Trovare l’uomo giusto: come dimenticare l’uomo sbagliato (che credi di non riuscire a dimenticare)

Come dimenticare un uomoAttenzione, attenzione: questo articolo riguarda davvero tante donne  che, per una ragione o per l’altra, si “fissano” su un ex partner, un conoscente, un amico, si convincono che sia la “persona giusta” per loro e fermano la loro vita nel e per il dolore di non poterlo conquistare o ri-conquistare. Non riescono a dimenticare un uomo

 Invece, come spiego nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”, per avere una vita sentimentale serena è necessario fare piazza pulita del passato e di ciò che non si è realizzato nel modo desiderato. E’ necessario riuscire a dimenticare un uomo sbagliato per te.

Ricevo davvero decine di mail ogni giorno da persone che vivono un amore impossibile.

Credono di essere innamorate di qualcuno che, di riffa o di raffa, non ha nessuna intenzione di ricambiarle nella direzione di un rapporto di coppia pieno, oppure continuano a sentirsi legate a una persona con la quale hanno avuto una relazione, ma con la quale ormai non c’è più storia…

Una nota importante: so benissimo che c’è una bella differenza tra il non riuscire a dimenticare un uomo sul quale ci si è fissati senza che vi sia stato mai nulla e il non riuscire a dimenticare un uomo con il quale si è vissuta una relazione importante, una convivenza e un matrimonio.

Sono convinta che prima o poi io debba affrontare di petto qui sul blog la questione caldissima di tutti coloro che soffrono e perdono un sacco di tempo dietro amori non solo impossibili, ma totalmente immaginari, cioè, come dicevo poco fa, per persone che non hanno nessuna intenzione di ricambiare.

E’ un tema che mi sta molto a cuore (mi sembra uno spreco immenso tutta questa sofferenza per una persona che nemmeno ti considera) e sul quale ogni tanto mi arrabbio tanto che ho paura davvero di spararle troppo forte anche per i lettori di questo blog, che sono particolarmente pazienti e intelligenti.

Ok, dài, vedremo.

Dimenticare un uomo: come si fa?

Ora dedichiamoci più attentamente al tema centrale: come fai dimenticare una persona che “non riesci” a dimenticare?

Prendiamo il caso classico, giusto per esemplificare, di quando si tratta di toglierti dalla mente e dal cuore un ex partner che ha già un’altra relazione. Si tratta di dimenticare un uomo che si è di nuovo impegnato con un’altra persona.

Di solito lo schema che si manifesta è: vi lasciate;  tu sai bene – razionalmente – che la storia non funzionava e non può funzionare; sai anche che dovresti lasciar perdere e dedicarti a te e a cercare qualcuno di veramente giusto per te. Ma non ci riesci, in ogni momento torni con il pensiero a lui, ti fai prendere da un dolore che ti risulta insopportabile e da tutti quei pensieri – assurdi – su come avrebbe potuto essere bella la vostra storia, se solo…

Allora, consideriamo gli aspetti emotivi di questo fenomeno.

1)    Perdere qualcuno che si ama fa provare sensazioni molto simili al lutto e questo è senza dubbio uno dei dolori più grandi nella vita di una persona (lo so bene: questa consapevolezza non ti deve servire per compiangerti).

2)   E’ tipico della natura umana che, quando si perde qualcosa o qualcuno, si crei, di quel qualcosa o qualcuno,  un’immagine iper positiva, sia rispetto alla persona in sé, sia rispetto a quello che si è vissuto con lei. Un’immagine che – sia ben chiaro – è fuori dalla realtà.

3)  Il dolore della perdita ti blocca, ti immobilizza, ti porta all’inazione, cioè a non prendere decisioni e iniziative in nessun campo della tua vita. E l’inazione porta a concentrarsi con ancora più insistenza sulla perdita e sul dolore. Ecco bell’e costruita la spirale negativa che ti risucchia sempre più giù.

E allora come fai a non “morire di dolore” e a eliminare quella sensazione di disastro, fine della vita e disperazione?

3 semplici mosse per dimenticare un uomo

Eccoti qui tre passi facili facili, che propongo anche ai miei clienti di coaching personale:

1. Interrompi lo “schema del dolore”. C’è uno schema che ti trascina nella spirale di dolore? Interrompilo! Ogni volta che senti “montare il dolore” e soprattutto la sequenza di pensieri che ti portano al dolore, inizia una nuova attività: chiama un amico/a (ma non per sfogarti, eh!), esci a fare una passeggiata o qualche commissione utile, vai in palestra, e, magari, mettiti a fare un’attività “creativa”  che riguarda la tua esistenza. Per esempio: componi il quadro delle cose che ami: ti basta anche un foglio di cartoncino colorato sul quale scrivere frasi positive o incollare immagini di ciò che ami (luoghi, monumenti, oggetti, sport) o di obiettivi che vuoi raggiungere.

2. Fai tuo un principio base della felicità sentimentale: chi non ti offre l’amore che desideri non può essere in nessun modo la persona giusta per te. La persona giusta per te è solo quella che ti ama davvero e desidera stare con te, senza ricatti, costrizioni, prepotenze.

3. Creati più opzioni possibili, sia per quel che riguarda le attività che ti sono utili a interrompere lo “schema del dolore” (e ad arricchire la tua vita), sia per quel che riguarda le persone che frequenti. Fai vita sociale, amplia le tue conoscenze: ti renderai conto rapidamente di quante persone interessanti ci sono in giro e quante nuove amicizie puoi stringere, e ancora di più in questo momento della tua vita nel quale non hai un partner.

In definitiva, mi permetto di farti presente che c’è sempre del dolore nel momento in cui si perde qualcuno che si ama. Il dolore si trasforma in infelicità se tu lo nutri, se tu ti ci soffermi per troppo tempo. Il dolore fa parte della vita – non sono certo io a farti questa rivelazione – ma l’infelicità è una scelta. Dipende da te, se l’accetti senza condizioni o se invece ti dài da fare per trovare tutti gli antidoti possibili.

Lasciami i tuoi commenti e racconta le tue esperienze, in particolare riguardo quegli atteggiamenti che ti permettono o ti hanno permesso di interrompere lo “schema del dolore”.

Dopo che lo hai letto, per favore ricordati di condividere questo articolo sui social (Facebook, Twitter etc.) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto. Metti anche il tuo “Mi piace” alla pagina Facebook (c’è il quadratino con tutte le faccine dei fan, qui in fondo, a destra).

Cordialmente

Ilaria

P.S. Attraverso il percorso “I 7 Pilastri dell’Attrazione” ti avvii alla scoperta del tuo equilibrio interiore e delle tue risorse personali, quelle utili a evitare lo “schema del dolore” in amore. E’ un percorso essenziale, semplice e, soprattutto, molto pratico. Inizia subito!

Lascia un Commento!

