La tua storia d’amore è appena finita? Ecco una strategia in 8 passi per uscire dal tunnel

tunnelSe la tua relazione è appena finita, il dolore è grande, molto grande, sia che la decisione di rompere l’abbia presa tu, sia che l’abbia presa l’altra persona o anche se il tutto è avvenuto di comune accordo.

Ma come tutti i dolori della vita anche questo si supera e lo si fa ancora piu’ velocemente se si adottano alcune semplici strategie.

Ho avuto modo di osservare, sia in prima persona, sia attraverso l’esperienza di amici e parenti, che quando una persona cara viene a mancare, cioè quando si vive il lutto per la morte di qualcuno, attorno a noi si sviluppa una forte catena di solidarietà e di comprensione.

Tutti sono pronti e disposti a capirci, a darci conforto e aiuto: nessuno mette per un attimo in dubbio che la nostra sofferenza sia grande, vera e reale.

Non accade lo stesso quando invece si conclude una relazione.

Forse perché in questo caso l’”allontanamento” di una persona non viene percepito come cosi’ definitivo, o forse perché si è molto abituati a vedere partner che si accoppiano e si scoppiano e non lo si considera  un problema. O, ancora, perché dall’esterno è cosi’ difficile capire che cosa accade dentro una coppia, che si preferisce tenersi a “distanza di sicurezza”.

Ecco perché farcela da soli diventa ancora piu’ importante.

E per il tuo “ritorno alla luce” ti propongo gli 8 passi che trovi di seguito.

1)      Accetta il tuo dolore. La fine di una storia fa soffrire, su questo non si discute. Per questo sii gentile con te stesso (o con te stessa). Prenditi il tempo per “elaborare il lutto”. Fatti delle concessioni, prenditi qualche giorno di ferie, fai un viaggio o una vacanza. Letteralmente: svagati, fai qualcosa che ti permetta davvero di cambiare pensieri.

2)      Rendi concreta la separazione, dài davvero l’addio al tuo (alla tua) ex: liberati di tutti gli oggetti o le cose che ti ricordano di continuo il tuo partner e la vostra storia. Fallo proprio come si compie un rito di transizione. Una transizione tra vecchio e nuovo, tra passato, presente e futuro.

Che cosa mantiene alto il desiderio di un uomo per te e solo per te?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

3)      Prenditi cura di te, del tuo corpo e della tua mente. Metti te stessa (te stesso) come priorità assoluta dei tuoi pensieri e delle tue azioni.

4)      Considera tutte le tue fortune. Prenditi il tempo – magari in piu’ giorni – per fare l’elenco, meglio se scritto, di tutte le cose buone che hai in questo momento (ad esempio: il tuo lavoro, la tua famiglia, la casa, la tua salute etc.).

5)      Scopri quanto vali davvero. Fai un elenco di tutte le cose buone di te come persona, di tutti i tuoi pregi, di tutte le tue qualità.

6)      Scopri tutte le cose utili che hai imparato. Approffitta dell’occasione per considerare e mettere per iscritto tutto quello che hai imparato da questa storia: su di te, sugli uomini e sulle donne, sulle relazioni d’amore.

7)      Circondati di persone positive. Evita chi ti commisera e ti dà consigli non richiesti, chi ti fa vedere tutto sotto un’ottica di disperazione e non ti dà un aiuto concreto. Frequenta persone nuove, con un atteggiamento mentale produttivo.

8)      ;) Leggi regolarmente il mio blog “La persona giusta per te”… (se non l’hai ancora fatto guarda gratuitamente  i video dell’anteprima  e inizia il percorso Come fare innamorare un uomo e tenerselo. Lascia i tuoi commenti e racconta la tua esperienza. E dài inizio a una nuova era…

Un abbraccio di vicinanza.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

182 Commenti

  1. Avatar di Vivi

    Vivi 3 anni fa (5 Luglio 2017 8:02)

    Leggo e rileggo questo articolo come un mantra. Anche io lasciata da poco e senza un vero motivo concreto: si, stava bene con me ma non era innamorato... Ora che mi rimane tanta delusione mista all'amarezza, ho anche tanta paura. Paura non di riuscire a dimenticarlo o di rimanere sola, ma paura di ridare fiducia ad altri. Paura di incontrare altri "indecisi" o rospi o..
    Rispondi a Vivi Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (5 Luglio 2017 9:54)

      E' normale avere queste paure, perché l'abbandono è un trauma che indebolisce emotivamente e quindi fa vedere tutto in negativo. Per liberarti da queste paure e vivere la vita con più tranquillità e dunque serenità è utile che tu lasci andare alcune convinzioni. Che tu fossi davvero innamorata di costui; che sola la vita sia davvero brutta (sì lo so, la stragrande maggioranza delle donne non accettano il mio invito ad apprezzare la solitudine, per questo la soffriranno sempre, che stiano con qualcuno o no) e che tu non sappia riconoscere e difenderti dai molti stronzi (è vero) che girano nel mondo. Un passo alla volta diventi più forte. Segui il blog.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di London

      London 3 anni fa (5 Luglio 2017 10:18)

      Sebbene siano aumentati ai giorni nostri, credo per i tempi dei social e non solo, gli stronzi sono sempre esistiti da che mondo è mondo. Però, se avessi avuto la possibilità di leggere questo blog a ventanni (purtroppo non esisteva!) , avrei saputo riconoscerli quindi difendermi evitandoli o anche difendermi avendoci a che fare inizialmente. Avrei potuto evitarne parecchi preservando quelle energie, sprecate per sti poverini, in altro di più costruttivo per la mia vita. Ora però lo so! e non accetto più nessuna mancanza di rispetto. Grazie Ilaria.
      Rispondi a London Commenta l’articolo

    • Avatar di stefano

      stefano 3 anni fa (5 Luglio 2017 21:39)

      Mi dispiace per il tuo dolore.....anche io ci sono passato nel mezzo.....vedrai che ce la farai a risollevarti. forza e coraggio. Stefano
      Rispondi a stefano Commenta l’articolo

  2. Avatar di Arianna

    Arianna 2 anni fa (13 Agosto 2018 17:48)

    Ciao a tutti è la prima volta che scrivo sul forum e mi scuso in anticipo per gli errori grammaticali. Vorrei un consiglio per riuscire ad andare avanti. Ero fidanzata con un ragazzo meraviglioso, dolce, premuroso ed ero convinta che lui fosse l'uomo della mia vita perché lui mi faceva sentire viva. Purtroppo lui lavorava lontano e già dall'inizio è stato difficile abituarmi alla lontananza e al fatto che non potevamo vederci sempre, ma nonostante questo io ho sempre cercato di sostenerlo e lui inizialmente è sempre stato presente. Mi fidavo di lui ciecamente ma purtroppo lui tre giorni fa mi ha confessato che era da due mesi che mi tradiva con una sua collega. La cosa più brutta è che tutte le volte che mi diceva che non potevo tornare il fine settimana perché doveva lavorare non era vero, in realtà prenotava una camera in un b&b per stare con questa ragazza. La cosa che mi fa più male è il fatto che l'ha portata a casa e l'ha presentata alla sua famiglia mentre a me non li ha mai presentati. Nonostante questo lui sosteneva di amarmi e che sapeva che la scelta migliore ero io ma alla fine ha deciso di restare con lei. Io sto male e non so come andare avanti... Dovrei odiarlo ma non ce la faccio. Lo amo e il solo pensiero che ha scelto lei mi sta logorando l'anima. Vi chiedo un consiglio è un aiuto per riuscire ad andare avanti con la mia vita. Grazie e mi scuso se mi sono dilungata molto ma ho cercato di riassumere il più possibile.
    Rispondi a Arianna Commenta l’articolo

