Che cosa c’entra la creatività con l’attrazione?

creativitàSe vuoi attrarre la persona giusta per te, costruire una relazione che sia soddisfacente ed emozionante non solo all’inizio o sul breve periodo, ma che sia appagante e in costante crescita nel tempo, devi uscire dagli schemi che finora ti hanno limitato e mettere in campo le tue doti di creatività.

Nella mia guida gratuita “Come attrarre la persona giusta per te in 11 passi” parlo di quanto è importante, per diventare davvero attraente, il fatto che tu riveli prima a te stesso o a te stessa e poi agli altri tutte le risorse personali di cui disponi.

In questo post mi voglio concentrare – e vorrei che tu lo facessi con me – sulla tua creatività.

So benissimo che a questo punto una vocina dentro la tua testa sta dicendo qualcosa del tipo: “Questa, poi! Ma che cosa si sta inventando Ilaria, oggi? Vorrebbe farmi credere che la mia vita sentimentale è una questione di “creatività”? Adesso si mette anche lei a parlare di queste cose astratte che non vogliono significare nulla di pratico e concreto e vuole convicermi che funzionano?! Ma che c’entra la creatività con il fatto che io desidero tanto attrarre la persona giusta per me e avere una bella relazione?

Calma! Intanto comincia ad assumere un attegiamento “aperto” – e dunque creativo – e vai avanti a leggere.

Decidere di usare la tua creatività – o, se preferisci, la tua immaginazione – significa, prima di tutto, liberarti dalle catene del “pensiero comune”, dai tuoi vecchi modelli di comportamento poco utili, dalle rigide convinzioni e inconfutabili opinioni (le tue e quelle di altri, che hai assorbito così in profondità da farle diventare più “tue” delle tue) che ti frenano nel tuo cammino. Significa soprattutto aprire la tua vita a un presente e a un futuro da vivere all’insegna di quello che desideri veramente per te.

Decidere di dare spazioe alla tua creatività e alla tua immaginazione per costruire la tua vita a misura dei tuoi desideri reali, cioè con la finalità di ottenere quello che vuoi veramente da te, da un partner e da una relazione, significa liberarti di tutti i limiti che finora ti hanno impedito di realizzarti o, peggio, ti hanno fatto avere ciò che non volevi o, che, addirittura, ti ha fatto soffrire.

Ti faccio alcune domande e ti chiedo di fermarti un momento a riflettere sulla risposta, prima di continuare a leggere:

Come ti vedi fra un anno?

E fra cinque anni?

E fra dieci anni?

Come pensi che saranno la tua vita, il tuo lavoro, la tua casa, le tue vacanze, il tuo tempo libero?

Come immagini che saranno il tuo umore e il tuo stato d’animo prevalenti?

Ti riesci a immaginare come vorresti essere o fai fatica?

Le voci nella tua testa ti dicono che è impossibile, che non ce la farai, che non ci riuscirai?

O sei perfettamente in grado di immaginarti con quello che desideri, anche se è qualcosa di cui al momento non c’è ancora traccia nella tua vita?

Ci sono degli aspetti e degli atteggiamenti di te che non apprezzi e non senti pienamente tuoi: riesci a immaginarti cambiato/a?

Essere creativo/a significa sfidare te stesso/a e tirare fuori aspetti nuovi di te, punti di forza insospettabili, possibilità inedite per esprimere il tuo io più profondo.

Sai perché molto spesso le persone non riescono a cambiare i loro atteggiamenti negativi, le loro abitudini controproducenti e gli aspetti della loro vita che non amano?

Perché non riescono a immaginare niente di diverso rispetto a quello che hanno o che sono. O, almeno, non riescono a immaginarlo per se stesse.

Questo per esempio è tipico di coloro che stanno per anni in relazioni insoddisfacenti o addirittura distruttive e non riescono ad allontanarsi, a distaccarsi e a lasciare il partner.

Di fatto non riescono a immaginare un’alternativa per sé.

Una donna e un uomo sposato spesso non riescono a uscire dal loro matrimonio perché non riescono a immaginarsi in una situazione diversa da quella in cui sono.