1.043 Commenti

  1. Avatar di Sil

    Sil 11 mesi fa (5 ottobre 2017 18:58)

    Interessante questo articolo, peccato che sia facile a dirsi e difficilissimo a farsi. Sono reduce ko di una storia di 6 anni vissuta tra alti e profondi bassi, di lascia e prendi(sempre da parte del mio ex) che poi si riavvicinava ed io ero sempre li pronta. È una persona con varie insoddisfazioni lavorative e 3 mesi fa mi ha rilasciata per l'ennesima volta. Ovvio che ne se sento la mancanza e che mi tornano in mente i momenti passati insieme, ma la cosa che mi fa più male è che nelle poche volte che ci sentiamo(lo chiamo sempre io) lui mi offende, umilia, insulta e malgrado questo io non riesco a non cercarlo. Soffro di qualche patologia? Come faccio a liberarmi seriamente da questa 'ossessione'? Io non vivo più
    0
    Rispondi a Sil Commenta l’articolo

    • Avatar di max

      max 10 mesi fa (6 ottobre 2017 8:03)

      Sil, il primo passo è volerlo...voler voltare pagina, tagliare i ponti, interrompere ogni comunicazione, dire ADDIO, senza se e senza ma, abbandonare il vecchiume per aprirsi al nuovo...ma devi volerlo, sennò ti stai solo raccontando delle barzellette per somministrarti emozioni...emozioni negative, ma l' amore è ben altra cosa, fidati.
      -1
      Rispondi a max Commenta l’articolo

    • Avatar di Consuelo

      Consuelo 10 mesi fa (16 ottobre 2017 2:52)

      Anke a me succede la stessa identica cosa
      4
      Rispondi a Consuelo Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 10 mesi fa (16 ottobre 2017 9:57)

      Esiste un efficace strumento che si chiama "blocco" su tutti i social e anche sul cellulare. Ma ti pare normale starsene a sentire degli insulti?
      -2
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

  2. Avatar di Emilia

    Emilia 9 mesi fa (29 novembre 2017 13:22)

    "Il dolore fa parte della vita, ma l'infelicità è una scelta". Concetto per nulla banale... Da non dimenticare.
    -3
    Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  3. Avatar di gianna

    gianna 8 mesi fa (10 dicembre 2017 9:52)

    non riesco a trovare nessun atteggiamento per uscire dallo schema del dolore
    4
    Rispondi a gianna Commenta l’articolo

  4. Avatar di Val

    Val 8 mesi fa (3 gennaio 2018 22:39)

    Nella mia esperienza ho provato di tutto per dimenticare una persona con la quale sono stata insieme per 3 anni. Metodi canonici e non; esserci amica, interrompere i contatti, odiarlo, avere altre relazioni e cosi via. Mi sono data mille motivazioni, razionali e non. Tutto ció per 3 anni dopo che ci siamo lasciati e ad oggi ancora non posso dire di averlo dimenticato. Mi sono completamente bloccata nel passato e non riesco ad andare avanti. La vivo come se tutto fosse effimero a differenza della mia relazione con lui e come se nessuno potesse "reggere il confronto". Negli ultimi mesi sono letteralmente perseguitata dalla sua immagine ogni volta che mi addormento e sono arrivata all´esasperazione. Ho veramente bisogno di passare oltre, ma non so piú come fare.
    0
    Rispondi a Val Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 8 mesi fa (4 gennaio 2018 0:36)

      Ti sei chiesta per quale motivo ti stai punendo?
      0
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 7 mesi fa (5 gennaio 2018 10:37)

      Ciao Val, sei perseguitata dalla sua immagine, non da lui. L'immagine che hai di lui è frutto della tua idealizzazione, non corrisponde alla realtà. Fai pace col tuo passato e non colpevolizzarti. La relazione con lui è andata male, speravi fosse l'uomo giusto ma non è stato così. Cerca di accettarlo e datti altre possibilità, senza tormentati. Buon anno nuovo!
      -2
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 7 mesi fa (5 gennaio 2018 13:24)

      Cara Val, se fosse stato l'uomo giusto sareste ancora insieme. Lascialo prender polvere nella soffitta dei ricordi inutili. Buon anno!
      -5
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

  5. Avatar di Paola

    Paola 7 mesi fa (12 gennaio 2018 13:39)

    Giusto ciò che scrivi. Ho provato tante volte ma ritorno demone da dove son partita...mi sono innamorata di un uomo che ho scoperto solo dopo aver fatto sesso con lui che è impegnato io sarei x lui la scopata extra...cosa che nn ho più fatt da quel momento...io gli ho dato cuore lui merda....
    0
    Rispondi a Paola Commenta l’articolo

  6. Avatar di Marisol07

    Marisol07 7 mesi fa (16 gennaio 2018 18:37)

    io mi sto trovando nella stessa situazione:mi piace un ragazzo che però è fidanzato,ho voglia di dimenticarlo oer non soffrire più
    0
    Rispondi a Marisol07 Commenta l’articolo

  7. Avatar di Mauri

    Mauri 6 mesi fa (8 febbraio 2018 20:11)

    Credo che la vita sia solo un'illusione...per cui anche il dolore....
    0
    Rispondi a Mauri Commenta l’articolo

  8. Avatar di Ary

    Ary 6 mesi fa (13 febbraio 2018 18:04)

    Ciao.. beh sono passate due settimane dall'ultima volta che ho scritto qui, be lui dopo avermi lasciata per telefono dopo 4 anni, si è fatto risentire pochi giorni fa dicendomi che gli mancavo tanto ma che era proprio confuso perchè non sapeva se sarebbe riuscito a rendermi felice.... beh.. ieri dopo avermi illusa nuovamente, dicendomi che ci sentivamo tra poco (sono passate 9 ore da quel tra poco) lui sapeva che periodo difficile fosse e quanta ansia mi mettesse "a tra poco" (sopratutto perchè non mi ha chiamata per 10 giorni l'ultima volta che mi ha detto ci sentiamo domani)... vedendolo online ... sono esplosa e gli ho detto che non volevo sentirlo mai più... e lui da indecisissimo e bisognoso di riavermi nella sua vita mi ha risposto "non so che dirti, va bene, dopo tutto quello che ti ho fatto, non so che dirti" mi sono infuriata ancora di più, volevo un confronto, ne lui non voleva neanche parlarmi, non mi ha chiesto scusa non ha fatto nulla perchè non accadesse.... mi chiedo se sono stata una stupida ieri... ma ero così esasperata... sapeva bene che soffrivo come un cane già per la sua indecisione.... eppure... mi sento in colpa... sono nella spirale del dolore ma girò così vorticosamente che diventa disperazione e dolore fisico... io so di essere giovane e di avere ancora tutta la vita davanti...ma io non so perchè... volevo lui... il problema è che è venuto fuori che lui non mi amava più molto, provava solo affetto nei miei confronti... e li... mi è mancato il respiro... davvero il colpo di grazia. non so come superarla e come potermi fidare del prossimo di nuovo... non mi ha voluta vedere perchè dice "che eravamo troppo emotivi" non ha avuto il coraggio... non mi vuole più bene... io credevo così tanto in questo rapporto, pensavo che fosse davvero per sempre... lo credevo la mia anima gemella e il bello è che anche lui me lo diceva spesso... mi sento così umiliata... ho continuato a dirgli che l'amavo... e tutt'ora non provo rancore per lui, volevo solo che mi amasse... l'avrei sempre perdonato se solo si fosse scusato con me... sto impazzendo... e fa male... mi spiace scrivere così tanto... in realtà avevo un po' di domande... ad esempio se non si hanno amici... come si fa a fare nuove conoscenze? come si fa a non morire di solitudine? non riesco a farmi amici... non ci sono mai riuscita... e mi fa sentire così inadeguata... mi sento così sola... i miei tentativi di uscire dalla spirale del dolore sono al momento: saltellare sul posto, fare calchi in gesso e prenderli a martellate per far uscire il positivo della scultura, piangere a dirotto e buttarsi per terra domandandosi dove caspita ho sbagliato per 45 minuti circa e dopo mangiare un pugno di anacardi. mi scuso ancora per la lunghezza del commento.. ma avevo tanto bisogno di parlare un pochino con qualcuno...
    -3
    Rispondi a Ary Commenta l’articolo

