Articolo Successivo >>

Questa è una domanda importante

futuro-300x200Se vuoi attrarre la persona giusta e la relazione giusta per te nella tua vita devi saper immaginare il tuo futuro come lo vuoi.

Devi slegarti dal passato (dai famigerati “ex” che ti condizionano, anche solo nel ricordo,) e concentrarti su come vuoi la tua vita, da adesso, da questo momento.

Che il passato non debba essere un pesante bagaglio per la tua vita, parlo ampiamente nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi” dove puoi anche scoprire come si fa in pratica a liberarsi del peso del passato.

Oggi mi voglio concentrare sul tuo futuro.

E ti racconto la storia di Marco.

Marco è un mio cliente. Ha 38 anni. Ha cercato il mio aiuto perché la moglie, che lui amava e dalla quale era convinto di essere riamato, ha deciso che il loro matrimonio non deve continuare. Non si è sentita messa al centro delle attenzioni di Marco e, senza che lui ne avesse la minima percezione, ha iniziato una relazione con un altro uomo. Marco e la (ex) moglie hanno due bimbe, una di quattro e una di due anni di età.

Marco sente su di sé la responsabilità del futuro delle sue bambine e l’immenso dolore dell’abbandono e della fine del suo matrimonio.

L’altro giorno stavamo lavorando su questo e Marco ha avuto un momento di cedimento. Ok. Succede e succede spesso. Ed è comprensibile. Accidenti se è comprensibile!

A un certo punto io gli ho fatto una domanda che per me è “classica”. Gli ho chiesto: “Marco, tu pensi al tuo futuro? Come te lo vedi? Come te lo immagini?”

Lui è rimasto a bocca aperta.

E da lì siamo ripartiti.

Ora questa domanda io la faccio a te. In qualsiasi situazione di vita e di vita sentimentale ti trovi ti chiedo: “Pensi al tuo futuro? Come te lo vedi? Come te lo immagini?”

Che cosa mi rispondi? Che cosa TI rispondi?

Se vuoi realizzare la relazione e la vita dei tuoi sogni devi concentrarti, oggi, su che cosa vuoi domani e su come esattamente lo vuoi. Devi averlo ben presente nella tua mente, immaginartelo nei dettagli.

Che cosa vuoi per te?

Che cosa desideri realizzare?

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Segui questi tre semplici passi:

1)      Smetti di pensare e di tornare emotivamente al tuo passato. Perdona e perdonati in modo incondizionato. Se pensi di averne commessi, accetta i tuoi errori e tirane fuori tutto il meglio possibile. Poi “tira una riga”. Considera una volta per tutte quello di negativo che pensi di aver avuto dagli altri e dall’esterno. Perdona e perdonati per questo. Ora sai che cosa devi evitare in futuro. Mettici una pietra sopra e chiudi definitivamente.

2)      Fai il punto della situazione. Considera il tuo presente. Elenca tutto quello che hai di positivo, “fuori” di te (nel mondo esterno) e “dentro” di te (come capacità personali). Sii superdettagliato e non dimenticare nulla, neanche la più piccola cosa, la più piccola caratteristica.

3)      Progetta il tuo futuro. E’ arrivato il momento: ora puoi dedicarti a progettare, disegnare, immaginare, anticipare il tuo futuro e puoi farlo esattamente come piace a te. Non porti limiti, lavora di fantasia, come quando facevi da bambino/a: ti inventavi una storia, un disegno e un gioco dal nulla. Calati con tutto te stesso/a nella tua vita che inizia adesso, calati nelle sensazioni che vuoi provare, immagina nel dettaglio dove vuoi essere, con chi e come vuoi vivere.

Mentre pensavo a questo post – guarda un po’ – mi è venuto in mente che l’avrei pubblicato oggi, il venerdì di Pasqua. Interessante coincidenza, siamo nel periodo pasquale.

