Come conquistare un uomo che si mostra distaccato

Ammettilo: quante volte – quando si tratta di conquistare un uomo – ti è capitato di vivere una situazione nella quale pensi di aver trovato il partner giusto, di aver iniziato una relazione con lui, di stare davvero bene e di essere convinta che anche lui stia davvero bene, finché all’improvviso, lui si mostra freddo e distaccato, si allontana da te, non fisicamente, ma emotivamente?

Di fronte a questo “fenomeno” ogni donna tende a reagire con un modo di fare spesso sbagliato: entra in ansia, in agitazione in stato di “bisogno”. E questo non ha nulla che vedere con conquistare un uomo, perché, al  contrario, si tratta di un atteggiamento che allontana il partner, e che, non importa a che livello lui sia interessato, se tanto o poco, lo fa scappare a gambe levate.

Quindi che cosa succede quando tu hai iniziato una bella relazione con un uomo che ti capisce e con il quale senti di avere – finalmente, dopo molte relazioni andate male – una sintonia profonda? Che ti fai prendere dalla tensione e dallo stress. Diventi perfettamente consapevole del fatto che le cose non possono più andare avanti in questo modo, ma non hai la più pallida idea di che cosa puoi fare per migliorarle e dunque ti ritrovi a insistere su una serie di comportamenti sbagliati i cui risultati sono inevitabilmente deludenti.

Esiste un modo più efficace di comportarsi in modo da conquistare un uomo, anche quando lui perde interesse?

Capire la psicologia maschile

E’ straordinario come molte donne con le quali lavoro di persona quotidianamente sui temi della seduzione, dell’attrazione e dell’autostima riescano a dare una svolta alla propria vita sentimentale semplicemente assumendo un atteggiamento di comprensione verso gli uomini.

Che cosa significa assumere un atteggiamento di comprensione quando vuoi conquistare un uomo (che sia ancora solo un conoscente o già il partner con cui hai una relazione)?

Molto semplice: significa prendere atto una volta per tutte (è qui che devi fare il tuo “salto” mentale, amica mia) che uomini e donne hanno un modo di pensare, di vivere le emozioni e di esprimersi completamente diverso gli uni dalle altre.

Invece molte donne continuano a pensare che gli uomini “debbano” ragionare come loro, cioè come ragionano le donne. E non va bene, accidenti!

Come fai a pensare di conquistare un uomo mentre nello stesso tempo sei convinta che lui debba vedere il mondo e la vita esattamente come te? Tu non vuoi un compagno, vuoi un suddito mentale!

Il grande segreto nella mente degli uomini

Ebbene, ecco allora dove è una delle motivazioni che rendono diverso il modo di pensare degli uomini dal modo di pensare delle donne.

Per una serie di ragioni sia biologiche, sia “culturali” le donne considerano la relazione d’amore come uno degli ambiti più importanti della propria vita, un “pilastro” sul quale si sostiene il senso e il significato di tutta la loro esistenza.

Questo in sé, non è un fatto né buono, né cattivo, fino al momento in cui tu vivi le tue giornate all’insegno dell’equilibrio e della serenità personale. Se però sei “sbilanciata” tanto da comportarti in modo bisognoso sia quando sei single, sia quando sei in coppia oppure quando vuoi conquistare un uomo, ebbene c’è il grosso rischio non solo che tu soffra, ma anche che tu non esprima al cento per cento il tuo potere d’attrazione sugli uomini.

Di questo abbiamo parlato altre volte e ne parleremo ancora, ora ci tengo a concentrarmi sulla psicologia maschile.

Ora, mentre le donne in genere ritengono che la relazione sentimentale sia una delle priorità della loro vita e faccia in qualche modo parte della loro “missione esistenziale personale”, per gli uomini non è lo stesso. Gli uomini all’interno della loro “missione esistenziale personale” inseriscono una serie di altri “grandi scopi” e “grandi obiettivi” che, in genere, hanno la priorità rispetto alla relazione sentimentale.