  9. Avatar di Sacha

    Sacha 5 mesi fa (23 marzo 2018 13:39)

    Salve io ho combinato un gran casino... mi sono infatuata dell'amico di mio marito ho avuto una relazione ma a oggi lui non mi considera più e io ci sto malissimo ogni momento della giornata. E non so più che fare
    -2
    Rispondi a Sacha Commenta l’articolo

  10. Avatar di DS

    DS 5 mesi fa (21 marzo 2018 22:50)

    Salve e complimenti per questo bellissimo sito! Il mio caso è un pò diverso da quelli che ho letto nei commenti. Sono straniera e ho 36 anni. Sono sempre stata con "persone sbagliate" per scelta e la persona giusta non l'ho mai trovata. Forse perchè chiedo troppo o forse perchè non la cerco neanche... 6 mesi fa è arrivato in chat un ragazzo molto interessante (è del mio paese) e abbiamo scoperto fin da subito di avere un sacco di interessi in comune. Poi è partito per un viaggio e già mi mancava. Dopo qualche settimana di chat, si sentiva l'amore nell'aria. Per me tutta la storia non aveva SENSO, perchè c'erano 1600km di distanza e io non avevo intenzioni di tornare li per nessuno. Però ho deciso di continuare. Dopo 2 mesi di chat gli ho mandato un regalo di compleanno che ha apprezzato moltissimo. Non ero più una cosa tutta virtuale! Dopo 3 mesi di chat, ho preso l'aereo (a dicembre) e sono andata a trovarlo. Abbiamo passato i 5 giorni più belli delle nostre vite. Tanto Amore e tanta Felicità. Ora eravamo sicuri di essere nati l'uno per l'altra e che abbiamo trovato la persona giusta. C'erano tanti sogni e progetti, famiglia, figli, casetta con giardino, ma ho notato che tutti i sacrifici li dovevo fare solo io... Lui rimaneva a fare la sua solita vita ed io dovevo rinunciare a tutto per stare con lui. Ok, dicevo, ha una posizione che al momento non può cambiare, sarà per questo. A gennaio dovevamo cominciare a organizzarci per questo grande trasloco, voleva venire di persona a prendere me e i miei gatti. Non sarei andata a vivere con lui, ma poco distante, e ci potevamo vedere 2-3 giorni a settimana (che non era poco) per qualche anno, prima di decidere dove ci sistemiamo. Avevo praticamente deciso che mollo tutto, prendo i gatti e cambio paese e vita per lui. Si ma appena arrivato gennaio, lui si è fatto prendere dalla paura... e se sbagliamo, e se ce la faremo, e se i gatti saranno un "peso" ecc... Lui è gelosissimo, quindi questa relazione a distanza lo faceva soffrire molto, anche perchè portava vecchie ferite da tradimenti ecc. Ad un certo punto, invece di essere contento che arriva il momento di realizzare il nostro primo sogno (quello di stare insieme nella vita reale) lui già ci ripensava. Io, per via dei gatti, non riuscivo a fare le cose più velocemente e quindi lui se la prendeva con loro. A febbraio era già cambiato abbastanza da non darmi più la stessa sicurezza di prima e quindi avevo un pò di paura anche io a fare quel grande passo a traslocare. Quindi ho deciso che resto qui e ci vediamo quando possiamo, se posso ci vado io, poi quando è libero verrà lui... finche non torna la sicurezza di prima. Si, ma lui a febbraio si allontanava sempre di più ed era sempre più freddo e distante. E ripeteva ogni giorno che non ce la fa ancora a lungo, che questa cosa virtuale non gli piace più per niente e mi vuole nella vita reale e che solo per colpa dei gatti noi ancora non stiamo insieme. Cosi all'improvviso ha deciso che non basta che lascio l'Italia, i miei progetti qui, la mia vita, amici ecc per andare da lui, ma dovrei anche lasciare i miei gatti... Gli ho fatto capire più volte che loro sono come figli per me e non esiste questa cosa di lasciarli (o abbandonarli) qui, un pò come scaricare il peso e pensare solo a me e lui. E cosi, lui si è messo in testa che NON HA PIU' SENSO e nel giro di qualche settimana ha cominciato ad arrendersi. Non voleva fare una vita che potrebbe qualche volta dipendere dai miei gatti. Mi ha bloccato nelle chat 1 volta, poi è tornato e diceva che ci prova a resistere un altro pò. Dopo qualche settimana comincia a sparire, è sempre meno presente, sempre più freddo e alla fine decide di chiudere tutto. In quel momento io sono morta... Finalmente avevo trovato un uomo che mi piace, a cui piaccio, con tanti interessi comuni e sogni e ci amavamo cosi tanto, abbiamo resistito per 6 mesi interi, eravamo al punto di vederci di nuovo, e invece no, lui decide di bloccarmi definitivamente e sparire per sempre. E ha sostituito tutto quel amore con tanto odio, ha cancellato le nostre foto, forse anche i ricordi in testa. Ho provato a fermarlo, ho combattuto per lui, non ci sono riuscita, mi trattava anche male e dopo qualche settimana finalmente mi ha sbloccato ma giusto per dire che ha già un'altra :( Ci sto provando a dimenticarlo, ma quando la persona non è un semplice innamoramento e sai che non la troverai mai più in nessun altro, beh è dura... Era l'uomo dei miei sogni!!! Lo penso ancora sempre, lo so che 2 settimane non bastano per dimenticare qualcuno che ami e vuoi avere per sempre, ma vedo che lui ci è riuscito... forse ci riuscirò anche io... un giorno...
    0
    Rispondi a DS Commenta l’articolo

    • Avatar di mary

      mary 5 mesi fa (22 marzo 2018 17:24)

      Ciao , di solito non amo rispondere perchè non mi piace creare domanda e risposta e non sempre mi collego.Comunque volevo dirti da coetanea , anzi ne ho anche due meno di te.... : "ti 6 innamorata virtualmente di una persona che poi hai visto solo per 5 giorni , pensavi già di fare progetti...addirittura di ristabilirti nel tuo paese d'origine dove abita lui?!" :0 Che una conoscenza inizi in chat,ok...! Non c'è nulla di male, ma se per sei mesi ci chatto solo e mai esco per frequentarmi data la distanza ,ecc...che relazione è? Potevo capire che ne avevi 16 ma a 36 è inaccettabile,cara! Buona vita e senza omuncoli di chat :)
      5
      Rispondi a mary Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (22 marzo 2018 19:44)

