e che è meglio scappare, lasciandoci senza un soldo e con una marea di debiti da saldare...quindi vi lascio immaginare in che stato d'animo abbia vissuto....ma come ha ribadito Ilaria, non lasciamoci attanagliare dal senso di infelicità,dall'autocommiserazione.....non è un percorso sempre semplice, ma ci vuole tantissima buona volontà e voglia di svegliarsi da quel senso di torpore interiore che potrebbe soffocare la nostra autostima.....io ho imparato ad amarmi davvero tanto, a rispettare il mio io, la mia persona a curare ogni centimetro di me.......e spero che un giorno io possa trovare qualcuno che mi voglia bene davvero, per la mia semplicita' e la mia voglia di sorridere.....buona fortuna a tutte/i
    0
    Rispondi a GLORIA Commenta l’articolo

  13. Avatar di SINA

    SINA 3 settimane fa (2 febbraio 2017 14:57)

    SALVE IO AL INIZIO DI GENNAIO SONO ANDATA VIA DI CASA DOPO 3 ANNI DI UNA RELAZIONE FATTA DI VIOLENZE FISICHE E SPICOLOGICHE MA LO AMAVO E OGNI VOLTA CHE MI DICEVA SCUSA NN LO FACCIO PIU IO LO CREDEVO *APPARTE ALCOOL E DROGE * COMUNQUE DAL MESE DI DICEMBRE LUI A INIZIATA A BERE SEMPRE PIU SPESSO E RIENTRAVA NELLE MATTINATE SEMPRE UBRIACO E SE LE DICEVO QUALCOSA MI INSULTAVA E LA COLPA ERA SEMPRE MIA MI SONO STANCATA E SONO ANDATA VIA E HO DECISO DI ANDARMENE LONTANO DA LUI IN UN ALTRA REGIONE CI SIAMO SENTITI AL TELEFONO CI PARLEVAMO POI SI LITIGAVA E COSI E NADATA PER 2 SETTIMANE ORA DAL ULTIMA LITE LUI NN SI FA SENTIRE OIU DOVREI ESSERE CONTENTA MA NN LO SONO XCHE MI MANCA GLI HO DETTO FACCIAMO PACE NN CI LASCIAMO COSI MA LUI MI HA BLOCCATA SU WOZAPP A ME DISPIACE TANTO SO CHE E LA COSA GIUSTA AVERLO LASCIATO PERO MI MANCA TANTO E NN SO COME FARE A DIMENTICARLO POI MI TROVO IN PAESE CHE NN CONOSCO NESSUNO TRANNE MIA SORELLA E NN HO AMICI MI POTETE AIUTARE SONO DISPERATA STO SEMPRE PENSANDO A LUI
    -4
    Rispondi a SINA Commenta l’articolo

  14. Avatar di aurora

    aurora 6 giorni fa (17 febbraio 2017 10:09)

    ciao Ilaria ho iniziato a seguirti tantissimo trovo i tuoi articoli "illuminanti". a me e' capitato spesso proprio di "inventarmi" uma persona la cui idea diventava" l uomo ideale"! erano volti e corpi con anime ben diverse dal mio sogno. e che male ogni ritorno alla realta. oggi lo sto ripercorrendo e ho capito anche grazie a te, che il problema era nei mieo occhi. se avessi voluto vedere avrei capito che erano perfetti ...per un altra!
    0
    Rispondi a aurora Commenta l’articolo

  15. Avatar di Claudia

    Claudia 9 mesi fa (8 giugno 2016 12:06)

    Ho 44 anni e da 5 vivo con l'uomo che è stato il mio amante per 5 anni. La nostra favola era vera, io ci ho creduto. Lui adora il mio piccolo ometto di 9 anni così come io adoro sua figlia. Ci siamo lasciati svariate volte prima di metterci definitivamente insieme, e quasi non ci credevo più. A un certo punto lo odiavo con tutte le mie forze, ma poi ho capito che lui era così semplicemente perché ero la cosa più preziosa che lui aveva al mondo. Non avercela con lui, se è stato con te due anni, così come hai detto tu stessa, e perche è davvero innamorato. Ripeto, fare l amante quando sei innamorato/a ti logora e ti uccide l'anima. Più si va avanti e più sei incapace di sorridere, lui probabilmente (come il mio uomo 5 anni fa) è entrato in questo vortice. La tua storia è molto simile alla mia, per questo l'ho presa a cuore. Mio marito non mi dava nessuna emozione, era piatto come il mare senza onde. Una brava persona ma nn mi dava nessuna emozione, non mi dava vita. Adesso sono una donna felice e innamorata. Ogni tanto si litiga ancora ma con un sorriso e una carezza, tutto finisce senza grossi problemi.
    -5
    Rispondi a Claudia Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 9 mesi fa (9 giugno 2016 12:15)

