Come immagini il tuo futuro?

Già: come immagini il tuo futuro?

Che cosa immagini per te tra 6 mesi, un anno, cinque anni?

Che cosa desideri, nello specifico?

Come ti vedi? Dove ti vedi? Accanto a chi stai trascorrendo la tua vita? (O anche: lontano da chi stai vivendo, finalmente, in serenità e tranquillità?) Che cosa stai facendo, nel futuro che desideri e vuoi per te?

Che cosa senti riguardo a quello che otterai, che costruirai, che realizzerai nei prossimi giorni, mesi, anni per te e per la tua vita?

In che ambiente vivi, che sensazioni provi nel futuro che vuoi per te?

Concediti un momento di tranquillità, respira profondamente, con la pancia: mentre lo dico a te, a me viene subito naturale di respirare con la pancia e nel contempo mi sento più in connessione con te, mentre tu pensi, immagini e senti il tuo futuro.

Ok, ora, con le immagini e le sensazioni del futuro che vuoi per te, continua a leggere e ad ascoltare quello che ho da dirti.

Perché, lo sai: sei tu che costruisci e realizzi quello che vuoi per te. Sei tu che, mettendoti all’opera, arrivi dove vuoi arrivare e ottieni quello che vuoi per te.

Di questo parlo ampiamente nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi”, dove dedico parti importanti e un po’ provocatorie anche al tema della “fortuna”.

Oggi, con questo articolo voglio andare oltre, parlare direttamente di te, del tuo futuro e farti sperimentare qualcosa di molto utile, che può produrre frutti molto importanti nella tua vita se solo ti prendi la libertà di applicare con fiducia quello che sto per dirti qui di seguito.

Se devo dire in che cosa consiste principalmente il mio lavoro di coaching, mi sento di rispondere con sicurezza che aiuto le persone a costruire una vita, un futuro personale nei quali desiderano davvero andare a vivere.

Con i miei clienti personali di coaching faccio proprio questo: mi metto al loro fianco e li aiuto mentre loro immaginano il loro futuro nei dettagli e poi sono ancora al loro fianco nel momento in cui si mettono praticamente all’opera per realizzarlo. E mettersi nel presente a realizzare il proprio futuro, significa già esserci con tutti se stessi, in quel futuro.

Il tuo futuro è già qui, nel momento presente, in questo momento nel quale tu porti attenzione a quello che vuoi per te e lo immagini nei dettagli.

Che cosa significa questo nel concreto?

Mi spiego meglio, è molto importante.

Lo sai che cosa fanno quasi tutti i miei clienti di coaching quando facciamo la nostra prima sessione (o dal vivo, o al telefono o via Skype)?

Mi raccontano la loro storia.

E questo è idubbiamente importante: molto di quel che siamo adesso dipende dalla nostra storia, dal nostro passato.

Per cui se vogliamo capire qualcosa di noi stessi un minimo il passato dobbiamo tenerlo in conto. Ma solo per quello che è necessario.

Infatti, molto spesso nel passato ci sono cose che ci piacciono un sacco, ma ci sono anche cose che non ci piacciono per niente.

Brutte o belle, buone o cattive, quel che è passato è passato. Non c’è più, non esiste. E’ passato, è trascorso, è andato da un’altra parte.

E noi di certo sappiamo che siamo nel presente ed è nel presente che stiamo vivendo e che abbiamo la possibilità di agire, di cambiare quello di noi che non ci piace e di costruire quello che vogliamo per noi.

Che cosa spinge un uomo a impegnarsi in una relazione e a rimanere fedele?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Tu di certo sei nel presente e in questo presente puoi fare tutto quello che ti è utile fare per ottenere ciò che vuoi.

Ma sai cosa succede molto spesso nel presente?

Che molte persone si fanno condizionare sia dal passato, sia dalle tracce che il passato ha lasciato nel loro presente.

E allora perdono una facoltà molto importante: si dimenticano di immaginare.

Non riescono a immaginare il loro futuro davvero come lo vorrebbero.

Hanno dei freni mentali pazzeschi, che sono freni alla loro fantasia e alla loro immaginazione.

Per esempio: chi è solo – magari anche perché è appena finita una storia – pensa di rimanere solo per sempre e, soprattutto, è totalmente incapace di immaginarsi accanto alla persona giusta.