      Cara DS, lui era narcisisticamente appagato dal ricevere regali e dal vedere che partivi per lui, cose che andrebbero fatte solo a relazione ben avviata e paritaria, con qualcuno che meriti sul serio questi gesti e non con un signor nessuno sbucato da una chat. Da italiana all'estero, so che la tentazione del compatriota in patria ogni tanto puo' cogliere a sorpresa. Due estati fa avevo conosciuto uno della mia citta' (conoscente di amici) e, anche se non ero molto convinta perche' lo trovavo un po' inconsistente, e' iniziata una storia finita molto rapidamente e senza sofferenza da parte di nessuno, anche se per un paio di mesi mi sono rimproverata di aver iniziato qualcosa con uno che non mi convinceva, ma ho capito che l'unico interesse che avevo provato inconsciamente era il fatto che venisse dalla mia stessa citta'. La differenza e' che io non ho speso nulla, a parte un regalo dopo dei regaluzzi suoi, e ho detto no, per varie e serie ragioni serie, al suo tentativo di coinvolgermi in un breve viaggio in Spagna per ragioni para-lavorative sue. Era venuto in Francia per il mio compleanno (probabilmente per stupirmi) e poteva pure trasferircisi in tempi brevi, ma si e' rivelato una nullita' totale (e sotto sotto lo sa anche lui) e non lo rimpiango affatto. E, anche se a te non sembra, neanche tu hai da rimpiangere nulla. Un egoista cosi merita solo pernacchie. Ha cancellato le foto? Benissimo: non merita di tenere dei ricordi insieme a te! Cancella anche tu le foto, volta pagina e fai attenzione ai tuoi soldi, che di certo non fanno la felicita' ma, come il tempo, vanno spesi per cio' che merita davvero... e chi merita per prima sei TU. Un grande abbraccio.
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di DS

      DS 5 mesi fa (22 marzo 2018 22:10)

      Veramente era un regalo simbolico, niente di caro dentro... Un'immagine che ho creato io con i due paesi e un aereo, che ho stampato come foto, una cornice per questa foto, 1 bicchiere per vederlo ogni sera bere da qualcosa che gli ho mandato io, un filo rosso come quello della leggenda, una mia vecchia sciarpa leopardata con il mio profumo :) Ho speso più per mandarlo, che per comprarlo... Anche lui mi ha mandato qui delle cose che mi servivano, poi ha speso anche parecchio in quei 5 giorni. Non sono una persona materiale comunque e il suo sorriso quando lo apriva in cam, lo vedo ancora se chiudo gli occhi. Poi il problema è che io vivo qui ancora con l'ex e lui da me non poteva proprio venire. E io per andare a trovarlo, dovevo lasciare i gatti a una persona affidabile (che non c'è). Solo per questo ci siamo visti una sola volta ed è rimasta una cosa virtuale, altrimenti ci sarei andata ogni mese per almeno 1 settimana e con grande piacere, visto che torno nel mio paese 2 volte ogni 10 anni... Comunque è vero che è egoista ma io, a parte me stessa, non ho mai conosciuto qualcuno che non lo è. Sarà anche uno come altri, ma è proprio quel qualcuno con cui ci avrei passato il resto della mia vita. Visto che ho nominato l'ex, con lui conviviamo da 7 anni, da 2 da separati, è una grandissima perdita di tempo perchè non mi è mai piaciuto niente di lui, eppure eccomi qua ancora nella sua vita. Mettendoli vicini tutti e due, vedo una persona mai piaciuta che sta per 7 lunghi anni nella mia vita e un'altra persona che vorrei per sempre ma non c'è più. Vi ringrazio comunque per i vostri commenti :) Apprezzo molto!
      -1
      Rispondi a DS Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (23 marzo 2018 5:49)

      Ciao DS, non ho mica detto che sei materiale e non c'e' alcun bisogno di giustificarti spiegando che non hai speso tanto ed era un regalo simbolico. Come dice anche Ilaria in un articolo (di cui purtroppo non ricordo il titolo, e ringrazio Ilaria di mettere il link) fare pensierini carini troppo presto e' un errore: si parte in quarta pensando che lui sia l'uomo giusto, quando in realta' non lo si conosce ancora veramente. Non e' un fatto di avarizia o egoismo, ma di aspettare che la relazione decolli veramente per essere generosi con chi lo merita. La stessa cosa vale con il sesso, che e' un'altra forma (ancora piu' preziosa perche' intima) di dono d'amore. Per quanto riguarda il valore di lui, capisco che per ora tu sia ancora "presa dalla botta" dell'abbandono, ma attenzione ai giudizi comparativi: considerare il tuo compatriota la persona giusta solo perche' il tuo precedente ex era una melmaccia e' un inganno mentale. Limitare il confronto alle proprie (brutte) esperienze precedenti impedisce di valutare obiettivamente, cosi come idealizzare il tipo e giustificarlo (non e' vero che tutti gli uomini siano egoisti): in questo modo rischi di perdere ancora piu' tempo ed energie mentali di quante ne hai gia' spese in questa relazione. Capisco che per ora ti sia difficile, ma spero tanto riuscirai presto a dimenticarlo perche' non merita di essere ricordato e men che meno di essere rimpianto.
      -2
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di DS

      DS 5 mesi fa (23 marzo 2018 18:31)

      Hai sicuramente ragione che non tutti sono egoisti, ma quando cerchi un compagno non guardi solo questo aspetto di lui, ma cerchi anche delle qualità che corrispondono ai tuoi criteri. Più qualità ha rispetto a tutte le persone che hai conosciuto finora, più si avvicina al tuo uomo dei sogni. Persone perfette non esistono, non cerco uno senza difetti, ne ho abbastanza anche io. Cerco uno, con i difetti possibili da sopportare. Veramente l'essere narcisista non è facile da sopportare per il resto della vita, ma con i giusti compromessi da tutte e due le parti non era impossibile... Se poi lo trovi uno che non sia egoista, narcisista ecc, ma non ha nessuna delle qualità che cerchi in un uomo, a che ti serve... Per quanto riguarda il regalo di compleanno, era proprio necessario in quel momento dimostrargli che sono una persona vera, non virtuale, farlo toccare qualcosa di mio, sentire il mio profumo ecc. Di solito nelle relazioni nella vita reale non faccio questo tipo di regalini/pensierini :D. Il problema è che lui è abituato ad avere tutto nella sua vita sotto controllo. Se una cosa va fuori dal suo controllo, va nel panico. Lo crede un pregio, invece è un difetto e vedo che con questo difetto cerca di tenere sotto controllo anche le persone vicine e le donne. Diceva che aveva lasciato la sua ex, perchè lei voleva andare in posti diversi, fare cose diverse ecc, quindi in poche parole anche a lei non è riuscito a tenere sotto controllo e se ne andato quando lei più lo amava (è stata una relazione di 6 anni). Con questa mania di controllo sulla propria vita, non potrà mai trovare la pace in una relazione con una donna di carattere, senza fare compromessi in nome dell'amore.
      0
      Rispondi a DS Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (23 marzo 2018 18:34)

      Mi sto perdendo: ma questo è un uomo al quale sei interessata o che detesti? Scusate, sono confusa...
      1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di DS

      DS 5 mesi fa (23 marzo 2018 20:19)

      Sono interessata a dimenticarlo, cosi ho trovato il tuo sito. Ma che detesto no, purtroppo le cose di lui che mi piacevano ieri, mi piacciono tutt'oggi. Vorrei semplicemente togliermelo dalla testa come se niente fosse successo, ma non ne sono capace. Ci credevo troppo in noi e non mi bastano 2 settimane per dimenticarlo, anche se questo sito e tutti i commenti delle ragazze mi aiutano molto a voltare pagina. Cerco qualcuno che riesca a convincermi che non mi sono persa niente :D
      1
      Rispondi a DS Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 5 mesi fa (23 marzo 2018 20:20)