Vuoi sapere quali sono questi altri “grandi scopi”? Avere successo nel lavoro o nella loro attività. Realizzarsi nelle loro passioni (sport, hobby etc.) come veri “leader”, realizzare qualcosa di tangibile e concreto di cui poter essere orgogliosi di fronte a se stessi e di fronte agli altri. Acquisire una competenza “sicura” su alcune aree di loro interesse che possono – ancora – riguardare la professione ed essere partiche o teoriche (ancora lo sport, le auto, le arti marziali etc.).

In conclusione e per essere chiara: non è che gli uomini non siano del tutto interessati alle relazioni e le donne non abbiano interessi diversi rispetto al rapporto d’amore. Il fatto è che per le donne è prevalente l’aspetto delle relazioni in genere e per gli uomini sono prevalenti altri aspetti.

Come fai a conquistare un uomo e a coinvolgerlo?

Che cosa accade allora quando inizi una relazione con un uomo e ti pare che tutto stia andando a gonfie vele ma d’improvviso lui si “allontana” non fisicamente – magari trascorrete insieme lo stesso ammontare del tempo – ma emotivamante, così tanto che tu, quando sei con lui, hai la sensazione non di essere in compagnia, nemmeno di essere con un estraneo, ma di essere più sola di quando sei sola per davvero?

Come si fa a conquistare un uomo in questa situazione che per molte è angosciante?

Consideriamo che cosa può essere successo. Probabilmente quando lui “improvvisamente” si allontana lo fa perché, emotivamente, qualcuna delle sue priorità di vita lo ha chiamato fuori dal suo punto di equilibrio: potrebbe trattarsi di un problema professionale, di una senso di insoddisfazione per qualcosa che non “gira” nel verso giusto nella sua vita (denaro, interessi, amicizie).

In questo caso tu hai di fronte a te un enorme opportunità: puoi “trasformare” davvero la vostra relazione in una relazione seria e duratura. Puoi davvero conquistare un uomo per sempre.

In che modo?

Intanto ti dico – meglio, ti ribadisco – qual è il modo più sbagliato di comportarti: diventare assillante, ansiosa, appiccicosa. E sai perché? Perché in questo caso convincerai il tuo compagno – in modo inconscio per lui – che è meglio lasciare quello che per lui non è ancora prioritario per dedicarsi a tempo pieno a quello che invece è davvero importante per lui.

Il modo giusto invece è prendere atto di quanto sta succedendo, accettare questa “differenza di pensiero” tra te e lui e metterti in una posizione di ascolto dei suoi bisogni. Attenzione, mi raccomando – questo vale ogni qual volta vuoi conquistare un uomo – : non si deve trattare di un ascolto che diventa ricerca ansiosa di un contatto “emotivo” con lui – sennò è come se tu fossi ansiosa e assillante -. Semplicemente si tratta di essere presente e nel contempo assumere – anche tu – un atteggiamento di distacco dal coinvolgimento emotivo tra voi.

In questo modo il tuo compagno si sentirà alleggerito da pressioni di qualsiasi genere, apprezzerà la tua leggerezza e comprenderà che la relazione per lui sta assumendo le caratteristiche di una priorità per la sua vita.

Non solo: in questo modo tu assumi il pieno controllo delle tue emozioni e della relazione, superando il senso di insicurezza che magari talvolta ti capita di provare quando si tratta di conquistare un uomo che ti piace.

Se vuoi migliorare la tua capacità di comprendere le tue emozioni profonde e di gestirle, ti consiglio il percorso che ho preparato per te “I 7 Pilastri dell’Attrazione”.

Se vuoi anche scoprire come fare a sedurre un uomo imparando a compredere i suoi modi di fare  per mettere le basi di una relazione appagante e duratura, ti è utile il mio percorso “Come sedurre un uomo senza stress né per te, né per lui”.

Scrivi nei commenti qui sotto che cosa ne pensi di quello che ho scritto riguardo il conquistare un uomo che senti lontano emotivamente

Quando hai finito di leggere, per cortesia, ricordati di condividere questo post sui social (Facebook, Twitter, Google+,) attraverso i pulsanti che trovi qui sotto.

In questo modo permetti che si allarghi la comunità delle lettrici (e dei lettori) . Molti ti saranno riconoscenti e ti apprezzeranno per la dritta che hai fornito loro e ci saranno maggiori opportunità di confronto e di scoperta sul tema delle relazioni per tutti.