Chi è in una situazione di precariato e magari di difficoltà economica è talmente immerso o immersa emotivamente nella propria convinzione di difficoltà da non riuscire a immaginarsi in una situazione di benessere e di sicurezza.

Pensaci un attimo.

Qualcosa del genere capita anche a te?

Rispondi sinceramente: il tuo modo di vedere il tuo passato e il tuo presente sta “tagliando le gambe” alla tua immaginazione tanto che non riesci a immaginare un futuro davvero come lo vuoi?

Ebbene, adesso è un po’ come se lavorassi con un mio cliente personale di coaching.

Per questo ti dico: la tua capacità di immaginare e di sentire davvero quello che vuoi per te (il futuro che vuoi per te) determina la tua possibilità di realizzare davvero quello che vuoi.

Ora prenditi un quaderno e qualche minuto tutto per te (oppure programma di prendertelo nei prossimi giorni, al più presto), mettiti in una situazione di tranquillità e considera uno per volta questi aspetti della tua vita:

  • le tue finanze
  • la tua carriera e il tuo lavoro
  • il tuo benessere personale
  • le tue amicizie e la tua vita sociale
  • i tuoi rapporti con la tua famiglia d’origine
  • il tuo modo di vivere e di gestire le tue emozioni più profonde

e, ultimo e molto importante:

     la tua vita sentimentale.

Che cosa vuoi per te in questi ambiti della tua vita? Lascia libera la tua immaginazione di descriverti quali sono i tuoi desideri più importanti e più profondi per ciascuno di questi aspetti, uno per volta.

Prenditi anche più giorni per abituare la tua immaginazione a dar vita a quello che senti e che provi davvero (anzi, meglio: fallo tutti i giorni).

Sentiti pure libero/a di condividere questo articolo su Facebook o su altri social (i pulsanti per farlo sono qui sotto).

Lasciami i tuoi i commenti, le tue sensazioni e valutazioni personali e, come sempre, prenditi la libertà di farmi tutte domande che vuoi.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

218 Commenti

  1. Avatar di Evelin

    Evelin 4 anni fa (8 Giugno 2015 10:34)

    Io il futuro non lo vedo , vivo nel presente sperando che ci sia una fine a tutto !
    Rispondi a Evelin Commenta l’articolo

  2. Avatar di katia

    katia 4 anni fa (7 Giugno 2015 1:01)

    A ruota libera. Mi immagino in una bella casa con giardino, orto e pergolato, in una calda sera d'estate con i miei amici e il mio uomo, un bell'uomo dolce e affettuoso che ride vicino a me e mi abbraccia, mi guarda con occhi innamorati contraccambiato. L'interno della casa è semplice e antico nello stesso tempo. E' una casa in esterno con mura di pietra a vista. Non è una casa di città, è in mezzo al verde. C'è pace, ed ogni cosa è costruita bene, solida, le mani degli artigiani e le mie mani hanno creato insieme questo posto. E mi piace da matti poterlo condividere. Ci sono molte piante da frutto e vigne, lanterne per illuminare questa bellissima cena all'aperto. Vicino c'è un torrente o il mare che con il suo rumore costante mi e ci fa compagnia. Dal punto di vista finanziario mi sono e continuo a costruirmi con le mie mani e questo mi rende serena. Sono sicura della mia creatività è una mia amica interiore. Sento che ho cura dei soldi e li capisco e fruttano sempre di più. Mi vedo che investo in arte, in sculture, pitture, e che le mie fotografie e i vestiti che disegno con stoffe che vengono da tutte le parti del mondo iniziano a essere compresi e acquistati. Ho già comperato una scultura dell'Africa nera, è li che mi guarda, un cavaliere a cavallo. Stupenda, con una bellissima linea, di bronzo dorato. Le mani che l'hanno creata erano piene di magia. Mia madre e mio padre seppur con salute diversa, ci sono ancora e ogni tanto vado da loro e io con mia madre stiamo sistemando l'orto. Vorrei vederla felice e meno stanca, ma sento che il mio rapporto con loro è migliorato. So che hanno stima di me e mi vogliono bene, a modo loro e finalmente sono libera di essere me stessa quando vado a trovarli. E' un rapporto adulto-adulto. Vorrei cambiare un pò il mio modo di vivere e sto sperimentando varie opzioni. ......... ciao katia
    Rispondi a katia Commenta l’articolo