      Uhm, tu l'hai detto e tu lo sai: non ti sei persa niente.
      -1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 5 mesi fa (24 marzo 2018 11:13)

      Ti sei risparmiata molta sofferenza. Lo devi dimenticare. Ma qualcosa è successo, e da questo puoi imparare molto su te stessa, non ultimo per non replicare. Forse, leggendo i post di Ilaria, dovresti interrogarti su cosa ti affascinasse tanto in lui da farti stare a sentire deliri sui gatti senza pensare che fosse da TSO (Scusa, ma questa cosa dei gatti mi fa veramente impressione). Quello che ci piace negli altri dice molto di noi.
      -3
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Carlotta

      Carlotta 5 mesi fa (22 marzo 2018 20:58)

      Ciao DS, scusa ma un deficiente del genere e’ l’uomo dei tuoi sogni?!!? Che brutti sogni che fai!! Non oso immaginare gli incubi....😱Guarda avanti! Ti sei salvata...
      -1
      Rispondi a Carlotta Commenta l’articolo

  11. Avatar di DS

    DS 5 mesi fa (22 marzo 2018 18:32)

    Si, proprio per il motivo che ci siamo "trovati" come se fosse in strada o in negozio, semplicemente trovi la persona che hai sempre cercato/sognato, non importa in che modo. L'anima gemella non è detto che sta dietro l'angolo, potrebbe trovarsi anche a migliaia di km e non è semplice trovarla. Tante persone non la cercano neanche e dicono che non esiste. Non esisteva neanche per me... prima di conoscere lui. I progetti poi, per il futuro, arrivano proprio quando trovi una persona con le stesse idee tue, gli stessi interessi, gli stessi gusti e scopri per la prima volta in vita tua che con questa persona tu passeresti il resto della tua vita e con onore lo farai diventare padre dei tuoi figli. Vuoi che i tuoi figli prendessero le sue qualità, che lui, con il suo modo di fare e vedere le cose gli darebbe proprio l'educazione che avresti fatto tu stessa da sola. Insomma, per i futuri progetti non è facile trovare l'uomo giusto oggi giorno (credo che per questo ci troviamo su questo sito :D ). E invece io l'ho trovato, ho conosciuto il vero amore, la vera felicità, cosa vuol dire per una donna essere coccolata e che non gli manca niente quando sta vicino a lui... Ho sentito il vero calore di un abbraccio (cosa che in 36 anni mai avevo sentito). Ci parlavamo con gli occhi e con le anime, non c'era bisogno di parole. Poi quando trovi la persona giusta, potresti sentirla vicina anche se sta dall'altra parte del mondo, mentre invece convivi con qualcuno per 7 anni (il mio ex per esempio) e ti sembra ancora uno sconosciuto. Mettiamola cosi, incontri Mr. 1 e ti piace fisicamente, ma non scatta niente, ci provate ma lasciate perdere. Incontri Mr. 2, ti piace di carattere, ma è un pò bruttino e non scatta niente di nuovo. Con Mr. 3 è scattata la scintilla, ma non ti piace proprio come è educato, i comportamenti ecc, c'è solo attrazione fisica e basta. Mr. 4 è bello e intelligente ma non è fedele. Poi quando meno te lo aspetti, incontri LUI e trovi tutte le "uniche" cose belle, che trovavi prima una ad una negli altri, questa volta tutte in una sola persona. Il fatto che l'hai incontrato in chat poco importa, veramente io prima di venire in Italia, abitavo a 100 km da lui :) semplicemente non c'è stato modo di incrociarsi le strade. Lui è quello che ho sempre voluto e credevo non esistesse, ora anche se voglio rialzarmi e andare avanti, continuerò a cercare lui perchè comunque è lui l'ideale di uomo che mi sono creata da sempre. Credo che la mia storia è molto interessante per questo articolo (Trovare l’uomo giusto: come dimenticare l’uomo sbagliato), perchè l'uomo Giusto e l'uomo Sbagliato, in questo caso, è sempre la stessa persona :D Come faccio a dimenticarlo e allo stesso tempo trovarlo? Non è che voglio idealizzarlo, non mi sono creata un'immagine sbagliata di lui! E' bello, affascinante, dolce...ohh mooolto dolce, molto coccolone, mooolto passionale, lui fa l'Amore, non ses*o, ti va a comprare la colazione alle 7 del mattino, ti fa il caffè e te lo porta a letto, cucina e gli piace rendersi utile in casa (fare i piatti, sparecchiare, fare l'aspirapolvere, abbracciarti mentre fai i piatti...) sa fare tutte le facende maschili e femminili, vuole passare con te tutto il tempo possibile e farti sentire amata e importante, ti fa i massaggini ai piedi durante un discorso profondo sulla creazione del Universo e quanto dura la vita delle Stelle, è molto intelligente e potresti imparare molto da lui, è determinato, vuole sempre migliorare e imparare, vuole e ci sta riuscendo, far sentire la sua donna tanto speciale, al punto che spuntano le domande "come ho fatto a vivere senza di lui?", "cosa ho fatto per meritarmi un uomo cosi?". Insomma, lui è l'Uomo che tutte dicono che non esiste. Ha ovviamente qualche difetto - è molto geloso, non ammette mai i suoi errori e colpe, ha la ragione più forte del cuore, quindi se decide che questa storia chiude qui, cosi sarà (l'ha fatto anche con altre prima di me). Ecco quest'ultima è il motivo per cui ho perso l'uomo migliore del mondo :(
    1
    Rispondi a DS Commenta l’articolo

    • Avatar di Ele

      Ele 5 mesi fa (22 marzo 2018 22:19)

      Cara DS, perdonami la franchezza, ma mi sembra che tu abbia davvero il prosciutto sugli occhi. Definisci "uomo migliore del mondo" uno che dà la colpa del fatto che non state insieme ai tuoi gatti? (Ma ci rendiamo conto? Seriamente.) Ne ho sentite di cose ridicole, ma questa... Tra l'altro la descrizione che fai di lui, uomo con addirittura la U maiuscola, mi fa solo pensare che tu sia totalmente accecata dall'idea che ti sei fatta di questa persona. Ti auguro di svegliarti da questo sogno ad occhi aperti che secondo me sogno non è. Un saluto.
      0
      Rispondi a Ele Commenta l’articolo

    • Avatar di DS

      DS 5 mesi fa (23 marzo 2018 0:31)