      Io non credo nella riuscita delle storie extramatrimoniali ed in quelle dove ci si molla e poi si torna insieme, ma evidentemente ogni tanto funzionano, quando scatta una visione comune anche fra amanti...visione comune che, mi auguro, tu abbia provato a trovare prima con tuo marito, per cercare di salvare il matrimonio...
      4
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Paola

      Paola 3 mesi fa (14 novembre 2016 11:18)

      Cara Claudia, io sto vivendo una storia analoga. Quando abbiamo iniziato questa relazione era dolce, affettuoso, innamorato e sempre attento ai miei messaggi. Ci lega una grande passione ed un grande desiderio reciproco. Però ora a distanza di tanti mesi tra alti e bassi, quando ci vediamo (vive lontano) è l'uomo che io amo, ma poi si distacca totalmente: è freddo, non risponde ai msg, non risponde al tel e sembra faccia fatica ad accettare l'idea di vederci..anche se in realtà dice di esserne contento...Mi sento umiliata. Ho deciso di chiudere questa relazione perchè io investo molto su di lui in termini di sentimenti ..lo amo davvero, però il suo comportamento mi fa male. E' ermetico, a volte (pochissime e sempre meno) mi scrive che sono la donna giusta nel momento sbagliato, mi scrive che non dorme pensando a me, mi manda canzoni d'amore ecc... ma il più delle volte leggo risentimento e voglia di distruggere tutto, oppure non commenta neanche, legge i miei msg innamorati e stop.. Però quando ci vediamo.. scocca la passione e vedo il suo viso.. lui sa che cambierei la mia vita per lui..ma forse non crede perchè ho un bimbo di 10 anni. Poi leggo la tua lettera e cerco di guardare la situazione sotto quesstso punto di vista..ma poi temo di illudermi. Forse non gli interesso così tanto mentre io lo amo molto. Allora mi chiedo perchè però non chiude questa storia con me.. Spero di riuscire a chiudere io. Grazie
      -9
      Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (14 novembre 2016 15:04)

      paola che sia sposato o non sposato, non chiude perché fino a che può tirare, tira così, con una relazione dove può avere poche responsabilità...se le avesse volute, se le sarebbe prese subito, fidati della parola di un uomo...nellla stessa frase metti la parola "interesse" (per lui) e la parola amore (per te), capisci che la cosa è un pochino sbilanciata eh...se non chiudi tu, non credo che lui lo farà mai, sapendo che quando vi vedete tu gli cadi fra le braccia come una pera cotta
      1
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Paola

      Paola 3 mesi fa (14 novembre 2016 18:21)

      Max credo che tu abbia ahimè ragione. No lui non è sposato nè ha una relazione. Lo è stato e ne è uscito a quanto sembra con le ossa rotte. E quindi ha molta paura ad impegnarsi in una relazione, di sicuro, complicata. Quindi dici che tutte 'ste belle frasette che mi ha propinato a iosa all'inizio e che ogni tanto mi manda ...sono solo balle..? Il fatto è che in questi casi la mia razionalità è ben lungi da essere utilizzata e ci si affida alle sole sensazioni, che però tendono a giustificare ogni comportamento di lui. Chi ama non fa soffrire..già. Poi leggo l'esperienza di Claudia e cerco un' ulteriore spiegazione..il dolore che può provare dato che io non sono libera. Tuttavia quando dico..parliamone di una possibile svolta anche se non immediata... lui si chiude. Un po' è caratteriale di certo, però se davvero ci tenesse credo che uno sforzo lo farebbe per non lasciarmi scappare. Hai ragione. Domanda: secondo te chiudere (da parte mia ovvio) potrebbe innescare un qualcosa in lui che lo fa cambiare? Una volta che ho provato a chiudere mi ha ricontattata dopo pochi giorni. Grazie Max ...un consiglio da un uomo è veramente importante, perchè è vero che uomini e donne sono molto diversi nel linguaggio.
      0
      Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (14 novembre 2016 20:41)