E accade anche a coloro che sono single e non riescono ad attrarre la persona giusta .

Come fai ad attrarre un uomo senza sembrare una facile o una poco di buono?
Scoprilo con i 5 video gratuiti dell'anteprima "Come fare innamorare un uomo e tenerselo". Iscriviti qui senza rischi e senza impegno e ricevi il materiale nella tua casella mail.

Non riescono a immaginarsi in un modo diverso rispetto a quello in cui sono in questo momento, anche se non lo sanno e credono esattamente il contrario. Cioè credono che il fatto di desiderare di non essere soli sia un modo per immaginarsi (e poi per concretizzare) una situazione diversa.

La persona che è convinta di essere timida, non riesce a immaginarsi senza la sua timidezza.

Mi spiego meglio con un piccolo esempio. Tempo fa parlavo con un mio cliente che ha un problema che gli rovina la vita. Si arrabbia. Si arrabbia tantissimo e di continuo, con tutti, lo fa spesso e quasi sempre per futili se non futilissimi motivi.

Ha attacchi di rabbia inconsulta, totalmente distruttivi. La sua vita è regolata (inquinata, deturpata) dalla sua rabbia.

E’ evidente che il suo è uno schema di comportamento: se c’è qualcosa che non funziona nella sua giornata lui reagisce arrabbiandosi.

Finora non c’è stata via d’uscita perché, per lui, la rabbia è stata ed è l’unica reazione possibile.

Obiettivamente, sarai d’accordo con me, questo è un limite enorme.

Le emozioni e le capacità di reazione dell’essere umano sono infinite, letteralmente.

Qualcuno ti risponde male? E’ vero, la rabbia è una delle possibili reazioni.

Probabilmente anche no.

E’ possibile e di certo più utile reagire usando qualcosa di diverso e di alternativo. L’indifferenza; il distacco; l’ironia sono delle possibilità; oppure la compassione o la comprensione.

Il fatto è che se sei legato a uno schema, a una immagine di te, a un comportamento e non vuoi e non te la senti di immaginare qualcosa di diverso, non ti liberi più da quello che non ti piace nella tua vita e difficilmente realizzi quello che ti piace.

Quali sono le tue idee sulla persona giusta per te?

Sono idee schematiche e immutabili?

Appartengono a modelli “antichi” del tuo modo di pensare?

Pensi di poter usare della creatività in questo ambito?

Qual è la tua idea di te stesso/a come partner in una coppia?

Qual è la tua idea di te stesso/a come single?

Queste tue idee, opinioni e convinzioni ti tengono prigioniero/a in una vita che non ami e che non senti tua o ti aiutano ad arrivare dove vuoi?

Lasciami un commento con quello che pensi e con le reazioni che ti ha suscitato quello che hai letto.

Cordialmente

Ilaria

Lascia un Commento!

135 Commenti

  1. Avatar di Eleonora

    Eleonora 9 anni fa (11 Febbraio 2011 22:02)

    BICE,TRANQUILLA... NE SONO LIETA!! ero fuori di me,stamane!!! ;)))) mi è già passata...ho già RISOLTO TUTTO. GRAZIE,FRANCESCACHIARA. ;)
    0
    Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

  2. Avatar di Gnuni

    Gnuni 4 anni fa (11 Ottobre 2015 17:04)

    Bell'articolo. Bisogna riuscire ad immaginarci con quello che desideriamo nel futuro adiacente e in quello più lontano :)
    0
    Rispondi a Gnuni Commenta l’articolo

  3. Avatar di Angela

    Angela 4 anni fa (2 Gennaio 2016 20:54)

    Bell'articolo questo! Fa riflettere... E quante cose, a partire dalle più piccole e banali si possono cambiare nel quotidiano per cambiarci la vita! Veramente, grazie per questo tuo blog (tutto!)...perché a volte non si ha il tempo o la furbizia di pensare a questi piccoli/grandi espedienti.
    0
    Rispondi a Angela Commenta l’articolo