  3. Avatar di Ally

    Ally 2 anni fa (12 Agosto 2018 17:00)

    Ciao a tutti! Prendo finalmente il coraggio di scrivere queste dolorose righe ed iniziare ad affrontare la conclusione della mia convivenza. Dopo un rapporto di 10 anni, di cui 2 e mezzo di convivenza, il mio compagno decide di abbandonarmi. Tornavo da lavoro e trovo sul tavolo di casa un mio diario fatto a pezzi. In questo c erano sfoghi miei personali intimi passati e odierni, stanchezza sul lavoro; dubbi sul futuro. Non sono mai riuscita a parlare con lui. Tornato a casa dei genitori ha sempre rifiutato un colloquio, bloccato su whatsapp, non risposto alle telefonate e preso del tempo ( mandó un sms per dire che voleva tempo per riflettere). 10 giorni dopo decide di non venire ad un appuntamento per parlare e chiude la relazione inviando una mail nella quale allega foto del mio diario e dá a me le colpe della chiusura: ero insoddisfatta, stanca, pesante e che non so cosa voglio. Io avrei voluto parlarne. Chiarire e spiegare. Alcune problematiche avevo provato ad affrontarle ma non senza difficoltà. So solo che adesso come adesso faccio fatica a trovare chi sono dopo anni nei quali mi sono spesa completamente per lui, per la coppia e per la casa. Inoltre ho molta paura per un futuro che non vedo, se non pieno di buio e dolore. A 35 anni pensavo che a breve ci saremmo sposati invece sono a fare scatoloni, a cercare una nuova casa, chiedendomi perché, in cosa ho fallito, cosa non mi rende meritevole neanche di un faccia a faccia. Nessuna delle persone che conoscevamo osa contattarmi e mi ritrovo all improvviso sola. Tutti mi dicono di rialzarmi e di ricominciare da me ma faccio fatica perché ad oggi non so più chi sono e cosa voglio. Lasciare a luglio poi tra caldo, ferie e persone a me vicino fuori per vacanza mi rende ancora più triste. Come se ne esce? Da che cosa si inizia? É passato 1 mese e qualcosa: ho pianto come una fontana, mi sono data mille colpe, ripensato alle piccole e grandi critiche che nell' ultimo periodo mi muoveva, riflettuto sui segnali che tra lavoro problematico e casa non ho notato. Ed ora? Grazie per la lettura e per chi vorrà commentare in anticipo. Un grazie speciale ad Ilaria perché solo grazie a lei e al blog mi sento meno sola.
    Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (12 Agosto 2018 17:48)

      Ho letto, con molta partecipazione e vicinanza. Va bene il dolore, va bene lo shock e va bene anche il considerarsi senza futuro e senza via di uscita. A 35 anni!!! Quando la vita sta appena per iniziare. Siccome sei una ragazza intelligente, vorrei portare la tua attenzione sul fatto che questo “abbandono” si preparava da tempo e che costui ha avuto un atteggiamento che molti definirebbero da perverso narcisista. Il tuo diario è stato la conseguenza di una storia che credo sia stata non brutta, ma terribile e non la causa della vostra separazione. Un rapporto del genere ti ha fiaccato e continuando ti avrebbe distrutto. Lui sapeva già del diario, paventava che tu avresti preso l’iniziativa e ha proceduto per poter riprendere il controllo e poterti attribuire la colpa e farti soffrire ancor di più. Riparti facendo scatoloni con pazienza e amore e cogli l’occasione per scoprire tutto il potere che hai e che lui voleva toglierti.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 2 anni fa (12 Agosto 2018 20:05)

      Grazie di cuore Ilaria. Voglio farmi forza accettando la fine di questa dolorosa separazione in questo modo irrispettoso e vigliacco. Dopo l'accettazione devo iniziare a conoscermi di nuovo, a capire cosa desidero e dove la vera me é finita. Lo vedo un percorso lungo e a tratti mi angoscio. Non vedo alternative peró, voglio pensare che la vita ha ancora tanto da offrirmi :) Grazie ancora!
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (12 Agosto 2018 22:08)

      Ma certo che la vita ha tanto da offrirti, a maggior ragione lontano da costui. Coraggio, lei offre e tu devi saper accettare le offerte :)
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 2 anni fa (14 Agosto 2018 0:12)

      Grazie Ilaria. Voglio prendere la vita a mani aperte. :)
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 anni fa (13 Agosto 2018 14:52)

      Ciao Ally, ti senti giù perché forse la sensazione che provi adesso potrebbe essere paragonata ad un tentativo di furto, come quando torni a casa e trovi tutto fuori posto, in un caotico disordine, e inizialmente non capisci cosa ti hanno portato via e cosa invece è rimasto. Il diario strappato è un gesto ingiustificabile ma è da qui che devi ripartire. Questo gesto è anche il simbolo evidente della tua rinascita, perché è possibile trovare il lato positivo di quanto è accaduto. Se non riuscivi a comunicare con lui le tue difficoltà o semplicemente le tue attività quotidiane, significa che lui non era disposto a condividere un futuro con te e ciò che è successo deve indurti a pensare che non è l'uomo giusto per te. Una persona può deluderci, può ferirci, può strappare le pagine del nostro diario, ma non potrà mai depredare ciò che siamo. Devi solo cercare più in profondità per ritrovare te stessa... In bocca al lupo!
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 2 anni fa (14 Agosto 2018 0:16)

      Grazie Emilia per il tuo commento. Mi fa tanto bene poter riflettere con chi ci mette il cuore in ciò che scrive. Si mi sono sentita violentata da questo gesto e anche dall' essere punita col silenzio. Avevo provato ad affrontare le questioni in più di una occasione e non trovando confronto e conforto avevo finito con lo scrivere per conto mio i miei pensieri. Ma il diario sono io e quindi si la violenza l ho sentita tutta. Inizia una lunga fase di conoscenza con me stessa.. Mi faccio coraggio! Grazie ancora, di cuore.
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 2 anni fa (14 Agosto 2018 8:29)

      Figurati! :) Comunque non pensare di non esser meritevole neanche di un faccia a faccia con lui, ma piuttosto pensa di non meritare un uomo del genere. Coraggio, 'ché meriti molto di più!
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  4. Avatar di antonella

    antonella 2 anni fa (24 Settembre 2018 21:10)