  3. Avatar di Antonio

    Antonio 7 anni fa (7 Novembre 2011 5:33)

    Per rispondere a ELEONORA , per condividere un po' e porvi qualche quesito e anche perché mi è scattata la voglia di raccontarmi. Ho quasi 39 anni e la svolta è arrivata dopo aver scoperto in modo tragico un tradimento da parte di mia moglie, forse l'ennesimo, meno di un anno fa', l'ho perdonata e sono uscito dalla sua vita. Erano comunque diversi anni che l'amore tra noi era finito ma io non lo vedevo come fatto determinante per una rottura, quell'evento cambiò tutto e non posso che ringraziarla. Da poco più di una settimana mi vedo con una ragazza conosciuta in chat, straniera, di 15 anni più giovane di me, con un'insieme di caratteristiche fisiche e intellettuali che mai avevo considerato nelle mie visualizzazioni del mio partner ideale. Ho un'attrazione molto forte nei suoi confronti e la cosa sembra sinceramente ricambiata, sono emozioni vere che quando arrivano le senti subito, però mi sto' ponendo delle domande sul quanto la cosa debba andare avanti in quanto lei non corrisponde a tutto ciò che desideravo. La cosa sconvolgente è che la ragione mi dice lascia perdere ma e le emozioni che provo sono sconvolgenti, mai provate prima con questa intensità e reciprocità, siamo entrambi nel tunnel dell'amore ma a me pare irreale e al momento non ci neanche ancora fatto sesso ;-) Sicuramente il mio desiderio elaborato nella svolta si è avverato, poter vivere nuovamente un'intensa storia d'amore, ma se cambia il contorno vale uguale? Devo essere intransigente con i miei desideri realizzandoli punto per punto come li ho originariamente pensati? Sicuramente , ora, se proseguo per questa strada la mia vita prenderà una deviazione non prevista del tutto, ciò che mi è certo è che non me la sento di non continuare viste le belle sensazioni che ciò mi trasmette, è comunque un percorso di scoperta che mi si è presentato davanti, ma non vorrei arrivare al punto in cui oltre a questa bella emozione non vedo null'altro, con la conseguenza di doverla fare soffrire con le mie decisioni razionali, poi magari potrei soffrire anch'io un po', ma la cosa mi deprime meno. Meglio troncare prima che la cosa diventi complicata? Un abbraccio virtuale.
    Rispondi a Antonio Commenta l’articolo

  4. Avatar di Bice

    Bice 7 anni fa (6 Novembre 2011 20:10)

    E' vero quel che dice Aliyah: ogni volta con ogni uomo è una prima volta. Perché le persone e le situazioni sono tutte diverse. E ogni volta tu sei diversa. Pensa anche ad ogni volta che ti sei innamorata: non era sempre la volta più bella? Come se fosse la prima volta?
    Rispondi a Bice Commenta l’articolo

  5. Avatar di Simona

    Simona 4 anni fa (11 Aprile 2015 20:09)

    Come prima cosa scriverei che ora come ora mi vedo da sola a realizzare i miei desideri. Qui mi smentisco perchè mi è successo di uscire con persone con le quali ho immaginato un futuro, nonostante non sia successo...quindi, nonostante la ritrosia a pensarmi in una storia....alla fine è un mio desiderio.
    Rispondi a Simona Commenta l’articolo

  6. Avatar di rosita

    rosita 7 anni fa (6 Novembre 2011 20:28)

    @Bice, Aliyah vi ringrazio perchè con le vostre parole siete riuscite a sentirmi sollevata per avervi confdato questo "senso di colpa". Non c'è la facevo più a tenermi questo groppo dentro, pensavo che mi avreste giudicata sciocca, mi vergognavo...sicuramente l'idea della mia prima volta è stata condizionata da tanti luoghi comuni, da un'educazione molto rigida, ma mi piace pensarla come prova generale in attesa dell'incontro con la persona giusta, io se devo essere sincera non ricordo nei minimi dettagli quella sera e come se fosse già un vago ricordo e la ferita e il dolore che ho provato con il suo comportamento dopo che fa male, ma è solo questione di tempo e tutto si rimargina
    Rispondi a rosita Commenta l’articolo

  7. Avatar di I...

    I... 4 anni fa (1 Dicembre 2014 19:23)