      Allora chiarisco subito questa cosa. Lui è innamorato dei viaggi. Ama viaggiare cosi tanto, che se trova 1 giornata libera parte subito. Ovviamente in futuro voleva farlo insieme a me. Io, a parte che sono una donna di casa, tipo starmene al calduccio con un gatto sulle gambe che mi fa le fusa, odio molto lasciare la casa per intera giornata o di più, quindi quando manco, penso sempre alla casa - e se si rompe una finestra, se entra un ladro, se si seccano le piante ecc ecc. Sono legatissima alla casa, ma mi piace viaggiare anche a me, anche se non sempre e comunque (ad ogni costo). Avendo però i gatti, i viaggi con lui sarebbero un problema. Quel che temeva lui, è che io con la scusa dei gatti, mi sarei sempre rifiutata di partire, gli avrei chiesto anche a lui di rimanere per stare con me invece di girare Europa, e questa cosa pian piano ci avrebbe separati. Questo era il suo problema più grosso riguardo ai gatti. E poi in questi 6 mesi, mi sentiva sempre parlare "i gatti questo, i gatti quello", non posso andarlo a trovare per colpa dei gatti, non mi posso trasferire subito per colpa dei gatti (i passaporti), non potremo viaggiare per colpa dei gatti e mi sono addirittura rovinata la vita, convivendo ancora con l'ex, sempre per colpa dei gatti. Cosi sentiva che la sua bella ordinata vita si sarebbe compromessa per colpa dei gatti, ai qualli lui, non essendo un gattaro come me, non dà la stessa importanza come me. Per lui i gatti sono gatti e basta (tipo di animale che gira intorno alla casa). Poi a volte addirittura si ingelosiva in cam, quando mi vedeva baciare uno di loro. Alla fine se ne andato proprio per loro, perchè per come le capisce le cose, io ho preferito restare con i gatti invece che andare da lui. L'uomo migliore al mondo nei modi di fare, comportarsi, trattare la sua donna e non per forza l'uomo migliore deve essere un gattaro :D
      1
      Rispondi a DS Commenta l’articolo

    • Avatar di Stellina3

      Stellina3 5 mesi fa (23 marzo 2018 15:22)

      S'ingelosiva quando baciavi il gatto... boh
      -3
      Rispondi a Stellina3 Commenta l’articolo

    • Avatar di DS

      DS 5 mesi fa (23 marzo 2018 17:58)

      Si perchè lui li vedeva come un ostacolo e ormai li odiava. Non me lo so spiegare neanche io :( sapeva dal primo giorno che avevo questi gatti eppure è andato avanti. Poi mia madre ci ha messo del suo, chattando con lui si è lamentata anche lei dei gatti che sporcano, che costano ecc e lui veramente da allora ha cominciato a cambiare idea e farsi dei film che io in futuro cederò prima o poi e andrò da sola da lui. Una volta mi ha fatto un discorso, che quando sarò mamma non darò abbastanza attenzioni al mio figlio perchè avrò da fare con i gatti... Poi secondo lui sarebbe stato difficile trovare casa in affitto lì, per via dei gatti. Poi... perchè la casa avrebbe dovuto essere in un certo modo (abbastanza grande, piano basso ecc.) e invece senza gatti andavo direttamente a casa sua e non c'erano tutti sti problemi. Poi, perchè finche trovo lavoro e mi sistemo, da lui non mi sarebbe mancato niente e invece per i gatti non vuole spendere 1 lira. Cose del genere che alla fine per lui sono un ostacolo, per me sono la normalità, visto che mi sono presa ormai questa responsabilità e la devo portare avanti. E quando mi vede baciare un gatto, pensa "vedi quante difficoltà ci creano questi gatti e lei invce di dispiacersi se li bacia e coccola" o qualcosa del genere.
      -3
      Rispondi a DS Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 5 mesi fa (23 marzo 2018 18:31)

      Psicopatico proprio... deve insegnare a te come si vive con e senza gatti, con e senza figli? Una persona senza interessi e connessioni affettive (inclusi i gatti) diventa più dipendente e manipolabile. Ecco perché era geloso, credo.
      -3
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 5 mesi fa (23 marzo 2018 19:52)

      Esatto. Il mio ex voleva allontanarmi dai miei amici rimasti in Italia e anche da amici conosciuti in Francia... i rapporti sociali dovevano essere con gente del suo giro di lavoro, con cui sapeva che non avrei mai avuto affinita' tali da creare relazioni di amicizia. E' tipico dei sociopatici e manipolatori perversi far terra bruciata intorno alla vittima. Comunque complimenti anche alla madre che chatta col tipo criticando la propria figlia... 😑
      0
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di DS

      DS 5 mesi fa (23 marzo 2018 20:38)

      Concordo con tutte e due. Anna, pensa che noi fantasticando siamo arrivati al discorso del parto e secondo lui (come su tutte le altre cose nella nostra futura vita insieme) io avrei dovuto considerare il suo parere su come dovrei partorire (parto normale o cesareo). Già in quel momento mi sono fatta due domandine... Gli ho chiesto perchè mai il mio uomo dovesse decidere come devo partorire? E lui ha risposto "proprio perchè è il tuo uomo e le decisioni si prendono in due". Mah, praticamente se voglio partorire in modo naturale, devo chiedere permesso al mio uomo? Gea, lui fino a quel punto non è arrivato ma ci mancava poco... Però in un certo senso si, considerando i gatti al posto delle persone che dici tu, io avrei dovuto fare la mia vita a modo suo (secondo le sue abitudini), ignorando persino le necessità dei miei gatti perchè per lui non sono importanti. Quindi si! Per quanto riguarda mia madre si, non si faceva i fatti suoi, anche lei non ama particolarmente gli animali domestici. Il prossimo non glie lo faccio conoscere fino al giorno del matrimonio :D
      0
      Rispondi a DS Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 5 mesi fa (24 marzo 2018 11:19)

      Mia mamma li blandisce e poi parla male di me con loro. Hanno sempre ragione loro, io sono matta, ho un brutto carattere e svariate fissazioni ... specchio specchio delle mie brame (vedi il post sull’invidia). E siamo oramai praticamente due vecchiette, eh?! :) considera che il matrimonio non è obbligatorio, quindi si possono saltare i convenevoli :D :D Scherzi a parte, questo della mamma diciamo ingombrante può essere un tema di riflessione.
      0
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di DS

      DS 5 mesi fa (25 marzo 2018 22:46)

      Ci vuole un articolo su "Come non farsi scappare l'uomo giusto per colpa della Mamma" :D Anche la mia è cosi, critica prima me poi gli altri, ma di solito detesta i miei fidanzati, mentre questo le piaceva molto... doveva farsi i fatti suoi. Il matrimonio si, non è obbligatorio, ma sento un gran bisogno di avere già una bella famiglia :( E' arrivata l'ora... e l'uomo giusto è in ritardo...
      0
      Rispondi a DS Commenta l’articolo

  12. Avatar di Valentina

    Valentina 4 mesi fa (26 aprile 2018 9:24)

    E quando invece lui ritorna con la ex per l'ennesima volta e ti continua a chiamare dicendoti che ci tiene molto a te e non vuole perderti perchè vuole prima capire bene se ci sono altre possibilità con lei? E questa storia va avanti da 2 anni...tira e molla e piede in due scarpe. Vorrei essere forte da non bloccarlo sui social e sul telefono, tanto da riuscire ad essere uno spettatore dei suoi tentativi vani nel ricercarmi...ma so già che ne uscirei sconfitta perchè leggendo i suoi messaggi e le sue chiamate alla fine risponderei comunque. E' una storia senza fine così facendo.
    2
    Rispondi a Valentina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 mesi fa (26 aprile 2018 11:02)

      E beh, avrai le tue buone ragioni. Lui sembra essere un uomo unico e imperdibile, dalle qualità speciali. E poi pensa, l'altro giorno ero nella mia libreria di fiducia e cercavo un libro che forse potrebbe arrivare in copia unica. Ho chiesto loro, qualora arrivasse, se me lo possono tenere da parte. La signora dispiaciutissima mi ha detto che no, non è possibile. Del resto mi pare evidente che un libro vale di gran lunga più di te.Mi chiedo, ma quando pensate queste cose non vi sopraggiunge un filo di vergogna di fronte a voi stesse, poi di fronte all'animale che siete convinte di amare (dico: non vi vergognate di amare soggetti del genere che si comportano in modi del genere e dicono cose inaccetabili?) e poi di fronte alla vita?Davvero l'idea che avete di voi e dell'esistenza è così irrimediabilmente misera?In questo caso vergognarsi di se stesse di fronte a se stesse non sarebbe mica male. Anzi!
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuela T

