Articolo Successivo >>

Questa è una domanda importante

futuro-300x200Se vuoi attrarre la persona giusta e la relazione giusta per te nella tua vita devi saper immaginare il tuo futuro come lo vuoi.

Devi slegarti dal passato (dai famigerati “ex” che ti condizionano, anche solo nel ricordo,) e concentrarti su come vuoi la tua vita, da adesso, da questo momento.

Che il passato non debba essere un pesante bagaglio per la tua vita, parlo ampiamente nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi” dove puoi anche scoprire come si fa in pratica a liberarsi del peso del passato.

Oggi mi voglio concentrare sul tuo futuro.

E ti racconto la storia di Marco.

Marco è un mio cliente. Ha 38 anni. Ha cercato il mio aiuto perché la moglie, che lui amava e dalla quale era convinto di essere riamato, ha deciso che il loro matrimonio non deve continuare. Non si è sentita messa al centro delle attenzioni di Marco e, senza che lui ne avesse la minima percezione, ha iniziato una relazione con un altro uomo. Marco e la (ex) moglie hanno due bimbe, una di quattro e una di due anni di età.

Marco sente su di sé la responsabilità del futuro delle sue bambine e l’immenso dolore dell’abbandono e della fine del suo matrimonio.

L’altro giorno stavamo lavorando su questo e Marco ha avuto un momento di cedimento. Ok. Succede e succede spesso. Ed è comprensibile. Accidenti se è comprensibile!

A un certo punto io gli ho fatto una domanda che per me è “classica”. Gli ho chiesto: “Marco, tu pensi al tuo futuro? Come te lo vedi? Come te lo immagini?”

Lui è rimasto a bocca aperta.

E da lì siamo ripartiti.

Ora questa domanda io la faccio a te. In qualsiasi situazione di vita e di vita sentimentale ti trovi ti chiedo: “Pensi al tuo futuro? Come te lo vedi? Come te lo immagini?”

Che cosa mi rispondi? Che cosa TI rispondi?

Se vuoi realizzare la relazione e la vita dei tuoi sogni devi concentrarti, oggi, su che cosa vuoi domani e su come esattamente lo vuoi. Devi averlo ben presente nella tua mente, immaginartelo nei dettagli.

Che cosa vuoi per te?

Che cosa desideri realizzare?

Che cosa fa innamorare un uomo e lo fa impegnare in una relazione?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Segui questi tre semplici passi:

1)      Smetti di pensare e di tornare emotivamente al tuo passato. Perdona e perdonati in modo incondizionato. Se pensi di averne commessi, accetta i tuoi errori e tirane fuori tutto il meglio possibile. Poi “tira una riga”. Considera una volta per tutte quello di negativo che pensi di aver avuto dagli altri e dall’esterno. Perdona e perdonati per questo. Ora sai che cosa devi evitare in futuro. Mettici una pietra sopra e chiudi definitivamente.

2)      Fai il punto della situazione. Considera il tuo presente. Elenca tutto quello che hai di positivo, “fuori” di te (nel mondo esterno) e “dentro” di te (come capacità personali). Sii superdettagliato e non dimenticare nulla, neanche la più piccola cosa, la più piccola caratteristica.

3)      Progetta il tuo futuro. E’ arrivato il momento: ora puoi dedicarti a progettare, disegnare, immaginare, anticipare il tuo futuro e puoi farlo esattamente come piace a te. Non porti limiti, lavora di fantasia, come quando facevi da bambino/a: ti inventavi una storia, un disegno e un gioco dal nulla. Calati con tutto te stesso/a nella tua vita che inizia adesso, calati nelle sensazioni che vuoi provare, immagina nel dettaglio dove vuoi essere, con chi e come vuoi vivere.

Mentre pensavo a questo post – guarda un po’ – mi è venuto in mente che l’avrei pubblicato oggi, il venerdì di Pasqua. Interessante coincidenza, siamo nel periodo pasquale.

Ora, io e la fede religiosa non siamo proprio amiche per la pelle. Il fatto è che la Pasqua è una gran bella festa: “pasqua” significa passaggio, transizione. I cristiani festeggiano la “ressurrezione” di un uomo che ha attraversato un periodo pesantissimo di passione, è “morto a una vita” e poi è “risorto a nuova vita”.

Credo che per molti di noi, se vogliamo vivere appieno, ci siano fasi di vita, magari negative, che si concludono e ogni volta fasi positive che iniziano. Sta a noi creare non solo il nuovo per noi, ma anche il bello e il buono.

Per questo è importante che tu pensi al tuo futuro.

E poi a Pasqua ci sono le uova, simbolo di fertilità, di nascita e di rinascita.

Perché nascere, crescere e migliorarsi è il vero destino delle persone. Il tuo.