      Potrebbe, ma la vedo improbabile...a volte bisogna pensare che le storie "da film americano" sono bellissime, ma poco reali...e comunque quello che farà lui è un problema suo, non tuo...sicuramente chiudere a te farà bene per riflettere ed essere pronta ad un rapporto più ricco con il tuo fidanzato/marito (visto che dici che sei tu a non essere libera)
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Paola

      Paola 3 mesi fa (15 novembre 2016 9:12)

      Max. Che tristezza però! Grazie per il tuo parere... farò così... Non so veramente bene come muovermi: non sono in cerca di vendette nè sono arrabbiata con lui..Non ho sentimenti negativi, solo delusione e un profondo dolore (come tutti in queste situazioni). Secondo te è meglio proprio non mandare più niente oppure è meglio affrontarlo e comunicargli il mio pensiero? Forse è inutile perchè già lo sa. E' solo un tentativo di parte mia di risentirlo...
      0
      Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (15 novembre 2016 12:52)

      "affrontare" lo dicono i soldati che vanno alla guerra, non le persona all' interno di una relazione...è -in generale- il modo di vedere le cose che è sottilmente diverso, ma permette di evitare inutili problemi e delusioni...devi vedere tu se pensi sia utile (a te) dirglielo che vuoi troncare....la tristezza è soprattutto tua che quando hai voluto di più, lui (da una parte triste perché non ha voluto il tuo amore, forse ti ha illuso, o forse ti sei illusa tu, ma in ogni caso ) non te lo ha dato, e tu hai continuato ad andare avanti investendoci tempo, energie e un sentimento che è stato deluso, e forse dentro di te sapevi che sarebbe andata così...poi ripeto, se sei sposata o fidanzata (perché hai detto che tu non sei libera) pensa a trovare le emozioni con colui che ti conosce meglio di chiunque altro, oppure lascialo, che da single le relazioni alla luce del sole sono tutta un' altra cosa.
      4
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 3 mesi fa (15 novembre 2016 13:53)

      Io non capisco Paola questo atteggiamento da vittima. Quello che sta appeso ad una donna sposata è lui. Che vorresti? Che ti chiedesse di lasciare tuo marito? Metti la situazione a parti inverse: la donna che sta con l'adultero è una puttana è una rovinafamiglie, a maggior ragione se chiede a lui di lasciare tutto. E perché qui la vittima saresti tu, invece? Se vuoi essere onesta con tutti, separati e chiedi tu a lui di stare con te. Oppure lascialo perdere. Quello che chiederemmo a qualunque uomo con le palle, ovvero di assumersi le sue responsabilità.
      2
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Paola

      Paola 3 mesi fa (15 novembre 2016 16:15)

      In realtà non voglio passare da vittima, davvero. E' forse il dolore che fa sembrare così. E' giusto il tuo commento, non è certo lui che può dirmi di sistemare la mia situazione e poi tornare a cercarlo. Vorrei solo da lui un comportamento analogo a quello che aveva avuto all'inizio della ns storia (mezzo anno fa), invece percepisco un continuum verso la freddezza e quindi non capisco se si è proprio raffreddato o se è solo una forma di chiusura sua, in fondo per non soffrire. Il fatto è che, pur non essendo una ragazzina, non mi sono mai trovata in una situazione analoga, dove i sentimenti prevaricano sulla ragione e questo mi blocca, perchè ho paura di fare delle mosse sbagliate, sia da una parte sia dall'altra, soprattutto perchè ho un bimbo abbastanza piccolo (nonostante la mia età). Quindi cerco ogni appiglio per capire quale può essere la motivazione alla base del suo comportamento.
      0
      Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 3 mesi fa (15 novembre 2016 16:53)

      E pensi che tentare di leggere nella mente di lui possa essere il modo per capire che cosa è giusto per te, per la tua vita e per il futuro della tua famiglia? Cioè che la cosa giusta da fare per te e per tuo figlio dipende dal fatto che lui si sia "raffreddato" oppure no? Sai che non riesco a capire più di tanto che genere di risposta pensi di poter trovare ponendo la tua domanda in questi termini? (Io sono separata per mia scelta, e sono single, quindi non ti sto invitando a restare con tuo marito)
      1
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Paola