    Eh, Ilaria, ci provo... ma quando lo faccio mi viene solo da piangere e piangere... forse devo finire le lacrime prima di intravedere qualcosa.. Ma continuo, non demordo, prima o poi ci riuscirò: che ho da perdere?
    Rispondi a I... Commenta l’articolo

  8. Avatar di Aliyah

    Aliyah 7 anni fa (6 Novembre 2011 18:23)

    Rosita, anzitutto un abbraccio forte e tanta energia per te!!! :) Poi, prova a pensare che ora sei ancora toccata dall'evento "sms", e perciò leggi tutto sotto la lente dell'emotività. Ti ha scatenato emozioni e sensazioni sgradevoli, che tu leghi al fatto di essere stata solo un'avventura per questa persona e ti incolpi mostruosamente per questo. Ma incolparti di che? E' andata così, ti sei fidata, punto. Capita a tutti. TUTTI. E' capitato a TUTTI. Solo che chi non ha addosso gli strati della colpa se ne dimentica e va avanti, archiviando come esperienza (niente che possa mettere al sicuro, eh? Semplicemente sai riconoscere certe situazioni, e poi ti comporti di conseguenza, d'istinto o razionalmente, ma appunto perchè non c'è il giudice che t'incolpa di fondo rimani serena, qualsiasi cosa accada). Il senso di colpa è stratificato a cipolla: nasconde altre cose. Se vuoi sfogliare gli strati troverai veramente ciò che ti ferisce. ;)
    Rispondi a Aliyah Commenta l’articolo

  9. Avatar di Aliyah

    Aliyah 7 anni fa (6 Novembre 2011 21:02)

    Rosita, ti confido una cosa: io ho fatto l'amore per la prima volta con quello che poi è stato il mio fidanzato per quasi due anni, ma..................manco io mi ricordo nei minimi dettagli quella sera! :) Eppure ero contenta, eh?! :) Mi ricordo ben altre volte successive :D Animo ragazza!!! :))
    Rispondi a Aliyah Commenta l’articolo

  10. Avatar di Bice

    Bice 7 anni fa (7 Novembre 2011 10:13)

    @ Antonio: comprensibile dopo la delusione che tu ti faccia tutte queste domande, ma siccome è solo una settimana che la conosci forse i tanti dubbi vengono anche da quello... Che fretta hai? Perché non vi date semplicemente il tempo di conoscervi? Con la conoscenza capirai meglio cosa provi per lei e se e come andare avanti...
    Rispondi a Bice Commenta l’articolo

  11. Avatar di Aliyah

    Aliyah 7 anni fa (6 Novembre 2011 19:50)

    Rosita, continuare a punirti non risolverà la situazione. Solo tu puoi cambiare le cose. Se questa prima volta è andata com'è andata, archiviala: ci sarà la prima volta con l'uomo che ami. Quella sarà la tua vera prima volta. Del resto, lo è per chiunque ogni volta che si comincia una nuova storia. Quindi, decretalo nella tua mente e nel tuo cuore "La mia vera prima volta è questa!" quando troverai l'amore vero. :)
    Rispondi a Aliyah Commenta l’articolo

  12. Avatar di Bice

    Bice 7 anni fa (6 Novembre 2011 16:16)

    @ Rosita: dopo esserti concessa di piangere, non ti viene in mente una qualche attiivtà piacevole e carina in cui impegnare la testa oggi, invece di continuare a pensare a lui?
    Rispondi a Bice Commenta l’articolo

  13. Avatar di Antonio

    Antonio 7 anni fa (21 Novembre 2011 17:34)

    vero Bice, ho troncato, in fondo non era ciò che desideravo, ora sto' bene, w la libertà :-))
    Rispondi a Antonio Commenta l’articolo

  14. Avatar di rosita

    rosita 7 anni fa (6 Novembre 2011 17:21)

    @ Bice cara, domani ho diverse cose da fare prima di andare a lavorare al centro raccolta per il censimento, adesso sto controllando la registrazione dei moduli, tra ieri e oggi abbiamo già dato tanto spazio a chi non ne meritava, abbiamo già versato tante lacrime e ora di reagire.....
    Rispondi a rosita Commenta l’articolo

  15. Avatar di rosita

    rosita 7 anni fa (6 Novembre 2011 18:57)