    Sono passati tre anni e mezzo che sono stata lasciata. Uno shock molto forte. Ho imparato a stare da sola con me stessa e la mia vita. Sto bene. Ma mi è rimasta una grande paura e diffidenza verso gli uomini. Ricordo di aver cercato in Rete tutto ciò che avrebbe potuto aiutarmi e ho avuto la fortuna di trovare questo blog che mi ha tenuto compagnia, mi aiutato a condividere la mia sofferenza e mi ha aiutato a capire tante cose delle relazioni che ignoravo. E stato veramente terapeutico. E nei momenti in cui mi sento sola vengo qui e trovo tanto conforto e a volte mi capita anche di divertirmi a leggere l'ironia e la forza che sta dietro a tanti articoli. Un grande lavoro per rendere tutte le donne consapevoli di se stesse e forti. La lettura di questo blog guarisce. Grazie Ilaria
    Rispondi a antonella Commenta l’articolo

  5. Avatar di federica

    federica 2 anni fa (13 Febbraio 2019 19:00)

    E' capitata più o meno la stessa cosa anche a me. Cercava la donna che lo prendesse di testa. Ed io lo prendevo. Stavamo bene. Progetti, parole impegnative che mi hanno convinto di parlare di lui anche al mio ex ed a mio figlio. Poi ha iniziato a mancargli qualcosa, una cosiddetta spinta emotiva che lo portava a me. Ed in un attimo, sparito. Sono 3 settimane o più. Gli avrò scritto 15 email. Non ha risposto neanche ad 1.
    Rispondi a federica Commenta l’articolo

  6. Avatar di Alex

    Alex 2 anni fa (12 Ottobre 2018 10:41)

    Ciao Ilaria. Ho 26 anni, sono stato lasciato dopo una relazione di quasi due anni da una persona che mi ha amato tantissimo, e che purtroppo non sono mai riuscito a ricambiare completamente. Quando alla fine si è accorta di non amarmi più e mi ha lasciato mi è crollato il mondo addosso, e dopo tre mesi mi sembra di stare male come il primo giorno. Non riesco a capire come sia possibile che, sebbene avessi dubbi e quasi certamente non fosse l'amore della mia vita, non c'è giorno in cui io non mi accorga di quanto incolmabile sia il vuoto che mi ha lasciato. Ho paura, tanta paura, di non trovare mai più una persona che mi ami così tanto, ma allo stesso tempo vorrei tanto trovarla perché so che è l'unico modo per essere felice. Come superare questo dolore ed andare avanti? Alex
    Rispondi a Alex Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (12 Ottobre 2018 13:24)

      Ciao Alex, intanto ti sono vicina perché mi spiace della tua sofferenza. Sei molto giovane e probabilmente inesperto. Credo anche che la tua paura sia dovuta al fatto che, forse per la prima volta nella tua vita, qualcuno si è frapposto tra te e i tuoi desideri. Il tuo dolore - che supererai, tranquillo - è probabilmente dovuto al fatto che hai perso qualcosa che davi per scontato. La prossima volta rifletti sul fatto che le persone sono persone e non esistono legami eterni e che ogni legame va coltivato con intelligenza e cura. Perché le persone sono libere di andarsene e più valgono, più sono libere.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 2 anni fa (13 Febbraio 2019 21:34)

      È quello che mi capita tutte le volte: essere considerata scontata. Il fatto di essere accondiscendente e disponibile il passo è breve per essere poco interessante. Come superare questo impasse? Questa cosa mi crea blocchi. Bisogna essere semplicemente un po' stronza?
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (13 Febbraio 2019 21:57)

      Dài un'occhiata qui: https://www.lapersonagiusta.com/essere-felici/valore-seduzione-attrazione-uomo-donna/
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Roberta

      Roberta 2 anni fa (13 Febbraio 2019 22:51)

      Ti ringrazio. Sei sempre gentile e disponibile. Diversi tuoi articoli mi hanno dato la forza ad aprire la mente e spronarmi. Apprezzo il tuo costante impegno per aiutare il prossimo. Un saluto, Roberta.
      Rispondi a Roberta Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (14 Febbraio 2019 12:00)

      Grazie Roberta, a te.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  7. Avatar di Francesca

    Francesca 2 anni fa (5 Marzo 2019 14:50)

    Buongiorno sono 7 mesi che sto' con un uomo sposato. Mi ha da subito riempito di attenzioni, messaggi, telefonate. Ci siamo innamorati, mai provato nienete del genere.Una volta alla settimana gli chiedevo se c'erano speranze anche un barlume per un futuro insiem, e lui all'inizio parlava di forse un anno, poi 2 anni poi 3-4 insomma allungava i temepi, finche' visto che sul discorso tornavo ogni settimana, in quanto vivendo in famiglia, mia mamma soffriva a vedermi uscire con un uomo impegnato, volevo a tutti i costi vedere se c'era movimentazione in questa storia, lui mi ha fatto un discorso molto chiaro:" hai 2 opzioni: o accetti una storia leggera, dove ci divertiamo ci vediamo 2 volte al mese e andiamo a cena ecc, oppure ci lasciamo. Io ho deciso di lasciarlo.Mi ha risposto al messaggio dicendo che e' dispiaciuto non poter costruire un futuro con me, che ricordera' come bella e vitale la storia e non l'avrebbe piu' dimenticata.Morale piu' sentito...era amore quello che mi scriveva allora tutti i giorni da 7 mesi?Era una trappola...
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

  8. Avatar di Diam

    Diam 2 anni fa (16 Maggio 2019 15:45)

    Questo articolo è utile anche ad un uomo, giusto? Questo mio amico è uscito di casa quasi 4 mesi fa perché lei era mesi che metteva il muso, non era felice, ma non hanno mai chiarito il motivo da cui venisse questa crisi. Lei non lo sapeva. E secondo me, anche se sono stati insieme molti anni, non riescono a comunicare. Lui è uscito di casa nella speranza che si smuovesse qualcosa, lei è rimasta nella casa e ha iniziato la sua vita da single e lui in attesa per tutto questo tempo perché lei gli aveva detto al momento dell’addio che non voleva perderlo, quindi lui si è aggrappato a questa frase per tutto questo tempo. Lei penso abbia cercato di comunicarglielo coi fatti che era finita, non cercandolo e le volte che la cercava lui, si incontravano e faceva l’amica. Lui ci stava male ma ha sempre vissuto in attesa e ha messo la testa sotto la sabbia. Ora, dopo essersi confrontato e dopo una risposta sua, ha aperto gli occhi e ha capito ma ora, a detta sua, sta malissimo. Io più di dirgli che deve pensare a se stesso e alla sua vita, di stare impegnato, fare sport e che questa è una nuova opportunità della sua vita, non so più che dirgli, è in crisi profonda perché ci ha sperato e ora ha sbattuto la testa. E dice che lei non voleva perderla, era il suo centro. Ci sono certi uomini che sono molto simili alle donne in certi comportamenti. Però il suo problema ora è sapere che lei sia felice e vorrebbe saperlo ogni tanto, gli basta sapere questo. Ma come si fa ad essere così zerbini? Come si fa a dare una scossa ad un amico in crisi?
    Rispondi a Diam Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 2 anni fa (16 Maggio 2019 17:08)