Grazie!

Cordialmente

Ilaria

Questa voce è stata pubblicata in Capire se gli piaci e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Gratis per te!

Vuoi capire quali sono i tuoi comportamenti sbagliati con gli uomini e come puoi evitarli?
Vuoi aumentare la tua autostima e avere più sicurezza nelle relazioni?

Scopri gratuitamente gli 11 infallibili passi
per attrarre la persona giusta per te.
Clicca Qui!

111 commenti a Come conquistare un uomo che si mostra distaccato

  1. Vale scrive:

    "Semplicemente si tratta di essere presente e nel contempo assumere – anche tu – un atteggiamento di distacco dal coinvolgimento emotivo tra voi."

    E' quello che sto facendo in questi giorni perché so che è molto impegnato di lavoro in quest'ultimo periodo e quindi si fa sentire meno e io mi sto pure distaccando emotivamente ma ci sono la sera quando mi cerca come fa sempre… ma non gli dico assolutamente nulla e non mi faccio sentire come faccio quando lui è libero e mi cerca a sua volta.
    Speriamo che porti buoi frutti Ilaria.

  2. Vale scrive:

    @fficinavaldinievole0p: Penso che tu abbia fatto bene.. quello che scrive Ilaria l'ho interpretato come a situazioni dove lui è meno presente per qualche ragione ma che comunque ti considera! altrimenti sarebbe una follia, almeno dal mio punto di vista… poi ci sono tanti fasi nella vita e se si sta insieme da tanto il coinvolgimento emotivo è molto forte e un disinteresse quasi totale unita all'assenza fisica hanno un certo peso e distaccarsi in questi casi è molto difficile.. perché si è proprio dentro alla storia.
    Se lui è un tipo che si annoia la colpa non è certo tua.

  3. raffy scrive:

    Ciao Ilaria,
    Sono fidanzata da un anno e mezzo con un ragazzo stupendo, un ragazzo che non mi ha fatto mancare mai nulla. In questi mesi pero' abbiamo attraversato un periodo di crisi, litigavamo sempre ed aggi c'e' ancora qualche lite in corso…Ad oggi lo vedo distaccato da me, io ci soffro molto su questa cosa…sono una ragazza che ha bisogno di tanto amore e attenzioni, vorrei che lui curasse di più il nostro amore capisci? Purtroppo e' troppo preso da altre cose e cioe' dal lavoro, dai suoi amici, e dei suoi svaghi sembra che non c'e' mai tempo per noi…Lo ammetto se fosse per me starei sempre con lui ma so che non si può…mi accontenterei anche del minimo indispensabile ma vedo che non c'e' nemmeno quello…Ametto di essere una ragazza gelosa e un po assilante…ma lui mi ama nonostante tutto…volevo sapere da te come farlo riavvicinare di nuovo a me…TI PREGO RISPONDIMI AL PIU PRESTO HO BISOGNO DI UNA TUA RISPOSTA…Grazie in anticipo!

  4. ilariacardani scrive:

    @ Raffy: come fai a definire "stupendo" un uomo del genere? Mi sembra che il tuo modo di amare sia davvero poco sano.

  5. raffy scrive:

    Lo definisco "stupendo" perche' non mi ha fatto mancare mai nulla nel vero senso della parola. Mi sono resa conto che sono stata io la causa del suo allontanamento per via della mia sciocca gelosia e delle mie paranoie inutili infondo e' un uomo e ha bisogno dei suoi svaghi e delle sue amicizie anche perche' pensa molto al suo lavoro e quindi credo che ci sta' se ogni tanto vuole svagarsi x conto suo. Adesso mi sono calmata, infatti si e' riavvicinato a me e sono contenta finalmente ho capito dove stava l'errore, l'importante e' capire. Ti ringrazio ugualmente ciao!