      Emanuela T 4 mesi fa (26 aprile 2018 12:34)

      Ciao Valentina, Ilaria ti ha già fornito la migliore delle risposte possibili, mi soffermo solo su un aspetto che purtroppo ritorna immutato nelle storie che leggo qui. Bloccarlo sì o no? Non so da dove derivi la convinzione che bloccarlo sia un segnale di debolezza, anche perché un’analisi così contorta si basa unicamente sull’effetto che si farebbe sull’altro e questo indica semmai ancor di più una dipendenza è una fragilità. Ho bloccato due signori ad oggi, non me ne sono mai pentita, anzi me ne sono persino dimenticata. È una piacevole sensazione di potere quella che deriva dal riprendere la propria vita in mano e dal far arrivare all’altra parte il messaggio che i giochi sono finiti.
      0
      Rispondi a Emanuela T Commenta l’articolo

    • Avatar di Anna

      Anna 4 mesi fa (26 aprile 2018 14:25)

      Avrò almeno venti contatti bloccati e sto benissimo
      -1
      Rispondi a Anna Commenta l’articolo

    • Avatar di Daniela

      Daniela 4 mesi fa (26 aprile 2018 15:08)

      Hai ragione Emanuela! è così. Anche io alla fine ho bloccato uno ma ho fatto l'errore di bloccarlo su wapp e , a distanza di mesi, ho avuto la spiacevole sorpresa di trovare un suo sms sul telefono perchè io ero convinta che bloccandolo su wapp fosse bloccato per tutto. Invece no. Quindi bloccare tutto, telefono, wapp....etc. ed è vero, bella sensazione! anche perchè sti soggetti continuano a scrivere baggianate e quindi meglio non riceverne più. Per sempre!
      -1
      Rispondi a Daniela Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 4 mesi fa (26 aprile 2018 17:31)

      Ciao Valentina, leggendo ciò che hai scritto ho pensato a questo: sarebbe più giusto per te eliminare persone del genere dalla tua vita. Nella vita pratica, come ti comporti solitamente quando la tua casa accumula sporcizia e cose inutili? Te ne liberi oppure lasci che lo sporco ti sommerga? Ecco, credo che dovresti agire nello stesso modo.
      0
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  13. Avatar di Marta

    Marta 4 mesi fa (26 aprile 2018 23:29)

    Ciao, vorrei chiedervi un consiglio. Sono molto giovane , ho 19 anni ma ormai da 3 anni non riesco più a dimenticare un ragazzo di cui mi sono innamorata, fra di noi c'è stato poco, a tratti mi sembrava che fosse davvero interessato poi però o si tirava indietro lui, o lo facevo io ,e alla fine mi ci sono fissata, ora ci sono dentro con tutti i piedi. Da un po' di tempo non ci parliamo più (colpa mia,era una delle mie tattiche per dimenticarlo) e a lui non pesa affatto... Anzi, si è fidanzato due volte, e io lo guardo da lontano, nemmeno si accorge di quanto mi piace ,non si accorge proprio di me , quando io non faccio altro che pensare a lui e farei qualsiasi cosa mi chiedesse. Non so come sia possibile che io sia così presa da qualcuno che non mi considera nemmeno, e sto impazzendo sul serio. La notte piango, quando le vedo le foto dove bacia la sua ragazza mi viene voglia di vomitare ,mi fa male il cuore e se mi viene vicino smetto quasi di respirare tanto ho paura. Non potrò mai averlo, ci ho già provato tante volte , anche a dichiararmi apertamente , e mi ha sempre respinta . Mi sento patetica e non voglio sprecare i miei anni migliori dietro a lui. Per favore datemi un consiglio, come faccio ?? Lui mi sembra adorabile e penso a quanto starei bene fra le sue braccia ,abbiamo tante cose in comune ma lui a quanto pare non la pensa così e non gli interesso proprio ! Non ce la faccio piú.
    3
    Rispondi a Marta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 mesi fa (27 aprile 2018 14:51)

      Ciao Marta, in effetti finché ci pensi giorno e notte e lo consideri adorabile non puoi andare molto lontano. Lui è stato onesto - avercene! - a non volere un legame con te e a dirtelo, ma il fatto che comunque non ti voglia non lo rende adorabile. Ho la sensazione che la tua vita non sia particolarmente ricca di eventi e di affetti. Che fai tutti i giorni? Studi? Pratichi sport? Studi le lingue? Hai amiche? Leggi? Viaggi? Visiti mostre e musei? Fai qualcosa di questo genere? Che vuoi fare da grande? Vuoi trovarti un lavoro o studiare? Che cosa? Queste sono domande importanti. Se i tuoi pianti e la tua "fissazione" continuano, parlane con persone più grandi di te: i tuoi genitori se sono disposti ad ascoltare, qualche adulto affidabile della tua famiglia, un/un'insegnante paziente, il tuo medico curante.
      1
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  14. Avatar di Pam

    Pam 3 mesi fa (8 maggio 2018 10:39)

    La cosa piu difficile quando non c'è storia per un amore è ricucire l'anima ferita... l'unico pensiero che mi aiuta è sapere che ho gli amici che mi amano... e che quel qualcuno che mi ha solo infatuata non è altro che una maschera ...
    -1
    Rispondi a Pam Commenta l’articolo

  15. Avatar di Pamela

    Pamela 3 mesi fa (13 maggio 2018 20:58)