Lasciami un commento con la tua opinione.

Tanti auguri di buona Pasqua.

E dedicati al tuo futuro.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

26 Commenti

  1. Avatar di FrancescaChiara

    FrancescaChiara 8 anni fa (26 Aprile 2011 15:42)

    @ Elisa: non credo che dimenticare sia possibile o utile... Perche' dovresti? la tua storia d'amore e' stata un'esperienza, un pezzo di te che mai perderai. Pero' non deve essere mai un ingombro, casomai una spinta verso il tuo futuro, un'occasione per capire meglio te stessa, cosa hai nel cuore e cosa desideri. Riappacificati con il passato e guarda avanti piu' sorridente di prima!
    Rispondi a FrancescaChiara Commenta l’articolo

  2. Avatar di Beat

    Beat 8 anni fa (26 Aprile 2011 17:54)

    Ciao a tutti!!..Un abbraccio d'affetto e di stima soprattutto x la nostra grande "guida" ILaria..le tue parole sono davvero un'arma di riserva x combattere le avversità che si presentano sul nostro cammino..Grazie!.. Spero a tutti che avete passato una bella Pasqua come l'avevate immaginato..Belle parole mia cara..Hai assolutamente ragione con le tue parole..Ma purtroppo, la realtà è tutt'un'altra visione,cioè,nn sempre,quasi raramente, per mia esperienza, io credo che il futuro non si presenta essatamente come l'avevamo immaginato,nonostante i nostri sforzi,nonostante la "grinta" che ci siamo prefissato per raggiungerlo,anzi, se nn sei razionale nella tua immaginazione, rischi di arrivarci con un passo verso la tua distruzione se poi quello che vedi nn corrisponde essattamente a quello x cui hai sudato tante camice. Spero di aver reso l'idea!. allora che si fa x nn perdere la testa? niente, devi avere anche il coraggio di apprezzare anche qualche fallimento pronto x sfidare ogni nostra aspettative. sorridere anche se abbiamo fallito!..Tanto, nulla può accadere all'uomo che nn sia vicenda umana!..dobbiamo pensarlo in questo modo ahimè per guardare avanti..Ciao a tutti!
    Rispondi a Beat Commenta l’articolo

  3. Avatar di Alessandro Dattilo

    Alessandro Dattilo 8 anni fa (27 Aprile 2011 9:58)

    Ottimo post, Ilaria! Mi ritrovo molto quando dici che la Pasqua è un buon momento per progettare il nostro futuro e lavorare di fantasia. La rigenerazione passa attraverso la creatività e la leggerezza. Buona giornata e grazie per i tuoi articoli.
    Rispondi a Alessandro Dattilo Commenta l’articolo

  4. Avatar di tamy

    tamy 8 anni fa (27 Aprile 2011 22:20)

    Ciao Ilaria anche io ho voglia di rinascere e finalmene smettere di essere bruco e diventare farfalla..Però sinceramente non riesco a pensare al futuro a lungo termine perchè quando lo faccio nonostante abbia tanti pensieri positivi e tanti sogni sento come una sensazione di smarrimento e di paura che mi mette molta inquietudine e mi paralizza..Preferisco quindi pensare al piccolo futuro quelloprossimo a breve termine quello che riguarda il tirare sera o al massimo il giorno dopo e che sento molto piu gestibile nelle mie mani..e poi faccio come le formichine tutto quello che riesco a cogliere dalla giornata me lo metto via nel formicaio come il piu prezioso dei tesori
    Rispondi a tamy Commenta l’articolo

  5. Avatar di Riccardo

    Riccardo 8 anni fa (28 Aprile 2011 10:34)

    Ottimismo realista. Come si può leggere qui (http://www.settemuse.it/costume/costume_ottimismo_pessimismo.htm) l'ottimismo ed il realismo non sono nemmeno lontanamente parenti. Il realismo è realismo.
    Rispondi a Riccardo Commenta l’articolo

  6. Avatar di gaspare

    gaspare 8 anni fa (10 Maggio 2011 12:23)

    Per certi versi Ilaria hai pienamente ragione, non si pùò vivere nel passato e restare legati ai famigerati ex. Sarà che la mia storia è finita da poco più di un mese e durava da più di 8 anni, però non riesco a comprendere se esiste un determinato periodo di tempo per digerire il tutto o se dipende dalla propria personalità, dall'amore che si prova ancora per l'ex ecc. ecc.Io ancora non riesco a pensare a quello che voglio dal futuro, forse perchè quello che voglio attualmente e che non posso avere è molto ingombrante!!!!che ne pensate?un saluto a tutti gli amici del blog e a te Ilaria. Gas
    Rispondi a gaspare Commenta l’articolo