  4. Avatar di Bice

    Bice 9 anni fa (11 Febbraio 2011 19:54)

    @ Eleonora. Spero di farti ridere e non arrabbiare ancora di più, ma... è stato spassoso leggerti!!! :-D @ FC, Amina ed Eleonora. Sul discorso "strategia": per come la intendo io, non è una cosa pensata troppo a tavolino, che ti impedisce di essere spontaneo. Però è evidente che non è nemmeno l'agire impulsivamente. Diciamo che è un mix, fatto di una ponderata spontaneità. Quando uno si conosce bene e ha un po' di esperienza del mondo, secondo me riesce a mediare tra le sue esigenze e ciò che vuole e la situazione in cui si trova, che a volte richiede di saper temporeggiare, usare le parole giuste, non dire tutto. Vedete, io avrei potuto anche arrabbiarmi molto per certe sue richieste, fare l'offesa e mandarlo impulsivamente a quel paese. Ne sarebbe venuta una serata struggente e romantica, forse avrei pure pianto un po'. E una volta facevo proprio così. Poi ho imparato che non ci si guadagna nulla e che magari ci si pente pure, appena gli spiriti si calmano. Allora sono stata ferma sulle mie posizioni ma senza attaccare. E senza dirgli cosa fare. Mi sono sfogata con un'amica e pure qui sopra. Lui non ha visto tutto il subbuglio interiore fatto di emotività che la cosa mi ha mosso, ma solo il risultato finale: poche parole, pacate e chiare, ma ferme. E non fredde. Ho dato voce anche ai sentimenti, ma senza esagerare, cioè senza attaccarlo. Avevo un po' di rabbia, ma l'ho lasciata scendere. In realtà era solo un meccanismo di difesa e ho voluto comunicare quello: "ti metto uno stop perché questo per me è troppo, questo no. Poi vedi tu". In questo modo lui l'ha presa bene. Ha capito che ho voglia di far funzionare le cose, in modo rispettoso per entrambi. Lui ha provato ad avere ciò che per lui era più comodo e ora sa che per me invece è un problema, quindi va cercata una soluzione diversa. Al momento ha detto qualcosa come: "fai la tua proposta". E io la farò. In realtà, per come lo conosco, so che tornerà alla carica, ma questa volta lo farà tenendomi più in considerazione, attento alle mie esigenze e non solo alle sue. Lui è capacissimo di farlo, me lo ha già dimostrato in passato. E non finge, non lo fa "solo per". Anche perché quando lo avrà fatto, trovando la giusta mediazione tra le reciproche esigenze, e mi vedrà così felice, sarà ancora più contento lui... E questo è uno dei nostri punti di forza, fin dall'inizio. Beh, io ho finito di lavorare per oggi... dunque buon w-e a tutti!
    0
    Rispondi a Bice Commenta l’articolo

  5. Avatar di FrancescaChiara

    FrancescaChiara 9 anni fa (11 Febbraio 2011 17:31)

    @ Bice: credo anche io che non ci sia alcun problema! tutto mi sembra molto fisiologico tra voi. . Amina ha ragione...e' necessario avere un prorpio progetto di vita, altrimenti si finisce per adottare quello altrui senza rendersene nemmeno conto, spacciandocelo magari pure per nostro. Ma le strategie...consentitemi di dissentire un po'. Quelle secondo me si mettono a punto strada facendo: non a priori. Altrimenti mi sembra piu' uno stare li' a programmare a tavolino, cosa per me impossibile nella vita.
    0
    Rispondi a FrancescaChiara Commenta l’articolo