Ora, io e la fede religiosa non siamo proprio amiche per la pelle. Il fatto è che la Pasqua è una gran bella festa: “pasqua” significa passaggio, transizione. I cristiani festeggiano la “ressurrezione” di un uomo che ha attraversato un periodo pesantissimo di passione, è “morto a una vita” e poi è “risorto a nuova vita”.

Credo che per molti di noi, se vogliamo vivere appieno, ci siano fasi di vita, magari negative, che si concludono e ogni volta fasi positive che iniziano. Sta a noi creare non solo il nuovo per noi, ma anche il bello e il buono.

Per questo è importante che tu pensi al tuo futuro.

E poi a Pasqua ci sono le uova, simbolo di fertilità, di nascita e di rinascita.

Perché nascere, crescere e migliorarsi è il vero destino delle persone. Il tuo.

Lasciami un commento con la tua opinione.

Tanti auguri di buona Pasqua.

E dedicati al tuo futuro.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

26 Commenti

  1. Avatar di Marco Ferraro

    Marco Ferraro 9 anni fa (22 Aprile 2011 11:28)

    Che belle parole Ilaria, hai condensato delle pillole di saggezza inestimabili. E' vero che poi questo periodo di Pasqua è un momento molto particolare in cui tutto rinasce ed è anche il momento in cui ci sono molte più energie che se le sai cogliere ti possono aiutare a dare il meglio di te. Non sto ad addentrarmi nell'esoterico, ma il fatto di focalizzarsi sul passato e sui propri fallimenti non fa altro che farcene attirare altri continuando in quel flusso centrifugo che ci porta alla nostra distruzione. Se invece ci concentriamo, come hai detto te Ilaria, sui nostri valori sulle nostre capacità e sui nostri punti di forza abbiamo un punto da cui ripartire, cosa che non vedevamo prima perchè troppo concentrati sul passato. Da lì possiamo fare il punto della situazione e decidere cosa vogliamo per noi, anzi soprattutto per noi. Può sembrare egoistico ma se non sappiamo prima cosa vogliamo noi per la nostra vita e per essere felici non possiamo pretendere di farlo per gli altri. Auguri di Buona Pasqua!!! Un caloroso saluto Marco Ferraro
    Rispondi a Marco Ferraro Commenta l’articolo

  2. Avatar di Lorenzo

    Lorenzo 9 anni fa (22 Aprile 2011 14:22)

    Gran bel post come sempre :) Complimentoni e un abbraccio Ilaria!
    Rispondi a Lorenzo Commenta l’articolo

  3. Avatar di imao

    imao 9 anni fa (22 Aprile 2011 15:00)

    Come al solito senza parole, i miei COMPLIMENTI Ilaria, ogni volta che leggo un tuo post mi appare un bel SORRISO sulla faccia. Oggi non mi tiro indietro come le altre volte e ti lascio il mio commento, ovvero i miei Ringraziamenti. Persone come Te riescono a "cambiare" in meglio la vita alla gente. Auguri di Buona Pasqua!
    Rispondi a imao Commenta l’articolo

  4. Avatar di Bice

    Bice 9 anni fa (22 Aprile 2011 15:15)

    Condivido tutto e mi porto dietro le tue parole come compiti per le vacanze... Sono in partenza, infatti. Cara Ilaria, buona Pasqua a te e a tutti i lettori del blog! Grazie, ciao
    Rispondi a Bice Commenta l’articolo

  5. Avatar di Chiara

    Chiara 9 anni fa (22 Aprile 2011 17:23)

    bellissime parole ilaria, ho abbracciato da alcuni mesi questo atteggiamento. Storia finita 9 mesi fa, sono stata lasciata e da lì è partito un lavoro su me stessa che mi ha portata a volermi bene, a capirmi di più e ad accettare il bello e il brutto dei miei lati caratteriali. E soprattutto so cosa voglio dal mio futuro, lo immagino.....vedo una famiglia. E sto lavorando su me stessa per predispormi all'amore, per essere la persona giusta per me e poi per l'uomo che arriverà. Perchè io non smetterò mai di credere che anche per me ci sarà la famiglia che tanto desidero, e che ho capito di desiderare così tanto solo con la fine della mia storia. Positività ed ottimismo....e soprattutto ho chiuso la porta del passato alle mie spalle e sto guardando avanti. Godo di quello che ho adesso, nel qui e ora e quello che arriverà lo affronterò a testa alta, in modo finalmente consapevole! Grazie Ilaria!
    Rispondi a Chiara Commenta l’articolo