      Sei un uomo buono, di buon senso e intelligente, Diam. Ci hai visto giusto, anche alcuni uomini, al pari di molte donne, si comportano come zerbini. Come si fa a dare una scossa a un amico in crisi? Dopo quello che hai fatto per lui, lascialo per un po' nella sua bagna, al suo destino. Non inseguirlo con eccessiva disponibilità. Vedi un po' se oltre a tutto quello che ha perso sarebbe disposto a perdere anche il tuo sostegno...
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

  9. Avatar di Ally

    Ally 1 anno fa (27 Agosto 2019 23:42)

    Buonasera a tutti voi! E' doveroso per me riscrivervi ad un anno dal mio post e dalla mia separazione. Durante questi mesi il percorso è stato spiazzante, a tratti duro e lacrimoso, ma nuovo ed emozionante. Nei primissimi tempi post abbandono non sapevo come gestire il mio tempo, volevo fare ma non sapevo bene cosa, essendo ancora presa dalla morsa del dolore e da una sorta di smania affinché mi sentissi bene in tempi brevi. Non appena ho realizzato che ciò non è possibile e non mi sono data addosso per questo, sono riuscita ad allungare sempre di più le mie pause dal dolore. Sono ripartita piano piano dalla base, (dalle rose :)) da sola. Giorno dopo giorno ho lasciato andare la tristezza, la delusione, il senso di colpa ed ho riscoperto il mio valore, le mie passioni: mi sono iscritta a gruppi per attività sia benefiche che ricreative; mi sono presa cura di me stessa, eseguendo check up e cure specifiche che avevo rimandato in passato. Ho sdoganato l'andare a mostre, cinema, teatro, concerti, mare ecc completamente da sola, diminuendo via via il timore ed il senso di smarrimento e fallimento che mi accompagnavano in queste prime esperienze. Ho conosciuto molte persone nuove, riscoperto vecchie compagnie, tagliato i rapporti o limitato ove possibile quelli con gente negativa, sperimentando un ventaglio di gradi di relazione diversi. E' stato ed è tuttora un entusiasmante e complesso lavoro su di me, sto ancora organizzando tante attività in modo meticoloso perché la nostra rinascita va focalizzata e guidata. Ho degli obiettivi che sto portando avanti e che mirano alla mia completa autonomia fisica, economica e psicologica. Ho ancora momenti di tristezza, di qualche lacrima che scende e di pensieri al passato ma l'accarezzare i miei traguardi prossimi mi mette su una grande energia, anche quando mi capita di sbagliare: mi rialzo e ricomincio, sono tutti tentativi per avvicinarmi ai miei desideri. Mentre vi scrivo c'è accanto a me la mia valigia: a giorni partirò per la mia prima vacanza con un gruppo nuovo, le mie prime ferie dopo quelle dello scorso anno, usate per togliere le mie cose da casa dell'ex. Mi sento veramente una persona fortunata e ringrazio ogni giorno per quello che ho, per le mie potenzialità, per gli affetti che mi circondano, per la mia spiritualità, per la natura e per ciò che mi circonda. Con questo messaggio volevo ringraziare questo blog, prezioso aiuto e riferimento per me: Ilaria è una donna di grande spirito e cuore che si rispecchia in ogni sua singola parola. Ilaria, leggere questi articoli significa farmi del bene, questo sito è casa per me. Ringrazio tutti voi che condividete le vostre esperienze, i vostri dubbi, speranze, forze e debolezze: chi vi legge si sente coinvolto, spronato, consapevole di poter aiutare e di essere considerato a sua volta. Vi abbraccio di cuore uno ad uno, ci leggiamo in giro sul blog! ❤
    Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Gea

      Gea 1 anno fa (28 Agosto 2019 7:16)

      Cara Ally, grazie per la tua testimonianza. Il bilancio di quest'anno difficile e' positivo e puoi essere fiera di te. Ad maiora! Un abbraccio e auguri di cuore per tutto 😊
      Rispondi a Gea Commenta l’articolo

    • Avatar di Vittoria

      Vittoria 1 anno fa (28 Agosto 2019 9:31)

      Bellissime parole, Ally! Leggere la tua esperienza riempie di speranza e positività. Troppo spesso ci dimentichiamo che abbiamo la nostra vita in mano e che, se solo volessimo, abbiamo tutti gli strumenti per viverla al meglio possibile. Mi hai dato uno stimolo a cercare di fare più attività anche da sola, cosa che ho sempre evitato a causa del disagio che provo senza qualcuno al mio fianco. A te auguro una splendida vacanza! Grazie (e grazie a Ilaria per il prezioso blog)! :)
      Rispondi a Vittoria Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 1 anno fa (28 Agosto 2019 11:18)

      Ally, divertiti e goditi le tue vacanze, soprattutto dopo un anno intenso e complesso. E grazie immensamente per queste parole entusiasmanti, danno una gran carica!
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 1 anno fa (28 Agosto 2019 13:47)

      Grazie Ally.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Emanuele

      Emanuele 1 anno fa (28 Agosto 2019 18:37)

      Ciao Ally, Un bel messaggio positivo.
      Rispondi a Emanuele Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 1 anno fa (28 Agosto 2019 21:21)

      Grazie di vero cuore a tutti voi :)
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Emilia

      Emilia 1 anno fa (29 Agosto 2019 0:05)

      Grazie della tua testimonianza Ally! Quando finisce una storia si soffre, ma la sofferenza il più delle volte c'è anche prima della sua fine. Hai dato nuova linfa alla tua vita, e stai dimostrando che ci sono molte opportunità da cogliere. Un abbraccio e in bocca al lupo per tutto. Buon viaggio!
      Rispondi a Emilia Commenta l’articolo

  10. Avatar di marilina

    marilina 3 anni fa (25 Ottobre 2017 7:51)

    Cara llaria, grazie per leggermi. Ho 53 anni e la storia che ritenevo finalmente importante, dopo tanti tentativi e storie sbagliate, é finita anch'essa dopo un anno e mezzo. Il motivo? Non ha tempo per me. Me l'ha detto in modo affettuoso con un messaggio su WhatsApp, iniziato con "tesoro" e finito con "ti voglio veramente bene". Lui ha un anno più di me, é vero, é super impegnato ma non ho mai chiesto nulla che non potesse darmi. Anzi, forse ho chiesto troppo poco. La cosa che fa troppo ma troppo male é che da quel messaggio é sparito, non ho avuto più modo di parlargli, gli ho scritto molte volte ma senza mai ricevere risposta. Gli ho scritto parole dolci, parole cattive perché ero arrabbiata, l'ho provocato ma nessuna reazione. Lui é un duro, mi ha sempre detto che fatta una scelta non torna indietro. Ma l'affetto e la tenerezza dove sono? Mi conosce, sa tutto di me, sa che sto soffrendo, gli ho detto che preferirei un vaffa a questo silenzio assordante che fa male, che ti lascia incredulo, annientato e ti toglie quel poco di fiducia che a fatica avevo conquistato... E metti in dubbio tutta la storia perché non può finire così, siamo grandi... Grazie. Un abbraccio
    Rispondi a marilina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 3 anni fa (25 Ottobre 2017 9:44)