    @Aliyah, Bice, Ilaria sapete perchè mi sento in colpa perchè lui è stato la persona con cui ho vissuto la mia prima volta, per cui pensare di aver aspettato tanto e poi di averlo fatto con la persona sbagliata mi fa vivere male quello che per me ero un atto d'amore, mi pento di averlo fatto con lui, almeno scegliere la persona che mi voleva bene. Posso garantirvi che io sono stata sempre sincera è un mio pregio o difetto, per cui lui sapeva benissimo io come ero e come sono, sono io che non avevo la consapevolezza di come era lui....
    Rispondi a rosita Commenta l’articolo

  16. Avatar di Bice

    Bice 7 anni fa (6 Novembre 2011 19:49)

    @ Rosita: capisco e mi spiace sentire che stai così, però questo è un altro luogo comune, che la prima volta debba essere così o colà. La prima volta è la prima volta e di solito la prima volta le cose non si fanno mai per bene. :-) L'importante è cominciare. L'idea di essersi "tenute" per un uomo speciale e che si ama è un'altra di quelle cose che vengono inculcate dall'esterno, ma che se ci pensi non ha molto senso... E, di nuovo, gli uomini non fanno quasi mai questa scelta, per loro è solo una cosa da fare il prima possibile. Mi sa che stai male perché tu carichi il sesso di molti significati (sentimentali, sociali...) e lui invece no. Di nuovo: non era la persona giusta per te. La prima volta che farai DAVVERO l'amore, sarà allora la volta che entrambi proverete davvero un profondo amore. Ti torna così? Questa è stata solo una prova generale. Tra un po' di tempo sarà solo un ricordo, che non varrà granché. Comunque guarda che la prima volta è così per molti (almeno per chi ci investe tanto), una delusione! Ma è solo questione di punti di vista. Anche io mi ero tenuta per un uomo speciale e quando 6 mesi dopo mi ha mollato ci sono stata davvero molto male. Pensavo sarebbe stato l'unico uomo della mia vita e all'idea di dover fare l'amore con un altro mi sentivo una poco di buono, una fallita. Guardavo all'esempio di mia madre. Per fortuna poi mi sono liberata di questa idea assurda (assurda anche per mia madre che avevo obbedito a certe regole che oggi non condivide più)... L'atto fisico in sé può non significare nulla, tutto dipende dal significato che gli si dà, che gli dai tu. Per me la tua è stata una prova generale, un episodio singolo, tutto qua :-) La vita è molto più lunga e molto più bella... e tu la tieni tra le mani!
    Rispondi a Bice Commenta l’articolo

  17. Avatar di Aliyah

    Aliyah 7 anni fa (6 Novembre 2011 20:02)

    ahahah Bice, telepatia :D
    Rispondi a Aliyah Commenta l’articolo

  18. Avatar di Livia

    Livia 3 anni fa (27 Giugno 2016 9:52)

    Ecco cosa immagino e vorrei realizzare, vivendo nel presente, con un leggero sguardo al futuro: 1) Mi vedo ricca con tanto di casa in un paese esotico in cui fuggire dalla routine 2)Ho una bella carriera, insegno e faccio la scrittrice, sono anche famosa ed invidiata. Quando vado ai congressi la gente di paesi e culture diverse, affermate e non, si alzano in piedi e mi applaudono con ammirazione. 3)Sono soddisfatta del mio lavoro che mi porta successi a non finire, ho fama ma vivo con i piedi per terra e poi ho due figlie che si fanno rispettare dalle insidie altrui ed un compagno che mi ama e non mi cambierebbe con nessun'altra al mondo. 4)Ho pochi amici ma buoni che mi accettano per come sono, mi completano e apprezzano anche i miei lati negativi. 5)Vedo e sento mia madre ogni tanto e la ricompenso per tutti i sacrifici che mi ha fatto, le do tanti soldi così lei può pagare le bollette e concedersi tutti gli sfizi che vuole. 6)Mi sfogo in palestra con le arti marziali, rispondo a tono a chi vuole sminuirmi e mando a quel paese chi vuole approfittarsi di me. 7)Ho un marito che mi ama sul serio, mi rispetta, mi completa e non mi tradisce. Voglio la serenità e la forza nel farmi rispettare in tutto e per tutto senza che nessuno debba sminuirmi.
    Rispondi a Livia Commenta l’articolo