      Paola 3 mesi fa (15 novembre 2016 17:18)

      Ti giuro Anna che se sapessi davvero ciò che penso sarei a buon punto! Il fatto è che sono innamorata pazza (passami il termine un po' forte) di questo uomo che mi ha fatto sentire delle emozioni all'alba dei 50 anni che oramai pensavo fossero ricordi dell'adolescenza. All'inizio lui era cotto più di me. Poi siamo stati sullo stesso livello ed ora da un po' lo sento verso la freddezza, forse autoimposta, perchè capisco che a lui far l'amante fa molto male, anche perchè tra l'altro non siamo neanche vicini fisicamente. Mi ritiene la donna giusta (così ha detto) ma nel momento sbagliato. Non mi ha mai promesso niente esplicitamente, ma gesti e atti mostravamo di certo un suo coinvolgimento totale. Non mi ha mai chiesto di prendere una decisione. Tu da separata (io non sono sposata ufficialmente) saprai meglio di me quanto sia difficile prendere una decisione in tal senso soprattutto se vi sono dei bimbi piccoli. E' chiaro che una deve affrontare una separazione non in funzione di un altro uomo, questo lo capisco bene a livello razionale. Però a livello emotivo, come aiuto, mi piacerebbe sentirmi rassicurata da lui, della serie: ..io ci sono. Ma non lo dice ovviamente..anzi forse se ne sta già andando..
      -3
      Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (16 novembre 2016 0:02)

      Oh Paola, ma ti sei chiesta se tu molleresti il tuo uomo per quest' altro uomo della quale non hai certezze per soddisfare il tuo bisogno dei brividi si una volta?...e lasciare il tuo uomo a prescindere, se le cose non funzionano più?...e tornare ad investire emozioni nel padre di tuo figlio non è proprio possibile?
      2
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Paola

      Paola 3 mesi fa (16 novembre 2016 16:58)

      Max si..me lo chiedo spesso... Io temo che non sia possibile recuperare una passione una volta spenta. E' come un fuoco: se anche il bracere si spegne...come puoi riaccenderlo? La vita comunque può andare avanti anche senza il fuoco della passione e ritengo che la maggior parte delle coppie che si ritiene felice (e lo è) non abbia questa necessità. Io forse sì.. sto cercando di far luce in me stessa. Lui comunque mi ha molto destabilizzata perchè davvero non pensavo potessi provare delle emozioni così forti anche a questa età... E le emozioni sono un po' la benzina che genera adrenalina e tutti quegli ormoni che ti fanno stare bene... quando va tutto bene ovviamente...
      -1
      Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (17 novembre 2016 16:22)

      paola, nessuno ci può giudicare per quello che decidiamo (o non decidiamo di fare), ma penso che valga la regola "non fare agli altri quello che non vorresti essere fatto a te stesso"....ammetto, visto che attorno a noi capita ad una moltitudine di persone, di avere dei momenti come i tuoi, ma arriva il punto in cui devi tirare le somme, e dirti se hai agito solo come una bambina in cerca di emozioni, o se invece quello che stai vivendo getta le basi per un futuro diverso con un' altra persona a fianco...io personalmente se fossi tuo marito e scoprissi il tradimento, non ti perdonerei mai e ti caccerei di casa, ma le dinamiche all' interno della tua coppia le conosci solo tu (e non mi riferisco solo all' aspetto fisico, perché ad una certa età mi auguro sia solo una cosa secondaria), ed il mondo è bello perché è vario (o avariato dicono...)
      5
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di lois

      lois 3 mesi fa (22 novembre 2016 12:11)