      Sei incappata in un grande stronzo. Desideravi tanto una storia d'amore che non ti sei accorta di avere a che fare con un pessimo soggetto. Ma brutto brutto proprio.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Marilina

      Marilina 3 anni fa (25 Ottobre 2017 15:20)

      Grazie llaria per la tua pronta risposta. Le tue parole esperte mi aiutano a capire e a convincermi che non ho poi perso granché. Perché, sai, sono una che vede sempre del positivo, nelle persone, nelle situazioni...e quindi sono facile al rimpianti e, spesso, a darmi colpe che forse non ho. Grazie.
      Rispondi a Marilina Commenta l’articolo

    • Avatar di Ops

      Ops 3 anni fa (27 Ottobre 2017 9:26)

      Marilina io credo che tu sia una persona vera e con dei valori. Lui non e' un duro ma lo ha definito gia' Ilaria cos'e' ;) Non si sbaglia quando si agisce con il cuore ma con il tempo impari a volerti bene e capisci che certe attenzioni non tutti le meritano. Cinismo!.. e vedrai i risultati! ;) ;)
      Rispondi a Ops Commenta l’articolo

    • Avatar di Cinzia

      Cinzia 5 mesi fa (9 Luglio 2020 12:04)

      Cara Marilina, il silenzio è la cosa che uccide di più, ne so qualcosa, tu scrivi, spieghi, sbraiti, ti rivolgi con dolcezza, ma il risultato è sempre il solito il SILENZIO! il silenzio uccide perchè il silenzio non è mai una risposta definitiva! o meglio, lo è, ma siamo noi che nel silenzio vogliamo vederci ciò che non c'è ! il silenzio può voler dire tutto e niente! e questi bastardi manipolatori lo sanno e ti puniscono così! perchè tante volte, chissà, magari ci ripensassero e in un momento in cui non hanno meglio da fare venisse loro voglia di cercarti, con il silenzio non si sono preclusi niente! e sanno che il silenzio è il miglior modo di tenerti legata! E' difficile uscire da queste sabbie mobili, non sai come ti capisco!
      Rispondi a Cinzia Commenta l’articolo

  11. Avatar di RITA

    RITA 4 mesi fa (17 Luglio 2020 8:28)

    grazie del sostegno oggi è un nuovo giorno 17/07/20 non che stia bene ma cerco di farmi forza e di andare avanti. lo penso sempre e mi macino il cervello. voglio e spero di venir fuori presto devo farlo perchè non si puo' andare avanti un abbraccio Silvia
    Rispondi a RITA Commenta l’articolo

  12. Avatar di RITA

    RITA 4 mesi fa (16 Luglio 2020 12:05)

    MI TROVO IN QUESTA SITUAZIONE DI MERDA PROPRIO ORA. LUI PRATICAMENTE DOPO 4 ANNI DI CONVIVENZA DOVE HO CERCATO SEMPRE IO LUI MANIPOLATORE E NARCISISTA, L HO LASCIATO COSTRETTA PERCHE' MI OFFENDEVA NON MI PENSAVA E CREDO NON MI AMASSE COSI' TANTO, CHIUSO IN SILENZIO DA OLTRE UN MESE L HO RICERCATO UNA SOLA VOLTA CON UN MESSAGGIO E PRATICAMENTE MI HA DEVASTATA DICENDOMI NON SCRIVERE PIU' SE NO TI BLOCCO. MA MERITAVO TUTTA QUESTA CATTIVERIA? IO NON RIESCO A VENIRNE FUORI SONO QUASI DUE MESI DI INFERNO E A VOLTE VORREI GETTARE LA SPUGNA ARRENDERMI E NON VOLER PIU' SOFFRIRE. MA NE VALE LA PENA PER UN ESSERE COSI'? UN CONTO DIRE NON TI AMO PIU' E UN CONTO STARE IN BILICO COME SONO SEMPRE STATA SPERANDO E ELEMOSINANDO UNA SUA PICCOLA ATTENZIONE PER ME.
    Rispondi a RITA Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 4 mesi fa (16 Luglio 2020 16:35)

      Ciao Rita, getta la spugna e vai avanti. Se devi elemosinare, non è amore. Se sparisce, ti insulta e ti punisce col silenzio, non ti ama. Se è davvero un narcisista, non ti ha mai amato. Se non ti cerca è perché al momento non gli servi, ha già un rimpiazzo. Non aggrapparti al fatto che non ti dica "non ti amo più"; per lui le "parole d'amore" sono da sempre parole vuote. Non sa cosa sia l'amore, non l'ha mai saputo. Per lui dire "ti amo" o "butta la pasta che è cotta" è lo stesso. Prendi atto, fai un no contact serrato e definitivo, e pian piano ne verrai fuori. Se invece continui a sperare, a scrivergli, a rimuginare, entri in un vicolo cieco senza luce, ti condanni all'infelicità a vita. Considera che più li cerchi e li aspetti e più questi ti respingono, perché sanno di averti in pugno. Ripagalo con l'indifferenza, quella che ti ha sempre elargito lui. Distaccati lentamente, fai un lavoro su te stessa e sulla tua autostima perduta o mai pervenuta, su quello che ti ha portato ad agganciarti ad una persona tanto arida e vuota e a credere che fosse possibile una sua trasformazione nell'uomo giusto per te. E vedrai che step by step verrai fuori da questa dipendenza affettiva. Perché di questo si tratta.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (16 Luglio 2020 22:47)

      Spero di riprendermi ne ho bisogno le forze vengono sempre meno e non sto neanche mangiando. Ho un rifiuto di tutto esco solo per andare a lavoro e poi chiudo la porta di casa per sentirmi protetta tra le mie cose. Sto davvero messa male vero Vic? Ne verrò fuori?
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 4 mesi fa (17 Luglio 2020 13:18)

      @Rita Certo che ne verrai fuori, tutto passa. Però, attenzione, devi aiutarti. Non mangiare non va bene, ci arrivi da sola, no? Considera che gli strascichi emotivi e psicologici che lasciano relazioni disfunzionali di questo tipo possono essere molto pesanti per la propria salute. A me lo stress che ho subito per la rottura brutale ha accelerato il mio "problema di glicemia" e mi ha portato a passare dalla semplice "pasticchetta" all'insulina. Ma lo stress è una cosa, inevitabile peraltro, a meno che tu non sia un monaco tibetano, mentre il minare volontariamente il proprio fisico un'altra. Cerca di mangiare regolarmente e in maniera sana, è davvero fondamentale. Rimani dove ti senti protetta e, piano piano, col passare del tempo rimetterai con prudenza il beccuccio fuori e riprenderai in mano la tua vita. Un abbraccio
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (17 Luglio 2020 19:16)

      Vic non sai che bene mi fa leggere parole di conforto. In questo momento un gesto una parola dolce mi sollevano da questa sofferenza che sto provando. Atroce! Era meglio una coltellata. Spero di dare notizie confortanti più avanti fra un mese? Speriamo un abbraccio stammi vicina 😔
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Fabio