  6. honey scrive:

    Ciao Ilaria, sono una ragazza di 32 anni e da 6 mesi esco con un ragazzo di 41. All'inizio era tutto perfetto, mi corteggiava riempiendomi di attenzioni regali coccole a non finire; poi due settimane fa è incominciato il suo distacco. Non mi assilla più con messaggi e telefonate, si limita solo ogni tanto a mandarmi qualche messaggio. Percepisco il suo distacco. I primi mesi era lui preso ma a me non interessava, ma adesso si sono invertiti i ruoli; io come una scema aspetto i suoi messaggi e lui che li manda così (forse perché non sa a chi inviarli – passatempo). La settimana scorsa mi ha detto che è deluso dal mio comportamento perché ho pianto per una stupidaggine; era solo stress accumulato da un anno. Cosa posso fare per riconquistare il suo amore? Sto cercando di non cercarlo e di non assillarlo, ma è difficile. Solitamente mi inviava il messaggio del buongiorno e della buonanotte, oggi è stato piu freddo del solito; nessun messaggio. Ma cosa devo fare, mi piace ma vedoche non gli interesso ppiù come prima. Per favore, dammi un consiglio, non so assolutamente cosa fare.
    grazie

  7. ilariacardani scrive:

    @ Honey: ti ha detto che lo hai deluso?! Ma come si permette il genio?! No, ma dico, ma come accidenti si permette? E chi è lui per dire che tu lo hai deluso? E siamo nella scuola degli anni '50 dove la maestra o i genitori ti dicevano che li avevi delusi e ti mettevano in punizione? Ma ti pare? Lo hai deluso? E chi è lui per dire questo? Un incrocio tra Brad Pitt e Albert Einstein? E poi cara mia, se tu non sei "autorizzata" a piangere perché sei stressata, che cosa ci stai a fare con uno del genere? Manipolatore di quarta categoria, mezza calza di uomo. Oltrettutto, perché tu sei stressata? Perché stai con uno che è meglio lasciare perdere. Lascialo perdere e ritrova la tua serenità.

  8. honey scrive:

    Grazie per avermi risposto così celermente, ma purtroppo non riesco a rinunciare a lui. I primi tempi sono stati idilliaci, adesso no. Mi sono allontanata anch'io, per fargli capire che sto bene anche senza di lui…ma è così difficile. La mia sta diventando una sfida, riuscire a riconquistarlo e fargli passare quello che sto passando io. Non è Brad Pitt e neppure Einstein, ma quello che mi ha legata a lui era il trattarmi da principessa; mi faceva sentire amata. Vorrei tanto riconquistare il suo amore; sempre che lo fosse. I primi tempi era lui che si faceva in quattro per me, gli concedevo solo un appuntamento a settimana. Era ai miei piedi, quando ho incominciato a cambiare è cambiato anche lui. Vorrei sapere come fare a riconquistarlo, davvero. Grazie infinitamente

  9. ilariacardani scrive:

    @ Honey: non riesci a rinunciare a lui? Questo è un problema, è IL problema. Ma a quanto pare non ti interessa.

  10. honey scrive:

    mi sentivo protetta fra le sue braccia..amata fino a quando non ha assunto un atteggiamento di distacco. Stavo benissimo insieme a lui, ci sentivamo tutti i giorni:eravamo due innamorati. Le ore passate insieme a lui erano incredibil; rrinunciava agli amici pur di stare con me. Il tuo post descrive appieno la mia storia. Nel post di prima parlavo con la rabbia;gliela volevo far pagare,ma adesso sono più calma e cerco di ragionare con il cuore. Vorrei chiarire la situazione con lui; basta giri di parole, mi vuole o no? Sembra proprio di no. L'atteggiamento di distacco non sta funzionando , perchè non mi cerca più. Vorrei ritornare ai primi tempi in cui lui mi trattava da principessa ed io mi sentivo per la prima volta felice e si vedeva anche all'esterno. Voglio riconquistare il suo amore, ma non so come fare. Non sono un tipo assillante, lascio la libertà di decidere. Nessuna costrizione. Ho cercato di allontanarmi per fargli capire che non sn di ostacolo alla sua vita, anzi cerco sempre di dargli consigli utili. Se per me sbaglia glielo dico in maniera più dolce, senza accuse. In sei mesi nessuna litigata, qualche discussione si, ma fa parte di ogni rapporto di coppia. Vorrei proprio sapere cosa devo fare. Mi manca tantissimo.
    Grazie davvero

  11. Vesper scrive:

    @Honey..leggi "Diario del seduttore" di Soren Kiekegaard e capirai molte cose.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>