      max, ho trovato i tuoi commenti di una lucidità spietata. lucidità che come Paola anche io ho perso da un anno a questa parte. ho 37 anni sposata con due bimbi piccoli. la nascita del mio secondo mi ha mandata in tilt, dopo la maternità sono rientrata al lavoro e come nel più classico dei clichè ho perso la testa per il bello dei colleghi. sposato 2 volte con 4 figli. la nostra relazione è durata 6 mesi, nei quali lui ha voluto a tutti i costi mettere l'amore. alla fine mi sono lasciata andare e mi sono innamorata...ho perso letteralmente la testa. la moglie ci ha scoperti, e l 'uomo che il giorno prima mi diceva che non poteva vivere senza di me il giorno dopo amava lei alla follia. lavoriamo insieme e sono 6 mesi che vivo l'inferno. vorrei andare avanti con la mia vita ma è sempre nella mia testa. quando sporadicamente abbiamo contatti e ne parliamo lui mi bacia, lui c'è, lui mi ama, lo sento. ma ha scelto la famiglia e la porterà avanti a tutti i costi. anche al costo di rinunciare a me. anzi ha già rinunciato a me. io sono qui, con due bambini stupendi, un marito che sa e mi ama nonostante tutto. e io pur volendo disperatamente essere felice con quello che ho. non riesco a togliermi dalla testa quest'altro uomo.non vivo più... e ho paura che non sarò mai piu felice... mi dovrò rassegnare come fanno tanti... dammi un consiglio.
      -3
      Rispondi a lois Commenta l’articolo

    • Avatar di Paola

      Paola 3 mesi fa (22 novembre 2016 18:50)

      Lois, visto che mi hai citata mi sento di dirti che ti capisco benissimo. Purtroppo non sono lucida (e spietata) come Max altrimenti non sarei su questo blog, però quando dici...ho paura che non sarò più felice, posso dirti che provo esattamente la stessa paura. Non ho più pace, questa vita è solo una tortura giorno per giorno, in balia delle azioni di un'altra persona che probabilmente non sarà mai mia..
      -5
      Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 mesi fa (22 novembre 2016 18:55)

      E meno male. Nessuno può possedere nessuno. Quanta volontà di controllo e di manipolazione c'è nella tua frase finale? Medita, perché il bisogno si accompagna sempre a volontà di potere. E non va bene.
      10
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 3 mesi fa (22 novembre 2016 19:37)

      Bisognerebbe meditare sempre su questa frase "nessuno può possedere nessuno", anche in queste storie di amanti che vorrebbero l'uomo di un'altra tutto per se, alla fine, si nasconde manipolazione, anche da parte della donna che vuole infilarsi nella vita di un uomo già impegnato, e soprattutto non capire e non vedere la realtà, anzi, fantasticarci sopra , quando a costui va bene, il più delle volte, solamente il sesso per un diversivo. Il più delle volte è così. Esistono anche storie dove lui o lei decidono di ricostruire la vita con un'altra persona ma questo è chiaro dopo un po' di frequentazione o comunque dai comportamenti. Ilaria ha ragione, quella con un uomo sposato è davvero tra le più brutte storie e quella che ti azzera le energie e ti umilia di più.
      11
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 mesi fa (22 novembre 2016 19:53)

      Sono d'accordo. Se il dilemma nasce dal volere la botte piena e la moglie ubriaca, ovvero avere a propria disposizione tanto l'amante quanto il marito (o la moglie), bisognerebbe fermarsi, considerare che gli altri non sono balocchi a nostra disposizione, e che la maggiore sofferenza é quella arrecata che non quella provata.
      10
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Paola

      Paola 3 mesi fa (22 novembre 2016 21:15)

      No Ilaria..mi sono espressa male... non è desiderio di possesso, davvero... e tantomeno di manipolazione... Comunque ti ringrazio per avermi fatto notare l'uso improprio del termine (che, giuro, non è un lapsus)... E' desiderio di condivisione..
      0
      Rispondi a Paola Commenta l’articolo

    • Avatar di lois

      lois 3 mesi fa (23 novembre 2016 15:51)

      ciao Paola, io non mi sento in balia di quest'uomo. Io razionalmente so con chi ho a che fare, e se pure ho deciso di farmi del male continuando ad amarlo è una decisione che è partita da me. Il punto è che quando finisce un rapporto, ed il mio con lui è finito, non si può semplicemente spegnere un interruttore. Io sono qui per capire se ci sia la possibilità che passi più in fretta perchè lavoro con lui ogni giorno e il mio cuore non regge più... questo chiedevo a tutti voi. Poi i giudizi etici sulla fedeltà e sui rapporti con gente sposata li trovo inutili. anche io anni fa dicevo le stesse cose...poi mi è capitato di innamorarmi...e siccome, per fortuna, o purtroppo, al cuor non si comanda ho capito tante cose che la mia stessa morale prima mi impediva di capire. A proposito di libertà poi siamo nati tutti liberi e soli. Nessuno si prende l'uomo o la donna di nessuno. Perchè non si appartiene tranne che se si vuole appartenere.
      -4
      Rispondi a lois Commenta l’articolo