      Fabio 4 mesi fa (16 Luglio 2020 16:58)

      Mi spiace Rita, ma guarda il lato positivo, che esiste sempre, non perdi niente, non siete compatibili, proseguire con questa relazione sarebbe stato solo "accanimento terapeutico" la coppia sarebbe esplosa più avanti con maggior fragore. Tu lo vedi come manipolatore e narcisista, probabilmente è sempre stato così, solo che all'inizio si pensa sempre di poter cambiare la persona che hai scelto, ma non è così facile. Il concetto che voglio esprimerti è che si sceglie una persona per quello che è, non per quello che dovrebbe diventare secondo le proprie aspettative, e se man mano che aumenti le tue informazioni sull'eventuale partner trovi comportamenti che non accetti, chiuso, stop, cambia persona, è molto rischioso tentare di modificare il carattere altrui, ed il risultato è per nulla scontato. Fai tesoro della tua esperienza e smetti di perdere tempo ed energie su una causa persa, pensa a te stessa e rifletti su come evitare situazioni simili. Un abbraccio Fabio
      Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (16 Luglio 2020 22:45)

      Spero e mi auguro che presto finisce questo incubo che sto vivendo sopratutto perché lui il mio ex ha già ripreso una vita da single in tutti sensi e si diverte come se niente fosse successo di diverso nella Sua vita. Come si fa a essere così cinici 😔
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 4 mesi fa (18 Luglio 2020 13:42)

      Come fai a sapere che fa la vita da single e si diverte? Chiedi di lui ad altri? Lo segui sui social? Bene, se è così smetti immediatamente. Subito. Annulla qualsiasi canale. Taglia tutto. Butta via tutto ciò che te lo ricordi ed evita qualsiasi situazione che te lo ricordi. Non puoi cancellare la ferita in due giorni, né in due settimane, ma devi disinfettarla costantemente. Devi, sì, è un DOVERE CHE HAI VERSO TE STESSA. Stralcia tutto con disciplina e lucidità, come si fa con un arto in cancrena. “Guarirai” prima.
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (19 Luglio 2020 9:17)

      No Francesca non lo seguo sui social o domando di lui. Io non ho fb o social vari. Lo immagino perché lui è così me lo diceva sempre anche durante la nostra vita insieme “morto un papa se ne fa un altro”. Anzi mi diceva di più e con cattiveria quando si litigava ripeteva sempre la stessa frase” ma lo vuoi capire se non ci sei tu c’è un’altra” e questo mi mandava ancora più giù mi faceva sentire inutile e nonostante tutto lo amavo e lo amo ancora. E aver appurato quello che sapevo già dentro di me mi sta lacerando dentro. Non so come spiegare ma mo sento morire dentro. Mai provato un dolore così forte. E non so se perché ora è ancora fresca la ferita ma per ora non vedo vie d uscita da questo stato di malessere e di dolore
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 4 mesi fa (19 Luglio 2020 13:19)

      Rita, cerca di volerti bene, almeno un po’. Come disse Ilaria in un seminario durante il lockdown: già il fatto di voler smettere di stare male è indice del fatto che ci si vuole bene, anche solo un po’. Fai leva su quello e chiediti se immaginare cosa fa ora il povero stronzo insensibile (!!!) è un pensiero utile al volerti bene. Ti è utile? Ti serve? Fai subentrare la razionalità, almeno provaci: la razionalità è un ottimo unguento per ferite che bruciano. Inizia a andare nella giusta direzione, con pazienza e fiducia, senza fretta e senza disperazione. Sii la migliore amica di te stessa ed evita frasi drammatiche come “mi sento morire dentro”. Sono frasi esagerate, fuori luogo che aumentano il dolore in modo incontrollato. Perché aumentare un dolore già pungente? Inoltre, respira. Fai sessioni di respiro profondo e consapevole più volte al giorno. Fai respirazione diaframmatica, quella che fa gonfiare la pancia anziché il petto, per intenderci. Inspira profondamente ed espira il più lentamente e lungamente possibile: questo esercizio serve a ridurre l’ansia e a ricentrarsi nel momento presente. Forza, ce la puoi fare.
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (19 Luglio 2020 18:01)

      Francy scusa se ti chiamo così farò tesoro delle cose che mi dici e prenderò una direzione diversa da ora devo cominciare a distrarmi anche solo leggendo un libro come consigliato da Margot già sarà un picccolo passo per me. Che ora rimugino sono e penso penso ...
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 4 mesi fa (19 Luglio 2020 23:10)

      Rita, non devi chiedermi scusa se mi chiami Francy, ci mancherebbe. Ce la farai. Abbi pazienza e abbi fiducia. Leggi tutti gli articoli del blog. Sì, esatto, TUTTI. Prendi appunti per sulle cose che ti colpiscono e ti sono utili, e come ha detto Vic, scriviti tutte le cose schifose e basse che lui faceva. Vedrai che fiumi di inchiostro. Gettalo giù dal piedistallo. E con una certa forza cosicché si fratturi una gamba :-D
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 4 mesi fa (16 Luglio 2020 17:42)

      e se invece pensassi al menomale che costui te lo sei levato di torno?
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (16 Luglio 2020 22:43)

      Per tutto quello che ho dovuto affrontare per lui ci azzecca il menomale ma ancora non sono arrivata in quella fase del me ne frego e sto pregando con tutta me stessa che succeda al più presto 😔
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Margot

      Margot 4 mesi fa (19 Luglio 2020 13:40)

      oggi ho preso in mano il libro "L'insostituibile leggerezza dell'essere" di Milan Kundera e vorrei leggerlo. Parla di una storia tra un'empatica e un narcisista, vedrai che ci aiuterà ad essere ancora più convinte di aver avuto la benedizione di perdere certi soggetti. Leggilo anche tu e fai tanta meditazione. Perdona te stessa. Forza Rita, scommetto che tra due settimane massimo starai meglio. Dai!
      Rispondi a Margot Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (19 Luglio 2020 17:58)

      Margot grazie di avermi scritto vuol dire che non sono così invisibile. Prenderò il libro e lo leggerò magari sarà fonte di aiuto ad aprire L mia mente che si è come inceppata come un disco. Devo riprendermi devo devo devo
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Silvia

      Silvia 4 mesi fa (16 Luglio 2020 21:53)

      Dai, Rita, sfogati e sfoga tutto il tuo malessere per tempo che ti ci vuole (con le giuste cautele, soprattutto sul blog :D), così poi puoi ricominciare a pensare a te e lasciarti questa brutta avventura alle spalle!
      Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (16 Luglio 2020 22:41)

      Grazie Silvia del sostegno. Ho un bisogno di aggrapparmi a qualsiasi cosa come ancora di salvataggio per lenire il dolore che provo ora. Sono praticamente sola e quindi mi aiuta scrivere per avere un piccolo conforto di sprono per andare avanti altrimenti non vedo la fine di questo tunnel. Un abbraccio
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Giulianaalotto78@gmail.com