  6. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 9 anni fa (22 Aprile 2011 18:32)

    non ho grosse aspettative,ILARIA:avere la SALUTE,per me,è già un ottimo risultato e spero fortemente mi accompagni negli anni avvenire anche perchè la mia famiglia(ciò che ne resta)si appoggia totalmente su di me... il futuro?beh,quando ero bimba,già a 5anni,non vedevo l'ora di diventare"ADULTA"perchè,già allora,non riuscivo a legare+di tanto coi miei coetanei(ero troppo matura,forse,per i tempi...i miei tempi);desideravo fortemente esser indipendente,non dipendere da niente e nessuno...mentre mio fratello,quasi se lo sentisse,desiderava fortemente restare piccolo per poter giocare in eterno e non avere responsablità... come vedo il mio futuro,ora?alla luce di quanto successo in seguito,non ci penso+: il destino è talmente imprevedibile che se penso al mio(e ci penso!)tutto avrei detto tranne"finire"(o iniziare????),io da sempre timidissssssssima quasi da handicap,a lavorare a stretto contatto con soli uomini(stupendo rapporto!) che,visto il mio modo di fare,gentile ma risoluto,tutto direbbero tranne che lo ero... dunque...?personalmente,non mi manca nulla,o almeno non sento mi manchi qualcosa per realizzarmi... forse un grande AMORE ,di quelli come li esigo IO...di quelli che forse non esistono+ e che io invece mi OSTINO a cercare...una sorta di premio per le mie fatiche e i miei continui sacrifici per far star bene gli altri poi tanta serenità in famiglia,la mia e quella che FORSE riuscirò a costruirmi. SEMPRE che il DESTINO,mi voglia esser complice... BUONA PASQUA A TUTTI!! :))))
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  7. Avatar di marco

    marco 9 anni fa (23 Aprile 2011 15:20)

    La mente umana è una macchina formidabile. Vede signora Ilaria quando si vuole ricordare a qualcuno di non pensare al suo passato, alle sue vicende emotive particolarmente forti ed intense ottiene il risultato opposto: pensiamo a chi non vorremmo pensare e riviamo come in un flash il ns vissuto emotivo nei confronti di chi vorremmo dimenticare. Forse la medesima idea di voler togliersi qualcuno dalla mente e dal cuore è un idea sbagliata perchè pone in risalto la ns incapacità di risolvere ns. conflitti interiori: l' unica chiave di svolta per fare pace con il ns passato è perdonare quella persona e lasciar andare via tutte le ns sofferenze legate al suo ricordo. In parte, anche se sono passati tanti anni, io lo ho fatto con Gloria. Lei è sempre presente nel mio cuore però ho una vita da vivere e voglio viverla al massimo in ogni aspetto della vita. Credo che cambiare il proprio atteggiamento mentale da pessimista a ottimista e realista sia la chiave di svolta che ci dà la carica per essere più competitivi nella vita, anche, perchè l' ottimista è responsabile verso le sue scelte di vita.
    Rispondi a marco Commenta l’articolo

  8. Avatar di alberto parres

    alberto parres 9 anni fa (24 Aprile 2011 9:07)