    • Avatar di paola

      paola 3 mesi fa (23 novembre 2016 20:42)

      Ciao Lois, mi vedi totalmente d'accordo con quello che dici e mi sento tanto vicina alle emozioni che provi. In realtà non è che mi sento in balia di lui, ma dei miei sentimenti verso di lui ed è un po' quello che provi tu. Io non lavoro con lui per fortuna, ma anzi, lui abita anche molto lontano da me, e quindi, purtroppo o per fortuna, ho pochissime occasioni, se non volute, di vederlo. Non so se esiste un modo perchè questo dolore passi più in fretta. Io ho provato a lasciarlo varie volte, ma poi sono sempre tornata indietro per debolezza, perchè il dolore era davvero insopportabile. Io non lo conosco quel modo purtroppo e a volte il dolore della perdita è talmente forte che faresti qualsiasi cosa affinchè ti abbandonasse un po'. Concordo sui giudizi etici sulla fedeltà: anch'io non avevo mai tradito, proprio per le motivazioni che vengono portate e sulle quali mi trovo anche d'accordo. Però quando ci si innamora perdutamente si perde ogni forma di razionalità. Tutto diventa poco interessante perchè l'unica "cosa" su cui riesci a focalizzarti ..è lui. In quanto a scegliere per correttezza..sì è vero, però ci sono tante motivazioni per cui ora è impossibile farlo: un figlio piccolo, la mancanza di autonomia economica ed altre. Comunque non mi vergogno affatto di provare queste emozioni, anche se la situazione è eticamente discutibile, perchè come dici tu..al cuore non si comanda: non sono un'automa, e quindi vivo anche momenti di debolezza che mi portano a scelte o meglio non scelte magari sbagliate per il comune senso etico. Sapessi come mi sento vicina a te... auguri
      -2
      Rispondi a paola Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 mesi fa (23 novembre 2016 21:28)

      Lois, nessuno emette giudizi ma pareri. Nessuno brucerà all'inferno per un paio di corna! Pero', e spiego quanto ho scritto prima, mi sembra che se si sta male tutta 'sta meraviglia la relazione extraconiugale non sia né lo sia mai stata. Solo una coppia aperta (ma sul serio) non ha di questi problemi. E non é vero che non si possa evitare di tradire, passando dall'infatuazione alla relazione clandestina. L'innamoramento che porta a tradire nasce dal tedio e dall'insoddisfazione, che a loro volta possono avere cause profonde e serie (se il partner è l'uomo sbagliato, fa del male fisico e/o morale, manca di rispetto etc.) o cause banali e frivole (voglia di trasgredire, vanità, desiderio di sedurre ed essere sedotti). Non giudico le cause né l'atto, ma sono convinta (e ringrazio Ilaria per il suo lavoro che mi conforta in proposito) che i soli responsabili della nostra felicità o infelicità siamo noi.
      6
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 3 mesi fa (24 novembre 2016 8:41)

      Concordo Gea, in più "al cuor non si comanda" è esattamente il contrario di quello che insegna Ilaria... Razionalità, razionalità e razionalità... Al cuore non si comanda fa parte di tutte le fantasie inculcate da sempre, soprattutto al genere femminile...
      2
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di lois

      lois 3 mesi fa (24 novembre 2016 10:15)

      Gea detta così suona già diversa! l'unica responsabile della mia felicità o infelicità sono io, è vero. mi sto impegnando molto per far sì che la mia vita con la mia famiglia sia serena, felice e piena. Sento che l'amore, quello fatto di condivisione, costruzione, mutuo aiuto, figli, e tutta la rete di relazioni che si è intessuta intorno, lo trovo nella mia famiglia. La forza la cerco e la trovo lì. Però esiste anche l'amore di coppia che per una serie di motivi che partono da lontano con mio marito si è perso...o meglio si è perso l'aspetto legato alla passione..e pensa che paradossalmente lui se ne lamentava e poi sono io che l'ho trovato in un altro... va beh... a parte questo, l'altro è qui, ogni santo giorno. E devo farmi una violenza continua per cercare di evitare anche solo il suo sguardo.... la mia morale, per rispondere a Max, non è basata su di un amore impossibile...è questo amore impossibile che in qualche modo non vuole abbandonarmi...e per me è davvero dura, non lascarlo andare ma imparare a conviverci ogni giorno. Guardare quest'uomo e non vedere niente...come dovrebbe essere....
      -1
      Rispondi a lois Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (24 novembre 2016 11:32)