      Giulianaalotto78@gmail.com 4 mesi fa (17 Luglio 2020 8:51)

      Rita, non delegare a lui il tuo benessere e la tua serenità. Ha ragione Vic, ripagalo con la stessa moneta, l'indifferenza totale e assoluta :è difficile, lo so, sei arrabbiata e delusa, ma pensa che devi uscirne e prima comincerai ad allontantanarti, prima starai meglio... Usa questa rabbia per aiutare te stessa, per vederlo per quello che è veramente, un omuncolo meschino che non merita il tuo dolore. Credi di meritarti solo questo? Coraggio, coraggio, alza la testa... Ti abbraccio..
      Rispondi a Giulianaalotto78@gmail.com Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (17 Luglio 2020 13:09)

      Giuliana sto ricevendo sostegno da voi tutti che non mi aspettavo. Tutto ciò che è virtuale non mi ha mai dato tanto sostegno come ora. Apprezzo il tuo commento e sto veramente con fatica cercando di riprendermi anche se ancora all inizio ma spero per me con tutto il cuore di rialzarmi e guardare solo avanti. Un abbraccio
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Fabio

      Fabio 4 mesi fa (17 Luglio 2020 19:56)

      Cara Rita, il sostegno che ricevi da noi non è virtuale dietro ogni nostra risposta o commento vi è una persona reale, con la propria vita ed il proprio bagaglio di esperienze, persone che altruisticamente ti dedicano un po' del loro tempo e si sentono vicino a te, che ti consigliano secondo le proprie convinzioni cercando di farti star meglio e suggerendoti un modo per portarti ad essere fiera di te stessa. Non ci vedi, non ci conosci ma sai cosa pensiamo. Un grosso abbraccio Fabio
      Rispondi a Fabio Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (17 Luglio 2020 22:35)

      Grazie Fabio grazie di cuore per il conforto vale tanto per me ora che sono sola completamente e a prendermi cura delle mie ferite che diventeranno cicatrici ma che so non dimenticherò mai. Non immagino a questa età a 50 anni di soffrire così tanto avevo investito tutto il mio amore per una persona che si era rivelata da subito egoista ma ho cercato in tutti i modi di farmi voler bene. E alla fine mi sono arresa. Spero solo di alleviare queste sofferenze e che troveró prima o poi un po’ di luce in questo buio che ho dentro.
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 4 mesi fa (18 Luglio 2020 0:02)

      Cara Rita mi accodo alle risposte e anche a ciò che dice Fabio, ci sono persone in carne ed ossa dietro questi messaggi, persone che purtroppo hanno sofferto tutte e ti possono testimoniare che c é luce in fondo al tunnel. Mi raccomando per il prenderti cura di te! Salute in primis. Ricordo che i primi tempi dopo la separazione non ho mangiato per niente ma ho riniziato piano piano: ora con l estate hai tanta frutta fresca e golosa, paste fredde e leggere, gelati. Goditi il tuo cibo, un pezzetto alla volta, assaporando per bene il sapore :D! Fai le tue visite mediche, prenditi cura del tuo corpo con creme, massaggi, cure anche estetiche. Fai un po' di movimento, delle belle passeggiate al mattino o la sera. C é vita fuori, tanta, tantissima. So bene che non la vedi ma lei ci sta e vuole conoscerti. Lo dico a te come lo dico a me stessa. Coraggio! Siamo qui, aggiornaci. Un bacio a te e a tutti
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (19 Luglio 2020 9:21)

      Ally grazie del sostegno e spero di riprendermi presto ma per ora non vedo niente di buono in me e intorno a me. Magari ci sarà un giorno e spero presto che mi sveglio ricordando tutto come un bruttto sogno. Ma adesso il mondo mi è crollato addosso
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 4 mesi fa (19 Luglio 2020 12:36)

      @Rita devi renderti conto che quello che avevi era il nulla, una nullità di uomo, perché uno che ti dice "ma lo vuoi capire, se non ci sei tu c’è un’altra" è uno che se ne fotte di te, che non ti ama, non ti considera, ma ti sfrutta come colf, portafogli e sfogatoio. Uno che magari centellina il sesso e le carezze, che ti insulta e svaluta continuamente. Scrivi un elenco di tutte le cose vomitevoli che ti ha detto o delle situazioni al limite dell'assurdo che hai dovuto sopportare, come suggerisce spesso Ilaria di fare. Scrivilo e rileggilo ogni giorno. Non ti è crollato il mondo addosso, tu vivevi già in un mondo fatto di macerie ma non lo volevi vedere, o non riuscivi a prendere il coraggio a due mani e tirartene fuori. Eri in una gabbia, peraltro neanche dorata, una fatiscente gabbietta per polli in cui ogni giorno eri costretta a pulire tutta la m. che lui ti tirava addosso. Lascia andare i pensieri sui giorni "buoni" del vostro rapporto e concentrati su tutta la schifezza che hai subito da lui e che hai mandato giù. "Usa" la rabbia per venirne fuori prima e capire che non hai perso niente. Ma proprio niente. Ma niente niente niente.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Rita

      Rita 4 mesi fa (19 Luglio 2020 18:04)

      Vic tu ha perfettamente ragione. Ma sta c... di testa mia perché mi fa pensare solo a lui quando invece proprio lui mi buttava solo fango addosso e mi trattava a sprazzi bene e poi uno schifo. Praticamente mi legava di più a lui per divertirsi a vedermi innamorata è succube di lui a costo di essere considerata zero. Come è stato meschino come me. Ma come faccio a soffrire per un uomo che mi dava tutto e niente insieme
      Rispondi a Rita Commenta l’articolo

    • Avatar di Ally

      Ally 4 mesi fa (20 Luglio 2020 15:40)

      Beh si soffre perché si viene feriti e umanamente ci sta. Bisogna tenere a mente lo schifo che si è subito e l'abuso ma solo per evitare di confonderli con amore e dedizione nel futuro, per prenderne le distanze. Ora vedi tutto nero e fidati, ci siamo passati tutti tutti! Ma un giorno a me è successo che dopo tante lacrime si è accesa la luce in me e, come succede in una stanza che era al buio, non ho visto immediatamente tutto con contorni definiti ma ho iniziato a percepire una cosa dopo l'altra. Cerca affetto dai tuoi cari, esci in mezzo alla natura, prendi il sole, mangia una cosa che ti piace, leggi libri che ti possano arricchire la mente. E' una fase di guarigione, di recupero, di ripresa. Ci vuole un pò, tutto ciò che è importante costa tempo e fatica ma pensa che stai investendo su di te, sulla tua salute fisica e mentale. A distanza, per quanto riesca, ti abbraccio fortissimo.
      Rispondi a Ally Commenta l’articolo

  13. Avatar di Vera

    Vera 4 mesi fa (23 Luglio 2020 14:48)