  6. Avatar di Valentina.maidiremai

    Valentina.maidiremai 6 anni fa (12 Giugno 2014 16:55)

    ciao Ilaria, questo post sulla creatività me lo ero proprio perso. Ecco un'altro dei punti critici su cui vorrei lavorare. Il fatto è che ho sempre pensato di me stessa di esserne priva, di non aver nessuna fantasia e comunque penso ancora sia così. In effetti non sono solita cercare strade diverse per le varie situazioni che si presentano sul mio cammino. In effetti le domande poste da te nell'articolo mi riportano a questa convinzione: non so cosa vorrei essere nella vita fra tot anni, non riesco ad immaginarmi diversa e, così come non riesco ad immaginare come vorrei fosse un potenziale partner o quali potrebbero essere miei obiettivi su cui concentrarmi. Da questo punto di vista mi svuoto, non solo, non riesco nemmeno a pensarci, quando tento di farlo mi si cancella tutto dalla mente. Probabilmente è una grande paura del cambiamento la mia, e forse anche una innata caratteristica che mi appartiene. Non ho fantasia, non ho creatività, non ho obiettivi. Sono una donna di 47 anni con 3 figli ancora abbastanza piccoli e una separazione in corso. Devo dire che già le cose sono in cambiamento rispetto ad un anno fa va sicuramente meglio ma ipotesi sul futuro, no, non riesco. Posso anche dirti tanto per dare un'idea che questa separazione, pur con tutta la convinzione del caso, è in corso da circa 2 anni e ancora non abbiamo il coraggio di concluderla. Spero presto. Dalla mia ho che comunque la mia situazione in generale ha degli aspetti per cui sono soddisfatta, ho molti impegni ma ho comunque un lavoro che mi piace, dei figli che apprezzo, una discreta rete di amicizie. Però sullo sviluppare me stessa ho ancora molti punti di domanda...
    0
    Rispondi a Valentina.maidiremai Commenta l’articolo

  7. Avatar di Silvia

    Silvia 5 anni fa (15 Luglio 2014 23:59)

    Ciao Ilaria, per quanto mi riguarda io riesco ad immaginarmi diversa (e migliore) rispetto a come sono ora ma poi quando si tratta di passare all'azione e agire per concretizzare faccio spesso fatica. Riesco ad immaginarmi in un futuro come vorrei essere (e sento anche che è alla mia portata) ma spesso mi trovo a vivere le situazioni che potrei cogliere come occasioni per fare passi avanti con una sorta di distacco (non saprei come spiegarlo a parole)...del tipo che in un momento in cui dovrei agire penso "ora non sono così brava a fare questa cosa, ma in futuro cambierà", il punto è che penso che potrei e dovrei agire diversamente in quella circostanza ma poi, di fatto, non lo faccio. Credo che alla fine non sia così semplice modificare dei comportamenti radicati in noi da anni quindi non mi colpevolizzo eccessivamente per questo mio atteggiamento: sto facendo del mio meglio per cambiare e sono sicura che riuscirò a diventare la persona che ho sempre voluto essere. Io sono convinta di poter migliorare me stessa e coltivo questa idea già da qualche tempo, il tuo blog è uno strumento in più e un'ottima fonte di spunti per intraprendere la strada del cambiamento. :)
    0
    Rispondi a Silvia Commenta l’articolo

  8. Avatar di FrancescaChiara

    FrancescaChiara 9 anni fa (11 Febbraio 2011 18:45)

    @ Eleonora: sfogati....sfogati.... Immagino non sia facile ma se c'e' una che ce la puo' fare, quella sei proprio tu!!! :-)
    0
    Rispondi a FrancescaChiara Commenta l’articolo

  9. Avatar di Eleonora

    Eleonora 9 anni fa (11 Febbraio 2011 23:17)

    lupo solitario ora è da me in facebook:ci son riuscita!! :)))))
    0
    Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo

  10. Avatar di FrancescaChiara

    FrancescaChiara 9 anni fa (12 Febbraio 2011 0:34)

    Brava Eleonora: hai catturato nientepopodimenoche un lupo! tienitelo caro adesso, mi raccomando... :-)
    0
    Rispondi a FrancescaChiara Commenta l’articolo

  11. Avatar di Eleonora

    Eleonora 9 anni fa (11 Febbraio 2011 23:14)

    RICCARDO...com'è che una mia amica di fb della mia città,è sul tuo blog??? come cavolo ha fatto?:))))e tu dove sei,lupo solitario????:))))
    0
    Rispondi a Eleonora Commenta l’articolo