      lois, l' amore impossibile non è che non ti vuole abbandonare, questa frase va bene se la dice una 20enne...sei tu che non vuoi, siamo noi che scegliamo sempre cosa fare nella vita, la responsabilità è solo tua, sia che decidi di scegliere, che di non scegliere, è la volontà che ci muove, che ci muove anche quando si decide o non si decide di far andar bene un rapporto (anche di passione, ma più che altro direi intimità sia la parola giusta) con il proprio marito o moglie, e a mio modesto parere è una sfida molto più difficile e ricca (perché ti fa evolvere come persona) di una avventura fuori dalle mura di casa...ripeto, se riesci ad andare avanti (felice) a conciliare le due situazioni, quella coniugale, e quella extra, buon per te, cosa difficilissima per la maggior parte delle persone perché anche dalle tue parole è evidente che si creano dei conflitti interiori che spingono, ma non dico che ci sia chi non ci riesca..
      4
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di LOIS

      LOIS 3 mesi fa (24 novembre 2016 14:06)

      cosa dovrei fare? mettermi un paraocchi? forse cambiare lavoro? credimi ho valutato questa scelta ma purtroppo è una cosa che in questo momento non posso fare. Si può decidere tutto nella vita, io ho deciso. E credo lo abbia fatto anche l'altro. il problema nasce quando capita di incrociare lo sguardo....vorrei eliminare anche quello..ma non si può.
      1
      Rispondi a LOIS Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (24 novembre 2016 14:26)

      cambiare lavoro, a che pro?..occhio non vede, cuore non duole funziona quando le cose non le si sa (es. un tradimento o qualcuno che ti sparla dietro), non in questo caso...eliminerai la il problema quando sarai mentalmente pronta per farlo
      0
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (23 novembre 2016 21:37)

      Ma se hai chiuso il rapporto che cosa ti resta se non il ricordo di quello che poteva essere e non è stato?...ognuno ha la propria morale, io la tua basata su un amore impossibile non la condivido
      3
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 3 mesi fa (22 novembre 2016 19:21)

      Lois se a tuo marito, al tuo amante, a sua moglie, e soprattutto a te, va bene così, vai avanti così...fino a quando non ti stufi, o non deciderai qualcosa, magari mai...io se fossi sposato con figli amerei la mia compagna, ed eviterei flirt con altre donne e colleghe soprattutto, perché per me la fedeltà non è una opinione...ma il consiglio è fai quello che ti senti e cerca di essere felice
      6
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 3 mesi fa (23 novembre 2016 7:32)

      "La fedeltà non é una opinione". Bellissimo pensiero e modus vivendi, Max! Che poi, senza stare a fare moralismi, ma osservando i pasticci e patemi che l'infedeltà crea, e tutte le Mmes Bovary che si affliggono per min**iate (scusatemi, ma i veri motivi di sofferenza e infelicità sono ben altri) perché, come spiega perfettamente Ilaria, sono imbevute di idiozie secolari, essere fedeli a un altro significa innanzitutto essere fedeli a se stessi. Se non va più bene, chiudere é meglio e fa star meglio tutti.
      12
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Wonderwoman

      Wonderwoman 3 giorni fa (20 febbraio 2017 12:22)

      Max sei il mio mito... sto leggendo le tue risposte e sei fantastico in ogni cosa che dici...mi aiuta molto in questo periodo della mia vita. Anche io non sto piu con la persona che credevo fosse l uomo della mia vita...ovviamente mi sbagliavo...sto tenendo duro...non lo cerco ma sono sicura che non lo fara piu neanche lui...va bene cosi...nn era quello che credevo...solo che in lui c contavo veramente..mi ha stradelusa. Ora ho bisogno solo di starmene per un po per conto mio e riflettere ed essere pronta poi ad aprire di nuovo il mio cuore
      1
      Rispondi a Wonderwoman Commenta l’articolo