    Salve, io mi ritrovo per l'ennesima volta ad affrontare quel dolore che spesso ho provato nella mia vita, la Perdita di una persona a cui tenevo... ma questa volta so che non era la persona in se quella a cui tenevo, impossibile, troppo poco tempo, all'inizio l'ho anche respinta, per ricercarla 3 settimane dopo , so che mi sentivo sola e lui senz'altro mi avrebbe fatto compagnia, e così è stato... mi sono scoperta a trovarmi bene al suo fianco, si è trattato di poche settimane, ma mi ha fatto sentire desiderata, bella, come in una favola... ma sapevo e sentivo che c'era qualcosa che lui non mi diceva... quelle volte che spariva, giornate intere, per poi essere super presente in tante altre occasioni, le voci che giravano su di lui al lavoro (è un collega), tanti me lo descrivevano come una persona particolare, strana e donnaiolo... eppure mi cercava sempre, voleva vedermi sempre, io non mi ero mai sentita tanto bella per qualcuno... parlava di futuro diceva che tra noi era tutto speciale, ma era troppo presto per parlare di futuro e io in primis me ne rendevo conto... correva, troppo... poi quelle scappatelle fugaci a casa mia, sembrava persino doversi nascondere al lavoro quando era con me... l'ho fatto parlare, aveva un'altra... si frequentavano da mesi, e quando spariva era con lei, per interi week end... mi aveva detto essersi lasciato, che ero l'unica, ma ora improvvisamente c'era un'altra... ma non era importante a suo dire, la frequentava così, e lei era anche una collega... non l'ho accettato, l'ho mandato via, gli ho detto basta... non sopportavo dividerlo con qualcun'altra, non dopo che mi ero sentita speciale, se fosse stato per lui ci saremmo dovuti frequentare cosi e vedere come sarebbe andata.. Ma non sono il tipo, sono trascorse più di due settimane, i giorni successivi l'ho insultato, pesantemente, so che lui altro non aveva recitato che la parte dell'uomo perfetto per me, e tutto per portarmi al letto.. d'altronde ero io che non avevo voluto vedere, io ero una distrazione dalla storia con l'altra che riteneva monotona... lui si è giustificato che avevamo deciso di non vederci più, che la situazione era questa che "sapevo" e che non serviva arrabbiarsi più... prima aveva detto di non voler rinunciare a sentirmi, ma appena mi ero infuriata era sparito... questo sono contata per lui... solo una scappatella da lei... che altri non era che la sua ex storica con la quale si stava rivedendo... sono settimane che non penso ad altro, continuo a pensare che infondo a lui non è cambiato nulla... comunque è andata ha l'altra... e io ero la sua nota rosa nel grigiume delle sue giornate, diceva che era stato fortunato ad aver incontrato me... mi sento inutile, non ho stimoli, voglia di fare nulla, mi sento bloccata a metà e non ho voglia di affrontare le giornate... anni fa ho dovuto affrontare la fine della storia più importante della mia vita, nonostante erano stati più dolori che gioie lui lo avevo amato più di me stessa... fu un dolore troppo grande quando mi lasciò, e lo fece dopo avermi detto che ero veramente importante, per poi essersi rimangiato tutto, non lo vidi più, e due anni dopo ho saputo che era morto... da allora ho incontrato solo persone poco limpide con me, e non ho fatto altro che cacciarle quando vedevo che cambiavano con me... mi infuriavo, sono stata anche dalla psicologa.. ora che avevo trovato un mio equilibrio questa non ci voleva... so che lui non è una persona raccomandabile... so che ha brutti giri, io invece sono una persona per bene, sto traslocando, sono indipendente.. eppure sento che io sono infelice e non sopporto saperlo felice assieme a lei...
    -3
    Rispondi a Pamela Commenta l’articolo

  16. Avatar di Barbara

    Barbara 2 mesi fa (11 giugno 2018 12:22)

    Buongiorno, sto cercando di seguire i consigli di qs bellissimo articolo e lo sto facendo non senza fatica... però ci provo! Purtroppo oltre al dolore x la perdita del mio amore (un amore grande) ho un enorme malinconica dentro che non riesco a gestire. Sto vivendo con il pianto in gola ogni secondo della giornata e per di più nascondendolo a chi mi sta vicino xchè non si preoccupino (tipo la mamma) o per non sentirmi dire 'te l'avevo detto che non.era la persona giusta' (tipo mia sorella) o altri commenti simili.... Intanto però ho passato con lui 4 anni in cui ho ricevuto tantissimo!! Come faccio a non impazzire di dolore? Oltre a quello sono anche sola nel senso di incompresa! Non trovo conforto da nessuna parte ma solo severità! Aiuto! Barbara
    2
    Rispondi a Barbara Commenta l’articolo

  17. Avatar di Barbara

    Barbara 2 mesi fa (11 giugno 2018 12:11)

    Buongiorno, sto cercando di seguire i consigli di qs bellissimo articolo e lo sto facendo non senza fatica... però ci provo! Purtroppo oltre al dolore x la perdita del mio amore (un amore grande) ho un enorme malinconica dentro che non riesco a gestire. Sto vivendo con il pianto in gola ogni secondo della giornata e per di più nascondendolo a chi mi sta vicino xchè non si preoccupino (tipo la mamma) o per non sentirmi dire 'te l'avevo detto che non.era la persona giusta' (tipo mia sorella) o altri commenti simili.... Intanto però ho passato.con lui 4 anni in cui ho ricevuto tantissimo!! Come faccio a non impazzire di dolore? Oltre a quello sono anche sola nel senso di incompresa! Barbara
    2
    Rispondi a Barbara Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (11 giugno 2018 15:15)

      Cara, di sicuro sei incompresa e ho la sensazione che le persone come tua sorella e tua madre siano davvero convinte di aiutarti e stanno facendo del loro meglio per aiutarti con quelli che ritengono "buoni consigli", dati male. Ti vogliono bene di certo e come spesso accade in questi casi vedono cose che tu non riesci a vedere. Come fai a non impazzire di dolore? Diventi un po' grande e rifletti sul fatto che la tua vita non è in una relazione e che ci sono altri pensieri e altri obiettivi ai quali dedicarsi. Nel frattempo cerca di fare attività fisica e di dedicarti a qualcosa che ti piace, magari coinvolgendo o lasciandoti coinvolgere da tua sorella, anche se ti pare che non ti comprenda.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Barbara

      Barbara 2 mesi fa (11 giugno 2018 17:31)

      Ho 49 anni, non sono mai stata sposata, non ho figli e tre anni fa ho perso mio papà che era l'unica persona che mi capiva fino in fondo. Forse mi sono 'aggrappata' a quest'uomo più di quanto mi aspettassi io stessa proprio x 'evadere' dalla mia vita piena di problemi (anche sul lavoro ne ho avuti molti e per anni.. ancora oggi ho un lavoro precario ).. con lui ho riso tanto dimenticando i problemi! Cercare e trovare qsa che mi piaccia fare è più che giusto e la ringrazio del consiglio (oltre che della graditissima sua risposta) ...il problema ora è come o dove trovare la forza per reagire... Quella forza che dimostro a tutti di avere ma che è solo finzione... è una recita... che uso anche con lui quando mi contatta ogni tanto x sapere come sto!
      1
      Rispondi a Barbara Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 mesi fa (11 giugno 2018 17:43)

      Così, a pelle e per esperienza le suggerirei come primo passo di non rispondere ai contatti di costui, al quale, mi creda, non interesse di sapere come sta, ma solo di verificare che lei sia "connessa" in qualche modo a lui. E' una donna intelligente, si dedichi al suo lavoro e alle sue passioni. Smetta semmai di recitare e con poche, fidatissime, persone (tra le quali mi permetterei di suggerire la sua "poco comprensiva" sorella), mostri la sua vulnerabilità autentica, che è diversa dall'autocompiangersi. Come trovare la forza per reagire? Si metta davanti allo specchio, si guardi come creatura di valore e si chieda se davvero vale la pena impiegare il suo tempo a soffrire o godersi la vita.
      0
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Barbara

      Barbara 2 mesi fa (12 giugno 2018 12:45)

      Grazie davvero dottoressa! Non speravo nemmeno lontanamente una Sua considerazione! E x ben due volte!! E scusi il ritardo nella risposta ma lavoro di sera e vado a dormire molto tardi sempre appunto x lavoro... Certo che gli uomini possono essere davvero egoisti!! Io gli rispondevo xchè credevo davvero che lui fosse preoccupato x me ma sicuramente ha ragione lei... Seguirò il suo preziosissimo consiglio riguardo a lui... riguardo a mia sorella ci proverò! Grazie e ancora grazie!!!!! Le auguro di ricevere a sua volta tutto il bene che lei regala con tanta generosità! Un abbraccio! Barbara
      0
      Rispondi a Barbara Commenta l’articolo