    Bello, quello che scrivi. E' vero il passato sentimentale personale non bisogna rimuginarlo. Non porta da nessuna parte Ma c'è un'altro passato che non bisogna mai dimenticare, ma sembra che noi esseri umani lo facciamo spesso. Solo l'asino e altri animali non lo fanno. Quando un animale (l'asino) cade in una buca, mai più cadrà di nuovo in quella buca , anche a distanze di anni. per noi esseri umani ci rimane solo di imparare a non sbagliare. Ma come? Forse c'è un modo.... Diventare esseri completi e pierni di consapevolezza. Con lo svilluppo della consapevolezza noi impariamo a fidarsi del nostro intuito e come magia incontriamo sulla nostra strada il giusto. Comunque tutti abbiamo la nostra dose di intuizione , e se andiamo a vedere cosa è sucesso con un primo incontro con una persona scopriamo che il nostro primo giudizio/impressione non erà poi cosi sbagliato. Succede spesso che dopo un po ci lasciamo portare da altre motivazioni pseudo intelletuali , e la avvengono le disaventure e i ripensamenti. Ma la vita e bella anche perchè sbagliare è imparare. Il grande amore è dentro di noi. L'altro/a è lo specchio o il suo riflesso. Ben venga per il nostro piccolo grande ego.
    Rispondi a alberto parres Commenta l’articolo

  9. Avatar di Patty

    Patty 9 anni fa (24 Aprile 2011 9:07)

    Oggi di Paqua cade il mio compleanno per la prima volta si è verificato questo evento! Mi sento come tu hai detto in transito da un periodo pesante di "morte" ora alla Resurrezione! Da oggi metto definitivamente la riga sul passato e comincio a disegnare il mio futuro aperta di nuovo all'amore, mi immagino con un compagno e con la realizzazione di un mio sogno per il lavoro, sul quale sto già lavorando! Auguri di buona resurrezione a Tutti! Grazie Ilaria, per me le tue parole sono un vero augurio in linea con i miei desideri! Ciao a tutti Patty
    Rispondi a Patty Commenta l’articolo

  10. Avatar di giovanna

    giovanna 9 anni fa (24 Aprile 2011 9:34)

    Difficile addentrarsi nel mondo dei propri desideri, se la vita non ha fatto altro che insegnarci che crescere vuol dire far i conti con realtà che hanno poco a che fare con i sogni.__Soprattutto tenendo conto che le persone son fatte di mille sfaccettature e che le parole stesse non sempre coincidono nei loro significati, per persone diverse.__Spesso si credono delle cose e poi la mente elabora l'esatto contrario.__Credere, non credere, sognare e poi smettere per esser realistici.__Certo che un parte di noi resta legata ad emozioni ambite.__Certo che una parte di noi muore perchè tradita dalle aspettative non esaudite.__Non è un discorso pessimista, ma è pur vero che ogni volta che ho cercato di sognare ho dovuto far conto con realtà che quasi mi facevan render conto della mia "stupidità".__Resto sognatrice ad oltranza, ma in un mondo di solitudine pacata ed a volte stanca.__Però ben venga poter esser contraddetta, perchè quel barlume di speranza ha la pellaccia dura a morire.__Grazie , col cuore e chissà.........................__(fa capolino la mia anima testarda e ribelle che non vuol credere__che la vita sia poi tutta quà!)
    Rispondi a giovanna Commenta l’articolo

  11. Avatar di Aliyah

    Aliyah 9 anni fa (24 Aprile 2011 11:47)

    io invece mi sono accorta che proprio quando ho smesso di fantasticare, di immaginare, e sottotraccia quasi cercare così di voler dare le coordinate a ciò, l'amore, che per definizione deve essere privo di coordinate, allora ho ricevuto tantissimo. NOn credo più che predisporsi per un amore come "vogliamo noi" (ma cosa mai possiamo volere da qualcosa che è mistero?) porti ad un "risultato", e sono certa che questo sia la cosa più errata da fare, soprattutto quando ne sentiamo l'esigenza.
    Rispondi a Aliyah Commenta l’articolo