    Buongiorno, scrivo perchè ho bisogno di conforto in un momento per me difficile e qualche parola di incoraggiamento. Settimana scorsa ho deciso di chiudere la relazione con il mio ragazzo, dopo 3 anni. Sono stati anni un pochino complessi, non semplici, io uscivo da una brutta relazione e non ero probabilmente pronta ad averne un'altra; lui era innamoratissimo di me e ci siamo presi e lasciati un pochino di volte. Per farla breve nell'ultimo anno mi sono resa conto che lui non era più lo stesso, mai un ti amo, era come trattenuto, poco espansivo e poco solare. Ho lasciato passare i mesi per vedere se qualcosa sarebbe cambiato e dopo esserci andata sotto mi sono sentita dire che non sapeva bene cosa provava per me, che poteva essere che non fosse innamorato, ma che non voleva perdermi. Io però ho vissuto questo anno sempre in ansia, sempre a pormi domande che non avevano risposta, sempre a chiedermi... ma vuole davvero stare con me? Tra le altre cose non era facile la nostra relazione essendo lui padre, dovevo sempre comunque adattarmi io ai suoi impegni e alla sua vita. Avrei tanto voluto andare a convivere, ma lui ha inziato a tirare fuori tutta una serie di dubbi e paure che mi hanno fatto capire che forse il punto era che non mi amava più. Passo momenti di totale sconforto in cui mi sento di aver fatto una cavolata, altri in cui mi dico che ho 37 anni e che non meritavo una vita così. In quarantena mi sono sentita più sola che mai perchè aspettavo una sua parola un suo "amore mio non sai che voglia avrei di vederti" e invece mi sono sentita dire che si è reso conto che qualcosa non andava perchè io non ero un pensiero costante, che a volte avrebbe voluto avermi con se e altre volte stava anche bene per conto suo. Non avevamo amici in comune, era tutto separato e io invece avrei tanto voluto condividere ogni cosa, normale per chi è innamorato. Dalla descrizione può sembrare che non sia una gran persona, ma vi garantisco che così non è. Io mi domando perchè non ha preso in mano la situazione e non ha chiuso lui il rapporto? Non amandomi più per lui in fondo sarebbe stato semplice, io invece mi sento tanto male.
    Rispondi a Vera Commenta l’articolo

    • Avatar di Ilaria Cardani

      Ilaria Cardani 4 mesi fa (23 Luglio 2020 16:07)

      "Dalla descrizione può sembrare che non sia una gran persona, ma vi garantisco che così non è." Ok, questa affermazione ci fa capire che non hai voglia di mettere in discussione la questione. Immaginati se fosse una piccola persona... "Io mi domando perché non ha preso in mano la situazione e non ha chiuso lui il rapporto?" Perché non gliene importa un fico secco, né di aprire, né di chiudere il rapporto. L'hai detto, non gliene frega niente. Come a me della classifica del calciomercato. Infatti non so nemmeno cosa sia. Però tu hai la garanzia che non è che non sia una gran persona.
      Rispondi a Ilaria Cardani Commenta l’articolo

    • Avatar di Vera

      Vera 4 mesi fa (23 Luglio 2020 16:48)

      Lui diceva che non prendeva la decisione perchè temeva che il lasciarsi non fosse la cosa giusta, ma io penso che dopo 1 anno così la decisione andasse presa. Impossibile dire "non so cosa provo" non era più semplice dirmi "non ti amo più?", l'ho messo alle strette e gli ho dato la possibilità di dirmelo e ha sempre tergiversato, purtroppo sono in una fase in cui continuo a ripetermi sempre le stesse cose e mi pongo domande all'infinito, vorrei tanto essere libera!
      Rispondi a Vera Commenta l’articolo

  14. Avatar di Francesca

    Francesca 3 mesi fa (13 Settembre 2020 18:42)

    é passato poco meno di un mese da quando mi ha mandata deintivamente via da casa sua, dopo avermi proposto lui stesso di vivere li con lui. un uomo con cui avevo avuto una storia molti anni fa ma che avevo lasciato perché inconsapevole e confusa (tornai con il mio ex con cui poi finí). Dopo tante storie finite (non sempre male), avevo avuto 3 anni di solitudine. Lo rincontrai per caso. i problemi non mancarono sin dall'inizio ma eravamo entrambi convinti che quell'amore cosi travolgente ci avrebbe guarito, che ce lo meritavamo, in fondo, a 40 anni. dopo 2 mesi, la quarantena ci prese insieme, per 3 mesi. io da lui, 24 ore su 24, ci siamo spolpati, vissuti, abbiamo avuto tante discussioni ma la voglia di andare avanti era tanta. finita la quarantena, mi chiese di stare da lui, anche li, molti dubbi. amore/odio, passioni oscure, ma davvero ce la stavamo mettendo tutta. lui ancora traumatizzato per il suo passato, io con la certezza che avrei potuto cambiare degli aspetti di me. ho iniziato un progetto molto stressante che mi teneva occupata tutto il giorno. lui cercava di prendersi cura di me ma non riusciva a tollerarmi. diceva "ti amo" "fidati di me"... fino a quando mi ha cacciata di casa. io a pezzi gli chiesi del tempo per organizzarmi, e nel frattempo stavamo bene, poi mi ha cacciata di casa definitivamente. ho ancora tutte le mie cose da lui, che riprenderó appen trovo un posto stabile (ora sono in un posto di apppoggio). sto passando tutte le fasi, tristezza, rabbia, dolore, frustrazione, "se avessi...", "non era in grado starmi accanti ma se avessi reagito cosí...". sono in confusione totale, e dissonanza (vorrei che tornasse)... non dormo bene, sono ancora sballotata...
    Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

    • Avatar di Vic

      Vic 3 mesi fa (13 Settembre 2020 22:35)

      Ciao Francesca, ho immaginato casa vostra come un ring. Ci avete provato. Se siete due caratteri incompatibili e non riuscite a sopportarvi, tu che puoi fare? Lascialo andare. Dici che ti ha "cacciato" di casa. Non farti umiliare ancora.
      Rispondi a Vic Commenta l’articolo

    • Avatar di Francesca

      Francesca 2 mesi fa (14 Settembre 2020 11:40)

      Non l'ho piú cercato ovviamente, e non penso che lo faró (trasloco a parte). Io posso lavorare su me stessa, ovviamente. Abbiamo ancora una chiacchierata in sospeso, ma quando la rabbia e la tristezza saranno svaniti. é lecito avere una speranza?
      Rispondi a Francesca Commenta l’articolo

    • Avatar di FrancescaF

      FrancescaF 2 mesi fa (14 Settembre 2020 13:41)

      La speranza di essere ripresa da uno che ti ha cacciato di casa, intendi? Spero che tu intenda altro...
      Rispondi a FrancescaF Commenta l’articolo

    • Avatar di Francesca

      Francesca 2 mesi fa (24 Settembre 2020 13:45)

      Ma per caritá... semmai sarei io a volerlo riprendere (o no). Ho bisogno di piú tempo per capire le mie emozioni. Solo la chiarezza dirá... se eravamo entrambi pazzi o esauriti o nel momento sbagliato. L'amore proprio ha vinto (avrei trovato il modo di rimanere, se non lo avessi avuto) ma io non sono certo perfetta. Si vede che funzionavamo da specchi. Vi faró sapere ;)
      Rispondi a Francesca Commenta l’articolo