  12. Avatar di cristina46

    cristina46 9 anni fa (24 Aprile 2011 17:07)

    d'accordissimo con Aliyah...forse si tratta di quantita' di desiderio che a volte puo' diventare ossessione per alcuni e invece per altri e' solo un rifugio momentaneo ..quindi magari i primi ne soffrono molto di piu' la frustrazione quando non arriva cio' in cui credono che gli altri che invece diciamo "desiderano meno intensamente"..fatto sta che anche io se mi metto in testa un desiderio puntualmente non si realizza..anzi...difficolta' a non finire...se invece non ci penso piu' di tanto (ma allora mi interessa o no mi chiedo in tal caso...) arriva qualcosa di incredibile...e' successo gia' nel lavoro e per due volte..e anche nelle amicizie..ma non erano cose per cui sinceramente ci pensavo poi tanto..l'amore invece...che sogno ormai da anni..nulla di nulla...solo frustrazioni..o cose non corrisposte dall'altro o nulla che susciti il mio interesse per mesi se non anni....boh...mi spiace solo di non riuscire a non dare peso a questo desiderio come per il resto delle cose...se ci riuscissi SO che arriverebbe...un saluto e buona pasqua.
    Rispondi a cristina46 Commenta l’articolo

  13. Avatar di teresa

    teresa 9 anni fa (24 Aprile 2011 18:09)

    Concordo nel riconoscere che è un gran bel post e attinente a questo particolare periodo. Un auguruo di una serena Pasqua Teresa
    Rispondi a teresa Commenta l’articolo

  14. Avatar di patrizia

    patrizia 9 anni fa (24 Aprile 2011 18:29)

    in questo periodo di transizione, cambiamento, rinascita, ho imparato che finchè resto colei che vuole incontrare la persona giusta, resterò nella condizione di colei che vuole, mentre se divento colei che sceglie di incontrare la persona giusta, questo sicuramente accadrà, poichè scelgo di incontrarla, e questa richiesta "muove" l'Universo a mio favore. In fondo siamo qui per vivere la vita, non per sacrificarci, per sperimentarla e goderla. Mi sono capitate tante cose e devo dire che in fondo devo ringraziare le persone e le situazioni che più mi hanno fatto soffrire, perchè così ho avuto modo di godere appieno di ogni piccola cosa che ho ricevuto. E adesso ho anche imparato a chiedere: non "io voglio" o "io desidero", ma "io scelgo". Dunque io scelgo di incontrare la persona giusta, e sarà la persona giusta quando la incontrerò. Starà poi a noi continuare ad essere la persona giusta l'uno per l'altra e viceversa. E anche quest'anno la Pasqua mi ha portato qualcosa di nuovoche io volentieri condivido. Mi sento molto più consapevole nelle mie richieste, poichè queste sono diventate scelte che vanno ad onorare il libero arbitrio di cui mi è stato fatto dono in quanto essere umano. Grazie
    Rispondi a patrizia Commenta l’articolo

  15. Avatar di Aurora

    Aurora 9 anni fa (24 Aprile 2011 20:07)

    un bel post, e sono d'accordo che è un bel periodo per effettuare un cambiamento. Sto mettendo in atto quanto consigli, anche perchè per me è davvero ora di concepire qualcosa di più che il lavoro e una storia un po' strana, comoda ma non soddisfacente. Tanti auguri di buon passaggio!
    Rispondi a Aurora Commenta l’articolo

  16. Avatar di ELISA

    ELISA 9 anni fa (24 Aprile 2011 22:29)

    Cosa fare, Ilaria, e cari compagni di blog, quando il proprio passato sentimentale lo si sente troppo importante per dimenticarlo, per lasciarlo andare via definitivamente? Io ho ben chiaro cosa voglio realizzare nel futuro e per me, per la mia felicità, sogno che un giorno riaprirò il cuore, amerò di nuovo, sarò ancora felice..Ma lui, il mio ex, è come fosse sempre lì nella mia mente, anche se sono passati due anni..Come faccio a cancellare i momenti passati con il primo ragazzo che ho amato, che è entrato nella mia vita, con cui ho vissuto momenti fondamentali della mia crescita come donna? Io questo non lo riesco a dimenticare; posso sforzarmi di rielabolarlo, accantonarlo in un angolo della mente ma lasciarmelo alle spalle, non pensandoci più, per me è impossibile. Credo che un passato importante, specie di tipo amoroso, non si possa realmente dimenticare ma sia possibile, semmai, provare a conviverci in armonia. Questo per me è ancora un traguardo da raggiungere...
    Rispondi a ELISA Commenta l’articolo

  17. Avatar di raffaella

    raffaella 9 anni fa (25 Aprile 2011 9:49)

    @Elisa: io ti comprendo benissimo...nel mio caso non è più l'amore inteso com l'esere innamorati a legarmi alla persona con cui sono stata 18 anni, ma l'affetto profondo, la condivisione dei momenti di crescita più imprtanti, la malattia di mia mamma, la mia laurea, il suo incidente automobilstico, la morte di suo padre...ci sentiamo ancora, da amici, ma sempre con quella confidenza per cui farsi vedere in pigiama, senza trucco, buttata sul divano è la coa più naturale del mondo. A settembre saranno 3 anni che non stiamo più insieme, ma non riesco a vedermi insieme a nessuno. NOn so se questo accade perchè non ho avuto nessuna occasione di uscire con altri o non so se le occasioni non ci sono perchè si boicottano inconspevolemente..a volte, sebbene il percorso di crescita intrapreso parli di credenze, di autosabotaggi, ecc..., anche questo mi sembra un alibi...boicottaggi= non c'è nessuno interessato a te, considerata anche l'età non proprio adolescenziale e il giro di persone più giovani che conosco...boh solo tanta confusione
    Rispondi a raffaella Commenta l’articolo

  18. Avatar di ELEONORA

    ELEONORA 9 anni fa (25 Aprile 2011 11:33)

    CARA ELISA... evidetemente non sei pronta per metterci una croce sopra,era importante e lo sarà sempre:CONVIVICI ma non smettere di frequentare il prossimo.lui resterà sempre una parte di te...come il tassello di un mosaico. solo chi ci fa del male,va cancellato e SUBITO!! IO,ho una parente che, a distanza di anni, non si rassegna all'idea che deve dimenticarmi...proprio lei il cui motto è "vivi e lascia vivere":parole,parole,parole...son stufa di sentire chiacchiere e zero fatti. chi sbaglia,perseverando volutamente nello sbaglio e cercando di manipolare il prossimo,merita solo indifferenza.altro che affetto...
    Rispondi a ELEONORA Commenta l’articolo

  19. Avatar di silvia

    silvia 9 anni fa (25 Aprile 2011 12:33)

    Credo che per tirare una linea rossa con il passato, per quanto doloroso sia importante mettere prima in ordine il vissuto,le proprie responsabità, quelle altrui, i propri errori ..dopo questo passaggio importante si può guardare avanti e considerare il passato un'opportunità di cambiamento. Credo che la filosfia del "failing forward" sia vera, a patto che il passato sia stato rielaborato. Un fallimento anche amoroso diventa così un passo necessario per vivere bene il futuro.
    Rispondi a silvia Commenta l’articolo

  20. Avatar di Marisa

    Marisa 9 anni fa (25 Aprile 2011 17:07)

    Buona Pasqua un po' in ritardo perché è gia` lunedì! Anch' io sono rimasta colpita dal post e credo che sia necessario accettarsi per quello che si è facendo un bel pacchetto di vari perfezionismi, autorimproveri e simili e immaginare di gettarlo via (portandolo ad esempio nel cassonetto sotto casa). Ci si sente più leggeri, vero? E se non si è in grado di donare a se stessi questa libertà e leggerezza, come possiamo donare agli altri e amarli ,accettandoli per quello che sono, senza pretendere che diventino come noi li vorremmo!?
    Rispondi a Marisa Commenta l’articolo